Stomatiti ed afte: sintomi, cause e rimedi

Ultimo Aggiornamento: 1879 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Circa 1 persona su 5 sviluppa regolarmente una fastidiosa afta in bocca, responsabile di dolore mentre si mangia, si beve o ci si lava i denti. Ma proprio perché relativamente comuni, non significa che queste piccole piaghe aperte all’interno della bocca debbano essere ignorate.

Le afte, conosciute anche come stomatiti, sono piccole piaghe che possono manifestarsi all’interno della bocca, delle guance, delle labbra, della gola, o, talvolta, sulla lingua. Non sono da confondere con le vesciche da febbre,  che sono piaghe provocate dal virus del herpes simplex e si trovano al di fuori della bocca intorno alle labbra, sulle guance o sul mento, o all’interno delle narici. Mentre le vesciche da febbre sono contagiose, le ulcere orali non possono essere trasmesse, quindi ad esempio un bacio  non è veicolo di trasmissione.

E’ curioso notare che i fumatori soffrono di afte con minore frequenza (studio fumo-afte), forse perchè il fumo rende inadatta la mucosa orale all’instaurarsi di infezioni (per un processo di cheratinizzazione) oppure per una qualche azione protettiva svolta dalla nicotina. E’ piuttosto ricorrente infatti che chi smette di fumare soffra per qualche mese di afte, che scompaiono immediatamente in caso di ripresa del vizio.

Foto

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Aphthe_Unterlippe.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Aphthe_Unterlippe.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Canker_sore.jpg

Cause

Nonostante non si conosca esattamente cosa provochi le ulcere orali, molti sono i fattori di rischio tra cui la dieta: le persone che hanno una carenza nutrizionale di acido folico, vitamina B12 e ferro, sembrano essere più soggette allo sviluppo di afte, a maggior ragione se intolleranti. Le afte possono inoltre indicare un problema al sistema immunitario.

Lesioni della bocca dovute ad un morso sul labbro interno, oppure ad un lavaggio dei denti eccessivamente vigoroso vanno a danneggiare la delicata parete interna della bocca e pare siano un’ulteriore causa delle ulcere orali. Anche lo stress emotivo sembra essere un fattore.

Uno studio effettuato su studenti universitari ha dimostrato una maggior incidenza di afte durante periodi di stress, come ad esempio all’avvicinarsi di un esame, piuttosto che in periodo meno stressando la pausa estiva.

Anche se chiunque può manifestarle, i giovani e gli adolescenti ventenni sembrano avere più spesso problemi di stomatiti, e le donne hanno il doppio delle probabilità di svilupparle rispetto agli uomini. Alcune di esse manifestano ulcere orali all’inizio del loro periodo mestruale.

Sintomi

Le afte appaiono di norma come rosse piaghe dolorose che possono essere estese complessivamente fino a 2,5 centimetri, anche se la maggior parte di esse sono molto più piccole. Talvolta l’area della mucosa inizia a formicolare o si infiamma prima che compaia l’afta vera e propria, l’ulcerazione appare in circa 24 ore.

Le ulcere aperte  possono avere un rivestimento bianco o giallo, oltre ad un “alone” che le circonda. Nella maggior parte dei casi, le ulcere orali si presentano da sole, ma non è raro riscontrarne anche in piccoli gruppi.

Saltuariamente le stomatiti possono essere accompagnate da sintomi quali febbre, gonfiore dei linfonodi e un po’ di sonnolenza o sintomi dell’influenza.

Trasmissione

Sebbene le afte non siano contagiose, la tendenza allo sviluppo potrebbe essere riscontrata all’interno di un nucleo familiare, se sei soggetto ad ulcere orali, tuo figlio avrà il 90% di probabilità di contrarle regolarmente.

Durata

Possono essere necessarie fino a due settimane perché guariscano, durante questo tempo possono essere dolorose, anche se i primi 3 a 4 giorni di solito sono i peggiori.

Cura e terapia

Le afte possono essere facilmente trattate con farmaci da banco, eventualmente indicato dal medico o dal farmacista.

Nel caso la prescrizione preveda un’applicazione locale, in primo luogo asciugate l’area con un panno. Usate quindi un cotton-fioc per applicare una piccola quantità di farmaco, avendo cura di non reimmergere il bastoncino nella soluzione dopo aver toccato l’afta.

Infine evitate di mangiare o bere per almeno 30 minuti, per essere sicuri che il medicinale non venga immediatamente lavato via e abbia il tempo per agire.

Quando chiamare il medico

Se sviluppate stomatiti che durano più di 2 settimane o non siete in grado di mangiare o bere a causa del dolore, rivolgetevi al medico. Chiamare il medico anche se le ulcere orali si manifestano più di due o tre volte l’anno.

Fonte: traduzione da kidshealth a cura di Elisa


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. anonimo

    Salve dottore, mi è passata la febbre da un paio di giorni accompagnata da mal di gola persistente..
    A distanza di giorni mi sono comparse delle afte nel palato a gruppi (davvero dolorose) e nella lingua .. possono presentarsi anche vicino le tonsille..?
    Cosa devo usare per medicarmi? Perchè molti gel che ho provato anche in passato li ho trovati molto blandi..
    Mai avute cosí tante afta
    insieme non riesco a spiegarmelo..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Purtroppo può succedere. Al momento sono presenti altri sintomi?
      2. Mi dispiace, ma non posso suggerire farmaci.

    2. simone

      Salve dottore non sapevo come e dove poterle scrivere ascolti.. Io è dal giorno 23 di questo mese che ho la lingua completamente bianca come fosse sporca e alla punta sotto dietro un dente… Parte palato ho delle bolle che fanno un dolore atroce.. Ho febbre anche sul 39 – 40 sto andando avanti a tachipirine… Comunque non posso parlare non posso mangiare e fatico anche ad ingoiare ho letto delle afte ma oggi andando alla guardia medica mi è stato detto di no.. E mi hanno dato zimox e curasept per alleviare mentre il farmacista mi diede alovex…ho anche gonfiore sotto il mento “parte collo” volevo chiederle si toglie la febbre? Cosa potrebbe essere e sto andando bene con la cura?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Aspettiamo qualche giorno e vediamo come va, ho fiducia che possa risolvere.

  2. Dany

    Salve dottore la scrivo perché ho mio figlio di tre anni che stanotte si lamentava d mal di pancia dove gli ho dato poi l enterogermina ..ma stamattina ha la febbre a 38-38 e mezzo e dice che gli fa male la testa .ma può essere il virus?lo scritta su un altro forum ma nn riesco a vedere se ha risposto..se mi può rispondere qui sopra la ringrazio…saluti

  3. Anny

    Salve dottore la scrivo perché a parte che sono Iper ansiosa anzi Iper è troppo poco…vlv dirvi cosa mi capita…allora quando faccio un respiro profondissimo sento come se ho del catarro accumulato che m esce con un colpo d tosse. ..può essere dovuto ad una tosse nn curata bene o influenza?o può essere dovuto ad ansia?perché il dottore m ha sentito spalle e avanti e nn c è nulla. Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente un po’ di suggestione se il medico non ha ravvisato nulla.

  4. maria

    Salve dottore io soffro di stomatite al naso da sempre ora è circa un mese che non va via mi sento sempre stanca e o delle ghiandole al viso che posso fare grazie

  5. Anonimo

    Salve dottore volevo chiedere se m potete dare solo una risposta come si o no su delle medicine per mio figlio.siccome si sta prendendo antibiotico winclar con gocce insalata dato che lui ha sempre problemi co tosse grassa e tossisce tnt posso dargli pure lo sciroppo ambromucil? Grazie

  6. MARIA

    BUON GIORNO DOTT CIMURRO, PERDONI SE LA DOMANDA DA ME FATTA PROBABILMENTE NON E’ ATTINENTE ALLA PAGINA VOLEVO SAPERE SE LA PARODONTITE E’ INFETTIVA CIOE’ SE E’ POSSIBILE CHE PASSI DA UN SOGGETTO ALL’ALTRO E SE E’ SI COME AVVIENE IL CONDAGIO E COME EVITARLO .GRAZIE LE AUGURO UNA BUONA GIORNATA

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La parodontite è spesso causata da infezioni, ma queste infezioni sono dovute a cattiva igiene orale e/o altre cause che non sono collegate ad infezioni da altre persone.

  7. Anonimo

    salve dottore per la prima volta la scrivo ho visto i commenti lei è molto professionale i miei complimenti , premetto che sono ignorante in questo campo ma ho sarà perché mi sono fissato in quando sentivo a un mio amico per un problema avuto alla lingua vedevo allo specchio e alzando la lingua verso su , presente quel filo che collega la lingua , ho notato una pallina piccola sembra un brufolo bianco , secondo lei cosa potrebbe essere ? C’è lo da circa 10 giorni

  8. Ano

    Buongiorno grazie per la risposta sinceramente no se non era perché mi ero fissato con il mio collega che è stato operato per un tumore al labbro non me ne accorgevo sencondo lei è pericolosa o meglio cosa posso fare per farla andare via

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente basterà qualche giorno di pazienza, ma senza vedere è difficile esprimere giudizi.

  9. Anonimo

    Salve dottore , le scrivo per avere un suggerimento in merito al fatto che dopo aver avuto tosse e raffreddore con tanto di catarro che a distanza di settimane non riesco ad eliminare completamente , sono tutt ora nelle condizioni di avere, da circa una settimana continui rigonfiamenti del palato, e tipo afte intorno alla lingua .. Ho cominciato ad usare un collutorio specifico a base di clorixidina ma non ho avuto ancora giovamento . Dimenticavo i rigonfiamenti del palato sono un po dolorosi , regrediscono e dopo una nottata riappaiono ma magari in un altro punto del palato. Cosa sta accadendo ? A chi posso rivolgermi ?.. Grazie

    1. Anonimo

      No o almeno non di recente . Ho utilizzato degli integratori che mi ha prescritto l otorino dal nome ” broncosulfur ” per circa una settimana x via della tosse che non andava via e pastiglie da banco ..

    2. Anonimo

      Cerco di assumere almeno una delle due tutti i giorni sicuramente con più regolarità la frutta . Che correlazione c e con il problema che ho ?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      A volte si tratta carenze vitaminiche, ma probabilmente nel suo caso è legato ad un calo delle difese immunitarie durante la sindrome influenzale avuta; può sentire inizialmente il parere del medico di base, ma gli specialisti di riferimento sono dentista o dermatologo.

  10. Giuseppe

    Salve dottore… come posso curare stomatite in bocca o meglio interno guancia…??

    1. Giuseppe

      Mi scusi dottor cimurro ma nn volevo consigli di nomi di farmaci ma solo capire se le afte da stomatite son curabili con antibiotici o più semplicemente con metodi naturali come può esser propoli, limone… ect

  11. Anonimo

    Dott. Buongiorno, io ho un problema molto fastidioso con le afte, dopo la gravidanza ho notato che a distanza di tempo l’ una da l’ altra compaiono afte in bocca, sono molto fastidiose, non uso medicinali perchè vanno via da sole nel giro di pochi giorni, potrebbe dipendere da una mancanza di vitamina C ? Nell’ ultimo anno mi è successo svariate volte … La ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si conoscono le cause esatte, ma un’alimentazione non completa può sicuramente incidere.

    2. Anonimo

      La ringrazio, effettivamente non mangio spesso frutta, anzi quasi zero, di verdura un po di più … La ringrazio per la velocità con la quale mi ha risposto

  12. Serena

    Salve dottore, da qualche giorno ho una forte stomatite e la bocca piena di afte. Adesso sto un po’ meglio ma avendo avuto anche mal di gola ed influenza ho dovuto assumere molti farmaci fra cui cortisone ed antibiotici. Adesso ho la lingua con piccole afte, alcune bollicine rosse ed è biancastra e molto “screpolata” in mezzo. Ovviamente fa molto male, soprattutto quando devo mangiare. Può dipendere dall’assunzione di molti farmaci? Domando perché sono molto preoccupata, sono particolarmente ipocondriaca e temo di avere qualcosa di peggio. Grazie per l’attenzione.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è molto probabile che sia legato ai farmaci ed al malessere patito.

    2. Serena

      Grazie mille per la tempestiva risposta! Leggendo il foglietto illustrativo dell’antibiotico che ho assunto fra i possibili effetti collaterali ho notato la glossite. Possibile che si tratti di questa patologia? Cosa mi consiglia di bere e mangiare? Ancora non sono in grado di masticare bene per cui prediligo alimenti liquidi.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Improbabile.
      2. Alimentazione varia e sana, ricca quindi di frutta e verdura.

    4. maria grazia

      salve dottore volevo dirvi che ho una bambina di 5 anni, e da circa un mese che nella bocca gli compare una piccola afta gli dura intorno a 3 giorni e va via, poi dopo una settimana un’altra gli dura per 3 giorni e va via, l’episodio si è ripetuto per 4 volte, che devo fare?la prego mi risponda grazie

  13. mascina

    Buona sera dottore ho dei brufoli sulla lingua puo essere anche l’acidita dello stomaco? Questi brufoli c,e gli ho vicino all’ugola. Possono essere pericolose? Posso stare tranquilla? Che cura posso fare? Grazie

  14. Mamy

    Salve dottore la scrivo per sapere un informazione. .siccome mio figlio di tre anni e mezzo il 3o deve fare le prove allergiche..vlv sapere se usate la soluzione fisiologica può creare problemi ai risultati op no.graziw mille

  15. Veronica

    Salve dott.cimurro, da ieri mi è uscito uno sfogo dal lato destro all’interno della boca, ieri era piccolo e gonfio con un puntino bianco oggi è abbastanza grande rispetto a ieri è all’interno e giallo… mi fa abbastanza male cosa devo fare per passarmi il gonfiore o almeno il dolore?? Grazie

  16. michele

    salve dottore, sono stato gia due volte al pronto socorso per mal di gola.. sono quai due mesi che non va via, se provo a fumare mi torna tutto il male sempre, ho mal di gola, male sotto l’orecchio destro come un gonfiore, e poi sento come un brufolo nel palato vicino alla gola, ma guardando a occhio non si vede ma lo sento, anche in fondo ala lingua ho come la sensazione di avere una brufolo.. vorrei sapere se non potro’ mai piu’ fumare, se è quello il problema, o se è qualcos’altro. I medici non hanno saputo darmi una risp chiara. grazie mille

  17. Dany

    Salve dottore la scrivo per sapre un informazione..siccome devo dare il soldesam a mio figlio d tre anni e mezzo..m sa dire se sono giuste 8 gocce?lui pesa 19.kg e mezzo..grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma su questo non posso aiutarla perchè la dose viene personalizzata in base al singolo caso.

    2. Anonimo

      Praticamente dottore soffre sempre di tosse grassa come se poi gli manca il respiro..ed abbiamo scoperto l altro giorno d essere anche allergico a cacao arachidi e cioccolata…è sta prendendo l antistamunico per questo..so che nn ricordo quante gocce dare d soldesam..

  18. Teresa

    Salve Dottore,
    sono diversi giorni che ho un male terribile al lato sx della lingua e anche all’orecchio (non so se le due cose vanno insieme). Ho pensato ad un’afta e in farmacia mi hanno dato il betotal e corti-fluoral da applicare con un cottonfioc. poi di mia iniziativa sto facendo sciacqui con bicarbonato. Ma la cosa che mi preoccupa di più è che vedo delle macchioline nere al lato della lingua. E’ normale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è normale, ma NON sto dicendo che sia grave; è necessaria una visita medica per capire esattamente la causa del disturbo (ascesso?).

  19. Nicola

    Salve, ho 51 anni e ho sofferto di afta per molti anni, dall’adolescenza fino allo scorso anno, quando ho deciso di provare a combattere questo fastidioso problema con un consumo quotidiano di yogurt. Ebbene, a distanza di un anno, posso affermare che non soffro più di afta.

  20. Federico

    Salve dottore,
    ho da circa 5 giorni un’afta all’interno della guancia destra. Io però ho paura che si possa trattare di un sifiloma, perchè 2 settimane fa ho ricevuto un rapporto orale non protetto con una persona cui non conosco il suo stato di salute. Inizialmente non mi sono spaventato perchè io non ho “usato” la bocca, se non per baciare per non più di 30 secondi il corpo del partner. Però ora sono preoccupato che si possa trattare di sifilide perchè l’afta tolto il periodo iniziale della sua comparsa non mi fa più niente male, è assolutamente indolore (solo i pirimi 3 giorni faceva male). Lei pensa che possa essermi preso la sifilide anche solo baciando la cute oppure posso stare tranquillo e aspettare che questa afta scompaia? Il colore è bianco, con un leggero alone rosa intorno, il sifiloma in che modo si presenta?
    Grazie.

  21. Anna

    Buonasera dottore, ho 24 anni e sono sempre stata predisposta alle afte fin da piccola… Dopo un lungo periodo in cui non si presentavano più, da quando ho iniziato ad assumere Entact (26 dicembre) hanno iniziato a ripresentarsi una dietro l’altra (guarisce una e ne compare un altra in un altro puntò della bocca)… Può essere un effetto collaterale del farmaco? Grazie mille

  22. Lucia

    Salve dottore,
    Come spesso mi succede, ho avuto numerosi herpes sulle labbra, e più o meno cinque/ sei after all’interno della bocca.
    Dopo aver usato, numerosi colluttori, gel, pomate e quant’altro, ( senza risultati), ho effettuato una cura anti virale per la durata di una settimana.
    Terminata la cura, e trascorsi dieci giorni, si sono già ripresentare tre atte in bocca.
    Sono allo stremo, per il dolore, il fastidio e per i pochi pareri medici adeguati.
    La ringrazio in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha già provato a sentire un dermatologo; ho visto talvolta prescrivere terapie preventive.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.