Tutte le domande e le risposte per Pancreatite acuta: sintomi, cause, dieta e cura
  1. Domanda

    Salve dottore
    Mio nonno dovrebbe seguire una cura farmacologica di antinfiammatori e antidolorifici per un problema alla colonna vertebrale,ma il medico curante entra in crisi perché lo scorso anno a causa di alcuni farmaci prescritti da lui mio nonno ha avuto una pancreatite acuta. Quali antinfiammatori e antidolorifici potrebbe assumere senza avere conseguenze

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, dipende da molti fattori, che tipo di problema ha nello specifico, per quanto tempo deve durare la terapia, le patologie concomitanti eventuali e il quadro clinico d’insieme insomma, ma sono sicura che il suo medico saprà quali farmaci può prescrivere con relativa sicurezza.

    2. Domanda

      Mio nonno ha un’ernia al disco,il dolore non passa,è due settimane che non può alzarsi dal letto

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Non possiamo consigliare farmaci senza conoscere bene il paziente, soprattutto sapendo che nel suo caso ha poi avuto effetti collaterali importanti . Deve deciderlo il suo medico di fiducia. saluti

  2. Domanda

    Buonasera,l anno scorso ho fatto analisi e
    avevo gamma gt,fosfatasi alcalina,bilirubina alte…faccio ecografia addome e trivano fegato steatosico,,,dopo 4 mesi la,ripeto…cisti al fegato…dopo 5 mesi.la,ripeto…cisti al.pancreas…faccio rmn con mdc…esito” ipmn”…faccio.econdoscopia.esito”
    conferma ipmn multifocale”I medici che mi seguono mi dicono che e’ una neoplasia che cresce molto.lentamente,,,sono diabetica…il mio grande pensiero e’…chissa’ degenera…ogni sei mesi faccio controlli…ora faro’ ecografia addome e visita,gastroenterologica…e marcatori tumorali sono molto preoccupata…ho 55 anni…ma xche’ non.si puo’ intervenire prima che degeneri??!!grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, è vero che può avere una crescita molto lenta, sicuramente da ciò che hanno valutato i medici non emerge sospetto di malignità, altrimenti l’iter sarebbe stato diverso, e quello che si consiglia in questi casi e il controllo nel tempo della lesione, per verificare eventuali cambiamenti. Molte persone ne sono affette e ci convivono tranquillamente da anni, per cui mi fiderei degli specialisti che la seguono.

  3. Domanda

    salve mi chiamo salvatore quiondici anni fa sono stato operato di pertonite e mie venuta pure la setticemia e ho avuto una pancreatite acuta emorragica da allora ho avuto soltanto l amilasi un po altine intorno ai 180 quelle totale e le lipasi intorno ai 40 cioe normali da una settimana mi è stata diagnosticata il diabete mellito tipo 2 c’ e qualche correlazione con quanto successo grazie per la risposta buona sera

    1. Dr. Roberto Gindro

      Essendo passati 15 anni onestamente non credo, ma non mi sento di garantirglielo.

  4. Domanda

    Buonasera volevo sepere se una pancreatite cronica iniziale è curabile e se può creare altre patologie.grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, è curabile attraverso una corretta dieta e le terapie relative ai possibili problemi che può creare, tipo il diabete, dipende molto dal caso particolare.

  5. Domanda

    Buonguorno mi è stata diagnosticata un pancreatite cronica iniziale premetto che nn fumo e non bevo e non ho mai avuto dolori, volevo sapere se ci sono cure e quali sono le aspettative di vita…

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, dipende dal grado di malattia, esistono comunque farmaci in grado di far mantenere al paziente una normale qualità di vita. Ma le hanno detto quale potrebbe essere la causa?

    2. Domanda

      La causa potrebbè essere un trauma toracico a seguito di inciden te e un uso eccessivo di farmaci dovuto allo stesso. Volevo sapere se è curabile e se è le aspettative di vita considerato che alle fasi iniziali. Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro

      Sono domande a cui solo il medico che la sta seguendo può risponderle con certezza, perchè dipende dalla gravità della situazione; dalle sue parole mi sembra che si possa essere ragionevolmente ottimisti, ma ripeto, è solo un’impressione.

  6. Domanda

    Salve dottore è circa 2 anni che ho un dolore vicino alla bocca dello stomaco a destra appena sotto le costole,ho fatto ecografia della addome negativa ho fatto gastroscopia negativa e pensando che fosse il colon ho fatto anche colonscopia negativa anche quella,mi hanno dato varie cure ma questo dolore appena mangiato continua a farmi male anche al tatto,sono due anni che continuo con questo dolore,secondo lei cosa potrebbe essere? Il pancreas? Ma si può vedere una pancreatite con l ecografia?????grazie aspetto la sua risposta

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      La pancreatite potrebbe essere diagnosticata con l’ecografia, ha fatto anche qualche analisi del sangue? potrebbero essere solo dolori interocostali, se le indagini sono tutte negative non saprei cosa consigliarle senza una valutazione mirata del quadro clinico.

    2. Domanda

      Si ho fatto anche analisi del sangue tutto negativo.ma questo dolore ogni volta
      A che finisco di mangiare o mi fumo una sigaretta rinizia più forte di prima .non e” un dolore intercostale perché è appena sotto le costole a destra ma più vicino alla bocca dello stomaco e quando premo e poi respiro profondo ho tanto male.secondo lei cosa può essere?

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Potrebbe trattarsi di reflusso e/o ernia jatale.

  7. Anonimo

    La pancreatite può causare un tumore al pancreas?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Non può causarlo direttamente, ma se cronica ne è un fattore di rischio.

  8. Anonimo

    È vero che l’assunzione di alcolici può portare alla pancreatite?

  9. Anonimo

    Si guarisce dalla pancreatite acuta?

  10. Anonimo

    La risonanza magnetica è esaustiva per vedere la presenza di tumori al pancreas?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Si tratta sicuramente di un esame tra i più informativi da questo punto di vista, ma il cui risultato va sempre letto in un’ottica più globale (sintomi, valori ematici, …); soprattutto raccomando di evitare di sottoporsi all’esame se non espressamente prescritto dallo specialista.