Stomatiti ed afte: sintomi, cause e rimedi

Ultimo Aggiornamento: 1535 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Circa 1 persona su 5 sviluppa regolarmente una fastidiosa afta in bocca, responsabile di dolore mentre si mangia, si beve o ci si lava i denti. Ma proprio perché relativamente comuni, non significa che queste piccole piaghe aperte all’interno della bocca debbano essere ignorate.

Le afte, conosciute anche come stomatiti, sono piccole piaghe che possono manifestarsi all’interno della bocca, delle guance, delle labbra, della gola, o, talvolta, sulla lingua. Non sono da confondere con le vesciche da febbre,  che sono piaghe provocate dal virus del herpes simplex e si trovano al di fuori della bocca intorno alle labbra, sulle guance o sul mento, o all’interno delle narici. Mentre le vesciche da febbre sono contagiose, le ulcere orali non possono essere trasmesse, quindi ad esempio un bacio  non è veicolo di trasmissione.

E’ curioso notare che i fumatori soffrono di afte con minore frequenza (studio fumo-afte), forse perchè il fumo rende inadatta la mucosa orale all’instaurarsi di infezioni (per un processo di cheratinizzazione) oppure per una qualche azione protettiva svolta dalla nicotina. E’ piuttosto ricorrente infatti che chi smette di fumare soffra per qualche mese di afte, che scompaiono immediatamente in caso di ripresa del vizio.

Foto

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Aphthe_Unterlippe.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Aphthe_Unterlippe.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Canker_sore.jpg

Cause

Nonostante non si conosca esattamente cosa provochi le ulcere orali, molti sono i fattori di rischio tra cui la dieta: le persone che hanno una carenza nutrizionale di acido folico, vitamina B12 e ferro, sembrano essere più soggette allo sviluppo di afte, a maggior ragione se intolleranti. Le afte possono inoltre indicare un problema al sistema immunitario.

Lesioni della bocca dovute ad un morso sul labbro interno, oppure ad un lavaggio dei denti eccessivamente vigoroso vanno a danneggiare la delicata parete interna della bocca e pare siano un’ulteriore causa delle ulcere orali. Anche lo stress emotivo sembra essere un fattore.

Uno studio effettuato su studenti universitari ha dimostrato una maggior incidenza di afte durante periodi di stress, come ad esempio all’avvicinarsi di un esame, piuttosto che in periodo meno stressando la pausa estiva.

Anche se chiunque può manifestarle, i giovani e gli adolescenti ventenni sembrano avere più spesso problemi di stomatiti, e le donne hanno il doppio delle probabilità di svilupparle rispetto agli uomini. Alcune di esse manifestano ulcere orali all’inizio del loro periodo mestruale.

Sintomi

Le afte appaiono di norma come rosse piaghe dolorose che possono essere estese complessivamente fino a 2,5 centimetri, anche se la maggior parte di esse sono molto più piccole. Talvolta l’area della mucosa inizia a formicolare o si infiamma prima che compaia l’afta vera e propria, l’ulcerazione appare in circa 24 ore.

Le ulcere aperte  possono avere un rivestimento bianco o giallo, oltre ad un “alone” che le circonda. Nella maggior parte dei casi, le ulcere orali si presentano da sole, ma non è raro riscontrarne anche in piccoli gruppi.

Saltuariamente le stomatiti possono essere accompagnate da sintomi quali febbre, gonfiore dei linfonodi e un po’ di sonnolenza o sintomi dell’influenza.

Trasmissione

Sebbene le afte non siano contagiose, la tendenza allo sviluppo potrebbe essere riscontrata all’interno di un nucleo familiare, se sei soggetto ad ulcere orali, tuo figlio avrà il 90% di probabilità di contrarle regolarmente.

Durata

Possono essere necessarie fino a due settimane perché guariscano, durante questo tempo possono essere dolorose, anche se i primi 3 a 4 giorni di solito sono i peggiori.

Cura e terapia

Le afte possono essere facilmente trattate con farmaci da banco, eventualmente indicato dal medico o dal farmacista.

Nel caso la prescrizione preveda un’applicazione locale, in primo luogo asciugate l’area con un panno. Usate quindi un cotton-fioc per applicare una piccola quantità di farmaco, avendo cura di non reimmergere il bastoncino nella soluzione dopo aver toccato l’afta.

Infine evitate di mangiare o bere per almeno 30 minuti, per essere sicuri che il medicinale non venga immediatamente lavato via e abbia il tempo per agire.

Quando chiamare il medico

Se sviluppate stomatiti che durano più di 2 settimane o non siete in grado di mangiare o bere a causa del dolore, rivolgetevi al medico. Chiamare il medico anche se le ulcere orali si manifestano più di due o tre volte l’anno.

Fonte: traduzione da kidshealth a cura di Elisa


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Giovanni

    Salve Dottore
    ho una bella afta ulcerosa sotto la lingua di circa 2 cm. E’ uno strazio !!! Una settimana è passata sicuramente. Mi lavo sempre i denti ed ora sto usando un collutorio per le afte. Mi si è gonfiata la gola (solo la parte destra dove ho la stomatite) con conseguenza di tosse, brividi e sintomi influenzali. Ma io dico possibile che una piccola bastarda che generi tutto questo??? Vorrei sbarazzarmene quando prima. Posso bruciarla?? Ah mia madre usa il pirex ma un altra dottoressa disse che il pirex infiamma invece di curare.. mah! Non so cosa pensare mi aiuti lei !!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non c’è nulla di sempre efficace, spesso si procede per tentativi.

  2. Anna

    Buon natale dottore! Il mio ragazzo ha il labbro inferiore molto bianco. Non è screpolato, non è anemico e non gli dà fastidio. Cosa può essere?

  3. Anna

    Anche in casa. Pensavo fosse mancanza di vitamina B ma essendo personal trainer sta molto attento a queste cose

  4. Anonimo

    Felice Anno nuovo dottore!!!!! Le volevo fare una domanda:si può fare l’aereosol con il clenil quando si ha un’afta in bocca?

  5. Anonimo

    salve!mi è stata diagnosticata una stomatite aftosa che mi sarebbe dovuta alleviare in 4-5 giorni invece continua a peggiorare.adesso le afte in bocca sono più o meno una decina tutte vicine una all’altra e qualcuna sul labbro inferiore.lei cosa mi consiglia?grazie e buone feste

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Al momento della diagnosi è stato prescritto qualcosa?

    2. Anonimo

      No,solo dell’alovex.ma non era così espanso.è il caso di prendere degli antibiotici ho possono solo peggiorare la situazione?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questi casi ogni tanto vedo prescrivere antibiotico e/o antivirale, ma onestamente credo che sia più per accontentare il paziente che non per la loro reale efficacia; di fatto purtroppo non sappiamo la causa di queste afte e tanto meno sappiamo come curarle.

  6. carmine

    Mia moglie soffre di afte ricorrenti da oltre un anno, il medico curante le ha prescritto una serie di esami del sangue per verificare eventuali carenze o infezioni ma è risultato tutto ok. Che altro tipo di visita si può fare, a che specialista bisogna rivolgersi ?
    Grazie

  7. Elena

    Salve dottore,ho due afte dentro il labbro inferiore sinistro e altre due nell’attaccamento tra labbro e gengiva nella parte destra.
    E’ il terzo giorno che le ho e mi fanno davvero molto male,tanto che non riesco nemmeno a parlare molto bene,è normale?

  8. carla

    Salve dottore, da circa una settinana ho bruciore e secchezza alla lingua e palato.
    Il medico pensava si trattasse di reflusso che un po ho ed ora sto curando con lucen 40mg e esoxx one.
    Da 3 giorni però ho piccoli puntini sulla lingua sembrano papille gustative ingrossate tra questi di più alla punta sui bordi e al centro.alcuni ora stanno diventando rossi.
    Il medico mi ha detto che si tratta di stomatite e mi ha dato un gel daktarin. Apoela lo applico mi brucia tantissimo e mi sento la lingua formicolare. Secondo lei può trattarsi di stomatite?

  9. antonio

    salve dottore, a distanza di un giorno e mezzo dopo aver preso una compressa di diflucan per candida, ho avuto una reazione allergica al farmaco che mi ha provocato un ulcera sulla lingua e forti infiammazione alle gengive..sono passati 3 giorni e nonostante le vitamine che ho preso e gli sciacqui di acqua e bicarbonato sembra che il problema non peggiori ma nemmeno migliori.. le ha qualche consiglio da darmi?

  10. meme

    Buongiorno dottore,
    Sono disperata, ormai da 4 giorni ho la bocca completamente piena di afte (almeno una trentina) di diverse dimensioni (alcune piccole appena come la capocchia di uno spillo) sono sparse a grappoli sotto la lingua all’interno delle labbra e delle guance ed ho le gengive molto irritate con ghiandole gonfie e doloranti e malessere generale… lascio immaginare il dolore che tutto cio mi sta provocando. Tutto è esploso durante un aperitivo, mentre bevevo del vino…non ho problemi di allergie e l’ultimo farmaco che avevo assunto era stato il clenil a tramite aerosol due giorni prima. Può essere questa la causa o è il caso di fare indagini? Sto usando alovex e vitamine su consiglio del medico ma i progressi sono lentissimi. ..
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per quale motivo usava Clenil? È stato risolto quel disturbo?

  11. meme

    Avevo una forte tosse asmatica come strascico dell’influenza….risolta con tre giorni di aerosol

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è una conseguenza di influenza e tosse, temo che serva solo tempo e pazienza.

  12. Anonimo

    salve dottore le scrivo per un problema alle labbra, credo per via della stagione, si screpola sempre la pelle del labbro, poi io stupidamente la tolgo..
    lascio un giorno senza toccare le labbra e la mattina dopo la pelle si riforma già screpolata..
    cosa posso fare? oggi vado di burro cacao per vedere come va la situazione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Bene il burro cacao usato regolarmente, eventualmente da alternare a creme specifiche come Ceralip o simili.

  13. Anonimo

    ma la pelle un pò screpolata devo toglierla o la lascio stare?
    regolarmente intende dire che devo continuare anche quando apparentemente sia tutto passato?
    grazie

  14. maria

    salve dottore volevo un informazione,
    Sono 3,4 giorni amcje di più Cho stomatite molto grande e mi si è gonfiato il lato destro dove o la stomatite voelvo chiederle è normale che ci si gonfi ed è anche normale che quando muovo la maschera mi fa male l’occhio e le tempie ? Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è molto gonfio verifichi con il medico che non sia un ascesso da trattare con antibiotici.

  15. bambino

    salve , nonostante i miei 31 anni soffro ancora della malattia mani-bocca- piedi in forma molto aggressiva e al momento sono pieno di ulcere in bocca e di simil afte (o bolle) nelle mani e un paio anche nei piedi. ne soffro da quando avevo 2 anni e non mi sono mai passate. una decina di anni fa ho avuto il top con questa malattia ,contando ben 40 QUARANTA di queste afte nelle mani + ulcere sproporzionate nella lingua ,che non mi vergogno a dire mi facevano piangere dal dolore o avevo scatti di ira causati dal dolore ,poi in quell’ occasione le ulcere mi causarono 39 di febbre. i dottori che mi hanno visto sostengono ,testuali parole ,di non aver visto mai nulla di simile ,riconoscendo che comunque la malattia sia proprio la mani piedi bocca .il dolore che provo non penso sia poi tanto diverso dalle stigmate visto si tratta sempre di carne spappolata dalle ulcere e che “va a fuoco” con quel forte bruciore di infezione che si crea. se lei ha un elisir che possa debellare questa malattia me lo proponga ,visto che le cure a base di collutori vari danno solo sollievo per pochi minuti , grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente è davvero la prima volta che sento di un caso simile, mi dispiace.

  16. francesco

    Salve vorrei un chiarimento ho un erpes sotto la lingua e nn so che metterci e oggi mi è uscita sul labbro e sto a mette il medicinale specifico…e sto a fa gli sciacqui con acqua limone sale

  17. francesco

    Per curare l herpes sotto la lingua vanno bene gli sciacqui che sto facendo con acqua limone e sale?? Il mio dubbio se è normale che dopo quella bolla gialla sotto la lingua mi esca l herpes sul labbro

  18. GIOVANNI

    BUONGIORNO DOTTORE HO DA CIRCA 1 ANNO E MEZZO DELLE AFTE IN BOCCA DA DUE A TRE IN CONTEMPORANEA E IM MANIERA CONTINUA . HO PROVATO TANTI RIMEDI SIA FARMACOLOGICI CHE NATURALI GLI ESAMI DEL FEGATO SONO OK LA GASTROSCOPIA E’ OK LE ALLERGIE SONO INTOLLERANTE AL LATTOSIO PER IL RESTO E’ TUTTO OK SAPREBBE DIRMI COSA POTREBBE ESSERE O A CHI DEVO RIVOLGERMI PER TROVARE UNA SOLUZIONE ? GRAZIE

    1. DANIELA

      Da sempre soffro di afte in bocca, ho 50 anni periodi cosi’ cosi’, ma periodi come ora tremendi da natale fino ad oggi!!! 20 afte sparse dappertutto sotto lingua guance, attorno le gengive, gola palato.
      Diagnosi dopo tante visite, Primo in assoluto il grande stress che rende le difese immunitarie bassissime. Secondo l’alimentazione con costante di zuccheri raffinati e complessi…..quindi in questi periodi eliminarli completamente e prediligere verdura ed alimenti privi di pesticidi che sembra siano gli alleati delle afte quindi prediligere il biologico, attenzione che lo sia! Carne ai ferri, o pesce senza intingoli e pomodoro….. Niente insaccati di ogni genere!!!
      Cure: Lisina in compresse toccature con oli essenziali di tee tree olio essenziale di chiodi di garofano e cortifluoral in farmacia Faccio le cure da una decina di giorni si vede il miglioramento, ma le cure non fanno nulla se si mangiano le cose sopra descritte……ho provato a ricominciarle a mangiarle dopo il miglioramento ed ora mi trovo daccapo. Ricomincio tutto senza sgarrare!!! Buona fortuna a tutti gli sfortunati come me!!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dati tutti gli esami fatti potrebbe ancora togliersi il dubbio della celiachia.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.