Uretrite: sintomi e cura nell’uomo e nella donna

Ultimo Aggiornamento: 1509 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

L’uretrite è un’infiammazione (irritazione) dell’uretra, il condotto che porta l’urina fuori dalla vescica. L’uretrite può colpire sia gli uomini sia le donne, queste ultime se affette da di solito soffrono anche di cervicite (infiammazione del collo dell’utero).

Sintomi

Molti pazienti affetti da uretrite non presentano alcun sintomo, ma se presenti:

  • Le donnepossono provare bruciore o dolore durante la minzione (fare pipì). Nelle donne spesso l’uretrite è accompagnata dall’infiammazione del collo dell’utero, quindi è anche possibile avere:
    • perdite vaginali anomale,
    • spotting intermestruale (perdite di sangue),
    • dolore durante o dopo i rapporti vaginali,
    • spotting dopo i rapporti.
  • Gli uomini possono presentare perdite trasparenti o biancastre di pus (goccioline) dalla sommità del pene, bruciore o dolore durante la minzione (fare pipì) oppure una sensazione di prurito o dolore pungente all’interno del pene. Se l’infezione si diffonde dall’uretra ai testicoli, si possono avere dolore e gonfiore allo scroto.

Se pensate di esservi esposti al contagio di un’infezione a trasmissione sessuale (come la clamidia o la gonorrea) in grado di provocare l’uretrite, il vostro medico potrà prescrivervi degli esami per stabilire se siete stati contagiati, anche in assenza di sintomi. (Dare al medico una possibilità di individuare infezioni anche in assenza di sintomi è uno dei motivi per cui è così importante fare controlli regolari, anche quando vi sentite bene!)

Trasmissione

L’infezione di solito è provocata dagli stessi batteri che causano le malattie a trasmissione sessuale (STD), come la clamidia o altri. Le infezioni si trasmettono mediante i rapporti vaginali, orali o anali non protetti. Tra le altre cause dell’uretrite troviamo le infezioni da tricomoniasi o herpes. Se l’uretrite è provocata dall’herpes, normalmente sono presenti lesioni o vesciche sull’esterno del pene.

Negli uomini che hanno rapporti anali attivi senza usare il preservativo i batteri presenti nell’intestino possono introdursi nel pene: questa è un’altra causa possibile dell’uretrite. Tra le altre cause ci possono essere le cisti uretrali, l’irritazione da sostanze chimiche e le patologie autoimmuni.

Pericoli

A seconda della causa dell’infezione all’uretra, possono verificarsi dolore e gonfiore alle articolazioni oppure infezioni agli occhi. Negli uomini l’infezione può estendersi ai testicoli, dove l’infiammazione e le lesioni possono provocare la sterilità.

Nelle donne l’infezione dell’uretra spesso si verifica contemporaneamente a quella del collo dell’utero, che si può estendere e provocare grave dolore e danni irreversibili all’apparato riproduttivo, ed eventualmente anche la sterilità. Come le altre malattie a trasmissione sessuale anche l’uretrite, se non viene curata, può far aumentare le probabilità di contagio e di trasmissione dell’HIV. Se avete i sintomi dell’uretrite fate immediatamente gli esami e iniziate la cura il prima possibile, per evitare le complicazioni.

Diagnosi

Il vostro medico di famiglia o un altro medico preleverà un campione di fluido dalla sommità del pene con un piccolo tampone e lo invierà in laboratorio per le analisi. L’uretrite può anche essere diagnosticata usando un campione di urina.

Cura e terapia

Gli antibiotici sono in grado di curare l’uretrite provocata da un’infezione batterica: di solito è sufficiente una singola dose. Dopo la terapia il paziente può avere delle ricadute, se si espone di nuovo al contagio.

Devono essere curati anche i partner? Sì. Se vi è stata diagnosticata l’uretrite, è importante informare tutte le persone con cui avete avuto rapporto negli ultimi due mesi, in modo che possano sottoporsi a esami ed eventualmente alla terapia. Assumete tutti i farmaci prescritti dal medico e non interrompete la terapia, anche se vi sembra di essere guariti. Evitate i rapporti fino a completa guarigione (vostra e dei vostri partner), in questo modo non rischierete di reinfettarvi.

Prevenzione

Le infezioni a trasmissione sessuale possono essere evitate con certezza unicamente con l’astinenza. Se siete sessualmente attivi, invece, potete diminuire il rischio di contrarre l’uretrite e la maggior parte delle altre malattie a trasmissione sessuale (compreso l’HIV) avendo rapporti solo all’interno di una relazione mutuamente monogama, con un partner sicuramente sano. Se avete rapporti al di fuori di questa relazione, potete diminuire il rischio di contrarre le MST seguendo questi consigli:

  1. Usate sempre il preservativo (o altri metodi di barriera in lattice) in tutti i rapporti vaginali, anali o orali. I preservativi fatti di materiali naturali, come la pelle d’agnello, sono efficaci come anticoncezionali, ma non sono in grado di prevenire le patologie a trasmissione sessuale. Se siete allergici al lattice potete usare preservativi di poliuretano o di altri materiali sintetici che è possibile trovare in farmacia.
  2. Diminuite il numero di partner, più partner avete più il rischio aumenta.
  3. Evitate di assumere alcol o droga prima dei rapporti. Se bevete o vi drogate sarà più difficile ricordarvi di usare il preservativo per proteggere voi e il vostro partner.

Gravidanza

Durante la gravidanza tutte le donne dovrebbero fare il prima possibile gli esami per le malattie a trasmissione sessuale, compreso quello per l’HIV. Se siete più a rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale, dovreste ripetere gli esami anche durante la gravidanza. Ad esempio siete più a rischio della media se durante la gravidanza avete un nuovo partner oppure diversi partner. Se non vengono curate queste patologie possono essere devastanti per il bambino, per proteggere voi e vostro figlio dall’HIV e dalle altre malattie usate il preservativo in ogni rapporto.

Traduzione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Sara

    ok grazie mille dottore..spero nn ricapiti più..grazie mille sempre molto gentile!!

  2. Manuela

    Salve dottore, il mio ragazzo ha 31 anni ed è da mercoledi che avverte bruciore quando urina ma non sempre, inizialmente credeva che aveva il bruciore esterno (cappella), invece ora dice che ha bruciore interno quando urina. Non ha ne perdite bianche e ne di pus, solo una volta ha avvertito lo stimolo di urinare subito dopo che lo aveva gia fatto. Quando avvertiva bruciore esterno credeva che il bruciore era dovuto a un tipo di carta igienica che aveva usato a lavoro, anche perché ripeto il bruciore non lo avverte sempre (ecco perché non è andato dal medico). Ieri sera la madre gli ha detto di prendersi soluzione shoum, invece io gli ho detto di prendersi cisti flux ai mirtilli (naturale). Secondo lei di che cosa potrebbe trattarsi? E’ grave? Può essere dovuto da qualche sforzo che ha fatto? P.S.: Non abbiamo avuto rapporti ultimamente, e quando li abbiamo avuto abbiamo usato il preservativo. Solo domenica siamo andati al mare, ma lui ha avuto questo problema mercoledi. Grazie in anticipo della risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra una leggera cistite, raccomando un parere medico; per ora i due rimedi suggeriti potrebbero anche aiutare, ma senta comunque il medico.

  3. Julio

    Salve dottore, ho verruche al viso possono contagiare anche l uretra dato che ha volte ho come come un leggero bruciore e un po di dolore? Ha volte quando ho lo stimolo di fare tanta pipi mi esce come se sia un po bloccata, nn la sento libera libera. , inoltre ho due Micro verruche al Glande da circa 2 anni e mezzo senza sintomi..sempre se sono verruche nn sono sicuro.sul viso sono sicuro perche ho effettuato una visita.buonasera

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Improbabile che avvenga contagio dal mento alla zona genitale.
      2. Indispensabile una visita dermatologica per una diagnosi esatta delle escrescenze sul pene.
      3. Da verificare con il medico la salute della prostata, che potrebbe spiegare le difficoltà occasionali ad urinare.

  4. salve dottore

    Mio marito ha bruciore nell’urinare da due giorni questa notte addirittura non è riuscito a dormire e ci siamo accorti che urina con il sangue e quando si pulisce con la carta igenica c’è sangue con urina e pezzini di sangue cosa può essere e cosa potrebbe prendere? ?? Distinti saluti la ringrazio in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Cistite o prostata sono i due indiziati principali; raccomando già in giornata una visita medica.

  5. marco

    salve dottore, credo che il mio caso sia in forma più leggera vista la mancanza di sangue e pus. provo solo molto prurito e intenso bruciore durante la minzione. mi era già capitato tempo fa e mi pare che lo curai con un antibiotico generico. la mia domanda è :posso rifare il trattamento con l antibiotico generico ? e se si quante dosi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, senta prima il medico per una conferma della diagnosi e la prescrizione di una cura adatta; con gli antibiotici è preferibile evitare automedicazione.

  6. Luca

    Salve dottore. Io avverto un dolore intero al canale urinario, non sempre. Delle volte quando sto seduto, inizia a farmi questo dolore forte e devo alzarmi, delle volte basta alzarmi, altre andare al bagno e urinare anche senza stimolo, facendo uscire un po’ di urina e piano piano passa. Purtroppo non ricordo, se il dolore delle volte si è esteso a zone vicine come l’addome. Ho paura per l’ernia inguinale.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sembra un sintomo di ernia, ma onestamente sono in difficoltà nel fare ipotesi; il medico cosa ne pensa?

  7. Salvatore

    Salve dottore, ieri dopo una masturbazione da seduto per svariato tempo, una volta alzato ho riscontrato un più o meno forte dolore sotto lo scroto e vicino l’ano. Devo andare dal medico? O forse è stato perché ero seduto da parecchio tempo?

    Grazie.

    1. Salvatore

      La masturbazione è durata più di mezz’ora e il dolore è scomparso la sera stessa.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      La causa probabilmente è stata un’eccessiva stimolazione, ma se succedesse nuovamente senta anche il parere del medico.

  8. Luca

    Ho da molto tempo difficolta ad urinare con dolore intenso inoltre ho bruciore dall ano sino in tutto il tratto urinario ke farmaco può consigliarmi senza ricetta ..p.s. Sono sempre impossibilitato ad andare dal medico. ..nel 2008 ho subito operazione ultrsuoni per calcoli renali …grazie

  9. Simona

    Dott. Scusate ho un fastidio, ho come se fosse un pezzo di carne che si è gonfiatoe fuoriesce dalla vagina. Il ginecologo mi disse che era attaccata a
    l’uretra e con antibiotico Ciprixin e flaminase si sarebbe sgonfiato in più mi consigliava un urologo. Cm la cura si sgonfia e rientra ma è un Po di mesi che mi esce spesso cosa mi consigliate?ho paura se devo operarmi ma mi da molto fastidio ,voi cosa dite?

    1. Simona

      Nn ricordo di preciso credo di si
      ma è possibile Che cn la cura si sgonfia ma nn si toglie e
      Poi dopo un mese ricompare?

  10. fabio

    Salve dott. sono un ragazzo di 21 anni
    Ho avuto un rapporto scoperto orale 4 giorni fà.
    Il giorno dopo ho avuto un rapporto scoperto con un altra persona.
    Già mi è capitato di avere uretrite 6 mesi fa.
    Ora sento un lieve dolore al fianco destro in basso.
    Ho paura di ricontrarre l’uretrite e a breve riavere i stessi sintomi fastidiosi di perdita di pus,dolore alla minzione.
    Ma ciò che mi preoccupa di più è di avere contratto la malattia anche alla mia partner.
    Come posso evitare che ciò riaccada?
    Che esame devo fare o da chi mi devo presentare per sapere se ho l’uretrite?

  11. Luca

    Dott. ho bruciore durante la minzione, fuoriscia di liquido bianco/giallastro e gonfiore di linfonodi dell’inguine. Sono stato dal dottore di famiglia che senza visitarmi mi ha prescritto lo ciproxin 1000 per 7 giorni. Secondo la vostra esperienza il problema dovrebbe risolversi? se il problema scompare anche dopo 2/3 giorni devo continurare l’antibiotico o posso smettere di prenderlo? Perchè ho letto che ha parecchi effetti collaterali anche parecchio seri…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente indispensabile terminare la cura anche se i sintomi passassero prima.

  12. fabio

    salve dottore, da una settimana ho riscontrato un bruciore durante la minzione e perdite giallastre biancastre, sono andato dalla mia dottoressa, la quale mi ha dato un antimicotico e prescritto un urino cultura che è risultata negativa e secchezza nella pelle sul prepuzio, arrossamento oltre al antimicotico fluconazolo generico,150 mg preso un giorno alle 21 ed il giorno successivo alla stessa, ora ho usato una pomata gentemicina e betamesone 0,1%+0,1% crema, ma la dottoressa alla visita successiva mi ha detto che non va bene, anche se il bruciore esterno è migliorato, però non quello interno, ora mi ha dato una pomata bactroban 2% crema ed ha detto che, se non passa entro 5 giorni devo fare un tampone, già mi ha fatto la ricetta, ripeto mi fa male dentro, a toccarlo ,quando ho anche una piccola erezione, ad alzarmi di scatto se mi piego molto in avanti ed a volte anche per starnutire e continuo ad avere perdite,.Un’ altra cosa la pomata la metto anche un po’ dentro, ma il foro per l’urina è stretto ,quindi faccio quello che posso o la devo mettere solo esternamente ? il dolore maggiore è quasi in punta, nella zona del frenulo internamente e un po’ in tutto il pene, i testicoli non mi danno noia, mi fa male a toccare invece la zona intorno al pube a destra; grazie in anticipo e scusi per il papiro che le ho scritto salve

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono stati rapporti non protetti con partner a rischio?

    2. fabio

      si ho avuto rapporti non protetti però poi non ho più avuto rapporti con il partner dopo il rapporto non protetto comunque le ho già detto di fare la visita anche a lei la ragazza con cui ho avuto un rapporto non protetto dice di star bene sono passati 10 giorni in cui non ho avuto più rapporti cosa potrebbe essere grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Avrei forse anticipato il tampone per non ritardare la cura appropriata; la pomata può applicarla anche internamente, dove riesce.

    4. fabio

      grazie dottore dice che la pomata all’interno possa falsare il tampone oppure no lo vorrei fare il prima possibile anche domani grazie

  13. fabio

    sabato mattina vado dall’ urologo ho preso l’appuntamento mi consiglia di interrompere la pomata grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Avendola iniziata continuerei, poi sabato farà il punto con lo specialista.

      Mi tenga al corrente.

  14. Sandrone

    Ho fatto tutti gli esami antitumorali per prostata viscica ecc. Dalle visite specialistiche risulta che ho la prostata lievemente ingrassata e prendo urorek 8 mg. Il problema è che ho poca minzione e lenta , per questo motivo ieri ho stretto forte la base del pane per avere un getto più forte, purtroppo però dopo mi è uscito sangue e pipi ma oggi ho solo pipi scuretta Cosa posso fare ? Posso fare sesso .Posso prendere il viagra ? Ho 65 anni e sono molto attivo. Grazie

  15. Roberto

    Salve dottore,
    da diversi giorni ho un prurito ai testicoli che si estende fino all’inguine (forte ma non continuo) e urino molto spesso….potrebbe indicarmui qualke possibile patologia?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Forse un po’ di candida, ma raccomando una visita medica prima di assumere/usare farmaci.

  16. Luca

    Sono passati 14gg dalla cura di ciproxin1000 il bruciore e spartito, ma il linfonodo sul linguine e le secrezioni(anche se ormai quasi nulle ) continuano ad esserci. Cosa faccio? Continuo la cura per altri 7gg?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questa è una decisione che spetta allo specialista (i linfonodi a volte richiedono molto tempo per sgonfiarsi).

    2. Luca

      Mi è arrivata la febbre a 39. Posso prendere la tachipirina o ci sono problemi con l’altro antibiotico?

  17. gusanito

    Salve dottore. Da un anno sento un fastidio continuo nella zona vaginale a volte sento delle fitte pungente speso sento lo stimolo de urinare .no riesco piuavere raporto intimo con mio marito sento troppo dolore. Sono andata dal ginecologo negli analisi della urina non ce niente nel utero ho un piccolo fibroma e il utero si e avasato.ho fatto la cura con gelistrol per quindici giorni. Legeramente mi e pasato il fastidio per un mese,poi mi e tornato fastidio costante.mi ayuti .dove poso andare vis que il ginecologo.non mi ha aiudato.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha segnalato al ginecologo che il disturbo è ancora presente?

    2. Anonimo

      Si dottore lo avvisato.mi disse di continuare gelistrol.e già passato tre messi e, continuo con questo disturbi.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere dovrebbe sentirlo nuovamente e segnalare che non ci sono stati miglioramenti.

  18. Emanuele

    Dottore, ho un sintomo molto fastidioso da qualche giorno. Subito dopo la minzione (diciamo 5-10 minuti dopo) e mai durante o prima, mi viene un bruciore, un pizzicore vicino al frenulo che si irradia un po’ a tutto il glande e il prepuzio. Non è dolorosissimo ma è molto fastidioso, soprattutto se sono in giro. Ho sentito il dottore telefonicamente che mi ha prescritto pevisone latte..ma cosa può essere?

    1. Emanuele

      A guardar meglio, effettivamente un piccolissimo punto sul frenulo è molto più rosso e la minzione sta diventando più frequente, ogni 2-3 ore.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Secondo il medico, data la prescrizione, potrebbe essere una leggera balanite micotica; probabilmente ha ragione ed il farmaco la aiuterà a risolvere.

    3. Emanuele

      Grazie, lo spero proprio Dottore, dato che domani parto per poi tornare il 9-10 gennaio e nelle feste i medici chiaramente non sono disponibili e questo mi mette un po’ di paura in caso di malattia grave non curata. Ma perché compare solo dopo la minzione e non sempre?

  19. Franco

    Salve dottore .ho un fastidio all uretra da qualche giorno e ho notato che è di colore biancastro cosa può essere. ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non lasci passare tempo, in caso di infezione è sicuramente bene intervenire il prima possibile con diagnosi medica e terapia mirata.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.