Esame del colesterolo: valori, colesterolo buono e cattivo

Ultimo Aggiornamento: 836 giorni

Link sponsorizzati

Una qualsiasi routine di laboratorio prevede l’analisi dell’assetto lipidico plasmatico, ossia la misurazione del colesterolo nel sangue. Tra i valori che possiamo leggere, compaiono:

  • Colesterolo totale (valore desiderato minore di 190 mg/dl)
  • Colesterolo HDL (valore desiderato maggiore di 45 mg/dl)
  • Colesterolo LDL (valore desiderato minore di 100 mg/dl)

Il colesterolo è un lipide (grasso) che nell’uomo va incontro a diversi destini: è uno dei costituenti delle membrane cellulari, è il precursore di ormoni quali estrogeni, corticosteroidi e della vitamina D, è presente nella bile come acidi biliari o in forma libera. Esso per la maggior parte proviene dalla dieta ed in misura minore è sintetizzato nel fegato.

Il colesterolo assorbito dall’intestino entra in circolo associato a speciali trasportatori chiamati chilomicroni, i quali hanno il compito di distribuire i lipidi alle cellule dei tessuti periferici; ciò che resta di questa lipoproteina è ricco di colesterolo e si trasforma in LDL. La componente sintetizzata dal fegato entra in circolo associato alle LDL, lipoproteine con il compito di trasportare il colesterolo ai vari organi.

È previsto anche un sistema di recupero di questo lipide: le lipoproteine HDL si propongono come transfer del colesterolo dalla periferia al fegato, da cui verrà eliminato come acidi biliari o come colesterolo biliare.

Sebbene i processi biochimici che regolano questi processi siamo molto complicati, risulta evidente da queste definizioni come elevate quantità di LDL plasmatiche possano essere considerate un fattore di rischio per lo sviluppo dell’aterosclerosi (che consiste nella formazione di placche lipidiche che si depositano sulla parete dei vasi accludendone parzialmente il lume); viceversa alti livelli nella concentrazione delle HDL diminuiscono il rischio.

I fattori che aumentano le HDL plasmatiche, il cosidetto “colesterolo buono“, sono:

  • l’attività fisica,
  • una dieta ricca di acidi grassi polinsaturi (i cosiddetti omega-3 contenuti nel pesce),
  • la vitamina C (presente negli agrumi, ma ancor di più nei peperoni e nel prezzemolo),
  • assunzione di piccole quantità di alcol.

Viceversa

  • una dieta ricca di lipidi saturi (strutto, burro, formaggi),
  • fumo,
  • scarsa attività fisica

aumentano la quota del cosiddetto “colesterolo cattivo“, aumentando l’insorgenza di patologie coronariche (le coronarie infatti sono vasi estremamente sottili, ed è sufficiente una piccola quantità di grasso depositato per impedire il flusso sanguigno determinando l’infarto cardiaco).

Oltre alle abitudini di vita, un aumento dei valori del colesterolo cattivo in soggetti che seguono una dieta equilibrata, può far pensare a una malattia genetica che prende il nome di “ipercolesterolemia familiare”: nella maggior parte dei casi il difetto molecolare è l’assenza o la deficienza di recettori per le LDL funzionanti, e di conseguenza si hanno alti livelli di LDL nel plasma. Noduli di colesterolo, chiamati xantomi, si formano nella pelle e nei tendini; più dannoso è ovviamente il deposito di colesterolo nel sistema vascolare periferico.

T.M.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. RENATO

    Dottore buongiorno.
    Ho 52 anni, ho letto le analisi del 20/12/13:
    Colesterolo totale 228, colesterolo Hdl, 59, trigliceridi 64, Glicemia 88
    peso 79 Kg, altezza 1,73, faccio attività sportiva, running, circa 150 km mensili, faccio una dieta quasi regolare, poca carne rossa, 3 caffè giornalieri senza zucchero, pochi grassi qualche dolce, devo preoccuparmi?
    Grazie dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Limitatamente alle informazioni che mi ha dato (dieta, attività fisica, …) mi sembra che siano valori più che accettabili.

    2. joe

      salve dotto….ho fatto.ultimi analisi in thailandia…. dopo 6 colestero..120.. trigli..82.. colester..hdl 51. colester ldl 52.6. .[valori vecchi. 6 mesi fa... colester.tot 120. colest..hdl 43 colester.. ldl 110... triglig...69 glucos..98 s-got trans 29 s-gbt 29 ultimi] [ 6 MESI FA LA MIA PRESSION..ERA 180 MASS MINIMA 110… ATTUALMENTE 107 MASS MIN 70. CAMMINO VELOCE TUTTI I GG 1 ORA PESAVO 80 KILI ALTEZZA 170 ORTA PESO 60 KILI CUCINA MEDITERRANEA.. 80% MANGIO PESCE VERDURA FRUTTA EC..

    3. JOE

      SCUSI SE LA DISTURBO DIMENTICAVO GLUCOSIO! 6 MESI FA 98.. DOPO 6 MESI COME O SCRITTO LI HO RIFATTI IN THAILANDIA [VIVO IN THAIL] IL GLUCOS..ERA 123 XCHE IL FULMINT DEL DOTTORE MI A FATTO ESAMI DOPO 40 MINUTI CHE O MANGIATO MOLTA FRUTTA??? LI O RIFATTI A CASA MIA STRISCIA..90 GLUCOS..??

    4. JOE

      SCUSI DOC…. HO 53 ANNI E DIMENTICAV…QUANDO AVEVO.LA PRESSI MASSI 180 MINIM..110 A VEVO FATTO ESAMI 6 MESI FA ANCHE IN THAILANDIA SONO DOVUTO ANDARE IN ITALIA XCHE..NON CAPISC…NIENTE IN THAIL DI CARDIOLOG… [ESAMI IN THAILAND.. COLESTER..TOT 255 COLESTER..LDL.185. COLESTER.HDL..55TRIGLICE..77 GRAZZIE DI TUTTO

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ammetto che non mi è chiarissima la situazione, ma mi sembra tutto molto bene; da ripetere la glicemia a digiuno.

  2. mario

    buongiorno dotto. ho 57 anni
    o il colesterolo totale 210. hdl 57. ldl 110. trigliceridi 200. come sono messo e cosa devo fare grazie..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non serve cambiare nome, rimango del parere espresso prima, poi ovviamente il suo medico potrà essere più preciso in base al suo stato di salute, precedenti, famigliarità, fattori di rischio, …

  3. Anonimo

    Gentile dr
    Ho partorito da circa un mese e vorrei fare le analisi per controllare colesterolo e trigliceridi che in gravidanza all ultimo mese erano arrivati quasi a 400 entrambi
    L allattanento influisce ancora su questo rialzo o posso fare tranquillamebte le analisi?
    Grazie

  4. Anonimo

    Grazie dottore
    Quindi in teoria dopo il parto allattamento o non allattamento dovrebbero abbassarsi giusto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se dovuti alla gravidanza sì, ma consideri che dopo un mese potrebbero non aver ancora raggiunto il livello basale.

  5. Nico

    Egregio Dottore,
    i miei valori sono i seguenti: colesterolo tot. 198; trigliceridi 290; colesterolo HDL 51. Ho un diabete di tipo 2.
    Gradirei cortesemente il suo pare su questi valori.
    Grazie.

  6. luigi

    Con questi valori che le scrivo ,sono a rischio di infarto e ictus? Colesterolo totale 252mg ,colesterolo hdl 43mg ,non hdl 209mg, trigliceridi177mg. Sono alto 175 cm,peso 83 kg,ho 49 anni,non pratico sport ansi faccio una vita sedentaria, i livelli della mia pressione arteriosa sono 80/140. La ringrazio anticipatamente per la risposta .P.S valore glucosio 77 mg

  7. luigi

    Mi scusi dott . dimenticavo di dirle che non bevo alcolici e non fumo.La ringrazio di nuovo anticipatamente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ci sono valori che facciano balzare sulla sedia, ma è sicuramente una situazione che andrebbe migliorata per ridurre ogni rischio.

    2. luigi

      Mi scusi Dott. a proposito , ma devo prendere qualche farmaco tipo torvast 10 mg, eskim 1000, o altro? Oppure basta mangiare sano?Di nuovo buona serata.

  8. Ciro

    Gentile Dottore buonasera , premetto che ho 54 anni , alto 1,70, 74 kg., e da pochi giorni mi sono accorto di avere un po la pressione alta (90/145-85/147-105/145 ) mi sono precipitato a fare le analisi e vi riporto gli esiti di seguito::
    Cloesterolo totale 245
    hdl 58 (gentilmente se puo dirmi qual’è LDL)
    Trigliceridi 110
    Azotemia 36
    Glicemia 97.
    creatinemia 1,15
    Nessuno soffre di cuore e di pertensione in famiglia non fumo da circa 5 anni e non bevo alcolico a parte un bicchier di vino a tavola.

    Ho paura dell’Infarto, anche perchè a volte sento vampate di calore al viso e, facilmente mi saltano i nervi nelle discussione e sembra che aumenta con il passar degli anni

    Sono allergico ma grazie a Dio non ho altre patologie.
    Grazie dei consigli se può, buonasera

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      LDL 165

      Indispensabile intervenire con decisione sia dal punto di vista dello stile di vita che con i farmaci, probabilmente non ci sono rischi dall’oggi al domani, ma d’altra parte non c’è tempo da perdere per correggere il rischio sul medio periodo.

    2. Anonimo

      Grazie Dottore della sua gentilezza a rispondermi.
      Vorrei chiederle se posso prima provare a fare attività fisica e dieta per un paio di mesi per vedere se riesco a rimettere i valori a posto, altrimenti vuol dire che dovrò fare uso dei medicinali, Lei cosa ne pensa?
      Infinite grazie e buona serata

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo deve valutarlo con il medico in base a numerosi altri fattori di rischio.

  9. ANTONELLA FRUSCA

    BUONGIORNO DOTTORE HO APPENA RITIRATO GLI ESAMI DEL COLESTEROLO, MI EVIDENZIA COLESTEROLO TOTALE 305 HDL 107 E LDL 182 DEVO PREOCCUPARMI HO 41 ANNI
    ATTENDO GENTILE RISPOSTA
    GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Benchè l’elevato valore HDL sia positivo, LDL e colesterolo totale dovrebbero assolutamente essere abbassati, il medico valuterà se provare prima con il solo stile di vita o se passare direttamente ai farmaci.

    2. ANTONELLA FRUSCA

      GRAZIE DOTTORE, QUESTO E’ IL RISULTATO DI UNA
      DIETA SENZA GRASSI FORMAGGI E LATTE.
      SECONDO LEI E’ NORMALE AVERE QUESTI LIVELLI?

      GRAZIE ANCORA
      ANTONELLA

    3. Anonimo

      E’ circa 2 anni che non facevo gli esami, l’ ultimo valore
      era 240 colesterolo totale LDL 80 HDL 100. Le premetto
      inoltre che assumo l’ anello vaginale NUVARING da circa
      4 anni. E’ possibile che l’ anello aumenti i livelli del colesterolo??

      Grazie
      Antonella

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile; ha o ha avuto parenti che soffrono di colesterolo alto?

    5. Anonimo

      Si, ho mia madre che anche con diete mirate il suo livello
      massimo ha toccato i 315, circa un mese fa è sceso a
      livello 220.
      Quindi puo’ essere un problema ereditario?

    6. Anonimo

      è sceso senza farmaci.
      Ieri mi sono recata dal mio medico di base, mi dice di non preoccuparmi dei valori perchè non sono obesa, non fumo,
      non ho la pressione alta, e non ho una vita sedentaria….
      mi dice che con ogni probabilità siccome sono stressata è
      dovuto al fattore stress…… io non ci credo tanto…. potrei
      avere un suo parere in merito??

      Grazie ancora
      Antonella

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      In assenza di ulteriori fattori di rischio le confermo che 220 potrebbe essere tollerabile.

  10. cosmo

    BUONASERA IL MIO PESO E DI 85 K ALTEZA 170 COLESTEROLO TOTALE 246 IL HDL 49 IL LDL 167 E NON HDL E DA PREOCUPARSI BASTA SOLO MANTENERSI O DEVO PRENDERE DEI MEDICINALI

  11. Anonimo

    Buongiorno dottore. Vorrei misurare il colesterolo in farmacia. Devo essere a digiuno?

  12. Gio

    Salve Dott. le volevo chiedere se posso stare tranquillo con i risultati dei miei esami ed eventuali rimedi anche drastici per migliorare quei valori non del tutto regolari …grazie.
    Glucosio 86 mg/dl
    Creatinina 1.0 mg/dl
    Acido urico 5.2 mg/dl
    Colesterolo 294 * mg/dl
    Colesterolo HDL 51 mg/d
    Colesterolo LDL 224 *
    Trigliceridi 89 mg/dl
    GPT – ALT 49 * U/L

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dice i valori normali del suo laboratorio relativi a creatinina e GPT?
      Età, peso ed altezza?
      Fuma?
      Casi di diabete in famiglia?
      Pressione alta?

  13. Gio

    Età 40 anni
    alto cm 189
    peso 110 kg
    fumatore
    mia madre soffre di diabete mellito
    pressione generalmente nella norma

    Glucosio 86 mg/dl ( 70 – 110 )
    Creatinina 1.0 mg/dl ( 0.5 – 1.4 )
    Acido urico 5.2 mg/dl ( 2 – 7 )
    Colesterolo 294 * mg/dl V.desiderabile 39
    Colesterolo LDL 224 * mg/dl v.desiderabile < 115
    Trigliceridi 89 mg/dl V.desiderabile < 180
    GPT – ALT 49 * U/L ( 1 – 40 )

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È sicuramente ora di correre ai ripari ed anche in modo relativamente veloce; ha parenti stretti con valori di colesterolo alti trattati con farmaci?

    2. Gio

      no nessuno dei miei parenti prende medicinali per il colesterolo.
      come posso ricorrere ai ripari velocemente?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dieta finalizzata alla perdita di peso (ed all’acquisizione di un regime alimentare sano) ed esercizio fisico; per “velocemente” intendo nei prossimi mesi, quindi non si faccia prendere dal panico (e soprattutto senta anche il parere del suo medico).

  14. sofia

    gentile dottore ho 26 anni sono alta 157 peso 47 kg ieri ho effettuato in farmacia esami colesterolo e trigliceridi risulta
    COLESTREROLO 206 mg/dl
    TRIGLICEDRIDI 114 mg/dl secondo lei vanno bene?
    quattro mesi fa ho effettuato esami delle urine emocromo ferritina nessun asterisco. grazie

  15. Carmen

    Colesterolo totale 270. Colesterolo hdl 57. Trigliceridi 78. Donna di 39 anni premetto che mangio in maniera sana verdure pollo non fumo non alcool bevo aloe prendo lecitina di soia da anni solo latte di soia da anni pane integrale bevo gocce di betulla e compresse di carciofo !!!! Potrebbe essere un fattore genetico ereditario ??? Grazie

  16. Mary

    Buongiorno Dottore, una domanda, sono donna, 40 anni da compiere (1,75 per 77 kg), due figli; ho la pressione borderline (ma probab. dovuta ad ansia) che curo con bisoprololo 1.25 una al giorno. Ritirando gli esami del sangue ho riscontrato: Colesterolo tot 229, hdl 51, trigliceridi 89, glucosio 92, creatinina 0,60, acido urico 4,5
    Il mio medico dice che è tutto ok, ma se perdo 3-4 si abbassa ulteriormente il colesterolo e ne guadagna tutto il resto. Concorda? Sono comunque valori non a rischio giusto? Grazie mille

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.