Disfunzione erettile (impotenza): cause, cura e rimedi

Ultima modifica 06.08.2019

Introduzione

La disfunzione erettile (impotenza maschile) è una condizione caratterizzata dall’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente.

Avere problemi di erezione di tanto in tanto non è necessariamente un motivo di preoccupazione, se invece la disfunzione erettile è un problema continuo può causare

  • stress,
  • problemi relazionali

ed influenzare la propria autostima.

Si parla di disfunzione erettile nel caso in cui:

  • si riesce talvolta a raggiungere un’erezione, ma non ad ogni occasione in cui ci sarebbe la volontà di avere un rapporto sessuale,
  • si ottiene un’erezione, ma questa non dura abbastanza a lungo per portare a termine il rapporto (oppure non è sufficiente).

La disfunzione erettile è una condizione molto comune, soprattutto negli uomini più anziani, ma questo non significa che sia una trasformazione naturale legata all’invecchiamento; anche se può risultare imbarazzante parlarne con il proprio medico, è importante che il sintomo ottenga l’attenzione medica necessaria. Problemi nell’ottenere o mantenere un’erezione possono essere il segno di una condizione di salute che richiede un trattamento, come ad esempio

  • patologie cardiache,
  • diabete non sotto controllo.

In questi casi trattare il problema sottostante può essere sufficiente a risolvere i problemi di impotenza, in caso contrario esistono farmaci e trattamenti specifici.

Cause

L’eccitazione sessuale maschile è un processo complesso che coinvolge

  • cervello,
  • ormoni,
  • emozioni,
  • nervi,
  • muscoli
  • e vasi sanguigni.

La disfunzione erettile può derivare da un problema a livello di un qualsiasi punto di questa cascata di meccanismi interconnessi tra loro, derivando per esempio da:

  • condizioni mediche,
  • farmaci
  • e stress.

Individuare la natura del problema è importante per poterla trattare in modo efficace e, quando possibile, definitivo.

Quando un uomo diventa sessualmente eccitato il suo cervello invia segnali ai nervi del suo pene; i nervi comandano un aumento del flusso di sangue all’organo, che aumenta quindi di volume e rigidità.

Schema del meccanismo alla base dell'erezione

iStock.com/JFalcetti

Tutto quanto interferisca con il sistema nervoso o con la circolazione del sangue potrebbe portare a disfunzione erettile, ma allo stesso modo tutto ciò che riguarda il livello di desiderio sessuale (libido) può a sua volta causare difficoltà di erezione, perché una libido ridotta rende più difficile per il cervello attivare l’erezione. In questo senso condizioni psicologiche come la depressione possono ridurre la libido, così come alterazioni dei livelli ormonali.

Cause organiche di disfunzione erettile

Nella maggior parte dei casi la disfunzione erettile è causata da un disturbo organico, cioè fisico.; cause comuni includono:

Cause psicologiche di disfunzione erettile

Il cervello gioca un ruolo chiave nello scatenare la serie di eventi fisici che conducono all’erezione, a partire dalle sensazioni e dall’eccitazione sessuale; diversi fattori possono quindi interferire con l’eccitazione causando e peggiorando una condizione d’impotenza:

La disfunzione erettile tuttavia molto spesso ha cause sia fisiche che psicologiche, per esempio un paziente diabetico che manifesti le prime difficoltà in fase di erezione, svilupperà facilmente ansia che peggiorerà ulteriormente il sintomo.

Fattori di rischio

Con l’avanzare dell’età, le erezioni possono impiegare più tempo per avvenire e possono non essere soddisfacenti. Potrebbe essere necessaria una maggiore stimolazione del pene per ottenere e mantenere l’erezione. Questa non è una diretta conseguenza dell’invecchiamento, di solito è il risultato di problemi di salute sottostanti o dell’assunzione di farmaci, situazioni più comuni con l’avanzare dell’età.

Ci sono tuttavia alcuni fattori di rischio importanti che è bene conoscere:

  • mancanza di esercizio o attività fisica,
  • obesità,
  • fumo,
  • colesterolo alto,
  • glicemia elevata,
  • pressione elevata.

Sintomi

I sintomi associati all’impotenza possono includere:

  • difficoltà ad ottenere un’erezione,
  • problemi a mantenere un’erezione.

Complicazioni

Le complicazioni legate alla disfunzione erettile in quanto sintomo sono:

  • vita sessuale insoddisfacente,
  • perdita d’intimità con il partner, con il risultato di una relazione più tesa,
  • depressione, ansia e peggioramento dell’autostima,
  • impossibilità di diventare padre attraverso rapporti naturali.

Quando chiamare il medico

Il medico di famiglia è un buon punto di partenza in caso di problemi di erezione e si raccomanda di riferirgli eventuali difficoltà che durino più di due settimane; verrà prima di tutto valutato lo stato di salute generale, perché il sintomo può essere il primo segno di condizioni di salute più importanti come malattie cardiache (quando afflusso di sangue al cuore è bloccato o interrotto), metaboliche, diabete, …

Diagnosi

In genere il primo passo consiste nel consultare il proprio medico di famiglia od un medico di medicina generale. Nel caso di particolari situazioni di salute puoi invece andare direttamente dallo specialista (andrologo/urologo e sessuologo, rispettivamente per cause organiche e psicologiche).

Il medico prima di tutto stilerà un’accurata anamnesi riguardo a:

  • età,
  • sintomi,
  • salute fisica e mentale,
  • consumo di alcol o sostanze stupefacenti,
  • assunzione di farmaci.

Verranno poi poste alcune domande sulla storia sessuale del paziente; non c’è nulla di cui vergognarsi! Per il medico un paziente con disfunzione erettile è come un paziente con raffreddore, è semplicemente un uomo che in questo momento non si trova in condizione di pieno benessere.

Potrà essere chiesto:

  • da quanto tempo si manifesta il disturbo,
  • se è possibile ottenere qualsiasi grado di erezione con il vostro partner, da soli o al risveglio,
  • se si è stati in grado di eiaculare o comunque raggiungere l’orgasmo,
  • il grado di libido (ossia il livello di desiderio sessuale).

Probabilmente verranno effettuati dei controlli medici di base:

  • misurare la pressione del sangue per vedere se si soffre di pressione alta (ipertensione),
  • ascoltare la frequenza cardiaca per verificare la presenza di eventuali anomalie,
  • misurare altezza, peso e circonferenza della vita per rilevare eventuale sovrappeso,
  • esami del sangue (glicemia, colesterolo, livelli ormonali).

Un’indagine visiva del pene può essere effettuata per escludere cause anatomiche (condizioni che influenzano la struttura fisica del pene). Se si hanno sintomi di un ingrossamento della prostata, come la minzione debole o irregolare, potrà essere un ulteriore momento di indagine.

Gli esami del sangue possono anche verificare la presenza di condizioni di salute sottostanti. Ad esempio, la misurazione dei livelli di ormoni come il testosterone può escludere condizioni ormonali, come l’ipogonadismo (un livello anormalmente basso di testosterone). Potranno poi essere richiesti esami più specialistici come:

  • iniezione intracavernosa di farmaci vasoattivi, che comporta l’iniezione di un ormone sintetico nel pene per aumentare il flusso di sangue,
  • ecografia,
  • ecocolodoppler del pene,

Un fenomeno d’impotenza che si manifesta in ogni condizione suggerisce una causa potenzialmente fisica, nel caso in cui si verifichi per esempio solo in coppia suggerisce una causa psicologica.

Può essere infine consigliata una consulenza psicosessuologica.

Cura e rimedi

Esiste una certa varietà di opzioni per trattare la disfunzione erettile: causa e severità della condizione e il sottostante problema di salute sono fattori importanti per il medico, che prescriverà il migliore trattamento per ciascun caso illustrando rischi e benefici di ciascun farmaco (quando necessario) considerando anche le preferenze del paziente.

Farmaci orali

I farmaci per via orale sono un trattamento di successo della disfunzione erettile per molti uomini e rappresentano probabilmente l’approccio terapeutico più comune; comprendono fra l’altro

  • Sildenafil (Viagra®),
  • Tadalafil (Cialis®),
  • Vardenafil (Levitra®),
  • Avanafil (Spedra®).
Fotografia di compresse blu per la cura dell'impotenza

iStock.com/Rpsycho

Tutti e quattro i farmaci funzionano attraverso lo stesso principio, aumentando il flusso sanguigno nel pene per permettere di avere un’erezione in risposta a una stimolazione sessuale (in assenza di stimolazione o di desiderio non ci sarà alcuna erezione). Questi farmaci variano nel dosaggio, nella durata d’azione e nei loro effetti collaterali.

È bene non aspettarsi di risolvere immediatamente e/o definitivamente il problema, potrebbe essere necessario cooperare con il medico per trovare il farmaco e la dose più adeguata.

Prima di assumere qualsiasi farmaco prescritto per la disfunzione erettile (compresi i farmaci da banco od i rimedi erboristici) chiedi sempre il parere del tuo medico o del farmacista. Anche se questi farmaci possono aiutare molte persone, non tutti gli uomini possono assumerli per curare l’impotenza, perché potenzialmente in grado di causare effetti collaterali anche importanti.

Altri farmaci

Tra gli altri farmaci per la disfunzione erettile ricordiamo:

  • Auto-iniezione di Alprostadil (Caverject®). Con questo metodo si usa un ago sottile per iniettare alprostadil alla base o sul lato del pene. Ciascuna iniezione di solito produce un’erezione in 5 – 20 minuti e con una durata di circa un’ora. Poiché l’ago usato è molto sottile, il dolore nel sito di iniezione è di solito minore rispetto ad una normale iniezione. Gli effetti collaterali possono includere sanguinamento nel sito d’iniezione, erezione prolungata e formazione di tessuto fibroso nel sito d’iniezione.
  • Terapia sostitutiva di testosterone. Alcuni uomini soffrono di disfunzione erettile a causa di bassi livelli di testosterone e possono necessitare di una terapia sostitutiva.

Le pompe per pene, chirurgia e protesi

I farmaci possono non essere efficaci o possono non essere una buona scelta per tutti i pazienti, in questi casi il medico può raccomandare un rimedio diverso come:

  • Pompe per il pene. Una pompa per il pene (un dispositivo a vuoto) è un cilindro con una pompa a mano o alimentata a batteria. Il cilindro è posto sopra il pene e poi la pompa è usata per generare il vuoto nel cilindro. Questo vuoto che si crea spinge il sangue nel pene. Una volta ottenuta l’erezione si fa scorrere un anello a tenuta intorno alla base del pene per mantenervi il sangue dentro e tenerlo in erezione. L’erezione di norma dura abbastanza a lungo per un rapporto completo. Rimuovi l’anello a tenuta dopo il rapporto sessuale.
  • Protesi peniene. Questo trattamento comprende il posizionamento chirurgico di dispositivi ai due lati del pene; queste protesi sono o gonfiabili o malleabili e fatte con silicone o poliuretano. I dispositivi gonfiabili ti permettono di controllare quando e per quanto tempo avere un’erezione. Quelli malleabili tengono il pene fermo, ma in grado di piegarsi. Questo trattamento può essere costoso e di solito non è raccomandato fintantoché tutti gli altri metodi siano stati provati. Come per qualsiasi intervento chirurgico, c’è il rischio di complicazioni come infezioni.
  • Chirurgia vascolare. In rari casi la disfunzione erettile può essere causata da un vaso sanguigno leso che rende necessaria la chirurgia per ripararlo.

Consulenza psicologica

Se la disfunzione erettile è causata da stress, ansia o depressione il tuo medico può suggerire di visitare uno psicologo o un sessuologo clinico; anche se la causa è qualcosa di fisico l’impotenza può creare stress e tensione nel rapporto.

Medicina alternativa

Diversi rimedi alternativi sono usati per trattare la disfunzione erettile, ma sono necessari più studi per una valutazione approfondita di sicurezza ed efficacia, come ad esempio:

  • agopuntura,
  • ginseng rosso coreano (Panax ginseng),
  • yohimbina,
  • DHEA (deidroepiandrosterone), un ormone che è un componente essenziale per il testosterone,
  • ginkgo,
  • L-arginina.

Mentre alcuni di questi rimedi sembrano essere relativamente sicuri, altri sono più rischiosi e possono interagire con i farmaci o causare altri problemi. Prima di usare qualsiasi integratore concordane l’uso con il tuo medico per essere sicuro che sia sicuro per te, specialmente se hai problemi di salute cronici.

Alcuni prodotti alternativi che sostengono di essere efficaci per la disfunzione erettile possono essere dannosi; indagini di Altroconsumo hanno più volte dimostrato le numerose insidie che si nascondono dietro all’acquisto di farmaci su Internet.

Alimentazione per combattere impotenza

  • Preferire alimenti freschi, ricchi di ossidanti ed acqua (frutta e verdura, naturalmente), e ridurre al minimo il consumo di grassi animali (formaggi grassi, insaccati, burro). Tutto il vostro sistema circolatorio ne trarrà un enorme beneficio, che si rifletterà anche sulle vostre prestazioni sessuali; è risaputo infatti che l’erezione è dovuta all’afflusso di sangue all’interno dei corpi cavernosi del pene, quindi vene e capillari in perfetta forma ne faciliteranno il meccanismo fisiologico.
  • Una dieta troppo ricca di zuccheri semplici (contenuti nei dolci) può provocare una risposta insulinica abnorme che ha come conseguenza un calo di testosterone.
  • Bere molta acqua aumenta la fluidità del sangue, che può fluire più facilmente all’interno dei corpi cavernosi.

Prevenzione

Oltre ad aiutare a migliorare la disfunzione erettile, i seguenti consigli possono anche migliorare la salute generale e contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (condizioni che influenzano il vostro cuore e dei vasi sanguigni).

Fonti e bibliografia

Articoli Correlati