Setto nasale deviato: operazione, cause e conseguenze

Ultimo Aggiornamento: 1992 giorni

Introduzione

Setto nasale deviato

Setto nasale deviato (http://www.flickr.com/photos/mandyandjeffg/2666015255/sizes/s/in/photostream/)

La sinusite cronica può essere causata dalla forma della cavità nasale; il setto nasale è la parete che divide la cavità nasale in due narici, è composto da uno scheletro centrale di supporto coperto su entrambi i lati da una membrana mucosa. La parte frontale del setto nasale è una struttura semirigida costituita perlopiù da cartilagine e coperta da pelle ben irrorata dai vasi sanguigni. Il setto nasale ideale divide il naso esattamente a metà, separando il naso in due narici di uguali dimensioni.

Cause

La deviazione del setto nasale normalmente è una conseguenza di un trauma al naso.

Sintomi

Si stima che fino all’80 per cento circa dei setti nasali non sia centrato, ma questo disturbo di solito passa inosservato; il setto nasale deviato è la situazione in cui il setto non si trova esattamente a metà del naso.

Il sintomo più frequente del setto nasale molto deviato o storto è la difficoltà a respirare dal naso; i sintomi normalmente sono peggiori in una narice e a volte si verificano solo dal lato opposto rispetto alla deviazione.

In alcuni casi il setto nasale deviato può interferire con il drenaggio dei seni nasali, provocando infezioni ripetute.

Pericoli

Il setto nasale deviato può causare uno o più dei problemi seguenti:

  • ostruzione di una o di entrambe le narici,
  • congestione nasale, a volte solo da un lato,
  • sanguinamento nasale frequente,
  • infezioni frequenti dei seni nasali,
  • dolore al volto, mal di testa o catarro retronasale sporadici,
  • russamento (nei neonati e nei bambini piccoli).

In alcuni casi il paziente con setto nasale lievemente deviato avverte i sintomi solo durante un “raffreddore” (infezione delle vie aeree superiori). In questo caso, l’infezione respiratoria provoca un’infiammazione nasale che amplifica temporaneamente i lievi problemi respiratori connessi alla deviazione del setto nasale.

Una volta che il raffreddore “guarisce” e l’infiammazione nasale scompare, spesso si risolvono anche i sintomi causati dalla deviazione del setto nasale.

Diagnosi

I pazienti affetti da sinusite cronica spesso soffrono di congestione nasale e, in molti casi, di deviazione del setto nasale. Tuttavia, per chi soffre di questo disturbo debilitante, l’ostruzione nasale può avere anche altre cause: il problema può essere provocato da

  • una deviazione del setto nasale,
  • un edema reattivo (gonfiore) che colpisce le zone infette,
  • problemi allergici,
  • ipertrofia (aumento delle dimensioni) delle mucose,
  • altre malformazioni,
  • da una combinazione di questi fattori.

Un otorinolaringoiatra esperto è in grado di diagnosticare la causa della sinusite cronica e dell’ostruzione nasale.

La prima visita

Dopo che avrete descritto i sintomi, il vostro medico di famiglia o lo specialista vi chiederanno se in passato avete riportato gravi traumi nasali o se vi siete sottoposti a interventi chirurgici al naso. Il medico, poi, esaminerà l’aspetto generale del naso con particolare attenzione alla posizione del setto nasale: per esaminare l’interno delle narici saranno usati una lampada e uno speculum nasale (uno strumento che dilata delicatamente le narici).

Se la deviazione del setto nasale provoca sanguinamenti o sinusiti ricorrenti vi potrà essere consigliato l’intervento chirurgico, mentre in alcuni casi, potranno essere necessari ulteriori esami.

Cura e terapia

La settoplastica è un intervento chirurgico eseguito interamente attraverso le narici, in modo tale da non provocare cicatrici o segni visibili sul volto. L’intervento può essere accompagnato dalla rinoplastica, in questo caso l’aspetto del naso cambierà e ci saranno cicatrici e gonfiori evidenti sul viso. La settoplastica può anche essere accompagnata dall’intervento ai seni nasali.

L’intervento ha una durata media di un’ora, un’ora e mezza, a seconda dell’entità della deviazione. Può essere eseguito in anestesia locale o totale, di solito in regime di day hospital. Dopo l’intervento vi verranno inseriti dei tamponi nel naso per prevenire l’emorragia postoperatoria.

Durante l’intervento, le parti del setto nasale molto deviate possono essere rimosse completamente, oppure possono essere corrette e reinserite nel naso.

Se la deviazione del setto nasale è l’unica causa della sinusite cronica, riuscirete a guarire completamente da questo disturbo grave e fastidioso.

La settoplastica è la terapia chirurgica d’elezione per correggere il setto nasale deviato. Quest’intervento, di solito, non può essere eseguito né sui bambini né sugli adolescenti, perché il setto nasale cartilagineo continua a crescere fino a 18 anni circa.

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    dottore, è possibile togliere solo la cresta, la parte vicino ai turbinati, in questo caso l intervento può essere fatto in anestesia locale? non respiro dalla parte dx, cioè faccio molta fatica da lì

    1. Daniela

      Buonasera ho il naso deviato porto gli occhiali mi fa fastidio, un giorno si un giorno no mi fa male la testa e mi porta anche sonnolenza cosa devo fare ci vuole intervento fatemi una risposta

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Farei il punto con l’otorino, non sono così convinto che tutti i sintomi descritti dipendano da quello.

    3. jonny

      ho appena fatto una rinoplastica totale, ho letto che ci vanno 3 mesi xke l’edema si ritiri, x 3 mesi posso stare a casa dal lavoro?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo, ma chiaramente l’ultima parola spetta al suo medico.

  2. Anonimo

    Buongiorno presento da molto tempo difficoltà a respirare dal naso, andato da un otorino mi ha detto che ho il setto deviato oltre alla piramide nasale e per cui devo venire operato.
    Presento la parte destra del naso molto stretta, la valvola nasale opposta alla deviazione.
    Ho amici che si sono sottoposti ad un intervento di sola settoplastica senza modificare la struttura del naso e ripresentano ancora problemi respiratori, se devo venire operato al naso preferirei venire operato per bene, eseguendo anche un raddrizzamento della piramide nasale, la quale concorre a non farmi respirare.
    Perchè negli ospedali alcune volte il chirurgo opera facendo una settorinoplastica completa ed altre solo settoplastica la quale molte volte non risove i problemi?
    Vorrei effettuare un intervento risolutivo e non rivenire operato perchè i problemi funzionali ci sono e la struttura del naso concorre al non farmi respirare.
    Posso richiedere una settorinoplastica invece della sola settoplastica che per esperienza non risolve il problema ? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli delicatamente con lo specialista, lo valuterà e le spiegherà i motivi della scelta.

  3. Erick

    Anche io ho il setto nasale deviato…
    Ma la mia domanda è se posso rifarmi il naso gratuitamente…! ! !

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Correggere la deviazione probabilmente sì, rifarlo dal punto di vista estetico no.

    2. Anonimo

      se si vuole rifare il naso per capriccio, volendo il naso alla francese o rimppicciolirlo ecc, giustamente la mutua non lo deve passare, se si ha deviazione del setto crede che se si ha un naso storto verso una parte la estetica e funzionalita si confondono, aver un naso storto esteticamente anche funzionalmete puo incidere,
      diverso il discorso se si vuole per esempio togliere una gobba avende il setto in asse e nessun problema funzionale, le ricordo che parecchi casi di reintervento si hanno per operazioni fatte “superficialmente” solo setto

  4. Giovanni

    Chi mi consiglia? Fui operato circa 25 anni fa al setto nasale, adesso mi sento la testa pesante, la mattina quando mi alzo o dei momenti di “affuscamento” devono passare una decina di secondi…ho la sinusite cronica?

  5. Giorgio

    Dottore ho setto deviato, poliposi e sperone ostruente, non dormo,respiro a fatica, ho molti disturbi che mi condizionano, da poco ho trovato un impiego, anche questo lo sto rischiando di compromettere perché mi viene da addormentarmi e non riesco a svolgere le mansioni adeguatamente.
    Dallo specialista mi ha detto che per la operazione devo aspettare 2 anni se va bene.
    Sto vivendo un inferno, cosa posso fare ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo specialista non ha suggerito farmaci che possano aiutare in attesa dell’intervento?

    2. Giorgio

      No, non ha suggerito nessun farmaco, c’è un modo per abbreviare il tempo d’attesa?
      Da ciò che ho capito non c’è molto da fare se non l’intervento nel mio caso .

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Può provare ad informarsi se in province/regioni vicine l’attesa sia inferiore.

  6. Aannalisa

    Buonasera Dottore,leggendo questa sua pagina e i commenti mi sono ritrovata in molti sintomi descritti,ma vorrei sapere se la sonnolenza è tra questi, visto che sta diventando un mio disturbo molto frequente e quasi debilitante.da tre anni circa ho frequenti mal di testa, ho avuto due episodi forti di sinusite con febbre e dolore localizzato alla fronte, alle arcare sopraccigliari alle guance,poi rinite allergica e ho fatto i test allergologici e sono risultata positiva agli acari.poi i mal di testa sono diventati cronici,la mattina ancora a letto ho dolore al naso e mi alzo stanca poi i dolori si diffondono al volto e al cranio in vari punti e sono lancinanti e sempre all osso del naso e ai lati, intorno agli occhi ,dietro la nuca come un pugnale anche e soprattutto quando muovo il collo.non respiro bene soprattutto da una narice,d improvviso sento gli odori e i sapori strani ,non naturali e stanchezza,mi fischiano le orecchie.sono stata da vari dottori otorini e l ultimo mi ha diagnosticato ipertrofia dei turbinati,faringite cronica e lesione delle membrana timpanica a sx e consigliato le prove allergologiche.il mio medico curante mi ha fatto fare una rx cranio per la sinusite per i mal di testa che avverto come un gonfiore.e guardandola mi ha spiegato che la causa puo essere ,anzi lui ne è certo , il setto nasale deviato.ma puo essere davvero cosi?esternamente non ho il naso storto,scusi l ignoranza, vanto anche un naso che davvero ricevo tanti complimenti tanto sembra perfetto eppure mi porta tanti problemi…. eppure ci sono persone che non hanno sintomi,come puo essere?comunque sto programmando una visita specialistica e se l intervento sarà l unica salvezza allora dovro convincermi a farlo.grazie se vorra rispondere.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che il setto può essere storto, anche se esteticamente il naso appare perfetto.

    2. Anonimo

      Ciao dottor Cimurri anche io ho gli stessi sintomi di Annalisa e vorrei sapere se con l’intervento questi sintomi vanno via! Grazie mille

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quello che serve è prima di tutto una diagnosi certa da parte di un medico.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Domani segnalalo al medico per valutare se assumere sintomatici od aspettare che passi.

    2. Federico

      Salve dottore un intervento al naso quando può costare esteticamente e funzionale

  7. Carlo

    Salve dottore una domanda venerdì mi operò di setto plastica come mai in un ospedale mi anno detto setto e qui setto turbino plastica che facio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve in pratica chiarire con chi ha richiesto/suggerito l’intervento se sia necessario intervenire anche sui turbinati o meno.

  8. Valentina

    Buonasera dottore,
    tre anni fa mi sono operata al setto, che a detta del chirurgo presentava una deviazione importante, quasi a formare una S e ai turbinati.
    La parte estetica non è stata toccata, il mio naso è rimasto molto storto verso sinistra. Il problema è che dopo tre anni continuo a respirare male, la notte dormo a bocca aperta, ho frequenti mal di testa. Credo sia dovuto al fatto che il naso pende molto verso sinistra e respiro solo da quella narice. Un intervento correttivo di rinoplastica potrebbe risolvere? Ed essendo funzionale potrebbe essere coperto dal SSN?
    Grazie anticipatamente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se l’otorino condividesse la sua ipotesi l’intervento sarebbe a carico del SSN.

  9. Anonimo

    come si può operare un naso e lasciarlo storto? Si dice che la sanità pubblica non copre la parte estetica per i costi, ok una cosa è volere un seno più grande, delle labbra più grosse o lifting per sembrare più giovani o anche volere un naso più piccolo o altro ma se ho una deviazione come si può concepire di fare una operazione e farla a metà?
    Che costo ha la sanità a pagare alla ragazza un secondo intervento con sala operatoria, infermiere, anestesista, ancora chirurgo ecc.?
    Che ottusa la nostra Italia….
    Che ne pensa dott. Cimurro ?

    1. Anonimo

      La sanità si prende cura della salute non dell’estetica quella è un capriccio!! La correzione interna del setto comporta una miglior respirazione e non un raddrizzamento del naso, per quello devi andare da un chirurgo plastico o estetico che sicuramente oltre a raddrizzarti il naso ti corregge anche la respirazione.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo il problema è molto più grande, negli ospedali spesso c’è perfino carenza di garze…

    3. Anonimo

      […] anonimo che mi hai risposto […]
      Chiedi a molti chirurghi maxillo facciali quanti vengono rioperati perchè operati di solo setto….
      Non voglio operazioni a metà, non pago tutte queste tasse per […]
      Grazie Cimurro che almeno lei constata la disorganizzazione della nostra sanità.

    4. Anonimo

      Sono assolutamente d’accordo! Conosco persone che si sono dovute rioperare….Ho detto solo come stanno purtroppo le cose nella sanità non ho detto che è giusto così anzi!!! ma come in tutte le specialistiche se vai privatamente ottieni molto di più….e più in fretta.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Da un punto di vista pratico la spiegazione è (purtroppo) farmacoeconomica; conviene operare due volte ALCUNI pazienti piuttosto che includere sempre (o comunque diciamo spesso) anche la rinoplastica.

      Nel privato il meccanismo è diverso e non è necessariamente sempre in buona fede, ossia è possibile che talvolta si spinga il paziente ad accettare di procede per la rinoplastica anche quando questa non sarebbe necessaria.

      Detto questo farei quindi attenzione a generalizzare, sia per il privato che per il pubblico, perchè in entrambi i mondi non è tutto bianco o nero.

  10. Simone

    Egregio dottore.

    Ho eseguito due visite specialistiche, affinché i dottori mi dessero le dovute diagnosi per il mio naso. L’ultima visita risale al 24-09-2015, con il Dtt. xxxxxxxxx, nonché specialista in otorinolaringoiatria e chirurgia facciale, dalla cui diagnosi è scaturita una deviazione del setto nasale ed ipertrofia dei turbinati inferiori, oltretutto la laringe presenta un importante flogosi faringi-laringea da reflusso. Ho eseguito una TAC, che conferma le suddette problematiche. Stando a ciò dovrei regolarmente essere sottoposto ad un intervento di setto-plastica, se non fosse perché ho una struttura nasale complessa, la cui parte superiore non può essere rimossa, in quanto poi sarebbe complicato ricongiungere i due estremi del naso stesso. Mi sembra assurdo. Vorrei un suo suggerimento.
    Inoltre, per un intervento di questo genere a carattere funzionale si può attribuire anche quello estetico con il SSN?

    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi non avendo esperienza chirurgica.

  11. Salvatore80

    Salve dottore, tra circa 3 mesi mi devo operare al naso per setto nasale deviato ma ho un po’ di paura perché devono farmi l’anestesia totale ma e’ pericoloso? Quanti rischi ci sono? E se dovessi decidere di non operarmi a cosa vado incontro? Grazie infinitamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lei è giovane e presumo in buona salute, i rischi sono davvero minimi; non conosco la sua situazione per rispondere alla seconda domanda, ma evitando di operarsi persisterebbero sintomi e patologia attuale.

  12. Anonimo

    la rinomanometria che esame è?
    è vero che se si finge di non respirare si altera il risultato?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. È un esame che analizza la respirazione nasale.
      2. Onestamente non glielo so dire, ma ad intuito ritengo che un operatore esperto distinguerebbe un problema di salute da una respirazione volontariamente alterata.

    2. Anonimo

      E’ vero che spesso capita che una settoplastica non sia risolutiva ed occorra invece una settorinoplastica che consente di respirare meglio veramente?
      Diversi dottori lo sostengono, come mai capita che viene trattata la settorinoplastica come estetica se si ha anche un problema funzionale vero?
      Ritengo che con le tasse che paghiamo se si ha un problema occorre risolverlo anche per bene, che ne pensa?
      Personalmente ho una TAC che mi dice setto deviato subostruente e non ce la faccio a non respirare mi condizona moltissimo.
      Grazie.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Avevo già risposto ad un quesito simile, trova le mie considerazioni cliccando sul link.

  13. Anonimo

    Oggi ho fatto il prericovero, come mai niente visita con anestesista? ho fatto solo esami sangue e cardiogramma

  14. Anonimo

    Salve dottore da circa 15 giorni faccio fatica a respirare dalla narrice destra, sento come se ci fosse qualcosa che si sposta nella narrice e l’aria esce a fatica…

  15. anonima90

    salve..dalle radiografie mi risulta lieve velatura dei seni frontali e del seno mascellare sx.setto nasale deviato e turbinati ipertrofici…mi potrebbe spiegare meglio?!soffro sempre di mal di testa con pungiglioni e dolore al lato sinistro di occhio e testa…grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma per scelta non esprimo mai giudizi sui referti di tecniche di imaging.

  16. Anonimo

    Dottore ho fatto una settoplastica da circa un mese ma non respiro bene neanche adesso dalla parte sinistra dopo l’operazione, potrebbe il setto essersi deviato nuovamente?
    Ho subito una botta effettivamente in questi giorni, se si fosse rideviato cosa posso fare?
    Capita di essere operati nuovamente ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo che sia questa la spiegazione, ma va verificato con lo specialista.

    2. Anonimo

      In che senso scusi?
      Inoltre ho la sensazione che mi tiri il naso dalla parte destra, cosa significa?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo davvero che sia “rideviato”, ma temo che l’unico modo per capire sia una nuova visita, anche perchè purtroppo capita relativamente spesso che una settoplastica non sia sufficiente.

      Consideri comunque che dopo un mese potrebbe essere presto per giudicare.

  17. Anonimo

    Ho gia programmato la nuova visita, in che senso dice che spesso non é sufficiente una settoplastica? Da quel poco che ho capito, anche se ignorante in materia, mi pare che nella parte destra il naso é più stretto e mi da un po di difficolta nel respirare, il naso é ancora leggermente storto come prima, può essere che la struttura non essendo stata modificata può incidere ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non voglio addentrarmi in un campo che non conosco a sufficienza, vedrà che lo specialista sarà più esaustivo.

  18. Gianna

    Salve. Dottore a 47 anni da settembre 2015 ho avuto il reflusso gastricoefageo e contemporanemente ho avuto. Il problema di non respirare bene con la narice destra sembra che ho il naso che mi tira e otturato ho messo qualche spray e l acqua fisiologica ma non ho risolto niente la notte non riesco a dormire perché non riesco a respirare sto stata qualche giorno un po meglio ma adesso un altra volta non riesco a respirare andando aggi dalla dot. Otorino mo ha detto che avevo il setto nasale deviato dopo tanto tempo mi fa detto così come si chiama una visita specialista per il problema che ho per respirare e ho la bocca che mi si secca mi può aiutare per favore grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, ma non ho capito; l’otorino ha consigliato un’ulteriore visita specialistica?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Restringimento del canale dove passa l’aria, che determina difficoltà di respirazione.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Spesso è legata ad una deviazione del setto, ma anche i polipi possono ridurre il fisiologico passaggio dell’aria.

    2. Anonimo

      Comunque ho ripreso a respirare bene. E un buon segno?
      PS Seguirò comunque la terapia e vado a fare il controllo dall’otorino come il mio medico mi ha detto.

  19. Anonimo

    Dottore, ho fatto una settoplastica ma non respiro bene neancora, sono disperato.
    Da una parte, la destra faccio fatica ancora, il naso li lo noto più stretto per la parete laterale.
    Potrebbe essere che si è corretta la deviazione ma anche il fatto che a destra è ancora stretto incida? che fare?
    Sono andato ad un controllo post intervento, il medico dice che è presto ma ha confermato che dalla parte destra cè una stenosi, secondo me non vuole ammettere che non mi ha operato bene.
    Sono depresso dottore.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe esserci ancora un certo miglioramento, aspettiamo di vedere le prossime settimane.

    2. Anonimo

      ok, però se dovessi continuare a fare fatica a respirare dalla parte destra cosa posso fare?
      Mi entra l’aria ma se faccio uno sforzo o di notte mi affatica, me ne entra più a fatica.
      Posso chiedere di allargarmi la parte destra se non avrò un miglioramento sufficiente?
      grazie.

  20. Veronica

    Buongiorno,ho appena ritirato i risultati una Tac Massiccio Facciale dei seni paranasali,il risultato e’ “scoliosi del setto nasale a curvatura dx convessa e aumento di volume dei turbinati nasali da ipertrofia mucosa”.
    Premetto che circa 4 anni fa mi sono sottoposta a rinosettoplastica privatamente a pagamento ed ora questi sono i risultati;mi da’ un parere per piacere,come mi posso muovere ora?

    1. Veronica

      Non ho un otorino di fiducia sono andata col SSN,posso parlarne col mio medico di base oppure meglio prendere di nuovo appuntamento con un otorino qualsiasi all’ospedale?

  21. Anonimo

    Dottore buonasera, sono stato operato di settoplastica ma dalla parte destra continuo a non respirare, inoltre sulla TAC c’era scritto che avevo anche uno pseudopolipo.
    Come sintomi ho fatica a respirare e muco che mi continua ad uscire, che significa?
    Inoltre dirò una stupidaggine ma ci può essere correlazione tra il braccio destro che sento come sempre affaticato e tipo formicolio e la fatica a respirare? Grazie.

  22. Anonimo

    dottore non capisco il link a cosa vuole ricondurre, cosa ne pensa dei dilatatori nasali da mettere almeno di notte?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il link riconduce alla stessa domanda che mi ha fatto qualche giorno fa… 😉
      2. Purtroppo non ho esperienza diretta, mi dispiace.

  23. Anonimo

    son stato operato al setto ma da una parte ho il naso stretto e penso che ciò mi provochi difficolta a respirare, si può allargare la parte stretta?

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.