Tumore al cervello, i sintomi

Ultimo Aggiornamento: 1013 giorni

Link sponsorizzati

Il cancro al cervello è un tumore particolarmente subdolo perché molto spesso rimane asintomatico, cioè privo di sintomi evidenti, fino alla fase di incurabilità: in altri i casi i sintomi sono scarsamente specifici ed il rischio che vengano confusi con altre patologie è piuttosto alto.

Prima di procedere all’elenco dei sintomi più spesso riscontrabili desidero fare una premessa molto importante: le diagnosi fai da te sono un’incredibile fonte di ansia spesso ingiustificata che, da quando Internet ha preso il posto dell’enciclopedia medica, è se possibile anche peggiorata. Se sei arrivato a questa pagina perché hai sempre mal di testa e stai pensando al peggio probabilmente soffri di emicrania o di qualche tipo di cefalea che, pur senza sottovalutare, un bravo specialista è assolutamente in grado di curare; non metterti in mente di avere un male brutto e ricordati che in ogni caso il tuo medico è più appropriato di Internet per valutare la situazione.

I sintomi di un tumore cerebrale possono essere divisi in due categorie, a seconda che derivino dalla pressione del tumore sul cervello (sintomi generali) oppure dall’interruzione di una specifica funzione cerebrale (sintomi specifici). I sintomi generali comprendono:

  • mal di testa particolarmente severo e che può peggiorare con l’attività o durante le prime ore del mattino;
  • convulsioni;
  • cambiamento della personalità e/o dell’umore;
  • nausea e vomito;
  • visione disturbata (ad esempio offuscata).

Possibili sintomi specifici di particolari zone del cervello sono invece:

  • mal di testa localizzato in prossimità del tumore;
  • perdita di equilibrio e difficoltà motorie (cervelletto) ;
  • cambiamenti della capacità di giudizio, perdita di iniziativa, lentezza, e debolezza muscolare o paralisi (lobo frontale del cervello);
  • parziale o completa perdita della vista (lobo occipitale del cervello);
  • difficoltà di linguaggio, udito, memoria, o stati emotivi alterati come aggressività e problemi di comprensione o di articolazione dei discorsi (lobo temporale del cervello) ;
  • alterata percezione del senso del tatto su braccio e gamba di uno specifico lato del corpo (lobo parietale del cervello);
  • incapacità di guardare verso l’alto (pineale tumore);
  • secrezione di latte, alterazioni del ciclo mestruale e crescita di mani e piedi in soggetti adulti (tumori ipofisari).

In alcuni casi i sintomi sono invece più vaghi: ho per esempio ricevuto recentemente una mail in cui un uomo mi raccontava che il medico è stato insospettito da

  • debolezza alle gambe,
  • incontinenza urinaria.

Mentre un’altra lettrice segnala che nel caso di un’amica il sintomo che ha insospettito è stato la mancanza di respiro.

Purtroppo quindi il tumore al cervello si conferma essere uno dei più subdoli, con una varietà tale di possibili da segnali da rendere particolarmente difficile la sua diagnosi.

Fonte ed approfondimenti: PLWC


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Beppe

    Salve, sono prossimo ai 40anni, a parte alcune intolleranze alimentari per le quali sono in cura ho notato che a periodi di ogni 3/4 mesi ho delle pulsazioni (senza dolore) sul lato sx del lobo frontale e durano qualche minuto ripetendosi di continuo per circa 2/3 settimane tutti i giorni a intervalli non regolari… Premetto che fumo tabacco rollato 6/7 al giorno e non bevo ne caffè, né bibite contenenti caffeina/theina
    Mi devo preoccupare?

    1. Anonimo

      Ne ho sofferto per qualche anno dai 22 in poi, ora è tutto a posto, sono anni che ho episodi sporadici uno ogni anno/anno e mezzo e dormo indisturbato e sonno profondo.
      Dimenticavo di dirle che ho due ernie discali una L4/S1 e una L1/L2

    2. Anonimo

      No, sono silenti, alcune volte però sono più che dolorose fastidiose. Nel senso che danno quella sensazione di un riflesso di dolore quasi impercettibile.
      Sono poi andato ieri dalla mia nutrizionista e mi ha dato una scheda con degli alimenti da evitare, cioè tutti quelli che contengono istamina, oppure quelli che la stimolano. Dice che causa stress, orari pasti completamente fuori controllo (causa lavoro) , il mio sistema immunitario sembrerebbe “impazzito”. Può essere una correlazione con le pulsazioni? “…o con qualcosa di peggio?
      Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere sicuramente legato allo stress, ma raccomando comunque un’opinione del suo medico.

  2. Andrea

    Salve dottore, ho 20 anni ed ho come una fossetta sul cranio, malformazione dalla nascita. In alcune periodi sento come un fastidio intorno alla fossetta, situata sulla parte sinistra del cranio. Non è un dolore, ma un leggero fastidio, però non continuo, ad esempio l’avverto per alcuni giorni e poi per mesi non ho nulla. Delle volte del fastidio mi colpisce anche sopra l’occhio sinistro, non sono un tipo molto ansioso, ma comunque abbastanza pensieroso per non dire ansioso. Non ho altri sintomi, mi devo preoccupare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere no, si limiti a segnalarlo al medico se non l’avesse mai fatto.

  3. martina

    Salve, ho 24 anni è tutti i giorni ho forti mal di testa in vari momenti della giornata e durano alcuni minuti che non mi permettono di concentrarmi su ciò che faccio a dirittura da dovermi sdraiare o mettere la testa tra le mane. Ho fatto alcune analisi del sague ma dicono che è tutto bene! Secondo lei devo preoccuparmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Preoccuparsi no, ma deve rivolgersi ad un neurologo per un corretto inquadramento della cefalea.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.