Tutte le domande e le risposte per Carenza di sonno: perchè e quanto dormire?
  1. Domanda

    Dottore sono quattro gg che nn chiudo occhio ne anche x un ora mi hanno delle gocce zero effetti mi era già sucesdo a febbraio che avevo paura di invecchiare ma con la melanina qualche ora dormivo è durato tre gg ora nn so più vosa fare sto nel letto chiudo occhi ma nulla ….. Ho paura di risolverla e di morire sono in fase ciclo gli ormoni posso influenzare cosa devo fare

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, gli ormoni sicuramente influiscono, ma potrebbe valere la pena valutare con il medico un approccio farmacologico e psicoterapico per superare queste fobie.

  2. Domanda

    Gentile dottore, assumo tavor 1mg prima di dormire e qualche mezzo retta della tisana rilassante, tavor lo assumo da settembre dopo il ricovero neurologico e sto avendo parecchie insonnie. Mi addormentò tardi mi sveglio quasi ogni ora poi se non mi stanco vado in insonnia secondo lei e il tavor che ha smesso gli effetti? Devo farmi bagni bollenti? Assumere a distanza tisana rilassante? Mi aiuti a capire. Sono in lacrime.
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

  3. Domanda

    Quindi niente aiuto? 🙁

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

  4. Domanda

    Il tavor lo prendo da settembre può calare l effetto?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, possibile.

  5. Domanda

    buona sera dottore volevo dirle ma perchi a il sintomo di dormire 14/15 ore al giorno svegliandosi varie volte ad es 2 o 3 ma poi dormire ancora come se il mio corpo volesse sempre bisogno di riposo

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi perdoni, ma non ho capito.

  6. Domanda

    Dottore io non capisco perché non riesco più a dormire la notte ….dormo una due ore e poi mi rigiro nel letto fino al mattino….ho letto cosa può causare e mi ha messo paura….che posso fare? Mi aiuti

    1. Dr. Roberto Gindro

      Età?

  7. Domanda

    Salve dottore, io sono convinto che ognuno di noi ha le proprie ore di sonno di cui necessita, che non per forza 7 o 8 ore, anche di meno purchè ci si senta riposati; capita un pò a tutti almeno una volta nella vita di non dormire per molteplici cause, ansia, problemi psicologici, depressione, ecc. ecc., ho letto che la mancanza di sonno potrebbe causare, tra le altre, la morte delle cellule cerebrali compromettendo la plasticità neuronale, quindi la concentrazione dell’individuo, ora se ciò avviene, in quale arco della vita, e non è possibile fare più niente?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Condivido totalmente la sua premessa, non siamo tutti uguali.

      In giovane età i margini di tolleranza sono sicuramente superiori, ma in genere non c’è modo di recuperare cellule cerebrali morte (anche se in realtà ci sono meccanismi di compensazione, come un aumento numero di connessioni fra quelle rimaste).

    2. Domanda

      Grazie per la risposta, ma in un’età di circa 40/45 anni il nostro organismo è ancora tollerante?

    3. Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente meno di quando ne aveva 20.

    4. Domanda

      sarebbe interessante sapere cosa ne pensa la medicina ufficiale purtroppo i Italia sempre latitante Secondo alcune fonti non so quanto attendibili più si dorme e meglio è Ma a chi ci possiamo rivolgere per avere risposte attendibilli ?

      [CUT: Chiedo cortesemente di mantenere la discussione su un piano prettamente medico]

    5. Dr. Roberto Gindro

      Specialisti che lavorano nei centri per la cura dei disturbi del sonno, in genere probabilmente si tratta di neurologi.

  8. Domanda

    Salve dottore. La mattina appena alzato sento ancora stanchezza agli occhi, una stanchezza che poi sembra alleviata; la notte delle volte mi rigiro, ma sembra che dormo anche se ammetto di non ricordarlo lucidamente con certezza. Questa è la mia situazione Ho compiuto 36 anni a luglio, sono uno studente lavoratore, iscritto all’università. Poi credo un altra cosa, che non si rispettano dei tenori di vita adeguatii e correlata alle stesse esigenze che si vivono in famiglia tra i componenti. Secondo lei da cosa potrebbe dipendere, anche se già ho un motivo che ritengo possa essere valido

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente la situazione famigliare e lo stress in genere incidono moltissimo.

  9. Domanda

    Dottore ho 38 anni e soffro già da diversi anni di microrisvegli notturni. Li chiamo così perchè mi sveglio durante la notte ma mi riaddormento in fretta. Solo che questa cosa avviene da una a più volte e ovviamente questo pregiudica le mie energie durante la giornata. In attesa di rivolgermi a uno specialista esistono integratori che possano anche in minima parte sopperire a questo sonno disturbato?

    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Esistono numerosi integratori che possono aiutare (in farmacia sapranno consigliarle, alla fine si tratta sempre delle solite 2-3 sostanze), ma se l’energia durante la giornata è sensibilmente diminuita da questi risvegli forse ne parlerei prima con il medico di base.

  10. Domanda

    Grazie 1000, certamente il sonno è fondamentale. Però nel frattempo che mi decida esistono integratori proprio per “sonno perso” o immagino che siano integratori di energie? I classici magnesio, potassio, ecc ?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Punterei di più ad integratori che favoriscano il sonno; agirei cioè sulla causa più che sul sintomo.