Esame CK-MB o CPK-MB: significato e valori

Ultimo Aggiornamento: 51 giorni

La fosfocreatina è una molecola fondamentale per il funzionamento del cuore: il battito cardiaco richiede una notevole quantità di energia e questa è immagazzinata sotto forma di ATP (la “moneta energetica” dell’organismo); la quantità di ATP presente all’interno di una singola cellula del cuore (miocardiocita) è sufficiente per una sola contrazione, il ritmo ben regolato del cuore dà il tempo alla cellula di produrre l’ATP (da glucosio e glicogeno) necessario al battito successivo.

Il battito cardiaco risente dell’azione di alcuni ormoni, come l’adrenalina, il cui effetto è l’aumento della velocità e della forza di contrazione (l’adrenalina è secreta in caso di forti emozioni, suscitando il cosiddetto batticuore): le riserve energetiche di una cellula potrebbero esaurirsi troppo precocemente fprima che questa si adatti alle nuove esigenze, se non fosse per la presenza della fosfocreatina.

Questa molecola costituisce una riserva energetica per i miocardiociti in caso di sforzo improvviso (è anche presente nelle cellule dei muscoli volontari, con lo stesso scopo). La fosfocreatina è sintetizzata dalle stesse cellule muscolari ad opera di un enzima specifico, la creatin fosfochinasi (CPK, o CK), e quest’ultimo è presente nel cuore, ma anche nei muscoli e in misura minore nel cervello, con caratteristiche diverse nei vari organi.

La forma presente solo nel cuore è siglata CK-MB; essendo una molecola specifica dei miocardiociti, in una qualsiasi analisi del sangue si verifica sempre la sua eventuale presenza oltre valori normali (13 unità / litro). Un aumento di tale valore è indice di un probabile infarto miocardico: in questo caso difatti le cellule muoiono e riversano il loro contenuto nel sangue, e pertanto si riscontrano valori elevati di CPK-MB plasmatica. L’analisi precoce del sangue in seguito a comparsa di sintomatologie che possono far pensare ad un infarto può aiutare a prevenire la morte del paziente.

T.M.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Mario

    Buongiorno dott.oggi ho fatto li esami del sangue CK 1 158 h riferimento 0-172 poi avevo plt piastrine 98 L riferimento 150-450.. il colesterolo 201riferimento 200 mi devo preoccupare grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, ha dolori muscolari? prende farmaci per il colesterolo? i valori del cpk sono molto alti e bisogna capire il motivo e anche le piastrine sono basse. Per cui è necessario far vedere le analisi al suo medico per una valutazione d’insieme. Saluti

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, probabilmente allora sarebbe utile ripetere le analisi dopo qualche giorno senza fare pesi e senza assunzione di farmaci per accertare che siano questi i motivi dei risultato alterati. Tuttavia faccia vedere comunque le analisi al suo medico. Saluti

  2. Brigida chiapperino

    Buonasera dottore…volevo sapere dove posso rivolgermi x curare i sintomi del cpk alto da tanti anni ho assunto farmaci x colesterolo e trigliceridi

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, che sintomi ha? ha fatto un dosaggio del CPK che risulta elevato? in tal caso si rivolga al medico di base, saprà cosa fare in base al quadro clinico.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Ho preso atto del Disclaimer e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy