Sanguinamento rettale e nelle feci: cause principali e rimedi

Ultimo Aggiornamento: 871 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La proctorragia (sanguinamento rettale) è la perdita di alcune gocce di sangue di color rosso vivo dal retto (ano): il paziente si accorge del sangue sulle feci, sulla carta igienica o nel WC. In questo articolo parleremo soltanto delle perdite di sangue di color rosso vivo, che si verificano sporadicamente.

La perdita continua di grandi quantità di sangue dal retto, con feci di colore nero pece o rosso scuro, può essere causata da altri disturbi, che non descriveremo in questa sede. Andate immediatamente dal medico se soffrite di questo secondo disturbo, molto più grave rispetto al primo.

Le cause del sanguinamento lieve di color rosso vivo possono essere diverse, quindi è molto importante andare dal medico per ottenere una diagnosi precoce. Il sanguinamento rettale, sia lieve sia grave, può essere sintomo di un tumore al colon, che può essere curato con successo se viene diagnosticato precocemente.

Diagnosi

Il medico ispezionerà la zona anale, alla ricerca di ragadi o emorroidi esterne; poi esplorerà l’ano con un dito, coperto da un guanto e lubrificato, alla ricerca di eventuali anomalie nella zona inferiore del retto e nell’ano.

Se necessario, verrà suggerita una colonscopia, cioè un esame in cui viene inserito nell’ano un tubicino (colonscopio) flessibile, grande quanto un dito e con una fonte di luce all’estremità. Il colonscopio serve per esaminare dall’interno il colon. Durante la colonscopia il paziente è sedato, quindi rimane più tranquillo e avverte meno fastidio o dolore.

In alternativa, per diagnosticare le cause del sanguinamento, il medico può consigliarvi la sigmoidoscopia, esame in cui si visualizza la parte inferiore del colon con un tubicino flessibile e più corto, con una telecamera all’estremità. Per esaminare soltanto la parte inferiore del retto e il canale anale, può essere usato l’anoscopio, un tubicino corto (6, 8 cm), utile in particolar modo se il medico sospetta la presenza di emorroidi, ragade anale o di un tumore all’ano.

Prevenzione

Le misure di prevenzione da adottare dipendono dalla causa del sanguinamento. Vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico che vi indicherà i provvedimenti specifici da prendere.

Emorroidi

Le emorroidi sono vasi sanguigni che si trovano nell’ano e nel retto: si gonfiano e si congestionano a causa della pressione esercitata su di esse, più o meno come avviene per le vene varicose delle gambe. Le emorroidi possono essere interne (all’interno dell’ano) o esterne (sulla pelle dell’esterno dell’ano).

Le emorroidi sono la causa più frequente del sanguinamento rettale e, di norma, non provocano alcun dolore. Il sanguinamento dovuto alle emorroidi di solito avviene durante l’evacuazione, oppure macchia la carta igienica. Finora non si è riusciti a isolare la causa esatta del sanguinamento delle emorroidi: spesso la patologia sembra essere connessa alla stitichezza, alla diarrea, al rimanere seduti o in piedi troppo a lungo, all’obesità, al sollevamento di pesi e alla gravidanza. I sintomi delle emorroidi possono essere ereditari e, di solito, tendono a comparire con maggior frequenza tra gli anziani. Fortunatamente questo disturbo molto comune non è un fattore di rischio per il tumore e non è in alcun modo connesso al tumore.

Terapia delle emorroidi

La terapia medica delle emorroidi comprende la cura della stitichezza a monte e l’applicazione di creme o supposte a base di idrocortisone. Se la terapia non ha successo, esistono diversi modi per far rimpicciolire o eliminare completamente le emorroidi interne. I diversi metodi hanno differenti probabilità di successo, presentano rischi diversi e hanno diversi tempi di guarigione: il vostro medico ve li illustrerà in dettaglio.

La legatura elastica è l’intervento più comune, eseguito in day hospital. Viene posizionato un elastico alla base dell’emorroide interna: stringendolo, l’emorroide non riceve più sangue, quindi, in pochi giorni, si rimpicciolisce e cade, insieme all’elastico, durante l’evacuazione. Tra le possibili complicazioni si possono avere:

  • dolore,
  • sanguinamento,
  • infezioni.

Prima delle dimissioni, il medico vi prescriverà vari farmaci, ad esempio un antidolorifico e un lassativo ammorbidente. Chiamate immediatamente il medico se avvertite un dolore forte, se avete la febbre o sanguinate molto dall’ano.

La coagulazione laser o a infrarossi e la scleroterapia (iniezione di farmaci direttamente nelle emorroidi) sono altri due interventi ambulatoriali eseguiti però con minor frequenza.

L’intervento chirurgico di rimozione delle emorroidi può essere necessario nei casi più gravi o se i sintomi continuano nonostante la legatura, la coagulazione o la scleroterapia.

Approfondimenti

Ragadi anali

Le ragadi anali sono piccoli tagli della mucosa anale. Sono quasi sempre causate dalla stitichezza e dall’eccessiva durezza delle feci, però possono anche essere provocate dalla diarrea o dall’infiammazione dell’ano.

Oltre al sanguinamento rettale, le ragadi anali possono provocare un forte dolore durante e subito dopo l’evacuazione. Le ragadi anali, nella maggior parte dei casi, possono essere curate efficacemente ricorrendo a semplici rimedi pratici, come gli integratori di fibre, i lassativi ammorbidenti (se la causa è la costipazione). Il medico, inoltre, può prescrivere una pomata per alleviare l’infiammazione.

Se le ragadi non guariscono con la terapia farmacologica, si può ricorrere a terapie per rilassare lo sfintere anale (l’anello muscolare dell’ano) o all’intervento chirurgico.

Proctite

La proctite è l’infiammazione della mucosa rettale.

Può essere causata dalla radioterapia per diversi tipi di tumore, da particolari farmaci, da infezioni o da una forma di malattia infiammatoria intestinale (IBD). Può dare la sensazione di evacuazione incompleta e può farvi andare in bagno con urgenza e frequenza.

Tra gli altri sintomi ricordiamo:

  • il passaggio di muco dal retto,
  • il sanguinamento rettale,
  • il dolore nella zona dell’ano e del retto.

La terapia della proctite varia a seconda della causa: il medico vi indicherà quali sono i provvedimenti migliori da prendere.

Polipi

I polipi sono tumori benigni che si sviluppano sulla parete interna del colon. Per la maggior parte sono asintomatici, però alcuni di quelli che si trovano nella parte bassa del colon e del retto possono causare un sanguinamento lieve. È comunque fondamentale rimuoverli, perché alcuni di essi, se lasciati nel colon, potrebbero trasformarsi in tumori.

Tumore del colon-retto

L’espressione “tumore del colon-retto” si riferisce ai tumori che si sviluppano nell’intestino crasso.

Il tumore del colon-retto può colpire sia gli uomini sia le donne di tutti i gruppi etnici, ed è la seconda causa di mortalità per tumore. Fortunatamente si tratta di un tumore che si sviluppa lentamente, quindi può essere curato se i medici lo diagnosticano precocemente.

La maggior parte dei tumori del colon ha origine dai polipi del colon ed impiega diversi anni per svilupparsi, quindi rimuovere chirurgicamente i polipi del colon fa diminuire il rischio di tumore. Il tumore dell’ano è più raro, ma sempre e comunque curabile se diagnosticato precocemente.

Ulcere rettali

Le ulcere rettali singole sono un disturbo piuttosto raro che può colpire sia gli uomini sia le donne: sono collegate alla costipazione protratta e agli sforzi prolungati durante l’evacuazione.

Una zona del retto, che di norma si presenta come ulcera singola, produce sangue e muco, che vengono evacuati. La terapia comprende l’assunzione di fibre o integratori di fibre, per alleviare la costipazione. Per i pazienti con sintomi gravi o fastidiosi può essere necessario l’intervento chirurgico.

 

Fonte Principale: asge.org (traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno)


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Margherita

    Per favore, vorrei sapere se dopo sei mesi di ferrograd compresse, ( ovviamente 1 CPR.al giorno) e’ possibile che dopo l’evacuazione si presenti una striscia di sangue rosea sulla carta igienica.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo che la causa sia il ferro; l’episodio va segnalato al medico, ma potrebbe essere una semplice emorroide.

  2. Nuvoletta

    Salve dottore, sono la ragazza di 22 anni che le aveva esposto il problema della stitichezza e poi avevo risolto facendo la visita proctologica..esito mangiare più fibre per favorire le feci più morbide. Sono passati 3 mesi e ho defecato tutti i giorni morbido, oggi di nuovo un po di sangue (la ferita non ancora ragade si è riaperta)..l’inizio delle feci era duretto (tappo) e poi tutto il resto erano morbide. A distanza di mesii è bastata una piccola defecazione un pó più duretta per fare riaprire la ferita..guariró mai da questo problema? Secondo lei perché si forma questo tappo se sto andando al bagno tutti i giorni e sto assumendo molte fibre? Forse è il mio sfintere a essere troppo stretto e a non far passare le feci un pochetto più dure? Grazie in anticipo della risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi, può succedere e sono fiducioso su una guarigione definitiva.

    2. Nuvoletta

      Lo spero anche io, comunque questa mattina riandando al bagno ho defecato piu morbido di ieri, il sangue non era presente ma ho avvertito molto bruciore e un lieve dolore. Ma nel pomeriggio andando a fare la pipi ho sentito l’ano un pò umido è ho visto che era perdevo sangue, anche ora ritrovo l’ano sporco di sangue. Siccome mi sono allarmata tantissimo ho fatto vedere a mia madre se veniva dal taglietto e mi ha detto di si. Ora mi chiedo com’è possibile che ieri era uscito il sangue a causa delle feci durette, questa mattina con le feci morbide ho avvertito solo bruciore e un pò di dolore, e poi oggi pomeriggio senza nessuno sforzo e senza defecare è uscito sangue? Ho una paura terribile che il sangue possa venire dall’intestino e no dalla ragade, anche se vedo che il taglio è presente.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      È sicuramente dal taglietto, ma se continuasse ad uscire lo segnali al medico per valutare cosa applicare per facilitare la riparazione.

  3. Simone

    Dottore da tre giorni con oggi compresso ho dei dolori di pancia lievi,quando mi capita di andare in bagno le mie feci presentano un colore rosso ma non sono liquide , può essere il colon ? Di peso non sono sceso ( non sò sè può importare questa informazione) sto mangiando molto leggermente tra cui molta frutta e verdura come voi medici consigliate . Lei pensa che è dovuta a une emorragia intestinale ? Se, nel caso dovrebbe essere questa dovrei anche perso l’ appetito , presentando della nausea o del vomito , fattori che non sono presenti. Mi corregga sè sbaglio “patologicamente” parlando . Attendo una sua risposta , grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritiene che sia sangue quello che vede?

      Nelle fasi di diarrea e/o di dolori intestinali frutta e verdura vanno limitati.

  4. Anonimo

    non ho diarrea dottore , io penso che sia sangue ma non voglio sbagliarmi , siccome sono sottopeso anche , lei cosa mi consiglia di fare su questa questione ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il fatto che non abbia perso peso è una buona cosa, ma se ha il dubbio che ci sia sangue nelle feci deve rivolgersi al medico per capire se sia proprio sangue e se eventualmente questo provenga da emorroidi, ragadi od altro.

  5. Anonimo

    Si ma dottore ma io peso sempre 60 kg e sono alto1, 92 comensi spiega che il peso rimane sempre lo stesso ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo va indagato con il medico (tiroide, parassiti, … o semplicemente è la sua corporatura).

  6. Simone

    Dottore mi scusi sè la disturba ancora sono sempre Simone,vorrei capire perchè non mi sento pulsare il cuore non mi prenda per ipocondriaco , mi sto preoccupando seriamente , non è che il sottopeso mi sta portando a ciò ? Grazie e mi scusi del disturbo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A me sembra che ci sia tanta ansia e che questa possa eventualmente peggiorare qualsiasi altro problema possa esserci.

  7. cardiopalma

    Dalla notte passata ho dei dolori addominali accompagnati da scariche di diarrea che sono andate a diminuire nell’arco della giornata anche se i dolori addominali continuano ed ho delle perdite di muco miste a sangue rosso. Premetto che sono allergica a pomodori, latte, uova ed ieri ho abusato di tali elementi e come ciligina sulla torta sono cardiopatica ed assumo cardioaspirin, efient, sequacor. Tutto cio’ puo’ influire sulla perdita di sangue e muco?
    Ringrazio sentitamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente sì, può influire; raccomando di reidratarsi (con sali minerali, non solo acqua) e contattare il medico se persistesse.

  8. Paola

    Gentile Dottore da quando sono diventata mamma soffro di emorroidi quando la situazione diventava critica con l’assunzione di Daflon risolvevo bene il problema … Ora sono circa 3 settimana che dal sedere mi esce del liquido bianco che mi causa tanto prurito da causarmi lesioni … Non so come comportarmi mi devo preoccupare … Sono 3 settimane che vivo d’angoscia ..
    Grazie in anticipo per la risposta .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Niente panico, di norma è solo segno di infiammazione; ne parli con fiducia al medico per risolvere rapidamente.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli con il medico o, forse meglio ancora, con un proctologo.

  9. pietro

    salve dott, mi scusi se la disturbo, ho mio padre che ha 63 anni, cardiopatico, ha fatto l’esame delle feci e gli hanno trovate delle tracce di sangue non il primo giorno, non il secondo giorno ma il terzo giono si, lui non riesce a vedere nulla sulla carta igienica, e il suo dottore gli ha consigliato di fare la colonscopia, sono molto preoccupato, cosa pensa che abbia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Assume Cardioaspirin o simili?
      Soffre di emorroidi?
      Per quale motivo ha fatto l’esame per la ricerca di sangue occulto?

    2. Anonimo

      grazie per avermi risposto dottore, si assume cardioaspirine e altro per aver fatto un quadruplo bypass 4 anni fa, e in passato a volte a anche sofferto di emorroidi, l’esame delle feci il suo dottore gliele fa fare come routin ogni anno, e purtoppo questa volta gli e’ stato trovato tracce di sangue, puo’ essere una cosa seria? La ringrazio di nuovo per la sua risposta dottore

    3. pietro

      si dottore assume cardioaspirin e altro per un intervendo di quadruplo bypass fatto 5 anni fa’, e a volte in passato a anche sofferto di emorroidi, l’esame delle feci e una routin che il suo dottore gli fa fare ogni anno e purtroppo solo questa volta gli sono risultati positivi, si puo’ considerare una cosa seria? La ringrazio per la sua disponibilita’

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sia le emorroidi che Cardioaspirin possono spiegare il risultato, quindi niente panico, ma è corretto verificare.

  10. Saretta

    Salve dottore
    Ho 26 anni, vegetariana, sotto pillola anticoncezionale e cipralex e mi capita spesso di avere episodi di diarrea, un paio di volte con poco sanguina mento. Può essere normale o mi devo preoccupare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il sanguinamento va indagato, nelle fasi acute riduca la quantità di fibre assunte.

  11. DAVIDE

    Salve,da lunedi e non mi era mai successo prima,vedo chiaramente del sangue sulla carta igienica ma non mi pare sia mischiato con le feci.Oggi pero era piu del solito e non ho nessun fastidio.Cosa mi consiglia?

  12. lilly

    Salve dottore .vorrei chiederle che circa un anno fa ho avuto del sangue cn le feci ..dp un anno di nuovo ma addirittura solo sangue senza feci sangue vivo addome gonfio e granpi nella bocca dello stomano

  13. Anonimo 68

    Esimio dottore, la disturbo perché sono preoccupata. Questa mattina ho avuto una copiosa perdita ematica rettile. Premesso che ho subito un intervento alle emorragia circa due anni fa, ho 46 anni, sono isterectomizzata da 5e ho fatto tutti gli esami preparatori incluse colonscopia e defecografiac, da cosa può dipendere questo episodio? Grazie per la cortesia.

  14. Alessandro

    Dottore sono uno ragazzo di 18 anni e qualche volta noto del sangue nella carta igienica.
    raramente è in grandi quantità.
    quando evacuo sento un escrescenza che esce per rientrare subito non appena mi alzo in piedi.
    sa dirmi da cosa é causato questo problema?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbero essere emorroidi infiammate, ma le raccomando di rivolgersi al medico per una diagnosi precisa.

  15. giuseppina

    dottore ho una domanda da porle, io ho mio marito che ogni tanto va in bagno di sangue, non è frequente ma ogni tot mesi si scarica in questo modo, sono anni ormai può essere causato da un colon delicato che sotto stress causa questo? soffre comunque di emorroidi ormai da anni possono essere anche quelle? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente sono le emorroidi, ma è comunque un sintomo da indagare e verificare con il medico.

  16. Dom

    Salve dott
    Sono un ragazzo gay di 37 anni ansioso e ipocondriaco, ho una colite infiammata diagnosticata dal gastroenterologo e da qualche settimana le mie feci avevano cambiato colore ( ho una coliciste dismorfica). Il gastroenterologo mi ha dato delle vagisyl da prendere perché ho del muco nelle feci e quando mangio male e vado con diarrea mi esce del sangue rosso vivo sia sulla carta igienica che sulle feci diarroiche e se cerco di entrare con la carta ne trovo di più. Ma mi capita solo quando ho la diarrea. Anni fa ho sofferto di ragadi curate ma ogni tanto mi escono.
    Mi consiglia una visita di nuovo dal proctologo o fare una colon subito!
    Grazie mille

  17. anna

    Ho dolore all ‘ipocondrio dx mi prende la schiena e la gamba con sangue nelle feci sono pteoccupata

  18. lella

    Mio figlio, 11 anni, ogni tanto (2/3 volte l’anno) defeca con sangue rosso, senza dolore o bruciore. A vista non si vedono ferite nell ano. È in sovrappeso (57 kg),fa vita prevalentemente sedentaria e segue un regime alimentare scorretto, non assume frutta e verdura mangia pasta, pizza, pane cioccolata, carne no pesce. Nei precedenti episodi di sanguinamento ho consultato il pediatra che mi ha rassicurato sostenendo che potrebberoesserecragadi non visibili. Però resto perplessa….è piccolo percquesti disturbi. Cosa potrebbe essere? Cosa posso fare? Grazie in anticipo

  19. manu

    salve dottore la mia ragazza 21 anni da qualche giorno trova sangue nelle feci(nella carta igienica per essere precisi le nota) ed oggi ha trovato sempre tracce nella carta igienica pur solo urinando ma sempre dall’ano unito ad un mal di pancia nel pomeriggio…cosa pensa che sia?

  20. giorgia

    Salve dottore…da qualche periodo mi capita di avere sangue rosso vivo nelle feci, ho 54anni e da circa un anno sbalzo il ciclo di sei mesi x volta.permetto che da circa undici anni sono in cura con la ginecologa x alcuni fibromi alla utero il più grande di dieci ml ora otto sul lato destro che sta rimpicciolendo..io non sono intenzionata ad operarmi visto l inizio della menopausa.entrando in menopausa la mia quasi stitichezza e migliorata e vado senza forzare tutte le mattine appena finito la colazione..con feci chiare e a volte come diarrea con uscita di un emorroide .dopo aver defecato lavo con acqua fredda e uso crema di arnica che mi da sollievo e fa rientrare l emorroide.ho fatto analisi delle feci negative…e ecografia addominale complete..tutto e stato confermato ..il proctologo mi visitata ebmi ha richiesto colonscopia…ma il mio terrore e tanto e sono preoccupata…ma non ho avuto il coraggio di farla..visto che e fastidiosa.la prego mi dia la sua opinione grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche se potrebbe essere l’emorroide, credo che sarebbe opportuno togliersi ogni dubbio con la colonscopia.

  21. giorgia

    Buon giorno capisco il dovere fare la colonscopia ma il terrore mi invade, non so in quale centro ospedaliero farla…e mi chiedo se possa incidere con i miei fibromi….ma se ciò e da fare se posso farla a settembre..visto che sono imminente le vacanze..con l esito negativo dell esame delle feci…può’ incidere sui reni…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non creerà problemi nè ai fibromi nè ai reni, che vanno comunque segnalati all’operatore.

  22. Anna maria

    Salve dottore sono in gravidanza da 35 settimana soffro di dolore e brucciore rettale senza sangue ma con regade esterne mi consigli cosa fare ,grazie !

  23. Erika

    Salve Dottore volevo un suo parere prima di andare dal mio medico. Sono una ragazza di 17 anni ho sempre avuto problemi di stitichezza, fin da piccolissima non riuscivo ad andare in bagno a causa di piccole ragadi che mi causavano un dolore atroce. Non sono mai riuscita ad andare in bagno tutti giorni con regolarità a volte però succede che ogni 2 3 giorni vado in bagno senza problemi e senza dolori alla pancia con senso di gonfiore e pesantezza.
    da un po’ di tempo invece mi sono accorta che le feci sono più dure e per 2 consecutive nella carta igienica c’era un po’ di sangue. la volta successiva invece nessuna traccia. Sono riandata in bagno l’ultima volta e avevo un evidente traccia di sangue che è scomparsa dopo il secondo passaggio di carta igienica. Cosa devo pensare? e lei cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ha mai parlato con un medico di questi problemi?
      Beve a sufficienza?
      Mangia frutta e verdura?

    2. Erika

      Prima quando mi seguiva la mia pediatra fino ai 14 anni sapeva tutto, ora dal mio medico non ci vado poi così spesso.
      In generale bevo poco di solito durante l’estate con il caldo bevo acqua, succhi di frutta, thè invece quest’estate bevo molto poco.
      Frutta e verdura ne mangio ma non in quantità esagerata insomma.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Inizi ad aumentare la quantità di liquidi assunta, è essenziale.

  24. giorgia

    Buona sera…x la colonscopia devo farla in quale centro ospedaliero sono a milano e posso farlo a settembre???

  25. michele

    salve …..ho 40 anni,3 mesi fa sono stato operato x una ragade anale,ho avuto diarrea x due giorni con un po di febbre e stanchezza alle gambe e dopo due il terzo giorno che è oggi sono andato al bagno con feci durissime ed ho trovato sangue sulla carta igienica e anche le feci sembravano sporche di sangue e bruciore al lato della ferita….volevo sapere cosa può essere e se preoccuparmi….grazie infinite…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dato il precedente intervento non posso che consigliarle una visita medica per verificare; le raccomando nel frattempo di fare il possibile per ammorbidire le feci (bere molto e consumare fibra).

  26. Nina

    Salve dottore,

    spesso mi capita di vedere delle macchioline di sangue sulla carta igienica, di color rosso vivo, come quando ci si taglia. Già anni fa era successo e il medico mi aveva prescritto una crema da applicare.
    Soffro quasi sempre di stitichezza, mi sforzo molto durante la defecazione e a volte sento proprio la sensazione del “taglio” mentre “passa” (spero di esser stata chiara….”). Andrò dal medico di base la settimana prossima che mi conosce sin da piccola e del quale mi fido moltissimo, ma vorrei avere un suo parere. Mia sorella guardandomi, mi ha detto che vede come un taglietto. Anche io, toccando, è come se sentissi una specie di ferita che, quando vado in bagno, si apre e sanguina.
    Cosa ne pensa?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido la sua ipotesi, piccola ulcerazione od al limite ragade causata dalla stitichezza (che deve essere il suo primo obiettivo di cura).

    2. Anonimo

      Grazie dottore.
      Cosa mi consiglia per la stitichezza? Io mangio tantissima pasta e focaccia (dalle mie parti è un must!!!) e poca verdura :-( per dovere di cronaca, ho 30 anni, altra 1.60 e peso 50 chili

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Frutta, verdura, pasta integrale e tanta, tanta acqua.

      Non è un problema la focaccia (che tra l’altro le invidio… Liguria?), ma attenzione a non esagerare se molto condita.

  27. Daniele

    Salve Dottore ho 43 anni sono 4 giorni di seguito che quando vado al bagno durante la defecazione mi esce sangue vivo abbondante ma non ho nessun dolore ho notato che le feci non sono sempre uguali ad esempio una volta sono dure poi dopo durante la giornata vado di diarrea o mi escono le palline inoltre ho la sensazione di avere un lieve mal di pancia, mettiamo caso che fossero emorroidi interne non dovrei avvertire un po di dolore? in passato ho sofferto di emorroidi ma dopo un giorno scompariva tutto secondo lei cosa potrebbe essere? la ringrazio

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.