Sanguinamento rettale e nelle feci: cause principali e rimedi

Ultimo Aggiornamento: 1542 giorni

Introduzione

La proctorragia (sanguinamento rettale) è la perdita di alcune gocce di sangue di color rosso vivo dal retto (ano): il paziente si accorge del sangue sulle feci, sulla carta igienica o nel WC. In questo articolo parleremo soltanto delle perdite di sangue di color rosso vivo, che si verificano sporadicamente.

La perdita continua di grandi quantità di sangue dal retto, con feci di colore nero pece o rosso scuro, può essere causata da altri disturbi, che non descriveremo in questa sede. Andate immediatamente dal medico se soffrite di questo secondo disturbo, molto più grave rispetto al primo.

Le cause del sanguinamento lieve di color rosso vivo possono essere diverse, quindi è molto importante andare dal medico per ottenere una diagnosi precoce. Il sanguinamento rettale, sia lieve sia grave, può essere sintomo di un tumore al colon, che può essere curato con successo se viene diagnosticato precocemente.

Diagnosi

Il medico ispezionerà la zona anale, alla ricerca di ragadi o emorroidi esterne; poi esplorerà l’ano con un dito, coperto da un guanto e lubrificato, alla ricerca di eventuali anomalie nella zona inferiore del retto e nell’ano.

Se necessario, verrà suggerita una colonscopia, cioè un esame in cui viene inserito nell’ano un tubicino (colonscopio) flessibile, grande quanto un dito e con una fonte di luce all’estremità. Il colonscopio serve per esaminare dall’interno il colon. Durante la colonscopia il paziente è sedato, quindi rimane più tranquillo e avverte meno fastidio o dolore.

In alternativa, per diagnosticare le cause del sanguinamento, il medico può consigliarvi la sigmoidoscopia, esame in cui si visualizza la parte inferiore del colon con un tubicino flessibile e più corto, con una telecamera all’estremità. Per esaminare soltanto la parte inferiore del retto e il canale anale, può essere usato l’anoscopio, un tubicino corto (6, 8 cm), utile in particolar modo se il medico sospetta la presenza di emorroidi, ragade anale o di un tumore all’ano.

Prevenzione

Le misure di prevenzione da adottare dipendono dalla causa del sanguinamento. Vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico che vi indicherà i provvedimenti specifici da prendere.

Emorroidi

Le emorroidi sono vasi sanguigni che si trovano nell’ano e nel retto: si gonfiano e si congestionano a causa della pressione esercitata su di esse, più o meno come avviene per le vene varicose delle gambe. Le emorroidi possono essere interne (all’interno dell’ano) o esterne (sulla pelle dell’esterno dell’ano).

Le emorroidi sono la causa più frequente del sanguinamento rettale e, di norma, non provocano alcun dolore. Il sanguinamento dovuto alle emorroidi di solito avviene durante l’evacuazione, oppure macchia la carta igienica. Finora non si è riusciti a isolare la causa esatta del sanguinamento delle emorroidi: spesso la patologia sembra essere connessa alla stitichezza, alla diarrea, al rimanere seduti o in piedi troppo a lungo, all’obesità, al sollevamento di pesi e alla gravidanza. I sintomi delle emorroidi possono essere ereditari e, di solito, tendono a comparire con maggior frequenza tra gli anziani. Fortunatamente questo disturbo molto comune non è un fattore di rischio per il tumore e non è in alcun modo connesso al tumore.

Terapia delle emorroidi

La terapia medica delle emorroidi comprende la cura della stitichezza a monte e l’applicazione di creme o supposte a base di idrocortisone. Se la terapia non ha successo, esistono diversi modi per far rimpicciolire o eliminare completamente le emorroidi interne. I diversi metodi hanno differenti probabilità di successo, presentano rischi diversi e hanno diversi tempi di guarigione: il vostro medico ve li illustrerà in dettaglio.

La legatura elastica è l’intervento più comune, eseguito in day hospital. Viene posizionato un elastico alla base dell’emorroide interna: stringendolo, l’emorroide non riceve più sangue, quindi, in pochi giorni, si rimpicciolisce e cade, insieme all’elastico, durante l’evacuazione. Tra le possibili complicazioni si possono avere:

  • dolore,
  • sanguinamento,
  • infezioni.

Prima delle dimissioni, il medico vi prescriverà vari farmaci, ad esempio un antidolorifico e un lassativo ammorbidente. Chiamate immediatamente il medico se avvertite un dolore forte, se avete la febbre o sanguinate molto dall’ano.

La coagulazione laser o a infrarossi e la scleroterapia (iniezione di farmaci direttamente nelle emorroidi) sono altri due interventi ambulatoriali eseguiti però con minor frequenza.

L’intervento chirurgico di rimozione delle emorroidi può essere necessario nei casi più gravi o se i sintomi continuano nonostante la legatura, la coagulazione o la scleroterapia.

Approfondimenti

Ragadi anali

Le ragadi anali sono piccoli tagli della mucosa anale. Sono quasi sempre causate dalla stitichezza e dall’eccessiva durezza delle feci, però possono anche essere provocate dalla diarrea o dall’infiammazione dell’ano.

Oltre al sanguinamento rettale, le ragadi anali possono provocare un forte dolore durante e subito dopo l’evacuazione. Le ragadi anali, nella maggior parte dei casi, possono essere curate efficacemente ricorrendo a semplici rimedi pratici, come gli integratori di fibre, i lassativi ammorbidenti (se la causa è la costipazione). Il medico, inoltre, può prescrivere una pomata per alleviare l’infiammazione.

Se le ragadi non guariscono con la terapia farmacologica, si può ricorrere a terapie per rilassare lo sfintere anale (l’anello muscolare dell’ano) o all’intervento chirurgico.

Proctite

La proctite è l’infiammazione della mucosa rettale.

Può essere causata dalla radioterapia per diversi tipi di tumore, da particolari farmaci, da infezioni o da una forma di malattia infiammatoria intestinale (IBD). Può dare la sensazione di evacuazione incompleta e può farvi andare in bagno con urgenza e frequenza.

Tra gli altri sintomi ricordiamo:

  • il passaggio di muco dal retto,
  • il sanguinamento rettale,
  • il dolore nella zona dell’ano e del retto.

La terapia della proctite varia a seconda della causa: il medico vi indicherà quali sono i provvedimenti migliori da prendere.

Polipi

I polipi sono tumori benigni che si sviluppano sulla parete interna del colon. Per la maggior parte sono asintomatici, però alcuni di quelli che si trovano nella parte bassa del colon e del retto possono causare un sanguinamento lieve. È comunque fondamentale rimuoverli, perché alcuni di essi, se lasciati nel colon, potrebbero trasformarsi in tumori.

Tumore del colon-retto

L’espressione “tumore del colon-retto” si riferisce ai tumori che si sviluppano nell’intestino crasso.

Il tumore del colon-retto può colpire sia gli uomini sia le donne di tutti i gruppi etnici, ed è la seconda causa di mortalità per tumore. Fortunatamente si tratta di un tumore che si sviluppa lentamente, quindi può essere curato se i medici lo diagnosticano precocemente.

La maggior parte dei tumori del colon ha origine dai polipi del colon ed impiega diversi anni per svilupparsi, quindi rimuovere chirurgicamente i polipi del colon fa diminuire il rischio di tumore. Il tumore dell’ano è più raro, ma sempre e comunque curabile se diagnosticato precocemente.

Ulcere rettali

Le ulcere rettali singole sono un disturbo piuttosto raro che può colpire sia gli uomini sia le donne: sono collegate alla costipazione protratta e agli sforzi prolungati durante l’evacuazione.

Una zona del retto, che di norma si presenta come ulcera singola, produce sangue e muco, che vengono evacuati. La terapia comprende l’assunzione di fibre o integratori di fibre, per alleviare la costipazione. Per i pazienti con sintomi gravi o fastidiosi può essere necessario l’intervento chirurgico.

 

Fonte Principale: asge.org (traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno)

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Luca

    Salve oggi mentre urinavo ho visto che la mia pipì era scura, ho pensato fosse sangue, era di un color Marsala. Poi dopo poco sono andato in bagno e le mie feci erano marrone scuro. Possibile che nelle feci e nelle urine ci siano tracce di sangue. Premetto che oggi ho fatto una corsa di 10 km molto sostenuta. Devo recarmi al pronto soccorso per degli accertamenti? Grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi limiterei a segnalarlo al medico domani, ma probabilmente lo sforzo fatto spiega l’accaduto; ovviamente in caso di altri sintomi o per qualsiasi dubbio può anche valutare di sentire la guardia medica oggi.

    2. Anonimo

      Dopo quel l’episodio le urine erano di un giallo chiaro. Nel corso della giornata ho bevuto molta acqua e le urine erano chiare. Mi consiglia di sentire comunque il medico?

  2. katy

    Dottore buongiorno
    Il mio ragazzo età 33 e un pezzo che ha mal di schiena basso …. lui dice che è per il lavoro ….stamattina e andato in bagno a fatto diarrea con tracce di sangue sta prendendo l aspirina x evitare l influenza può essere questa che causa perdite di sangue dal ano?lui e tranquillo io no…che mi dice?grazie

  3. Dr. Cimurro (farmacista)

    L’aspirina può sicuramente facilitare i sanguinamenti, ma se persistesse va valutato con il medico.

    Il mal di schiena è probabilmente indipendente, ma se dura da molto non andrebbe trascurato.

  4. Fabrizio P.

    Salve doc, stamane mi sono accorto dopo esser stato in bagno che la carta igienica era sporca di sangue fresco (color rosso vivo),il mese scorso sono stato ricoverato di melena 3 ulcere già in via di cicatrizzazione. cosa mi consiglia? grazie e buona giornata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che invitarla a segnalare al medico l’accaduto.

  5. Lucia 1

    Buongiorno dott stanotte è stato un continuo andare in bagno le dico già che sono stitica quindi sono stata contenta solo che stamane sono andata ancora però stavolta mi sembrava muco con sangue ed un pò di feci le dico che sono un pò di mesi che prendo antinfiammatorio per un tendine infiammato (può essere causato da quello)grazie x la risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Un’eccessiva frequenza di evacuazione può essere causa di sanguinamenti, quindi non si spaventi e lo verifichi semplicemente con il medico.

  6. Maria

    Buonasera due mesi fa ho fatto una visita proctologica presso un chirurgo all’ospedale della mia città (Rovereto) per delle lievi perdite ematiche anali diagnosi proctite ho fatto un ciclo di 15 giorni con topster supposte 1 al giorno e tuscoroid 2volte al giorno vado dopo un mese al controllo ero migliorata ma non guarita perciò ripeto la stessa terapia la prossima settimana farò un nuovo controllo perché A volte vedo ancora sangue che è color rosato sulla carta e rosso vivo sulle feci sempre in quantità minime io sono un po’ in ansia vorrei chiedere di fare la colon ma poi mi dico che se fosse il caso me la proporrebbe il dottore Non so cosa fare ! E possibile che una proctite sia così lunga a guarire? Mi può dare qualche consiglio per favore? Grazie

  7. Maria

    64 anni ultima colon fatta 3 anni fa la dovrei ripetere fra due anni mi avevano tolto un piccolo polipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La proctite può assolutamente spiegare le perdite di sangue, quindi niente panico; si senta comunque libera di parlare con lo specialista della possibilità di sottoporsi alla colon, ricordandogli il precedente polipo.

  8. Sara

    Buongiorno , ieri sera la mia bambina di 7 anni ha defecato con una punta di sangue color rosso vivo.Le feci erano chiare e dure. Può capitare nei bambini per lo sforzo? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, può capitare anche ai bambini, ma chiaramente raccomando di verificare anche con il pediatra.

  9. Luisa

    Gentile dottore, ho letto su internet che l’hiv causa infiammazioni al colon e io ne sono stata la vittima fino a qualche tempo fa. Il mese scorso mentre andavo di corpo nel pulendo ho notato del sangue, a distanza di un mese, cio é oggi, sempre sulla carta ho notato del sangue ma molto più rispetto alla volta precedente. Premetto che non ho ne dolori, tranne in questa settimana che mi é capitato di avvertire un dolore mentre appunto stavo andando di corpo, ma poi le volte successive sono andata con molta tranquillità. É da una settimana che prendo il decotto di betulla due volte al giorno e in più un integratore alimentare, una specie di capsule che prendo perconcentrarmi a studiare. Ora il mio dubbio é il seguente: il mese scorso stavo con forti dolori all’addome e quindi il sanguinamento é dovuto a questo, il medico mi ha prescritto una cura e si é risolto tutto, non subito, ma con l’andare dei giorni. Oggi ancora avverto questi dolori all’addome ma principalmente nel giorno prima del ciclo mestruale, e di tanto in tanto mi vengono questi dolori ma sono leggeri. Ora il sanguinamento potrebbe essere dovuto alla betulla e questi integratori ? ( li ho acquistati entrambi in erboristeria ) oppure io l’anno scorso ho avuto un rapporto non completo, non ho avuto nessun contatto con il liquido e non protetto. E ho paura di aver preso l’hiv perché a distanza di un anno ho avuto la tonsillite, e appunto il colon irritabile. Ma questo ragazzo prima di me é stato fidanzato per molti anni, quindi ha avuto solo lei principalmente!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      I sintomi descritti NON devono far pensare all’HIV, ma le raccomando di proteggere sempre i rapporti, anche se non completi, anche se con ragazzi apparentemente sani, … perchè un rapporto non protetto è un rapporto a rischio.

      Raccomando di fare il punto con il medico per i sintomi intestinali (colon irritabile?) e per il rapporto avuto.

  10. Francesco

    Buon pomeriggio dottore, le scrivo perchè questa mattina dopo essere andato in bagno mi sono accorto della presenza di sangue di colore rosso vivo, non so se lo ho espulso per via rettale o urinaria, comunque non so se può influire ma da qualche giorno prendo un antistaminico al giorno e ieri sera ho mangiato una barbabietola rossa ( quest’ultimo ve lo comunico perchè ho letto alcuni articoli che correlavano questo accaduto a questo cibo ).

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che la barbabietola può influire.

      Età?
      Stitichezza?
      Bruciore mentre urina?

    2. Anonimo

      18 anni, non soffro di stitichezza e non provo bruciore mentro urino.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Rimarrei vigile nei prossimi giorni, se capitasse ancora o comparissero sintomi anomali lo segnali al medico.

  11. Genipe anni 75

    Dopo una coronarografia con angioplastica (due stent) i cardiologi mi hanno prescritto:
    ore 8 PLAVIX 75 (Clopridogrel),
    ore 13 CARDIOASPIRINA,
    ore 18 LANSOX 15,
    ore 23 TORVAST 40 e TRIATEC 2,5.
    Io mi sento bene, ma mi sto riempiendo di piccoli ematomi, inconveniente chiaramente segnalato neI bugiardinI. Non mi preoccupa il fattore estetico (sempre che non mi vengano in viso), ma eventuali sanguinamenti interni (stomaco, intestino). Ho una visita di controllo solo fra un mese. Mi può rassicurare sul prosieguo della terapia? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Da questo punto di vista non ci sono particolari rischi.

    2. Genipe anni 75

      La ringrazio, dottor Cimurro. Proseguo la terapia con pazienza, sopportando gli inconvenienti, considerandomi fortunato di essere arrivato al pronto soccorso per un’angina da sforzo, anziché un infarto in atto.

  12. giacomo

    salve dottore una domanda io ho 27 anni e la settimana scorsa andai in bagno e usci feci con sangue rosso vivo poi nei giorni successivi niente.poi stamattina andato in bagno mi sono accorto che c erano 3 macchioline di sangue nelle feci rosso vivo secondo lei che puo essere

  13. giacomo

    dottore non ho ne dolori addominali e a volte vado stitico e a volte ho prurito dietro

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di emorroidi un po’ infiammate, ma raccomando di verificare con il medico.

  14. Laura

    Salve dottore, io soffro di stitichezza, il medico da qualche mese a questa parte continua cambiarmi le cure per vedere se si trova quella che riesce a regolarizzare il funzionamento intestinale. L’anno scorso ho fatto per ben tre volte l’esame delle feci per ricerca sangue e tutte le volte “negativa”…..questa mattina e circa un mese fa ho riscontrato delle tracce di sangue sulla superficie delle feci…..può essere normale che si possa vedere del sangue sporadicamente e la causa quale sarebbe???? Secondo lei sarebbe il caso di ripetere l’esame, anche se i disturbi sono quelli che avevo l’anno scorso????? E poi sento sempre la parte sinistra dell’addome barbottare e infine faccio un po di aria…..ah premetto le feci hanno una consistenza normale ma tendente più al molle e sono molto sottili. Mi dica qualcosa lei, sono una donna di 45 anni.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La causa più comune della presenza di sangue sono gli sforzi durante l’evacuazione.
      2. Mangia regolarmente frutta e verdura? Beve a sufficienza? Pratica un po’ di attività fisica?

    2. Laura

      Verdura si in abbondanza, per quanto riguarda i liquidi riesco a bere fino a 1/1,5 ma solo di acque/te/tisane al giorno e per quanto riguarda l’attività fisica purtroppo no perché il lavoro mi occupa tutta la giornata è sinceramente la sera vorrei rilassarmi, riesco a fare sport solo in vacanza…..poi mi scusi un’altra cosa che mi è sfuggita prima, si diciamo che soffro di stitichezza perché arrivò fino a 4 gg senza defecare, ma perché poi quando vado non è consistente ma tende più al molle e quindi non ha una forma ben definita (questo anche quando non facevo la cura) grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Punti ad almeno 1.5 l tutti i giorni.
      2. Per attività intendo anche solo una camminata a passo svelto di almeno 20-25 minuti, per esempio scendendo alla fermata prima dei mezzi pubblici se usa questi per andare al lavoro. Già solo con queste due accortezze dovrebbe notare dei miglioramenti.

  15. raf.

    buonasera dottore
    e da oggi dopo pranzo che inizio ad andare quasi a diarrea e stasera mi sono accorto che ero andato sangue di colore rosso vivo un bel pò e la prima volta che mi capita così tanto mi e capitato altre 2 volte con la diarrea ma però poco e dopo mi e passato dite che può essere qualcosa di grave di approfondire o sarà stato solo un riscaldamento per la troppa diarrea.grazie dottore.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A quando risalgono le due precedenti volte?

      Raccomando comunque di parlarne con il medico.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può essere effettivamente a causa di un’irritazione dovuta alla diarrea, ma va verificato con l’aiuto del medico.

  16. deborah

    Salve, quando vado di corpo perdo abbastanza sangue di color rosso chiaro,e avverto anche dolore mentre vado di corpo e non,sento come pungere e bruciore..cosa può essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ragadi e/o emorroidi sono due cause possibili, ma tassativamente da verificare con il medico.

  17. Anonimo

    Buonasera dottore, una domanda oggi mi sono rivolta al mio dottore perché sono tre giorni che quando vado di corpo mi esce abbondante sangue e poi quando mi pulisco vedo anche dei piccoli quavoli di sangue averto dolori a basso ventre in più mal di schiena prima prendevo dufaston e poi il clomid von puntura di gonasi possono essere i farmaci la causa di tutto ciò? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso no, non sono i farmaci la causa del disturbo.

  18. Fernando

    Scusate buongiorno cosa possono essere le cause con tracce di sangue nelle feci. Stanchezza .viso pallido mal di pancia leggeri . Dolore ai fianchi. Grazie attendo vostre notizie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Età?
      Stitichezza?
      Emorroidi?

      L’ha già segnalato al medico?

  19. francesca

    Diarrea mista a sangue scuro, con dolori addominali,é successo a mio suocero di anni 85quali le cause?Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Raccomando di segnalarlo urgentemente a un medico, mi dispiace, ma non mi sento di fare ipotesi.

  20. Franco

    Dottore sono 2 giorni che vado in bagno ed ogni volta che mi pulisco con la carta igienica trovo sangue rosso vivo sulla carta e un pò sulla cacca, sono molto preoccupato…cosa può essere ?
    un pò di giorni fa ho avuto un bruciore anale forte, però l’ ho trascurato, qualche giorno dopo ho iniziato a riscontrare questo problema. A cosa può essere dovuto ?
    soffro anche di reflusso gastroesofageo e assumo pantorc e gastrotuss, può essere dovuto ai farmaci oppure sono cose disparate ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo ci permette con ragionevole tranquillità di escludere problemi gravi, potrebbe quindi essere una piccola ragade o un’emorroide infiammata; raccomando in ogni caso un parere del medico.

    2. Franco

      Quindi il reflusso e i farmaci che sto prendendo sono due casi disparati è non ?
      Anche perché avverto il bruciore anale, anche dopo aver defecato.

    3. Franco

      Aggiungo anche che i giorni prima ho avuto scariche di diarrea e dei giorni dopo di queste ho iniziato a sentire il bruciore e il prurito

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, dovrebbero essere indipendenti; la diarrea può essere causa di infiammazione, da cui le perdite di sangue.

  21. salvatore

    Dottore Buongiorno oggi sono andato in bagno e mi sono accorto che c’era del sangue color rosso vivo a dicembre sono stato al ospedale e mi hanno fatto l ecografie e un rx e mi hanno detto che non c’era niente cosa può essere?

  22. Davide

    Gentile dottore, ho 50 e soffro un po’d’incontinenza
    Spesso sento urgenza di orinare improvvisamente ma senza bruciore e alla fine la minzione non sembra completa. Qualche tempo fa dopo una lunga passeggiata in citta’ non riuscendo a trovare una toilette ho trattenuto a lungo la vescica e giunto al bagno sudavo e i reni mi hanno tolto il respiro male.
    Da allora ho sviluppato recidive di condilomi da hpv e un po’ di sangue nelle feci. Cosa consiglia?

    1. Davide

      Tempo fa ho fatto una risonanza magnetica e la prostata era effettivamente ingrossata, con medicinali omeopatici e naturali cerco di tenerla sotto controllo. Come posso rinforzare il sistema uro- genitale e immunitario?
      Grazie per la risposta

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      I rimedi attualmente in uso erano stati prescritti dall’urologo?

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.