Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Triderm è buono come sapone in caso di bimbo con dermatite atopica?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, è una linea perfetta per pelli delicate e intolleranti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè il freddo è causa di secchezza della pelle.

  2. Anonimo

    Salve Dott.
    da 2 gg mi sono accorta che mio figlio di 16 mesi ha l’esterno cosce ruvide, tipo pelle molto secca quasi cartavetrata al tatto. Non ha rossore ne puntini, solo credo molto secca. Va in piscina ogni settimana da quando aveva 3 mesi e io non gli ho mai messo crema se non al mare. Crede sia solo quello? Va bene la Mustela o mi consiglia altro? Grazie!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è solo quello e un idratante è sufficiente (con il freddo la pelle si disidrata più facilmente); verifichi comunque con il pediatra.

  3. Anonimo

    Salve, una domanda, l’atrofia cutanea da uso prolungato di cortisone topico e’ reversibile?

  4. Anonimo

    Buongiorno, vi scrivo per avere un consiglio sulla mia situazione. Da sempre sono molto sensibile a livello dermatologico, da piccola ho sofferto per anni di dermatite atopica. Ora che ho 25 anni, mi capita ancora che in periodi di stress mi escano degli eczemi in punti ben definiti: durante gli ultimi mesi di preparazione della tesi, ho avuto un eczema sul mignolo sinistro che non se ne voleva andare, è sparito poi magicamente pochi giorni prima della discussione, per poi tornare poco tempo dopo quando dovevo prepararmi per il concorso di dottorato. Adesso non è più infiammato, ma è rimasta la pelle secca in quel punto. Ho diprosalic che mi ha dato il medico e ogni tanto ci applico dell’olio di mandorle o di cocco puro, faccio bene? Non risolverà il problema, ma almeno ammorbidisce la pelle…
    Da pochi giorni invece ho un altro eczema sul capezzolo destro (era comparso anche sul sinistro, ma lì è guarito subito). Per esperienza con una cosa del genere sempre sul capezzolo avuta in passato, sto applicando gentalyn e connettivina mattino e sera: adesso il punto di “carne viva” è solo uno, ma tutto intorno si sta spellando. Allora sto provando a mettere anche dell’olio di mandorle puro sulle parti di pelle morta, sperando che funzioni. Essendo soggetta,so che non devo preoccuparmi e aspettare che passi, a casa sono piena di creme, ma ormai è qualche giorno che devo tenere il reggiseno con una garza dentro anche in casa e per dormire, perché appena metto il pigiama tornano a prudermi i capezzoli (perché ci sfrega sopra). Avrei quindi 2 domande:
    – C’è altro che posso fare per far passare l’eczema il prima possibile? Non chiedo di prescrivermi nulla, vorrei solo capire se sto facendo abbastanza; forse diprosalic è più indicato del gentalyn? Si può applicare sul capezzolo?
    – Faccio acquafitness 2 volte a settimana; devo sospendere finché non è guarito? Per via di cloro e costume…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      0. Diprosalic è un cortisonico, quindi se è sicura che si tratti di eczemi ed era stato prescritto dal medico a questo scopo lo può usare al bisogno.
      1. Su una ragade sanguinante (mi sembra di capire che sul capezzolo la situazione sia più o meno questa) in genere il cortisone non è una buona idea, quindi a meno che non sia espressamente prescritto no a Diprosalic e no a Gentalyn se sta usando il beta.
      2. Probabilmente non fa una grandissima differenza, quindi continuerei, magari avendo cura di porre una garza di cotone tra capezzolo e costume (se vuole ci sono cerotti impermeabili che forse sarebbero meglio ancora).

      In generale il cloro non è di grande aiuto sulle pelli sensibili, ma se non ha manifestazioni sistemiche (su tutto il corpo) continuerei regolarmente.

    2. Anonimo

      Avevo anche pensato a usare una garza o un cerotto sotto il costume, farò così allora, grazie!
      Del gentalyn non lo sapevo, allora non lo metto più. Me lo aveva prescritto la dermatologa qualche anno fa quando avevo avuto per qualche mese una specie di abrasione sul capezzolo, si formava una specie di crosta che poi si staccava e si riformava di nuovo e dopo vari tentativi con altre creme, il gentalyn me l’aveva fatta passare.
      Non esce sangue, ma una specie di liquido, a vederlo si nota solo quel puntino spellato e appoggiando la garza si macchia un pochino di giallo. La cosa fastidiosa è che poi la garza si appiccica e tira via quel pochino di crosta che si è formata, quindi sembra che non si rimargini mai. Proverò magari a lasciarlo respirare di notte, con il sinistro ha funzionato, comunque a breve dovrei andare dalla ginecologa per un’altra questione e già che ci sono glielo faccio vedere.

  5. Anonimo

    Mio figlio di quasi due anni a la pelle molto secca che crea prurito specialmente sui piedi che crema mi consiglia? Grazie

  6. Anonimo

    salve ho una bimba di 6 anni soffre di eczema sulla guancia dx, si propaga fino sotto l occhio , nessun dottore é riuscito a capire come mai compare, é stata fatta persino la risonanza, questo eczema compare dalle 3 a 4 volte in un anno dura circa un mese, la bambina lamenti di dolore anche dopo l assenza del eczema, rimane un durone come una gjiandola ingrossa ta sottocutanea che le fa male, la pelle rimane rosea…mi puo aiutare a capire?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma onestamente non sono in grado di fare ipotesi.

  7. Anonimo

    Buongiorno Dott.Cimurro, come capire se ho l’orticaria oppure la dermatite atopica?
    A volte mi si gonfiano gli occhi, le labbra e il collo, anche le mani, la pelle si arrossa e si secca e da’ un gran prurito.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra orticaria, ma l’unico modo per una diagnosi certa è la visita medica durante una di queste manifestazioni.

  8. Anonimo

    Buonasera Dottore
    Sono Fabio 43 anni a dicembre 2015 ho pulito una mansarda dopo 1settimana circa ho incominciato ad avere prurito nelle zone vita, ascelle, collo, petto, polsi con comparsa di piccolissime bolle rosse e soprattutto prurito intenso inguine basso con comparsa di in quella zona di macchie rosa e rosse diciamo ponfi ma abbastanza superficiali, il dermatologo mi ha dato delle pomate che non hanno risolto e il prurito continuava quasi per un mese dopo di che mi é venuta una piastrineopatia importante PTI morbo di Wherlhof immune e ricovero con 3000 piastrine, sono 6 mesi che sto curando con cortisone alti dosi e il prurito e tutto il resto è scomparso, ma appena smetto il cortisone il prurito a linguine ritorna e ho notato da un po di mesi il naso che cola spontaneamente soprattutto nei pasti.
    Volevo chiedere secondo Lei se può essere un virus o muffa che ho preso nella pulizia della mansarda o magari ho in infezione in corso che mi ha procurato la piastrineopatia. Si possono fare dei test per capire questo?
    Grazie Gentilissimo se vuol rispondermi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma onestamente temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

La sezione commenti è attualmente chiusa.