Lasix® (furosemide) compresse e fiale

Ultima modifica 05.06.2020

Introduzione

[La presente scheda è stata redatta attraverso una valutazione critica del foglietto illustrativo e delle informazioni fornite dall’NHS inglese al solo scopo divulgativo; si raccomanda di contattare il proprio medico in caso di qualunque dubbio]

La furosemide, nome commerciale più comune Lasix, fa parte della categoria di farmaci nota come diuretici.

Confezione di Lasix

Lasix 25 mg compresse

Viene usata nel trattamento di

Viene talvolta somministrata anche per aiutare un paziente a urinare in caso di insufficienza renale.

Lasix richiede obbligatoriamente la ricetta del medico ed è disponibile sia sotto forma di compresse che di soluzione per bocca; esiste anche in forma iniettabile, ma questa formulazione è usata in genere solo in ambiente ospedaliero o somministrata direttamente dal medico a domicilio.

In alcune formulazioni è infine associata ad altri principi attivi.

La furosemide viene solitamente assunta una volta al giorno al mattino, ma alcuni pazienti ne assumono due dosi (una al mattino e una all’ora di pranzo).

In genere il farmaco non causa effetti collaterali a carico dell’apparato digerente e quindi può essere assunto a stomaco vuoto o anche dopo l’assunzione di cibo.

L’effetto collaterale più comune di Lasix è l’aumento della produzione della quantità di urina; in molti casi i pazienti necessitano di urinare già 30 minuti dopo l’assunzione del farmaco, e poi di nuovo dopo poche ore.

È bene non assumere la furosemide dopo le ore 16, altrimenti si rischia di aver bisogno del bagno di notte (nicturia).

Prezzo

Lasix è presente in commercio in numerose forme (prezzi aggiornati a giugno 2020):

  • Lasix 20 compresse 500 mg, € 17,64
  • Lasix 30 compresse 25 mg, € 1,72
  • Lasix 5 fiale da infusione 250 mg / 25 ml, € 16,60
  • Lasix 5 fiale iniettabili 20 mg / 2 ml, € 2,05
  • Lasix sciroppo 100 ml 10 ml/mg, € 4,85

Dosaggio e posologia

Edema

Nel trattamento dell’edema, come da foglietto illustrativo la da dose raccomandata è di 1-3 compresse da 25 mg, da assumere in un’unica somministrazione, preferibilmente al mattino o scegliendo l’ora in cui si desidera ottenere l’effetto (in genere si sceglie il mattino per evitare di essere disturbati durante la notte con la necessità di dover urinare); la dose può essere tuttavia personalizzata dal medico sia nella quantità che nella frequenza, fino a raggiungere l’effetto cercato.

In base alle condizioni di salute, del paziente è per esempio possibile ripetere la somministrazione ogni 4 ore.

Pressione alta

La dose raccomandata è di 1-3 compresse al giorno (25-75 mg); la dose a regime deve ovviamente essere stabilita dal medico anche in base ad eventuali altri farmaci in uso.

Anziani e bambini

I soggetti con più di 65 anni richiedono in genere dosi inferiori, perché più suscettibili agli effetti collaterali.

Per neonati e bambini si calcola la dose in base al peso corporeo.

Quando e come assumere Lasix?

La furosemide viene solitamente assunta una volta al giorno al mattino.

Alcuni pazienti ne prendono due dosi, una al mattino e una all’ora di pranzo.

Occasionalmente, il farmaco viene prescritto a giorni alterni.

Non è necessario assumere Lasix sempre alla stessa ora del giorno, al bisogno può essere assunto a orari diversi e più convenienti, per esempio quando si deve uscire la mattina e si prevede di non avere facilmente accesso a servizi igienici.

Si consiglia tuttavia di non assumere il farmaco troppo tardi (dopo le ore 16) o di notte, per evitare di doversi alzare di notte per urinare.

Controindicazioni

Il farmaco può essere assunto dalla maggior parte degli adulti e dei bambini, infanti inclusi, quando le condizioni cliniche dovessero renderlo necessario.

Si raccomanda cautela nel caso di pazienti con

È infine necessario segnalare al medico l’assunzione di Lasix nel caso di imminente

Effetti collaterali

Come ogni farmaco anche Lasix può causare effetti collaterali, che tuttavia nella maggior parte dei casi tendono a migliorare via via che il corpo si adatta al farmaco

Segue un elenco degli effetti indesiderati più frequenti, fare riferimento al foglietto illustrativo per un elenco completo.

Effetti collaterali comuni (più di 1 soggetto su 100)

  • Quantità di urina prodotta superiore al normale (molti pazienti devono urinare un paio di volte entro poche ore dall’assunzione del farmaco. È possibile anche che diminuisca un po’ il peso corporeo attraverso l’eliminazione dei liquidi)
  • Sete e secchezza della bocca
  • Mal di testa
  • Confusione
  • Vertigini
  • Crampi e debolezza muscolari
  • Nausea/vomito
  • Alterazioni del battito cardiaco (accelerato o irregolare)

Gestione degli effetti indesiderati

  • Aumento della diuresi: L’effetto dura per circa 6 ore dal momento dell’assunzione del farmaco; è normale e non deve destare preoccupazione, ma se impatta in modo eccessivo sulle attività quotidiano è possibile valutare con il medico di adattare l’orario di assunzione del farmaco al proprio stile di vita, evitando però di prenderlo dopo le ore 16:00 per non avere il problema di notte. È importante non disidratarsi, quindi la quantità di liquidi assunta dipenderà dal motivo per cui viene preso il farmaco. Verificare con il medico la quantità di liquidi da bere contestualmente all’assunzione della furosemide.
  • Bocca secca: per alleviare il disturbo è possibile masticare gomme senza zucchero o succhiare caramelle senza zucchero.
  • Mal di testa: assicurarsi di riposare e bere adeguatamente; verificare con il medico la quantità di liquidi da bere contestualmente all’assunzione di Lasix. Limitare od evitare il consumo di alcolici, che tendono ad aumentare il rischio di disidratazione. Valutare con il medico o con il farmacista quale analgesico assumere al bisogno. Contattare comunque il medico se il mal di testa dura più di una settimana o risultasse particolarmente intenso.
  • Confusione o vertigine: in caso di giramento di testa al momento di alzarsi (ipotensione ortostatica) provare a farlo molto lentamente o rimanere seduti finché non passa. Se la testa inizia a girare, sdraiarsi per evitare di svenire, poi stare seduti finché non ci sente meglio. Non guidare né usare utensili o macchinari in caso di vertigini o quando ci si sente scossi.
  • Crampi o debolezza muscolare: consultare il medico in caso di dolore muscolare non abituale, o di debolezza non attribuibile all’esercizio o al lavoro intenso. Può essere necessario eseguire un esame del sangue per definirne la causa.
  • Malessere, nausea o vomito:  assumere la furosemide durante o subito dopo un pasto o uno spuntino. Bere a piccoli sorsi e a intervalli regolari in modo da non disidratarsi (verificare con il medico la quantità di liquidi da bere). Può essere di aiuto mangiare cibi semplici, leggeri e non piccanti. Questo effetto collaterale in genere si risolve spontaneamente dopo pochi giorni. Se perdura, consultare il medico per l’eventuale assunzione di un farmaco contro la nausea.

Effetti collaterali gravi

Alcuni pazienti reagiscono alla furosemide con lo sviluppo di gravi effetti collaterali; si raccomanda di contattare tempestivamente il medico in caso di:

  • comparsa di ematomi non di origine traumatica o sanguinamenti, febbre, mal di gola e ulcere in bocca; possono essere segni di disordini della coagulazione;
  • forti dolori addominali che possono irradiarsi alla schiena, possono essere sintomi di infiammazione del pancreas (pancreatite);
  • forti dolori al fianco o sangue nelle urine; possono essere dovuti a infiammazione dei reni;
  • tinniti (anche conosciuti come acufene, ossia percezione di ronzii o rumori nell’orecchio) o perdita dell’udito;
  • Reazioni allergiche gravi: la furosemide può provocare una grave reazione allergica  (anafilassi), ricorrere subito al 118 o al pronto soccorso in caso di eruzione cutanea, eventualmente accompagnata da prurito, arrossamento, gonfiore, vesciche o esfoliazione della pelle, respiro asmatico, oppressione al torace o alla gola, difficoltà a respirare o a parlare, gonfiore di bocca, faccia, labbra, lingua o gola. Possono tutti essere segni di una grave reazione allergica, che richiede il ricorso immediato a cure ospedaliere.

Interazioni

Alcuni farmaci interferiscono con la furosemide, impedendone il corretto funzionamento o aumentando le probabilità di effetti collaterali.

Segnalare al medico se si assumono farmaci per il trattamento di

  • battiti cardiaci irregolari (o delle loro conseguenze), per esempio amiodarone, digossina, disopiramide, flecainide e beta-bloccanti come il sotalolo
  • farmaci per modificare il livello di potassio nel sangue, per esempio integratori contenenti potassio, cortisonici o altri diuretici (anche se naturali)
  • farmaci per il trattamento di disturbi mentali, per esempio amisulpride, litio, pimozide e risperidone
  • analgesici del gruppo dei FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), come diclofenacibuprofene e naproxene
  • medicine per il trattamento dell’ipertensione arteriosa, o che comunque annoverano, tra gli effetti collaterali, l’abbassamento della pressione arteriosa
  • sucralfato (un farmaco impiegato nel trattamento delle ulcere e della gastrite); tra questo e l’assunzione di furosemide, devono trascorrere almeno 2 ore.

Alcuni farmaci da banco sono ricchi di sodio, un componente del sale da cucina. L’eccesso di sodio può impedire il funzionamento corretto della furosemide.

Segnalare anche l’eventuale assunzione di integratori naturali, erboristici, …

Cosa fare se si dimentica una dose

Assumere il farmaco quanto prima, a meno che siano passate le ore 16, in questo caso non prendere il farmaco ma ricordarsi di assumere regolarmente la dose successiva.

Non assumere una dose doppia per compensare quella saltata.

Cosa fare in caso di sovradosaggio

La quantità di farmaco che può condurre ad un sovradosaggio è ovviamente variabile a seconda del paziente, ma tipicamente possono comparire

  • mal di testa
  • vertigini
  • irregolarità del battito cardiaco
  • palpitazioni
  • svenimenti

Può inoltre indurre sete e far aumentare ulteriormente il volume di urina prodotta.

Si raccomanda di ricorrere tempestivamente al medico o al pronto soccorso in caso di assunzione eccessiva di furosemide associata a:

Gravidanza e allattamento

In genere la furosemide non è raccomandata in gravidanza o durante l’allattamento al seno.

Se necessario, ossia se i benefici superano gli eventuali rischi, il medico può comunque prescriverla.

Se incinta o se si pianifica una gravidanza, consultare il medico su benefici e possibili rischi del farmaco, che dipendono dal periodo di gestazione e dal motivo per cui si dovrebbe ricorrere al farmaco. È possibile che siano disponibili farmaci più sicuri.

Piccole quantità di furosemide possono passare nel latte materno. Il farmaco potrebbe anche ridurre la produzione di latte. Se è necessario assumere la furosemide durante l’allattamento, medico e ostetrica monitoreranno il peso del neonato. Si raccomanda di parlarne con il medico, perché possono esserci alternative più sicure durante l’allattamento.

Lasix è utile per dimagrire?

 

Fonte

Traduzione a cura della Dr.ssa Barbara Greppi, medico chirurgo

Domande e risposte

Come agisce la furosemide?
La furosemide rientra nei cosiddetti diuretici dell'ansa. Il diuretico è un farmaco che fa eliminare i liquidi corporei in eccesso tramite i reni. Il diuretico dell'ansa agisce su una parte specifica del rene, l'ansa di Henle, per aumentare l'escrezione di sali e acqua. Ciò comporta meno liquidi nei tessuti corporei e quindi la riduzione/eliminazione dell'edema (gonfiore). Anche il sangue avrà meno liquido, favorendo così la riduzione della pressione arteriosa.
Quanto ci vuole prima che la furosemide abbia effetto?
Il farmaco inizia ad agire entro un'ora, ma il raggiungimento della piena efficacia può richiedere qualche settimana. Se il medicinale viene assunto per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, possono non esserci sintomi. In questo caso, non ci si sentirà diversi assumendo il farmaco. Non significa però che la furosemide non sia efficace. Sarà quindi importante continuare a prenderla.
Quanto dura il suo effetto?
Circa 6 ore.
Quanto dura una cura con furosemide?
Dipende dall'indicazione all'assunzione del farmaco: è possibile che la cura sia lunga, o addirittura che il trattamento duri per tutta la vita.
L'assunzione prolungata è sicura?
Il medicinale è sicuro anche quando assunto cronicamente, anche se potrà essere necessario sottoporsi a controlli periodici per verificare sangue e urine. In particolare, bisognerà accertarsi che i componenti chimici del sangue rimangano bilanciati.

La frequenza di tali controlli dipende dall'indicazione all'assunzione del farmaco, da eventuali adattamenti del dosaggio o dall'insorgenza di altri problemi di salute.
Una volta ridotta la pressione arteriosa, è possibile smettere il medicinale?
Anche a fronte di una normalizzazione della pressione arteriosa, è opportuno continuare a prendere la furosemide. Se viene sospesa, la pressione arteriosa potrebbe risalire. È probabile che, se sono stati necessari interventi farmacologici per abbassare la pressione arteriosa, questi rimangano indispensabili per sempre (a meno di cambiamenti profondi dello stile di vita, come una perdita sensibile di peso corporeo in caso di obesità o aumento dell'attività fisica).

Mantenere la pressione arteriosa bassa protegge in prospettiva l'organismo da un attacco cardiaco o da un ictus.
Cosa succede quando si interrompe il farmaco?
Consultare il medico se si ritiene di dover interrompere il trattamento con furosemide. L'interruzione può causare l'incremento della pressione arteriosa, aumentando il rischio di attacco cardiaco e ictus.

Il medico potrà prescrivere una cura alternativa nel caso la furosemide sia mal tollerata.
Esistono farmaci simili alla furosemide?
Ci sono altri diuretici con un meccanismo di azione simile. I diuretici si dividono in tre diverse categorie:
  • diuretici dell'ansa (come la furosemide)
  • diuretici tiazidici
  • diuretici a risparmio di potassio. 
Ciascuna di queste categorie agisce su una parte differente del rene.
Bumetanide e torasemide sono diuretici dell'ansa, come la furosemide, e possono essere usati per trattare lo scompenso cardiaco. La torasemide è indicata anche per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.
I diuretici tiazidici, come il bendroflumetiazide e l'indapamide, vengono adoperati a basse dosi nel trattamento dell'ipertensione arteriosa, in dosi maggiori per lo scompenso cardiaco.
I diuretici a risparmio di potassio, come lo spironolattone e l'eplerenone, sono indicati nel trattamento dello scompenso cardiaco. Possono essere usati anche nel caso la perdita di potassio dovuta ad altri diuretici sia eccessiva.
Durante il trattamento con furosemide, quanti liquidi devono essere assunti?
In genere, il comportamento più corretto è di continuare a bere le solite quantità. È buona norma bere abbastanza da non percepire sete per periodi prolungati, aumentando gradatamente le quantità nei periodi più caldi o quando si pratica esercizio fisico. Un'urina chiara e limpida segnala che si sta bevendo a sufficienza. Tuttavia, in caso di scompenso cardiaco o problemi renali, può essere necessario limitare l'apporto di liquidi. Il personale sanitario darà informazioni precise sui liquidi da assumere quotidianamente.
Durante una malattia, l'assunzione prolungata di furosemide è sicura?
È necessario consultare il medico in caso di febbre (temperatura maggiore di 38°C), sudorazione e brividi, vomito o diarrea profusa, perché potrebbe essere necessario sospendere la furosemide per un paio di giorni finché non si sta meglio. È possibile riprendere il trattamento dal momento in cui si ricomincia a mangiare e bere normalmente. L'assunzione della furosemide durante una malattia acuta che può portare a disidratazione può accentuare la perdita di liquidi, peggiorando la situazione.
Si possono bere alcolici?
È meglio astenersi dal bere alcolici durante i primi giorni di terapia, per capire come il farmaco viene sopportato. La furosemide può abbassare la pressione arteriosa e dare vertigini. Quando ci si sente a posto, si possono bere alcolici con moderazione, seguendo le linee guida in merito (in genere, un bicchiere di vino da 175 ml o una pinta - circa 450 ml - di birra al giorno).
Si può assumere la furosemide per dimagrire?
Se il farmaco viene assunto per trattare l'ipertensione arteriosa o l'edema (accumulo di liquidi), il peso corporeo potrebbe diminuire un po' via via che l'organismo si libera dell'acqua in eccesso. Il farmaco non va però assunto specificatamente per perdere peso.
Si può assumere il farmaco prima di un trattamento chirurgico?
Informare il medico della cura in corso se è prevista l'anestesia generale o se in procinto di affrontare un intervento chirurgico importante (per esempio, un parto cesareo) che non la preveda.
La furosemide può ridurre la pressione arteriosa quando usata con un anestetico generale. È possibile quindi che venga sospesa 24 ore prima dell'intervento.
Occorre evitare determinati cibi o bevande?
In trattamento con un diuretico come la furosemide, è importante seguire una dieta povera di sale, perché l'eccesso di sale può inibirne il funzionamento.
Evitare cibi troppo salati, come gli alimenti precotti o le conserve. Non eccedere con il sale durante la preparazione degli alimenti e non aggiungere sale a tavola. Inoltre, non usare invece del sale da cucina suoi sostituti, perché contengono quantità importanti di potassio, che può interferire con alcune medicine o causare effetti collaterali. Le indicazioni per un adulto sono di non superare i 5 g di sale al giorno. Il medico potrebbe prescrivere una dieta con ulteriori restrizioni.
La furosemide interferisce con la pillola anticoncezionale?
Il farmaco non interferisce con nessun tipo di contraccettivo. Alcuni tipi di contraccettivi ormonali, però, come la pillola combinata e il cerotto anticoncezionale, sono in genere controindicati nelle donne in terapia con furosemide. Ciò è legato al fatto che alcuni contraccettivi ormonali possono aumentare la pressione arteriosa e ostacolare il corretto funzionamento della furosemide.
Riduce la fertilità?
Non esiste alcuna evidenza a sostegno di una riduzione della fertilità maschile o femminile. Tuttavia, se una donna sta pianificando una gravidanza, è bene consultare il medico perché in genere la furosemide non è raccomandata quando incinta.
Le modifiche dello stile di vita possono essere di aiuto?
Oltre al cuore, lo stato di salute globale può essere migliorato introducendo variazioni dello stile di vita. Tali modifiche incideranno anche sull'ipertensione arteriosa o sullo scompenso cardiaco.
  • Smettere di fumare - il fumo aumenta la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa. Smettere di fumare riduce la pressione arteriosa e allevia i sintomi dello scompenso. Cercare anche di evitare situazioni di fumo passivo.
  • Consumare alcolici con moderazione - bere troppo col tempo aumenta la pressione arteriosa e peggiora lo scompenso cardiaco. Non si dovrebbe consumare più di un bicchiere di vino al giorno.
  • Aumentare l'attività fisica - l'esercizio regolare abbassa la pressione arteriosa grazie agli effetti positivi su cuore e vasi. Non deve essere un esercizio intenso, basta anche una camminata quotidiana.
  • Mangiare sano - cercare di seguire una dieta ricca di frutta e verdura, cereali integrali, latticini magri o privi di grasso e proteine da fonti magre. È buona norma ridurre il sale, anche se è importante non passare a una dieta povera di sale quando si assume la furosemide, perché i livelli di sodio si potrebbero abbassare eccessivamente. Il sale è un componente essenziale nella dieta ma il suo eccesso è la principale causa di ipertensione arteriosa: maggiore l'apporto di sale, maggiore i livelli di pressione arteriosa. Cercare di non assumere più di 5 g di sale al giorno.
  • Gestire lo stress - ansia e agitazione aumentano la frequenza cardiaca, fanno respirare più pesantemente e, spesso, inducono la pressione arteriosa a salire. Sono tutti fattori che possono peggiorare le condizioni del cuore. Cercare di ridurre lo stress nel proprio quotidiano. Per lasciar riposare il cuore, cercare di sdraiarsi o comunque tenere i piedi in alto ogniqualvolta è possibile. Stare in buona compagnia per aiutarsi a ridurre lo stress.
  • Vaccinazioni - se affetti da scompenso cardiaco, vaccino antinfluenzale annuale e antipneumococcico ogni 5 anni sono una buona norma.

Articoli Correlati