Tumore al seno, i sintomi

Ultimo Aggiornamento: 2260 giorni

Il cancro al seno è un tumore che può manifestarsi attraverso tutti i sintomi che andremo a descrivere, solo alcuni o addirittura rimanere del tutto asintomatico (privo cioè di sintomi evidenti); ogni caso è diverso dall’altro ed è difficile, se non impossibile, descrivere un quadro generale valido per ogni donna. Si ricordi inoltre che gli stessi sintomi possono essere provocati da cause diverse dal tumore e l’unico modo per avere una valutazione certa è eseguire una mammografia, l’esame più importante per la diagnosi del carcinoma della mammella.

Prima di procedere all’elenco dei sintomi più spesso riscontrabili desidero fare una premessa molto importante: le diagnosi fai da te sono un’incredibile fonte di ansia spesso ingiustificata che, da quando Internet ha preso il posto dell’enciclopedia medica, è se possibile anche peggiorata. Se sei arrivata a questa pagina perché hai il dubbio di avere un cancro al seno non metterti in mente di avere un male brutto e ricordati che in ogni caso il tuo medico è più appropriato di Internet per valutare la situazione.

I sintomi più comuni sono:

  • Un nuovo nodulo nel seno o sotto l’ascella,
  • gonfiore o di una parte del seno,
  • irritazione della pelle del seno,
  • arrossamento della pelle nella zona capezzolo,
  • dolore nella zona capezzolo,
  • qualsiasi modifica delle dimensioni o della forma del seno,
  • dolore in ogni zona del seno.

Per approfondire un buon punto di partenza scientificamente valido è il sito della associazione italiana della ricerca sul cancro.

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Buongiorno dottore. M serve un parere. Oggi sono andata a fare un massaggio alla schiena. Dopo un po che ero stesa ha iniziato a bruciarmi il capezzolo. Quando m sono tirata su il dolore é scomparso ed é rimasto solo indolenzito. Ho notato che era anche più rosso dell’altro. Devo preoccuparmi??? Anche xke domani m sposo e di andare dal medico nn ho tempo!

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, credo sia stata solo un’irritazione dovuta alla posizione, ma le consiglio comunque una visita senologica, specie se non la fa da tempo. Tanti auguri!

  2. anonimo

    Salve dottoressa sono una mamma di 45 anni , 4 anni fa ho iniziato a sentire qualcosa di duro vicino al capezzolo , non ho fatto nessuna visita ho una fobia per i dottori e le malattie , dall’ anno scorso sempre in quella zona si è formato un vuoto , ho troppa paura per andare da un medico , in questo momento ho già la tachicardia , cosa mi può dire ??? Non mi spaventi la prego ….

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, capisco perfettamente il suo stato d’animo, ma per scienza e coscienza l’unica cosa che posso dirle è di sottoporsi il prima possibile a una visita senologica, con ecografia e mammografia; il fatto che la sintomatologia è iniziata 4 anni fà ci fa ben sperare, ma comunque va approndito. Mi tenga aggiornata, saluti.

  3. Marta

    Buon giorno dottore,
    Più o meno da 10 giorni sento fastidio al seno sx, è il fastidio di come se avessi un livido interno alla parte sx del seno…..ho provato a sentire se avevo qualche nodino ma niente…sono un po’preoccupata!!

    1. Marta

      Ho iniziato a prendere la pillola circa due settimane…. quindi il prossimo ciclo inizio mese.
      Niente traumi…..

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe essere solo una tensione ghiandolare dovuta agli ormoni, però controllerei comunque col medico e magari con un’ecografia se non l’ha fatta di recente, per stare più tranquilla. Saluti.

  4. sara

    Buonasera dottore ho 54 anni ho fatto mammografia ed eco a meta’ novembre 2015 e tutto era nella norma ultimamente mi sono accorta che il seno più uno che l altro mi sono leggermente come ceduti e svuotati un po’ mi sono preoccupata potrebbe essere un sintomo di tumore al seno? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, no solitamente il sintomo è la comparsa di un nodulo, una formazione palpabile…se comunque crede che si sia qualche modificazione una visita senologica non guasta, saluti.

  5. Mona

    Salve da una settimana piu o meno avverto dei fastidi e dolori al seno sinistro,ho iniziato ad avvertire questo fastidio mentre indossavo un nuovo reggiseno comprato qualche settimana fa.Fino a una settimana fa avvertivo dolore al seno sinistro mentre dormivo,ora non ho più dolore quando mi.appoggio nel letto ma se indosso il reggiseno o anche il costume da bagno avverto fastidio e dolore,vorrei aggiungere che avverto.anche dei dolori alle ascelle ma più frequentemente a quella sinistra,alla palpazione non avverto noduli e un mese fa circa ho fatto un’ecografia al seno da cui è emerso che ho una cisti e un nodulo benigno.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, credo dipenda da un’irritazione dovuta al nuovo reggiseno, i sintomi non sono tipici di un tumore, data l’ecografia negativa starei tranquilla; non so quanti anni ha e può essere il caso di integrare con un esame mammografico. Saluti.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Motivo in più per stare tranquilla, ma il suo medico potrà verificare di persona.

  6. Benedetta

    Salve da circa due settimane mi è spuntata una chiazza rossa sul seno con sangue viola ma cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, senza vedere la chiazza è difficile, potrebbe essere un ematoma, o una macchia dovuta a squilibri ormonali. dovrebbe farla vedere al suo medico. saluti

  7. andreea

    Salve da stammattina avverto un forte dolore al capezzolo sinistro. Non posso nemmeno indossare il reggiseno e appena lo tocco, anche delicatamente, mi fa tanto male e mi brucia, solo il capezzolo sinistro xrò.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Indispensabile una visita medica (NON sto pensando a un tumore, ma sono sintomi che vanno verificati).

  8. Claudia

    Salve da un po’ di giorni sento un leggero dolorino al capezzolo sinistro.. E inoltre ieri mi sono accorta che il seno sinistro e’ leggermente più gonfio e duro rispetto a quello destro .. Sono preoccupatissima. Ho 2 5 anni e sono in estrema ansia di avere un tumore ..

  9. Petra

    Buona sera dottore! Stasera, dato che da qualche giorno avverto fastidio al seno, stavo provando a fare un auto palpazione per vedere se il dolore potesse essere anche esterno e se sì in quali punti! Ebbene il dolore è anche esterno ed ho notato che quel punto è particolarmente duro ( non ha la forma di una pallina però). Premetto che sono al secondo giorno di spotting pre-mestruale (ho sempre un paio di giorni di spotting prima dell’arrivo del ciclo! Tra l’altro avverto il fastidio anche dietro la schiena, é possibile? Secondo lei dovrei preoccuparmi?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, dolori al seno nei periodi pre – mestruali sono frequenti. Sulla zona di maggiore consistenza del seno non saprei che dirle senza valutazione diretta. Ha fatto i controlli ecografici e/o mammografici recentemente? Probabilmente è una modifica ormonale ma se vede che persiste faccia fare una valutazione dal medico. Saluti

  10. Ely

    Dottore scusi ho una pallina piccola dura e movibile sottopelle sotto ascella dx a settembre vado a fare la visita dalla ginecologa e a dicembre l ecografia , cosa potrebbe esser è tonda piccolina dura e movibile aotto ascella grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe essere una piccola cisti o un linfonodo, serve comunque una visita e l’eco grafia per stabilire una diagnosi. Saluti.

  11. Gisella

    Salve dottori, ho 14 anni e stamattina ho notato una specie di foruncolo sul capezzolo sinistro. è rosa e ho provato a schiacciarlo ed è uscita della roba bianca. provo dolore e non so cosa potrebbe essere.. mi devo preoccupare?
    il ciclo è finito 4 giorni fa e non è molto regolare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Preoccupare no, probabilmente è proprio solo un piccolo brufolo, ma va comunque verificato con il medico.

  12. malvina

    Ho dolori nell’ seno tutti due al fianco mi comincia sotto le scele dove comincia il seno e si a vicina al capecolo e duro mi da febbre nell’ posto che ho dolori Sono cresciuti un Po e mi Fano molto male .hon4-5 giorni e piu pasa e più fotre si fa il dolore.cosa puo esereNon ho fatto mai la mamografia ho 28 anni mama di due bambini 7 e 4 anni.grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, potrebbe trattarsi di una mastite, ma è necessario farsi visitare da un medico per eventuali controlli. Saluti

  13. Serena

    Salve dottore, Le vorrei chiedere se può essere applicata l’immunoterapia oncologica nel caso di un carcinoma al seno e se può essere applicata la stessa immunoterapia come terapia preventiva. Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, no non esiston terapie preventive per questo tipo di patologia, e le uniche in atto sono la chemioterapia, la radioterapia e l’ormonoterapia laddove applicabile, e a seconda dei casi.

  14. Anzalone concetta

    Da qualche giorno ho come una piccola cisti o pustola nel capezzolo destro.il capezzolo non è arrossato.ho l’ uscita del foro del latte più aperto.e questa pustola fa molto male.sto facendo degli impacchi acqua calda e sale.( tutto è iniziato dopo avere indossato un reggiseno adesivo alla pelle di plastica.comprato dai cinesi.mi dia un suo parere grazie anticipatamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è solo un po’ infiammata, ma la sottoponga al medico per valutare se sia necessario intervenire con farmaci e soprattutto per una diagnosi certa.

  15. Anna

    Salve dottore, Le vorrei chiedere se per un carcinoma al seno ormonoresponsivo esistono, per una terapia ormonale, farmaci che non conducano all’interruzione del ciclo mestruale e quindi alla menopausa anticipata. Grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, i farmaci di questo tipo non sono molti, agiscono tutti con lo stesso meccanismo ed essendo anti-estrogeni purtroppo possono avere questo tipo di effetto collaterale.

  16. victoria

    Dottore fa male toccarsi sempre il seno? Tastando piano ovviamente alla ricerca di un qualcosa? Sono ipocondiraca perciò le chiedo questo ..

    1. victoria

      Quindi succede qualcosa dottore? Perché era gonfio e dolente a causa del ciclo che stava per arrivare, mi sono fatta le solite paranoie e ho iniziato a toccare di qua e di là, sentendo i classici cordoncini della mammella. Avrò danneggiato o infiammato qualcosa? Preciso che ora è morbido visto che è passato il ciclo e non è più dolente. Mi risponda x favore è importante!!!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non succederà nulla, ma eviti in futuro di eccedere nella palpazione e in caso di dubbi si rivolga sempre al medico.

  17. Victoria

    Lo farò dottore ma solo una domanda, eccedendo a che comporta? Sono già più calma ora ma vorrei capire questo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Rischia un tumore? Probabilmente no, ma perchè andare a sollecitare continuamente e inutilmente il senso rischiando di causare dolore e infiammazione?

    2. victoria

      Ha ragione dottore :( mi perdoni ma sto attraversando un periodo difficile. Grazie mille lo stesso.

  18. Dalila

    Il medicinale Tamoxifene, prescritto per una terapia ormonale per un carcinoma ormonoresponsivo al seno, può indurre ad una menopausa precoce?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non dovrebbe, ma può essere causa di irregolarità mestruali.

    2. Dalila

      Ma il tamoxifene può essere preso da solo in una terapia ormonale per un carcinoma ormonoresponsivo del seno? Sono stata operata di un carcinoma ormonoresponsivo al seno e ho fatto 30 sedute di radioterapia a livello precauzionale. Mi era stata prescritta anche una terapia ormonale fatta di Tamoxifene e un altro farmaco, in fiale ogni 28 giorni, per bloccare il ciclo mestruale ed avere così una menopausa anticipata, terapia che non ho fatto per il suo effetto collaterale. Ora sapere che il Tamoxifene non porta a questo effetto sul ciclo mi fa ancora sperare nel fare anche una terapia ormonale. Ma qual è l’effetto del Tamoxifene, preso da solo, in una terapia ormonale? Si può prendere solo questo medicinale e ridurre il rischio di recidiva della malattia? La ringrazio tanto.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono valutazioni che deve fare il suo oncologo basandosi sul caso, non mi sento di darle risposte che potrebbero non essere applicabili al suo caso specifico, mi dispiace.

    4. Dalila

      Comprendo, ma non considerando il mio caso specifico Le posso chiedere, solo per una mia curiosità, qual’è il principio del farmaco Tamoxifene? Quali effetti benefici ha questo medicinale sul carcinoma ormonoresponsivo del seno e sul rischio di una recidiva della malattia? La ringrazio.

  19. Betta

    Buonasera dottore ho 28 anni e da ieri che avverto un dolore fastidioso al seno sinistro che si irradia per tutta l’ascella e il braccio e anche la spalla e anche sotto al senso !ho preso una tachipirina ieri e si è alleviato un po’!sono un po’ preoccupata , palpandomi non ho notato niente di strano …devo preoccuparmi ?il ciclo lo attendo per il 14

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un problema muscolare, ma raccomando di verificare con il medico.

  20. Vera

    Salve dottore, sono una donna operata di un carcinoma al seno, ormonoresponsivo e successivamente ho fatto la radioterapia. Le vorrei chiedere se può chiarire un pò i miei dubbi sulla possibilità di una recidiva del tumore, perchè nonostante mi sia documentata molto su questo rischio ho una domanda alla quale non riesco ancora a trovare una risposta : perchè si verifica una recidiva del tumore? Da cosa nasce la recidiva? Da cellule tumorali, del tumore avuto, resistenti quindi all’intervento e alle terapie successive o la recidiva può nascere anche dal nulla, da un tumore completamente guarito e quindi in assenza di cellule tumorali del tumore avuto? La recidiva, quindi, può essere anche un tumore completamente nuovo che non ha nulla a che vedere col tumore avuto o si origina sempre da un qualcosa che proviene dal tumore curato. La prego di chiarirmi in questo. La ringrazio molto.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, può dipendere dall’una e dall’altra situazione, cioè in presenza di cellule residue, nonostante le terapie successive all’intervento servano apposta per cercare di elimiare tutte le cellule residue, o può comparire un nuovo tumore; in ogni caso quando c’è la recidiva non si può capire sempre se è un nuovo tumore o residuo del precedente; se si ripresenta ad anni di distanza è probabilmente un nuovo tumore, ma a quel punto poco importa come si sia riformato. Dipende anche molto dal tipo di tumore, quelli più aggressivi tendono a recidivare più spesso e dalla stadiazione, cioè a che punto è stato diagnosticato, se abbastanza precocemente il rischio di recidiva è ovviamente minore. L’importante è seguire tutte le terapie e non saltare i controlli. In bocca al lupo per tutto!

  21. Sara

    Buongiorno ho 22 anni 4 mesi fa sono andata dal ginecologo mi ha controllata il seno ed era tutto apposto l’altro ieri mi sono controllata il seno e ho trovato una pallina sotto il capezzolo nel seno sinistro ho tantissima paura sono spaventa domani ho l’ecografia ma ho davvero tanta paura

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente verrà diagnosticata una cisti benigna, quindi non pericolosa, ma è corretto verificare.

      Mi tenga al corrente.

  22. Anna

    O dei dolore ai capezzoli a tutte due E più di una settimana a toccare o dei dolori terribili e sono gonfi mi consigli cosa fare

  23. Sofia

    Dottore due giorni fa durante una passeggiata non sopevo dove mettere il cellulare e l’ ho infilato nel reggiseno ora da due giorni ho fastidio e se toccò mi fa un po’ male la zona dove era il telefono cosa ho combiato ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente il reggiseno lo premeva in modo eccessivo contro il seno, se così fosse il dolore dovrebbe sparire entro pochi giorni al massimo.

  24. simo

    buonasera ho 49 anni e 11 giorni fa ho effettuato una biopsia del nodulo B3 mammella sinistra. sono giunta a tale biopsia dopo mesi di dolore al seno (bastava sfiorarlo per avere dolore) e dopo la mammografia di agosto è emerso un quadro modificato rispetto al precedente del 2015 per incrememto numerito di microcalcificazioni del QSC sin. non emergevano noduli sospetti ma adesso sono in attesa del risultato della biopsia del nodulo B3 avvenuta dopo un centraggio e intervento chirurgico. sono veramente in ansia in attesa di questa risposta che mi hanno detto ci vorrà da uno a due mesi.
    cosa mi può dire in merito? grazie per la risposta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, mi scusi, la dicitura B3 è delle biopsie, cioè dei piccoli prelievi preoperatori, quindi se ho ben intuito sta aspettando l’esame istologico definitivo dopo intervento per rimozione del nodulo, il quale alla precente biopsia è risultato un B3. Le avranno sicuramente spiegato che essendo un B3 è una lesione intermedia, che necessita di esame istologico definitivo per capirne l’esatta natura. Quello che è davvero strano è il tempo che le hanno riferito, non si aspetta così tanto per un esame istologico, nei casi più lunghi si tratta solitamente di 15/20 giorni al massimo. Non si può dire nulla senza tale referto, l’importante è che comunque sia stato tolto nel frattempo.

    2. simo

      grazie per la risposta, volevo riferire che è stato fatto solo un prelievo tanto che non ho avuto una suturazione definitiva in attesa proprio delle risposte dell’esame istologico. Prima avevo fatto solo il centraggio ed in seguito questa biopsia. sono rimasta anch’io senza parole quando ho saputo del tempo per avere i risultati. so che B3 è una fase intermedia ma sono comunque in ansia. di nuovo grazie.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci tenga al corrente dei risultati, rimaniamo ovviamente a disposizione.

  25. Anna

    Buonasera, sto da tempo aspettando l’ecografia al seno per dei noduli. Volevo capire in quali casi viene fatto l’ago aspirato, perché alcuni mi hanno detto che si fa sempre in presenza di noduli, altri solo se c’è il sospetto di un tumore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Solo quando attraverso mammografia e/o ecografia non sia possibile capire esattamente la natura dei noduli.

  26. Neith

    Salve dottore, da qualche mese se metto ALCUNI reggiseni (già messi in passato) sento nella parte bassa del seno sinistro una sensazione di bruciore, come se avessi qualcosa dentro che infastidisce la zona…. e tutto ciò scompare non appena tolgo il reggiseno.
    Ciò che mi spaventa è che questo non succedeva prima con gli stessi reggiseni. Non ho trovato nessun nodulo, ho il il seno piccolo…e il dolore non è all’altezza del ferretto del reggiseno, ma molto più sopra.
    La ringrazio e resto in attesa di un suo cortese riscontro.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      I reggiseni che le danno fastidio sono di misura identica a tutti gli altri? Tessuto diverso?

    2. Neith

      In verità sono un po’ più stretti ed il materiale non è cotone. In più oggi, viste le temperature….ho sudato di più e ho notato maggiore fastidio ( ripeto senza nessuna traccia sulla pelle). Mi sono risposta da sola, vero?
      E allora perché il fastidio solo in quei punti…?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente in quei particolari punti è dove si sviluppa maggior pressione (per cause legate a forma, consistenza, … del seno).

    4. Chiara

      Salve dottore ho 24 anni. Mi sono sottoposta ad una ecografia a luglio in quanto ho avuto per circa 3 settimana un persistente dolore al seno sinistro al lato di sotto presente solo nel momento in cui lo toccavo e che si accentuava notevolmente durante il ciclo. Dall’ecografia non è emerso nulla di preoccupante, nessun nodulo, ma solo un addensamento ghiandole che mi han detto sia normale a 24 anni, il seno sinistro lo sento più duro del destro. Sono stata bene durante il mese di agosto ma sono una decina di giorni che il dolore è ricomparso, anche nella parte superiore del seno sinistro ed è accompagnato da tensione al braccio sinistro alla spalla fino alle mani. Premetto che ho una malocclusione al lato sinistro che mi porta forti disturbi alla mandibola e ai nervi cervicali del medesimo lato e al braccio. Potrebbe dipendere da questo anche la tensione al seno?? Sono preoccupata, premetto che ho un seno davvero piccolo, una prima. Lei cosa pensa?? Posso stare tranquilla o devo ripetere l’esame? Grazie.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non credo che dipenda dalla malocclusione.
      2. Il senologo/ginecologo le aveva detto di stare tranquilla?

    6. Chiara

      Si però il dolore nella parte superiore del seno che si irradiava con tensione ad ascellare e braccio a luglio, quando feci l ecografia non era presente. E mi disse di ripetere l’ecografia dopo 6 mesi per un piccolissimo fibroadenoma al seno destro.

    7. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, il dolore che sente potrebbe essere dovuto a una causa nervosa vista anche l’irradiazione o comunque alla presenza dell’addensamento ghiandolare sotto l’effetto delle variazioni ormonali, poco probabile un problema legato al seno in sè, soprattutto con un’ecografia negativa recente.

  27. Anonimo

    Salve dottore ho 30 anni sono mamma di una bimba di 18 mesi, ho allattato per circa 4 mesi per poi staccare in seguito alla scomparsa del latte dal seno sinistro.. non ho preso pillole per sospendere l allattamento..adesso capita ogni mese che durante la fase preciclo ho tensione ed al tatto senso diverto dotti soprattutto al seno sinistro.. passato il ciclo ritorna tuttp morbido e non dolente.. xo capita che mia figlia si appoggia e sento dolore tipo bruciore.. può essere conseguenza dell allattamento o pensare qualcosa di brutto ? Aspetto di fare la visita cmq dal medico

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è motivo di pensare a qualcosa di brutto, ma è assolutamente corretto verificare.

    2. Anonimo

      Grazie tante.. si ho la visita già prenotata per inizio mese. Cmq al tatto nn c’è nessun nodulo o masse anomale..solo questi dotti ..vedremo alla visita .grazie

  28. Laura

    Salve dottore, allatto da poco piu di due mesi la mia seconda bambina. Ho avuto a fine agosto una mastite al seno dx, curata con antibiotico X 4 gg : mi è passata ma mi si è formata nel frattempo una ragade e mi è comparso però un dolore al seno che si irradia… Martellante e diciamo nella metà del seno colpita dalla mastite…anche se non si riesce bene a definire dove sia. Mi “martella” per solo dopo la poppata per 1,5 max 2 ore e poi passa. Dopo 15 gg circa mi è tornata la mastite : mi hanno detto di prendere augmentin questa volta x 10 gg. Tutto invariato. Allora mi hanno fatto tampone X scongiurare eventuali funghi come candida o stafilococco e nel frattempo ho iniziato diflucan 100 (2 volte al dì) e orudis (2 volte al dì). Dopo 5 giorni ho iniziato a stare meglio… Ma poi sono arrivati gli esiti dei tamponi: Nessun fungo! Quindi ho interrotto tutto e il male è ricomparso immediatamente uguale a prima. La ragade al seno l’ho guarita con difficoltà ( solo con una crema a base di lanolina) ma è rimasto un dolore intenso anche al capezzolo mentre allatto oltre a quello che compare dentro al seno DOPO che la bimba ha poppato. Non so più cosa fare.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, purtroppo le mastiti sono problemi molto frequenti durante i primi mesi di allattamento. Solitamente con impacchi caldi e freddi e analgesici si ha sollievo, oppure si deve ricorrere agli antibiotici. Ma ha anche febbre?

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.