Tutte le domande e le risposte per Asma bronchiale: sintomi, allergia, terapia
  1. Domanda

    Salve dottore , 15 anni,ho da parecchio tempo anni direi una tosse catarrale non frequente durante la giornata .Ho una piccola rinite allergica e spesso in inverno soffro di bronchiti ;secondo lei cosa può essere questa tosse?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Rinite allergica cronica?

    2. Domanda

      No no é una piccola rinite non cronica ,la tosse è comparsa prima che scoprissi di avere questa rinite .Inoltre son stata sempre a contatto con muffe in stanze cosa potrebbe essere ?

    3. Domanda

      No no ho dimenticato di dirle che son sempre stata a contatto con muffe e che la tosse è comparsa prima della rinite

    4. Dr. Roberto Gindro

      Il primo pensiero è che possa comunque essere legata a un’allergia, perchè nel suo caso ipotizzare un reflusso mi sembra poco plausibile. Raccomando comunque di verificare con il medico.

  2. Domanda

    Ieri sera ho avuto un attacco d’asma ma altre volte risolvibile con bentelan…ma questa volta no …ho ancora fame d’aria.
    Che posso fare sono in vacanza e non so che fare.
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro

      Guardia medica.

  3. Domanda

    Buonasera dottore,il mio ragazzo soffre d’asma da bambino con la febbre alta. Ora soffre ancora ma senza febbre, solo tossisce e a volte dolore al petto quando tossisce. Gli viene sempre questo problema ogni anno,a causa della polvere in montagna che lui lavora anche in campagna. Ha allergia della polvere e non solo, anche qualche piante o fiori. Sai dirmi e’ una cosa pericolosa se non si cura? Lui quando comincia a sentire questo fastidioso all’inizio non si cura subito,ma ha un vizio di aspettare di peggiorare per poi curare in ritardo, e’ questo che mi preoccupa. E’ una cosa pericolosa? Lui cura con l’inalatore aliflus50mg/500mg/dose di polvere.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, l’asma è una malattia cronica e come tale andrebbe curata sempre con farmaci broncodilatatori. Ne esistono molti tipi tra cui quello usato dal suo compagno. Tuttavia per valutare la gravità della situazione e la terapia corretta sarebbe opportuno rifare una spirometria e visita pneumologica.Saluti

  4. Domanda

    Buona sera dottore ho mio figlio con una tosse terribile che non le da tregua… lui è anche asmatico cosa posso darle grazie anticipatamente

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, appena può dovrebbe essere visitato da un medico per escludere infezione delle vie aeree. Nel frattempo se ha tosse e anche broncospasmo potrebbe essere utile fare aerosol con cortisonico e broncodilatatore ( es. clenil e broncovaleas). Lo faccia anche bere per mantenere una buona idratazione e misuri la febbre. Saluti

  5. Domanda

    Sono asmatica e allergica a profumi e gatti, e a vari farmaci ,alcuni giorni fa sono entrata in contatto prolungato con prima il profumo ( senza troppe reazioni) e poi gatto, e qui è scoppiata la reazione allergica ( occhi gonfi, raffreddore, tosse e crisi d’asma che non avevo da anni), preso clenil compositum e antistaminico… La reazione è durata per qualche altra ora, preso altro antistaminico e ancora clenil… Ridotto a zero occhi gonfi, raffreddore, ma sono rimaste una leggera tosse e fatica a respirare per vari giorni.. che mi consiglia? Passa da solo?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, è comunque un soggetto asmatico per cui nei casi di riacutizzazione di malattia potrebbe essere utile fare terapia con cortisonico per un periodo di tempo e rivalutare la gravità della malattia con spirometria. Ne parli con il suo medico. Saluti

    2. Domanda

      Buongiorno dottore , sono allergica ai metalli e lavoro a contatto ultimamente dopo una broncopolmonite fatta tre anni fa mi è rimasta la bronchite e ho sempre come un piccolo fischio quando respiro . sono sempre molto stanca con male alla testa e sonnolenza continua , premetto che soffro anche di depressione , certi sintomi possono essere legati alla mia alle gia? Grazie .

    3. Dr. Roberto Gindro

      Sì, l’allergia può sicuramente esserne causa, ma raccomando di fare il punto con il medico per verificare.

  6. Domanda

    Buonasera, mi chiamo Allegra,
    soffro d’asma allergica da quando ero piccolissima, me l’hanno diagnosticata a due anni, adesso ne ho 16.
    Ad ogni crisi faccio cure comprendenti aereosol di clenil compositum, ventolin, e deltacortene. Quando le assumo pero io ne risento moltissimo perche inizio a sentire forti dolori al petto alla schiena e alla testa. Quando mi prende la crisi inizia facendomi venire forti mal di gola e farti raffreddori poi sento chiudermi le vie respiratorie e se non prendo il cortisone non riesco proprio a respirare, spesso al blocco delle vie respiratorie mi segue una fortissima tosse. Sono allergica al cane al gatto al polline alle egraminacee e soprattutto agli acari della polvere. Le chiedo aiuto, più di questo non so cosa fare lei avrebbe qualche consiglio da darmi?
    Cordiali saluti Allegra.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, purtroppo dall’allergia non si guarisce, ovviamente la prima cosa da evitare è l’esposizione agli allergeni, e portare sempre con sè la terapia d’emergenza. Per il resto deve proseguire con le terapie prescritte, e farsi rivalutare nel tempo dall’allergologo, possono essere necessari aggiustamenti della terapia in base ai periodi.

    2. Domanda

      Grazie mille per i consigli, proverò a farmi rivalutare la terapia, buona giornata.
      Allegra

    3. Domanda

      ciao Allegra, l allergologo non ti ha detto che puoi ricorrere al vaccino che ti desinsibilizza dagli allergeni?

  7. Domanda

    Salve dottore le scrivo per mio figlio.. ha due anni e mezzo..appena inizia io freddo inizia anche raffreddore e tosse.. la notte è molto secca e dura per ore,la mattina è meno frequente ma molto più forte fino a fargli quasi mamcare il respiro. L anno scorso gli è stata diagnosticata un’asma allergica curata con il distanziatore con ventolin e flixotide. Quest anno è stata diagnosticata un’asma bronchiale(non ricordo bene i termini). La sriamo curando con un puff di ventolin ogni 8 ore seguitp dopo 5 minuti da 2 puff di flixotide ogni 12 ore (testuali parole scritte dal pediatra. Non mi è ancora chiaro la questione dei 5 minuti e delle 12 ore visto che il ventolin deve essere fatto ogni 8 ore!) Comunque vorrei sapere cosa fare oltre le prove allergiche.. non so magari è possibile una visita specialistica e di che tipo..perche fin ora non vedo risultati oltre che da essere asma allergica ora è diventata piu grave. Vorrei essere certa della gravità della malattia.quando respira non sento alcun fischio ma solo naso un po chiuso e sembra russare. Grazie dell’attenzione che vorrà darmi.

    1. Dr. Roberto Gindro

      Può rivolgersi in un centro specializzato, come il Gaslini di Genova, il Regina Margherita di Torino, il Meyer di Firenze o simile.

      Condivido le perplessità sui 5 minuti, che direi che valgono solo per quella unica somministrazione al giorno in cui l’orario coincide.

  8. Domanda

    Ho 20 anni.
    Da piccola ho sofferto d’asma ed ero allergica agli acari della polvere. Poi non ho più avuto problemi di nessun tipo.
    È da un po però che a volte mi sento come mancare l’aria e ho bisogno di fare un respiro a polmoni pieni. E questo a volte mi causa un leggero dolore al petto più a sinistra.
    Cosa può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Ogni quanto succede? Dopo aver fatto questo respiro passano tutte le sensazioni o persistono per minuti/ore?

    2. Domanda

      Dopo aver fatto il respiro passa tutto però sento un piccolo dolore al petto. La cosa si ripete non subito, però se non lo faccio mi sento proprio mancare l’aria.
      A volte quando sono stressata mi capita di dover fare questi respiri spesso.

    3. Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe essere legato allo stress/ansia, ma è senza dubbio da verificare con il medico.

    4. Domanda

      Salve dottore, la mia bambina di 7 anni ha una tosse secca e continua (tranne la notte) che persiste da circa due settimane, è secca e non c’è catarro. La visita pediatrica ha confermato che i bronchi sono liberi e abbiamo iniziato da 6 gg una cura cortisonica via aerea (aerosol) e orale (Bentelan) senza alcun miglioramento quindi da due gg è stato introdotto L’antibiotico ma a tutt’oggi, anche se con qualche miglioramento, la tosse persiste. Cosa devo fare?

    5. Dr. Roberto Gindro

      Usa già l’umidificatore in casa? In certe situazioni fa miracoli.

  9. Domanda

    Salve dottore,da quest estate soffro di tosse con catarro.ho fatto le radiografie al torace visto che pensavo fosse bronchite curata male(ho fatto vari antibiotici aerosol) ma non é bronchite perche non ci sono focolai presenti allora la dottoressa mi ha detto che sono infiammata alle vie aeree…ho fatto una cura di aerosol con mucolitico ecortisone cortisone per bocca antistaminico…ma niente ho sospeso tutto visto che non c era miglioramento…mi sono affidata a metodi naturali miele e limone…il muco é quasi sparito la tosse anche…ma ieri sera é tornato il sibillio durante la respirazione…sarä asma?la dottoressa mi ha dato uno spray in caso che sentivo rumore…ma ero davvero migliorata senza farmaci come mai questo rumore dinuovo?vorrei guarire definitivamente…

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, ha fatto una cura con mucolitici?vista la durata della sintomatologia forse è il caso di fare una visita pneumologica, fuma? Quello può ovviamente influire, raccomando di verificare però col medico.

  10. Domanda

    Soffro fin da bambina di problemi di respirazione e rinite allergica. Da circa alcuni mesi, più o meno una volta al mese, mi sento come una specie di pressione che parte dal petto e arriva fino al collo o testa. Non so descriverla bene, dura poco, e se faccio un respiro in genere riesco a controllarla. E’ come se qualcosa stesse per scoppiare…

    Per corretteza, devo dire che non é l’unico disturbo che mi capita.

    1. Domanda

      Ho dimenticato di dire che alcune notti, mentre dormo o sto per prendere sonno, sento come se la trachea si restringesse, comme se con ogni respiro si restringesse. Se mi sveglio e prendo l’antistaminico in genere passa.

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Da quanto tempo non si fa rivalutare? farei una visita pneumologica/allergologica, probabilmente è il caso di rivedere la terapia, potrebbe servire una modifica, non è detto che vada sempre bene nel corso del tempo.

    3. Domanda

      Purtroppo é da un bel po’ di tempo che non faccio controlli appurati. Ma dopo un controllo al P.S. (faringite, la diagnosi) mi ha visitata l’ottorino e non ha trovato nulla di rilevante. Ho fatto un ciclo di cortisone per via della difficicoltà a respirare, secondo lui attribuibile alla rinite.

      A breve farò una visita allergologica perchè il medico di base sta andado per esclusione,visto che ci sono molti sintomi che riporto.