Prevenzione dei tumori e dieta: acqua e bevande analcoliche

Ultimo Aggiornamento: 158 giorni

L’acqua è un componente essenziale della dieta, senza di essa si muore in pochi giorni. Una parte di quella che assumiamo viene dal cibo, l’altra è direttamente ingerita come tale. Oltre a questo, è usata come ingrediente base per molte bevande dolci, succhi di frutta, bibite, inoltre è alla base degli infusi caldi come tè o caffè.

Definizioni e composizione

L’acqua è di importanza vitale per la nostra salute. Oltre a reidratare può essere fonte di importanti minerali come calcio, sodio, rame e altri, a seconda della sua origine.

La qualità dell’acqua in bottiglia è regolata da organismi internazionali in molte nazioni, è così possibile garantire almeno una buona uniformità. Circa un miliardo di persone al mondo, però, soffrono la mancanza di una fonte d’acqua sicura e sono a rischio infezione a causa delle contaminazioni.

A volte è naturalmente ricca di anidride carbonica, quindi gassata.

Uno dei contaminanti principali dell’acqua è l’arsenico, per il quale l’OMS ha determinato il limite di accettabilità a 10 microgrammi/litro, purtroppo questo livello è spesso disatteso, soprattutto in alcune aree, arrivando anche a 100 volte di più. L’arsenico è classificato come cancerogeno dall’International Agency for Research on Cancer, così l’acqua contaminata è considerata essa stessa cancerogena.

Altri tipi di contaminazioni possibili sono quelle biologiche, date da Helicobacter pylori, principale causa di cancro allo stomaco, e da alcuni tipi di schistosoma, un verme piatto, causa di cancro al fegato e alla vescica.

I succhi di frutta sono succhi estratti dal frutto intero o dalla sua polpa. Spesso, questi prodotti sono pastorizzati. È frequente la presenza di zuccheri aggiunti, coloranti e conservanti, e possono contenere anche delle fibre alimentari, nonostante questo però hanno proprietà nutritive molto diverse dalla frutta.

Le bibite sono prodotti confezionati in lattine, cartoni o bottiglie, non sono alcoliche e possono contenere anidride carbonica (come le cole) o essere senza bollicine (come molte bevande al gusto di frutta). Sono composte da acqua, coloranti, zuccheri, estratti vegetali e altro. In questo gruppo si possono mettere anche gli yogurt bevibili e gli sport-drink.

Le bevande calde più consumate in assoluto sono il tè e il caffè. Sono infusi generalmente consumati caldi, a volte molto caldi. Il caffè viene da chicchi tostati, mentre il tè, nonostante molti infusi si facciano chiamare tè, viene dalla pianta chiamata Camellia sinensis. La differenza tra tè verde e nero sta nella lavorazione delle foglie, per il primo questa è più breve. Sia il tè sia il caffè, se non trattati specificatamente, contengono caffeina.

Il Maté è un infuso derivato dalle foglie della pianta Ilex paraguariensis, con proprietà stimolanti.

I prodotti come il tè freddo, spesso zuccherati, sono considerati in questo lavoro come bibite. Tè e caffè contengono sostante antiossidanti che in laboratorio hanno dimostrato di avere proprietà anticancro, inoltre contengono caffeina, una molecola bioattiva capace di stimolare la veglia e il battito cardiaco. Data la mole di consumo, il caffè risulta essere la maggiore fonte di antiossidanti in USA.

Acqua

Non ci sono abbastanza evidenze per fare alcuna conclusione.

Acqua contaminata con arsenico

Polmoni

Le prove sono molte e ben documentate, tutti gli studi sono concordi nel ritenere la contaminazione di arsenico una causa certa di tumore ai polmoni con un meccanismo dose-dipendente.

Pelle

Gli studi sono tutti concordi e le prove sono molto forti, la contaminazione di arsenico è una probabile causa di tumore alla pelle, con un meccanismo ben definito.

Reni

Gli studi sono inconcludenti. È ragionevole dire solo che è possibile che l’arsenico causi il cancro ai reni.

Vescica

Gli studi sono inconcludenti. È ragionevole dire solo che è possibile che l’arsenico causi il cancro alla vescica.

Meccanismo generale

L’arsenico causa cancro agendo direttamente sul DNA, danneggiandolo, inoltre interferisce con la biosintesi dell’eme, componente fondamentale dell’emoglobina, con conseguente difficoltà di ossigenazione delle cellule. Riduce poi la quantità di glutatione, un fattore molto importante per il controllo dei radicali liberi e dello stress ossidativo. Nonostante sia un importante fattore nutritivo come il selenio e lo zinco se preso in microdosi, in quantità eccessive diventa estremamente dannoso.

Succhi di frutta

Non ci sono abbastanza evidenze per fare alcuna conclusione.

Bibite

Non ci sono abbastanza evidenze per fare alcuna conclusione.

Caffè

Pancreas

C’è un gran numero di lavori, con dati per lo più coerenti tra loro, che mostrano come il caffè potrebbe non avere alcuna rilevanza (positiva o negativa) nello sviluppo di cancro al pancreas.

Reni

C’è un gran numero di lavori, con dati per lo più coerenti tra loro, che mostrano come il caffè potrebbe non avere alcuna rilevanza (positiva o negativa) nello sviluppo di cancro ai reni.

Non ci sono abbastanza evidenze per fare alcuna conclusione.

Maté

Esofago

Gli studi sono coerenti tra loro e i dati sono forti, c’è un’associazione evidente tra il consumo regolare di Maté, come nei paesi sudamericani, e il cancro all’esofago, è quindi probabile che questa bevanda ne sia una causa.

Bocca, faringe, laringe

Le prove non sono definitive, gli studi non sono concordi, è ragionevole quindi dire che è solo possibile che il Maté sia una causa di cancro a bocca, faringe e laringe.

Meccanismo generale

Il Maté è spesso consumato bollente attraverso una cannuccia di metallo, il consumo costante può quindi causare lesioni che possono portare allo sviluppo di tumori a bocca, esofago, laringe e faringe. Forse sono coinvolte anche componenti chimiche della bevanda.

Cibi e bevande assunti caldi

Esofago

Le prove sono inconcludenti. È ragionevole dire quindi che è solo possibile che il consumo di prodotti caldi causi cancro all’esofago.

Conclusioni

Il contenuto di arsenico nell’acqua è un importante fattore nello sviluppo di tumori, l’acqua contaminata infatti è una causa di cancro ai polmoni e probabilmente anche alla pelle, mentre è possibile che lo sia anche per i reni e la vescica.

Il Maté probabilmente causa cancro all’esofago, mentre risulta innocuo il caffè.

Infine, i prodotti consumati caldi potrebbero essere associati a uno sviluppo tumorale, ma il collegamento è solo possibile.

Questo articolo è tratto dal capitolo 4.7 del WCRF-AICR Diet and Cancer Report

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo

    Mi chiamo Piero a mia moglie è stato diagnosticato un tumore al pancreas ha assunto per anni cibi e bevande con un alta concentrazione di arsenico se ha qualche informazione anche di tipo nutrizionale il mio cell e’ xxxxxx la prego mi aiuti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso fare nulla concretamente.

La sezione commenti è attualmente chiusa.