Problemi in bocca ed infezioni da chemioterapia

Ultimo Aggiornamento: 1579 giorni

Link sponsorizzati

Modifiche nella cavità orale (bocca e gola)

Che cosa sono e perché si verificano

Alcuni tipi di sostanze chemioterapiche danneggiano le cellule che si riproducono velocemente, come quelle che costituiscono la bocca, la gola e le labbra. Le conseguenze possono ricadere sui denti, sulle gengive, sull’interno della cavità orale e sulle ghiandole che producono la saliva. La maggior parte dei problemi alla bocca scompare dopo alcuni giorni dalla fine della chemioterapia.

Tra i problemi della cavità orale possiamo avere:

  • secchezza delle fauci (salivazione scarsa o assente),
  • alterazioni nel gusto e nell’olfatto (ad esempio, sensazione che gli alimenti sappiano di metallo o di gesso, non abbiano gusto, o non abbiano i soliti gusti e profumi),
  • infezioni delle gengive, dei denti o della lingua,
  • aumentata sensibilità agli alimenti caldi o freddi,
  • ulcere in bocca,
  • difficoltà ad alimentarsi quando la bocca fa molto male.

Come gestirle

  1. Andate dal dentista almeno due settimane prima di iniziare la chemioterapia, è importante che la vostra bocca sia più sana possibile. Questo significa che dovrete eseguire tutti gli interventi in bocca prima che la chemioterapia inizi. Se non potete andare dal dentista prima di iniziare la chemioterapia, chiedete al medico quando sarà più opportuno andarci: comunicate infine al dentista che avete un tumore ed informatelo sulla vostra terapia.
  2. Controllate la bocca e la lingua ogni giorno, in questo modo potete accorgervi dei problemi (ad esempio delle ulcere, delle macchie bianche o delle infezioni) immediatamente dopo la loro comparsa. Informate immediatamente il medico di questi problemi.
  3. Idratate la vostra bocca, potete farlo sorseggiando acqua nel corso della giornata, succhiando un ghiacciolo o una caramella dura senza zucchero o masticando un chewing-gum. Chiedete al medico dei sostitutivi della saliva se avete sempre la bocca secca.
  4. Pulite attentamente la bocca, i denti, le gengive e la lingua.
  5. Lavate denti, gengive e lingua dopo ogni pasto e prima di andare a letto.
  6. Usate uno spazzolino molto morbido, potete rendere le setole ancora più morbide passandole sotto l’acqua calda poco prima di lavarvi.
  7. Se lo spazzolino vi facesse male provate a pulirvi i denti con i cotton fioc.
  8. Usate un dentifricio o un gel a base di fluoro, prescritto dal dentista.
  9. Non usate un collutorio che contenga alcool, piuttosto risciacquatevi la bocca 3 o 4 volte al giorno con una soluzione di 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio e 1/8 di cucchiaino di sale diluiti in una tazza di acqua tiepida. Dopo risciacquatevi la bocca semplicemente con dell’acqua.
  10. Passate delicatamente il filo interdentale ogni giorno. Se le gengive sanguinano o fanno male, evitate la zona dolente ma passate il filo interdentale tra gli altri denti. Chiedete al medico se è opportuno usare il filo interdentale, nel caso abbiate valori bassi di piastrine.
  11. Se portate la dentiera assicuratevi che sia comoda e tenetela pulita. Inoltre portatela per meno tempo del solito.
  12. Fate attenzione a cosa mangiate quando la bocca vi fa male.
  13. Scegliete alimenti umidi, morbidi e facili da masticare e ingoiare. Tra di essi troviamo: i cereali cotti, il purè di patate e le uova strapazzate.
  14. Usate un frullatore per ridurre in purè gli alimenti cotti, in modo che siano più facili da mangiare. Per contribuire a evitare le infezioni lavate tutti le parti del frullatore prima e dopo l’uso. Se possibile la cosa migliore da fare sarebbe lavarli in lavastoviglie.
  15. Mangiate a piccoli bocconi, masticate lentamente e sorseggiate del liquido mentre assumete gli alimenti solidi.
  16. Ammorbidite gli alimenti con sugo, salse, brodo, yogurt o altri liquidi.
  17. Gli alimenti dovrebbero essere freschi oppure a temperatura ambiente. Potreste notare che i cibi caldi e tiepidi vi facciano male alla bocca o alla gola.
  18. Mangiate un ghiacciolo. Può aiutarvi ad alleviare il male alla bocca.
  19. Chiedete al dietologo di suggerirvi alimenti facili da mangiare. Per un consiglio sugli alimenti facili da assumere quando la bocca vi fa male.
  20. Chiamate immediatamente il medico o il dentista se la bocca vi fa molto male, potrebbero prescrivervi un analgesico o un farmaco che permetta una corretta idratazione della vostra bocca. Comunicate al dentista il numero di telefono dell’oncologo che vi segue.
  21. Evitate tutto ciò che può ferire, graffiare o bruciare la bocca, come ad esempio:
    • alimenti duri o croccanti, come i crackers, le patatine e le patatine al mais,
    • gli alimenti speziati, come le salse piccanti, i piatti a base di curry, di salsa piccante e di chili,
    • gli agrumi o le spremute di agrumi, come arancia, limone e pompelmo,
    • gli alimenti e le bevande che contengono molto zucchero, come le caramelle e le bevande gassate,
    • birra, vino rosso e altre bevande alcooliche,
    • gli stuzzicadenti o altri oggetti appuntiti,
    • i prodotti contenenti tabacco, come sigarette, pipe, sigari e tabacco da masticare.
  22. Non consumate tabacco o alcoolici se la bocca vi fa male

Infezioni

Che cosa sono e perché si verificano

Alcuni tipi di chemioterapia possono far sì che il midollo osseo abbia maggiori difficoltà a produrre nuovi globuli bianchi, le cellule che aiutano il vostro corpo a combattere le infezioni. Quindi è importante evitare le infezioni, poiché la chemioterapia diminuisce il numero dei globuli bianchi.

Ci sono diversi tipi di globuli bianchi, tra di essi ci sono i neutrofili: se il numero di neutrofili è insufficiente si verifica la cosiddetta neutropenia. Il medico potrebbe farvi fare delle analisi del sangue per scoprire se siete affetti da neutropenia.

È importante fare attenzione ai sintomi di infezione in caso di neutropenia. Misurate la febbre almeno una volta al giorno, oppure con la frequenza consigliata dal medico o dall’infermiere. Potreste trovarvi meglio usando un termometro digitale. Avvertite immediatamente il medico se la vostra temperatura è pari o superiore ai 38 °C.

Come gestirle

Il dottore terrà sotto controllo i vostri globuli bianchi per tutta la durata della terapia, se c’è la possibilità che la chemioterapia faccia diminuire la quantità di globuli bianchi potreste dover assumere farmaci per far aumentare i globuli bianchi e diminuire il rischio di infezioni.

  1. Lavatevi le mani molto spesso con acqua e sapone. Accertatevi di lavarvi le mani prima di cucinare e mangiare, dopo essere andati in bagno, esservi soffiati il naso, aver tossito, aver starnutito o aver toccato un animale. Portate con voi dei disinfettanti per le mani quando non avete a portata di mano acqua e sapone.
  2. Usate salviette disinfettanti per pulire le superfici che toccate, ad esempio i telefoni pubblici, i bancomat, le maniglie delle porte e altri oggetti di uso comune.
  3. Pulitevi delicatamente e accuratamente quando andate in bagno. Invece della comune carta igienica usate una salvietta per neonati o spruzzate dell’acqua per pulirvi. Informate il medico o l’infermiere se la zona rettale fa male o sanguina, oppure se avete le emorroidi.
  4. State lontano dai malati. Ad esempio, dalle persone affette da raffreddore, influenza, morbillo o varicella. Potrebbe anche essere necessario stare lontano dai bambini appena vaccinati contro la varicella o la polio. Chiamate il medico, l’infermiera o la ASL se avete ulteriori domande.
  5. Evitate i luoghi affollati, cercate non stare in mezzo alla folla; ad esempio cercate di andare a fare la spesa o al cinema quando sono meno affollati.
  6. Fate attenzione a non tagliarvi o farvi dei piccoli graffi. Non tagliate né mangiate le cuticole delle unghie. Se vi rasate la testa usate un rasoio elettrico anziché una lametta. E fate più attenzione del solito quando usate le forbici, gli aghi o i coltelli.
  7. Fate attenzione ai segni di infezione intorno al catetere. Tra di essi potete trovare: secchezza, rossore, gonfiore o dolorabilità. Informate il medico o l’infermiere se notate cambiamenti di qualsiasi natura intorno al catetere.
  8. Praticate una buona igiene orale. Lavatevi i denti dopo i pasti e prima di andare a letto. Usate uno spazzolino molto morbido. Potete rendere le setole ancora più morbide passandole sotto l’acqua calda poco prima di lavarvi i denti. Usate un collutorio che non contenga alcool. Valutate con il medico o l’infermiere l’opportunità di una visita dentistica.
  9. Prendetevi cura della vostra pelle. Non schiacciate né grattate i brufoli. Usate delle creme per ammorbidire e prendervi cura della pelle secca e danneggiata. Dopo il bagno o la doccia, asciugatevi dando dei colpetti sulla pelle, anziché strofinare.
  10. Pulite immediatamente i tagli. Usate acqua calda, sapone e un disinfettante per pulire i tagli che vi siete fatti. Fatelo una volta al giorno, finché il taglio non si è completamente rimarginato.
  11. Fate attenzione con gli animali. Non pulite la lettiera del gatto, non maneggiate gli escrementi del cane, non pulite le gabbie e nemmeno gli acquari. Assicuratevi di lavarvi le mani dopo aver toccato gli animali domestici e gli altri animali.
  12. Non vaccinatevi contro l’influenza o contro altre malattie senza aver prima chiesto il parere del medico o dell’infermiere. Alcuni vaccini contengono un virus vivo, a cui non dovreste esporvi.
  13. Tenete al caldo i cibi caldi e al fresco quelli freschi. Non lasciate gli avanzi in giro per troppo tempo. Metteteli in frigo appena avete finito di mangiare.
  14. Lavate accuratamente frutta e verdura prima di consumarle.
  15. Non mangiate pesce, frutti di mare, carne, pollo o uova crudi o poco cotti. Potrebbero contenere batteri sorgente di infezione.
  16. Non consumate alimenti o bevande ammuffiti, avariati o scaduti.
  17. Chiamate immediatamente il dottore se pensate di aver contratto un’infezione. Controllate la reperibilità del medico o dell’infermiera al di fuori degli orari di ambulatorio e nei fine settimana. Chiamateli immediatamente se avete febbre pari o superiore ai 38 °C, o se avete brividi o forte sudorazione. Non assumete aspirina né prodotti a base di paracetamolo (ad esempio la Tachipirina) o ibuprofene, né altri farmaci antipiretici (che riducono la febbre) se non avete consultato prima il medico. Tra gli altri sintomi di infezione troviamo:

Traduzione a cura della Dr.ssa Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Luigia

    Buongiorno,
    io è da circa tre giorni che ho un leggero fastidio ai lati della lingua, come se avessi delle piccole afte che mi bruciano un po’ quando deglutisco o quando la lingua tocca i denti. La cosa particolare è che il fastidio è da entrambi i lati e che ieri mi dava più fastidio a destra e oggi invece a sinistra. Cosa potrebbe essere? Grazie

  2. Luigia

    A sinistra nel punto esatto in cui mi fa male c’è un minuscolo puntino bianco. A destra non riesco a vedere se c’è qualcosa.

  3. Luigia

    Ultimamente questa cosa mi capita abbastanza frequentemente (diciamo una volta ogni 1/2 mesi). In genere la cosa si risolve spontanemente nel giro di un paio di giorni.
    Posso chiederle a cosa potrebbero essere dovute?
    Inoltre, visto che questa volta ci sta mettendo un po’ di più ad andare via ed addirittura è da entrambi i lati della lingua, sa se c’è qualche rimedio che potrei applicarvi sopra?
    Grazie mille!

  4. angelo 41

    ho un fastidio ai denti in particolare quelli davanti e come una senzazione di limone ..sono stato dal dentista con mi ha pulito i denti ma il fastidio è rimasto.il mio medico dice che e la cardioaspirina ma purtroppo lui non me la toglie …e quindi devo aspettare a settembre quando faro la visita dal cardiologo ,in quanto sono stato operato al cuore 3 baipas grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo che potrebbe essere il farmaco, ma ancora più fermamente le confermo che non va assolutamente interrotto se non dietro avvallo medico.

  5. Anonimo

    Gentile dottore da 1 giorno ho delle bolle sui lati della lingua, ieri sera ho mangiato pollo al curry e sono comparse oggi… Puó essere legato a quello?! Premetto che in passato non è mai sucesso! Grazie

    1. Anonimo

      Legato a cosa ad esempio? Sono molto preoccupato! Che mi consiglia di fare?!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se si tratta di afte non è nulla di cui preoccuparsi, le cause esatte non si conoscono ma in genere non sono un problema.

  6. Anonimo

    Dottore da circa un mese ho irritazione inspiegabile in bocca; parte dal gola e si estende nel palato.
    Tuttavia mi sono fatto visitare da due medici ed ho fatto gli esami (per controllare la VES), eppure non è emerso assolutamente niente.
    Ho fatto qualche gargarismo con un collutorio specifico e da un paio di giro assumo dopo i pasti le “Benagol”, ma anche in questo il bruciore sembra persistere.

    Secondo lei cos’è? L’ipotiroidismo era superiore alla media e soffro di un po’ d’ansia.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ansia e/o reflusso sono due cause che proverei ad indagare.

  7. CLAUDIO

    LEI NON STA’ DICENDO LA VERITA’ LA CHIMICO-TERAPIA E CONTROINDICATA DA 3 ONCOLOGI SU 4 ……CHI PRATICA UNA CHEMIOTERAPIA ANDREBBE ARRESTATO E ADREBBERO ARRESTATI TUTTI MEDICI E FARMACISTI CHE LA CONDIVIDONO E LO RITENGONO UN EFFETTO COLLATERALE, DI UN FARMACO COADIUVANTE AL TUMORE DELLE CELLULE ,CHIUNQUE NON INFORMA UN ESSERE UMANO CHE LA CHEMIOTERAPIA EUN FARMACO CHE UCCIDE E BASTA ,NON SOLO E’ UN VENDUTO…ALLE INDUSTRIE FARMACEUTICHE…NON SOLO E’ UN CACA SOTTO DELLE INDUSTRIE FARMACEUTICHE MA VI SOMMINISTREREI IO PER UN MESE PER DIECI LA CHEMIOTERAPIA ..MALEDETTI CRIMINALI

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Leggevo proprio oggi un’interessante intervista ad uno scienziato che cercava di spiegare che, al contrario di quanto pensano in molti, il più grande sogno di ogni ricercatore è di riuscire a dimostrare che una qualche idea profondamente radicata (in medicina, così come in qualsiasi altra disciplina) sia sbagliata. Perchè? Perchè lascerebbe il suo nome nella storia, potrebbe vincere il Nobel e più in generale contribuirebbe ad un grande progresso nel proprio campo.

      Le scrivo questo perchè là fuori ci sono milioni di ricercatori, che ogni giorno invece dimostrano l’efficacia della chemioterapia come approccio, poi chiaramente ci sono molecole utili, inutili e sicuramente le aziende farmaceutiche non ci risparmiano anche farmaci pericolosi.

      Rispetto la sua opinione, la ringrazio per averla condivisa seppure con toni poco costruttivi, ma la verità è che le prove dipingono un quadro molto diverso da quello che descrive.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.