Tutti i commenti e le FAQ per Operazioni chirurgiche al cuore

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    buongiorno,

    Purtroppo il nostro sistema non regge, paghiamo tasse altissime e abbiamo un servizio sanitario scadente.
    Ho effettuato una setto plastica e non ho risolto nulla, continuo a non respirare e i medici mi dicono che per operare “a regola d’arte” bisogna fare privatamente, in altri stati (USA) non ti chiedono neanche la differenza tra settoplastica e rinosettoplastica, operano in modo completo evitando al minimo rioperazioni.
    È vero si paga una assicurazione, ma si pagano anche poche tasse, come il mio caso c’è ne sono migliaia, dottori della mutua scazzati che neanche ti ascoltano, tempi di attesa di anni, inefficienze.
    [CUT], a noi non resta che pagare, ma se non si hanno soldi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ero intervenuto perchè l’avevo intesa come riflessione.
      In effetti non c’è molto da aggiungere, anche se nonostante tutto il nostro sistema sanitario rimane uno dei migliori del mondo (anche se purtroppo la qualità non è uniforme sul territorio); in ogni caso credo che il ragionamento si possa estendere a tutti i servizi, non solo a quelli sanitari, ma ci spostiamo su un campo politico che esula dagli obiettivi del sito.

  2. Anonimo

    non so’ io ho sofferto come un cane per 2 anni,per problemi cervicali, ho speso 10.000 euro, ero a letto, ho perso il lavoro, e sapete quando mi hanno operato?, quando non camminavo piu, e in verita’ io non vedevo l’ora di andare dall’altra parte, non mi vergogno dirlo, ma chi mi ha operato, ha visto tutte le innumerevoli carte e visite che ho fatto, 10.000 euro in 2 anni, senza calcolare che non ho piu un lavoro e ho 42 anni mentre scrivo questo. mi ha detto ma lei a 2 ernie!!! e io: come 2 ernie?? ma cosa mi hanno fatto fare fino adesso?? ma cosa vedevano??? mi ha risposto, lei non la operavano per 2 motivi: 1) perche siamo in pochi che sappiamo farlo 2) perche lei costa alla sanita’, sono rimasto basito, la mia vita pagando le tasse si basava su denaro che io versavo allo stato, ma al momento opportuno io potevo anche crepare!!! ora ho una seconda ernia, tra c3 e c2 ma non voglio rifare tutto quello che ho passato, mi dispiace, saranno i costi, ma e’ anche perche se una persona non ci passa anche studiando, non potra mai capire quanto ti annienta un’ernia cervicale e cosa ti causa proprio a chi la vive, purtroppo i dottori ne vedono 1000 di queste cause, ma non lo auguro a nessuno, io oggi pagherei per la mia seconda ernia senza pensarci, anche se non ho un lavoro e non dispongo di molto, e questo perche? perche non sapete ma solo immaginate anche studiando, quanto sia devastante, sono ritornato da santo domingo dove facevo il pescatore dopo essere stato licenziato e operato, e stavo da dio, ora ho la seconda ernia, ditemi dove andare e cosa costa perche ci vado subito! non riesco a rifare una vita simile tutti se ne fregano e me l’ha detto pure il chirurgo che mi ha salvato in tempo, non camminavo piu e non tenevo piu su la testa…. si puo’ far una cosa gel gnere a una persona??? 7 neurochirurghi ho girato da bergamo fino a genova. assurdo. ora son tornato ma con problema minore ma mi sto avvicinando, ormai so’ i comportamenti progressivi fino al non piu camminare, per ora soffro gia molto direi dolore, emicrania, 2 dita diventate insensibili per compressione di qualche nervo causa dell’ernia, braccio sx leggermente dolorante, a fare la spesa non riesco a tenere fisso lo sguardo sui prezzi devo abbassare la testa, mi sento dentro come se si gonfiasse, quanto costa e dove arrivo subito, ho una vita sola ho 42 anni e penso di essere gia abbastanza sfortunato, ho avuto pace per un anno 1/2 ma ora….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è stato possibile accedere all’intervento attraverso il Sistema Sanitario Nazionale (mutua)?

  3. Anonimo

    si ma anche un prezzo diciamo al incirca di tutta una operazione es fare una apendicetomia in laparoscopia quanto verreve a costare al lincirca in veneto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non sono in grado di fare realmente precise (si parla comunque di qualche migliaio di euro, probabilmente) in quanto dipende dal tipo di tecnica usata, dal tipo di anestesia, …

  4. Anonimo

    La salute negli USA è uno dei punti più critici, secondo me, l’assistenza è garantita soltanto per le persone che possono pagare e questo non mi sembra molto giusto. Questo articolo mi sembra molto interessante per chè riesce ad spiegare per bene alcuni passaggi degli interventi che non conoscevo. Sono sempre prezzi esagerati ma ora conosco il motivo.
    Sara

    1. Anonimo

      Io proprio per questo motivo, da quando vado più o meno regolarmente negli Stati Uniti per lavoro, mi sono fatto un’assicurazione sanitaria che copre anche all’estero. Non sono cardiopatico e grazie al cielo non ho mai avuto problemi al cuore, ma anche per una sciocchezza (come un’appendicite) ci sarebbero costi elevatissimi.

  5. Anonimo

    Altro che assistenza se non ci riesci a pagare le fatture non ti danno neanche una aspirina! Se ai necessita ma non ai pagato sei morto questo e il brutto degli U.S.A

  6. Anonimo

    E’ vero negli stati uniti usufruiscono di assistenza solo chi ha un reddito molto basso o un assicurazione sanitaria privata e purtroppo chi deve fare una prestazione di un certo costo e non rientra in quelle categorie, deve sostenere tutta la spesa, in effetti non è una cosa giusta.

La sezione commenti è attualmente chiusa.