I sintomi del diabete: scopri se sei diabetico

Ultimo Aggiornamento: 1218 giorni

Link sponsorizzati

I sintomi iniziali della malattia dipendono innanzi tutto dal tipo di diabete: nel caso di diabete di tipo 1 si assiste di norma a:

  • un esordio improvviso,
  • spesso associato a febbre,
  • poliuria (aumentata quantità di urine),
  • polidipsia (sete),
  • astenia (sensazione di stanchezza),
  • perdita di peso,
  • secchezza cutanea (pelle secca),
  • perdita di peso inspiegabile,
  • maggiore sensibilità alle infezioni.

Ultimamente vai sempre più spessi in bagno a fare pipì? Questo potrebbe succedere perchè l’eccessiva quantità di zuccheri nel sangue non consente ai reni di lavorare in condizioni ottimali, costringendoli ad eliminare un’aumentata quantità di liquidi per diluire sufficientemente lo zucchero presente. La poliuria viene diagnosticata quando la produzione giornaliera di urina supera i 2 litri al giorno.

Se ti senti come se non riuscissi a bere a sufficienza e questo ti porta ad assumere quantità eccessive di liquidi potrebbe essere un sintomo di diabete: questo è una diretta conseguenza dell’aumentata produzione di urine: se espelli più pipì l’organismo invia segnali di sete per non disidratarsi.

Normalmente gli zuccheri assunti con la dieta, una volta assorbiti, vengono trasportati dal sangue in tutti i distretti dell’organismo dove le cellule sono in grado di prelevarlo grazie all’insulina; se questa sostanza non è prodotta in quantità sufficiente o le cellule diventano insensibili alla sua presenza, l’energia prodotta dagli zuccheri non è più disponibile e il corpo si affatica, manifestando stanchezza e debolezza muscolare.

Esistono poi altre manifestazioni del diabete, che intervengono però solo sul medio lungo periodo: neuropatie, visione offuscata, …

In caso di diabete tipo 2 i sintomi sono meno evidenti, al punto da non consentire una diagnosi rapida e certa: si ha quindi un alto valore di glicemia, ma senza i sintomi caratteristici del diabete di tipo 1.

E’ chiaramente indispensabile, per la diagnosi, rilevare un alto valore di glicemia, ossia la quantità di zucchero nel sangue, sintomo imprescindibile di diabete. E’ possibile conoscere questo valore con un esame del sangue, sia esso fatto in ospedale o presso diverse farmacie che offrono questo servizio.

Hai il diabete?

Per una corretta e sicura diagnosi di diabete basta che si rilevi una sola delle seguenti condizioni:

  • Sintomi di diabete (aumentate urine, sete, perdita di peso inspiegabile) in presenza di un valore di glicemia misurata in un momento qualunque della giornata superiore a 200 mg/dl.
  • Glicemia a digiuno superiore a 126 mg/dl, per digiuno s’intende la assoluta mancata assunzione di cibo da almeno 8 ore.
  • Glicemia maggiore o uguale a 200 mg/dl durante una curva da carico; questo test lo si effettua di norma in ospedale, somministrando una quantità nota e definita di zuccheri e rilevando in seguito come cambia il valore misurato.

Esistono infine alcune situazioni in cui, pur non superando i valori indicati di glicemia, si parla di intolleranza glucidica:

  • Glicemia a digiuno tra 100 e 125 mg/dl
  • Glicemia durante una curva di carico tra 140 e 200 mg/dl

Molto spesso queste condizioni si registrano in presenza di altre condizioni patologiche come sovrappeso, dislipidemia (semplificando, colesterolo e/o grassi in eccesso nel sangue), ipertensione (ossia pressione alta).


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Paola

    Sono una ragazza di 29 anni soffro d pressione bassa e ansia da qualche tempo ho degli sbandamenti pensando che potessi avere ipoglicemia ho misurato la glicemia immediatamente dopo cena 180 poi dopo 2 ore dalla cena 134 nelle ultime analisi di un anno fa a digiuno avevo 80.
    Sto sviluppando il diabete?

  2. giuseppe

    Sono un ragazzo di 22 anni spesso in auto mi viene sempre sonno ho il diabete

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha il diabete non lo so, ma sicuramente questo sintomo non ha nulla a che fare con questa malattia.

  3. manuela

    Ho richiesto un parere scrivendo un post qualche giorno fa ( 18/19 novembre ) e la risposta è stata quella di prestare più attenzione a cosa accadeva alla mia piccola durante l’orario dell’asilo.
    Con il massimo rispetto per la persona che risponde ai vostri post consiglio fortemente in caso di dubbio di consultare un medico competente. Mia figlia è attualmente ricoverata dopo che le è stato diagnosticato il diabete di tipo uno. Il continuo bere e fare pipi ‘, la pipi ‘ notturna, la fame continua, il pallore e l irritabilità sono tra i campanelli d’allarme più significanti ma anche la sonnolenza i mal di testa il forte sudore rappresentano segni d’allarme perché possono essere sintomo di ipoglicemia.
    Noi domani dovremmo essere dimessa e per la mia piccola e noi inizierà un cammino poco facile ma assolutamente possibile, mi chiedo: se non avessi fatto di testa mia, se avessi dato retta a vari consigli/post dati da persone non competenti e se quella sera fossimo arrivati con un livello oltre ai 585 (come in realtà siamo arrivati ) la mia piccina ora come starebbe? ? Rivolgetevi ad un medico

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace molto per la diagnosi avuta in PS ed altrettanto per averla portata fuori strada, ma la ringrazio per avermelo segnalato, questo mi permette di non abbassare mai la guardia e le cautele.

      Approfitto della sua legittima e doverosa critica per ricordare a tutti i lettori che mai nessuno dovrebbe fidarsi di un parere ricevuto in Rete, nè da me (soprattutto da me, che non sono medico) nè da nessun altra figura; questi spazi devono servire per avere un orientamento, sentire un’opinione, ma è sempre e solo il proprio medico (o lo specialista) la figura a cui fare riferimento, non fosse altro perchè hanno la possibilità di vedere la situazione con i propri occhi; proprio per questo motivo la mia risposta era stata “Se persistesse ne parli con il pediatra e tenga le orecchie tese (con delicatezza!) sulla situazione a scuola.”

      Le chiedo in ogni caso profondamente scusa per l’accaduto.

  4. manuela

    Si immagini non mi deve scuse ne’ spiegazioni anche perché è scritto chiaramente che chi risponde non ha un’adeguata preparazione in materia. Il mio voleva essere un consiglio di non sottovalutare nessun sintomo e che qualsiasi consiglio non sostituisce un accurato controllo medico. Nella sfortuna noi abbiamo almeno avuto la prontezza di ricorrere a immediato controllo medico ma se non avessimo fatto così le conseguenze sarebbero state peggiori. In fondo i nostri piccoli sono sempre davanti ai nostri occhi perciò chi meglio di noi può riconoscere un sintomo anomalo? Mai esitare e agire il prima possibile.
    Grazie per la sua disponibilità.
    Saluti

  5. osvaldo

    da circa due anni sto perdendo sempre piu lo stimolo sessuale fino ad una scarsa erezione che mi impedisce i rapporti che fare prender il viagra??

  6. osvaldo

    la cosa mi preoccupa ma sopratutto perche senza una buona erezione non soddisfo nessuno tantomeno me

  7. Anonimo

    sono un ragazzo di 25 anni anni da qualche settimana avverto una senzazione di sete e di urinare piu spesso non so se è a causa della corsa che non mi reidrato abbastanza ( non bevo i 2l di acqua al giorno a mala pena 6 bicchieri ) e urino tra le 4 e le 6 volte al giorno, ho da un po’ di tmepo l’alito che sembra acetone a mio parere ma non so se è dovuto al reflusso cosa mi consiglia di fare ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se corre è indispensabile reidratarsi abbondantemente (con sali minerali!), ma onestamente qualche verifica della glicemia (magari dietro indicazione del medico) la farei.

    2. Anonimo

      avevo fatto gi esami del sangue due anni fa e la glicemia era risultata 83

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se i sintomi sono comparsi recentemente un esame fatto due anni fa ha poco valore.

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo che il medico possa fargliela in ambulatorio, ma è corretto chiedere prima a lui descrivendogli i sintomi.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Immaginavo, ma non tutti i medici ne hanno sempre uno a disposizione.

    6. Anonimo

      salve ho fatto la verifica in farmazia dopo un diguno di 12 ore ed è risultata a 99 cosa mi consiglia di fare ? il medico mi ha detto di lmitare dolci frutta e carboidrati, lei ha altri suggerimenti ?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      Utile passare a pane/pasta/riso integrale, che rimangono la base della dieta.

  8. angelica

    Salve,tre giorni fa ho avvertito improvvisamente un sapore amaro in bocca, ora quella sensazione è sparita, ma vado sempre in bagno a fare pipì… non sto bevendo molto…. solo che non mangio quasi nulla!!ho fatto gli esami tre mesi fa e la glicemia era a 86

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il diabete causa molta sete e solo di conseguenza una minzione più frequente, quindi non sembra essere il suo caso, senta comunque il parere del medico.

  9. orenzo

    Buona sera dottore oggi ho ritirato le analisi e la glicemia e’ 112. Sono preoccupato. Si tratta di. Diabete?risponda al piu’ presto grazie

  10. fiorello

    Salve dottore ho 32 anni quindi non piu’ giovanissimo. Premetto che mangio molti dolci e bevo bibite gasaste oggi ho ritirato le analisi ho la glicemia a 95 secondo lei mi devo preoccupare? Buona serata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      32 è giovanissimo! (Io ne ho pochi di più… ;-) )

      Diciamo che è ora di iniziare ad avere più riguardo, adesso 95 non è un grosso problema, ma con un’alimentazione sbagliata andrà incontro nei prossimi anni a gravi complicazioni.

  11. Roberto

    Buona sera, volevo sapere quanti anni poi vivere con diabto tipo 1 e una malattia grave o no.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ben curato l’aspettativa di vita è praticamente pari a quella di chiunque altro.

  12. mara

    53 anni maschio+ un principio di glaucoma +sovrappeso quasi obesità
    +pipi abbondante + abbondante sudorazione notturna + esami colesterolo alto glicemia ai limiti + no familiarità
    potrebbe essere a rischio diabete? con quale frequenza fare esami ? magari un esame mirato?
    grazie

  13. roberto

    ho 47 anni l’altro giorno ho ritirato gli analisi ho gli zuccheri a 278 ma i accaduto prima può essere dovuto ad assunzioni di farmaci che prendo x il cuore

  14. Claudio

    Salve, sarei lieto se potesse darmi qualche buona informazione. Ho 43 anni e peso 107 kg alto 1,90m ed è diverso tempo (2/3 anni) che ho adottato uno stile di vita non troppo sano, ho avuto poco riguardo nell’alimentazione, poco movimento, anche se non bevo e non fumo. Essendo donatore di sangue, di recente e improvvisamente, ho notato dagli esami effettuati al sangue di avere un valore di colesterolo a 255, glicemia a 148 e trigliceridi 134. Allarmato dal fatto, e visto e considerato che ho avuto sempre tutti i valori nella norma, tranne che per il colesterolo che negli ultimi 3/4 anni eccedeva di poco il limite, sono andato dal medico curante che visti i risultati, mi consigliava di effettuare un esame specifico per il diabete (Emoglobina Glicata)e di effettuare almeno 3 mesi di buon regime alimentare e movimento. Alla parola diabete, mi sono sentito quasi male. Quello che chiedo e’ un suo parere:
    Secondo lei, posso con questi valori presupporre di avere il diabete?
    Potrebbero essere solamente valori alterati da questo mio intenso periodo di sregolatezza?
    Inoltre, non soffro di cali di vista, se non di recente che vedo un po’ meno da vicino, ma per distanze che sono passate da 15 a 20 cm, urino regolarmente, non ho attacchi di sete, anche se devo dire che di recente ho notato un arrossamento e bruciore agli zigomi e non so se dipenda dai sintomi di secchezza dettati dal diabete o dal freddo di questi ultimi giorni. Di notte dormo senza problemi, pur se per lavoro faccio dei turni che di certo contribuiscono ad un sonno poco regolare. Inoltre tendo a sentirmi stanco, e lo associo sempre al fatto che faccio poca attività fisica, anzi nulla per essere sinceri. Per me e’ diventata una psicosi e spero quindi di avere almeno una risposta che possa chiarirmi un po’ le idee e a cosa eventualmente vado incontro, e se magari posso fare qualcosa per venirne fuori nel caso in cui fossi positivo al diabete. Non nascondo la mia preoccupazione, e sarei grato di una franca risposta e magari consiglio!
    Anticipatamente ringrazio
    Claudio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe già essere diabete (lo vedremo in base alla glicata), ma non per questo non sarebbe necessario un drastico cambio di stile vita, che potrebbe essere sufficiente a ristabilire la situazione.

    2. Raffaele

      Salve dottore ho 27 anni,il mio problema è da stamattina avverto bocca dolciastra è polpastrelli delle dita delle mani odore di vaniglia che sarà glicemia ?o sarà un problema digestivo premetto che ieri ho avuto dei crampi addominali

    3. Raffaele

      dottore salve stamattina sono stato in ospedale è me la hanno misurata è risulta 108 normale penso

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Accettabile per ora, ma è un campanello d’allarme; raccomando più attenzione sullo stile di vita per non sviluppare diabete in futuro.

    5. Raffaele

      grazie per la risposta anche il medico mi ha detto di mettermi a dieta perchè in questo periodo ho fatto un eccessivo abuso di dolciumi è cibi lievitati sarà questo il problema? che ne pensa è d accordo facendo la dieta la glicemia scende ?o sono propenso a sviluppare glicemia in futuro?

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, è possibile che la causa sia quella.
      2. Probabilmente sì.
      3. Probabilmente sì.

  15. Pippo

    Salve dottore, da tempo ormai noto che al cambio di stagione da caldo a freddo urino molto spesso, abbondante ad ogni scarica, anche 10 volte al giorno, la notte ho bisogno di alzarmi una volta, pertanto durante il giorno bevo tanto per recuperare e perchè ne sento il bisogno, ho notato pelle secca a volte disidratata, ho fatto diverse visite urologiche che hanno fatto pensare a delle prostatiti, ma anche misurando i valori glicemici rilevo tutto a posto al mattino di solito non supero i 90, nelle ore pomeridiane aumenta l’esigenza di urinare e anche i valori della glicemia da 130 a volte anche 150, devo preoccuparmi che potrebbe essere diabete? Ringrazio in anticipo

    1. Pippo

      stamattina 149 appena alzato, ieri sera 227 dopo 3 ore dal pasto, avevo il solito disturbo urinario, chiamata la guardia medica mi ha fatto una puntura di buscopan e delle gocce rilassanti per far si che anche la vescica si rilassasse, premetto che a questo punto dei miei disturbi si innesca in me una situazione ansiosa, anch’essa da tempo messa al vaglio, però ultimamente vivo un periodo molto sereno in tutto, mi preoccupa il fatto che i miei disturbi ansiosi solitamente li somatizzo proprio a livello urinario, si potrebbe trattare di rialzo glicemico dovuto alla’ansia e alla preoccupazione? ringrazio sempre

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente lo stress può agire sulla glicemia, ma una misurazione oltre i 200 deve comunque essere approfondita con l’aiuto di un diabetologo.

    3. pippo

      la ringrazio infatti non la misurerò più per adesso, anche perchè l’ansia delle macchinette per la glicemia o per la pressione aumenta a dismisura quando si effettuano le misurazioni, sicuramente mi rivolgerò ad un diabetologo per vedere cosa mi consiglia di fare. La ringrazio nuovamente e le auguro delle serene festenatalizie a lei e ai suoi cari

  16. Marco

    in merito al peericpoloso diabete vorrei sapere una siua opinione riguardo la seguente alimenrazione quasi tutta di carboirati, creo si chiamino cosi’
    colazione: circa 400 grammi di pane biuanco di farina tipo 00, non integrale, circa 6 fette con nutella

    pranzo: 2 bustine i patatine tipo fonziesx

    cena: 500 grammi di maccaroni non integrali, normali con pomodoro

    a suo avviso accu,mulo troppi zuccheri ono
    non so bene come calcolarew i troppi zuccheri consierano comunque che non bevo vebande con zuccheri, bevo soltanto acqua perche’ mio nonno era diabetico e cerco di riurre gli zuccherri per quanto possibile

    per colazione non saprei cosa mangiare se non le fette di pane
    per cena la pasta e’ un alimento anti crisi, certo non posso mangiare salmone affumicato visto che sono disoccupato a tempo indeterminato diciamo

    secono lei mangio troppi alimenti che contengono uccheri o si trasformano in zuccheri oppure siamo nella norma

    cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non vedo carne, frutta e verdura perchè non la mangia o perchè mi ha riportato solo i carboidrati?

      A colazione mi spaventa molto di più la Nutella tutti i giorni che non il pane, almeno la alterni con un velo di marmellata (ma 6 fette mi sembrano eccessive…).

  17. Marco

    salve
    la frutta e verdura non la mangio molto pero’ la nutella non la mangio sempre e’ soltanto lultimo mese che mi soo comprato un barattolo poi basta
    so che frutta e verura sono il massimo tuttavia sono alimenti che vanno trattati cioe’ si eve lavare asciugare cpondire e a me servono gli alimenti pronti all’uso che sono quasi tutti gli altri per la maggior parte carboirati suppongo, come le fette di pane, marmellata, miele, ette biscottate, pasta, corn flakes, muesli, e per cena l’alimento che passa il convento e cioe’ o mozzarella o formaggi oppure pasta i certo non posso mica maniare pietanze come salmone affumicato o branzini esseno isoccupato ci facciamo bastare la pasta col pomodoro
    per cui le sembra eccessivo e soo a rischio diabete?
    le chieo perche’ mio nonno purtroppo e morto di diabete e mi e’ rimasta la paura
    cmq bevo soltanto acqua proprio per evitare troppi zuccheri + uso zucchero di canna demerara, non biologico che non costa molto, perche’ cio’ che passa il convento con zero,zero zero euro di guaagno mensile capi
    ra’ che devo guarare i centesimi

    per quanto riguarda la carne mangio soltanto pollo pero’ essendo che devo comprare la carne soltanto in certi negozi. cioe’ senza sangue e trattata con sale ect, non so se mi capisce, non riesco a mangiare carne sempre perche’ qui dove abito non ci sono tali negozi, al limite compro la carne i soia quano pero’ e’ in offerta, cioe’ quasi mai e costa a peso d’oro, sembra che venono i lingotti, cordiali saluti, bel sito web fatto bene facile a consultare
    non sono ubriaco e che ho il sistema nervoso a pezzi, scrivo con errori x questo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mangiare sano può essere assolutamente economico, ma nella sua alimentazione cercherei di fare qualche modifica; in questo ebook

      http://www.farmacoecura.it/wp-content/uploads/2013/05/Alimentazione%20corretta.pdf

      troverà se lo desidera un approfondimento sull’argomento.

      Relativamente al diabete non sta rischiando particolarmente, a patto che non sia in sovrappeso e che pratichi un po’ di esercizio fisico tutti i giorni (anche solo una passeggiata a passo svelto).

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.