Rimuovere vene e capillari antiestetici dalle gambe

Ultimo Aggiornamento: 690 giorni

Link sponsorizzati

[ATTENZIONE, articolo vecchio e con contenuti potenzialmente superati]

I previdenti, che già si preparano alla prova costume, hanno scoperto una nuova tecnica all’avanguardia per far sparire (finalmente!) dalle gambe quei capillari così poco estetici; molti metodi si sono susseguiti negli anni, ma i risultati hanno spesso avuto solo effetti temporanei.

Ora una tecnica made in Italy, chiamata TELC (Transilluminated Endovenous Laser Coagulation), sta rivoluzionando la remise en forme degli esteti più esigenti; messa a punto dal medici qualificati e specializzati, questa metodologia permette di affrontare il problema alla radice, andando a togliere le vene “nutrici” che alimentano la rete dei capillari.

In anestesia locale viene inserito nella vena interessata un sottilissimo filo di fibra ottica, ben più piccolo di quelli usati finora per le più comuni vene varicose, e con un disco luminoso appoggiato all’esterno che guida la luce del laser si “asciuga” la vena senza sfilarla. Le clienti più raffinate richiedono il trattamento anche per eliminare quel corollario di capillari ai lati dei piedi, che mettono a disagio in caso di vertiginosi e scollati sandali così modaioli.

L’entusiasmo di chi lo ha sperimentato è contagioso: nessun dolore durante l’intervento, di rapida ma accurata esecuzione, che non prevede incisioni e cicatrici. La riabilitazione è di tipo preventivo e prevede un relax di qualche ora prima di ritornare alla vita quotidiana; leggere le tumefazioni, spariscono dopo pochi giorni.

Questa pratica, richiesta anche dagli uomini, è controindicata solo nei casi in cui le vene siano “tortuose”, cioè poco lineari: il filo, incontrando continui ostacoli nella fase iniziale, ha un percorso di risalita quasi impossibile. Ci si innamora poi di piacevoli “effetti collaterali”: le gambe, anche nelle giornate più faticose, sono leggere e sgonfie.

Il costo parte da una cifra minima di € 1500 , ma i risultati consolidati con la sperimentazione ne fanno un buon investimento a lunga scadenza: la nuova tecnica laser agisce in modo rapido e indolore, non lascia cicatrici e regala un’inaspettata leggerezza.

Maggy senior


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. samy

    penso che ogni intervento possa presentare qualche complicazione e di conseguenza non sono concorde con chi parla di queste cose con leggerezza. Ho inteso questo tra le vostre righe.

  2. admin

    Ha fatto bene a sottolineare quest’aspetto, e mi scuso se l’articolo presenta la tecnica con eccessiva leggerezza.

  3. daniela

    Io 3 anni fa mi sono sottoposta al laser per risolvere il problema dei capillari ed è stato più doloroso delle punture sclerosanti e dopo poco tempo sono riapparse come mi era già successo quando avevo optato per le sclerosanti.Allora dov’è la soluzione.Premetto che non sono fumatrice e neanche sovrappeso.

    1. admin

      Credo che la soluzione migliore sia di rivolgersi ad uno specialista, che valutata visivamente la situazione potrà suggerirle la procedura più indicata.

  4. paola

    per risolvere un problema fastidioso e brutto esteticamente,se ne crea uno nuovo…il costo.non lo trovo giusto,perchè non vengono convenzionate queste terapie?perchè solo chi puo’ permettersi di spendere queste cifre puo’ curarsi?anche io ho fatto le sclerosanti senza eliminare il problema.ho 39 anni e per me è un fattore congenito,pratico molto sport e non sono sovrappeso,anzi.con sacrificio ho fatto le punturine,come dicevo,ma oggi che ci sarebbe,forse,una soluzione,cioè il laser,bisogna pagare cosi’tanto?anche questo è razzismo!!!!!

  5. luana

    Buonasera,mi scusi il disturbo ma ho molta preoccupazione.ho il piede notissimo che mi fa un male che non immagina non posso neanche muovermi penso sia dovuto a un storta ma la cosa che mi preoccupa tantissimo è che ho lavena del piede sinistro ovvero quello che mi fa male che è confissina non immagina neanche quanto è gonfia eè come se stesse per esplodere ho molta paura la prego mi dia lei un gran consiglio è troppo gonfia e attendo al più presto una sua risposta.grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nel frattempo impacchi di ghiaccio, ma è da far vedere ad un medico.

  6. rossella

    io ho 30 anni ma gia da molto tempo ho vene cappillari a livello estetico mi fanno shifo ma oltrettututto mi fanno male anche le gambe a fine giornata poi mi ritrovo sempre la pelle secca ma io penso che e dovuto alla mala circolazione. ho fatto anche eco dopller e sono usciti problemi di circolazione e dovrei mettere la calza a 140 den.pensate che questa situazione peggiori vi prego rispondetemi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non userà la calza come consigliato sì, è possibile e probabile che peggiori.

    2. rosa d ambrosio

      grazie per il suo consiglio ma un altra domanda vi voglio fare se e possibile ma nel mio caso potrei sottopormi a qualche intervento se e si quale e poi devo usare per forza da 140 den non posso usare quelle da 70 den che cambia e le devo usare sempre o in momenti in particolari grazie e buona sera

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’ideale sarebbe usare sempre i 140, le 70 stringono meno e sono quindi meno efficaci e probabilmente non sufficienti nel suo caso.

    4. luna

      salve ho le vene capillari sulle gambe non si notano tanto ma a me danno fastidio volevo sapere il prezzo per fare l’intervento grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non conosco gli attuali prezzi (che possono comunque variare considerevolmente da una struttura all’altra).

  7. alessandra

    salve,ho anch’io il famoso problema delle vene capillari! ho 27 anni e da circa qualche anno noto sulle gambe delle venuzze e anche intorno le caviglie…parto dal presupposto che è un problema che hanno tutti in famiglia quindi è ereditario,devo dire che è molto antiestetico specialmente nel periodo estivo quindi vivo una situazione di disagio nell’esporre le gambe al mare. ho problemi di circolazione e quando cammino troppo le gambe si gonfiano e me le sento pesanti….mi sono informata da un chirurgo vascolare per un preventivo! ora non sò se la tecnica laser sia la stessa di cui lei ci parla…ma il prezzo a me richiesto non sembra così eccessivo parlo di 50 euro a seduta! non sò quante ne occorreranno ma nel mio caso penso poche perchè non ne ho tantissime…1.500 euro mi sembrano eccessive.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La ringrazio per la segnalazione, questo articolo è in realtà vecchio e redatto da personale non medico, quindi è possibile che i contenuti siano superati.

  8. Rita

    Buongiorno, ho una grave insufficienza venosa sin dalla gravidanza del mio secondo figlio. Anni fa ho subito l’asportazione della safena destra, ma visto che sono le varici sono ricomparse non ho fatto l’altro intervento alla gamba sinistra. Ho una paura tremenda per tutto questo. Vorrei ricoverarmi in una struttura molto avanzata e molto sicura (se necessario anche all’estero). Mi potrebbe cortesemente indicarmi quello che fa al mio caso? Non so proprio come muovermi e a chi rivolgermi. Grazie di cuore.

    1. Anonimo

      Egregio Dottore,
      alla luce di quello che ho letto su questo sito circa le varie possibilità di cura, mi interesserebbe molto conoscere un Suo parere su quanto Le ho esposto, poichè dalle tante visite presso Angiologi non ho avuto risposte esaurienti se non prescrizioni di creme e compresse (Venoral – Venoruton – Vessel). Potrebbe cortesemente indicarmi cosa in concreto potrei fare? La ringrazio.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non essendo specialista non sono in grado e non posso effettuare prescrizioni di trattamenti specifici.

  9. laura

    Dottore buona sera volevo gentilmente sapere visto che ho i capillari quale tipo di depilazione usare di solito eseguo il silk epil …non so se peggioro la situazione … cosa mi consiglia … ringraziandola in anticipo la saluto .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A seguito dell’uso del dispositivo verifica un peggioramento?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea di massima dipende da quello, quindi al limite provi anche metodi diversi fino a trovare quello che le crea meno problemi.

  10. laura

    Dottore ho notato che ho la pelle delle gambe molto secca e a volte ho brividi di freddo…. e. Normale mi.devo preoccupare ?

  11. Anonimo

    Ha cosa e dovuta la reazione del freddo? In piu a novembre vorrei rimuoverle quale intervento mi consiglia ? La ringrazio per la sua disponibilita’

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La mia sensazione è che sia un po’ di suggestione, ma può eventualmente valutare con il medico se verificare per scrupolo la funzionalità della tiroide.
      2. Lasciamo che a decidere sia lo specialista a cui deciderà di rivolgersi.

  12. laura

    Grazie dottore faro’ un controllo . Sperando che e tutto ok .sono un po preoccupata

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.