Tumore al cervello, i sintomi

Ultimo Aggiornamento: 848 giorni

Link sponsorizzati

Il cancro al cervello è un tumore particolarmente subdolo perché molto spesso rimane asintomatico, cioè privo di sintomi evidenti, fino alla fase di incurabilità: in altri i casi i sintomi sono scarsamente specifici ed il rischio che vengano confusi con altre patologie è piuttosto alto.

Prima di procedere all’elenco dei sintomi più spesso riscontrabili desidero fare una premessa molto importante: le diagnosi fai da te sono un’incredibile fonte di ansia spesso ingiustificata che, da quando Internet ha preso il posto dell’enciclopedia medica, è se possibile anche peggiorata. Se sei arrivato a questa pagina perché hai sempre mal di testa e stai pensando al peggio probabilmente soffri di emicrania o di qualche tipo di cefalea che, pur senza sottovalutare, un bravo specialista è assolutamente in grado di curare; non metterti in mente di avere un male brutto e ricordati che in ogni caso il tuo medico è più appropriato di Internet per valutare la situazione.

I sintomi di un tumore cerebrale possono essere divisi in due categorie, a seconda che derivino dalla pressione del tumore sul cervello (sintomi generali) oppure dall’interruzione di una specifica funzione cerebrale (sintomi specifici). I sintomi generali comprendono:

  • mal di testa particolarmente severo e che può peggiorare con l’attività o durante le prime ore del mattino;
  • convulsioni;
  • cambiamento della personalità e/o dell’umore;
  • nausea e vomito;
  • visione disturbata (ad esempio offuscata).

Possibili sintomi specifici di particolari zone del cervello sono invece:

  • mal di testa localizzato in prossimità del tumore;
  • perdita di equilibrio e difficoltà motorie (cervelletto) ;
  • cambiamenti della capacità di giudizio, perdita di iniziativa, lentezza, e debolezza muscolare o paralisi (lobo frontale del cervello);
  • parziale o completa perdita della vista (lobo occipitale del cervello);
  • difficoltà di linguaggio, udito, memoria, o stati emotivi alterati come aggressività e problemi di comprensione o di articolazione dei discorsi (lobo temporale del cervello) ;
  • alterata percezione del senso del tatto su braccio e gamba di uno specifico lato del corpo (lobo parietale del cervello);
  • incapacità di guardare verso l’alto (pineale tumore);
  • secrezione di latte, alterazioni del ciclo mestruale e crescita di mani e piedi in soggetti adulti (tumori ipofisari).

In alcuni casi i sintomi sono invece più vaghi: ho per esempio ricevuto recentemente una mail in cui un uomo mi raccontava che il medico è stato insospettito da

  • debolezza alle gambe,
  • incontinenza urinaria.

Mentre un’altra lettrice segnala che nel caso di un’amica il sintomo che ha insospettito è stato la mancanza di respiro.

Purtroppo quindi il tumore al cervello si conferma essere uno dei più subdoli, con una varietà tale di possibili da segnali da rendere particolarmente difficile la sua diagnosi.

Fonte ed approfondimenti: PLWC


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. V.

    Salve, da settembre 2013 ho iniziato ad avere un dolore/fastidio al lato dx inferiore della testa. Dolore di intensitá variabile che si presenta saltuariamente. A maggio mi sono decisa finalmente ad andare dal medico il quale mi ha fatto fare una lastra alla cervicale e prenotare una visita dal neurologo. La lastra alla cervicale é risultata ok, il neurologo mi ha fatto la visita di routine (riflessi ecc.) ed infine, ha schiacciato due punti della testa (in basso a dx dove ho il dolore e in basso a sx) e ha concluso che si trattasse probabilmente di un nervo infiammato nella zona dx. Mi ha pertanto prescritto una terapia con un farmaco antidepressivo (4 gtt ogni sera per due mesi) e detto di ritornare a cura ultimata. Sto facendo questa cura da un mese ormai, ma questo dolore ogni tanto torna in maniera diversa, sento una sorta di pressione e ultimamente si irradia anche al collo e al braccio destro. Nell’attesa di tornare dal medico a settembre, secondo Lei c’é qualche possibilitá che ci sia qualcosa di piú di un nervo infiammato?
    La ringrazio molto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Laroxyl?
      La frequenza con cui si manifesta sta diminuendo?

  2. anna

    E da un pó di tempo che non riesco a parlare bene mi fanno male le gambe e mi fa male sempre la testa anche se la Muovo a destra e a sinistra velocemente devo preoccuparmi? ? O non centra niente con questo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è legato all’ansia, ma lo segnali comunque al medico.

  3. Veronica

    Salve!
    Ho 35 anni
    È da un po’ che appena mi rialzo, da una sedia dal letto o dopo che mi sono inchinata, che mi si annebbia la vista,dopo poco mi passa ma sta succedendo sempre più spesso.
    Mi sento la testa al lato sinistro pesante, e una sensazione come di formicolio. E spesso ho dei giramenti di testa che durano una frazione di secondo.
    Sono stata operata da due mesi al cuore, e sto prendendo i betabloccanti e la cardioaspirina.
    Ho il terrore che sia qualcosa al cervello

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente ipotensione ortostatica (abbassamento di pressione al cambio di posizione), ma senta anche il parere del medico.

  4. Vincenzo

    salve dottore!
    non so se è la sezione giusta; vorrei sapere il motivo per il quale alcune volte avverto odori di bruciato attorno a me, quando invece la gente vicina a me non ne avverte! la cosa non appare sempre, ma solo qualke volta. Può essere qualcosa che ho mangiato oppure è una cosa normale? grazie!

    1. Vincenzo

      da qualche anno, ma capitano molto raramente cosi come molto raramente mi capita di avvertire un dolore in un punto preciso della testa. è da anni che è cosi ma per caso mi è capitato di leggere per internet che sentire puzza di bruciato o di fumo può essere dovuto ad un tumore al cervello è un pò mi sono spaventato…..ma dovrebbe comunque capitare più spesso, invece capita molto raramente
      per questo volevo un suo parere dottore….grazie!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Soprattutto nel giro di qualche anno probabilmente sarebbero emersi altri sintomi; senta anche il medico, ma a mio avviso può stare tranquillo.

  5. Veronica 1234

    Buongiorno dottore io o dei forti mal di testa la mattina e sera da 1 anno prendo i calmanti però può esere un tumore in corso io o mia sorella che cela al cervello che analisi devo fare per vedere se è tutto apostolo grazie.

  6. arianna

    Buongiorno mia figlia di sei anni e tre GG. Che sofre di forti mal di testa poi e venuta fuori la febbre continuando a lamentare forti dolori da non riuscire a dormire premetto che soffre di rge e da due mesi gli hanno sospeso le terapie cosa può essere grazie

  7. Simone

    Buongiorno Dottore. Sono un uomo di 35 anni.
    E’ da circa il mese di maggio che accuso una certa stanchezza.
    Ho fatto le analisi del sangue a fine giugno e non è uscito niente, solo l’emoglobina nelle urine era alta e le emazie numerose.
    Ad agosto ho avuto una colica, ho fatto l’ecografia perché mi faceva male il fianco destro e non è uscito niente solo una lieve microlitiasi bilaterale. Comunque mi trovo ancora oggi con un senso di stanchezza quando faccio una passeggiata o dopo aver fatto le scale (sentendo anche un po’ di affanno), non sto più in forma come prima che facevo anche molta ginnastica. Ora se faccio un po’ di sforzo fisico il corpo ne risente. Ho la prolattina un po’ alta 26 su 15,2,ma è dovuta da un farmaco che prendo.
    Volevo sapere questi sintomi possono essere dovuti a qualche tumore cerebrale o del cuore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un effetto collaterale del farmaco ma, se il medico è d’accordo, insista con l’esercizio fisico e vedrà che con il tempo andrà meglio.

  8. Daniele

    Salve dottore ho 26 anni e da ieri sera sono un po preoccupato. In pratica ero comodamente seduto al PC quando d’un tratto avverto sul lato destro della testa un rumorino tipo scoppietto venire dall’interno. Non le nascondo che mi sono preoccupato perché non mi era mai capitato prima. Dopo una decina di minuti ho avvertito un formicolio dietro la nuca dovrei preoccuparmi? Non ho avuto mal di testa ma soffro solitamente di dolori cervicali, ma mai così strani. La ringrazio in anticipo

  9. cristina

    Salve ho 16 anni e sono una ragaza he uma da un anno circa … è un po che mi fa sempre male la testa,e quando fumo spesso mi gira sempre! E a volte mi prendono delle fitte al petto e mi fa male … e anche li ai polmoni a volte capita che mi fanno male
    cosa mi dice le?cosa potrebbe essere?
    ho paura di avere un cancro

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non può essere un tumore, ma non c’è davvero motivo di continuare a fumare e rischiarlo per il futuro, se già adesso ti causa dei problemi.

  10. Silvia

    Buonasera dottore, ho 18 anni, da circa una settimana avverto un dolore dietro e sopra l’orecchio sinistro, a volte fitte e a volte formicolio. Dopo due giorni dall’inizio del dolore ho avuto un infiammazione al nervo della soalla sinistra e con oki è passato, ma il dolore alla testa rimane. Sto iniziando a pensare a qualcosa di grave che opprima il nervo trigemino. Grazie per l’attenzione, arrivederci

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra una leggera emicrania o cefalea tensiva, ne parli con fiducia al medico.

    2. Silvia

      Il dolore si manifesta specialmente nel tardo pomeriggio e prosegue fino a che mi addormento. Lei esclude qualcosa di grave come un tumore? Nel caso sia come dice lei, che farmaci devo assumere?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, tenderei ad escludere un tumore.
      2. Premesso che non posso consigliare farmaci, quello che le serve prima di tutto è una diagnosi esatta.

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Inizialmente il medico di base, molto spesso è assolutamente in grado di risolvere questi problemi.

  11. stefano

    Buonasera dottore, é da un po che mi fa male la testa dietro in basso…poi mi sento sempre stanco, debole…secondo lei devo preoccuparmi? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è un po’ di ansia, ma ovviamente ne parli anche con il medico.

  12. Giusy

    Salve.Dr. Cimurro,sono Giusy e ho 18 anni. So che attraverso un computer Lei non potrà mai dirmi con certezza cosa io abbia,ma ci provo comunque. Da un po’ di giorni(prima che incominciasse la scuola,nonchè oggi) avverto un dolore,come una fortissima pressione nella testa,nella tempia destra e nella zona del cervelletto(nuca). Mi capita soprattutto quando mi alzo dal letto o dalla sedia. A volte mi prendo un oki,sperando che mi passi,e un po’ allevia il dolore. Mi sono letta e riletta i sintomi che un tumore al cervello possa creare,ma sono cosi subdoli! Una persona potrebbe anche non accorgersene! Comunque non dovrei nemmeno pensare a una cosa simile
    Ps forse lo stress per il primo giorno di scuola? O magari dovrei convincere mia madre DAVVERO a farmi fare una visita,visto che la prende alla leggera. La ringrazio infinitamente per la sua generosità nel leggere il mio romanzo,e aspetto con ansia la sua risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, lo stress è sicuramente una causa probabile; se non passasse entro 2-3 giorni raccomando una visita medica.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.