I sintomi della sclerosi multipla

Ultimo Aggiornamento: 1465 giorni

Link sponsorizzati

http://it.wikipedia.org/wiki/File:SNC21.gif

http://it.wikipedia.org/wiki/File:SNC21.gif

I sintomi della sclerosi multipla possono essere di lieve entità oppure gravi, di lunga o di breve durata, e possono manifestarsi in diverse combinazioni a seconda della zona del sistema nervoso che viene coinvolta. La remissione totale o parziale dei sintomi, soprattutto nei primi stadi della malattia, si verifica nel 70 per cento circa dei malati di sclerosi multipla.

La malattia

La sclerosi multipla è una malattia infiammatoria cronica che colpisce cervello e midollo spinale, ossia il sistema nervoso centrale.

E’ caratterizzata da una progressiva degenerazione della mielina, una sostanza grassa che riveste le fibre nervose permettendo il transito dei segnali dal sistema nervoso centrale agli organi ed ai muscoli del corpo.

Una trasmissione bloccata o fortemente rallentata si manifesta quindi come sintomo della malattia a livello del bersaglio del segnale: se per esempio ad essere interessata è la mielina del nervo ottico a risentirne sarà la vista.

La zona in cui la mielina è stata danneggiata o distrutta viene definita placca, nel tempo una placca diventa più dura a causa della formazione di tessuto cicatriziale: ecco quindi che il nome della malattia deriva da una sclerosi (sono presenti cicatrici) multipla (in molte zone).

I sintomi

Poiché a seconda della zona colpita i sintomi della sclerosi multipla sono diversi, è difficile indicare un decorso di massima: è una malattia non prevedibile, diversa da un soggetto all’altro ed anche per lo stesso paziente i sintomi possono cambiare da un attacco all’altro.

I sintomi elencati di seguito non si manifestano mai tutti, ma possono comparire e sparire a seconda della zona colpita.

L’esordio è in genere immediato, nel giro di minuti o poche ore, tuttavia in una minoranza di casi la comparsa si protrae fino a sei mesi.

I primi sintomi della sclerosi multipla spesso sono:

  • la visione offuscata o doppia,
  • la distorsione del colore rosso-verde,
  • cecità da un occhio solo,
  • debolezza muscolare di uno o più arti,
  • difficoltà di coordinazione e di equilibrio.

Questi sintomi possono essere così gravi da impedire di camminare o addirittura di stare normalmente in piedi, nei casi più gravi la sclerosi multipla può causare la paralisi parziale o totale. Sono comuni anche la spasticità (l’aumento involontario del tono muscolare che causa rigidità e spasmi) e l’affaticamento. L’affaticamento può essere scatenato dallo sforzo e può migliorare con il riposo, oppure può assumere le sembianze di una stanchezza costante e persistente.

La maggior parte delle persone affette da sclerosi multipla presenta anche parestesie, ovvero manifestazioni sensoriali transitorie e anomale, come l’intorpidimento, sensazione di punture di spillo o formicolii; di rado alcune persone possono anche provare dolore. A volte si verifica una perdita di sensibilità. Altri sintomi lamentati di frequente sono: disturbi del linguaggio, tremori e vertigini. In alcuni casi, le persone affette da sclerosi multipla possono anche perdere i capelli.

Circa la metà dei malati presenta deficit cognitivi come difficoltà di concentrazione, di attenzione, di memoria e mancanza di giudizio, ma questi sintomi spesso sono di lieve entità e vengono di norma tollerati. I malati potrebbero non essere consapevoli dei loro deficit cognitivi, spesso è un membro della famiglia oppure un amico che nota per primo il problema. Questi problemi di solito sono di lieve entità e raramente si dimostrano invalidanti; le capacità intellettive e linguistiche di solito non vengono compromesse.

Difficoltà cognitive si verificano quando le lesioni si sviluppano in aree del cervello responsabili dell’elaborazione dell’informazione, questi deficit tendono a diventare più evidenti quando l’informazione da elaborare diventa più complessa. Anche la fatica può andarsi a sommare alle difficoltà di elaborazione.

I ricercatori non hanno ancora scoperto se le alterazioni cognitive causate dalla sclerosi multipla rispecchiano problemi nell’acquisizione o nel recupero delle informazioni, oppure una combinazione di entrambi questi fattori.

I problemi legati alla memoria possono essere invece diversi a seconda del quadro clinico del paziente (malattia recidivante, in remissione, al primo stadio, progressiva, …), ma non sembra esserci nessuna correlazione diretta tra la durata della malattia e la gravità delle disfunzioni cognitive.

La depressione, che non è collegata ai problemi cognitivi, è un’altra caratteristica frequente della sclerosi multipla, inoltre circa il 10 per cento dei pazienti soffre di disturbi psicotici più gravi, come sindrome maniaco-depressiva e paranoia.

Il 5 per cento può essere soggetto a episodi di euforia e disperazione immotivate (cioè non collegate allo stato emotivo reale del paziente), globalmente noti come incontinenza emotiva. Si pensa che questa sindrome sia dovuta alla demielinizzazione del tronco encefalico, l’area del cervello che controlla le espressioni facciali e le emozioni: di solito si registra solo nei casi più gravi.

Con il progredire della malattia, le disfunzioni sessuali potrebbero diventare un problema ed è anche possibile che si perda il controllo degli intestini e della vescica.

Nel 60 per cento circa dei malati di sclerosi multipla il caldo, sia esso ambientale o dovuto all’esercizio fisico, può causare il peggioramento temporaneo di molti sintomi della malattia: in questo caso eliminando la causa del caldo si elimina anche il problema. Alcuni pazienti più sensibili alle temperature alte trovano sollievo temporaneo ai loro sintomi facendo un bagno freddo e, per lo stesso motivo, il nuoto spesso rappresenta una buona opportunità di esercizio fisico per le persone affette da sclerosi multipla.

I sintomi intermittenti della sclerosi multipla possono influenzare l’intero nucleo famigliare, perché i malati possono perdere la capacità di lavorare e nel frattempo trovarsi ad affrontare spese mediche ingenti e spese aggiuntive per l’assistenza in casa e le modifiche all’abitazione e ai veicoli. L’esaurimento emotivo del malato e della famiglia è incalcolabile, i gruppi di aiuto e il la terapia psicologica possono aiutare i malati, le loro famiglie e gli amici a trovare modi efficaci per affrontare i molti problemi che la malattia può causare.

Ricordiamo infine il segno di Lhermitte, costituito da una sensazione di scossa elettrica che percorre la colonna vertebrale e gli arti inferiori in seguito a flessione del collo.

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Symptoms_of_multiple_sclerosis.png

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Symptoms_of_multiple_sclerosis.png

Ricapitolando i sintomi della sclerosi multipla possono essere:

  • Debolezza muscolare
  • Spasticità
  • Menomazione nella percezione del dolore, della temperatura e nel senso del tatto
  • Dolore (da lieve a grave)
  • Atassia (perdita della coordinazione muscolare)
  • Tremiti
  • Disturbi della parola
  • Disturbi della visione
  • Vertigini
  • Disfunzioni vescicali
  • Disfunzioni intestinali
  • Disfunzioni sessuali
  • Depressione
  • Euforia
  • Alterazioni cognitive
  • Affaticamento

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Salvatore

    Salve dottore, l’anno scorso mio padre è caduto e sbattendo la testa al pronto soccorso hanno deciso di fare una TAC e poi una RM.
    Da qui è stato diagnosticato un TIA (sempre in forte dubbio).
    Dopo un anno e mezzo, da pochi giorni mio padre sta avendo oltre al mal di cervicale e schiena, dei formicoli sia al braccio sinistro che alla gamba sinistra e anche un pò al labbro e praticamente senza aiuto non riesce a camminare e non riesce neanche ad orientare bene la mano sinistra.
    Siamo subito corsi al pronto soccorso dove hanno fatto una TAC e hanno detto che non c’era nulla di nuovo, e che quindi quei formicolii sarebbero potuti essere per il fatto del mal di schiena e del mal di cervicale.
    Sono due giorni e ancora ha gli stessi problemi.
    Voi cosa ne pensate? secondo me la schiena e la cervicale non hanno niente a che fare.

    la ringrazio in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non me la sento di esprimere giudizi su questo caso.

  2. Anonimo

    Sig. Cimurro è da giorni che ho dei tremoliii alle mani e il mio indice va a scatti da solo…ed inoltre avverto stanchezza che va e viene…da cosa dipende? io ho 27 anni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere semplice stress, ma il medico visitandola potrà essere più preciso.

  3. rosario michele

    Salve dottore,Cimurro dal mese di marzo ho accusato dolori lombari ho fatto una lombo sacrale spazio intersomatico L4-L5, osteofitosi somatomarginale a carico dei somi di L3-L2 scogliosi lombare destro – conversa Artrosi interapofisaria di L5-S1 ho anche fatto TAC TORACEsenza contrasto.dopo la terapia di punture ho iniziato ad accusare forti dolori al al tutto il busto che mi impedivano cualsiasi movimento il mio medico di famiglia mi ha prescritto applicazioni e ginnastica leggera ho migliorato molto ma i dolori persistono
    ,leggendo l’articolo rispecchia esattamente il mio stato anche con leggeri disturbi della vista cosa mi consiglia grazie Rosario Michele

    1. Anonimo

      Caro dottore buona sera.
      Da un po di anni che ho debolezza muscolare con tensione.Mi accorgevo che facevo fatica a salire le scale o per es mantenere alte le braccia, provavo tensione.
      Passano gli anni questo problema si fa sempre piu forte.Se sto sdraiata sul letto peggio, le gambe le sento pesantissime e faccio fatica perche il dolore mi irrigidisce i movimenti.Anche stando stesa sul letto sento le gambe in tensioni e attrito e dolore , ai piedi, sotto al tallone.
      Stamani sono andata dal dottore, perche la situazione si e complicata nel non appoggiare il piede per terra, stanca di questi dolori, mi sono rivolta al medico di famiglia.Mi ha prescritto gli esami di routine e reuma-test.Lei cosa pensa che possa essere? Compiro 39 anni tra 5 mesi

    2. Anonimo

      Grazie…dottore.
      Leggendo l articolo ho potuto forse veeificare i miei dubbi, la fibromialgia molte volte e la carenza di serotonina.Credo che partirei da qui, , effettivamente mi ha fatto notare un elemento importante.Quattro anni fa ho avuto problemi depressivi con attaxco di panico, e mi sentivo depressa, con affaticamento fisico e mentale, molto simili con i sintomi che le ho riportato
      al primo commento ieri, senza per fortuna avere attacchi di panico, sono stata seguita da un psichiatra che fortunatamente guarita da un attacco di panico depressivo cronico..
      Credo che sia una forma depressiva.Comunque le vorrei chiedere se questi esami consigliatami possano vedere segni di fibromalgia, e se cosi’ fosse e’curabile e se ci sono centri specializzati in puglia.Desidero una gravidanza e il ginecologo mi aveva prescritto gli esami per la tiroide al 3 giorno dal ciclo, perche dopo una gravidanza biochimica ho da 6 mesi il ciclo irregolare, pare che sia un problema ormonale.
      Aspettero il ciclo per poter fare questo esame.
      Vorrei chiederle se il ciclo irregolare puo portare ai dolori muscolari, e se cio fosse la fibromialgia, questa sindrome puo ostacolare il concepimento?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La diagnosi di fibromialgia è tutto fuorché banale e non esistono purtroppo esami del sangue specifici, quelli prescritti serviranno però per escludere eventualmente altre patologie.
      2. Purtroppo la f. non è curabile, ci si deve convivere, ma per ora non saltiamo a conclusioni.
      3. Il ciclo irregolare non causa dolori (ma una depressione sì).
      4. La f. non ostacola il concepimento.

  4. Anonimo

    Gli esami li ho ritirati, l unico esame fuori range e’ il VES:
    VES 30 0-15

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È positivo che i valori reumatici siano negativi, ma purtroppo non aiuta per la diagnosi.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il medico batterà altre strade, magari suggerendole una visita reumatologica.

    3. Anonimo

      Quindi anche se l esito dei reuma…. sono nella norma, il VES un po alto ritiene comunque rivolgermi al reumatologo?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se i problemi persistono sicuramente bisogna continuare nella ricerca, il medico di base valuterà come.

    5. Anonimo

      Lei esclude, secondo le sue competenze, escludere la sclerosi multipla?

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere sì, si può escludere; il medico la ipotizza?

    7. Anonimo

      Dal medico sono andata, ma il venerdi pomeriggio e tutto il fine settimana non riceve.
      Ma nell attesa mi sono rivolta a lei.
      Io vorrei un medico specialista che possa indagare e incrementare esami e verificare il motivo per la quale ilVES e un po alterato.
      Come lei ben sa ci sono patologie che possono essere nascoste o addirittura sottovalutate.
      I dolori muscolari ci sono….e vorrei andare sino in fondo.
      Lei mi puo consigliare a chi medico si occupa di queste problematiche? Io avrei pensato a un reumatologo, ortopedico o ematologo

  5. manuela

    Buon pomeriggio, nel 2009 ho avuto un ricovero, ho chiamato io stessa l, ambulanza, mi ero sentita come un crollo alla, interno, avevo mal di testa forte sulla fronte e tempie, mentre stiravo sentii un caldo assurdo ma pensai fosse dovuto al ferro da stiro, avevo la schiena dal bacino al collo tutto in formicolio, mi veniva nausea ma tanta .. poi sono andata in bagno per vomitare e mentre mi l’avevo il viso con l, acqua fredda notai che la parte bianca dell, occhio era completamente rossa non arrossata avevo grummi di sangue, sentivo sapore di sangue persino in gola.. il braccio destro andava da solo si contorceva verso il mio petto e con il sinistro cercavo di metterlo giù ma era rigido.. quando è arrivata l, ambulanza a prendermi loro parlavano tra loro di arrivo di ictus o ischemia, invece alla, ospedale mi è stata fatta una risonanza magnetica solo 7 giorni dopo perché l, apparecchio non era funzionante … e mi hanno dimesso con cefalea tensiva e varie protusioni discali… hanno cercato in quella tac infezioni mieliniche, poiché nel foglio vi è scritto assenza di infezioni mieliniche… secondo me hanno fatto troppo tardi la tac, l, anno scorso svenivo dai mal di testa non riuscivo a stare neanche in piedi … con una visita oculistica ho scoperto che vedo quasi nulla al, occhio sinistro … e portando gli occhiali i mal di testa è migliorato … ma da poco ho fatto un banale elettrocardiogramma per iscrivermi in palestra e mi ha detto il cardiologo che ho molte exstrassistole… boooo poi in un centro dove fanno risonanze ne ho fatta una per il dolore

  6. manuela

    In questo centro scrivono della presenza di modesta impronta tra i dischi ma non possono determinare cioè non sembra un ernia discale, la mia dottoressa ogni volta che legge i miei referti prende tutto un po sotto gamba in senso buono ovviamente, però io delle volte mi preoccupo penso che ho 33 anni e due bellissimi bambini starò davvero ignorando un provarle problema? Mah … tempo fa quando mi svegliavo la notte per i dolori alle braccia e mano in particolare quella destra un ortopedico mi diagnostico e operò per sindrome del tunnel carpale. ?. Io non ho mai fatto elettromiografia eppure dopo operata i dolori non sono scomparsi anzi mi sono uscite delle noccioline tipo palline che fanno tanto dolore… non ho voglia di fare visite mi sembra di cercare cose che non esistono ma non vorrei nemmeno essermene fregata e trovarmi poi troppo con l, acqua alla gola… ora è da un anno che per non sentire fastidi tipo mal di testa capogiri nausea …prendo actigrip due al giorno … non vorrei fare idiozie ma forse la sto già facendo… scusi per questa lunga spiegazione, magari un giudizio suo un parere potrebbe essere molto utile. Grazie

  7. manuela

    Mi sono poi chiesta se questa impronta o macchia potesse essere una placca… è che risonanze fatte in tempi diversi e in posti diversi e quando nel2006 è sStata trovata questa macchia io mica l’ho detto durante il ricovero nel 2009 e neanche a chi mi ha operato la mano nel 2007… perché in ospedale o ovunque ti controllano solo ciò che sei andato a fare tipo se ho uniimpegnativa per risonanza danno il referto e ciao se pure c, è un, anomalia te ne devi andare dal tuo medico che valuterà se fare altri esami ecco loro devono farti una tak e una tak ti fanno se poi che cosa sotto uno si deve vedere tutto da se … molti come me vanno solo se stanno male ma male

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È da un anno che assume tutti i giorni Actigrip?

      Per rispondere alla sua domanda non mi sembra che sia stato trascurato nulla (a parte il dolore al polso, che invece va verificato per la comparsa di quelle “palline”), ma se volesse togliersi ogni dubbio potrebbe rivolgersi ad un neurologo con l’intero dossier accumulato negli anni.

  8. zizzi

    Salve dottore, allora premettendo che sono obesa…ed ho 24 anni volevo chiederle qualche volta di lombalgia, in realtà mi accorgo che capita se dormo tutta la notte a pancia in giù…. inoltre dopo un episodio di cistite curata con l antibiotico adesso sento quando la vescica è tanto tanto piena come un bruciore nella zona uretrale che passa quando svuoto la vescica ( l’antibiotico mi ha causato una candida però che devo iniziare a curare)… ho letto che la sclerosi può portare dolori intimi e lombalgie secondo lei mi devo preoccupare e approfondire?

    1. Teo

      Si perché io sono miope e astigmatico e da un po di settimani quasi mesi vedevo un po sdoppiato sia senza e con occhiali cosi sono andato dal mio ottico di fiducia che mi ha controllato la vista e ha visto che il mio astigmatismo é aumento di 50 a tutte e 2 gli occhi..quindi questa visione doppia é colpa del mio aumento di astigmatismo?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      È possibile, ma le raccomando a prescindere una visita oculistica per verificare.

  9. Rosaria

    Buon giorno dott faccio tutti gli anni una risonanza con contrasto per il controllo di un neurinoma bloccato 7 anni fa con la stereotastica e venuto fuori che ho delle cicatrici nella materia bianca alcune frontale e altre sottocorticale a sinistra . Può essere sclerosi multipla ?

  10. ambra

    …salve dottore le vorrei chiedere un parere??premetto che sono ipocondriaca ho 26anni…ma da circa 1mese sento dolori al corpo formicolio e sono sempre stanca e a volte sembra che faccio fatica a stare in piedi….tutti mi dicono che sono pazza che è solo ansia amici medici medico di base insomma tutti…io ho paura per la sclerosi…ma questi sintomi potrebbero essere ho sono io ke mi fisso…..la prego di rispondere non ce la faccio più a vivere cosi

  11. Lia

    Salve dottore , è da qualche giorno che la sera ,quando vado a dormire, ho diversi scatti involontari delle braccia e delle gambe.
    prima che si presentassero avevo invece una sensazione di spilli e pulsazioni dei muscoli solo alle gambe e raramente un leggero prurito…durante il giorno non sento nessun fastidio… sono una persona molto ansiosa e devo ammettere che dal primo giorno in cui si sono presentati ci bado sempre più e ho l’angoscia di andare a dormire. Di cosa potrebbe trattarsi?
    Grazie per la sua attenzione.
    Saluti

    1. Lia

      Grazie della risposta Dottore.Avendo soltanto questi sintomi quindi posso escludere che si tratti di SM? questo pensiero iniziava a preoccuparmi.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta ovviamente anche il parere del medico, ma a mio avviso può davvero stare tranquillo.

  12. umberto

    …salve dottore ho fatto una rmv per paura di avere la sclerosi multipla…invece dicono sia tutto ok…solo la risposta da una voce c’ è scritto cosi…:non evidenti alterazioni dell intensità di segnale dei tessuti dell’encefalo si segnala tuttavia stria di iperintensità in flair della sostanza bianca occipitale sinistro,di pertinenza vascolare da valutare a distanza di tempo…cosa vuol dire devo temere per sla o sm????la prego di rispondere…..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma sono referti che non mi sento in grado di valutare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma come le ho detto non ho le competenze per farlo.

  13. mario

    salve dottore ho fatto rmv, dopo il risultato mi hanno detto di stare tranquillo…ma io ho paura per la sm….o la sla….perche si segnala un stria di iperintensità della sostanza bianca cosa vuol dire???però chi mi ha dato la risposta mi avrebbe detto c’era il rischio giusto???invece..mi hanno detto di stare tranquillo…lei cosa farebbe???
    ho 25 anni…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve curare l’ansia, si sta rovinando la vita per la paura.

  14. valeria

    Salve dottote sono una ragazza di 22 anni e premetto che sono molto ansiosa e ipocondriaca. Due mesi fa ho cominciato a stare male, sentivo gli arti stanchi e una sensazione di pesantezza alle spalle..ho cominciato a spaventarmi molto perché i sintomi proseguivano anche il giorno dopo e il giorno dopo ancora, poi ho pensato che fosse colpa del cambio di stagione e del mio lavoro faticoso. Il mio medico di base mi diede una settimana di malattia con cura a base di restabil e asopranzol senza alcun beneficio. Cominciarono gli attacchi di panico e l’ansia sfrenata, decisi di rivolgermi ad uno psicoterapeuta e mi affidai ai fiori di bach; dopo alcune sedute riuscii a gestire l’ansia però continuo a sentirmi tesa. Avverto in tutto l’arco della giornata tremori interni e formicolii, mi sembra di avere gli arti destri intorpiditi, mi fischiano le orecchie a volte ho mal di testa e mi fa male a girare gli occhi. Guardando in internet poi mi sono spaventata ancora di più perché mettendo i sintomi nel motore di ricerca sono comparsi articoli di sclerosi multipla. Secondo lei devo fare una visita neurologica o è solo ansia somatizzata?
    La ringrazio in anticipo della Sua risposta!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La mia impressione, che NON è una diagnosi, è che sia ansia.

  15. Fabio

    Salve Dr. Cimurro sono Fabio di Crotone ho 28 anni e volevo solo togliermi dei grossi dubbi che mi stanno perseguitando… Allora nel Novembre del 2010 dopo una partita a calcetto ho iniziato a sentire una gran fonte di calore nella gamba destra e, il giorno dopo, gamba destra e addome erano privi di sensibilità (mi pizzicavo mi graffiavo e non sentivo assolutamente niente e successivamente trovavo difficoltà a camminare) e avevo tremore alla mano destra e problemi alla vescica, così mi sono ricoverato a Cosenza dove con una risonanza mi hanno diagniosticato l’encefalo mielite acuta e mi hanno curato col Cortisone… Tornato a Crotone ho continuato a fare la mia vita continuando però ad avvertire caldo nella gamba destra (non ho mai smesso di avvertirlo) anche se più leggero e ho continuato con lo sport. A Novembre del 2012 mi è comparso un altro sintomo in quanto ho visto doppio per 4 giorni e ho deciso di ricontrollarmi qua a Crotone dove il mio neurologo mi ha fatto fare un’altra risonanza a Cosenza (ho scelto io di farla li per problemi di claustrofobia) ma non riusciva a vedere le immagini dei risultati così si è basato solo sui risultati scritti su carta e mi ha diagnosticato la sclerosi multipla prescrivendomi come cura l’interferone Extavia Beta… Ora gli unici fastidi sono leggero caldo alla gamba destra e un po di tremore alla mano destra non nego a volte facile stanchezza… Volevo un suo parere per farmi esser certo di avere la sclerosi multipla perchè quando ho fatto le analisi del sangue e degli anticorpi sono risultati buoni e il medico delle analisi mi ha detto che invece se ho la sclerosi multipla non dovrebbero risultarmi tali e mi ha messo un po di dubbi dicendomi anche di farmi controllare in qualche centro a nord Italia che sono i migliori. Mi dica lei grazie di cuore in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

  16. aurora

    Salve dott. sono Aurora e ho 20 anni….ho avuto a settembre scorso quindi a 19 anni i primi e particolarissimi sintomi (cosi visti da me all’inizio) tremore al pollice destro per poi interessare tutta la mano,difficoltà a parlare (come se mi mangiassi le ultime lettere) e poi dopo il primo ricovero quindi tante visite e le 3 punture lombari e il ciclo cortisone ne ho avuti altri come vertigini e pesantezza della gamba dx con conseguente trascinamento della gamba….dopo pochi gg sono rientrati tutti i problemi fino a maggio dove ho avuto un episodio di neurite ottica….i medici non hanno saputo darmi una diagnosi perché tutte le analisi (puntura lombare compresa) sono nella norma…ok é vero ho queste 3 placche nel cervello ma si sono fermate a 3 (grazie a dio) e quindi non hanno saputo mai dirmi con esattezza di cosa si trattasse….pensavano fosse il mio un caso di Parkinson giovanile ma invece mi hanno riferito 6 gg fa che si tratta di sclerosi multipla basandosi appunto solo sui miei sintomi e sulla 2 ricaduta….dopo 2 gg ovvero venerdi ho iniziato il copaxone…..a parte la mia fobia degli aghi e la difficoltà nel somministrarmelo (logicamente non riesco ancora e me lo somminostrano i genitori o gli amici) sono molto perplessa e impaurita e continuo a farmi delle domande: e se il mio caso non fosse sclerosi ma qualcosa di “strano” e diverso e continuassi a bucarmi inutilmente??com’è possibile che abbia una diagnosi con tutte le visite negative a parte la ricaduta?può bastare questo x una diagnosi?se il copaxone fosse inutile (nel mio caso) mi causerebbe altri problemi? …tra le tante cose che mi sono state riferite dal mio neurologo c’e anche questo e ve ne voglio parlare : prima della neurite ottica alla visita di controllo chiesi al medico cosa avessi,cosa avesse scaturito quello nel mio cervello e se in un futuro avessi avuto qualche possibilità di avere la sclerosi multipla…a quelle mie domande mi sentii rispondere “Aurora le probabilità e le statistiche vogliono che io ti dica che tu non avrai MAI la sclerosi multipla perché hai tutto nella norma,niente di preoccupante!” (tutto questo mi fu detto dopo la rmn lombare,studio fisiologico,campo visivo ecc)….ora io mi chiedo come sia possibile che ad aprile mi sentii dire quello e a differenza di un mese ho la diagnosi e una terapia?? Poi….quando mi hanno comunicato la diagnosi l’altro mio neurologo mi dice “il tuo caso é assolutamente particolare,la forma é lieve e tu potresti benissimo non fare nessuna terapia” l’altra domanda che mi viene spontanea : non devo fare la terapia xké non si sa ancora cosa sia esattamente o cosa? Sono davvero esausta e non so a chi rivolgermi per poter avere una risposta alle mie domande…ho solo 20 anni e questa cosa mi ha sballato TUTTO (ho dovuto interrompere gli studi all’estero,non mi sento più sicura nel partire e assolutamente in niente.. per il futuro come tanti credo), ho girato 3 ospedali PESCHIERA DEL GARDA,FIDENZA e VERONA e da tutte le parti stessa cosa : “dai sintomi possiamo definire il tuo problema SCLEROSI MULTIPLA” ma poi quando prendono in mano i miei referti cade tutto e siamo al solito punto….voi mi potete dare qualche consiglio?inoltre due gg fà (quindi dopo l’inizio della terapia con copaxone) ho avuto un lieve formicolio durato meno di 3 minuti come se avessi una formica che mi camminava sulla gamba dx e sx poi niente finché oggi mi si é ripresentato la sensazione della formica che “camminava” dalle dita fino alla pianta del piede sx ma il tutto é durato neanche 1 minuto e poi ho avuto continui pizzicotti in tutto il corpo e li ho tutt’ora…questo é normale???premetto che a settembre quando ho avuto l’esordio ho passato un periodo delicatissimo e molto particolare dovute a continue minacce di morte quindi tanto,tantissimo stress (cose impensabili per una ragazza di 19 anni che si trovava sola,senza nessun appoggio all’estero)…può essere che abbia avuto uno shock cosi pesante da causarmi tutto questo o se ho avuto la diagnosi non c’è più niente da sperare?sono sempre stata benissimo,non ho mai avuto nessun problema ma assolutamente nessuno e per questo motivo tutti (io compresa) fanno\faccio fatica a credere alla diagnosi…la prego mi dica qualcosa!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo shock subito è stato riferito ai medici?
      Ha avuto un supporto psicologico per questo?

    2. Anonimo

      No non ne ho parlato con il neurologo,ho riferito di aver passato un momento molto stressante ma niente di più perché faccio molta fatica a parlare di quello che ho passato e quindi non ho avuto neanche il supporto psicologico….solo una mia cara amica sa ma nessun altro!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritengo che sia necessario parlarne all’attuale specialista, potrebbe decidere di provare un approccio diverso (psichiatra) e non escludo che in questo modo i sintomi potrebbero regredire.

  17. claudia

    Salve
    Ho 22 anni sono in un periodo di stress per problemi e tensioni vari.
    Da qualche giorno sento come un fastidio alla parte destra del corpo. Questo accade quando sono a riposo (quando sono seduta o prima di addormentarmi). Non ho dolore ma solo una sensazione di intorpidomento, di fastidio a gamba e braccio destro. Ogni tanto ho qualche scatto quando sono concentrata. Per il resto quando cammino o sono in piedi mi sembra tutto normale. Ma questo fastidio esclusivamente alla parte destra del corpo mi preoccupa. Può essere dato solo dallo stress / ansia o dovrei fare altri controlli?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora viene da pensare all’ansia, anche se ovviamente l’ultima parola spetta al suo medico.

  18. Biagio

    Salve dottore è da dieci giorni che ho un continuo formicolio alle dita dei piedi, il formicolio si presenta a tratti nella parte sinistra del corpo, avverto anche stanchezza ai polpacci senza aver fatto attività fisica.
    Cosa può essere ??? che consigli può darmi????

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere il primo caldo, con un po’ di ansia, senta comunque anche il parere del medico.

    2. Anonimo

      lei pensa che possono essere dei sintomi da associare alla sclerosi multipla? Il mio dottore mi ha dato delle compresse Neuromet, mi può dare un suo parere a riguardo?

  19. mikela

    Salve dottore, ho 23 anni e sono un paio di mesi , im pratica da quando è morto mio nonno la mia vita è un inferno! Sono andata più di tre volte in ospedale credendo ke mi stesse venendo un infarto ma mi hanno detto ke è solp ansia.ma persiste la pesantezza nel braccio sinistro e ho smp la nausea e non sopporto il caldo mi agita e mi fa venire l ansia ! Lei crede ke sia solo ansia ? E ke tt questo è un susseguirsi di stress?

    1. mikela

      Quindi è inutile che mi preoccupo cosi tanto? L ansia porta anche a giramenti di testa ,sudorazione e stanchezza fisica? Oltre all ansia ho ripetuti attacchi di panico! Lei cosa mi consiglia ? La ringrazio x la disponibilita

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dovrebbe trattare questa forma ansiosa con tecniche di rilassamento e/o farmaci e/o supporto psicologico.

  20. Mery

    Salve dottore, vorrei chiedere per diagnosi sclerosi multipla quali indagini fare? Lo specialista e` il neurologo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, il primo passo è rivolgersi ad un neurologo.

  21. Teo

    Buona sera dottore, le scrivo in merito a dei dubbi che mi sono venuti recentemente. È da cura un mese che mi sono accorto di avere una piccola area della coscia sinistra insensibile al freddo( fatto prove con il ghiaccio)L’area circoscritta è della grandezza di circa un pollice e da tre settimane a questa parte non sembra essersi estesa; inoltre è da più o meno quattro giorni che avverto uno strano formicolio al piede sinistro che scompare quando muovo il piede o quando cammino. Ora premetto di essere un tipo abbastanza ansioso, ma si sente di poter escludere un principio di sm ? Aggiungo che non ho manifestato nessun altro sintomo diciamo “concreto” ma la mia suggestionabilità potrebbe fare scherzi.

  22. Anonimo

    Salve dottore è da quasi un mese che avverto un formicolio alle punte delle dita dei piedi e alla parte sinistra del corpo sotto il torace, cosa pensa a riguardo? mi può dare dei consigli?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere dovuto allo stress, ma se è già un mese che ne soffre va comunque segnalato al medico.

  23. carlo

    Dottore ma è possibile diagnosticare o vedere in parte la sclerosi da uma rm cervicalr e/o lombare? Se no, che esami bisogna fare? Ho 25 anni e da circa 4 mesi soffro di stanchezza alle gambe e dolori…Esami del sangue ok, ho solo delle protusioni sia a livello lombare e anche cervicale…e possibile che possa avere la sclerosi???

    1. carlo

      Dottore mi scusi, può darmi una breve risposta perché io non ci capiaco nulla, anche per il fatto che mi fanno male le gambe soprattutto i quadricibiti.le ripeto eaami del sangue normalissimi, solo la VES alla 2º ora leggermente bassa…posso pensare a qlk di grave? A volte mi sento anke debole e nauseato.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve fidarsi dei medici che la stanno seguendo e scrollarsi di dosso paure ed ansie, sono una causa probabile dei disturbi che accusa.

    3. carlo

      Ma puo essere una causa post operatoria??? A marzo 2013 mi ruppi tibia e perone destro….
      ???????

  24. mary

    Salve dottore! Il mio fidanzato mi ha lasciata x una malattia scoperta all eta di 3 anni….. Gli impedisce di salire le scale, non c’è la fa a fare niente e non sta bene con se stesso perché pensa sia un peso per gli altri. Non mi ha detto di cosa si tratta ma vorrei sostenerlo. Di cosa si tratta?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma temo sia impossibile capirlo, sono troppe le possibilità.

  25. adele

    buon giorno dottore! Sono una donna di 59 anni. L’anno scorso ho avuto un episodio di oscillopsia e di conseguenza ho effettuato una risonanza magnetica con contrasto che ha evidenziato delle zone di demielinizzazione. Su consiglio del radiologo ho effettuato anche una visita orl – negativa, e una visita neurologica che ha escluso la sclerosi multipla indicando come causa della demielinizzazione i frequenti episodi di cefalea. Mi sono tranquillizzata, non ho piu’ pensato alla malattia ma purtroppo sono affetta da dolori vari soprattutto cervicale e da un lungo periodo dolori al tallone sinistro all’inizio camminando e ultimamente anche da ferma. Non sono costanti nel senso che facendo lo stesso percorso un giorno sono quasi impercettibili e il giono dopo insopportabili. Ho inoltre dolori alla cervicale alle braccia alle anche insomma un po’ dappertutto. Al momento mi trovo all’estero fa molto caldo e questo mi sembra che peggiori la situazione. Lei pensa che dovrei approfondire il discorso della sclerosi multipla o potrebbe anche trattarsi di fibromialgia? Da ragazza ho avuto il reumatismo articolare acuto e soffro di ipotiroidismo ma le ultime analisi erano ok. La cosa che mi tormenta di piu’ e’ questo dolore al tallone poiche’ mi impedisce di fare anche una semplice passeggiata senza rientrare sofferente. la rimgrazio se riuscira’ a farmi un po’ di chiarezza visto che il mio medico sottovaluta tutto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dato il precedente sentirei un reumatologo, ma potrebbe essere semplicemente cervicale ed il dolore al tallone qualcosa di completamente indipendente dal resto.

    2. adele

      Lei pensa quindi che e’ inutile indagare sulla SM come da responso del neurologo? Io credo che non si tratti di dolori reumatici poiche’ avendoli avuti per tanti anni riguardavano le articolazioni che si gonfiavano ed erano di natura diversa. Potrebbe trattarsi di una forma di fibromialgia visto che di dolori piu’ o meno intensi ho sempre sofferto da quando ero giovane? Ovviamente lei non puo’ darmi una risposta….. le chiedo un consiglio in quanto non so in che direzione muovermi. Grazie per la cortese risposta.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non salterei subito a queste conclusioni (relative a malattie croniche ed invalidanti) e mi fiderei dell’esclusione della SM da parte del neurologo.

    4. Adele

      Lei ha ragione io mi sono fidata del responso del neurologo fatto alcuni mesi fa. Il problema sono questi dolori, soprattutto il tallone, con gli antiinfiammmatori ho dei benefici ma preferisco non abusarne. Lei puo’ darmi un consiglio per sostituire un farmaco antiinfiammatorio con una cura naturale che abbia un po’ di efficacia? Ho provato l’arnica che per la cervicale e’ ok ma per il problema al piede non ha funzionato. La ringrazio e la saluto.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Posso limitarmi a consigliarle impacchi di ghiaccio, ma non posso purtroppo suggerire alcun rimedio (anche se naturale).

  26. Alex

    Salve dottore mi chiama Alex sono un ragazzo di 21 anni,da qualche giorno noto formicolii a piedi e mani,se sto fermo il mio corpo inizia ad oscillare e mi sembra di barcollare.A volte per stare in equilibrio mi si contrae il muscolo del ginocchio.Mi da noia l occhio sinistro.
    Sono un tipo molto ansioso e in passato ho sofferto anche di depressione.
    Nel 2010 sono stato ricoverato all’ospedale pediatrico mayer di Firenze perchè vedevo offuscato da un occhio,avevo problemi a parlare se dicevo casa usciva asac,e la parte destra del corpo mi si era addormentata. Mi hanno fatto risonanza magnetica,tac e rx alla testa ma non hanno trovato nulla.
    Dottore ho molta paura di avere la sclerosi secondo lei da cosa sono causati questi disturbi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La mia impressione è che sia ansia; il medico cosa ne pensa?

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.