1. Domanda

    Salve dottoressa, sono un ragazzo di 24 anni e da un anno soffro di fascicolazioni in tutto il corpo a volte formicolii nelle dita delle mani.

    Tengo a precisare che soffro d’ansia, e che sono intenzionato a parlare con un neurologo a riguardo ma vorrei iniziare col sapere il vostro parere, da una settimana a questa parte ho come la sensazione che l’alluce del piede sinistro è mezzo addormentato e anche trillice e il pondolo del piede destro.
    ogni tanto ho difficoltà a camminare come se mi cedesse una delle due gambe.
    tengo a precisare che questi sintomi tranne l’ultimo delle dita che è recente, si erano già manifestati 2 mesi fa per poi quasi scomparire.

    Potrei continuare con altre sintomologie che mi hanno accompagnato durante tutto l’anno ma non finiremmo piu’, ora, vorrei sapere se tutti questi sintomi possono o meno essere associati ad uno stato di stress e ansia o addirittura a malattie come l’ipocondria.
    O se devo semplicemente affidarmi ad un neurologo.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, l’ipocondria non è una malattia, è una forma di paura, timore di avere malattie che non si hanno; può comunque farsi valutare da un neurologo, visti i sintomi che però non ci danno grande motivo di preoccupazione, ed eventualmente farsi seguire da uno specialista invece per l’ansia e lo stress che ne deriva, che può essere causa dei disturbi che ha descritto.

  2. Domanda

    Salve,

    Ho 30 anni, da un pò di tempo a questa parte ho avuto si intorpedimento delle dita dei piedi.
    Da qualche settimana l’intorpedimento e calo di sensibilità si è estesa a tutte e due le gambe fino ad arrivare al basso ventre, inoltre ho anche le dita delle mani e le braccia intorpidite.
    I raggi alla colonna non danno segni di lesioni ossee.
    Abbassando il collo avverto delle scosse nella parte inferiore della schiena.
    Lunedì ho una visita neurologica, dovrei preoccuparmi?
    Grazie

    1. Domanda

      I sintomi alle gambe affievoliscono dopo che sto seduto, solo un leggera insesibilità all’alluce, ma sono invece marcati al risveglio al mattino. Inoltre mi accorgo che si accentuano in quando sono sotto pressione o stress.

  3. Domanda

    Inoltre i sintomi si affievoliscono dopo che sono stato seduto e mi rialzo per una camminata, ma si accentuano sotto pressione e sono marcati al mio risveglio, o dopo una camminata più impegnativa.

    1. Dr. Roberto Gindro

      Ha mai sofferto di ansia?

    2. Domanda

      Non in modo eccessivo

    3. Dr. Roberto Gindro

      La mia sensazione è che possa essere questa la causa, ma è corretto verificare con un neurologo; se mi tiene al corrente mi fa piacere, anche e soprattutto se fossi in errore.

    4. Domanda

      Grazie

  4. Domanda

    Scusate il disturbo…ormai sono si e no una decina d’anni che ogni tanto ho questo problema…non ne avevo mai dato troppo peso data la eccessiva attività fisica…diciamo che ho un po’ tutti i muscoli che in determinate azioni si “contrattiono” faccio esempio…sto seduto…mi alzo mi si ” induriscono ” i muscoli delle cosce come se farei io il muscolo…però non ho nessun tipo di dolore..cosa che fatto il primo passo poi sparisce…e così come braccia ecc…ho notato che me lo fa solo se faccio movimenti veloci….apro, chiudo la mano…dopo un paio di volte mi si “irrigidiscono” le dita e poi dopo tutto bene!! Non so può influire lo stile di vita??!dormo poco mangio “male”…sempre in piedi e faccio un lavoro pesante…diciamo che mi riposo poco…ma ultimamene ne ho sentito parlare e mi è presa un po’ d’ansia

  5. Domanda

    Quei sintomi non li ho sempre…non sono molto frequenti

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, dal momento che sono sintomi che ha ogni tanto da 10 anni e che ha detto che fa una vita stressante, di non alimentarsi bene e di non riposare bene , la causa più verosimile di questi disturbi è proprio il suo suo stile di vita. Ovviamente è comunque consigliabile farsi visitare dal suo medico e in caso fare analisi di controllo. saluti

    2. Domanda

      Grazie…in questi giorni andrò dal dottore e se lo ritiene necessario faro le visite dovute…grazie

  6. Domanda

    Un mio amico ha iniziato a soffrire di crampi forti in tutto il corpo…… e molto dimagrito e adesso ha cominciato anche a camminare male…

    Posono essere sintomi correlati?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Vista la situazione credo necessiti di fare al più presto dei controlli, saluti

  7. Domanda

    Salve da 1 settimana che la gamba sx e come se avessi muscoli tesi a volte doloranti..e debole E il dolore parte dal fondo schiena fino tutta la gamba.Quando faccio movimenti mi fa male e da preoccupare? Da premettere che sono molto ansioso,ho 21 anni cosa puo dipendere?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, è possibile che abbia una lombosciatalgia; probabilmente c’è qualche alterazione al rachide lombare che si ripercuote a tutto l’arto inferiore. Ne parli con il suo medico per decidere se fare una terapia antiinfiammatoria o qualche controllo specifico. saluti

    2. Domanda

      Allora nulla di preoccupante? Anche xke soffro di mal di testa che parte dal collo fino al lobo temporale sx e non vorrei che fosse qualcosa.Grazie in anticipo

  8. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

    Salve di nuovo, non è il caso di preoccuparsi o di pensare a chissà cosa, ma si faccia visitare dal suo medico. saluti

  9. Domanda

    buongiorno
    sono una ragazza di 30 anni , dal 2006 ho il diabete mellito tipo 1 insulino dipendente, da 1 anno mi hanno diagnosticato anche il morbo di crohn e faccio terapia biologica da aprile di questo anno.
    da un mese circa ho dolori forti alle gambe e in più ho come delle scosse elettriche a braccia gambe e piedi ed inoltre ho dei sintomi strani, mi sembra come se avessi un continuo tremolio/dondolio.
    cosa potrebbe essere ??

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

    2. Domanda

      A chi devo rivolgermi allora?

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Intanto ne parlerei con i medici che la tengono in cura, eventualmente per i sintomi descritti consulterei un neurologo

  10. Domanda

    Buongiorno dott./ssa,
    intanto vi faccio i complimenti per il supporto e i buoni consigli che offrite.
    Riguardo alla domanda volevo sapere se i traumi cranici potrebbero in futuro causare la SLA. Io ho sentito dire che ci sono pugili che non l’hanno mai avuta nonostante i forti traumi ricevuti in carriera. Le chiedo questo perchè circa 12-13 anni fà(ero bambino) caddi da uno scivolo(circa un metro) e sbattei la testa per terra. Secondo lei questo trauma potrebbe in futuro causarmi problemi? non so dire inoltre se il trauma fosse stato grave perchè apparte un ribaltamento delle pupille per circa un min. non ho avuto altri sintomi e ricordo perfettamente le dinamiche dell’accaduto. Scusatemi se me ne sono approfittato e grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, no non ci sono studi che dimostrino una correlazione tra i traumi e la SLA, che è una patologia degenerativa la cui causa rimane sconosciuta nella gran parte dei casi.