Tosse secca persistente e grassa con catarro: rimedi

Ultimo Aggiornamento: 1548 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La tosse è il modo attraverso cui il vostro corpo risponde alle sostanze irritanti nella gola e nelle vie respiratorie. Un irritante stimola i nervi nel tratto respiratorio, inviando l’impulso di tosse al cervello, che segnala ai muscoli dell’addome e del diaframma di dare una forte spinta di aria ai polmoni per cercare di espellere gli irritanti.

Tutti possono avere la tosse di tanto in tanto, ma se persiste per diverse settimane o se è insolitamente produttiva (porta ad espellere molto muco) o con tracce di sangue, può indicare una condizione di base che richiede una certa attenzione medica. La tosse raramente richiede delle cure d’emergenza.

Può essere acuta o cronica:

  • La tosse acuta di solito inizia improvvisamente e spesso a causa di raffreddore, influenza, o sinusite. Di solito tende a risolversi dopo 2 o 3 settimane.
  • La tosse cronica durare più di 2 o 3 settimane.

Aspetti sociali della tosse

La tosse non è sempre involontaria e può essere utilizzata in determinate situazioni sociali. La tosse può essere usata per attirare l’attenzione, creando una tensione psicologica interna. Si ritiene che la frequenza dei colpi di tosse aumenta in ambienti vulnerabili alla tensione psicologica e al conflitto sociale: in questi ambienti la tosse può diventare segno di un comportamento conflittuale e/o di un meccanismo di difesa.

Poiché la tosse implica il rilascio di saliva ad alta velocità, è buona educazione copririsi la bocca mentre si tossisce. Anche se tradizionalmente ci si copre la bocca con la mano, in realtà agli inizi del 21esimo secolo si è diffusa la tendenza a coprirsi la bocca con il braccio o il gomito. Ciò viene considerato più igienico, poiché se si ha il raffreddore e ci si copre con la mano, i germi possono comunque rimanere sulle mani e possono essere poi trasferiti a qualsiasi cosa che viene poi toccata: maniglie delle porte, telefoni, carrelli della spesa, ecc.

Cause

Un colpo di tosse occasionale è normale, aiuta ad espellere sostanze estranee e secrezioni dai polmoni e previene l’infezione. Ma se persiste per lunghi periodi di tempo può segnalare un problema di fondo. Alcune delle cause di tosse più frequenti includono:

  • Sinusite acuta,
  • Allergie,
  • Asma,
  • Bronchiectasie,
  • Bronchiolite (specialmente nei bambini piccoli),
  • Bronchite,
  • Asma durante l’infanzia,
  • Sinusite cronica,
  • Comune raffreddore,
  • BPCO (BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva),
  • Difterite della laringe (specialmente nei bambini piccoli),
  • Fibrosi cistica,
  • Enfisema,
  • GERD (reflusso gastroesofageo),
  • raffreddore da fieno,
  • Influenza,
  • Laringite,
  • Cancro ai polmoni,
  • Farmaci chiamati inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE inibitori),
  • Pleurite,
  • Polmonite,
  • Gocciolamento nasale,
  • Virus respiratorio sinciziale (specialmente nei bambini piccoli),
  • Infezioni del tratto respiratorio,
  • Tubercolosi,
  • Pertosse.

Cause psicologiche

A volte i colpi di tosse possono non avere alcuna apparente causa fisica o medica, in questi casi la tosse può essere determinata da problemi emotivi e psicologici e viene per questo denominata tosse psicogena. Deve tuttavia essere esclusa la possibilità di altre malattie prima che sia diagnosticata la tosse psicogena, che è più comune nei bambini che negli adulti.

Essa ad esempio si può sviluppare in un bambino che ha un fratello o una sorella che sono invece malati cronici.

Cura e terapia

Anche se la tosse può essere un sintomo preoccupante, è di solito soltanto il modo attraverso cui il corpo si libera da sostanze irritanti. Ecco alcuni suggerimenti per poter alleviare la tosse:

  1. Se avete tosse secca e solletico alla gola, provate le caramelle contro la tosse, non date però mai queste caramelle ai bambini di età inferiore ai 3 anni, perché possono provocare soffocamento.
  2. Utilizzate un umidificatore o respirate del vapore, entrambi questi rimedi aumentano il tasso di umidità nell’aria e possono aiutare a lenire la gola secca.
  3. Bevete molti liquidi, che aiutano a sciogliere il muco e ad agevolare la loro espulsione.

I medicinali specifici per la tosse agiscono quasi sempre sull’apparato respiratorio, possono essere somministrati in diverse forme farmaceutiche: supposte, aerosol, compresse da deglutire o da sciogliere in acqua, o i più diffusi sciroppi.

Dal punto di vista del meccanismo di azione distinguiamo innanzi tutto i farmaci per la tosse secca (i cosidetti sedativi) e farmaci attivi sulla tosse grassa (o produttiva, cioè con presenza di catarro):

Tra i primi distinguiamo:

  • Sedativi centrali, la cui molecola più diffusa è il destrometorfano (Lisomucil Sedativo®, Bronchenolo Tosse®), il butamirato (Sinecod Tosse Sedativo, sciroppo o caramelle) o fra i farmaci che richiedono ricetta medica la codeina (Cardiazol Paracodina®). I sedativi centrali agiscono sul centro nervoso della tosse eliminandone lo stimolo dal sistema nervoso. Sono indicati solo in caso di tosse secca o stizzosa o comunque senza produzione di muco.
  • Sedativi periferici, come ad esempio la dropropizina (Actiribex®). Queste molecole addormentano i recettori propri dell’apparato respiratorio.

Per quanto riguarda i principi attivi sul catarro, usati quindi per la tosse grassa, dividiamo nuovamente in 2 categorie:

  • Mucolitici, come ad esempio l’acetilcisteina (Fluimucil®), l’ambroxolo (Fluibron®), la carbocisteina (Fluifort®), la bromexina (Bisolvon®). Queste sostanze sfruttano diversi meccanismi d’azione, anche se per la maggior parte rendono più fluido il muco facilitandone il lavoro di espulsione da parte di bronchi e trachea. Questa categoria di farmaci non è in grado di ridurre immediatamente lo stimolo della tosse, al contrario nelle fasi iniziazili è possibile un aumento proprio perché in presenza di muco: eliminando in questo modo la causa, la tosse viene però realmente curata alla base. L’assunzione prematura di sedativi, in presenza di catarro, può provocare il ristagno del muco nelle cavità broncopolmonari e causare infezioni più o meno gravi.
  • Principi attivi espettoranti. In genere si tratta di prodotti a base di estratti vegetali su cui la comunità scientifica è tuttora divisa; pur esistendone in commercio numerosi, la loro efficacia e sicurezza non sono accettate da tutti.

Ricordiamo infine il miele, classico rimedio della nonna, che è però avvalorato da evidenze scientifiche nel trattamento della tosse secca (PubMed).

I medici specialisti raccomandano di non utilizzare farmaci per la tosse e per il raffreddore nei bambini di età inferiore a 6 anni. Rivolgersi al medico prima che il bambino assuma qualsiasi tipo di farmaco da banco contro la tosse, anche se vi è l’etichetta per i bambini. Questi farmaci possono non funzionare per i bambini e possono essere causa di seri effetti collaterali. (Approfondisci il tema relativo a bambini e farmaci)

Non aspettatevi che il medico vi prescriva gli antibiotici per le infezioni virali come il raffreddore o l’influenza. Gli antibiotici non funzionano sui virus. Gli antibiotici, inoltre, non curano la tosse causata dalle allergie.

Prevenzione

  1. Non fumate e state lontani dal fumo passivo.
  2. Se soffrite di allergie stagionali come il raffreddore da fieno, rimanete in casa durante le ore del giorno in cui gli allergeni presenti nell’aria sono elevati. Se possibile tenete le finestre chiuse e utilizzate un condizionatore d’aria. Evitare i ventilatori che prendono aria dall’esterno. Fate una doccia e lavate i vestiti dopo essere stati fuori.
  3. Se soffrite di allergia cronica tutto l’anno, coprite cuscini e materassi con coperte contro gli acari, utilizzate un depuratore d’aria, ed evitate il contatto con gli animali e con tutti gli altri fattori scatenanti.

Quando chiamare il medico

Consultare il medico se la tosse dura più di una settimana o 10 giorni o se è accompagnata da:

  • Difficoltà a deglutire,
  • Espettorato giallo-verdastro e denso,
  • Catarro o muco con sangue,
  • Dispnea (respirazione difficoltosa),
  • Torcicollo,
  • Febbre.

Recatevi invece al Pronto Soccorso nel caso in cui:

  • Non si riesce a riprendere fiato
  • Nell’ipotesi di orticaria e gonfiore del viso o della gola

Cercare cure d’emergenza nel caso in cui la tosse del vostro bambino sia accompagnato da:

  • Bava o difficoltà di deglutizione,
  • Torcicollo,
  • Labbra blu o scure,
  • Problemi di respirazione,
  • Rumori acuti durante l’inalazione.

A cura di Giannino Francesca, fonti:


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Buongiorno dottore,
    è da diverso tempo che ho tosse. O meglio a fine dicembre ho avuto bronchite curata con antibiotico e aerosol. Dopo qualche giorno di benessere è ricomparsa associata a mal di stomaco. Si è quindi, assieme al MMG chiaramente, pensato a reflusso. Ho fatto cura per il reflusso più un mucolutico (perchè comunque avevo ancora tosse grassa). Niente da fare. La tosse persiste. Specie la sera. Tornata dal medico mi prescrive ancora cura per il reflusso (anch’io come lui penso a quello) e bentelan per scongiurare eventuali infezioni per 8 giorni (comprensivi di graduale svezzamento: inizo 1/die poi 1/2/die). Non ho ancora cominciato la cura perchè nel frattempo mi è “esploso” raffreddore con tosse prevalentemente grassa. Vorrei quindi cominciare il bentelan ma ho il timore che mi immunodeprima. Lavoro in ospedale e sono a contatto con pazienti con alert respiratori e temo che aumenti il rischio di contagio. Può essere? O la posologia non dovrebbe creare problemi?
    Grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso non le creerà problemi, soprattutto per una cura così breve.

  2. gio

    ogni volta che prendo un raffreddore e mi passa,mi rimane sempre una tosse secca,spurgo solo un po’ la mattina un po di catarro non so cosa fare le ho provate tutte cosa mi consiglia? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per il prossimo episodio di raffreddore valuti con il medico di tenere il naso pulito con lavaggi di fisiologica e magari gocce di Argotone od argento proteinato.

  3. Anonimo

    sono la mamma di un bimbo di quasi quattro anni che dall’anno scorso,quando ha iniziato ad andare a scuola,ogni mese ha una tosse abbaiante che peggiora la notte.e’ stata sempre curata con macladin250,bentelan0,5,levotuss gocce.pero’ noi genitori siamo molto preoccupati per nostro figlio vedendolo soffrire cosi notte e giorno e non riuscendo a dormire bene.secondo lei cosa sarebbe bene fare?abbiamo pensato di provare con l’eumidificatore avendo un ambiente con aria secca o e’ meglio il purificatore?non sappiamo piu’ che fare siamo scoraggiati ci aiuti per favore grazie.distinti saluti.nell’attesa di poter leggere una sua risposta a presto chiedo la cortesia,se possibile,di volermi rispondere nella mia posta elettronica xxxxxxxxx.grazie se vorra’ accontentarmi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’umidificatore mi sembra un’ottima idea, ma i primi anni all’asilo è normale che siano causa di frequenti episodi di malattie da raffreddamento.

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso offrire il servizio di risposta via mail.

  4. Rinaldi giuseppe

    Salve, ho una tosse da più di un anno, ho fatto tutte le visite. Di questo mondo senza avere riscontri, la tac alla testa e risultata che ho intasato i vari canali i che collegano occhi, naso, orecchie, per fortuna come mi sdraio sul divano passa tutto e riesco a dormire, ho fatto e sto facendo per la 4 volta la cura per il reflusso…non ne posso più, può darmi dei consigli?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le precedenti cure per il reflusso non hanno mai dato risultati?
      Assume farmaci per la pressione?

  5. Gancio

    Buonanotte cortese dottore io mi trovo in una situazione critica, due settimane fa ho avuto la tosse poi mi è passata; la scorsa settimana ho avuto la tosse e mi è passata; da ieri sera mi è ricominciata. insomma nel giro di due settimane e mezzo ho avuto la tosse tre volte di fila, nonostante assumo farmaci e uso i classici rimedi della nonna. Niente da fare, non mi passa più. Come posso fare dottore grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A questo punto è consigliabile una visita medica che possa individuarne le cause.

    2. Gancio

      Salve cortese dottore ho molto catarro nelle vie respiratorie e mi si tappano le orecchie. Quali possono essere le conseguenze ? Quello che mi auguro è che non siano complicanze per la testa eccetera. grazie cortese dottore

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Impossibile generalizzare, può essere nessuna o sinusite od altro.

  6. Anonimo

    Mio padre, come me ha tosse e raffreddore. Poco fa mi ha soffiato in faccia, proprio sul naso. Cosa rischio ? Infiammazione ai seni sinusali ? Capogiri ? O altro ? La scuso dottore e fgrazie

    1. Anonimo

      Senza né tossire né altro mi ha parlato ancora in faccia. Ho sentito il suo respiro. Spero che non mi ha attaccato niente, in questo periodo sto cercando in tutti i modi di guarire. grazie la scuso dottore

  7. Carla

    Buongiorno dottore,mia madre ha la tosse, (è ipertesa la mattina assume cpr) ho chiamato il medico e mi ha detto di darle un farmaco per la tosse,io ho detto di avere Fluifort bustine solo che nn mi ha detto la posologia,mi ha detto solo che se era da 600 ne basta una bustina,ma quello che ho a casa è Fluifort 2.7g. Come mi devo comportare sulla conf.dice una bustina al giorno. Oppure le potrei dare un Fluimucil cpr da 600 che ho anche in casa? grazie se mi chiarisce il dubbio è gentilissimo. (Ho riprovato a chiamare ma nnc’è)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente il medico ha capito Fluimucil; in ogni caso di entrambi la posologia è di una al giorno.

  8. Edward

    Buon giorno la tosse secca e persistente puo tramutarsi in bronchite cronica ?!?

  9. anonimo

    Gentile dottore un mesetto fa ho avuto l influenza con febbre, mal di gola, tosse etc… Dopo un pò la tosse è andata via ma da qualche giorno mi è tornata-senza febbre- e sento ad alcuni colpi di tosse del muco.Avevo già assunto lo sciroppo quando ho avuto l’influenza,ma probabilmente con questi sbalzi di temperatura ho avuto una sorta di ricaduta?Mi sto curando con infusi caldi…Cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il disturbo è leggero dovrebbe passare entro qualche giorno senza necessità di farmaci; ottima l’idea di bere molto.

  10. Roberta

    Buongiorno mia figlia ha spesso tosse secca è molto stizzosa,con forte prurito al naso e bruciore ad entambi gli occhi…potrebbe essere una forma allergica grazie

  11. leonardo

    Vorrei chiedere un parere, ho 21 anni, ho avuto una settimana di raffreddore, essendo io col setto nasale deviato è un dramma ogni volta, comunque sparito il raffreddore mi è arrivata una tosse secca persistente, (mai successo che avessi la tosse che continua per una settimana o +) preso aerosol flumicil, bronchenolo sedativo tosse e rimedi della nonna, miele tanto miele e latte, ed è passata….. coi bambini in giro, che hanno il piccolo di 8 mesi muco e tosse, e le bambine di 8/10 anni sempre tosse, nemmeno una settimana di tranquillità a me ed è tornata, tossito per un’altra settimana, oggi sono andato dal dottore, mi ha visitato, i bronchi sono apposto ha detto, sono liberi, mi ha dato da prendere aerosol clenil + fisiologica, patonprazolo 40 per proteggere lo stomaco e ANTIBIOTICO .. claritromicina sandoz 500mg … presa una pochi minuti prima di cenare, e prima alle 21 e 30 mi è venuto caldo di colpo, il che è strano visto che il tempo è buttato in pioggia, poi mi è venuta una forte debolezza e nausea……… inoltre vado spesso in bagno, ma non è proprio diarrea, mal di pancia anche, non ci ho pensato 2 volte, ho chiesto anche a mamma (che anche lei ha tosse che non se ne va, qualche fischietto a lei nei bronchi l’ha sentito e le ha prescritto la stessa cura, spero non abbia effetti collaterali che ho letto che sono anche comuni) ho preso una pastiglietta di peridon, e via con il fazzoletto con l’aceto… ora la nausea è anche quasi sparita, perforuna, sono riuscito a non vomitare, anche se ci è mancato poco, anche se non riesco a dormire, colpa sopratutto della tosse.
    Domani certo contatto il medico, ma io mi rifiuto di prendere l’antibiotico, visto che so già che mi farà vomitare.. a me ormai tutti gli antibiotici fanno così, ho avuto un episodio di cistite emoraggica lieve tempo fa, mi diede il bactrim antibiotico, che mi fece vomitare anche l’anima, smesso subito di prenderlo e mi diede il monuril che mi fece diarrea..
    Secondo lei sbaglio a non prendere l’antibiotico, e continuare invece con aerosol e proteggi stomaco? in caso ho ancora mezza bottiglia di bronchenolo sedativo fluidificante e qualche bustina di un mucolitico che di solito uso come ultima spiaggia per la sinusite, il flufort.. sa consigliarmi qualcosa? un pò di muco ce l’ho ma praticamente niente quando tosso, è nei seni nasali che si accumula, ma non ho il naso chiuso al momento.. per la tosse mi spiace più che altro a non far dormire mia sorella, che ha la camera sotto/di fianco alla mia, aspetto sua risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è stato prescritto è perchè probabilmente è necessario, quindi non posso essere d’accordo sull’evitare l’antibiotico.

    2. leonardo

      ma dr. se non ho ne bronchite ne polmonite, come fa ad essere necessario? ho letto su internet parecchio, e si dice che l’antibiotico fa solo male, ed è meglio evitare se non strettamente necessario.. io non credo proprio di avere una forma batterica, ma virale, al massimo allergica, e se ho ragione l’antibiotico non mi farebbe nulla, apparte gli effetti collaterali, e francamente se devo stare peggio per far passare la tosse, a sto punto me la tengo, con la lieve gastrite che al volte mi compare, se vomito poi non riesco più a mangiare niente per una settimana, è un dramma quando mi capita.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha ragione l’antibiotico non le farebbe nulla, ma lasciamo fare le diagnosi al medico… ;-)

    4. leonardo

      ha detto di sospenderlo per ora, e sperare che non ne abbia bisogno in futuro, oggi comunque ho tossito meno del solito, è ora che è sera e la notte, che tosso molto..

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è normale tossire di più la sera, potrebbe valutare un sedativo per la sera (non posso suggerire farmaci).

    6. leonardo

      grazie di tutto, il mio corpo era praticamente intossicato di farmaci, ho tolto e diminuito robe, ora mi sento già più forte, prendo il mucolitico integratore (mucoflu) la mattina, poi faccio l’aerosol prima di pranzo e cena, e infine terrò il cucchiaio di bronchenolo sedativo fluidificante prima di andare a letto, ora la tosse è diminuita, è scoppiato un bel raffreddore però, e ovviamente la mia cara sinusite.. come rimedio della nonna invece, ho tenuto invece che latte e miele, tè (verde) e miele, mattina e pomeriggio, mi sta facendo bene.

  12. emy

    Sono allergia a gli antibiotici,vorrei sapere se potrei usare fluifort ho un forte raffreddore ma un leggero mal di gola,chiedo a lei perché il mio medico é in ferie.grazie e spero mi aiuti a respirare.

  13. emy

    La ringrazio comunque,potrebbe consigliarmi dei metodi naturali?grazie per l’attenzione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare alcuna terapia.

  14. Marisa

    Buongiorno, ho una bimba di 8 mesi con un po’ di catarro, cosa mi può consigliare di omeopatico? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Premesso che non posso consigliare terapie, non credo all’omeopatia.

  15. Rosa

    Caro dottore mio marito da un mese circa ha una tosse secca abbiamo fatto una lastra con esito apprezzabile un’opacità che determina un iniziale atelettasia del segmento apicale del lobo dx si associa ispessimento scissurale vorrei un suo parere grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non me la sento di valutare questi referti perchè non ho le competenze per farlo.

  16. titta

    ho tosse con muco prendo facilmente influ e raffreddori. respiro male. fumavo. sn stata esposta a aria inquinata. che fare? grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non può fare altro che provare a migliorare dove possibile lo stile di vita, in modo da aiutare il sistema immunitario.

  17. Tiziana

    Buonasera dottore. Ho febbre, tosse e catarro che finalmente si sta sciogliendo ( sono al quarto giorno di influenza). Inizialmente il medico mi aveva prescritto solo fluimucil, poi ieri, siccome avevo ancora febbre e catarro mi ha prescritto anche un antibiotico. Il problema è che non ho pensato a chiedergli se devo continuare a prendere fluimucil o se è controproducente associato all’antibiotico! Mi rivolgo quindi a lei… Questi due farmaci si possono assumere a distanza di poche ore l’uno dall’altro? Oppure devo smettere con fluimucil? (X abbassare la febbre uso anche tachipirina 1000 che ho preso una volta quest’oggi). La ringrazio in anticipo

  18. Eleonora

    buonasera dottore,
    ho 23 anni e ormai da un annetto ho durante il giorno qualche colpo di tosse con catarro, in stile fumatore incallito, anche se no ho mai fumato in vita mia! evo dire che è abbastanza imbarazzante!
    Inoltre devo spesso soffiarmi il naso, durante tutto l’anno, anche quando non ho il raffreddore. non soffro di allergie.
    Ha qualche consiglio da darmi?
    la ringrazio in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliarle una visita dall’otorino, serve capire il perchè del naso congestionato (e conseguente catarro); per caso soffre di reflusso?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Viene il dubbio di rinite vasomotoria se può escludere con certezza le allergie, ma l’otorino sarà più preciso.

  19. Asia

    Buongiorno dottore ho 36 anni ho la tosse quasi sempre ho fatto i RX al torace e tutto a posto ho fatto i test allergici tutto bene. Mi hanno detto di fare una visita all’otorino prendo integratori zerinol effervescente ma non passa. Lei cosa mi consiglia, la ringrazio anticipatamente per la sua risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Corretto verificare con l’otorino, potrebbe essere reflusso.

  20. mario

    Buonasera dottore, ho 25 anni e dieci giorni fa accusavano sintomi influenzali come naso chiuso, orecchie ovattate e respiro un po’ affaticato, tuttavia non avevo tosse. Il mio dottore mi ha visitato i bronchi e controllato le orecchie e mi ha prescritto una cura con fluimucil bustine da 600 mg una volta al giorno per 10 giorni!!!
    Io l’ho preso per 8 sere, unito a uno spray nasale all’acqua marina, ora va un po’ meglio (sto espellendo catarro) e allora mi chiedevo se devo finire il ciclo di 10 giorni prescritto dal dottore oppure posso fermarmi ad 8 (è come l’antibiotico che una volta iniziato va finito?).
    Inoltre ho un ultima domanda: il dottore mi ha detto che il fluimucil non fa male anche se si prende per due settimane in quanto il uso principio attivo è addirittura un disintossicante epatico, ma è vero? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non è come l’antibiotico, ma a meno che non abbia completamente risolto le consiglio di finire la cura come prescritto.
      2. Confermo, lo si usa per salvare la vita delle persone intossicate dal paracetamolo.

    2. mario

      quindi poiché l ho preso per 8 sere forse vale la pena arrivare fino a 10? Io avevo un po’ di timore perché cmq è sempre un medicinale.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo usi tranquillamente come suggerito, ci sono pazienti (magari fumatori) che lo assumono tutto l’inverno.

  21. robertag

    Buongiorno dottore, mio figlio di 5 anni ha tosse grassa presa da un raffreddamento. Va bene fluimucil mucolitico 100?

  22. Anonimo

    ieri pomeriggio avevo una tosse molto lieve, indifferente.
    poi di sera mi sono mangiato 2 biscotti, mi è tipo andata una briciola di traverso ed ho iniziato a tossire terribilmente..
    anche ora ho la tosse, ma più che altro la gola, difficoltà a deglutire e a bere acqua frizzante( a proposito perchè difficoltà con l’acqua frizzante mentre con la naturale no?)
    da ieri sera vado avanti con le caramelle ultra forti della halls :)

  23. Anonimo

    Si l’ho pensato visto che ho controllato la bocca con una lucette e non ho visto il rossore che solitamente è sintomo di infezione.
    Secondo lei per sciogliere il muco devo tossire?
    Rimedi pratici in casa per velocizzare la scomparsa dell’irritazione?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non tossisca per forza, andrebbe solo ad irritare inutilmente la gola.
      2. Beva molta acqua.

  24. Anonimo

    bevo 2 litri d’acqua al giorno va bene?
    comunque da 4 ore circa la tosse varia da quella secca a quella con catarro, è cosa buona questa alterazione?
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Benissimo, non serve bere di più.
      2. Probabilmente sì.

  25. Anonimo

    la ringrazione, penso che la tosse sia correlata al raffreddore, questa notte 3 pacchi di fazzoletti..
    teoricamente con il passare del raffreddore passerà anche la tosse?
    è la prima volta credo che mi viene la tosse insieme al raffredore, l’ho avuto svariate volte ma finiva li senza coinvolgere appunto la gola

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La tosse probabilmente persisterà un po’ più a lungo.

  26. Anonimo

    Ok grazie comunque, la tosse mi è venuta 2 giorni fa, non capisco il motivo perche era era venuta visto che non avevo altre malattie diciamo.
    Alla fine, per il raffreddore terribile che ho avuto ed ho attualmente , la tosse era sintomo di questo raffreddore giusto ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Spesso il muco che si forma nel naso e subito dietro arriva fino in gola dove dà inizio alla tosse; è un po’ una semplificazione, ma spero che renda l’idea.

  27. Anonimo

    perchè c’è scritto che se la tosse persiste per 10 giorni o più o buona cosa chiamare il medico quando poi dice anche che la tosse può passare dopo 1-2 settimane o più?
    tosse causata da febbre

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè dopo 10 giorni è bene verificare che non ci siano cause gravi; se poi il medico non troverà nulla di importante (o cause diverse dal solito, come il reflusso, l’allergia, …) le confermo che è possibile che alcune forme si prolunghino per diverso tempo.

  28. Anonimo

    la tosse da febbre se dura più di 10 giorni è nella norma o c’è altro sotto?

  29. Anonimo

    leggendo molti articoli su internet dicono tutti che la tosse può durare mediamente anche 18 giorni, senza utilizzo di farmaci passa da sola

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Come le ho già detto nell’altra pagina si sta preoccupando troppo, non si preoccupi e vedrà che passerà tutto.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.