Quarta malattia (scarlattinetta): sintomi, trasmissione e cura

Ultimo Aggiornamento: 1362 giorni

Link sponsorizzati

La quarta malattia è una malattia esantematica che colpisce in prevalenza i bambini: chiamata spesso anche scarlattinetta o scarlattinina, è stata scoperta in tempi relativamente recenti (1900) da Clement Dukes e per questo motivo viene talvolta definitita morbo di Dukes.

L’idea attuale è che, piuttosto che una variante di altre malattie esantematiche virali, sia di origine batterica (causata dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A).

Sintomi

I sintomi principali della quarta malattia, che compaiono a circa 10 giorni dal contagio, prevedono inizialmente mal di testa, inappetenza (calo di appetito) e sonnolenza: si rileva spesso qualche linea di febbre o poco più, oltre a mal di gola ed ingrossamento dei linfonodi.

Solo in un secondo momento compare l’esantema, ossia lo sfogo sulla pelle, che si concentra a livello dell’inguine e dei glutei (raramente sul viso), con piccoli puntini rosa ravvicinati. L’esantema si risolve nel giro di 4-5 giorni, lasciando la pelle leggermente desquamata.

Molto frequenti sono invece le forme asintomatiche, prive cioè della maggior parte dei sintomi esantema compreso.

Trasmissione

Il contagio, più frequente nei mesi primaverili ed estivi, avviene principalmente attraverso piccole goccioline di saliva. La malattia è contagiosa dal periodo di incubazione fino alla comparsa degli esantemi.

Cura

La cura prevede la somministrazione di antibiotici.

Complicanze

La scarlattinetta si risolve praticamente sempre senza ulteriori complicazioni, raramente si hanno strascichi a livello renale o malattie reumatiche. Spesso vengono tuttavia prescritti esami delle urine in seguito alla malattia per escludere danni renali.

Anche quando contratta in gravidanza, la quarta malattia difficilmente comporta gravi problemi.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. mirism

    Esami sangue super celeri!fegato perfetto non risulta nulla di anomalo.lunedì controllo con dermatologi dell’ospedale.io continuo la mia odissea e la tengo aggiornato.intanto le faccio tanti auguri di buone feste.

  2. mirism

    Ennesimo controllo.malattia non identificata.antistaminico 2 volte al giorno.purtroppo dicono che potrebbe proseguire per molto.ha colpito ormai tutto il corpo.rischi per me e per il feto non ce ne sono, ma vorrebbero fare una biopsia per capire meglio.tolto qualsiasi crema idratante uso solo acqua termale in spray per aiutarmi a sopportare il disagio.oggi non riesco nemmeno ad aprire gli occhi da tanto sono gonfia.a presto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Grazie per l’aggiornamento, mi dispiace davvero sapere che sta tribolando così.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.