Sintomi e cura della febbre sul labbro (Herpes labialis)

Ultimo Aggiornamento: 52 giorni

Introduzione

Meglio conosciuto come “febbre sulle labbra”, l’Herpes labialis è la patologia più diffusa nel genere umano.

In Italia una persona su tre dichiara di avere sofferto almeno una volta nella vita di questo fastidioso problema ed il 15% degli adulti dichiara di avere avuto una recidiva erpetica nell’ultimo anno.

L’agente responsabile è l‘Herpes simplex virus di tipo 1 (HSV-1) ed il 90% della popolazione è portatrice di questa variante del virus; una seconda variante (HSV-2) è responsabile solo di un 2% dei casi.

Se il virus infetta soggetti che non l’hanno mai contratto in precedenza si ha l’infezione primaria erpetica; dopo questa infezione il virus rimane nell’organismo in una fase di latenza e successivamente, in presenza di particolari condizioni, può riattivarsi e manifestarsi in modo ricorrente e circoscritto.

Il periodo di incubazione è di 10 giorni, l’infezione si presenta con febbre ed una faringite erimatosa seguita da un’eruzione vescicolare nel cavo orale e sul labbro, in seguito poi le vescicole si uniscono ulcerandosi e formando chiazze aftoidi di colore grigio-giallastre. Il dolore è di solito molto intenso e questo rende difficile l’ingestione di qualsiasi alimento. La guarigione si ha in 10 – 15 giorni e nei bambini l’infezione può propagarsi anche in altre parti del corpo.

La variante HSV-2 si manifesta come infezione ai genitali e colpisce la popolazione sessualmente attiva, l’incubazione è di 5 giorni ed è seguita da un’eruzione vescicolare su base eritematosa localizzata. In una fase successiva si ha la rottura delle vescicole; nelle donne in concomitanza può presentarsi vaginite essudativa accompagnata da febbre e malessere generale. In genere la guarigione avviene in 15- 20 giorni.

Al termine dell’infezione primaria il virus penetra nelle terminazioni nervose dell’epidermide e lì rimane in uno stato latente.

Nell’infezione secondaria il sistema immunitario dà una risposta più rapida ed efficace limitando l’infezione ad un’area localizzata attorno all’estremità del nervo coinvolto: compaiono quindi poche vescicole sulle labbra e solo di rado all’interno della bocca.

Foto

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Herpes_labialis_-_opryszczka_wargowa.jpg

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Herpes_labialis.jpg

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Herpes_labialis.jpg

Cause

Si è appurato che il primo contatto con il virus HSV-1 avviene soprattutto nei primi anni di vita tramite un’infezione chiamata gengivostomatite erpetica, che si manifesta con lesioni alla mucosa del cavo orale e delle labbra che provocano dolore e fastidio sia a livello fisico che psicologico, in quanto l’aspetto esteriore è temporaneamente compromesso; non di rado i pazienti, soprattutto adulti, che soffrono di questo problema presentano i sintomi dell’ansia e sentono il bisogno di isolarsi a causa di un sentimento di vergogna ed imbarazzo.

Sintomi

L’infezione primaria da HSV-1 è spesso asintomatica, la maggior parte degli adulti sono infatti portatori di anticorpi senza avere avuto episodi evidenti della patologia; nei casi sintomatici l’infezione presenta numerose forme cliniche possibili, tuttavia la più comune la gengivostomatite erpetica che si osserva più frequentemente in età pediatrica dai 2 ai 5 anni.

Le fasi chiave dell’Herpes labialis ricorrente sono essenzialmente quattro.

  1. Fase prodromica, in cui il soggetto può avvertire dei sintomi specifici come pizzicore, prurito, bruciore e dolore. Questa fase dura da poche ore ad un giorno e si è già potenzialmente contagiosi, anche se non si sono ancora formate le vescicole. Riconoscere questi sintomi anticipatori è di grande aiuto in quanto l’applicazione di preparati topici antivirali riduce l’ampiezza delle lesioni cutanee.
  2. Fase delle vescicole, che possono diventare grandi dai 2 ai 5 mm ripiene di liquido giallognolo.
  3. Fase ulcerosa, in cui le pustole scoppiano e confluisco a formare un’unica grande ulcera dolente di colore grigio. Il liquido che fuoriesce è ancora molto contagioso.
  4. Fase della crosta dura, in cui la crosta molle già formatasi diventa via via più dura ed assume un colore rosso scuro. In questa fase il soggetto può lamentare prurito e dolore dovuto al sanguinamento della crosta. A questo punto il soggetto non è più contagioso.

Trasmissione

Il virus HSV-1 è molto contagioso e si trasmette per contatto diretto fra persone: o tramite le lesioni erpetiche, oppure tramite la saliva di portatori sani.

Quindi può avvenire tramite lo scambio di effusioni tra una persona infetta ed una non infetta, tramite lo scambio di oggetti infetti come stoviglie, asciugamani, rasoi, spazzolini ecc. Oppure un soggetto colpito può autocontagiarsi cioè trasmettere il virus in altre parti del corpo come il naso o l’occhio.

Al soggetto colpito si raccomanda di non toccarsi le vescicole e di seguire un’accurata igiene generale, lavarsi spesso le mani soprattutto prima di maneggiare oggetti condivisi.

In ultimo da ricordare che i virus HSV-1 ed HSV-2 possono contaminare sia la zona orale che la zona genitale: l’Herpes labialis può essere trasmesso ai genitali attraverso contatto oro-genitale dando origine ad Herpes genitale secondario ed al contrario può avvenire che l’Herpes genitale possa essere trasmesso a livello orale dando origine ad Herpes labialis secondario.

Pericoli

L’Herpes simplex dell’occhio rappresenta una delle cause più frequenti di cecità infettiva nel mondo.

Il rischio più rilevante della forma genitale è quello legato alla gravidanza.

Durata

Il periodo di guarigione dell’infezione secondaria da HSV-1 di norma si aggira intorno ai 9 – 11 giorni, talvolta persiste una macchia rossastra che si attenua con il passare del tempo, mentre l’infezione da HSV-2 ha un tempo di guarigione leggermente più lungo e la lesione può essere più accentuata soprattutto per il sesso femminile.

Cura e terapia

Il trattamento più efficace per questo tipo di infezione è costituito da un agente antivirale in grado di bloccare la moltiplicazione del virus contribuendo ad abbreviare i tempi di guarigione. I due farmaci più usati sono aciclovir (come generico, oppure come Zovirax, Cycloviran, …) e penciclovir, (Vectavir) soprattutto ad uso topico.

L’aciclovir si è dimostrato efficace se applicato nella fase prodromica, mentre lo è molto meno se usato solo nella fase vescicolare. E’ di fondamentale importanza ai fini di una corretta terapia l’applicazione di uno strato di crema ogni 4 ore (notte esclusa) per almeno 5 giorni fino ad un massimo di 10.

Il penciclovir fornisce risultati soddisfacenti indipendentemente dalla fase di sviluppo della lesione erpetica. L’applicazione topica del penciclovir è in grado anche di attenuare il dolore, la crema va applicata sulla zona infetta ogni 2 ore per 4 giorni consecutivi.

Se le recidive erpetiche sono frequenti è consigliabile ricorrere alla somministrazione di un antivirale per via sistemica su consiglio medico.

I vaccini sono ancora in fase di studio.

Prevenzione

I fattori che contribuiscono alle recidive erpetiche sembrano dipendere dallo stato generale del sistema immunitario, pertanto i seguenti fattori sono quelli più incriminati:

  • forte stress,
  • febbre,
  • malnutrizione,
  • sbalzi ormonali,
  • malattie da raffreddamento o influenza,
  • gravidanza,
  • trauma locale (interventi odontoiatrici, chirurgia estetica, rasatura),
  • esposizione a temperature estreme,
  • esposizione ai raggi ultravioletti.

Evitando questi fattori di innesco spesso è possibile prevenire o diminuire la gravità dell’Herpes labialis.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Luigi

    Salve dott. A me come ogni anno di questi tempi o l allergia al polline e anche l herpes labiale io vorrei sapere 1 se le due cose sono legate perche mi capita sempre che quando viene la primavera mi viene l allergia e l herpes 2 vorrei sapere se a sentito parlare di questi cerotti che si infilano nel naso vorrei un suo parere se li vede un metodo efficace o pure no 3 vorrei sapere su yuotube o visto un filmato dove una ragazza si tira tutto il pus del herpes con una siringa vorrei sapere se e un metodo buono.oppure meglio evitare

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Lo stress per l’organismo causato dall’allergia potrebbe esporla al rischio di manifestare l’herpes.
      2. Non sono cerotti, ma piccoli filtri; onestamente non ho ancora ricevuto sufficienti feedback per farmi un’idea sulla loro efficacia.
      3. Non ci pensi nemmeno… 😉

  2. Patrizio

    Salve dottore mi chiedevo se la crema aciclovir può essere applicata efficacemente sulle crosticine che si formano in seguito alle lesioni o se al contrario è più efficace rimuoverle ed in seguito applicare la crema.
    Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente consiglio sempre di non rimuovere le vescicole, per non rischiare di ritardare la guarigione.

  3. Marti

    Buongiorno dottore. Parlare con una persona affetta da herpes a distanza ravvicinata (tipo circa 10 cm) ma presumibilmente senza emissione di goccioline di saliva può essere fonte di contagio o è poco probabile?

    1. regina

      ho tutta bocca ,infiamata,mi brucia la lingua,guance.cosa posso fare

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è la visita medica, serve innanzi tutto una diagnosi.

  4. Tamara (medico )

    Prrsonalmente ritengo che l’aciclovir crema sia non sempre rapidamente risolutivo . Certamente utile per ridurre la sintomatologia fastidiosa -dolorosa . Lo uso comuque ma ….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Gentile dottoressa, la ringrazio per la sua esperienza; con grande umiltà mi permetto di suggerirle di provare, se ancora non l’avesse fatto, Vectavir crema (penciclovir), che da quanto presente in letteratura sembra essere più incisivo soprattutto quando viene iniziata l’applicazione già a seguito della comparsa delle vescicole.

  5. viviana

    scusi dot ma io non so se questo e herpes ho un altra cosa . da me prima non si vedeva niente . poi dopo un ora mi sono uscite delle bolle bianche e il giorno successivo le bolle si sono avicinate e ora ce un tipo di cerchio nianco ilù giorno successivo sul cerchio bianco mi era uscito una cosa gialla che poi si e trasformata in un tipo di crostina . cosa devo fare . io non lo so 😢😢😢😢

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sul labbro?

      In ogni caso il primo passo è farlo vedere al medico per una diagnosi certa.

    2. Ros

      Buongiorno dottore volevo chiederle un parere die giorni fa mi è comparso una specie di brufolo sul labbro inferiore della bocca , premetto di non aver mai sofferto di herpes labiale (da quello che ricordo) dato che nn sto mai ferma volevo togliermelo al che si è formata una crosticina rossa nn mi dà ne prurito ne fastidio solo che invece in corrispondenza nella parte interna della bocca mi sono venute delle afte ( cosa di cui invece ci soffro regolarmente qnd sono sotto stress) . Ad oggi le afte stanno passando la crosticina tonda è rossa e rimasta invariata. Io sono in gravidanza e volevo sapere se mi devo preoccupare . Grazie mille e buona giornata.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso no, non è preoccupante, ma ovviamente raccomando di verificare con il medico.

    4. Ros

      Grazie mille per la sua disponibilità … Le chiedo un ultima cosa ma secondo lei potrebbe essere herpes una singola bollicina che non mi da alcun fastidio ?

  6. Nella

    Buongiorno dottore, siamo in montagna ad un altezza di 1400 mt ca slm non ho mai messo protezione sulle labbra anche perché negli anni passati sempre qui non ricordo mi fosse mai capitato da un 3 gg mi è uscito l herpes al labbro inferiore della bocca, ho preso Zovirax su consiglio di un mio amico medico , adesso ho cristi e gialle e continuo a mettere
    Il farmaco ogni 4 ore! Ma nel contempo
    Ho nevralgia sempre dalla parte sx che prende i denti (a sx) e un po la guancia vicino al naso che però va e viene! Lei pensa che questa nevralgia sia dovuta all herpes o a qualche dente (che però a me non pare) grazie per la cortese attenzione e in attesa di riscontro
    Porgo cordiali saluti NELLA

  7. Nella

    Ho sentito per sms il dentista il quale dice che è il dente del giudizio che lui ha visto e sarà da togliere! Mi ha detto di prendere antibiotico Amoxcillina 1 gr 2 volte al giorno ma non mi ha detto per quanti gg! L antibiotico serve per il dente o per la nevralgia? Grazie mille Dr Cimurro

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. In genere 6 giorni.
      2. Ritiene probabilmente che ci sia un’infezione (o che possa subentrare) e questa può essere causa di nevralgia.

    2. Anonimo

      Quindi meglio che lo prenda subito o che posso aspettare ancora qualche giorno tipi sabato che rientro dalle ferie?

  8. Anonimo

    Ho notato che le bustine di Amoxcillina sono scadute in aprile ca posso prenderla ugualmente ? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      No, non si assumono mai farmaci scaduti. Saluti.

  9. Anonimo

    Buongiorno dottore, le spiego la situazione il piu brevemente possibile. Una settimana fa mi è spuntato un piccolo herpes sopra il labbro superiore. É scoppiato ed è caduta la crosta poco dopo. Il giorno dopo però mi sono spuntae tre grandi vesciche sul labbro superiore. Adesso ho tre grandi e brutte croste da ormai tre giorni che a volte sanguinano. Ieri mentre mangiavo ho tirato troppo il labbro e la terza crosta si è tolta, poi però si è riformata e ogni tanto esce del liquido da tutte e tre. Le mie domande sono:
    1) quanto ci mettono le croste a cadere? (Domani dovrei fare una visita medica e non vorrei avere queste cose.. potrebbero togliersi entro domani? )
    2) Sto usando aciclovir ma le chiedo se ha comunque effetto sulle croste?
    3) vicino alle croste noto che la pelle del labbro è tirata.. Potrebbe rimanere una cicatrice? E se tolgo la crosta potrebbero rimanere cicatrici?
    4) posso toglierle?
    5) dopo essere cadute da sole quanto ci vuole per guarire del tutto il labbro?
    Grazie per la sua disponibilità.. Mi scuso se mi sono divulgata tanto sono piuttosto preoccupata..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Senza vedere è difficile giudicare, ma temo che servirà ancora qualche giorno.
      2. Può valutare con il medico penciclovir crema, in fase avanzata potrebbe essere più efficace.
      3. Improbabile, ma se toglie le croste il rischio è reale.
      4. No.
      5. Se cadono da sole in teoria questo succede quando la guarigione è ormai completata o quasi.

    2. Anonimo

      dr cimurro noto che mettendo la crema le croste si ammorbidiscono.. é un bene o devono indurire per poi cadere? La ringrazio in anticipo

  10. Anonimo

    Ho un altra domanda poi non la disturbo più. Dieci minuti fa ho messo una crema a base di aloe sulle croste e poco dopo una delle tre si è tolta però sotto c’è un piccolo rigonfiamento e sanguina. Cosa posso fare? Sto guarnendo o non è normale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. È un bene.
      2. Purtroppo può capitare. Continui con l’aciclovir.

  11. Anonimo

    Buona sera dottore oggi mi è uscito lherpes sulla bocca ma volevo chiederle due cose.. sabato sera mi sono baciata col mio tipo ma ancora nn avevo nulla c’è la passibili che lo abbia contagiato?? E 2 in caso di sesso orale c’è la possibilità che lo attacchi amo anche sotto?? Mi spiego meglio io di solito x mettere il rossetto uso i cerotti e con quelli si può fare tutto ma se lui fa sesso orale a me e nn ha vescicole o cose mi può attaccare lherpes genitale?

  12. Anonimo

    E poi un altra cosa ma in genere quando si diventa contagiosi?? Anche già in fase di incubazione? ? Xk ho letto su che si può trasmettere anche in fase di pizzico re ma io sabato nn avevo alcun sintomo mi è venuto oggi quindi è possibile che io a lui nn abbia trasmesso nulla??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, è possibile che abbia contagiato il partner sia a livello orale che genitale, se ci sono stati rapporti.
      2. Si diventa contagiosi in teoria già qualche giorno prima della comparsa della manifestazione.

    2. Anonimo

      No ci siamo solo baciati niente di piu ed è capitato sabato sera io ora lo vedo domani sera.. se non gli vedo nulla sulla labbra vuol dire che nn e stato contagiato?? Se così fosse posso stare tranquilla x avere rapporti sessuali? O rischio il contagio neu genitali lo stesso? Io sul mio metterò un cerotto così da evitare che lo ritocca se ci baciamo.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se non ha nulla sulle labbra non è detto che non sia stato contagiato , potrebbe anche essere in incubazione per cui il rischio di eventuali ‘spargimenti’ in altre zone esiste. Saluti

    4. Eveline

      Buonasera dottore…. Sono ormai disperata… Il 21 luglio mi è comparsa la prima vescica…. Oggi il 7 settembre sono piena ancora di tante vesciche ormai diventate croste ma che puntualmente ricompaiono ogni giorno….per quasi 2 mesi ho il labbro inferiore invaso di bolle!!!! Ci ho messo tutte le medicine possibili! Sono disperata!!!!! Mi aiuti!!!!

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, penso sia necessaria una terapia orale con antivirale, consulti il medico per una prescrizione precisa.

  13. Marius

    Gentile dottore io ho una delle classiche vesciche dell’herpes sul labbro, solo che si trova all’interno del labbro e non si asciuga o secca quasi mai come dovrei fare in questo caso? ( e da 3 settimane che non va via…) un consiglio?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, ha provato con la crema antivirale? mi farei visitare comunque, per essere certi che sia herpes, e valutare l’adeguata terapia.

  14. angy

    Salve dottore, sono una mamma sotto antibiotico x tonsillite da 4 giorni! Oggi notavo un arrossamento sul labbro superiore e un po’ di bruciore! Nel dubbio ho già applicato il gel furgo però prima di accorgermene ho dato un bacino al mio piccolo appena rientrata da lavoro! Lui ha 15 mesi e la notte lo allatto ancora! Nel caso fosse herpes (ke mi è uscito come unica volta dopo il cesareo) posso cmq allattato?inoltre siccome è anche lui raffreddato posso fargli i lavaggi nasali aspirando con la pompetta? Ieri sera l ho fatto, non avevo nulla, potrei averlo contagiato?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, continui ad allattare.
      2. Sì, usi pure la pompetta.
      3. Non impossibile un contagio, ma poco probabile (soprattutto se l’ha baciato sulla guancia).

    2. Angy

      La ringrazio. Nel caso il mio fosse herpes, dopo quanti giorni dovrebbe comparire la vescicola al bambino?

  15. Anonimo

    Gentile dottore in gravidanza ho sofferto di herpes labiale ora che stonallattamento mi chiedo se sia pericoloso per il lattante

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Pericoloso no, ma quando compare eviti di baciarlo e di avere contatti simili.

    2. Anonimo

      Ho letto su vari siti che provoca morte nel caso un neonato fosse contagiato

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, mi sembrano conclusioni eccessive, è vero che in medicina tutto può succedere, ma la certezza di cosa possa accadere non ce l’abbiamo, chiaramente è meglio prendere le dovute precauzioni del caso, ma non si spaventi ulteriormente.

  16. Ale

    Buongiorno,
    domenica mattina mi sono svegliata con un bel herpes sul labbro (era tanto che non mi veniva e invece a seguito di un raffreddore avuto 10 gg fa eccolo lì). Poichè dovrei fare delle analisi del sangue entro il 31 ottobre secondo lei quando potrei farle affichè non vengano sballate (sempre che ci sia interazione fra queste cose)?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, ma cosa in particolare? Emocromo o altro? Per quale motivo?

  17. Ale

    analisi generiche (colesterolo, emocromo, got, ves etc) e anche delle urine e per la tiroide (FT3,FT4,THS)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe al limite alterare leggermene alcuni voci dell’emocromo, ma non credo che il medico (che la invito a consultare) lo considererà un ostacolo.

    2. Ale

      la ringrazio molto magari aspetto una settimana giusto per sicurezza.
      Approfitto della sua disponibilità per farle un’altra domanda. Io per l’herpes uso i cerotti della compeed (perchè a dir la verità l’aciclovir su di me non ha mai dato grossi risultati) e perchè la fase delle croste è molto dolorosa e invece così aggiro il problema. Non avendo, però, la fase delle croste che cadono secondo lei come faccio a capire quando l’herpes non è più contagioso? Dopo quanto tempo circa?. grazie in anticipo

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è più contagioso nel momento in cui non c’è più siero.

  18. Nedux

    Salve vorrei sapere se dopo un rapporto sessuale orale fosse possibile essere contagiato dalla vagina alle labbra della bocca
    Grazie

  19. Nedux

    Esistono dei sistemi per evitare il contagio considerando che la mia compagna non presenta alcun sintomo ma ogni volta come minimo mi ritrovo quando va bene con afte in bocca e nelle peggiori delle ipotesi con herpes molto estese
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se lei è stato contagiato una volta, la sua partner non è più responsabile delle nuove manifestazioni, che sono riattivazioni del virus e nuovi contagi.

    2. Nedux

      Sicuramente mi sono espresso male circa sette/otto volte l anno mi si presentano questi herpes che hanno una durata di dieci/quindici giorni e una volta guarito per un periodo non tornano …ma chidevo se ci potevano essere delle precauzioni necessarie da poter adottare visto che si presentano puntualmente dopo il rapporto anche se fortunatamente non sempre non vorrei imputare per forza il mio problema a quello però sinceramente mi sembra una casualità un po’strana…. magari esiste uno stick che può prevenire un minimo non so? Grazie ancora

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unica possibile connessione è che lo stress meccanico durante il rapporto (penso ai baci e ai rapporti orali) possa favorire la ricomparsa, perchè come detto non è più un contagio ma una riattivazione.

      Purtroppo non c’è molto che si possa fare a prevenzione.

  20. ele

    Buongiorno, da tre giorni ho il labbro superiore e la parte tra questo e il naso piena di herpes. Uso aciclovir da ieri mattina e lo applico ogni 4 ore. Il mio medico, telefonicamente, mi ha consigliato di rinforzare le difese col biomunil. Potrei risolvere in questo modo? Grazie

  21. Anonimo

    Mi è venuto l’ herpes qualche giorno fa poi mi si sono formate delle croste dure che mi facevano anche male.
    Da stamattina mi sto mettendo l’ aciclovir e adesso le croste sono di nuovo diventate morbide.
    Vorrei sapere se va bene che siano diventate morbide o devo farle seccare perché se no non guarisce l’ herpes.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, parliamo di herpes labiale? lasci comunque fare il loro corso e non le stacchi, cadranno da sole e le lesioni guariranno.

    2. Anonimo

      Si herpes labiale.
      Ma volevo sapere se lasciare che le croste si induriscano oppure continuare a mettere l’ aciclovir così rimangono morbide???

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Applichi pure la crema, è normale che le ammorbidisca, poi come detto dalla Dr.ssa Fabiani non vanno rimosse.

  22. Luca

    Buongiorno, ieri per sbaglio ho bevuto un sorso da un bicchiere usando la stessa cannuccia di un amico con herpes labiale sintomatico (direi in fase di risoluzione perché c’era la crosta). Quante probabilità ho di essere stato infettato? Quanto ci mette l’infezione primaria a manifestarsi successivamente al contagio?

    1. Luca

      L’utilizzo di un antivirale può essere efficace dopo il contatto nello scongiurare l’infezione?

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non è solitamente consigliato e non è detto che la scongiuri.

  23. Lorenzo

    Salve, avverto prurito e rossore sul labbro superiore, ormai ho imparato a riconoscere la comparsa dell’herpes che ogni tanto viene a trovarmi…cosa è consigliabile fare in questa fase, prima che spuntino fuori le vescicole, per bloccarel’herpes o comunque limitarne gli effetti?

  24. Meg

    Salve, ieri ho partecipato come modella a un corso di truccatori, i trucchi erano in comune e ho tolgo e messo il trucco per due volte! Nessuna modella comunque sia presentava l herpes, almeno da ciò che ho visto. Oggi ho due bollicine molto piccole sul labbro superiore al centro. Non mi danno fastidi o pruriti. Possibile che sia herpes? Non ho mai avuto l herpes nella mia vita. O possono essere dovute a sfregamenti continui e secchezza delle labbra?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Possibile, ma se lo fosse lo avrebbe comunque contratto prima di ieri, in quanto i tempi di incubazione sono superiori.
      2. La seconda ipotesi è comunque più probabile se non ne ha mai sofferto.

    2. Meg

      Grazie mille. Spero non si tratti dell’herpes!!! Non ne vorrei mai avere a che fare.

  25. Reb

    Salve,da ieri mi e uscito erpes labbiale , vorrei sapere come sono al contatto con la mia bimba che la latto è possibile ché si può trasmettere? Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, l’herpes labiale si manifesta spesso nei periodi di particolare stress e calo delle difese immunitarie. Si può trasmettere solo se si viene a contatto con le vescicole, altrimenti no. saluti

  26. Maary

    Ciao buona sera, vorrei avere un info, dovevo fare una mastoplastica giovedi mattina ma il giorno prima mi é apparso l herpes al mio arrivo hanno annullato l intervento perché l herpes mi sembra ver capito sia un infezione in tutto il corpo e quindi nn ho potuto fare l intervento! Potrebbe aiutarmi a capirne un põ di piú?? Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, l’herpes solitamente si manifesta nei periodi di maggiore stress e di momentanea riduzione delle difese immunitarie, pertanto i medici del reparto avranno pensato che è bene apettare che sia in perfetta forma per affrontare un intervento chirurgico. saluti

  27. Kem

    Buongiono dottore
    Mia figlia ha 10 anni é ha l ‘ herpes
    C’é la da 20 21 giorni ! Ho comprato anche delle creme in farmacia . Cosa posso fare ?
    Spero che mi risponda.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Si tratta di herpes labiale? dovrebbe farla valutare dal pediatra per capire se è necessario un altro tipo di terapia.

  28. paolo

    Buongiorno, ieri sera ho avuto un rapporto sessuale con mia moglie, ci siamo baciati e abbiamo praticato anche sesso orale, io a lei e viceversa.
    Questa mattina al risveglio avevo un sentore strano al labbro e guardando ho visto delle piccole bollicin, di limitata dimensione tutte insieme non sono più grandi di un brufolo, ma di fatto di tratta di herpes labiale. Volevo sapere se avendo praticato sesso orale la sera prima, dove non presentavo sintomi, nemmeno un pò di bruciore/fastidio, quali rischi corriamo, sia io sia mia moglie per quanto riguarda un eventuale passaggio del virus nelle zone genitali di entrambi, e se nel caso di possibile contagio entro quanti giorni si dovrebbe manifestare il virus? Potrebbe anche non vedersi e pertanto dovremmo fare delle analisi?
    grazie a tutti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Solitamente il virus che causa l’herpes labiale è diverso da quello genitale, ciò non toglie che si possa avere comunque un’infezione genitale se si ha l’herpes labiale; il contagio è dunque possibile, non possiamo sapere se e quando si manifesteranno le lesioni eventuali, è bene ovviamente farsi valutare in caso di comparsa di sintomi e/o lesioni relative. Consiglio di consultare il ginecologo per capire se c’è bisogno di fare approfondimenti in merito.

    2. paolo

      Grazie Dottoressa,
      ma quindi anche se non avevo nessun sintomo, ero comunque già contagioso?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è possibile, ma il contagio non è comunque scontato. Se fosse possibile contatti il medico, in alcuni casi per situazioni simili ho visto prescrivere una copertura antivirale.

  29. Giack

    Dottore Salve,
    Venerdì scorso mi è comparso l herpes al labbro (sembrava più un brufolo più che un herpes) in breve tempo le vescicole si sono formate sulla guancia e anche poi sul basso zigomo dx. Ho preso aciclovir tablette fino ad oggi da 400mg ogni 12 ore. Siamo mercoledì e devo dire che i risultati si sono visti notevolmente e la pelle in prossimità si sta togliendo ma purtopoo la guancia sembra quasi sia rimasta scottata e rugosa.
    Migliora successivamente?
    Devo dire che sono in un periodo stressante(lavoro in turno tra cui notte) poi mi sono trasferito in Germania e in questi giorni la temperatura non è mai salita dallo 0termico.. pensieri vari e la notte non riposo bene. Detto ciò l herpes può ricondursi ai sintomi dell hiv?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, migliorerà in una seconda fase.
      2. No, da solo non porta a pensare all’HIV (che però deve essere verificato a prescindere se ha avuto rapporti non protetti).

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, il freddo intenso è una forma di stress per l’organismo.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Ho preso atto del Disclaimer e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy