Pianta Aloe Vera: benefici e controindicazioni di gel e succo

a cura di Dr. Roberto Gindro -Ultimo Aggiornamento: 5 marzo 2019

Introduzione

L’Aloe è una pianta succulenta appartenente alla famiglia delle Aloeaceae molto nota ed utilizzata nella preparazione di numerosi prodotti fitoterapici, alimentari e dermocosmetici, tra cui

  • bevande,
  • lozioni per la pelle,
  • cosmetici,
  • fitofarmaci.

Si conoscono almeno 420 diverse specie di piante di aloe, ma la più utilizzata in campo fitoterapico è probabilmente l’aloe vera, che fa riferimento specificamente alla varietà Aloe barbadensis Mille.

Il ricorso all’aloe vera in campo medico può essere fatto risalire a 6.000 anni fa, all’alba dell’Egitto, dove è stata raffigurata su sculture in pietra; conosciuta come la pianta dell’immortalità, l’aloe era presentata come dono di sepoltura ai faraoni deceduti.

L’aloe vera è oggi utilizzata in molti prodotti commerciali sotto numerose e varie forme, tra cui bevande, concentrati, capsule, polveri e anche come aroma; tradizionalmente gli usi più comuni sono due:

  • il gel trasparente estratto della pianta viene strofinato sulla pelle come un unguento, per curare ferite e ustioni;
  • la parte verde della foglia può essere invece trasformata in succo, oppure essiccata, e assunta per via orale come lassativo.

Nonostante il diffuso ricorso a rimedi contenenti principi attivi ricavati da questa piante, la realtà è che esistono poche prove scientifiche dell’efficacia e della sicurezza degli estratti di aloe vera per scopi cosmetici o medicinali. Gli studi che hanno trovato prove positive sono spesso stati contraddetti da altri lavori e viceversa, cercheremo quindi in questo articolo di fare il punto della situazione, con la consapevolezza che non sarà possibile giungere a conclusioni certe.

Proprietà dell’aloe vera

Tradizionalmente questa pianta è stata usata localmente per curare le ferite, l’infiammazione delle emorroidi e per diverse malattie della pelle, mentre una somministrazione orale sotto forma di succo manifesta proprietà essenzialmente lassative.

Ad oggi, in aggiunta agli usi tradizionali, il ricorso a questa pianta è stato proposto per un numero più ampio e variegato di patologie; l’assunzione orale è stata suggerita nei pazienti affetti da

Viene invece applicata localmente per il trattamento di:

L’estratto è poi di fatto usato nella preparazione di centinaia di prodotti commerciali per la pelle, incluse le lozioni e i solari; negli Stati Uniti la Food and Drug Administration (FDA) ha inoltre approvato l’aloe vera come alimento aromatizzante naturale.

Come viene usata

Le foglie di aloe vera contengono un gel chiaro che è spesso usato come unguento topico. La parte verde della foglia, che circonda il gel, può essere usata per produrre un succo o una sostanza disseccata (chiamata lattice) che viene assunta per bocca.

Proprietà dimostrate scientificamente

Effetto lassativo

Il lattice di aloe contiene composti antrachinonici dotati di un importante effetto lassativo; un tempo venduti come farmaci da banco, negli USA dal 2002 la FDA ha richiesto che tutti i lassativi OTC all’aloe fossero ritirati dal mercato statunitense o riformulati, in quanto le compagnie che li producevano non fornivano i dati di sicurezza necessari. In Italia può essere tuttora usato a questo scopo, per esempio in forma di succo; si tratta di formulazioni generalmente efficaci, ma piuttosto aggressive, il cui utilizzo va quindi limitato nel tempo ad occasionali periodi di stitichezza occasionale.

Effetti topici

I primi studi effettuati hanno dimostrato che il gel di aloe può aiutare a guarire le scottature e le abrasioni, tuttavia un altro lavoro di ricerca ha rilevato che il gel di aloe inibisce la guarigione delle ferite chirurgiche profonde.

Alcune fonti d’informazione ritengono che la letteratura ne supporti l’utilizzo anche per il trattamento di:

ma in questo caso i risultati sono nella migliore delle ipotesi contrastanti.

Il gel non previene inoltre le ustioni da radioterapia.

Altre indicazioni

Al momento non ci sono infine sufficienti evidenze scientifiche a sostegno di altri usi dell’aloe vera.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’uso topico (sotto forma di gel o creme) non è associato ad effetti collaterali significativi nel comune utilizzo, a patto di rispettarne le indicazioni in termini di quantità, frequenza di applicazione e durata di utilizzo.

Crampi addominali e diarrea sono stati riportati come effetti collaterali a seguito dell’assunzione per via orale del succo d’aloe, che come detto ha marcati effetti lassativi: la eventuale diarrea può tuttavia essere causa della diminuzione dell’assorbimento di molti farmaci.

A causa di un potenziale effetto di stimolazione della contrattilità uterina i preparati ad uso orale sono controindicazioni in gravidanza.

Le persone con diabete che usano farmaci ipoglicemizzanti dovrebbero prestare attenzione all’assunzione di succo di aloe vera per via orale, perché degli studi preliminari suggeriscono che l’estratto vegetale sia in grado di diminuire i livelli di glucosio nel sangue mettendo il paziente a rischio di ipoglicemia.

Ci sono stati alcuni casi segnalati di epatite acuta in persone che hanno assunto per via orale l’aloe vera, ma si tratta di segnalazioni aneddotiche e in attesa di ulteriori conferme.

Uno studio della durata di 2 anni condotto dal National Toxicology Program americano sul consumo orale di estratto di foglie intere di aloe vera ha evidenziato prove evidenti di attività cancerogena nell’animale; si ritiene che l’aloina potrebbe essere il principio attivo responsabile dell’effetto collaterale, ma ad oggi è difficile estendere con certezza questo risultato anche all’uomo.

Fonti e bibliografia

Articoli correlati
Domande e risposte
  1. Anonimo

    ho acquistato dell’aloe vera in gel al 99’5 % puro succo 100% , però
    tra gli ingredienti oltre all’aloe c’è il correttore di acidita’: acido citrico
    e il conservante :benzoato di di sodio , sorbato di potassio, antiossidante: acido ascorbico. mi sorge il dubbio di non aver fatto un buon acquisto.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, purtroppo quelle sono sostanze conservanti che troviamo praticamente in tutti i prodotti industriali che acquistiamo e che servono per far durare il prodotto e per migliorarne la palatabilità. Tuttavia è molto probabile dalla scritta 100% che il contenuto di Aloe sia effettivamente molto alto . Saluti.

    2. Anonimo

      grazie. Posso usare con tranquillità il prodotto ? vorrei consigliarlo al mio compagno che soffre di colite e meteorismo da anni. Tra gli ingredienti e scritto Aloe vera foglie gel fogliare. Saluti

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se la marca è conosciuta e il canale di acquisto affidabile (farmacia, parafarmacia, …) può usarlo con assoluta tranquillità, ma con due importanti avvertenze:
      1. Attenendosi scrupolosamente alle dosi consigliate.
      2. Se dal succo non sono stati rimossi i principi attivi antrachinonici in un soggetto colitico molto probabilmente gli effetti collaterali (crampi e diarrea) supererebbero gli eventuali benefici.

      Idealmente raccomando quindi di fare il punto con il suo medico o con il farmacista.

  2. Anonimo

    Ho 38 anno e soffro di perdita di capelli, iniziata circa tre anni fa dopo la nascita di mia figlia. Questa caduta copiosa ha dimezzato drasticamente la mia massa e la mia autostima.
    Oltre ad avere un’alimentazione varia, assumo 1 compressa di ferro + lievito di birra + vitamina C + migliocres nelle dosi consigliate.
    Volevo sapere se l’aloe gel da bere può essere efficace per il mio problema. Premetto che ho fatto le analisi del sangue e della tiroide e secondo il dottore i valori sono nella norma. Resto in attesa di un Suo suggerimento/consiglio.
    Cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Onestamente ritengo che sarebbe molto più utile rivolgersi a un dermatologo per una diagnosi esatta, l’aloe temo che farebbe poco.

    2. Anonimo

      Gent.mo dott.Cimurro,
      Ho letto con molta attenzione il trattato sull’Aloe vera benefici e controindicazioni, sono una studiosa sulle proprietà del gel di Aloe vera e mi sembra non del tutto corretto l’articolo dove si da risalto ad assumere più il succo contenente aloina contenuto nella foglia con effetti lassativi e danni al colon che il gel privo di questa sostanza ma ricco di oltre 200 elementi nutrizionali utili per una corretta depurazione dell’organismo e un valido supporto per il nostro sistema immunitario.
      Ritengo l’articolo fuorviante, privo di documentazione scientifica comprovante le dichiarazioni riportate. Se il vostro è un lavoro a favore della salute della gente e non quello di screditare ottimi prodotti sul mercato a base di gel di Aloe vera, favorendo la vendita di bevande dannose come succo di aloe vendute attraverso i tradizionali canali di distribuzione, mi sembra quanto meno di parte. Spero venga pubblicato questo mio commento che dimostrerà l’onesta del vostro lavoro.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La ringrazio per la preziosa segnalazione, le confermo che era già in programma una completa revisione dell’articolo, mentre la bibliografia relativa a quanto pubblicato è contenuta nell’articolo originale, citato come fonte:

      https://nccih.nih.gov/health/aloevera#refs

  3. Anonimo

    Quindi è preferibile assumere il gel di aloe e nn il succo di aloe?ma il gel è in vendita?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Conosco prevalentemente gel a esclusivo uso topico, ma potrei sbagliarmi.

  4. Anonimo

    Da una settimana ho acquistato aloe vera doppio concentrato della zuccari, considerando che ho sospeso a giugno dopo aver assunto x quattro mesi x problemi di digestione e quando ho sospeso mi sentivo benissimo, adesso questo problema allo stomaco si è ripresentato di nuovo io penso x questione di stress, la mia domanda è questa ma posso asuumere l’aloe x più di quattro mesi di 50 ml la mattina e 50 ml la sera, e per quando tempo lo posso asuumere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se avallata dal medico (che valuterà il rapporto rischio/benefico del suo caso specifico) potrà assumerla tranquillamente anche più a lungo.

    2. Anonimo

      mi scusi ma io non sono andato dal medico ma ho iniziato da solo ad assumere l’aloe quindi mi potrebbe far male? ho iniziato da una settimana e ho trovato già un miglioramento, grazie.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, non si preoccupi; è tuttavia opinione comune che un integratore assunto per più di qualche settimana consecutiva sia preferibilmente avallato dal medico (le farei questo discorso non solo per l’aloe, ma per qualunque altro integratore).

  5. Anonimo

    salve sto bevendo aloe vera gel da 15 giorni …ho assunto per 10 giorni quello al gusto mirtillo…sono 4 giorni che sto assumendo quello forever gel…ma ho sempre la bocca salata e mi fa male lo stomaco..mi sveglio con gli occhi gonfi…premetto che sono un soggetto allergico e intollerante…mi puo dare un consiglio una risposta in merito ..grazie

    1. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Perché lo assume? prescritto dal medico? eviterei di proseguire se ha questi disturbi ed è un soggetto allergico, è possibile che abbia una sensibilizzazione al prodotto, e soprattutto si faccia valutare dal medico quanto prima.

    2. Anonimo

      graziee…non mi è stato descritto dal medico…me l hanno consigliato…per il benessere fisico…ma ho avvertito questi sintomi

    3. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      E chiederei a maggior ragione al medico allora.

  6. Anonimo

    Salve dottore, vorrei comprare il succo d’aloe su eBay perché costa meno, ma ho un po’ paura; dice che sia meglio che lo compri in farmacia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Acquistando in Rete prodotti di marche conosciute e attraverso canali affidabili non c’è alcun problema.