Tutte le domande e le risposte per Anestesia spinale: rischi, pericoli e procedura
  1. Domanda

    Buon giorno.2 mesi fa ho fatto una cistoscopia con spinale. Il giorno dopo avevo molto male alla schiena.fatto una rsm ma negativo fatto 15 giorni di cortisone .ho ancora male.cosa devo fare?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Visita specialistica.

  2. Domanda

    Vorrei sapere come mai quando ho fatto l anestesia spinale per il cesareo alle undici di mattina le gambe hanno impiegato molte ore per risvegliarsi.sono scesa dal letto presa dai nervi più o meno a mezzanotte con il catetere attaccato me ne sono andata in giro per il reparto perché ho sofferto questa strana sensazione di sentirmi paralizzata. Una mia parente dopo due ore che è uscita dalla sala operatoria già si sentiva le gambe ma soffriva per la ferita.comunque dovrò affrontare il secondo cesareo e già mi sento molto nervosa.grazie cordiali saluti

    1. Dr. Roberto Gindro

      Dipende dalla dose, dalla risposta individuale, …

  3. Domanda

    dott. mi scusi o fatto un epidurale e dopo 12 ore o mal di collo e mal di testa quando mi alzo dal letto mi sa dire cje cosa devo fare

    1. Dr. Roberto Gindro

      Può capitare, non si spaventi, in ogni caso lo segnali all’anestesista od al chirurgo.

  4. Domanda

    Salve volevo chiedere una settimana fa ho fatto un intervento di isterectomia mi hanno asportato utero e ovaie ma prima di farmi l’anestesia totale mi hanno fatto l’epidurale ora sono a casa ma ho sempre un forte dolore alla gamba anzi al momento che mi hanno infilato l’ago ho sentito una corte scissa per tutta la gamba ed ira ho sempre un tremendo dolore-possi sapere xké grazie mille!!!

    1. Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo è una possibile complicazione; l’ha segnalato all’anestesista?

  5. Domanda

    con forti mal di schiena lombosciatalgie e altro lo specialista mi ha
    detto che non passandomi i dolori sarebbe del parere di farmi una puntura Epidurale .Nel Suo sapere è cosa giusta ? Premetto che
    sono decenni che soffro .

    1. Dr. Roberto Gindro

      Vale sicuramente la pena di provare.

  6. Domanda

    Salve le volevo chiedere ,e da 5 mesi che o subito un cesareo ma soffro di lombosciatalgia e forti dolori alle gambe,o fatto tante cure di cortisone, fisioterapia ,un po si è alleviato il dolore ma non del tutto devo assumere sempre un anti dolorifico volevo sapere se puo capitare con lepidurale.Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile; l’anestesista cosa ne pensa?

  7. Domanda

    sono stato sottoposto ad una anestesia subaracnoidea
    presso l’ospedale di Fermo al reparto Urologia per subire un intervento chirurgico di “ostruzione cervico uretrale da IPB; ma, trasferito in sala operatoria, l’equipe di Anestesisti, dopo un’ora e trenta minuti di tentativi e di lancinanti e dolorosissime punture li ho esortati,meglio obbligati, ad interrompere il trattamento di anestesia con la conseguente decisione di rinviare l’intervento ad altra data ed ad altra sede con professionisti Anestesisti competenti.
    Chiedo, da profano, se l’anestesista inespeto, nel
    tentativo di cercare a vanvera dietro la spalle, il liquido cefalorachidiano, avesse lesionato il mio midollo spinale infilandolo con l’ago della siringa e magari scaricandoci dentro il liquido anestetico;Quali
    rischi avrei potuto subire sul sistema nervoso e negli
    arti inferiori?
    Grazie Savino Pasquali

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, la puntura per questo tipo di anestesia viene fatta in un punto determinato (non si “cerca” il liquido cefalorachidiano) proprio perchè si minimizzano i rischi, e questo gli anestesisti lo sanno bene, per cui non credo ci sia alcun danno, anche perchè altrimenti avrebbe avuto disturbi.

  8. Domanda

    Salve.devo fare un intervento con anestesia spinale.ho 2 protrusioni discali.se l’ago viene infilato nella corrispondenza della protrusione mi puo causare altri dani ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Stia tranquillo, se l’anestesista sa del suo problema avrà valutato la situazione, poi l’anestesia spinale si fa sempre al di sotto di un certo livello per cui non si corrono rischi di ledere il midollo.

  9. Domanda

    Ciao, 6 giorni fa ho fatto un intervento di ricostruzione del legamento crociato, è sono stato sottoposto a anestesia spinale. A distanza di 6 giorni ho ancora una parte di pelle, affianco alla tibia, ancora addormentata..vorrei sapere se è normale?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Mi sembra strano… l’anestesista cosa ne pensa? Visivamente si nota qualcosa?

    2. Domanda

      No non si nota niente, ho parlato con il dottore che mi ha fatto la medicazione, e mi ha detto che ci può stare che non ancora si sveglia e che ci vuole del tempo..con l’anestesista non ancora parlo..non vorrei che sia qualcosa di serio..

    3. Dr. Roberto Gindro

      Se il medico che l’ha medicata l’ha tranquillizzata in proposito direi che non ci sono motivi per dubitare.

  10. Domanda

    Buongiorno Dottore. Dopo un’anestesia spinale (per intervento di fistola anale) ho avvertito subito una notevole difficoltà respiratoria e progressivo intorpidimento. In pratica sentivo anestetizzato anche tutto il torace, fin quasi al collo.
    L’anestesia spinale può arrivare ad anestetizzare così in alto? Potrebbe arrivare anche a bloccare la capacità di respiro?
    Può essere stato un iperdosaggio? (oppure una ipersensibilità mia al farmaco) E, in caso, sa quali siano i dosaggi standard per kg o per altezza?
    Mi è rimasta la paura anche se l’anestesista, con estrema professionalità, mi ha seguita anche nel post operatorio (durante il quale è tornato tutto nella norma).
    La ringrazio anticipatamente e la saluto
    Alessandra

    1. Dr. Roberto Gindro

      Possiamo escludere che sia subentrata un po’ di ansia? Non dovrebbe dare questi disturbi.

      L’anestesista cosa ne pensa?

    2. Domanda

      Non so. Non mi sembrava di essere particolarmente ansiosa.
      L’anestesista mi ha detto che dovevo stare sollevata con la testa per far scendere l’anestesia e (da quello che ho capito) forse era salita per via di una posizione sbagliata (é possibile che mi possano aver distesa troppo presto anziché lasciarmi piegata per un po’ di tempo in più? Almeno questo è quello che ho capito io…)
      Per la respirazione mi ha detto che poteva dipendere dal diaframma perché in realtà (come risultava dal macchinario) non avevo problemi di ossigenazione.
      La cosa si è risolta bene e non posso dir nulla sulla professionalità dei medici, ma l’esperienza non è stata delle migliori…
      Grazie per la sua disponibilità

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      L’anestesia è sempre un’esperienza soggettiva, ognuno reagisce in modo differente, perché non siamo fatti tutti uguali. Non penso ci sia stato un errore tecnico, l’anestesia spinale ha dei margini anche anatomici ben precisi, che vengono sempre rispettati, per cui è possibile che la reazione sia stata dovuta a una sua particolare risposta, ammesso che i sintomi siano stati causati dall’anestesia stessa. Detto ciò, l’importante è che tutto si sia risolto senza lasciare reliquati.