Ossiuri: vermi e bambini, prurito ai sederini!

Ultimo Aggiornamento: 1421 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Gli ossiuri sono vermi responsabili della più comune parassitosi intestinale umana: l’infezione da ossiuri (od enterobiosi) colpisce milioni di persone ogni anno, specialmente bambini in età scolare.

Se il tuo bambino ha gli ossiuri non devi preoccuparti! Gli ossiuri non causano nessun danno (solo prurito) e non ci vuole molto tempo per liberarsene; le persone che contraggono questa parassitosi non sono sporche, si può prendere l’enterobio indipendentemente da quante volte ci si lava.

Sintomi

Spesso si possono avere gli ossiuri senza manifestare alcun sintomo ma, se presenti, il più comune è senz’altro prurito intorno al retto. Dopo che le uova dei parassiti sono state ingerite servono circa 1 o 2 mesi perché si inizi ad avvertire prurito al sedere.

Il prurito, di solito, è peggiore di notte ed è causato dalla migrazione dei vermi verso l’area del retto per deporre le uova. Quando un bambino si gratta nell’area che prude, potrebbe formarsi un eczema o un’infezione batterica intorno al retto. Nelle femmine l’infezione da ossiuri potrebbe diffondersi alla vagina e causare un’infezione vaginale.

Se il tuo bambino ha gli ossiuri potresti anche vedere i vermi nel water dopo che è andato in bagno, sembrano minuscoli fili bianchi lunghi circa 1 cm, bianchi e mobili. Potresti anche vederli nella biancheria intima del tuo bambino al mattino.

Si possono inoltre vedere nella zona anale o tra le natiche, nelle bambine si possono trovare anche nella zona vulvare, tra le piccole e grandi labbra.

Trasmissione

L’infezione da ossiuri (conosciuta anche come”infezione da nematodo, enterobiosi o ossiuriasi) è molto contagiosa. Si viene colpiti ingerendo inconsapevolmente microscopiche uova di ossiuri che si possono trovare su superfici quali:

  • biancheria da letto,
  • asciugamani,
  • vestiti (specialmente biancheria intima e pigiami),
  • toilette,
  • attrezzature del bagno,
  • cibo,
  • bicchieri,
  • utensili della cucina,
  • giocattoli,
  • bancone della cucina,
  • scrivanie o tavoli delle mense,
  • sabbiere.

Le uova passano nell’apparato digerente per schiudersi nell’intestino tenue. Dall’intestino tenue le larve di enterobio continuano il loro percorso fino all’intestino crasso, dove vivono come parassiti con la testa attaccata alla parete interna dell’intestino.

Circa 2 o 4 settimane dopo la contrazione della parassitosi  gli enterobi adulti iniziano a migrare dall’intestino crasso all’area intorno al retto; i vermi femmina, soprattutto di notte o al mattino presto, escono dall’ano per depositare migliaia di uova. Quando qualcuno si gratta nell’area dove avverte prurito, le uova microscopiche di enterobio si spostano sulle dita che, contaminate, possono poi trasportare le uova su varie superfici.

Le uova sono purtroppo piuttosto resistenti e possono rimanere vitali (cioè infettive) in un ambiente adatto fino a tre settimane. Non tollerano bene il calore, ma possono sopravvivere a lungo a basse temperature.

Se ti stai chiedendo se gli animali di famiglia sono in grado di trasmettere gli ossiuri al tuo bambino, non preoccuparti: gli ossiuri umani non possono colpire gli animali, compresi cani e gatti.

Cura e terapia

Il tuo dottore potrebbe chiederti di aiutarlo ad effettuare una diagnosi di parassitosi da ossiuri ponendo un pezzo adesivo di cellofan trasparente sul retto del bambino. Le uova dei parassiti si attaccheranno al nastro di cellofan e potranno essere viste al microscopio in un laboratorio. Il dottore potrebbe anche prelevare qualche campione sotto le unghie della mano del bambino per cercare le uova.

Se il tuo bambino ha contratto la parassitosi il medico probabilmente prescriverà a tutta la famiglia una dose di vermifugo (per esempio Vermox o Combantrin) per eliminare l’infezione. Dopo 2 settimane potrebbe essere necessario ripetere la somministrazione.

Sebbene i farmaci vermifughi siano molto efficaci il prurito può durare fino ad una settimana dopo che è stata assunta, in questi casi è possibile associare una crema per alleviare il prurito.

Una particolare attenzione dedicata alla pulizia di casa (incluso il bucato dei pigiami e della biancheria da letto) aiuterà a ridurre la diffusione in famiglia.

Prevenzione

Cercare di prevenire le infezioni da ossiuri non è difficile:

  • ricorda ai bambini di lavare le mani dopo essere andati in bagno, dopo aver giocato fuori, e prima di mangiare,
  • assicurati che facciano la doccia o il bagno e cambino l’intimo ogni giorno,
  • mantieni corte e ben pulite le unghie dei tuoi bambini,
  • raccomandati di non grattarsi intorno al sederino o mangiarsi le unghie,
  • lava i pigiami dei bambini spesso.

Se nonostante il tuo bambino ha preso gli ossiuri, tutti i membri della famiglia dovranno curarsi per prevenire il ripetersi dell’infezione.

Poiché stai cercando di curare l’infezione del tuo bambino, ricorda che gli enterobi sono abbastanza comuni tra i bambini e non sono dannosi, seguendo una breve cura e qualche prevenzione, ti sarai liberata dei vermi in un batter d’occhio.

Quando chiamare il medico

Chiama il dottore se il tuo bambino lamenta prurito al sederino o se si gratta continuamente nella zona rettale o genitale. Gli ossiuri potrebbero anche essere la causa dei disturbi del sonno del tuo bambino o del fatto che ha iniziato a bagnare il letto (l’enterobio può irritare l’uretra, il canale attraverso la quale l’urina lascia la vescica ed esce dal corpo, provocando enuresi).


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. marianna

    salve dottore.devo chiederle un informazione se possibile….linfovir spray gola p uo p rocurare diarree o disturbi intestinali?mi fu prescritto mesi fa dall otorinoxla gola.inizialmente benefici atualmente non so se coincidenze di virus in giro oppure abbusi i bimbi spesso diarrea.grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non dovrebbe in quanto agisce solo a livello locale.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può succedere, ma è raro in quanto il parassita viene in genere scoperto prima che succeda.

  2. enzo

    chiedo ancora scusa…e se non dovesse esser ancor scoperto quali le conseguenze?come scoprire il parassita?da cosa?

  3. enzo

    il fatto e’che vedo i miei bimbi pallidi.le analisi buone a parte xil piu piccino ferro bassino ma conseguenza di diarrea precedente.il piu grande analisi perfette ma magro e pallido.domani porteremo ad analizzare le loro feci xche solo purtroppo adesso questo dubbio.possibile celiachia?al piu piccolo xche ferro basso fatte e solo le iga alte il resto no.al piu grande non fatte perche analisi perfette.ma i loro visi sempre pallidi.stiam impazzendo nel capire cosa possa essere…

  4. enzo

    ah…chiedo ancora scusa mangiano tantissimo e han sempre fame ma pallidi e bianchi cmq.prima no

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi è chiaro se ci sia sempre diarrea?
      Sentono prurito al sederino?

  5. lucilla

    grazie dottore per la risposta data in precedenza… la situazione comunque è migliorata notevolmente è da i primi di marzo che non li ho più visti soprattutto al non consumo di zuccheri… ora peró ho riscontrato di nuovo del prurito e credo di averli ripresi …. ma come è possibile se non ho più avuto prurito e non li ho più visti per due mesi.? dovrei di nuovo non prendere zuccheri mangiare più probiotici e continuare con gse vermint o assumere il vermox?

  6. lucia

    Signore,io da ieri sera sono andaya all’ospedale e mi ha detto che dovevamo cambiqre le lenzuola,devo dare l’esame delle deci pero’ non vado di corpo come devo fare?

  7. Nina

    Buongiorno Dottore.
    Sono mamma di tre bimbi: il più grande di 6 anni e due piccoli di 2 anni e mezzo che ancora non vanno a scuola. A metà gennaio di quest’anno ho osservato un ossiuro nelle feci del figlio grande e poi un altro anche tra le natiche. Già da tempo, ancora prima della “scoperta”, il bambino avvertiva prurito nella zona anale (attribuito da me all’effetto cioccolato) e lamentava un’insolita stanchezza oltre che dolori addominali, ma non ho mai visto presenze “anomale” nelle sue feci. Ebbene, a metà gennaio comincia cura con mebendazolo, 1 dose ogni 2 settimane per tre cicli, ma noi familiari, dietro consiglio pediatrico,ci asteniamo dalla cura perché non è sicuro che il contagio si sia esteso anche a noi. Invece, a distanza di pochi giorni ci siamo ritrovati quasi tutti con questi ospiti davvero indesiderati. Mebendazolo a fiumi per tutti e 5 i componenti della famiglia. Io mi butto a capofitto nella pulizia maniacale di letti, pigiami, biancheria e mobilia. Allontano tutti i giochi per più di un mese dalla portata dei bambini, utilizzo guanti monouso per lavare e rotoloni di carta per asciugare mani e parti intime. Questo per tutto il tempo della cura che termina verso la fine di febbraio. Durante questi ultimi mesi sono stata particolarmente attenta alle feci dei bimbi, ai loro sederini (utilizzo sempre guanti monouso) alla detersione delle manine, ogni settimana cambio i letti e molto spesso tutti gli asciugamani e ospiti del bagno. Nonostante questo, la settimana scorsa, sentendo un anomalo prurito nella zona anale, controllandomi ho avuto la conferma del sospetto. Ossiuro. Ho subito preso il mebendazolo e cambiato e lavato tutto ma la mia convinzione (e mi corregga pure se sbaglio) è quella di essermi reinfestata da sola durante le pulizie del primo contagio di massa. Stavolta ho dato il mebendazolo anche a tutti gli altri membri della famiglia nonostante l’assenza di sintomi da parte loro, ma la mia domanda è questa: io personalmente posso proseguire la cura per 5 (anche 6) cicli in totale, dal momento che dal contagio possono trascorrere anche due mesi prima che le uova ingerite accidentalmente (anche solo inalandole! ) diventino vermi adulti? Mi scuso per la prolissità e la ringrazio in anticipo se potrà o vorrà darmi risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, se lo desidera può procedere, ma non ecceda per non rischiare di selezionare parassiti resistenti.

  8. Nina

    Ecco…ci mancherebbe solo quello…Per evitare questa ipotesi potrebbe essere consigliabile alternare il mebendazolo con un altro farmaco vermicida? Altre due domande poi non la disturbo più: 1) io comincio ad essere infestante dal momento in cui mi accorgo della presenza di prurito anale, dalla presa visione di vermi o da molto prima di tutti questi “sintomi”? Per quanto tempo rimango infestante dall’inizio della cura? La ringrazio nuovamente e infinitamente per la sua attenzione e disponibilità. Cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Potrebbe essere contagiosa già da prima.
      2. Se tutto va bene praticamente solo per le prime 24 ore dopo la somministrazione.

  9. flavia

    Ho letto che una conseguenza degli ossiuri è l’ infezione alle urine.è grave?

  10. Anonimo

    Salve sospetto ossuri bambino di due anni e mezzo domani risultati delle feci volevo chiedere come affrontare la notte visto che è ip momento peggiore stamattina e stato bene dopo un mini clistere …nel caso potrei ripetere stasera per alleviare la sofferenza .chiaramente sempre attendendo i risultati . Non riesce a stare in nessuna posizione e questo è avvenuto dalle 18 di sera all 1 di notte pwr ripresentarsi alle 5 di mattina

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi piace molto come rimedio, ma previo consenso del pediatra se ne ha avuto sollievo può essere una strada.

  11. Anonimo

    No la pediatra non c’è rientra lunedì è stata una prova andata a buon fine .cmq chiedevo se c’è qualche soluzione per tamponarenell attesa dei rultati se ha qqualche consiglio e inoltre se ci sono alimenti che posso esseredi aiuto o evitati.. grazie aanticipatamente e complimenti per il sito

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo di fatto non c’è nulla che si possa fare, al limite può lavare la zona perianale con acqua fresca per ridurre la sensibilità. Ho visto in alcuni casi prescrivere antistaminici, ma a mio parere lasciano un po’ il tempo che trovano.

  12. Guido

    Dottore buonasera questa e la terza volta che faccio la cura e ho preso il vermox . Stamattina ho ritirato gli esami delle feci e risultano ancora uova di oxyurus e la farmacia me ne a dato un altro combantrin 250 mg secondo lei per eliminarli del tutto che cosa dovrei fare poi il prurito e in faccia nelle gambe e un po’ nel corpo la ringrazio

  13. Guido

    Grazie mille lo stesso ma almeno sapere se faccio la cosa giusta per eliminarli del tutto grazie di nuovo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ci sono alternative ai farmaci, ma per la scelta della molecola e la pianificazione delle dosi dovrebbe rivolgersi al medico.

  14. Lorenzo

    Io pochi anni fa 2-3 anni fa ho avuto gli ussuri con come sintomo dei forti dolori addominali e adesso penso di riaverli. Da
    Un po’ ho degli attacchi di male alla pancia anche forti, ci sono metodi per verificare ciò evitando di fare esami o è meglio andare dal medico per capire cosa può essere questo male alla pancia.

    Grazie

  15. roberta

    Buonasera, La disturbo perche’ e’ da circa un mese che mia figlia di 3 anni e mezzo ha prurito all’ano e ogni tanto anche alla patatina.Subito nn ci ho dato peso poi in erboristeria ho comprato una crema omeopatica x il prurito e li mi hanno parlato di vermi, piu specificamente di ossiuri. Ne ho parlato con il pediatra che l’ha visitata e nn ha trovato nulla, prescrivendomi esami delle feci x parassiti. Io ho cercato nella sua popo’ la presenza di questi vermini ma senza successo, anche se lei continuava a lamentare prurito,specialmente dopo aver fatto cacca e nelle ore serali.Un paio di volte si e’svegliata anche di notte lamentando prurito. Gli esami delle feci sono poi risultati negativi, anche se il laboratorio mi ha detto che se la bambina avesse avuto gli ossiuri questi non sarebbero stati rilevati con gli esami normali ma che avrei dovuto fare lo scotch test tramite un kit rilasciatomi direttamente dall’ospedale gaslini. Le ho tolto il cioccolato ma il prurito continua anche se lievemente diminuito. Ho chiesto al pediatra di provare a fare altri esami visto che lamenta anche stanchezza alle gambe ma mi ha risposto che non sa che altri esami farmi fare e che la cosa forse sta diventando un problema psicologico per me e per la bimba… ha qualche consiglio da darmi? io sto continuando a darle una crema a base di vaselina con calendula e phitolacca ma attenuo il problema senza pero’ risolverlo…grazie 1000

  16. Roberto

    salve dottore, gia due mesi che mi gratta il sedere ho fatto i esami feci ma niente di grave ma non so perche mo gratta?

  17. Laura

    Mia figlia di sei anni e’ da 20 giorni che ha vomito e diarrea ho fatto gli esami del sangue e un valore è uscito. Molto alto il pediatra mi ha detto che possono essere i vermi. Ma devo aspettare che me li fa nelle feci, ma visto che sono già 20 giorni che la bimba sta male nn posso già dargli il farmaco?

  18. zara

    Ho dimenticato di dare il vermox stamattina a mio figlio che ha 4 anni. Siamo al terzo giorno ed io me ne sono resa conto solo stasera quando ho visto che avanzava una dose? Che può succedere? I vermi non va no più via? Devo dargli una dose domani? Grazie…spero di essere stata chiara

  19. angy

    buonasera dottore, volevo sapere come posso distinguere gli ossiuri dagli ascaridi. Mio figlio oggi lamentava prurito ho guardato il sederino e ho visto (e tolto) un vermetto bianco. grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Gli ossiuri sono piatti, gli ascaridi sono cilindrici.

  20. angy

    Non sono sicura…ma nella fretta di toglierlo mi sembrava “cicciottello”, abbiamo già preso le compresse di vermox tutti e 4, mi sembra però che la terapia è diversa se sono ossiuri o ascaridi…secondo lei in questo caso qual’è la terapia giusta?? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si procede comunque alla posologia più aggressiva delle due, da ripetere comunque dopo qualche settimana.

  21. Mamy

    Dottore ci siamo sentiti ieri nella sezione nausea e vomito, Le ricordo brevemente il problema con qualche aggiornamento: ho una bambina di sei anni e mezzo alla quale a maggio sono stati diagnosticati gli ossiuri. Mia figlia ha preso Vermox 5 ml e dopo 15 gg un’altra dose dello stesso farmaco. Dopo circa un mese sono ricomparsi gli stessi sintomi abbinati ad una forte nausea e ha ripreso Vermox per tre giorni 2,5 ml il mattino e 2,5 ml la sera. Dopo 10 giorni ha ripetuto la cura. L’ultima dose l’ha presa mercoledì scorso. Ieri pomeriggio ha avuto prurito in tutto il corpo specialmente al collo, testa e orecchie e questa notte uguale. Che ne pensa? Grazie mille per la sua opinione

    1. Mamy

      Salve, no non mi sembra proprio… forse il sederino appena rosso proprio sul buchetto, ma a parte questo un graffio di qualche grattata sulla spalla e dietro l’orecchio

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se persistessero i sintomi valuti con il pediatra di ripetere il test od il trattamento (magari con un diverso principio attivo).

    3. Anonimo

      Dottore, le scrivo ancora perchè la bambina oltre ad avere un pò di prurito da qualche giorno sporca anche le mutandine con delle macchiette bianco-giallastre, soprattutto appena sveglia, e continua ad avere ogni tanto nausea e qualche dolore addominale. Secondo lei potrebbero essere dovuti ai parassiti intestinali? Dopo una settimana dall’ultima somministrazione di Vermox? Grazie per la sua attenzione

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, a questo punto lo ritengo possibile; accusa anche prurito?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Rifarei il punto con il pediatra, valutando se ripetere test e/o cura.

  22. francesco

    Salve se io non ho i vermi fa male prendere vermox.
    Perchè non sò se li ho.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere è ben tollerato, ma se non ci sono motivi validi per sospettare un’infezione non lo assuma.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.