Agopuntura

Ultimo Aggiornamento: 1436 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione all’agopuntura

L’agopuntura è tra le più antiche pratiche di guarigione nel mondo e si basa sul concetto che la malattia derivi da perturbazioni nel flusso del Qi e dallo squilibrio delle forze di yin e yang. Pratiche come ad esempio la fitoterapia, la meditazione, i massaggi e l’agopuntura stessa cercano di aiutare la guarigione ripristinando l’equilibrio yin-yang e il flusso del Qi (TCM).

L’ agopuntura consiste nella stimolazione di punti specifici sul corpo con una varietà di tecniche, tra cui l’inserimento di aghi sottili di metallo nella pelle, con l’obiettivo di rimuovere i blocchi nel flusso del Qi e a ristabilire e mantenere la salute attraverso la stimolazione dei punti specifici sul corpo. Negli Stati Uniti, dove gli operatori agiscono secondo tradizioni provenienti da Cina, Giappone, Corea, l’agopuntura è considerata parte della medicina complementare e alternativa.

Punti chiave

  1. L’agopuntura è stata praticata in Cina e in altri paesi asiatici per migliaia di anni.
  2. Gli scienziati stanno studiando l’efficacia dell’agopuntura per una vasta gamma di condizioni.
  3. Relativamente poche complicazioni sono state segnalate dopo l’uso dell’agopuntura, tuttavia  potrebbe essere causa di gravi effetti collaterali se non correttamente effettuata da un professionista qualificato.
  4. Raccontate al terapeuta qualsiasi tecnica complementare o pratica alternativa in uso, dategli un quadro completo di quello che fate per gestire la vostra salute; ciò contribuirà a garantire il coordinamento e la sicurezza della vostra cura.

A proposito di agopuntura

Il termine agopuntura descrive una famiglia di procedure che comportano la stimolazione dei punti anatomici del corpo mediante tecniche di vario tipo. La tecnica di agopuntura che è stata più spesso studiata scientificamente comporta la penetrazione della pelle con sottili e solidi aghi metallici che sono manipolati con mani o con stimolazione elettrica.

Praticata in Cina e in altri paesi asiatici per migliaia di anni, l’agopuntura è uno dei principali componenti della medicina tradizionale cinese; in essa il corpo è visto come un delicato equilibrio di due opposte forze e inseparabili: yin e yang.

Il concetto di due opposte forze complementari è ancora descritto nella medicina tradizionale cinese: Lo Yin rappresenta gli aspetti freddi, lenti, o passivi della persona, mentre lo yang rappresenta gli aspetti attivi, il caldo, l’eccitato. Un’importante teoria è che la salute sia ottenuta attraverso il bilanciamento di yin e yang e la malattia sia causata da uno squilibrio che porta a un blocco nel flusso del Qi.

L’energia vitale e la salute spirituale, emotiva, mentale, e fisica sono influenzate dalla controparte di forze yin e yang lungo percorsi noti come meridiani. Il Qi può essere sbloccato, secondo la medicina tradizionale cinese, utilizzando l’agopuntura in determinati punti del corpo che si collegano con questi meridiani.

Effetti indesiderati e rischi

La Food and Drug Administration (FDA) in USA si occupa della licenza per l’uso di aghi per operatori di agopuntura, che prevede che gli aghi siano fabbricati e classificati in base a determinati requisiti: per esempio viene richiesto che gli aghi siano sterili, in materiale non tossico, e classificati per uso singolo di operatori qualificati.

Relativamente poche complicazioni sono stati segnalate alla FDA riguardo l’agopuntura, rispetto ai milioni di persone trattate ogni anno e al numero di aghi utilizzati. Le complicanze si sono verificate per una insufficiente sterilizzazione degli aghi o per trattamenti impropri, gli operatori devono utilizzare una nuova serie di aghi monouso da pacchetto sigillato per ogni nuovo paziente e dovrebbero usare un batuffolo di cotone imbevuto con alcool o altro disinfettante prima di inserire gli aghi. Quando non effettuata correttamente, l’agopuntura può causare gravi effetti collaterali, tra cui infezioni.

Lo stato della ricerca

Vi sono stati molti studi sui potenziale benefici dell’agopuntura per la salute. Riassumendo le precedenti ricerche, l’NIH ha riscontrato che, nel complesso, i risultati sono stati difficili da interpretare a causa di problemi con le dimensioni e la progettazione degli studi. Dal momento in cui la Dichiarazione di Consenso è stata rilasciata il Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa (NCCAM) ha finanziato una ricerca scientifica per far progredire la conoscenza dell’agopuntura. Alcuni recenti studi NCCAM sono indirizzati a:

  • Valutare se l’agopuntura funziona per specifiche condizioni di malattia come ad esempio il mal di schiena, i mal di testa cronici , e il dolore del ginocchio;
  • Come l’agopuntura potrebbero funzionare, ad esempio ciò che accade nel cervello durante il trattamento di agopuntura;
  • Modi per meglio identificare e comprendere le potenziali proprietà neurologiche dei meridiani e dei punti di agopuntura;
  • Metodi e strumenti per migliorare la qualità della ricerca sull’agopuntura.

Cosa aspettarsi dalla prima visita

Durante la sua prima visita ufficiale, il medico può indagare a lungo sulla tua condizione di salute, stile di vita e comportamento. Il terapeuta vorrà ottenere un quadro completo delle esigenze e dei comportamenti che possono contribuire alla tua condizione. Informa il terapeuta su tutti i trattamenti o farmaci che stai assumendo e su tutte le patologie che hai. Gli aghi per agopuntura sono metallici, solidi, e sottili come capelli. L’esperienza dell’agopuntura è diversa a seconda della persona, ma non si sente il minimo dolore e non si capisce come gli aghi sono inseriti. Alcune persone hanno la sensazione che il trattamento aumenti l’energia, mentre altri si sentono rilassati. Lo scorretto collocamento dell’ago, il movimento del paziente, o un difetto dell’ago può causare irritazione e dolore durante il trattamento. Questo è il motivo per cui è importante farsi curare da un medico qualificato in agopuntura.

Durata del trattamento

Il trattamento può avvenire nell’arco di un periodo di qualche settimana o più.

Fonte: Libera traduzione da NCCAM, by Sara


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. SWIF

    Salve, da qualche anno soffro di attacchi di panico, in un primo momento fatica a respirare, formicolio alle mani … ma poi piano piano mi sono scomparsi questi sintomi, il problema che si sono trasformati in altri sintomi che mi stanno veramente devastando… fortissimi mal di pancia con la relativa conseguenza di correre in bagno e questo mi provoca dell’imbarazzo… anche solo se vado a una cena, se vado dal parrucchiere… e questo mi stà portando a non aver piu’ voglia di uscire e fare niente… l’agopuntura aiuta questi stati di ansia o paura ad affrontare certe situazioni ? e anche se uno è in gravidanza si puo’ fare l’agopuntura? oppure ci sono delle tecniche più indicate per aiutare questo mio disturbo ?

    1. admin

      Premesso che non sono la persona più adatta a cui chiedere perchè non credo nell’agopuntura, ritengo che se si affida ad un professionista non ha nulla da perdere nel provare: non ci sono effetti collaterali e ci si può sottoporre anche in gravidanza a giudizio del medico che la pratica.

    2. Dott. Diego Alemanno

      Sicuramente l’agopuntura può essere un ottimo metodo per risolvere questi disturbi ma è fortemente sconsigliato sottoporsi ad agopuntura in gravidanza, in particolare è assolutamente controindicato nei primi tre mesi di gravidanza.

  2. SWIF

    se non crede nell’agopuntura cosa allora puo’ fuzionare ? quali medicine ? considerando sempre la gravidanza ?

    1. admin

      Purtroppo la gravidanza è un periodo che induce ad un’estrema prudenza nell’uso dei farmaci; consiglierei innanzi tutto di prestare molta attenzione alla dieta, cercando di capire se alcuni alimenti più di altri possono scatenare gli attacchi, eventualmente poi non ci sono problemi nell’uso di fermenti lattici e di alcuni prodotti a base di fibra vegetale in grado di regolarizzare l’intestino.
      Non credo molto all’omeopatia, ma se desiderasse provare non ci sarebbero controindicazioni.

  3. fabio

    Salve. Ho 44 anni e questa in atto è la terza volta che soffro di dolori atroci al trigemino.
    La prima volta ho avuto la cosi detta CEFALEA A GRAPPOLO (malattia del suicida)
    la seconda CEFALEA CON PARALISI
    Ora a distanza di otto anni da l’ultima volta ho dei dolori fortissimi tipo scosse che vanno dall’occhio sinistro alla tempia e allo zigomo. Fortunatamente in questo caso gli anti dolorifici parzialmente funzionano, mentre le altre volte nessun anti dolorifico era efficacie.
    Inutile dire che la prima volta che mi è capitato le ho provate veramente tutte dal ricovero in ospedale allo “stregone”.
    Fortunatamente alla fine ho trovato la cura che mi ha ridato la vita, L’AGOPUNTURA.
    Quando il dolore è talmente forte che solo con flebo di cortisone potevo trovare sollievo, quando non c’è compressa o iniezione capace ti togliere il dolore, veramente arrivi a pensare che solo con la morte puoi trovare la pace.
    Ma scoprire che una medicina alternativa come l’agopuntura risolve tutti i problemi, allora vorrei che tutti quelli che soffrono come ho sofferto io lo sapessero.

  4. Anonimo

    Rispondo a Fabio, che comprendo cio’ che scrive pienamente. A causa dell’ irritazione al nervo trigemino è da circa un mese che non trovo pace.Non riesco quasi piu’ a respirare sono spossata dal dolore ,a mangiare poi quasi non se ne parla lo faccio ma è una sofferenza enorme!!Sono separata e ho tre bambini a cui pensare devo assolutamente trovare una soluzione…ho un apparecchio b. da un anno circa ,ho avuto altre tre grosse crisi e mi è stato consigliato ma non è migliorata la situazione,mi è stata diagnosticata dopo aver fatto l’atm mandibolare una forma di sclerosi del condilo è forse quella che provoca il risveglio del trigemino o le due cose non sono correlate?
    c’è qualche altra soluzione per il mio caso? Dove posso trovare persone competenti
    per effetture l’agopuntura dui cui parlava Fabio?Aiutatemi sono una donna e soprattutto una MAMMA DISPERATA che chiede AIUTO.Grazie spero di avere presto una risposta.Elisabetta da Roma

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo io non sono in grado di aiutarla, ma invito i lettori del Centro Italia che avessero consigli a lasciarli per aiutare Elisabetta.

    2. Dott. Diego

      Cara Elisabetta, mi occupo personalmente di agopuntura e sarei felice di aiutarti ma non voglio pubblicizzare me stesso quindi ti posso consigliare il centro clinico dove ho effettuato la mia formazione professionale in agopuntura (e medicina tradizionale cinese) che è il centro clinico Paracelso di Roma.

  5. carlotta

    ciao, mi chiamo carlotta ho 53 anni e soffro l.infiammazione del trigemino da 3 anni . all,occorrenza prendo una compressa liofilizzata che non sempre mi aiuta,vorrei sapere se con una alimentazione .specifica si può ridurre l,infiammazione ,?grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo temo di no, ma al contrario uno stile di vita non corretto può peggiorare il disturbo.

  6. rosa

    vorrei sapere se si puo curare la sindrome ossessiva con lìagopuntura e se si puo effettuare anche se siè in terapia farmacologica.Sarebbe bello non dover piu usare psicofarmaci anche perchè ultimamente mi pare che funzionino di meno grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Abbandonare i farmaci lo vedo improbabile, ma se desidera affiancare terapie complementari non vedo controindicazioni.

    2. rosa

      si daccordo non abbandonare i farmaci , ma lei crede sia efficace come terapia l’agopuntura per questo tipo di disturbi o è solo perdita di tempo e di denaro?

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.