Tutte le domande e le risposte per Esofago di Barrett: sintomi, terapia e dieta
  1. Domanda

    Salve dottore ,ho fatto due giorni fa la gastroscopia e ho l’esofago di Barret, ho sentito a lungo andare per 10 anni o di più può diventare un tumore. Chiedo a lei, questo “tumore” (spero che non mi succeda) all’esofago di Barret porta alla morte? Devo preoccuparmi? E’ un tumore benigno? Un’altra cosa le chiedo, Esofago di Barret può portare in continuo salivazione alla gola fermo in gola? Facendo l’intervento per la pulizia all’interno all’esofago si evita di far venire il tumore? Grazie, attendo una risposta chiara da lei in quelle domande che le ho detto,senza saltarle una. La ringrazio anticipatamente e per il tempo perso che ci dedichi a noi pazienti,attendo con ansia la tua risposta.
    A presto,
    Ciao Dottore 🙂

    1. Dr. Roberto Gindro

      1. Non è assolutamente detto che diventi un tumore.
      2. La sensazione in gola può essere dovuta al reflusso.
      3. Non mi è chiarissimo cosa intenda per “pulizia all’interno”, ma immagino parli di chirurgia endoscopia e sì, è un trattamento che si prende in considerazione per ridurre il rischio di tumore.

    2. Domanda

      Grazie di avermi risposto,scusami se ti assillo un po’. mio padre mi dice se dovesse essere un tumore non succede nulla,non so se mi nasconde qualcosa. È un tumore cattivo o non le fa nulla? termino con questa mia ultima domanda e la ringrazio molto di avermi risposto sopra. A risentirci dottore . 🙂

    3. Dr. Roberto Gindro

      Un tumore non è mai una buona notizia, ma:
      1. Non è detto che compaia,
      2. negli ultimi anni le armi che abbiamo a disposizione per fronteggiarlo sono decisamente più efficaci che in passato.

  2. Domanda

    Da qualche ieri che avverto un fastidio all esofago penso perché se ingoio saliva non sento dolori ma se bevo acqua o mangio mi fa male……la prima volta che mi succede…….siccome fumo vorrei sapere lei cosa ne pensa grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, potrebbe trattarsi di esofagite da reflusso gastrointestinale. E’ utile parlarne con il suo medico per valutare bene la situazione e per farsi prescrivere qualche farmaco che può migliorare la sintomatologia. Saluti

  3. Domanda

    Il mio medico è in ferie lei cosa mi consiglia?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Il primo passo rimane la visita medica, per esempio dal sostituto del suo medico.

    2. Domanda

      Ma non c’è ancora andrebbe bene il gaviscon

    3. Dr. Roberto Gindro

      Senza una diagnosi certa non è possibile individuare terapie adatte.

  4. Domanda

    Salve egregio dottore,
    qualche anno fa mi hanno diagnosticato una esofagite da reflusso gastroesofageo corrosiva di tipo B. Da allora prendo omeprazen da 20mg e non ho avuto più grossi problemi, anzi direi che sono stato decisamente meglio. Il mio medico mi ha suggerito di prenderlo a vita. Da qualche settimana però sto avvertendo un fastidio alla gola con una leggera raucedine, erutto molto e ho un fastidio davanti al torace nella parte alta. Ho paura di avere qualcosa o che la patologia possa essersi aggravata. Nel 2014 mi sono risottoposto a gastroscopia e non è stato evidenziato nulla di anomalo alle pareti. Lei cosa mi consiglia adesso per questo tipo di fastidio? Grazie.

  5. Domanda

    mi sono dimenticato di dirle che la mia età è di 50 anni.

    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Nei cambi di stagione è comune riscontrare un lieve peggioramento; lo segnali al medico le suggerirà come modificare la terapia temporaneamente.

  6. Domanda

    Buongiorno.da circa 15gg avverto bruciore lingua /gola che alle volte si irradia nel naso.a cosa posso attribuire questi fastidiosissimi sintomi che non mi fanno concentrare .

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, sono sintomi che potrebbero essere dovuti anche a carenze vitaminiche ( gruppo b) o di ferro e altri elementi. La lingua e la gola sono arrossate?

    2. Domanda

      Salve dottore io soffro di esofagite da reflusso e mi hanno diagnosticato esofago di barret senza displasia si può guarire dell’esofago di barret e quali sono i rischi di sviluppare un tumore ?? Grazie dottore e che sono molto preoccupato e anche se il mio gastroenterologo mi ha tranquillizzato dicendomi che tenendo sotto controllo il rischio è di meno.ma l’alimentazione può influire sull esofago di barret. Grazie dottore

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Deve ovviamente curare bene il reflusso, perché è quella la causa principale, quindi dieta anti-reflusso e terapia in primis; se non c’è displasia il rischio è molto basso, quindi concordo col gastroenterologo sul fatto di tenerlo sotto controllo in modo tale da non arrivare alla displasia che aumenterebbe il rischio di trasformazione successiva.

    4. Domanda

      Mi scusi dottoressa io soffro da quando sono piccolo da reflusso e in pratica ho fatto la gastroscopia 8 anni fa senza biopsia e mi hanno detto di fare la cura solo con axganon 20 mg, avendo dolori si da bambino alla bocca dello stomaco mi hanno diagnosticato lesofago di barret adesso prendo esopral 20 mg mattina e sera ,obisbax e esoxx one alle 10 e alle 5 di sera e il peridon prima pranzo e prima cena per 3 mesi posso guarire con questa cura e la dieta che sto facendo oppure da questa patologia non si guarisce?? Grazie dottoressa ho solo 27 anni ecco perché sono tanto preoccupato

  7. Domanda

    Ultima domanda dottoressa e dopo non la disturbo più se possibile a rispondermi ieri ho un po esagerato perché ero ad una festa e purtroppo ho dovuto mangiare un po di pizza e cose che non dovrei assolutamente mangiare la notte ho avuto acidità , come è possibile che la prima volta che ho fatto la gastroscopia mi hanno dato l axagon e non ho avuto mai problemi di acidità anche se avevo alcune volte forti dolori alla bocca dello stomaco che duravano 5 giorni , e adesso con una cura molto più forte mi è salita l’acido?? È possibile che lesopral non mi fa effetto come l axagon ? Però il gastroenterologo mi ha detto che più adatto L esopral !!! Grazie ancora dottoressa

    1. Dr. Roberto Gindro

      1. Purtroppo in questi casi è improbabile che si possa guarire definitivamente, in genere l’obiettivo è gestire il disturbo.
      2. In teoria Esopral dovrebbe essere efficace quanto Axagon, anche se possono subentrare sensibilità individuali.
      3. La spiegazione risiede probabilmente nell’aver esagerato ieri sera.

    2. Domanda

      Grazie mille dottore

  8. Domanda

    Da qualche giorno, appena ingoio qualsiasi cosa ( liquidi o solidi ) compare un dolore fortissimo dalla gola che si irradia in tutto il petto sino alla bocca dello stomaco, ma non oltre. Impensabile ingerire “caldo” anche se tiepido.
    Nono se è significativo: nei giorni precedenti ho maifestato un dolore “sordo” alla schiena. A causa di un intervento di implantologia ortodontica e al dolore forte ho preso bentelan e antibiotici, nonchè antidolorifici per piùdi 2 settimane.
    Grazie per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe essere un sintomo di reflusso, non aspetti oltre e lo segnali al medico.

    2. Domanda

      La ringrazio per la tempestività nella Sua risposta.
      Provvederò ad andare subito dalla mia Dottoressa.
      Un cordiale saluto

  9. Domanda

    Salve dottore è da un Po di mesi ce quando mangio qualsiasi sia il boccone avverto un dolore allo stomaco è come se facesse fatica a inghiottire quest’estate mangiando un pezzo di salsiccia mi si è bloccato nella bocca e non riuscivo più a farlo scendere ho dovuto sdraiarmi e così ila tempo ha fatto il suo corso ma lo spaventoè rimasto rimane il fatto che ogni volta che mangio sto molto attento ai bocconi

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, le capita sempre? Sia coi cibi solidi che liquidi? Intanto bisogna masticare bene e a sufficienza, cosa che spesso per fretta non facciamo; se dovesse persistere il disturbo le consiglio una visita gastroenterologica per tranquillità.

  10. Domanda

    Ho tatto una gastroscopia dalla quale è risultato un sospetto esofago di barrett. Desidero comunicarti che non ho mai avuto alcun problema soltanto un po’ di catarro in gola senza alcun dolore sia in gola che sull’esofago . Fra una decina di giorni ritirerò’ il referto cosa ne pensi? Grazie per la tua gentile risposta. Vittorio

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.