Galattorrea: cause, sintomi e cura

Ultima modifica

Cos’è la galattorrea?

La galattorrea non puerperale è una condizione caratterizzata dalla comparsa di secrezioni di latte dal seno, al di fuori del fisiologico contesto dell’allattamento materno.

Si tratta di un sintomo, non di una malattia, e può colpire anche uomini e bambini.

Cause

La manifestazione di galattorrea è fortemente suggestiva di iperprolattinemia, ovvero un’eccessiva produzione di prolattina (l’ormone normalmente responsabile della produzione di latte nel post-gravidanza); tra le cause principali:

Anche lo stress può essere causa di un aumento dei livelli circolanti di prolattina ed esistono infine casi di galattorrea apparentemente senza causa (idiopatica).

Uomo

Sebbene più comune nelle donne, la comparsa di una secrezione lattescente può essere talvolta osservata anche nell’uomo, in genere come conseguenza di

  • un aumento della quantità circolante di prolattina per le stesse cause viste in precedenza,
  • una riduzione del testosterone (spesso accompagnata da ginecomastia).

Neonati

Lo sviluppo di galattorrea nei neonati è in genere legata ad un’elevata quantità di estrogeni che hanno superato la placenta ed hanno così raggiunto la circolazione del neonato.

Si tratta tipicamente di una condizione temporanea e destinata a risolversi rapidamente ed in modo spontaneo.

Fattori di rischio

La galattorrea è più comune nelle donne di età compresa tra 20 e 35 anni e in quelle con parti alle spalle.

Sintomi

La galattorrea è essa stessa un sintomo e non una malattia; è caratterizzata dalla produzione di una secrezione lattescente dalle mammelle al di fuori dell’allattamento.

La perdita può essere

  • spontanea o provocata (ad esempio per stimolazione del capezzolo),
  • monolaterale o bilaterale (ovvero interessare solo un seno o entrambi).

Essendo di norma associata ad un’eccessiva produzione di prolattina è spesso associata ai relativi sintomi tipici, come ad esempio:

Pericoli e prognosi

La prognosi è strettamente dipendente dalla causa scatenante; limitandoci all’osservazione del sintomo la galattorrea spesso tende a risolversi senza trattamento, ma si raccomanda di segnalare comunque al medico eventuali episodi per una diagnosi esatta del disturbo.

L’osservazione di una secrezione non lattiginosa (sanguinante, giallastra, …) richiede immediata attenzione per escludere la possibilità che sia espressione di un tumore al seno.

Diagnosi

La diagnosi delle cause di galattorrea in genere prevede uno o più dei seguenti step:

Esame del seno

Getty/andresr

Come si cura?

Poiché la produzione di latte è un segno e non una malattia, la cura viene in genere indirizzata alla patologia di base, almeno quando nota; nei casi di un’eccessiva produzione di prolattina è possibile ad esempio ricorrere alla somministrazione di medicinali in grado di contrastarne l’aumento.

Fonti e bibliografia