Prostata: i valori corretti di PSA

Ultimo Aggiornamento: 1808 giorni

Link sponsorizzati

Uno degli esami più semplici per evidenziare un eventuale tumore alla prostata è l’analisi dei valori del PSA, che è un esame del sangue in grado di valutare livelli di una glicoproteina prodotta dalla prostata. In presenza di tumore i valori del PSA aumentano, perché le cellule ghiandolari malate producono molto più PSA di quelle normali.

Si rilevano saltuariamente falsi negativi, ossia valori considerati nella media che tuttavia nascondono un tumore in crescita.

Il PSA, di norma più elevato in pazienti anziani per un fisiologico aumento di volume della ghiandola con l’età, funge quindi dal marker per la diagnosi dell’adenocarcinoma prostatico e generalmente il valore considerato limite è pari a 4 ng/ml. Tuttavia è spesso difficile, se non impossibile, distinguere un tumore da un caso di ipertrofia prostatica benigna, che presenta spesso valori di PSA fra 4 e 10 ng/ml.

Allo stesso tempo si rileva che il 25-30% dei pazienti presenta valori di PSA nella norma, ossia nell’intervallo compreso fra 2.5 e 4.0 ng/ml. Quindi si considera che

  • Valori di PSA inferiori a 4 presentano un rischio di tumore pari al 5%
  • Valori di PSA compresi tra 4 e 9.9 sono associati ad un rischio pari al 25%
  • Valori di PSA superiori a 10 si rivelano tumori nel 55% dei casi

Con l’obiettivo di migliore l’accuratezza del test sono stati individuati ulteriori parametri che contribuiscono alla valutazione diagnostica; il PSAD (density), rapporto tra PSA e peso della prostata, è sospetto quando superiore a 0.15 ng/ml/gr

Si studia poi la velocità di aumento dei valori di PSA (PSA velocity), che aumenta fino a superare il valore soglia pari a 0.75 ng/ml/anno.

Si valuta infine il PSA free, che di norma indica patologia tumorale per valori inferiori al 10% ed una patologia benigna per valori superiori al 20%.

In ogni caso nessuno di questi valori risulta determinante nella diagnosi.

L’esame per il PSA non richiede di presentarsi a digiuno, mentre è necessario non avere rapporti sessuali nelle 24 ore che precedono l’esame. Se il paziente sta assumento finasteride (Proscar, Prostide, Finastid) il valore misurato dev’essere moltiplicato per 2 e poi valutato come visto in precedenza.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Vincenzo42 torino

    Stamani ho ritirato gli esiti degli esami di sangue che riporto di seguito:
    PSA reflex 7,35
    Rapporto PSA free/tot. 26
    Prolattina 14,9
    Testosterone 1,1

    Per quanto riguarda il PSA gli ultimi valori risalgono al 04/03/15 e sono:
    PSA 5,32 Rapporto PSA/free/tot 28

    Come è possibile un o sbalzo di 2 punti nel giro di 2 mesi?
    C’è una spiegazione? In attesa di un suo riscontro la saluto cordialmente. Vincenzo Torino

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha avuto un’eiaculazione il giorno prima dell’esame?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere subentrata un’infezione, va comunque indagato e verificato con il medico.
      Il rapporto permette comunque un ragionevole ottimismo.

    3. Vincenzo42 torino

      Se può servire, in quel periodo per qualche settimana ho fatto della mesoterapie a causa di dolori cervicali che tutt’ora persistono.

      Vincenzo Torino

    4. Giuly

      Buongiorno
      Mio padre ha 66 anni e ha appena eseguito l’esame PSA con risultato 31. L’urologo ha consigliato una biopsia dopo la visita e una cura di integratori per la prostata di due mesi.
      Io sono molto preoccupata. Secondo lei per la Sua esperienza un valore così elevato e la prescrizione di biopsia sono sicuramente indice di un tumore?
      La ringrazio sin d’ora per la Sua disponibilità e attenzione

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, il PSA da solo non permette MAI una diagnosi; è corretto verificare con la biopsia, ma potrebbe comunque essere ipertrofia benigna.

    6. Anonimo

      Grazie per la Sua risposta tempestiva.
      L’urologo ha indicato nel referto DRE:2.5. Saprebbe dirmi cosa significa? Secondo Lei sarebbe meglio anticipare la biopsia?
      La ringrazio

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      DRE sta per Digital Rectal Examination, ossia l’esplorazione rettale che l’urologo fa con il dito, non so però dirle il significato del valore (immagino che sia legato alla dimensione della ghiandola).

    8. Giuly

      Mi scusi Le riporto testualmente quanto scritto dall’urologo
      “prostata x 2.5 più dura a carico del lobo destro. superficie liscia non dolente”.

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra allora una valutazione della consistenza, purtroppo non sono dirle il significato.

  2. Antonio

    Salve ho 37 anni ho ritirato gli esami del PSA e sono questi:

    PSA – 0,62
    PSA FREE – 0,36
    Rapporto FPSA/PSA – 58,1

    Sono nella norma ?

  3. Giacomo

    Buongiorno Dr. Cimurro
    Ho 72 anni, ho ritirato l’esame del PSA, e i valori sono i seguenti:
    PSA REFLEX 3,752 ng/ml esec. autom. PSA intervallo 2,5-10
    PSA FREE 0,937 ng/ml (0,0-0;93)
    Rapporto FPSA/PSA 0,25 (>0,2)
    Nel 2013 i valori erano i seguenti:
    PSA 0,95 ng/ml <4.0
    PSA FREE 0,30 ng/ml
    PSA RATIO Non significativa

    fra 10gg ho una visita urologica, mi devo preoccupare?
    La ringrazio in anticipo per una risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di ipertrofia prostatica benigna, ma fa bene a verificare.

    2. Giacomo

      Dottore la ringrazio
      mi era stata già diagnosticata la IPB nel 2014, ma ero preoccupato per la grande variazione del PSA
      Ho anche eseguito le analisi delle urine che rientrano nella norma.
      Comunque grazie nuovamente.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi tenga al corrente, ma a maggior ragione la causa può essere nuovamente quella.

    4. GIACOMO

      Buongiorno Dr. Cimurro
      Ho eseguito la visita urologica e la diagnosi è la seguente:
      EO: addome regolare, non masse genitali regolari prostata +/+ fibrosa non sospetta.
      Si spiega la storia naturale del Psa, indicazioni ad approfondimenti diagnostici, eventualità di presenza di focolai di carcinoma prostatico, correlazioni con i.p.b. e disturbi minzionali; si chiarisce il quadro clinico personale e si concorda che il quadro clinico generale respiratorio del Pz (BPCO) non consiglia alla luce del dato
      del Psa approfondimenti diagnostici così come trattamenti disostruttivi per la scarsa ripercussione dei disturbi minzionali sulla attuale qualità di vita del paziente.
      Controllo fra 12/18 mesi con esame urine, Psa, ecografia addome superiore e inferiore del residuo post minzionale. Continuare con Silodix.
      Mi può spiegare cosa avrà voluto dire il referto?
      Grazie in anticipo, cordiali saluti Giacomo.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Semplificando al massimo, significa:

      “È tutto OK, ne riparliamo fa 12-18 mesi”.

      Senta comunque conferma da parte del medico di base.

  4. Francesco 44 anni

    Ho ritirato le analisi e il PSA totale e’ di 4.21 ma il giorno la sera ho avuto 1 rapporto sensuale. Dovrei ripetere l esame?grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere sì, ma senta anche il parere del medico.

  5. vincenzo 57

    buon pomeriggio dottore cimurro,
    Sei mesi fa’ feci questo esame il risultato:
    P..S.A totale 3,27.
    il medico di famiglia mi a prescritto
    1) AVODART 1 CP ALLA MATTINA
    2) TAMSULOSIN 1 CP ALLA SERA .
    ________________________________________
    ieri ho ritirato l’esame psa con questi valori :
    P.A.S TOTALE 6,25
    P.S.A LIBERO 1,12
    RAPPORTO P.S.A LIBERO/TOTALE 0,18.
    _______________________________________________
    Sono preoccupato ,resto in attesa di una sua risposta, grazie…

  6. Alberto

    Buona sera dottore, esister una relazione tra il valore del PSA totale e testosterone? Grazie

  7. Michele

    Buonasera Dottore,
    ho 51 anni ho eseguito un controllo relativo al PSA una settimana fa riscontrando un valore di 7,34.
    Il mio Medico Curante mi consiglia di eseguire anche il PSA-FREE:
    i valori adesso sono:
    PSA 8.06
    PSA Libero 0.63
    Rapporto FPSA/PSA Tot. 8
    Mi sa dire qualcosa in merito?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Merita sicuramente approfondire con l’aiuto di un urologo, per capire se si tratti per esempio di prostatite, ipetrofia prostatica benigna, …

    2. Anonimo

      leggendo su internet tali valori indicano una Neoplasia!
      Sono molto preoccupato!
      Ho la visita dall’Urologo giorno 1 Luglio!

      E’ il caso di anticiparla??

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere non è necessario anticiparla, ma senta cosa ne pensa il curante; le ricordo in ogni caso che il PSA da solo non permette MAI una diagnosi, ma solo un’orientamento.

    4. Anonimo

      Si, ma la mia preoccupazione è data dal valore del rapporto tra FPSA/PSA totale….!
      Il medico curante mi dice che quasi sicuramente si tratta di una prostatite….speriamo!

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido il pensiero del medico, mi tenga al corrente.

  8. Antonio gianni

    Salve dottore ho sempre eseguito ogni anno esami alla prostata e con PSA ecografia e visita rettale tutto regolare, quest anno la visita devo ancora farla e sono passati 20 mesi per ho fatto un’ecografia addome ed PSA dimensioni prostata per via sovrapubica diametro L L di circa 48mm, .
    Psa 0.64
    PSA libero0.30
    Psa libero. Psa totale 46.9 mi devo preoccupare saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra tutto OK, ovviamente l’ultima parola spetta al medico.

  9. gaia

    bona sera dottore avrei una domanda da porle mio marito 58 anni 6 mesi fa durante gli esami di routine del PSA ha riscontrato valori fuori dalla norma 5,640 rapporto Free/totalePSA 7,43 eseguito biopsia tutto nella norma ripetuto ieri l’esame risultato PSA 0,7 come può essere che ci sia questa differenza di valori non avendo fatto nessuna cura?la ringrazio se mi vorrà dare una risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Aveva avuto rapporti sessuali il giorno prima del primo prelievo?

  10. Vincenzo42

    Gent.dott. Cimurro, più volte mi sono accorto che dopo il rapporto con mia moglie,lo sperma era di un colore marrone.Devo precisare che non ho avvertito alcun dolore ne prima ne dopo l’atto sessuale.Devo altresì precisare che qualche mese fa ho interrotto, d’accordo col l’Urologa,l’assunzione di Urorec 8 che aveva tra le controindicazioni l’interruzione dell’eiaculazione,cosa che è ricominciata senza Urorec ma con l’inconveniente segnalato.L’Urologa mi ha detto di non preoccuparmi perchè può essere un’infiammazione.Cosa ne pensa?In attesa di una sua risposta ,la ringrazio e la saluto cordialmente
    Vincenzo Torino

  11. Vincenzo42

    Ultimo valore PSA : 5,20 FREE 35
    Penultimo : i dati sono riportati in un mio post del 15/05.
    Non avverto altri sintomi , ho però un gonfiore ai testicoli già da diverso tempo, ma il tutto indolore.

    Vincenzo Torino

  12. Vincenzo42

    Ho erroneamente scritto nel precedente commento :
    penultimo del 15/05 anzichè 19/05 .
    Mi scuso. Cordiali saluti. Vincenzo Torino

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è stato segnalato tutto all’urologo e non ci sono state variazioni direi che può stare tranquillo, ma raccomando di contattare lo specialista nel caso di peggioramento o comparsa di nuovi sintomi.

  13. Lorenza

    Salve dottore,
    mio padre di 64 anni ha effettuato gli esami del psa con i seguenti risultati:
    – psa tot. 7,29
    – psa lib. 7,26
    – psa ratio 17,5 %
    Oggi é stato dall’urologo che dopo la visita gli ha detto di nn aver toccato niente e gli ha prescritto una cura per un mese e ecografia e esami del sangue tra un mese.
    Saprebbe dirmi se i risultati degli esami sono preoccupanti?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il PSA da solo non è mai sufficiente ad una diagnosi, ma la situazione nel complesso depone a favore di una possibile ipertrofia prostatica benigna.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.