Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Senza rendermene conto ma leggendo per caso questa rubrica,ho notato lo sproposito nel mio bere giornaliero…faccio notare che ciò accade spesso nei fine settimana. Oggi negroni da aperitivo,mezza bottiglia di bianco a pranzo più bicchiere di amaro a fine pasto. Poi birra doppio malto a sera più bianco avanzato (che tristezza)più bicchiere di grappa. In famiglia cio’ non influisce minimamente,non ho comportamenti strani,l’alcool lo reggo bene;crede che questo modo di vivere possa alla lunga causarmi problemi?Sono anche uno sportivo…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, il fegato è sicuramente l’organo più esposto, ma non è l’unico rischio.

  2. Anonimo

    Salve, mio marito premetto che è un grande fumatore il suo orario di lavoro finisce a lle 12:00 quindi come arriva a casa incomincia a bere un bicchiere dopo l’altro di vino circa un litro e mezzo questo accade da anni. Cosa posso fare lo si può chiamare alcolizzato? Sono molto preoccupata perché in famigli( con i miei figli )stiamo soffrendo parecchio per i suoi comportamenti .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, temo che si possa già parlare di alcolismo; ha già provato a parlargliene?

    2. Anonimo

      Si certo gliene ho gia parlato ma lui dice che il problema non sussiste . Può indicarmi lei dottore per piacere la strada da percorrere per farlo ragionare ? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non c’è un modo certo se lui non riconosce di avere un problema, perchè non può in alcun modo costringerlo a farsi aiutare. Ha già provato a parlarne con il medico di suo marito?

  3. Anonimo

    Il mio compagno (forte fumatore) sta vivendo un periodo di forte stress lavorativo. Ha sempre bevuto vino ai pasti, mi sono accorta però che negli ultimi mesi non è passato un pasto senza che lui non abbia bevuto almeno un bicchiere di vino o una birra. La sera poi va dai due, ai tre, ai quattro bicchieri. Diciamo che una bottiglia di prosecco dura circa il tempo di due cene (io per scoraggiarlo bevo solo acqua, quindi la bottiglia è per lui solo). Questo è il regime della settimana, ma durante il weekend, complici feste e inviti, è capace anche di esagerare, anche se non l’ho mai visto ubriaco. Sono sinceramente preoccupata ma appena gli faccio notare qualcosa mi dice che lo stresso e che lui sente di stare bene e di non avere sintomi particolari. Vorrei rivolgermi al suo medico curante ma attualmente posso farlo solo a sua insaputa, altrimenti rischio di farlo arrabbiare ancora di più. Non mi piace questa sua ritualità, lo confesso. E in tutto questo va da sè che durante il giorno non beve mai, nel senso che non beve acqua, sì e no un bicchiere. Mi sembra che oltre alla dipendenza possa andarci di mezzo il suo organismo, posso rivolgermi al suo medico e chiedere un aiuto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido totalmente l’idea di parlarne con il medico, anche se purtroppo in questi casi è davvero difficile riuscire a risolvere se non c’è consapevolezza da parte del paziente di stare esagerando.

  4. Anonimo

    Ho 46 anni sono 5 anni che sono uscita da una comunità per tossicodipendenza..ora però mi rendo conto che bevo troppo..tutti i giorni bevo minimo 5 lt di birra e a volte bevo anche il vino…mi sono gonfiata molto..vorrei smettere ma non voglio più essere ricoverata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli con fiducia al suo medico, potrebbe non essere necessario il ricovero.

  5. Anonimo

    bevo anche 10 birre al giorno,divento irrascibile e ultimamente litigo troppo spesso con mia moglie, sono stufo e voglio smettere.quanto tempo deve occorre per venirne fuoi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Temo che sia impossibile quantificare, ma i primi risultati si vedranno molto presto.

  6. Anonimo

    Salve, ho notato che ormai l’ alcool fa parte mia vita. La ritualità è ormai ossessiva e purtroppo mi rendo conto che mi sto isolando da tutto. Ho 45 anni e vorrei reagire.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non aspetti oltre. Domani, già domani, ne parli con fiducia al medico.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi permetta di insistere, a meno che non riesca da questo esatto momento a non toccare più alcool temo che l’aiuto medico sia indispensabile.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Oki tutti i giorni è un po’ troppo se assunto per lunghi periodi, raccomando di verificare il dolore con il medico e ricordargli questo aspetto.

  7. Anonimo

    Dottore volevo dirgli che io prendo giornalmente delle medicine che sono eprasol e le ok puo essere questo il motivo del dolore che sento e che il fegato ne risente grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Tutti i giorni assume Oki?

      Il primo nome è “Epasol”?

  8. Anonimo

    Buonasera dottore bevo ogni giorno di più birra ho 30 anni e da tempo soffro d anzia e mi sento molto confuso cosa posso fare per curare l anzi a per ora prendo gocce lorazepam secondo lei mi possono aiutare

    1. Anonimo

      Salve dottore sono piu’ di 14 mesi che non tocco piu alcool neanche una goccia solo acqua e caffe e un po di coca cola a pranzo pero ogni tanto avverto dolori al fegato sono dolori sordi e durano parecchio cosa puo essere grazie e grazie anche per i consigli che da sono molo utili io le sto scrivendo dinuovo 14mesi dopo pero da astemio

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le faccio i miei più sinceri complimenti, è stato bravissimo.

      Per il dolore è necessario verificare con il medico, potrebbe essere il fegato come ipotizza, ma potrebbe essere anche il colon un po’ infiammato.

  9. Anonimo

    Ho letto gli ultimi commenti e consigli, penso che per me sia una benedizione aver aperto questa pagina , mi sono resa conto che ci sono tante persone come me che hanno problemi con l’alcol. Io soffro d’ansia e in passato anche di depressione, ho iniziato per farmi coraggio, per affrontare i problemi, il lavoro, la stanchezza ecc. Mi vergogno intensamente di questa cosa, l’ultimo episodio è stato qualche giorno fa , ho fatto una bruttissima figura i giorni seguenti sono stata malissimo. Voglio smettere a tutti costi. Accetto tutti i consigli e mi impegno a seguirli.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è aprirsi con il medico di base, ma deve farlo già domani, senza aspettare oltre. Mi tenga al corrente.

    2. Anonimo

      Buongiorno, la ringrazio per avermi risposto, sono rientrata al lavoro , non ho contattato il mio medico curante , ho iniziato un percorso da sola e ce la posso fare, sto prendendo dei libri e mi sto dedicando anche anche allo sport.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è impossibile farcela da soli, ma il mio consiglio rimane quello di appoggiarsi ad un medico; purtroppo la dipendenza è un mostro terribile e spesso serve aiuto per sconfiggerlo definitivamente.

    4. Anonimo

      La volevo aggiornare per quanto riguarda il mio percorso, ho passato una settimana molto pesante, ma ci sono riuscita a stare lontana dal mostro. Ho fatto un giro in libreria e ho preso dei libri, via via li sto leggendo uno lo porto sempre con me , appena ho l’occasione leggo un po mi aiuta tanto. ( i libri sono legati all’ argomento )

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ottimo, sono felicissimo di sapere che tutto procede; rinnovo comunque l’invito a non escludere a priori un aiuto medico.

  10. Anonimo

    Salve dottore io mi trovo in Germania da poco vivo con mio fratello che beve da cinque anni ma negli ultimi anni sta esagerando molto inizia alle tre di pomeriggio e finisce alle 4 o 5 di mattina mischia tantissimi super alcolici e beve senza controllo ha tutti i sintomi che sono prescritti nella testimonianza delle cause dell alcool qui sopra trema il colore degli occhi e cambiato ha lo stomaco troppo gonfio e dal lato sinistro un po piu del lato destro vomita spesso anche sangue e mi chiede di aiutarlo a smettere perché lui nn è in grado di farlo ma vuole smettere e nn ce la fa più lavora Dalle dieci di mattina fino a mezza notte è dorme pochissimo certe volte anzi spesso fa uso di cocaina e marywana nn vuole andare in strutture ma mi grida aiuto ha le mani gonfie cosa devo fare sono disperato mi trovo per la prima volta nella vita incapace di prendere la situaZione in mano mi sono trasferito da Catania da poco per aiutarlo confido in una sua risposta mi dica se posso acquistare farmaci flebo che glieli faccio io punture che sono in grado di farle come mi devo comportare se può il mio nome su Facebook e xxxxxxxxxxxx se mi vuole contattare anche li tramite messaggi ci aggiorniamo mi dica se le devo qualcosa ma la prego mi aiuti a salvare mio fratello dalla sua trappola grazie anticipatamente distinti saluti e grazie per la disponibilità che da a tutte le persone che le hanno scritto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo mi occupo solo di divulgazione e non posso fare nulla di concreto; temo che da solo sia impossibile aiutarlo, in questi casi il paziente necessità di diversi medici per smettere di bere, aiutarlo psicologicamente, curare i danni dell’alcool, …

      In Germania esiste la figura del medico di famiglia?

  11. Anonimo

    dottore io ogni sabato mi ubriaco sempre con gli amici secondo lei ho un problema??

  12. Anonimo

    La ringrazio dottore
    È quello che il medico di famiglia mi aveva consigliato, e le chiedo scusa di questo mio intervento.
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non deve scusarsi, non si preoccupi; nel mio piccolo rimango a disposizione.

  13. Anonimo

    Sì anche, ma gli esami di emocromo (sangue) e tiroide sono regolari.
    Ma questa voglia improvvisa di tutto quello che non dovrei mangiare ma che mi da poi molta calma e mi sento molto sodisfatta e rilassata è da 3 anni circa però devo anche dire che non ho rimorso dopo aver mangiato tutto quello che più mi piace…
    E un sistema che mi calma parecchio e mi toglie quella sensazione d’ ansia

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente cercherei di lavorare sull’ansia da un punto di vista psicologico, lo sfogo con l’alimentazione è comune, ma purtroppo particolarmente dannoso dal punto di vista cardiovascolare e metabolico.

  14. Anonimo

    1,67 cm

    peso 86 credo…

    non sono sposata ma ho avuto una relazone di 15 anni ora sono libera ,professione impiegata

  15. Anonimo

    Ho 40 bevo un drinck una volta a settimana poi gli altri giorni non bevo mai niente e non ne sento nemmeno il bisogno.
    il mio problema è che durante la settimana piu che per il bere ,mi prende degli attacchi di fame e così dopo aver mangiato quello che più mi piace, dolci, pasticcini, cioccolatini, ciotol a da 6 persone di mascarpone alle fragole ecc. provo un senso di appagamento, e di calma che veramente non riesco a capire.
    la ringrazio

  16. Anonimo

    Intendevo qualcosa che lo aiuta a espellere le tossine ecc… a parte l’alimentazione sana e gli integratori per il corretto funzionamento…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Credo poco agli integratori ed ancora meno ai rimedi popolari, l’alimentazione corretta non solo lo aiuta a funzionare meglio, ma esercita realmente una funzione di disintossicazione.

  17. Anonimo

    Grazie lo farò al più presto, volevo evidenziare che è evidente che se non bevo mi manca qualcosa, divento irrascibile ma non ho tremori o sintomi particolari, il mio fegato però è sofferente… ogni tanto se esagero ho delle piccole fitte. esiste un rimedio efficace per aiutarlo oltre che smettere di bere?! cerco sempre di contenermi ma smettere mi appare come una rinuncia insormontabile… e sono consapevole che la mia determinazione e forza di volontà sono deboli. Ho letto di spremute di limone depuranti, di rape e zenzero… Sa dirmi qualcosa che può aiutare davvero in maniera efficace il fegato a depurarsi e non affaticarsi troppo con le mie birrette maledette? grazie ancora…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono alcuni farmaci/integratori che possono dare un piccolo aiuto, ma è soprattutto con l’alimentazione che possiamo intervenire (ivi compresa il consumo di alcool).

  18. Anonimo

    Salve, io ho 33 anni e ho lavorato per 8 anni in un’enoteca, fino a un’annetto fa. La curiosità e il bisogno di conoscenza anche lavorativa mi hanno spinto ad entrare con passione in un “mondo” interessante come quello del vino. Naturalmente avendo giornalmente a che fare con l’alcool è più difficile fare delle rinunce o starne alla larga, e negli anni è diventata un’abitudine. Il mio problema principale però non è col vino di cui faccio a meno senza sforsi, ma con la birra… purtroppo mi piace moltissimo e non cè giorno che non ne beva almeno 3 o 4 grandi. Purtroppo ansia e depressione fanno parte delle mie giornate gia da molti anni grazie a una situazione familiare disgraziata e spesso sento il bisogno di evadere in maniera evidentemente sbagliata. Ho sempre cercato di evitare lo psicologo pensando che con qualche buon amico e una ragazza che ti vuole bene se ne puo fare a meno invece ora ho il bisogno di affrontare la cosa ma non ho la possibilità economica di permettermi uno psicologo. Lei gentilmente sa dirmi se esistono delle convenzioni o dei posti di aiuto per chi non ha le possibilità? Grazie in anticipo dell’attenzione.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, ne parli con fiducia al medico di base e potrà accedere attraverso la mutua al percorso più adatto al suo caso.

  19. Anonimo

    Buon giorno.
    Mio marito ha problemi col l alcool, beve da molti anni senza esagerare, ma ultimamente ha invrementato col l udo di superalcolici e li beve di nascosto. Ne abbiamo parlato e mi ha detto che è da un po che ha dolori e bruciori un po dappertutto ma soprattutto ai piedi.
    Non vuole andare dal dottore perché ha paura di quello che puo scoprire.
    Tra l altro ci siamo trasferiti da poco in germania e comunque non capiremmo la lingua.
    Come possiamo fare?
    La ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Indispensabile procedere ad una visita medica, non ci sono alternative.

      Raccomando di sospendere immediatamente il consumo di alcolici, se non fosse fattibile uno specialista può aiutarlo.

  20. Anonimo

    x il momento la ringrazio se le cose andranno a buon fine le faro sapere (le volevo dire ke ho fumato x 30 anni ed un giorno mi sono kiesto ma ke fumo affare ) 10 anni son passati senza nessuna cura

  21. Anonimo

    dottore buonasera mi sento umpo alcolista ultimamente bevevo 2 lt di vino al giorno da qualke anno ora sono 3 giorni ke non tocco niente alla notte mi sveglio sudato e sono umpo nervoso ………….cosa mi consiglia grazie a risentirla

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora tenga duro, si tratta probabilmente di astinenza, e domani faccia il punto con il medico (ci sono alcuni farmaci che possono aiutare).

    2. Anonimo

      dottore mi sento abbastanza forte non ho visioni se tengo piu duro posso provare a farcela da solo lei credo di piu su di me ke dai medicinali ………………..a volte una persona deve pagare x capire ke stava facendo x il momento ringrazio x la sua coll marcello

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi tenga al corrente, a volte anche se solo lo scrivere può aiutare a mantenere il proposito (sfrutta il senso di coerenza che abbiamo innato).

  22. Anonimo

    premetto che non ho problemi di alcol volevo solo fare una domanda a lei dottore ho bevuto 1 ora fa un goccino ma pochissimo di Fernet ora viso che scotta e 37,2 di febbre e possibile ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È possibile? Certamente.
      È legato all’alcool? Improbabile.

  23. Anonimo

    Buonasera dottore, secondo lei come mai un astemio, al giorno d’oggi, è spesso malvisto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sono d’accordo, nella mia esperienza (io sono astemio da anni) non ho mai avvertito alcuna difficoltà.

  24. Anonimo

    Mio cognato non ammette di essere alcolizzato come si può fare. . Ci sta distruggendo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo che io sappia non ci sono modi per aiutarlo senza la sua volontà.

  25. Anonimo

    Sono 2 anni che ho smesso di bere tutto.
    Bevo solo acqua e caffè.
    Ho bevuto alcolici per 20 anni. gli ultimi 2/3 avevo inalzato le quantità di alcol in maniera esagerata.
    Mi sono reso conto che tutta la mia esistenza girava attorno all’alcol.
    Eliminato solo con l’ausilio della mia volontà, in un mese/40 gg ho perso 12 Kg.
    Ho mangiato anche meno.
    Smettettela !!! Vi accorgerete di sentirvi “strani” anche da sobri!
    Poi dire no grazie…sono astemio vi riempirà il cuore di orgoglio.
    FORZA!!!

    1. Anonimo

      salve ho 40 anni e bevo da 20 alternando periodi di completa astinenza ad ubriacature da fine settimana, l’ultima sabato! dopodiché mi sento in colpa e mi vergogno perché penso di aver potuto offendere qualcuno o aver detto o fatto qualcosa di sgradevole visto che divento molesto e chiacchierone e soprattutto non lo ricordo. secondo lei dovrei smettere? ho un problema con l’alcool?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, temo che ci sia un problema e sarebbe assolutamente consigliabile evitarne completamente il consumo.

    3. Anonimo

      la ringrazio dottore. seguirò il suo consiglio e non toccherò più nessuna benvanda alcoolica. il problema sono gli ambienti che frequento locali, pub etc etc visto che sono un musicista. come mi devo comportare? sembra che la norma sia bere per avere la serata perfetta. ancora grazie per l’attenzione

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      All’inizio sarà difficile, ma probabilmente ne beneficeranno anche le performance ed innescherà un circolo virtuoso in cui arriverà a non sentirne più la mancanza.

La sezione commenti è attualmente chiusa.