Tutte le domande e le risposte per Ansia e depressione: sintomi e cure
  1. Domanda

    Buongiorno dottori, vorrei chiedervi
    sono di carattere ansiosa, sono una ragazza di 24 anni
    ho da giorni un aumento dei fischi alle orecchie( generalmente li ho molto lievi dovuti alla tensione cervicale secondo il medico) sono molto più ansiosa devo dire in questo periodo
    oggi ho avuto un momento di rimbombamento delle orecchie e conseguente fischio forte, mi sento come se avessi ”la febbre alta”
    questo fischio forte può derivare dalla tensione ansiosa, sono molto molto preoccupata che non passi o almeno regredisca un po’
    saluti grazie del vostro servizio

    1. Domanda

      purtroppo non posso rivolgermi a un otorino in questo periodo, lei pensa che possano regredire al livello di prima che erano accettabili?
      grazie della risposta, saluti

    2. Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile che sia legato alla tensione, ma raccomando di verificare con un otorino.

  2. Domanda

    Salve dottore io soffro d’ansia sabato scorso uscendo mi si stringe il petto e sono andata in guardia medica dicendomi che era appunto un attacco d’ansia che non potevo avere un infarto data la mia giovane età o solo 21 anni e soffro di ipocondria oggi che è di nuovo sabato o lo stesso sentimento che avevo sabato scorso di nuovo quella paura che mi viene quella sensazione al petto volevo dirle se una compressa di Levopraid potrebbe aiutarmi a rilassarmi un po’? Io l’ho preso in passato quindi non voglio che lei diciamo mi prescrive di prenderla volevo solo sapere se è indicata e quindi in caso la prendevo prima di uscire la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro

      Se il medico gliel’aveva prescritto a questo scopo proceda pure.

  3. Domanda

    Perche avevo ansia e nausea.. ma per quest ansia e peso al petto mi aiuta secondo lei?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Sì, può esserle utile.

  4. Domanda

    Salve volevo chiedere se è possibile riuscire a curare l ansia dopo che mi sono reso conto a 50 anni di averle praticamente avuta da almeno 30 anni,non pensate che sia un po tardi,perché ora veramente non riesco più a conviverci,con questo mostro che ormai mi assilla quasi quotidianamente, ogni situazione da affrontare sembra dover scalare una montagna,ho sempre un peso al torace ed una paura molte volte immotivata,mi hanno anche consigliato il samyr 400 cosa ne pensate come inizio visto che non ho mai assunto medicinali

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, è assolutamente possibile, ma serve un approccio ragionato.
      Samyr è stato consigliato dal suo medico?

  5. Domanda

    Salve, volevo avere dei pareri per una cosa che mi sta succedendo da quando è iniziata la scuola cioè che quello che vedo non sembra reale o come lo vedevo prima, poi ho quasi sempre gli occhi rossi e stanchi a tal punto che quando li muovo mi danno noia,
    È come se quando mi vedo allo specchio non so chi sono… non so se è un problema di vista oppure no però aspetto una sua risposta…

    1. Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente è un po’ di stress, ma raccomando di fare il punto con il medico perchè sono sintomi che vanno valutati con lui/lei.

    2. Domanda

      Grazie per la risposta ma come si riconosce che è stress? E più che altro non mi riesce collegarlo a gli occhi rossi e appesanti mi potrebbe spiegare meglio? E se ha qualche rimedio finché non consulto il medico?

    3. Dr. Roberto Gindro

      Nessun rimedio senza una diagnosi esatta.
      Gli occhi rossi potrebbero essere legati per esempio a una cattiva qualità del sonno.

    4. Domanda

      Dormo dalle 7-8 ore al giorno quindi non so posso provare a dormire di più però dato che mi devo svegliare presto non so se ci riesco,comunque ora sto cercando di andare a correre dato che prima mi faceva bene poi ho smesso per un incidente, lei che ne pensa?

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Oltre alla quantità del sonno va valutata la qualità, forse non riesce comunque a dormire bene anche se dorme a sufficienza; l’idea di riprendere l’attività fisica è positiva, visto che la faceva stare bene. Se continua ad avere questi disturbi ne parli col suo medico comunque.

    6. Domanda

      Grazie della sua risposta, adesso cerco di fare 1 settimana di corsa e vedo come procede, comunque vorrei sapere da cosa dipende questo appannamento se si può chiamare cosi dato che non mi era mai successo e se è una cosa temporanea oppure no

    7. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Per quello farei valutare a un oculista, serve comunque una visita medica.

    8. Domanda

      Ma non è che ci vedo male(almeno penso), mi sento stranito tipo uno spettatore, il signore di prima mi ha detto che potrebbe essere stress e a volte il cuore lo sento battere parecchio e anche questa cosa non mi era mai successa…

    9. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Lo stress sicuramente influisce sulla sua condizione, bisogna capire se questo disturbo di vista è oggettivo o è una sua impressione/sensazione, nel primo caso va escluso un problema organico, con una visita oculista appunto, altrimenti va considerata la possibilità di parlarne con uno psicologo, date le sensazioni descritte che comunque non sottovaluterei.

    10. Domanda

      Ho capito, ma esiste un metodo per far passare l’ansia e lo stress senza farmaci?

    11. Dr. Roberto Gindro

      Tecniche di rilassamento (yoga, training autogeno) e/o psicoterapia.

    12. Domanda

      Quindi può andare bene anche la corsa?
      E se lei lo sa dopo quanto potrei vedere miglioramenti?

    13. Dr. Roberto Gindro

      Sì, anche lo sport va bene, ma non sostituisce completamente le tecniche di rilassamento che aiutano nella gestione anche di piccole emergenze.
      Le tempistiche sono estremamente variabili.

    14. Domanda

      E quali sono queste tecniche? Comunque oggi ho notato un’altra cosa mentre ero con gli amici, dato che mi sento un po’ appannata e chiuso dentro una bolla ho anche una sensazione di orecchie tappate e oggi mi si è stappato un orecchio così dal nulla mentre parlavo, non so se può essere qualcosa.
      Comunque mi scuso per le tante domande però sono davvero preoccupato e vorrei capirci di più…

    15. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, mi sembrano tutti sintomi spiegabili da un periodo particolare di stress o di particolare fragilità psichica. Ne parli con il suo medico o con un bravo psicologo, sapranno sicuramente aiutarti . saluti

    16. Domanda

      È proprio quello, vorrei uscirne da solo e non andando da dottori o psicologi che prescrivino farmaci su farmaci

    17. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Purtroppo da soli è difficile uscire da queste situazioni, serve comunque l’aiuto di uno specialista che possa definire il quadro e identificare la causa del suo malessere per lavoraci su.

  6. Domanda

    Ciao io pure e 2 settimane che soffro di solitudine spesso mi viene voglia di morire che inutile che sto sulla faccia della terra per dar problemi a tutti… penso k la mi a vita da 6 mesi a questa parte o iniziato ad avere tante sfortuna mi piace un ragazzo ma nn mi caga proprio il mio stipendio dura meno di quanto dovesse durare e io faccio fatica ad arrivare a metà mese… spesso piango nn o voglia di far nulla vado a lavorare ma o la testa tra le nuvole immersa nei 1000 problemi che o… nella vita tutti sbagliano ma gli altri sono pronti a guardare solo i miei… solo i miei errori nn riesco a farmi un cazzo di futuro tutto per che cosa xk merito e sono più sicura k è meglio morire… forse o bisogno di aiuto o forse nn lo so… starò uscendo pazza??

    1. Dr. Roberto Gindro

      No, non sta diventando pazza, ma ha bisogno di aiuto per recuperare la fiducia in sé stessa e riprendere così in mano la sua vita.

  7. Domanda

    Salve! Dottore, premesso che sono una apersona abbastanza ansiosa, ho sempre un problema da tempo: quando deglutisco avverto dei gorgoglii in gola. Non ho alcun problema a mangiare o a bere, però sento sempre quest’aria come “intrappolata” nella gola. Chiaro che mi crea ulteriore ansia e mi infastidisce, perché cerco di eliminarla col rutto e mi autoinduco la deglutizione per un fattore nervoso. Si tratta di aerofagia? Ci sono possibili cure a riguardo?

    Devo anche dire che respiro (per ragioni che non spiego) sia con la bocca che col naso.
    Non so se a causa di questo entri molta più aria, ma questo succedeva anche anni fa e non avvertivo il problema.

    Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe anche essere un problema di reflusso gastroesofageo che va a infiammare costantemente l’ipofaringe causando questi disturbi alla deglutizione. Ne parli con il suo medico. saluti

    2. Domanda

      Dottore, mi sentirei di escluderlo: non ho risalite di acido o rigurgiti, bruciori, problemi nel deglutire… ho solo questa sensazione di aria in gola. Il reflusso provoca molti altri disturbi, ma mi pare difficile sia concausa di questo.
      D’accordo che respirando a bocca aperta, è anche normale che l’aria passi e quindi la gola si possa riempire di aria, ma respiro a bocca aperta da sempre e prima non soffrivo di questi problemi.
      Quando bevo dei liquidi, mi viene l’eruttazione; come se il passaggio del liquido nell’aria in gola, consentisse l’espulsione di quest’ultima.
      Un gastroenterologo mi disse, che il gorgoglio è determinato dal passaggio contemponareo di aria e saliva, che quindi produce questo effetto.
      Il gorgoglio avviene anche in particolari momenti: tipo quando ho un sussulto improvviso e seppur non deglutisca, avviene questo rumore di gorgoglio… che peraltro accentuo notevolmente, perché spesso e volentieri mi autoinduco la deglutizione.
      Questo farebbe pensare a una possibile causa nervosa, il fatto è che non è semplice eliminarla, tutto qua.

    3. Dr. Roberto Gindro

      In alcuni casi il reflusso si manifesta solo attraverso sintomi atipici, per cui l’ipotesi rimane assolutamente valida.
      Altra ipotesi potrebbe essere una forma di bolo isterico (come ipotizza lei una possibile causa nervosa quindi), che andrebbe trattata come tutte le forme di ansia con farmaci e/o psicoterapia.

    4. Domanda

      1) In questo caso andrebbe trattato con procinetici o inibitori della pompa protonica, o altri farmaci?
      Tempo fa, feci due mesi di levosulpiride. In effetti, l’aria che avvertivo sia nello stomaco, che in gola si era di molto dimiuita, ma mi causava effetti collaterali e inoltre induceva sonnolenza e stanchezza.

      2) So che il bolo isterico dà proprio una sensazione di peso in gola e causa difficoltà alla deglutizione. Io non ho questi disturbi, comunque in linea generale non soffro in maniera così forte del disturbo, si era accentuato però negli ultimi 2-3 giorni e ho voluto fare il consulto.

      Grazie

    5. Dr. Roberto Gindro

      In genere inibitori di pompa, ma si valuta caso per caso.

    6. Domanda

      Dottore, premettendo che posso sì soffrire di reflusso, ma devo anche dirle una cosa: qualche giorno fa ero a Milano, e sono stato per lungo tempo vicino alla finestra (a un piano molto elevato) a tarda sera (23-02.00). Non è necessario dirle che a Milano a quell’ora, la temperatura scende e molto anche. Da quel momento il disturbo si è molto accentuato. Mi è venuto in mente ripensadoci oggi. Potrebbe essersi infiammata la gola, la faringe, la laringe, non so… però, credo possa essere un’ipotesi molto verosimile. Magari è un colpo d’aria ed è a causa di questo che si è accentuato il tutto. A questo punto dovrei prendere qualcosa per la gola, nel caso?

      Comunque non ho dolori.

    7. Dr. Roberto Gindro

      Sì, è verosimile, ma con una visita medica si toglie ogni dubbio ed evitiamo di prendere farmaci per tentativi.

  8. Domanda

    Premetto che sono un tipo ansioso e tempo fa mi recai dal medico perché avevo il respiro corto il mio dottore con lo stetoscopio mi visito cuore e polmoni dicendomi subito che ero emotivo può un dottore solo ascoltando cuore e polmoni capire che soffro di ansia?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, perchè unisce alla valutazione anche l’anamnesi e l’osservazione del paziente.

  9. Domanda

    Chiedo scusa per l ennesima volta ,ma non vedo più il mio commento lo cerco in attesa di una risposta grazie potete aiutarmi?

  10. Domanda

    Dott sono stata operata al seno 3 anni fa e sono terrorizzata dall’idea di malarmi di nuovo dal punto che ogni minimo dolore per me e cancro volevo chiederle se l ansia o stress possono farmi venire inconsciamente piccoli dolori oggi qua poi là

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Si , l’ansia si può manifestare in molti modi. Se fa i controlli del caso e questi sono negativi non ha motivo di stare costantemente preoccupata. saluti