Tonsille gonfie e placche: antibiotici, rimedi e bambini

Ultimo Aggiornamento: 2072 giorni

Introduzione

Tonsille e placche (http://www.flickr.com/photos/spiderdog/3592224930/)

La tonsillite si verifica quando le tonsille (i piccoli cuscinetti che si trovano su entrambi i lati nella parte posteriore della gola) si infettano, a causa di un virus o batteri. La tonsillite è un disturbo piuttosto frequente tra i bambini, le tonsille si gonfiano e iniziano a far male.

La maggior parte dei casi è causata da un virus e viene curata senza necessità di ricovero in ospedale con i comuni farmaci da banco usati per combattere il mal di gola. In alcune situazioni la tonsillite è invece provocata da un’infezione batterica e per questo motivo sono necessari gli antibiotici. Un tempo la rimozione delle tonsille (tonsillectomia) era una terapia frequente per i casi di tonsillite ricorrente, attualmente l’intervento chirurgico è consigliato solo se la malattia non migliora con le altre terapie.

Cause

Quando i batteri e i virus penetrano nell’organismo attraverso il naso o la bocca, le tonsille fanno da filtro, scatenando i globuli bianchi contro i microrganismi patogeni. In questo modo si scatena un’infezione non grave delle tonsille. Se l’infezione si aggrava, al contrario, si sviluppa la tonsillite: le tonsille iniziano a far male e ad infiammarsi.

La maggior parte dei casi è provocata dai virus, tra cui il virus della mononucleosi (virus di Epstein-Barr), in altri casi è causata da un’infezione batterica; quando provocata da un certo ceppo di batteri (gli streptococchi del gruppo A), viene anche chiamata tonsillite o mal di gola da streptococco, i segni d’allarme in questo caso sono:

  • la comparsa improvvisa del dolore e dell’infiammazione,
  • il dolore ai linfonodi del collo,
  • la febbre alta,
  • la mancanza di congestione nasale.

Se la tonsillite è causata dallo streptococco o da altri tipi di batteri è necessario ricorrere agli antibiotici, tuttavia la maggior parte dei casi è causata da virus e non da batteri: in questo caso l’unica terapia possibile è quella con rimedi fai da te o farmaci da banco.

Fattori di rischio

  • Età pediatrica. La tonsillite colpisce soprattutto i bambini in età scolare.
  • Contatto con gli altri. Come i germi che causano i raffreddori o l’influenza, i virus e i batteri che provocano la tonsillite tendono a diffondersi nei luoghi come le scuole e gli asili, dove le persone sono a stretto contatto.

Sintomi

Tra i segni e i sintomi della tonsillite troviamo:

  • Tonsille arrossate e gonfie,
  • Placche bianche in gola,
  • Mal di gola,
  • Difficoltà a deglutire o dolore quando si deglutisce,
  • Mal di testa,
  • Febbre e brividi,
  • Dolore e gonfiore nelle ghiandole (linfonodi) della mandibola e del collo,
  • Perdita della voce (laringite),
  • Mal di pancia (nei bambini).

Pericoli

Se non vengono curate le tonsille, gonfiandosi, possono bloccare la normale respirazione (ostruzione respiratoria) provocando apnee nel sonno e diversi altri disturbi.

Se la tonsillite non viene curata il pus si può raccogliere tra la tonsilla e i tessuti molli che la circondano, formando un ascesso. L’ascesso può coprire una gran parte dei tessuti molli che si trovano nella parte posteriore del palato (palato molle) e, in rari casi, l’ascesso può diffondersi nel flusso sanguigno oppure nel collo o nel petto.

Alcuni ceppi di streptococchi che provocano l’infezione all’origine della tonsillite possono anche causare l’infiammazione dei reni (nefrite) o la febbre reumatica, una malattia grave che è in grado di colpire il cuore, le articolazioni, il sistema nervoso e la pelle.

Diagnosi

Il medico controllerà le tonsille e la parte posteriore della gola, alla ricerca di eventuali sintomi di infezione come rossore e pus. Potrà prescrivervi questi esami:

  • Tampone faringeo. Con questo semplice esame, eseguibile in ambulatorio, il medico passa un bastoncino sterile nella parte posteriore della gola per raccogliere un campione di secrezioni. Il campione verrà esaminato in laboratorio, per evidenziare l’eventuale presenza di streptococchi. I risultati dell’esame saranno disponibili da pochi minuti a 24, 48 ore dopo il prelievo, a seconda del metodo con cui è stato eseguito l’esame.
  • Esami del sangue completi. In alcuni casi, l’esame del sangue noto come emocromo completo potrebbe contribuire a identificare la causa dell’infezione. In questo esame un campione di sangue viene mandato in laboratorio: si valuta se sono presenti una grande quantità di globuli bianchi oppure cellule anomale, indice di un’infezione di origine virale.

Cura e terapia

Tonsillite (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Mono_tonsils.JPG)

La tonsillite causata da un virus di solito viene curata con farmaci da banco e rimedi casalinghi, quando invece è causata da un’infezione batterica il medico può prescrivervi gli antibiotici. Le penicilline per uso orale normalmente devono essere assunte per almeno 10 giorni, altri tipi di antibiotici, invece, richiedono una terapia più breve. Probabilmente vi sentirete quasi guariti dopo un giorno o due, ma è importante seguire la terapia fino alla fine, come prescritto dal medico. Se la si interrompe prima della fine l’infezione potrebbe ripresentarsi.

Se il bambino ha difficoltà a deglutire gli antibiotici possono anche essere somministrati con un’iniezione. In alcuni casi, la terapia a base di farmaci steroidei (cortisone) può ridurre il gonfiore.

Da molto tempo l’intervento chirurgico non è più la terapia normale per la tonsillite, ma la rimozione delle tonsille (tonsillectomia) può essere consigliabile quando le altre terapie non si rivelano efficaci.

Rimedi fai da te

Nella maggior parte dei casi la tonsillite è provocata da un’infezione virale, quindi gli antibiotici sono inutili; l’unica cosa da fare è attendere che il virus faccia il suo corso e attrezzarsi per alleviare il dolore e l’infiammazione. Per una completa guarigione possono essere necessarie una settimana o due.

Usate il paracetamolo (Tachipirina® e simili) o l’ibuprofene (Nurofen Febbre e Dolore®, Antalfebal®, ecc) per far diminuire la febbre e alleviare il dolore. Non somministrate l’aspirina ai bambini di età inferiore ai 12 anni, perché c’è il rischio che contraggano la sindrome di Reye, una malattia potenzialmente letale.

Il mal di gola può essere veramente spiacevole. Questi consigli vi potranno essere utili.

  • Bevete di più. È consigliabile bere liquidi tiepidi, come minestra, brodo e tè.
  • Fate i gargarismi con acqua e bicarbonato. Diluite un quarto di cucchiaio in due decilitri di acqua tiepida: fate i gargarismi e sputate l’acqua.
  • Usate il miele e il limone. Mescolate il miele e il limone in un bicchiere d’acqua calda. Fate raffreddare a temperatura ambiente e bevete a piccoli sorsi. Il miele protegge e idrata la gola mentre il limone contribuisce a diminuire il catarro. Non usate il miele o lo sciroppo di frumento per i bambini di età inferiore a un anno.
  • Tenete in bocca una pastiglia per il mal di gola o una caramella dura. In questo modo stimolerete la produzione di saliva che inumidisce e pulisce la gola.
  • Umidificate l’ambiente. Se l’aria è più umida la gola si irriterà di meno e sarà più facile dormire. Cambiate l’acqua nell’umidificatore almeno una volta al giorno e pulitelo almeno una volta ogni tre giorni, per prevenire lo sviluppo di muffe e batteri dannosi.
  • Evitate il fumo e le altre sostanze che inquinano l’aria. Il fumo irrita la gola, specie quando questa è già infiammata.
  • Tenete la voce a riposo. Se parlate la gola si potrebbe irritare di più e potreste perdere temporaneamente la voce (laringite).
  • Infine, non dimenticatevi degli altri. Se non vi sentite bene state a casa per qualche giorno, per evitare di diffondere i germi.

Intervento chirurgico

Il ricorso alla rimozione chirurgica delle tonsille (tonsillectomia) è molto raro tra gli adulti. Per i bambini, invece, l’intervento potrebbe essere consigliato se il bambino ha avuto:

  • Sette o più infezioni gravi della gola, nell’arco di un anno.
  • Cinque o più infezioni gravi della gola all’anno, per un periodo di due anni.
  • Tre o più infezioni gravi della gola all’anno, per un periodo di tre anni.

La tonsillectomia è anche consigliabile quando si tratta di curare un ascesso che non migliora con la terapia antibiotica oppure quando le tonsille gonfie impediscono di respirare normalmente.

La tonsillectomia di solito viene svolta in day hospital. Vostro figlio, quindi, non dovrà essere ricoverato e potrà tornare a casa subito dopo l’intervento. Per una completa guarigione potranno essere necessarie una settimana o due.

Prevenzione

I germi che provocano la tonsillite virale e batterica sono contagiosi. Lavarsi spesso le mani è il modo migliore per prevenire qualsiasi tipo di infezione, compresa la tonsillite. Lavatevi spesso le mani e consigliate ai vostri figli di fare altrettanto.

Esistono anche altre precauzioni di buonsenso.

  • Quando tossite o starnutite non dimenticatevi di usare il fazzoletto (o al massimo la manica).
  • Non condividente i bicchieri o le stoviglie con qualcun altro.
  • Evitate di stare a stretto contatto con le persone malate.

Riammissione a scuola

Se vostro figlio è positivo al tampone per lo streptococco deve completare almeno 24 ore di terapia antibiotica prima di ritornare a scuola o all’asilo.

Quando chiamare il medico

La tonsillite di solito non è una malattia grave, ma può provocare complicazioni se non viene curata. Chiamate il medico se:

  • Avete mal di gola da più di 48 ore.
  • Avete la febbre a più di 39 °C.
  • Non riuscite a deglutire perché le tonsille sono gonfie o fanno molto male.
  • Il mal di gola è accompagnato da dolori addominali, soprattutto se state vomitando.
  • Avete male al collo o vi sentite deboli.

Andate immediatamente al pronto soccorso se voi o vostro figlio:

  • Perdete saliva involontariamente ed in modo abbondante.
  • Non siete in grado di deglutire, per via del dolore o del gonfiore

Traduzione a cura di Elisa Bruno

http://www.farmacoecura.it/farmaci/tachipirina-paracetamolo-indicazioni-gravidanza-dosi/

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Samantha

    Salve dottore ,sto combattendo con una brutta tonsillite da tre giorni, nei primi due ho provato un dolore così forte che mi impediva di deglutire(come se avessi lance infuocate in gola)poi con l’assunzione dell’antibiotico augmentil il dolore al terzo giorno è passato e, ricominciando a mangiare ,le forze stanno tornando. Ora ho placche su entrambe le tonsille;la mia domanda è questa:le placche andranno via da sole con l’antibiotico?è giusto non toccarle oppure no? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Alcuni medici procedono alla rimozione manuale (e talvolta consigliano agli stessi pazienti di farlo, magari con cotton-fioc), ma NON faccia nulla se non espressamente avallato dal medico, sono comunque destinate a sparire.

  2. elly

    Salve ho 14 anni e mi fa male tanto la gola da 4 giorni , ho le tonsille gonfie che mi fanno male cosa potrei prendere? Che antibiotico mi consiglia?

  3. Dario

    Dottore da tempo sento un corpo estraneo in gola e fastidio (non dolore) durante la deglutizione ho visto alle tonsille (specie quella destra) una cosa bianca giallina, l’ho toccata leggermente ed ha iniziato a sanguinare. Ho riscontrato anche che (non avendo mal di gola) nel parlare non ho problemi di raucedine o altro, ma quando devo cantare note un po’ più impegnative non ho voce
    Sono molto preoccupato secondo lei è tonsillite o qualcosa di più grave ??? Non ho febbre ho avuto leggermente debolezza

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Magari un po’ di reflusso gastroesofageo, raccomando di fare il punto con il medico.

    2. Dario

      Ho prenotato all’otorino crede che anche se (non è il suo campo) capirà che può essere reflusso una volta visitato ???

    3. Muad

      Dottore come faccio se devo fare l intervento alle tonsille mi fanno male e sono gonfissime?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi, il chirurgo è in grado di valutare adeguatamente la situazione e procedere di conseguenza.

  4. Vale

    È da due giorni che ho un forte mal di gola, sono raffreddata e ho la febbre a 37 circa. Da ieri sera ho anche male al collo e mi scusi se sono “cruda” ma sputo catarro e sangue. Adesso sono sotto tachipirina, pensa possa bastare con un paio di giorni di riposo o dovrei recarmi dal medico?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo sentirei telefonicamente, segnalando anche il male al collo.

  5. Federico

    Dottore è da 3 giorni che ho un’abbassamento di voce e la febbre, ieri sera mi è arrivata a 39.5; in questo giorni ho preso 3 tachipirine, ma ho ancora la febbre (stamattina ho 38.2). Oltre ha questi problemi ho anche difficoltà a deglutire, ho male alla gola e alla testa, produco tanta saliva, sta notte ho fatto fatica a respirare, ho male al collo, mi sento debole ed ho perso la voce da un paio di giorni. Cosa devo fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A questo punto è ora di sentire il medico per una visita.

  6. Stella

    Salve dottore. Avrei bisogno di una risposta. Mia figlia sabato scorso ha finito 10 gg di antibiotico x infezione alte vie…. ora all asilo un suo amichetto ha preso lo streptococco, quante possibilità ci sono ke lo prenda mia figlia? Quanto dura l effetto dell antibiotico preso? Sono terrorizzata xke mi viene da star male al pensiero di altro antibiotico. Mi scusi ma tra otiti faringite polmonite varicella tutto da settembre ad ora sono psicologicamente a pezzi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si scoraggi, con i bambini capitano questi periodi e non ci sono particolari pericoli; non so quantificarle il rischio (l’antibiotico assunto è già stato smaltito, quindi non protegge più) ma, ripeto, non è motivo di preoccupazione.

  7. Stella

    La ringrazio dottore, tengo a precisare ke lei mi ha sempre incoraggiato dalla gravidanza ad ora ke la bimba ha 3 anni, e tutte le volte ha avuto ragione. Grazie

  8. Anonimo

    salve dottore io ho avuto la prima tonsilite a novembre 2015 poi lo curata si e infiamata solo la tonsilla a sinistra sono andato dal dottore e mi ha detto che avevo delle placche e quindi mi ha datto i antibiotici e adesso mi e vennuto dinnuovo ma non e tonsilite mi fa male un po la tonsilla sempre quella a sinistra come mai ? Dottore ma se non la riesci a curare proprio del tutto la devo per forza esportare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Davvero improbabile che si debba ricorrere ad un intervento, inoltre è sicuramente un episodio del tutto indipendente da quello di novembre, non si preoccupi.

  9. Benedetta

    Buonasera dottore. Ho mal di gola da un po’ di tempo, il tampone fatto mesi fa è risultato negativo. Oggi noto di avere solo sulla tonsilla destra delle macchie bianche. Passandoci il dito non si tolgono, fossero state placche si sarebbero spostate? Cosa potrebbe essere? È chiaro che comunque la prossima settimana andrò dal medico. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono macchioline piccole, più o meno come la capocchia di uno spillo?

    2. Anonimo

      No hanno forme diverse. Alcune hanno forma allungata altre tonda. In caso di tonsilla criptica dovrebbero spostarsi pure?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Pensavo proprio a quello, ma dalla descrizione non sembrerebbe; ha mai sofferto di reflusso gastroesofageo?

  10. Ana

    Salve dottore ho forte mal di gola da circa 10 giorni,ho le tonsille gonfie e faticò sia a parlare che a deglutire. Sto prendendo tachipirine ma la febbre va e viene e con lei il dolore alla gola e all’addome.
    Ora da all’incirca 4 giorni tendo a rimettere muco e sangue nel vomito.
    Mi sto preoccupando, secondo lei è semplice tonsillite o altro?
    Ah ho anche forte mal di orecchie!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È decisamente ora di rivolgersi al medico, potrebbe essere batterica.

  11. Sara

    Buonasera dottore, mio figlio 19 mesi frequenta il nido e ogni 15 giorni ha febbri che sfiorano anche i 39, premesso che con il contatto con i bimbi aumenta la probabilità di contagio ma ogni 15 giorni la febbre mi sembra eccessivo.Solo Da gennaio ad oggi si è ammalato 5-6 volte. potrebbe trattarsi di adenoidi o tonsillite? Le analisi delle urine sono buone aspettiamo quelle del sangue e poi abbiamo appuntamento dall otorino. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Giusto verificare, ma alla sua età è purtroppo normale ammalarsi frequentemente all’asilo.

  12. ylenia

    Salve Dottore ho la mia piccola con la febbre da 2 giorni, lamenta mal di gola, collo e pancino (infatti ha vomitato un paio di volte pur restando digiuna) le tonsille le vedo gonfie posso iniziare a darle antibiotico? In questo momento mi trovo il panacef potrebbe andar bene? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, mai l’antibiotico se non prescritto dal pediatra.

  13. Anonimo

    dottore buonasera. Forse sará una bazzecola ma io vorrei un suo parere. Oggi al corso di calcio un bambino che avrá avuto massimo 5-6 anni ha bevuto nella bottiglia di mio fratello, e mio fratello l’ha saputo dopo che aveva bevuto anche lui. Il bambino sembrava che stesse bene, correva di qua e di lá, sembrava in forma. Secondo lei con questo avvenimento mio fratello può rischiare una tonsillite?
    O peggio ancora una meningite? :(

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Stia serena, è un comportamento assolutamente normale e generalmente privo di rischi importanti.

  14. Alessia

    Dottore buonasera, a mio figlio il pediatra ha diagnosticato oggi lo streptococco (senza fare il tampone). Il venerdì abbiamo mangiato un gelato con lo stesso cucchiaino e la notte ha iniziato con la febbre. É scontato che io sia stata contagiata? A giorni devo ospitare una persona che sta assumendo immuno soppressori e non vorrei metterlo in una situazione non proprio ideale…
    Grazie del suo tempo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non è assolutamente scontato, ma dato l’imminente ospite valuti comunque la situazione con il suo medico.

  15. Silvia

    Salve dottore
    Ho due bambine che da 3 giorni lamentano mal di gola e si rifiutano quasi sempre di mangiare ed hanno la febbre che è arrivata anche a 39
    La più grande che ha 5 anni è soggetta ad otiti ricorrenti
    Ed ha terminato martedì scorso una terapia antibiotica con cefalosporina per placche alla gola
    Fino ad oggi è stata visitata da un pediatra di turno che non le ha prescritto antibiotico perché terminato da poco ma le ha riscontrato un omaggia, le tonsille ipertrofiche e faringe iperemico e mi ha detuo che è la conformazione del suo viso e crescendo tutto si sitemerà
    Io e mio marito siamo in cura con antibiotico perché il nostro medico curante l ha ritenuto necessario per gli stessi sintomi delle bambine, tranne l otite… quindi se la nostra è batterica potrebbe essere anche la causa del loro star male
    Quando devo preoccuparmi? Quanto tempo devo fare trascorrere per poter tornare di nuovo a controllo?
    Ho paura che sia un infezione batterica e tralasciandola possa peggiorare. Anche perché questi medici suppongo sempre che sia infezione virale o batterica, senza avere mai le certezze
    È da 3 giorni che le bambine prendono il paracetamolo… non so che fare

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se domani fossero ancora prese, o già oggi in caso di peggioramento, le faccia visitare nuovamente (anche se le confermo che molte forme sono virali).

    2. Silvia

      Ok grazie mille per la tempestività, la febbre non c è piu, i linfonodi ci sono sempre, il mal di gola anche ma fisicamente stanno meglio, giocano e sono più sorridenti, posso considerarlo un miglioramento?
      La grande per l eccesso di muco accusa dolore nelle guance, e metto delle gocce prescritte dall otorino a base di mirra, per le orecchie, per il dolore somministro solo paracetamolo

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è un miglioramento significativo il fatto che sia sparita la febbre.

    4. Silvia

      Purtroppo la febbre è tornata, 37.7, per quanto riguarda la bimba di 5 anni, la piccolina sta bene… Boh. ..
      Grazie comunque per la sua disponibilità, mi sa che domani la porterò nuovamente a controllo

    5. Anonimo

      Si, 38.5, stanotte ha avuto 38 adesso non ne ha ma si lamenta molto del dolore al viso, vicino le orecchie
      Tra poco telefono al pediatra, vediamo che mi dice
      Grazie ancora

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, condivido la necessità di verificare; aspetto notizie.

  16. Anonimo

    Salve io ho un bimbo di14 mesi,ha appena fatto una settimana di antibiotico e areoSOL..dopo due giorni di scuola febbre alta solo la sera..il pediatra dice di avere le placche alla gola di prendere due compresse di bentelan se n passa la febbre di fare di nuovo un ciclo di antibiotici…è normale visto che ha appena smesso? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo può succedere, soprattutto a quest’età, soprattutto frequentando l’asilo.

  17. Anonimo

    Dottore oggi lavando i denti ho notato vicino le tonsille ima più in particolare solo quella destra dei puntini bianchi/giallo.. Ma non facendomi male gola n’è niente ho provato a levarli con cotton fiok. Ora dato che sono incinta non vorrei aver fatto niente di preoccupante.

    1. Anonimo

      Dottore un ultima domanda se si toglievano da soli e li avrei ingeriti erano pericolosi per il feto dato che ho letto che possono essere batteri morti?grazie mille

    2. Anonimo

      Dottore un ultima domanda ma questi residui di cubino batteri se venivano ingeriti potevano creare danni al feto? La ringrazio

  18. Osvaldo

    Buona sera dottore , e da novembre che ho notato sulla mia tonzilla destra,delle macchie bianche , mi fa male anche a deglutire , queste cose bianche , erano scomparse ma ora mi sono ritornate, lei cosa mi consiglia di fare?

  19. Anto

    Buonasera Dottore, mia figlia di 15 anni ha iniziato Giovedì scorso con qualche linea di febbre e fastidio alla gola, fissato appuntamento con la dottssa x martedì, ma nel frattempo dolore al collo e linfonodi ingrossati. La dottssa non ha fatto il tampone ma le ha trovato le placche in gola x cui prescritto antibiotico per una settimana che prende da martedì sera. A questa sera ancora 38 di febbre e mal di gola. È normale dopo 2 giorni nessun miglioramento? È il caso di farla rivisitare ancora secondo Lei? Grazie gentilissimo. Buonasera

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi aspetto miglioramenti già oggi, ma data l’imminente festa valuti magari di sentire il medico questa sera o domani se così non fosse.

  20. daniel

    dottore sto a letto e le tonsille sono gonfie e ci sono delle macchioline bianche, fatico a parlare e non riesco a deglutire, cosa dovrei fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Contatti telefonicamente il medico per fare il punto della situazione.

  21. Maicol

    Salve dottore io e circa 4 giorni che ho le ghiandole gonfie sotto la gola..ho fatto una visita dalla mia dottoressa e ha detto tonsillite sto prendendo dell’amoxcilina in ospedale mi hanno detto che potrebbe essere mononucleosi oggi va meglio la gola fa meno male anche a deglutire..sto andando con cibi freddi insalata ghiaccioli ecc..secondo lei cos’è tonsillite o mononucleosi? Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo mi è impossibile dirlo, ma se fosse mononucleosi non risponderà all’antibiotico e potrebbe comparire orticaria.

  22. Viola

    Buonasera dottore
    So che lei non parla
    Volentieri di medicinali ma vorrei solo un suo parere. Ieri mattina ti sono svegliata con un forte mal di gola… Ho trascorso abbastanza bene la giornata r verso sera ho cominciato ad avvertire brividi ed a tremare ho misurato la temperatura è sfiorata i 38 quindi niente di che, mi sono messa a letto ed ho passato la notte tranquilla. Stamattina al risveglio non avevo febbre ma sempre forte mal di gola, solo a deglutire, in due punti precisi come uno spillo… Ho guardato in fondo alla gola e come immaginavo ho visto due nelle placche.. Purtroppo io sono soggetta pur non avendo più le tonsille. Ho consultato il medico il quale mi ha consigliato di prendere antibiotico e antinfiammatorio anche se non ho la febbre. Dice che viste le placche è meglio così. Non le sembra esagerato l’assunzione di antibiotico in mancanza di febbre???
    Grazie, Viola

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso che consigliare di attenersi alle indicazioni del medico.

  23. Noemiiii

    Ciao, da sabato ho riscontrato forte mal di gola, febbre sopra i 39, difficolta’ a parlare e deglutire, dolore alle orecchie e dolori muscolari, e placche (suppongo) alle tonsille, comunque delle macchie biancastre, sono stata dal medico, e mi ha detto che ho le tonsille gonfie e mi ha prescritto un antibiotico, se era tonsillite perchè non me lo ha detto? non avrebbe dovuto dirmi che fosse tonsillite e, in tal caso, fare piu accertamenti?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono forme piuttosto comuni, in genere non sono necessari ulteriori accertamenti.

  24. daniel

    salve dottore ho da domenica pomeriggio un forte dolore all’addome, la notte non riesco a dormire e se mangio qualcosa mi gonfio troppo e mi fa ancor più male, ho preso del maalox e buscopan ma il dolore è rimasto, cosa dovrei fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Visita medica, il primo passo è avere una diagnosi certa; nel frattempo raccomando una dieta leggera.

  25. Danjela

    Salve dottore è da più di 1 mese ke ho la gola rossa e dolore ho preso anche gli antibiotici ma nulla…soffro da bambina dal mal di gola..a volte fuoriescono dei pezzi bianchi..ho fatto degli esami ed è uscito lo streptococco un po alto doveva essere minore di 250 a me invece è 486…cosa dovrei fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Un risultato di 486 in genere indica un’infezione pregressa ed ormai superata; il medico cosa ne pensa?

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.