Ultima modifica 08.10.2019

Indice degli articoli

Tumori benigni

I tumori maligni più comuni

Cos’è un tumore?

Le cellule sono i mattoni di ogni organismo vivente e un tumore, seconda causa di morte in Italia dopo le malattie cardiovascolari, nascono a livello di una singola cellula.

Il corpo crea continuamente nuove cellule, per sostituire quelle vecchie che vanno incontro a morte programmata; in alcuni casi questo processo non va a buon fine, nuove cellule possono crescere in modo incontrollato e/o quelle vecchie non muoiono quando dovrebbero.

Anche queste cellule malate possono andare incontro alla divisione cellulare come tutte le altre, con il risultato che ad ogni nuova replicazione si raddoppia il numero di cellule e nasce così una massa che prende il nome di tumore.

I tumori possono essere benigni o maligni, la differenza principale è che quelli maligni possono

  • invadere i tessuti circostanti,
  • staccarsi dalla massa originale e diffondersi ad altre parti del corpo.

Il termine tumore, o cancro, non indica una malattia, ma numerose patologie; si conoscono più di 100 tipi di tumore, che di norma prendono il nome del tessuto dove nascono (per esempio tumore al cervello, tumore al seno, …); quando si verifica la dispersione di cellule tumorali nel resto dell’organismo queste prendono il generico nome di metastasi.

I tumori non sono contagiosi, ma in molti casi non è possibile individuare una causa alla base della comparsa di un tumore, ma la ricerca dimostra che uno stile di vita è l’arma migliore di cui disponiamo per ridurre il rischio di svilupparne uno, per esempio attraverso:

  • una dieta sana,
  • una regolare attività fisica,
  • abolizione di alcool e fumo.

9 casi su 10 sono diagnosticati in soggetti con più di 50 anni.

La chirurgia è il trattamento d’elezione per la maggior parte dei tumori, ma purtroppo non sempre è una strada praticabile; le alternative più comuni consistono nella chemioterapia e nella radioterapia. Le possibilità di successo sono ampiamente variabili in base a caratteristiche quali tipo di tumore, aggressività stato di salute generale, … ma ciò che accomuna la gran parte dei casi è l’importanza di una diagnosi precoce.

Articoli Correlati