Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Salve dott vorrei sapere orientativamente quanta vita rimane a mio padre.ha un tumore al polmone chiamato microcitoma a più cellule con metastasi in testa alle ossa del collo al fegato nella colonna vertebrale nei reni nel bacino e nella tiroide.i medici hanno iniziato le cure palliative.so che non è preciso il vostro calcolo come quello degli altri medici ma vorrei sapere quanto vibra secondo lei.grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero perchè so quanto si soffre in queste situazioni, ma purtroppo non sono in grado di fare stime.

  2. Anonimo

    Salve, le volevo chiedere una cosa, ce mia zia che ha il tumore allo stomaco e dato che il tumore gli ha chiuso lo stomaco non può più mangiare niente se non bere qualcosina ad esempi l’acqua brodo di verdura… volevo sapere se gli infermieri medici.., possono dargli da mangiare attraverso la flebo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè lo stomaco si “chiuderebbe” ancora di più, perchè lei si sentirebbe ancora più ospedalizzata, perchè attraverso la flebo non è possibile fornire tutte le sostanze, …

      Ovviamente queste sono comunque solo ragionamenti generali, ogni paziente va valutato singolarmente e seguito dal medico che periodicamente verificherà la situazione.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Come detto si valuta caso per caso; ci sono bevande con proteine e sali minerali, ma non tutti i pazienti riescono a berle se c’è nausea. Il medico cosa ne pensa?

    3. Anonimo

      il medico ha la sua stessa opinione nel senso di non darle niente sperando che ci siano miglioramenti

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Dando un parere chirurgico confermo quanto detto dal Dott. Cimurro.

    5. Anonimo

      dato che ha lo stomaco chiuso di tumore non ci possono essere modi per curarlo ???

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo subentrano altri aspetti che riducono la fame: un tono dell’umore diminuito dalla preoccupazione, la nausea causata dai farmaci e dal tumore stesso.
      Sono equilibri delicati e temo che vadano discussi con il medico o con l’oncologo.

  3. Anonimo

    Salve. .volevo chiedere una cosa io ho mio padre malato di tumore polmonare con metastasi in testa nei reni e nel fegato e adesso abbiamo riscontrato un embolia polmonare. …quanto ha da vivere?

  4. Anonimo

    Dott
    Ho paura di un tumore , ho i l’infondi del collo ingrossati non so la misura precisa. Circa 1 cm più o meno ho paura di farmi visitare . Google dice di non allarmarsi troppo perche può essere che il mio organismo sta combattendo un allergia , io però di mattina un po’ di allergia la ho perché sono allergico al fieno e lo ho fuori casa . Inoltre ho una minuscola infezione all alluce del piede non ho alcun dolore alcun sintomo apparte che li ho ingrossati da circa 40 gg ,tutto il giorno non faccio che manipolarli cerco risposta alla domanda è sintomo di tumore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Smetta di manipolarli, smetta di cercare una diagnosi con Google e si faccia visitare da un medico, con buona probabilità non sarà nulla di importante, ma va verificato.

    2. Anonimo

      Tg apposto , in realtà la Cisa del problema era ciò che pensavo sono passati 3gg di antibiotici e si iniziavano a vedere gli effetti , se non si vedevano dovevo fare la biopsia ma fortunatamente Tutto ok che paura!!!

  5. Anonimo

    E ormai un anno ke vivo cn la paura di un tumore fatti esami tutto ok..ho 27,anni ma mi.vedo dimagrire passo la giornata solo a pensare a un possib tumore ke ho…la notte mi sveglio e penso e da quand mi alzo a quando vado a letto mi guardo in continuazione x vedere a cosa potrei averlo ho paura a tornare dal medico…mi sento sempre stanca….uffa

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questi casi ritengo indispensabile un supporto psicologico, eventualmente supportato da una cura farmacologica.

      Si sta rovinando la vita.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Probabilmente questo periodo di forte stress ha causato un calo delle difese immunitarie, la febbre potrebbe essere espressione di un’infezione virale, ci si ammala anche in estate. Concordo col consiglio del collega, deve cercare di metabolizzare l’accaduto e andare avanti, facendo forza su tutto quello che ancora ha da vivere e che può condividere. Si faccia coraggio, se proprio non riesce a migliorare la situazione cerchi un sostegno psicologico. Saluti.

  6. Anonimo

    I bambini mi danno sicuramente la forza di andare avanti ma stasera sto proprio male..ho come dei sintomi influenzali dolori sparsi e malessere generale…nn so se sia collegato al lutto

  7. Anonimo

    Gentili dottori..purtroppo mia nonna dopo una lunga agonia se ne e’ andata mercoledì 6 luglio..si e’ aggravata martedì sera le avevano dato anche l’ossigeno perché nn respirava bene ma il suo corpo nn ce l’ha fatta… Lei mi ha cresciuto e il mio dolore e’ troppo forte..ho quasi paura di nn superare..da quel giorno ho frequenti mal di testa sono nervosa rispondo male a tutti e a volte ho come la sensazione che tutto sia falso che lei ancora sia a casa… Come se fosse tutto normalissimo e nn ho vissuto nulla di brutto! Perche questi sbalzi di umore? Ieri sono stata al cimitero e ho realizzato che lei purtroppo nn ce piu ma ancora sono incredula…!!! A volte piango e poi smetto subito…ho un umore altalenante nn ho voglia di sentire nessuno ho anche due bambini piccoli che mi stressano parecchio…nn credo che nn la rivedro’ piu!!! L’ultimo saluto per me e’ stato devastante vederla nella bara ancora di piu! Ma era come se fosse irreale…e’ successo troppo in fretta…tutti mi dicono che ora sta bene e anche io ci credo ma nn realizzo ancora… A volte ho attacchi di fame altri no nn mangio nulla e da stamattina ho forte mal di testa
    .. Aiutatemi a capire come affrontare questo lutto cosi atroce… Lei per me era una madre!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si lasci sopraffare dal dolore, ma cerchi comunque di accettarlo e viverlo, in modo da riuscire prima a elaborarlo e poi superarlo.

      Purtroppo adesso sembra impossibile, ma sono sicuro che i suoi due bambini le daranno la forza per farlo; se capisse che il dolore è troppo forte non abbia paura di parlarne con il medico.

  8. Anonimo

    Grazie del suggerimento…vedremo come andra’… Ma in questi casi finche assumono liquidi e i reni funzionano non si rischia un blocco renale giusto? Perche lei beve poco…

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, se i liquidi sono comunque reintegrati non importa quanto beva, ma la funzione renale può ugualmente deteriorare progressivamente, in conseguenza dell’attività cardiocircolatoria. State facendo tutto quel che si può, l’importante in questi casi è evitare le sofferenze. Saluti.

  9. Anonimo

    Dottore…mia nonna e’ ancora con noi…per fortuna ma sta avendo una lunga agonia… Mangia poco solo latte ormai e beve poco… Le hanno fatto le flebo per aiutarla un po… Dopo otto bottiglie hanno smesso perche la dottoressa le ha detto che bastano… Non sappiamo ancora quanto possa andare avanti cosi da ieri dice di vedere morti intorno a se e chiama sempre i defunti….sta soffrendo molto…

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, in questi casi è difficile dire qual è la cosa giusta da fare. Cercate di non farla soffrire instaurando una adeguata terapia del dolore anche a base di oppioidi e statele accanto. Coraggio

  10. Anonimo

    Salve dottore ho un sincera domanda da porgli. Mia nonna è affetta da adenocarcinoma ormai allo stato terminale, i dottori ci hanno messo di fronte alla dura verità e siamo confusi dalle sue sintomatiche. Ultimamente, sembrava stare meglio, riusciva ad interagire, dormiva meno, rideva e scherzava con gli sta attorno, questo da quando è sotto l’effetto della morfina. Oggi invece è in uno stato confusionale, ha ricordi risalenti a 10 anni fa, confonde la notte con il giorno e le sue gambe dal ginocchio in giù sono fredde. Dorme continuamente. La prego, attendo una sua risposta. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero per questa situazione; la causa degli attuali sintomi potrebbero essere i farmaci, oppure il tumore stesso.

  11. Anonimo

    Salve dottore…volevo informarla sulla realta’ della mia nonna che non stava bene.. E’ andata avanti restando a letto paralizzata completamente cieca fino ad oggi… Da un po di giorni pero’ ha perso lucidita’ parla di cose del passato chiama sua madre i suoi fratelli deceduti da anni…. Dice cose senza senso… Mangia poco ha difficolta’ nel deglutire… Dorme sempre e’ stanca.. Inoltre ha le gambe fredde dal ginocchio in giu e calde fino a sopra dove e’ fredda ha chiazze violacee come sangue in tutta la gamba…ma lei non sente freddo..la pressione ballerina e battiti irregolari. Non ci aspettiamo miglioramenti ma non sappiamo ancora fino a quando possa avanti.. Lei cosa pensa di questi sintomi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Temo che purtroppo il quadro sia al di là delle mie competenze; il medico è stato avvisato di questo peggioramento?

    2. Anonimo

      Si il medico la visita spesso le stavano dando delle.gocce per dormire ora le hanno.sospese perche pensano siano quelle…vedremo come va nei prox giorni… Gli anni ci sono e’ tutto l’insieme….

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo in questi momenti l’obiettivo diventa ridurre al minimo la sofferenza del paziente e per chi gli sta accanto diventa tutto più difficile, sia emotivamente che fisicamente.

  12. Anonimo

    Salve, Vi scrivo perchè a mio padre circa 15 mesi fà è stato diagnosticato un tumore ai polmoni trattato all’oncologia di Mirano Ve con chemioterapie in vari cicli. Sembrava ripreso benissimo ed invece dopo un anno con una tac hanno scoperto un piccolo tumore alla testa. E’ stato sottoposto a vari cicli di radioterapia che però a mio avviso non hanno servito a nulla anzi hanno abbastanza disabilitato mio padre. Ora dopo altri cicli di un’altro tipo di chemio (così han detto i dottori) mio padre ha cominciato a camminare sempre meno fino a non camminare più, non riesce più ad alzarsi dalla sedia e sbanda continuamente a destra fino a cadere. Ora è stato ricoverato lunedì 23/05/2016 e i dottori han detto che è in fase finale, che il corpo non accetta più le terapie e che ormai non c’è più nulla da fare che palliativi… Chiedo se è possibile vedere tutte le carte di ciò che ha fatto mio padre perchè io ho il dubbio che sia stato sbagliato qualcosa o che comunque qualcosa si possa ancora fare anche perchè mio padre parla e capisce tutto e non mi pare proprio all’ultimo stadio, anche perchè l’ultima t.a.c. e’ stata fatta a marzo e a quel tempo una dottoressa aveva addirittura detto che c’erano molte speranze di guarigione. Come può essere cambiato tutto il quadro clinico in così breve tempo visto che comunque non è più stata fatta nessuna t.a.c. a mio padre?
    in attesa di una Vostra risposta, ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi sento di esprimere giudizi sulla situazione clinica, mi dispiace, mentre le confermo che può fare richiesta per avere la cartella clinica.

  13. Anonimo

    Salve Dott ho la mia cognata che ha una metastasi al livello lombare provenienti da un tumore al cevice di quarto stadio e un metastasi al polmone ore è alle cure palliative seguito da casa .. E che da due giorni dorme tanto le urine metà giornata sono scure e metà giornata sono più chiare e cosciente quando gli parli mentre dorme. Dimentica un po ultimamente è ha un colore sicurissima sul viso..Il problema è che io sono da sola durante la giornata è non solo cosa fare ..preciso che sta a casa mia e io li faccio da assistente e volevo sapere quanto sopravvive una persona così malata cosi e come si capisce che è al termine. .Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento di darle una risposta; porrei le stesse legittime domande al medico che la segue.

  14. Anonimo

    Buongiorno
    un mio caro amico è malato terminale causa tumore ai polmoni. Purtroppo, nonostante sia stato inserito in una sperimentazione a uso compassionevole, non ha giovamenti. Negli ultimi tempi non ha tregua dal dolore è stremato, stanco .. sta malissimo.
    Nemmeno la morfina e il fentanyle gli danno più sollievo.
    Ma perchè il dolore in questi casi arriva a essere così violento?
    Mi scusi per la domanda ma davvero non mi capacito nel vederlo soffrire così..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non c’è risposta a questa domanda ed anche la medicina si trova in questi casi in difficoltà nel cercare un compromesso soddisfacente tra efficacia antidolorifica e lucidità del paziente.

      Mi dispiace davvero…

  15. Anonimo

    dottore mi scusi mia mamma e’ in una fase brutta che a il tumore nelle ossa e nn cammina piu il medico curante dice che per le medicine bisogna andare personalmente mia mamma da lui ma come fa se non cammina piu’
    lo posso denunciare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi sento di esprimere giudizi non conoscendo la situazione nel complesso, ma al suo posto valuterei forse più semplicemente di cambiare medico (avendo cura di parlare prima con quello che andrà a scegliere, per spiegare nel dettaglio la situazione).

  16. Anonimo

    Dottore salve.. Volevo aggiornarla su mia nonna.. Erano due giorni che sembrava stare un pochino meglio ieri sera invece si e’ sentita male di nuovo ha avuto due abbassamenti di pressione frequenza 96-63 e battiti regolari durante questi abbadsamenti lei respirava e parlava a fatica sembrava fare proprio gli ultimi respiri e poi si riprendeva e iniziava a russare.. Stamani alle 4 si e’ ripresa parla sta meglio… Nn sappiamo piu che pensare secondo il cardiologo il cuore sta bene.. Pero nn capiamo a cosa si riferiscano questi cali di pressione…che poi la portano a stare male! Grazie premetto che le analisi stavano meglio.. Sodio un po basso ma nei limiti della norma….grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha 96 anni, il cuore sta bene ma l’organismo è sicuramente un po’ affaticato.

  17. Anonimo

    Dottore mi scusi le scrivo ancora.. Ieri le ho detto che mia nonna si era ripresa aveva grande energia… Oggi nn e’ piu cosi purtroppo da stamattina dorme di nuovo e dice di sentire dei macigni sugli occhi non riesce sd aprirli piu! Parla appena e nn vuole tanto mangiare!!! Nn sappiamo piu cosa pensare…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non sono in grado di aiutarla, se fossi al suo posto cercherei di cogliere ogni attimo buono e far in ogni caso sentirei a lei la vicinanza continua della famiglia.

  18. Anonimo

    Salve dottore le scrivo ancora per dirle che mia nonna sembra stare un po meglio! E’ stata ricoverata in ospedale per stato di sopore e disidratazione e celebropatia vascolare.. Ora e’ a casa.. All’ospedale si era ripresa adesso di nuovo dorme mangia parla a fatica… Ieri faceva fatica a parlare ed e’ a letto ormai da qualche mese… Non aveva piu la forza di stare neanche sulla carrozzina… Stamattina mi hanno detto che aveva una grande energia voleva alzarsi dal letto scendere era sveglia! Mi aiuti a capire io nn la vedi una cosa positiva perché ho letto che prima di morire c’ e’ una ripresa di energia.. E’ il suo caso? Se nn se la sente di esprimere un giudizio non lo faccia ma la prego mi aiuti a capire grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Impossibile dirlo, ma data la situazione credo che la cosa migliore sia vivere alla giornata.

  19. Anonimo

    Buongiorno dottore. Ho una nonna di 96 anni quasi da circa tre mesi ha un tumore cutaneo ha eseguito un mese di radioterapie in una casa di cura in cui non l’hanno poi cosi trattata benissimo.. Tornata a casa circa un mese fa a iniziato a stare male essere debole a nn riuscire a stare piu sulla sedia( gia disabile da vari anni) oltretutto cieca da tanto.. Ora sono un paio di giorni che fa alti e bassi a volte e’ assente altre ride e parla ma da ieri fa fatica a respirare respira a bocca aperta e fa dei lunghi sospiri… Fatica a parlare ed ha cambiato la voce.. Sta a aletto con le flebo perche disidratata e col catetere perche non andava piu in bagno si era bloccata… Lei quanto pensa che possa andare avanti? Sono segni premonitori di morte?? Le radio che ha subito l’hanno buttata giu ma sta peggiorando giorno per giorno!!! Mi aiuti a capire la prego..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è alcun motivo di pensare ad un tumore, ma è solo attraverso la visita che è possibile formulare una diagnosi.

  20. Anonimo

    Salve dottore ho notato dei linfonofi latocervicali di circa mezzo centimetro sono molto molli e anche al linguine… ieri sera mi e venuta la febbre circa 37.4 sono un ragazzo di 14 anni ho molta paura di farmi visitare da un medico e devo dire che sto prendendo delle compresse perche avevo dei vermi nelle feci…..vorrei sapere I’ll suo parere

  21. Anonimo

    Salve.
    Sono una studentessa universitaria di 22 anni.
    Vivo con mia nonna da otto anni.
    Da uno, ha un cancro ai polmoni. Ora è in fase terminale. Tra ieri ed oggi, i reni sono al collasso. Io e mia zia, sorella di mio padre ci occupiamo di lei. Non vivo più. Non vado più all’università da tre mesi, mi occupo della casa, sia della pulizia che dell’aspetto economico. Da sempre lei è l’unica persona che si è occupata di me. Sta andando via tra strazi e lacrime. Quando tempo crede che ci vorrà? Quanto deve ancora soffrire? Soffre di cuore. Mio padre non si cura di me e, al contrario devo essere io ad occuparmi di lui. Mia madre vive lontana, nonostante questo è molto presente. Ho bisogno di un aiuto psicologico. Ho allontano le mie amicizie e parlo malvolentieri di come mi sento con la mia amica più fidata. Soffro molto nel dare agli altri un fardello così pesante. Pensieri così cupi. Ho paura di non riuscire a riprendermi. Se dovessi raccontarle un pensiero felice, non me ne viene in mente nessuno.
    È la prima volta che mi apro così tanto. Cosa posso fare? Non mi sento mai compresa.
    Ho abbandonato la mia vita, per stare con lei, assisterla in ogni piccola cosa. Ora che la sua vita terminerà la mia vita sarà stravolta. Nessuno più mi sveglierà con il sorriso o, mi darà consigli sulla vita. Se avrò bisogno di conforto sarò sola. Continuo a chiedermi se ho fatto abbastanza per lei e, l mia risposta è continuamente no.
    Ho bisogno di aiuto e, sono troppo orgogliosa per chiederlo. Le mie urla silenziose non vengono colte. Mi troverò a vivere da sola, in questa casa piena di cose sue. Quando siamo sole, lei ed io, mi chiede di ucciderla perché non riesce a vivere così. È umiliata dalla sua invalidità, è una larva. Senza capelli, gonfia di cortisone. I suoi occhi sono spenti, non ha più quella luce che era un faro per me.
    La notte non dorme ed io con lei. Di giorno dorme ma, io devo essere sveglia per occuparmi del cibo. Rifiuta il mangiare, cucino tre o quattro piatti a pranzo e a cena sperando che mangi qualcos’altro.

    Grazie, sono riuscita a liberarmi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quando non sarà più accanto a lei fisicamente la guarderà ogni giorno da una stella e la aiuterà a riprendersi; le garantisco che ha fatto tutto quello che era in suo potere e probabilmente anche di più e questo è quello che le rimarrà alla fine di tutto, la consapevolezza di esserle stata vicino fino all’ultimo istante come sua nonna c’è sempre stata per lei.

    2. Anonimo

      CIAO Margarita sono messa come te , anke mia madre carcinosi peritoneale . Nn mi curo piu’ neanke io . Sto’ soffrendo molto nn riesco piu’ neanke a dormire il pensiero ke fra’ un po’ nn ci sara’. Tutto passa , ho gia’ perso mio padre , mio marito e ora sto’ perdendo anke lei. resteranno nel mio cuore. CERCA SOLO DI ESSERE FORTE. MI SONO COSTRUITA UNA CORAZZA.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente un po’ di ansia, od al limite una leggera sindrome parainfluenzale; senta anche il medico, ma a mio parere non c’è motivo di pensare a nulla di più.

  22. Anonimo

    Dott mi sono ricordata vhe la febbricola ieri non ce l ho avuta solo oggi e avant ieri .e la cosa strana che mi succede dopo che mi prendo rabbia

  23. Anonimo

    In tutta la giornata non e ho .mangio bevo sono attiva ecco volevo precisare pure questo.e ho notato che in questi giorn mi sale dopo che prendo discussioni con mio marito

  24. Anonimo

    Salve dottore ho 23 anni e da tre giorni ogni sera verso le 20 comincio a sentire brividp di freddo mi misuro la temperatura e risulta 37 e 2.
    Da precisare che due giorni fa’ ho avuto un infiamazzione alla tonsilla destra e mal di denti .
    E poi non so se centra fra 5 gg mi arriva il ciclo .
    Ho mOlta paura su internet parla anche di tumori

La sezione commenti è attualmente chiusa.