Mughetto (candida): neonati ed adulti, prevenzione e cura

Ultimo Aggiornamento: 2104 giorni

Introduzione

Il mughetto è un’infezione estremamente comune tra i neonati, che causa irritazione all’interno ed all’esterno della bocca del bambino. È causato dalla crescita eccessiva del lievito candida albicans, lo stesso che causa la candidosi vaginale, che provoca una stomatite.

Foto

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Oral_thrush_Aphthae_Candida_albicans._PHIL_1217_lores.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Oral_thrush_Aphthae_Candida_albicans._PHIL_1217_lores.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

Nella maggior parte delle persone (compresi i bambini) in condizioni normali la candida è presente all’interno della bocca e nell’apparato digerente. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario e da alcuni batteri buoni. Se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o dei farmaci come chemioterapici od antibiotici) la candida presente nell’apparato digerente può svilupparsi in maniera eccessiva e causare quindi un’infezione. La stessa cosa può avvenire nei neonati, che hanno un sistema immunitario non ancora completamente sviluppato.

A volte lo sviluppo eccessivo della candida avviene dopo che al bambino sono stati somministrati degli antibiotici per un’infezione batterica, perché gli antibiotici possono eliminare i batteri buoni che impediscono alla candida di crescere. La proliferazione della candida può causare: infezioni vaginali (candidosi), rossore da pannolini o mughetto.

Il mughetto può colpire chiunque, però è più comune tra i neonati di età inferiore ai sei mesi e negli anziani.

Sintomi

L’infezione ha inizio con un arrossamento della mucosa orale che diviene brillante e dolente; dopo i primi giorni compaiono delle formazioni biancastre, aderenti al fondo arrossato, con aspetto di “latte cagliato”, facilmente asportabili con una garzina. Talvolta si prova una sensazione di bruciore e spesso i neonati hanno difficoltà ad alimentarsi.

Durata

La maggior parte dei casi scompare entro una settimana o due senza alcuna terapia, ma il medico potrebbe prescrivere una soluzione antimicotica per curare la bocca del vostro bambino.

Cura e terapia

Per curare il mughetto il principio attivo d’elezione è la nistatina (Mycostatin) per gli adulti e miconazolo (Daktarin e Micotef) in forma di gel orale; può rivelarsi utile effettuare lavaggi di acqua e bicarbonato con delle garzine sterili.

A seconda dell’età del bambino, il medico potrebbe anche suggerire l’aggiunta di yogurt con lattobacilli alla sua dieta. I lattobacilli sono i batteri “buoni” che contribuiscono a eliminare la candida nella bocca di vostro figlio.

Prevenzione

Non ci sono metodi di prevenzione sicuri per impedire che il vostro bambino contragga il mughetto.

Se allattate il bambino usando latte in polvere oppure usate il ciuccio, è importante pulire a fondo la tettarella e il succhiotto in acqua calda dopo ogni utilizzo. In questo modo, se la candida è presente sulla tettarella o sul ciuccio, vostro figlio non continuerà a reinfettarsi ogni volta.

Se state allattando al seno e i capezzoli sono arrossati e doloranti, è possibile che i capezzoli siano stati infettati dalla candida e che voi e il vostro bambino continuiate a contagiarvi a vicenda ad ogni poppata. In questo caso, potreste valutare con il vostro medico l’uso di una crema antimicotica sui capezzoli, mentre curate il vostro bambino con la soluzione antimicotica prescritta dal pediatra.

Quando chiamare il medico

Se vostro figlio continuasse a contrarre il mughetto, soprattutto se ha più di nove mesi, avvisate il pediatra, perché potrebbe essere una spia di un’altro problema di salute.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. elisa

    Salve a mio figlio di dieci anni in seguito a febbre alta a luglio mi è stato prescritto il tampone faringeo con esito stafilococco aureo e candida albicans.come cura mi sono stati prescritti due medici reuterin d tre e betazin.voglio specificare che avevo somministrato al bambino dieci GG di neoduplamox venti GG prima inseguito alla febbre.vorrei ripetere il tampone a distanza di un mese,perché mio figlio stranamente presenta stitichezza e aria nello stomaco.chedovrei fare secondo lei?qual’è il percorso da seguire? Grazie anticipatamente.

  2. francesco

    Salve dottore sono un ragazzo di 22 anni e da 10 giorni ho una candida orale. Ho preso il mycostatin per 1 settimana 2 volte al giorno come detto dalla dott.ssa ma niente la candida è sempre qui. Sono terrorizzato da certe cose che ho letto su internet tipo che può essere un campanello d’allarme del virus hiv,ma sn vergine e non ho nessun tipo di rapporto sessuale quindi come potrebbe essere possibile. Fatto sta che mi sta condizionando molto anche xke mi è venuta in un momento in cui mi sento particolarmente ansioso,anzi potrebbe essere questa la causa? Perché a parte questa non ho la minima idea di cm l’ho beccata. Lei cosa pensa? Grazie e cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’ansia sicuramente può predisporre a questi disturbi; solo due volte al giorno potrebbe essere stato poco.

    2. francesco

      Mi scusi un altra cosa tra i sintomi ci possono essere formicolio alle mani??

  3. Anonimo

    Buonasera dr. Cimurro,
    ho appena scoperto di avere la candida,l’ho capito dal colore della lingua (e bianca) e che in fondo alla gola vedo delle cosette gonfie bianche e gialline.
    Cosa mi consiglia di fare?
    E grave???????????

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sarebbe grave, ma prima di pensare a come curarla chieda conferma al medico della sua ipotesi.

  4. alicia

    Salve dott. Cimurro,
    Purtroppo ho appena scoperto di avere la candida vulvovaginle. L’ostetrica che mi ha visitata mi ha consigliato un detergente intimo, un emulsione, delle lavande vaginali e gli ovoli da assumere per 10 giorni. Lei cosa mi consiglia in merito?….e possibile che ricomparva datro che ho dovuta a stress accumulato?…è opportuno che il mio compagno esegua una cura con detergente ed emulsionante?…In attese di notizie le porgo cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si curi con fiducia come consigliato, con buona probabilità riuscirà a risolvere; in prima battuta in genere non si tratta l’uomo, ma non ci sono controindicazioni se vuole condividere il detergente prescritto.

  5. Anonimo

    Gentilissimo dottore,
    La ginecologa mi ha prescritto il fungilin per curare la mia candida vaginale e orale, ma ho visto che non è più in commercio! C’è qualche modo secondo lei per averlo? O c’è qualcosa di simile in commercio? Ho visto che c’è mycostatin ma non è fatto da amfotericina (principio a cui sono sensibile)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo che io sappia non c’è nulla di identico, richiamerei la ginecologa per una nuova prescrizione.

  6. Anna

    Salve dottore,da qualche giorno ho scoperto di avere la candida orale.mi sono uscite delle bolle in fondo alla lingua ed è diventata quasi bianca. Sto utilizzando Mycostatin più volte al giorno, e sto facendo degli impacchi col bicarbonato e l’acqua. Ma vedo che la situazione non migliora . L’unica cosa positiva è che non ho dolore … Cosa mi consiglia ?

  7. Anna

    Mal di gola lieve, bolle bianche rialzate e tipo della ricotta sulla lingua

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non sono così convinto che sia candida; la diagnosi è stata fatta dal medico?

    2. Anna

      No,il medico mi ha detto che non è nulla. Che semplicemente devo usare un buon collutorio. Anche quando ero piccola l’ho avuto e per questo mia mamma mi ha detto di fare questi impacchi ecc…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido il parere del medico, non dia peso e pratichi semplicemente un’igiene orale corretta.

      Non usi Mycostatin se non prescritto.

    2. Anonimo

      Continuo con gli impacchi ? Però comunque penso sia quella perché ho una patina bianca sulle bolle proprio . Sto bevendo probiotici comunque e mangiando molti yogurt magri

  8. andrea

    ho da circa un anno problemi di candida, tagli alla lingua dolorosi e ulcere intorno alle labbra, sto usando micostatin, deflucan, broncho vaxom, niente da fare, mi sapete consigliare altro?

  9. Anonimo

    Scusate la mia ignoranza in materia ma chi é lo specialista per la cura di una candida orale?

  10. Cecilia

    Salve dottore,
    la mia bimba di 1 mese ha il mughetto, diagnosticatole dalla pediatra che ha poi prescritto Mycostatin e Daktarin per me e per la bimba. Il fatto è che vorrei evitare di farle già assumere dei medicinali, esistono rimedi più naturali? Se non venisse curato, quali sarebbero le possibili conseguenze? Ho letto che in molti casi può anche sparire da solo, le lo ha da circa due settimane ma la patina è molto lieve e la lingua non sembra essere rossa né infiammata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il pediatra dei miei figli ci faceva passare una garzina imbevuta di acqua e bicarbonato sulla lingua, ma sempre associata almeno ad un farmaco; sono medicinali sicuri, ci sono più rischi legati all’infezione che non al farmaco.
      2. Sì, può passare da sola, ma perchè far tribolare la bimba?

  11. Francesco

    Salve dottore… sono un infermiere… è da un bel.po di tempo che ho la candida orale… 3 anni fa ho dovuto assumere isoniazide per prevenzione tbc essendo venuto in contatto con un paziente malato di tbc. Son risultato positivo al quantifero. . Ma nn ho la tbc … da quando ho effettuato quella cura con isoniazide ho avuto la candida solo che mi da parecchi problemi… e come se avessi qualcosa in gola e del muco trasparente… so che uno dei sintomi dell hiv e la candida ma è uno degli ultimi sintomi .. nn ho mai avuto febbre in 3 anni tranne una volta ma lieve nn più di 37.7 … e da 3 anni che son molto Anzi oso perchw la sensazione di avere sempre qualcosa in gola e brutta… secondo lei cosa posso fare??

  12. Martina

    Buongiorno dottore. Il mio bimbo di quasi due anni da due giorni ha la lingua bianca, cerchietti rossi sulla punta della lingua, dice che gli fa male la bocca, saliva molto e ha pochissimo appetito. Non vuole cibi caldi solo yogurt e stracchino. Il sonno è molto agitato. In attesa di un parere del pediatra che potrò avere solo fra un paio di giorni, volevo sapere se potrebbe essere mughetto e soprattutto cosa posso dargli per fargli un po di sollievo. Credo che lo abbia attaccato anche a me perché ho più o meno gli stessi sintomi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi viene più il dubbio di una leggera sindrome parainfluenzale.

      Sta per caso mettendo dentini?

  13. Marco

    Salve dottote,
    potrebbe spiegarmi qual è la differenza tra una lingua bianca (ad esempio per cattiva igiene orale o per problemi di dieta) e una lingua affetta da candida? In quest’ultimo caso appaiono proprio delle placche bianche? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più che altro compaiono sintomi, come alterazione del senso del gusto.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nel senso che in caso di candida spesso si percepiscono i gusti in modo alterato.

    3. Anonimo

      Salve dottore o la candida orale da luglio e sono andato su internet e mi sono sparentatto per che sono sintomi hiv perché o avuto un rapporto un ano fa e lo steso liglio o fatto un tes per le malattie di trasmissione sessuale era negativo lo o ripetuto a pochi giorni fa e sempre negativo pero celo ancora la candida e sto perdendo peso sono sparentatto

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      È seguito dal medico per la candida?
      Quanto tempo è passato dal rapporto a rischio al test?

    5. Anonimo

      Il primo tes lo o fatto a un anno del rapporto il secondo lo ho fatto a un anno e quattro messi tutti due negativo si ero andato dall doctore per un disturbo intestinale a febbraio e mi a mandato a fare gli analis delle feci e cera candida mi a mandato una cura.o fatto la cura o ripetuto gli analisti e non cera più pero il disturbo cera ancora con sague e muco nelle feci mi a mandato a fare la coloscopia e la diagnosi e una infiammazione al intestino provocata da un infezione e che poteva esere causata dala candida adesso esto facendo una cura pero no mi sento come prima sono un po e sparentatto

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Prosegua con la cura e le indagini che verranno prescritte, ma si tolga dalla mente l’HIV, i test fatti sono assolutamente definitivi.

  14. Anonimo

    Buongiorno Dottore, le avevo già scritto in un’altra sezione in merito ad un mal di gola che non passa da oltre tre mesi. Il mese scorso dopo la prima visita otorinolaringoiatrica emerge iperemia faringotonsillare, settimana scorsa faccio un ulteriore visita poiché il dolore persiste ed in aggiunta da una decina di giorni dolore e fastidio alla lingua (pizzicore in punta e lateralmente in fondo, sensazione di non riuscire a contenere la lingua tra i denti, bocca che allappa, difficoltà a parlare) e da questa seconda visita emerge nuovamente iperemia delle tonsille e della base della lingua e l’unica terapia datami è un colluttorio. Dopo due giorni da questa visita mi reco da un dentista per altre ragioni ma parlando di questo problema mi fa notare di avere due bolle su una tonsilla, tornata a casa ed osservandomi allo specchio riesco a scorgerne diverse anche in fondo alla lingua. E’ possibile che a distanza di due giorni dalla visita otorinolaringoiatrica mi siano spuntate queste bolle o il dottore non se ne sia accorto? Oggi ho fatto il tampone ed attendo risultati, l’analista di fatto non vedeva placche e poi sotto mio suggerimento ha visto queste sorte di bolle e sotto mia richiesta ha detto che volendo poteva essere un fungo, ritrattando subito poiché mi ha subito vista preoccupata. Lei pensa possa trattarsi di candida? La lingua è leggermente più chiara ma come sempre e poi credo che almeno questo l’avrebbero visto i vari dottori…. Grazie anticipatamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo che sia candida; è stato escluso reflusso dagli specialisti consultati?

    2. Anonimo

      Io chiesi all’otorino ma mi disse che sembrava non essere il caso di reflusso e proprio per questo aveva guardato più in fondo alla lingua. Ma se è per questo lui non mi ha detto di aver visto delle bolle. il reflusso può causare queste bolle e la lingua irritata e che bruci?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo considero possibile, ma lo specialista probabilmente si sarebbe accorto dell’eventuale reflusso.

    1. Anonimo

      In merito al tampone io un giorno e mezzo prima avevo iniziato ad usare il colluttorio (sanaplax) suggeritomi dal dottore 3 volte al giorno. Il giorno prima del tampone io l’ho usato solo la mattina e il pome, non la sera precedente né ovviamente la mattina stessa del tampone. Questo può alterare i risultati?

    2. Anonimo

      Buonasera dottore, l’esito del tampone è nessun ceppo batterico patogeno. Posso escludere la candida a questo punto?

    3. Anonimo

      Da persona molto ansiosa e ignorante in materia le chiedo se questo tipo di esito lo si intende anche per i miceti. Non c’è il rischio che si riferisca solo ai batteri o il tampone classico rileva sempre anche possibile candida? Grazie ancora

  15. anna

    Salve dott, ho appena scoperto delle bollicine bianche nella bocca di mio figlio di 4 mesi, e questo potrebbe spiegare il seno con cui allatto arrossato e dolente quando beve. La pediatra mi disse di una ragade.., lei cosa pensa? Tra l altro il bambino non ha più la lingua bianca,ma le bollicine bianche si

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Difficile esprimere giudizi senza vedere, tenga d’occhio la lingua nei prossimi giorni.

  16. Carla

    Buonasera. Il mio bimbo di un mese e mezzo ha il mughetto. La pediatra gli ha dato il daktarin gel da mettere sul ciuccio prima di tutti i pasti, ma non ha specificato la quantità… Inoltre ho letto sul foglietto illustrativo che nei lattanti puo’ causare soffocamento…
    Cosa mi può dire?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Una quantità sufficiente a ricoprire l’intero ciuccio.
      2. L’abbiamo usato tutti, non si preoccupi.

  17. Carla

    Grazie della risposta…
    Quindi posso dare subito dopo il latte?
    E poi devo anche pulire la bocca con acqua e bicarbonato. L’acqua è necessario farla prima bollire?
    In che quantità acqua e bicarbonato?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì.
      2. Ottimo (non è necessario farla bollire).
      3. Un mezzo cucchiaino in un bicchiere di acqua scarso.

  18. gianfranco

    carissimo dottore mio figlio a 40 giorni e a contratto il mughetto,il pidiatra come terapia mia detto di fare i lavaggi di acqua e bicarbonato.portroppo mia moglie allatanto il banbino anche lei a contratto il mughetto ai capezzoli.cosa puo mettere sui capezzoli buona serata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può lavarli con una garza impregnata di acqua e bicarbonato, mentre se non bastasse andrà valutato con il medico (non posso prescrivere farmaci).

  19. gianfranco

    domani lo porta dal pediatra cosi si valuta in sieme.grazie della risposta.buona serata

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.