Condilomi acuminati: foto, sintomi e cura

Ultimo Aggiornamento: 997 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Le verruche genitali, più spesso conosciute come condilomi acuminati, sono escrescenze o protuberanze  sulle cute contratte attraverso il contatto sessuale. Sono causate da alcuni ceppi del papilloma virus umano (HPV), una delle più comuni cause di malattie a trasmissione sessuale (MST).

Foto

Data la natura piuttosto forte delle immagini si è preferito pubblicare dei ritagli delle foto originali per rendere la visione adatta ad un sito divulgativo.

http://en.wikipedia.org/wiki/File:SOA-Condylomata-acuminata-around-anus.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:SOA-Condylomata-acuminata-around-anus.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:SOA-Condylomata-acuminata-man.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:SOA-Condylomata-acuminata-man.jpg

Cause

Verruche genitali e condilomi sono causati da un’infezione da papilloma virus umano o HPV (acronimo di Human Papilloma Virus);  si conoscono oltre 100 tipi di HPV, dei quali la maggior parte causa malattie non gravi, quali ad esempio le verruche cutanee, mentre altri sono causa di tumori benigni quale il condiloma genitale e anche maligni quale il cancro al collo dell’utero, al cavo orale, all’ano, all’esofago, alla laringe.

Sintomi

Nelle donne le verruche genitali compaiono come condilomi vaginali o nell’ano (o intorno a queste zone), oppure sul collo dell’utero.

Negli uomini, invece, i condilomi compaiono sul pene, sullo scroto, sul glande, sull’inguine o sulle cosce.

I condilomi possono essere in rilievo o piatti, piccoli o grandi; talvolta possono essere raggruppati, ed assumere una forma che ricorda un polipo o un cavolfiore. Spesso, però, sono dello stesso colore della pelle e non causano dolore. In alcuni casi le verruche sono talmente piccole e piatte che possono addirittura passare inosservate.

È possibile che trascorrano diversi mesi o anni prima che appaiano i sintomi dell’infezione, e questi sintomi possono anche non presentarsi.

Nelle donne, il virus può causare modifiche al collo dell’utero che potrebbero causare un tumore, quindi è importante diagnosticarlo e curarlo il prima possibile. Gli uomini portatori di HPV possono anche essere a rischio di tumore al pene e all’ano.

Nei bambini, la presenza di un’infezione MST potrebbe essere un indizio di abuso sessuale. Se avete un qualche timore o sospetto, parlatene apertamente con il pediatra.

Trasmissione

I condilomi acuminati si trasmettono principalmente attraverso il contatto sessuale (anale, orale e vaginale) con una persona infetta e possono apparire anche dopo diverse settimane o mesi.
Il virus viene trasmesso attraverso il contatto delle epidermidi, ma non tutti coloro che si trovano esposti al virus svilupperanno verruche genitali.

Non si può escludere la possibilità di contagio attraverso altre vie non sessuali.

Pericoli

Ogni anno, in Italia, sono circa 3.500 le donne che si ammalano di cancro del collo dell’utero, causato dal virus HPV. Quasi la metà muore. Nel Mondo ogni anno 400.000 donne si ammalano e la metà di loro muore.

Una donna incinta portatrice di malattie a trasmissione sessuale può contagiare il bambino, anche se la malattia non presenta sintomi evidenti. Lo screening di alcune malattie a trasmissione sessuale (ma non di tutte!) è ormai una prassi durante l’assistenza prenatale ma, se avete sintomi o preoccupazioni di qualsiasi natura, parlatene con il vostro medico durante la gravidanza.

Cura e terapia

Sebbene non esista una cura per le infezioni HPV, le verruche genitali possono essere curate e rimosse assumendo farmaci prescritti dal medico o con altre procedure cliniche, come la crioterapia o i trattamenti laser.

Poiché l’HPV rimane asintomatico all’interno del corpo, le verruche genitali potrebbero riapparire in qualunque momento dopo la cura. Coloro che sono già stati contagiati dalle verruche genitali possono essere portatori del virus e infettare altre persone. Chi ha già avuto un episodio di HPV può essere infettato dall’HPV da un partner diverso.

Numerose ricerche scientifico-farmaceutiche hanno dimostrato che la podofillotossina (in Italia venduta come Condyline soluzione e Wartec crema) è un agente chimico in grado di distruggere i condilomi. Questa sostanza infatti impedisce la mitosi cellulare, che nelle cellule infettate dal virus è accelerata, disgregando l’intera infezione.

Un’altra terapia medica utilizzata è l’imiquimod per uso topico (Aldara crema).

Prevenzione

È stato approvato e introdotto un vaccino per le donne dai nove ai ventisei anni, utile per prevenire l’infezione HPV, ovvero la causa della maggior parte dei casi di cancro al collo dell’utero e di verruche genitali. Il vaccino, chiamato Gardasil, viene somministrato sotto forma di tre iniezioni su un periodo di sei mesi. Non protegge le donne che sono già state infettate dall’HPV e nemmeno protegge contro tutti i tipi di HPV, quindi potrebbe essere necessario sottoporsi comunque a tutti i controlli di routine e agli esami ginecologici necessari.

Poiché le verruche genitali si diffondono attraverso il contatto sessuale, il miglior modo per prevenirle rimane l’astinenza.

Il contatto sessuale con diversi partner o con qualcuno che ha diversi partner aumenta il rischio di contrarre qualsiasi tipo di malattia sessualmente trasmissibile. Se usato in maniera corretta e costante, il preservativo può diminuire il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.

L’uso delle irrigazioni può aumentare il rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale, poiché può modificare la flora batterica naturale della vagina e può far scorrere i batteri verso la parte superiore del tratto genitale.

Gli adolescenti in cura per le verruche genitali, dovrebbero anche sottoporsi a esami per escludere la presenza di altre malattie a trasmissione sessuale e dovrebbero essere lasciati da soli a tu per tu con il medico, per poter parlare apertamente degli argomenti privati come l’attività sessuale. Non tutti gli adolescenti, infatti, si sentono a proprio agio a parlare di certi argomenti con i propri genitori, ma è importante incoraggiarli a discutere con un adulto fidato che può informarli correttamente.

Fonte: kidshealth.org


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Elisa

    Buongiorno dottore! Ieri mi sono sottoposta a un intervento di rimozione condilomi sia interni che esterni da HPV. Erano circa 10 e su 4 grossi sono stati messi i punti. Sono alla 20 settimana di gravidanza tutto è’ andato bene. Sto prendendo augmentin perché una parte si è gonfiata ed è un po nera. Io sto assumendo anche progesterone alla sera. Ci sono controindicazioni sull l’assunzione di augmentin e progesterone insieme in gravidanza? Grazie mille

  2. Anonimo

    Salvo, anni fa notai delle escrescenze sul vestibolo vaginale. Il pap test era negativo.
    Non ci diedi più peso e non feci altre visite. A gennaio 2014 pap test negativo. Volevo però togliermi il dubbio su cosa fossero.
    Il ginecologo mi visitò (internamente ed esternamente) e disse che erano fisiologiche.
    Una cosa che però non capisco, è che internamento al tatto, sparse, sento come delle piccole bollicine/rilievi.
    È normale? Cosa potrebbero essere?

    1. Anonimo

      In effetti, leggendo, quelle esterne sembrano proprio fisiologiche perché sono disposte in modo regolare sia a destra che sinistra che nella parte posteriore. Ho però notato altre allo sbocco dell’uretra.
      In ogni caso ho rifissato una visita ginecologica per togliere ogni dubbio..
      Il medico di base dice che basta quella e che la colposcopia sarebbe in più. Che ne dice?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Con il PAP test negativo condivido il parere del medico.

    3. Anonimo

      Grazie, quello che proprio non capisco è quello intorno al uretra.. è morbido,dello stesso colore della mucosa che circonda l ingresso vaginale, ma sembra tappare l’orifizio, anche se andandolo a toccare si sposta.
      È possibile che sia virale o è più probabile che sia una mia condizione fisiologica?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente la seconda che ha detto, se il ginecologa non ha ritenuto che fosse un condiloma.

    5. Anonimo

      Sinceramente non ricordo se durante la visita di febbraio fosse già presente.. a quel tempo non mi disse nulla. Spero Proprio non sia qualcosa di virale.
      Sono molto preoccupata :((

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per averne ulteriore conferma può fare una visita dermatologica ma non dimentichiamoci che il PAP test negativo permette una ragionevole tranquillità.

    7. Anonimo

      Ho fissato sia la dermatologica che la ginecologica.
      Speriamo in bene il Pap test risale a gennaio 2014 circa (già lì pensavo che quelle fisiologiche fossero hpv). Secondo lei è possibile un peggioramento.?

    8. Anonimo

      Quindi posso stare già più tranquilla? Comunque sia, solitamente i condilomi come si presentano (forma, colore, consistenza ecc).? Perché proprio non capisco..comunque mi sembrerebbe veramente una sfortuna non avere condilomi sulla vagina, ma averli nell’uretra :(

  3. Sara

    Buongiorno Dottore, le racconto in brevissimo la mia storia con questo orrendo virus.. ho 24 anni… sto insieme al mio ragazzo da quasi 8 anni.. nel dicembre del 2013 ricordo che la mia estetista mentre faceva la ceretta nell’ inguine nota una escrescenza o meglio verruca.. io subito pensai fosse una verruca normalissima ed innocua… passarono mesi e esattamente a maggio mi resi conto che la mia parte genitale era tempestata di queste verruche e soprattutto una quella che vidi a dicembre era e enorme… mi creavano prurito fastidio… andai sibito da un ginecologo il quale mi sottopose a diversi tamponi e mi disse che sicuramente avevo contratto l infezione da hpv… sopri che il mio partner aveva avuto ben altri 3 rapporti sessuali.. lui però nn aveva inizialmente condilomi… solo verso maggo iniziò a contrarre questi condilomi… come è possibile ? Il ginecologo mi disse che mi dovevo sottoporre ad una anestesia generale per poter togliere tutti i condilomi anche interni me ne brucio’ uno quello enorne con l anestesia locale e mi disse che per gl altri era necessaria l anestesia generale…portai tutti gli accertamenti per aprirmi il the hospital data la mia frequenza cardiaca elevata mi rimandarono tutto.Adesso ho natato che i condilomi si sono rimpiccioliti tantissimo… a destra ne ho solo uno piccolissimo a sinistra ne ho 5 ma sempre piccolissimi glielo assicuro che erano enormi adesso sono quasi impercettibili. .. cosa vuol dire ? Devo lo stesso sottopormi ad una anestesia totale ? Quelli interni potranno scomparire come quelli esterni ? Potrò guarire ? Dovrò sempre usare precauzioni per evitare di trasmetterla xk questo virus mi rimarrà sempre nel corpo ? Ho molta paura e tanti dubbi… la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La comparsa dei condilomi può avvenire anche a distanza di tempo dal contagio, quindi probabilmente questo spiega il perchè sia uscito in un secondo momento al partner.
      2. Il problema è destinato in genere a risolversi spontaneamente, il problema è che in alcuni casi passano molti anni.

      È stato fatto un PAP test?

  4. Anonimo

    Sisi questo è il risultato del pap- test : reperto da flogosi moderata.
    Alterazioni cellulari di natuta infiammatoria su cellule eso ed endocervicali.
    Note di discariosi e discheratosi. Note di coilocitosi. Iperparacheratosi. Discreto numero di granulociti ed istiociti. Flora batterica : ++-
    Cosa vuol dire ? Il gine nn è stato tanto chiaro… l infezione mi sta passando da sola ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      C’è un po’ di infiammazione, ma sembra nulla di grave; le ha suggerito di ripeterlo? Ogni quanto?

  5. Anonimo

    Nono non mi ha detto di ripeterlo.. lei mi consiglia di farlo? Ma alla fine cos’ ho ? I condilomi stanno diminuendo di spessore cosa vuol dire ? Vorrei evitare l anestesia totale, e vorrei capire se è possibile

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le raccomanderei di ripetere periodicamente il PAP test (ogni 1-2 anni, da concordare con il ginecologo), sull’intervento invece non mi sento di esprimere giudizi, ma non deve aver paura di valutare pro e contro con il suo ginecologo.

    2. Nadia

      Con la presente le volevo esporre il problema di mia figlia:
      Ha 10 anni e dal 2009 sono comparsi dei piccoli condilomi curati con aldara , vari medicinali , creme , acidi e niente. Allora mi sono recata a Milano presso il padiglione pediatrico di via della Pace, dopo una cura con ancora crema e altro è stata effettuata sulla bimba l’asportazione con azoto liquido. Sono stata tranquilla un anno e poi ancora due o tre piccoli vicino all’ano che vanno e vengono, ora ne ho scoperto uno vicino alla vagina .
      Ho l’impegnativa per andare ancora a Milano devo fissare l’appuntamento. Non so come uscirne, anche perchè la bimba sta crescendo e un pò si vergogna della cosa.
      La bimba l’anno scorso ha avuto una verruca anche sul dito e sul polso, Ho paura di questa diffusione, però finchè sono sul corpo ok, ma nelle parti intime ho veramente paura poichè ho sentito che porta al papilloma virus. Non demoralizzata per lei perchè anche dopo la prima asportazione comunque è rimasto il segno . La mia paura è la recidiva sono quasi cinque anni …..
      Grazie
      Nadia

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma data l’età sono davvero in difficoltà nel consigliarle.

  6. Annalisa

    Salve, ho sempre notato delle escrescenze all’interno delle piccole labbra. Dopo essere stata mandata a destra e manca, mesi di attesa per poi non fare nemmeno un visita (tutti i dermatologi mi hanno risposto che non è di loro competenza), ho trovato una ginecologa di un consultorio che mi ha visitato e mi ha detto che si tratta di papille fisiologiche. Il fatto è che ho visto una papilla diversa dalle altre più isolata, dello stesso colore della mucosa, ma non so se fosse già presente. Ho rifissato un appuntamento con lei, intanto la sua assistente mi aveva consigliato una colposcopia. È davvero necessaria? Con quella posso togliermi ogni dubbio?

    1. Annalisa

      Sì, gennaio 2014 e visita a marzo. Già a marzo avevo quelle papille definite fisiologiche.
      Però quella che mi crea dubbi è quella più isolata, ma non so con certezza da quanto ci sia.
      È proprio necessaria la colpo? Perché ho sentito anche il dermatologo e dice che non è di sua competenza.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      In tutta onestà non credo che la ginecologa confermerà la necessità della colposcopia.

    3. Annalisa

      Lo spero sopratutto perché fino a dicembre non c’è posto e andare privatamente mi scocccia perché non conosco il ginecologo.
      In ogni caso grazie.

    4. Annalisa

      Salve, ho effettuato la visita ginecologica e mi è stato consigliata la colposcopia dalla ginecologa, nonostante non sembrino di origine virale.
      Sono un po preoccupata perché mi hanno accennato ad un eventuale biopsia in caso di dubbi.
      Comunque è necessaria una preparazione prima della visita?
      Grazie

    5. Annalisa

      P.s ho però sentito il mio medico e mi ha consigliato di sentire un’altro ginecologo perché per lui la colpo non è necessaria nel mio caso dato che è un esame di secondo livello. Inoltre ammetto che la visita è stata veramente troppo veloce. In ogni caso mi ha detto di stare tranquilla.

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nelle 24 ore precedenti l’esame occorre evitare del tutto i rapporti sessuali, così come l’uso di tamponi, creme, lavande, …

    7. Annalisa

      Grazie, il fatto è che sono confusa. Ho sentito un ginecologo e mi ha detto di non fare la colpo, ma di far prima una visita da lui e in caso di farla, ma per il momento no, sopratutto perché già la ginecologa aveva detto che non le sembravano di origine virale.
      Lei mi consiglierebbe la colpo?
      Grazie mille

    8. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere un giudizio in questo senso.

    9. Annalisa

      Grazie lo stesso, comunque ho sentito un’altra ginecologa e mi ha detto di passare prima da lei. Sono molto più tranquilla!

  7. Safia

    Salve anche io ho contratto condilomi circa 12anni fa..me ne sono accorta alla mia prima gravidanza..mio marito aveva avuto precedenti rapporti prima di me.lui pero’nonostante i rapporti con me infettata non ha cpntratto il virus.perche’?mi sono sottoposta a tutti gli esami necessari li ho rimossi con azoto liquido ma niente dopo un po’ricompaiono..per me e’diventato veramente un complesso .cosa posso fare e soprattutto e’possibile che sia lui il portatore senza avere mai manifestato condilomi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, si può essere portatori senza manifestarsi. Le raccomando di sottoporsi regolarmente al PAP test.

  8. francy

    Dott.buongiorno, mi scusi mi sorge un dubbio riguardo l argomento..il mio compagno da poche settimane ha sul membro piccolissimi condolomi..siccome si trasmettono tramite rapporti sessuali come letto..mi domando chi sara stato a contaggiarlo io ? Ma dopo che periodo possono venire fuori..? Scusi per la domanda ma io nn ho nulla almeno all esterno..la ringrazio..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Possono comparire anche a distanza di molti mesi dal contagio, o non comparire mai; raccomando di andare a fondo della situazione e, per lei, valutare magari anche un PAP test.

  9. francy

    Certo dott.che ci andro a fondo..nn mi convince questa situazione…io faro un test per togliermi ogni dubbio..e spero sia negativo x me..io ho sofferto di candida ma con pap negativo anche se e ‘ passato piu di un anno dal test ..nn credo sia stata io ha infettarlo..nn credo nemmeno che la candida porti a questo..grazie mille!!

  10. angela

    mi hanno riscontrato una ciste ed un papilloma tonsillare è grave? grazie

  11. Anonima

    Salve, ho dei piccoli condilomi genitali, volevo sapere se esistono creme o farmaci che aiutano a far scomparire i condilomi acquistabili senza prescrizione medica.

  12. Claudio

    Salve, avrei una domanda,
    Intorno all’ano, ho notato delle piccolie bollicine biancastre, che poi sono aumentate…
    Anche in questo caso potrebbe essere una variante del condiloma?

    Ringrazio anticipatamente
    E saluto
    claudio.

  13. anonimus

    Salve il mese scorso mi sono ritrovata con un’escrescenza non fastidiosa, ora passato un mese, l’escrescenze mi si sono notevolmente MOLTIPLICATE, andando dal ginecologo mi prescrisse una colposcopia ma per il momento non ci sono posti fino ad ottobre, come la stessa cosa per il paptest cosa devo fare in questo caso? sono disperata, ho notato che le escrescenze sono comparse anche dentro la vagina, qualche consiglio??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Al suo posto cercherei di procedere privatamente per accorciare i tempi.

  14. Anonimo

    Dottore sul pene e precisamente sotto al glande avverto quado sono in erezione una pallina piccolissima credo di uno massimo 2 mm dura…cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Magari una piccola cisti, ma a distanza è un po’ come tirare ad indovinare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente nulla, ma prima di tutto le serve una conferma della mia ipotesi da parte di un medico.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si cerca di capire l’esatta natura, con visita medica ed eventuali esami.

    2. marika

      Buonasera dottore sono incinta di 36 settimane stasera mi sono sotto posta ad una visita dal mio ginecologo ma ha visto che al di fuori vicino alle labbra della vagina ho dei porri..vorrei capire se si li ho potuti mischiare solo tramite rapporto sessuale con mio marito. .anke se e da un mese che io me ne sono accorta ero convinta che era un brufolo..con mio marito sono sei anni che stiamo insieme. .quindi vorrei capire un po..aspetto vostr risp grazie. .

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il ginecologo ha parlato espressamente di “porri”?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Al 99% viene contratto attraverso rapporti sessuali, ma consideri che il contagio può essere avvenuto anche anni prima della manifestazione.

    5. marika

      Dottore può contagiare anke al bambino che porto in grembo? ? Se farò il cesario il ginecologo può bruciarli stesso ql giorno? E se mio marito nn ce li ha a me come sono potuti uscire?? Grazie mille. .

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Improbabile un contagio al neonato, ma va segnalato al ginecologo che la seguirà durante il parto (rischio zero in caso di cesareo).
      2. Non credo che verranno bruciati il giorno del parto.
      3. Potrebbe essere del tutto asintomatico, contagio non significa necessariamente sviluppo dei condilomi.

  15. Anonimo

    Salve dottore giorno 2 luglio 2014 o rifatto un pap test a distanza di un’anno con diagnosi: ascus presenti rari elementi epiteliali squamosi binucleati, discheratinociti e con. Focali alterazioni riferibili ad infezione virale sono andata dal mio ginecologo e mi a letto il. L’esito e mi a ripetuto di nuovo il pap test con tipizzazione ora fine

  16. Anonimo

    Sono un Po preoccupata dal risultato perche mi a spiegato che potrei essere stata condaggiata dal virus hvp. Ma è vero o può essere qualche altro virus. La prego grazie mi risponde appena può perche sono molto in ansia

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’HPV è sicuramente l’ipotesi più probabile, ma è bene chiarire che infezione non vuol dire automaticamente sviluppo di tumore.

  17. Anonimo

    Grazie dottore per avermi risposto ma o dimenticato di dirgli che quando il mio ginecologo mi a fatto il pap test mi a fatto pure una visita e mi aveva detto che infiammazzione a vista d’occ hio non. Se ne vedeva ma mi a trovato una lesione che vuol dire? Ancora però vuole aspettare il risultato della tipizzazione

  18. Anonimo

    .Posso continuare ad avere rapporti fino all’esito del pap test o la lesione si può aggravare. Io o sempre plurito esterno, e poi le volevo chiedere un ultima cosa la lesione si può eliminare grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Può avere rapporti.
      2. Probabilmente sì, si potrà eliminare.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.