I sintomi del diabete: scopri se sei diabetico

Ultimo Aggiornamento: 81 giorni

Link sponsorizzati

I sintomi iniziali della malattia dipendono innanzi tutto dal tipo di diabete: nel caso di diabete di tipo 1 si assiste di norma a:

  • un esordio improvviso,
  • spesso associato a febbre,
  • poliuria (aumentata quantità di urine),
  • polidipsia (sete),
  • astenia (sensazione di stanchezza),
  • perdita di peso,
  • secchezza cutanea (pelle secca),
  • perdita di peso inspiegabile,
  • maggiore sensibilità alle infezioni.

Ultimamente vai sempre più spessi in bagno a fare pipì? Questo potrebbe succedere perchè l’eccessiva quantità di zuccheri nel sangue non consente ai reni di lavorare in condizioni ottimali, costringendoli ad eliminare un’aumentata quantità di liquidi per diluire sufficientemente lo zucchero presente. La poliuria viene diagnosticata quando la produzione giornaliera di urina supera i 2 litri al giorno.

Se ti senti come se non riuscissi a bere a sufficienza e questo ti porta ad assumere quantità eccessive di liquidi potrebbe essere un sintomo di diabete: questo è una diretta conseguenza dell’aumentata produzione di urine: se espelli più pipì l’organismo invia segnali di sete per non disidratarsi.

Normalmente gli zuccheri assunti con la dieta, una volta assorbiti, vengono trasportati dal sangue in tutti i distretti dell’organismo dove le cellule sono in grado di prelevarlo grazie all’insulina; se questa sostanza non è prodotta in quantità sufficiente o le cellule diventano insensibili alla sua presenza, l’energia prodotta dagli zuccheri non è più disponibile e il corpo si affatica, manifestando stanchezza e debolezza muscolare.

Esistono poi altre manifestazioni del diabete, che intervengono però solo sul medio lungo periodo: neuropatie, visione offuscata, …

In caso di diabete tipo 2 i sintomi sono meno evidenti, al punto da non consentire una diagnosi rapida e certa: si ha quindi un alto valore di glicemia, ma senza i sintomi caratteristici del diabete di tipo 1.

E’ chiaramente indispensabile, per la diagnosi, rilevare un alto valore di glicemia, ossia la quantità di zucchero nel sangue, sintomo imprescindibile di diabete. E’ possibile conoscere questo valore con un esame del sangue, sia esso fatto in ospedale o presso diverse farmacie che offrono questo servizio.

Hai il diabete?

Per una corretta e sicura diagnosi di diabete basta che si rilevi una sola delle seguenti condizioni, in almeno due occasioni:

  • Sintomi di diabete (aumentate urine, sete, perdita di peso inspiegabile) in presenza di un valore di glicemia misurata in un momento qualunque della giornata superiore a 200 mg/dl.
  • Glicemia a digiuno superiore a 126 mg/dl, per digiuno s’intende la assoluta mancata assunzione di cibo da almeno 8 ore.
  • Glicemia maggiore o uguale a 200 mg/dl durante una curva da carico; questo test lo si effettua di norma in ospedale, somministrando una quantità nota e definita di zuccheri e rilevando in seguito come cambia il valore misurato.
  • Emoglobina glicata uguale o superiore a 6.5%

Esistono infine alcune situazioni in cui, pur non superando i valori indicati di glicemia, si parla di intolleranza glucidica:

  • Glicemia a digiuno tra 100 e 125 mg/dl
  • Glicemia durante una curva di carico tra 140 e 200 mg/dl
  • Emoglobina glicata compresa tra 6.0 e 6.4.

Molto spesso queste condizioni si registrano in presenza di altre condizioni patologiche come sovrappeso, dislipidemia (semplificando, colesterolo e/o grassi in eccesso nel sangue), ipertensione (ossia pressione alta).


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Raffo

    Buongiorno Dottore, Mi dicono che ho il diabete ma non sono convintissimo. Ho due esami a contronto. Il primo valore è del 7 gennaio il secondo del 13 aprile di quest’anno, i valori tra parentesi sarebbero i limiti che mi dicono dovrei avere con le mie condizioni fisiche:
    SANGUE
    P-Glucosio: 113 mg/dL / 66 mg/dL (65/100)
    Emoglobina Glicata: n.d. / 48 mM/M (20/38)
    P-Colesterolo Totale: 162 mg/dL / 129 mg/dL (120/200)
    P-Trigliceridi (Neutri): 57/49 mg/dL (50/160)
    URINE
    Peso Specifico 1027/1022 (1015-1025)
    Chetoni 0/80 mg/dL (0-0)
    Glucosio 1/0 g/L (0-0)
    Cristalli Calcio Ossalato Monoidrato 55 p/uL / n.d
    Cristalli Calcio Ossalato Diitrato n.d. / 8 p/uL
    Muco 381/284 p/uL

    Gli esami sono un po differenti e dove c’è n.d. vuol dire che non ho il dato.

    Premetto che il sono alto 1.82 e il mio peso era il 7 gennaio 114 kg mentre ora è 102 kg. E sono a dieta dal 01 aprile.

    Se ha tempo per rispondermi le sarò veramente grato.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La glicata a 48, se confermata in un secondo prelievo, è sufficiente a porre diagnosi di diabete; mi lascia tuttavia un po’ perplesso il valore pari a 66 del glucosio del secondo prelievo. È sicuro del valore? Era a digiuno da almeno 8 ore?

    2. Raffo

      Si i valori sono corretti. Il problema è che sto a dieta solo dal 1 aprile quando mi sono deciso… ed è una dieta con eliminazione di pasta pane, cioccolato, eccetera a base quasi esclusivamente di the verdure.
      Il 48 dovrebbe indicare uno storico quindi non credo che 13 gg siano sufficienti a farlo scendere… mentre prima i sintomi di glucosio elevato e nelle urine facevano percepire che ci fosse principio di diabete. Preciso che fino al 7 gennaio gli esami annuali che facevo erano con tutti i parametri nella norma anche se qualcuno verso il limite massimo.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso il secondo prelievo che servirà a confermare la glicata trovata darà come risultato un valore inferiore, come correttamente ipotizza.

      Mi permetto solo di fare due considerazioni, che comunque andranno discusse con il medico.

      1. NON è corretto eliminare completamente i carboidrati, anche i diabetici devono mangiarli regolarmente; vanno ovviamente scelti (no dolci, sì a pane/pasta possibilmente integrali) e dosati correttamente, ma rimangono dopo la frutta e verdura la base dell’alimentazione.
      2. Sono piuttosto sicuro che i valori rientreranno, non verrà quindi formulata diagnosi di diabete, ma è importante che sappia che rimarrà sempre a rischio, non dovrà quindi mai abbassare la guardia sullo stile di vita.

    4. Raffo

      La ringrazio molto del parere. Nel frattempo ho inviato esami completi al medico di base, che mi fisserà un appuntamento in settimana, con un quasi sicuro ordine di ripetere gli esami ad un intervallo che riterrà più opportuno.

  2. mauro

    Salve dottore. Volevo sapere come mai il mattino quando mi sveglio e a 131 circa e dopo un ora e 120 o 110 colesterolo 215 gpt 58..invece 7 mesi fa i valori erano 82 grazie..peso116…

    1. Anonimo

      No.prendo le pastiglie della pressione . ho fatto gli esami il 5 marzo…e i valori circa sono quelli..alcune volte 106 109 119.la mattina a digiuno..

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nei soggetti diabetici è piuttosto comune trovarla alta al risveglio e vederla poi diminuire nelle ore successive.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non so dirle se riuscirà a rivederlo sotto i 90, ma i margini di miglioramento sono quasi sicuramente piuttosto ampi.

  3. Anonimo

    Buona sera dott. Io ho avuto il diabete in gravidanza adesso devo ripetere la curva per vedere se il diabete è andato via sta mattina ho misurato a digiuno 103 è normale questo valore? O devo preoccuparmi? Cmq so che sn sempre a rischio purtroppo!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Da solo non è causa di diagnosi di diabete (per le non gravide), ma è sicuramente un po’ troppo alto.

  4. Joshua

    Salve mi chiamo Joshua ho 16anni sono 1.72 circa e peso 64kg . Frequento una scuola che mi permette di stare poco a casa. La mia giornata inizia alle 6 del mattino e quindi la mia colazione consiste in nulla se mai una volta ogni tanto una merendina. L’ultimo pasto prima della mattina lo faccio la sera prima e spesso lo salto per via della stanchezza. alle 8,durante l’inizio delle lezioni, ho fame mi fa male la pancia. lo sterno molto spesso. e devo aspettare la terza ora, alle 11.00 quindi, per mangiare la merenda data dalla scuola. ( spesso si tratta di un panino senza nulla, altre volte con nutella o nocciole o ancora con zuccherini). Aspetto poi fino alle 13 la fine delle lezioni e l’inizio del pomeriggio,che trascorro sempre a scuola! C’è quindi il pranzo dove mangio regolarmente anche se molto spesso mi limito perchè non tutto mi piace! durante il pomeriggio a circa due ore dal pranzo, sono senza forze mi si chiudono gli occhi e a fatica resto sveglio! ( quando faccio sforzi mi gira la testa e devo sedermi! mi sento bianco in viso e sudo a freddo! Ho fatto esami della pressione e cardiaci ma tutti hanno detto che il mio corpo funziona bene senza nulla di strano) una piccola merenda sempre a scuola la faccio alle 16.30 anche questa molto povera! torno poi a casa in bus e arrivo alle 19! ceno e come prima ho detto molto spesso salto la cena per via della stanchezza. assumo moolto the quotidianamente e ho paura mi faccia male! metto 5 cucchiai da cucina in una normale tazza e spesso me ne faccio anche uno o addirittura due alla sera in sostituzione alla cena. ho fatto 5 anni di danza e durante gli allenamenti spesso mi girava la testa ma forse perche prima non mangiavo nulla anche se ho sentito dire che è meglio allenarsi a stomaco vuoto! ora non faccio piu nulla ma ho davvero paura di non poter nemmeno piu fare perche il mio organismo è sempre piu debole ho difficoltà a stare in piedi e spesso mi siedo anche perterra perche mifanno male le ossa. vado spesso in bagno a fare pipi e molto spesso ho molta sete e bevo 5 bicchieri di acqua e poi ho una sesazione strana dopo averli bevuti. la mia alimentazione fa schifo lo so ma la cosa che mi fa più paura è quella di aver il diabete! quando assumo zuccheri (che amo!) come nutella cioccolato tortini o anche semplici caramelle mi gira parecchio la testa e sudo! se può daremi lei qualche consiglio ne sarei grato. poi vorrei iniziare a fare alcuni esercizi a casa ma non ci riesco per via dei giramenti di testa se può consigliarmi qualcosa da fare gliene sarei grato!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Gli zuccheri sono da limitare, ma questo ovviamente vale per tutti; per il resto non posso che consigliarle di fare sempre regolarmente cena e trovare il modo di fare colazione (magari per strada, mentre va a scuola), diversamente è normale che il suo fisico non ce la faccia più.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.