Mughetto (candida): neonati ed adulti, prevenzione e cura

Ultimo Aggiornamento: 2252 giorni

Introduzione

Il mughetto è un’infezione estremamente comune tra i neonati, che causa irritazione all’interno ed all’esterno della bocca del bambino. È causato dalla crescita eccessiva del lievito candida albicans, lo stesso che causa la candidosi vaginale, che provoca una stomatite.

Foto

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Oral_thrush_Aphthae_Candida_albicans._PHIL_1217_lores.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Oral_thrush_Aphthae_Candida_albicans._PHIL_1217_lores.jpg

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

Nella maggior parte delle persone (compresi i bambini) in condizioni normali la candida è presente all’interno della bocca e nell’apparato digerente. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario e da alcuni batteri buoni. Se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o dei farmaci come chemioterapici od antibiotici) la candida presente nell’apparato digerente può svilupparsi in maniera eccessiva e causare quindi un’infezione. La stessa cosa può avvenire nei neonati, che hanno un sistema immunitario non ancora completamente sviluppato.

A volte lo sviluppo eccessivo della candida avviene dopo che al bambino sono stati somministrati degli antibiotici per un’infezione batterica, perché gli antibiotici possono eliminare i batteri buoni che impediscono alla candida di crescere. La proliferazione della candida può causare: infezioni vaginali (candidosi), rossore da pannolini o mughetto.

Il mughetto può colpire chiunque, però è più comune tra i neonati di età inferiore ai sei mesi e negli anziani.

Sintomi

L’infezione ha inizio con un arrossamento della mucosa orale che diviene brillante e dolente; dopo i primi giorni compaiono delle formazioni biancastre, aderenti al fondo arrossato, con aspetto di “latte cagliato”, facilmente asportabili con una garzina. Talvolta si prova una sensazione di bruciore e spesso i neonati hanno difficoltà ad alimentarsi.

Durata

La maggior parte dei casi scompare entro una settimana o due senza alcuna terapia, ma il medico potrebbe prescrivere una soluzione antimicotica per curare la bocca del vostro bambino.

Cura e terapia

Per curare il mughetto il principio attivo d’elezione è la nistatina (Mycostatin) per gli adulti e miconazolo (Daktarin e Micotef) in forma di gel orale; può rivelarsi utile effettuare lavaggi di acqua e bicarbonato con delle garzine sterili.

A seconda dell’età del bambino, il medico potrebbe anche suggerire l’aggiunta di yogurt con lattobacilli alla sua dieta. I lattobacilli sono i batteri “buoni” che contribuiscono a eliminare la candida nella bocca di vostro figlio.

Prevenzione

Non ci sono metodi di prevenzione sicuri per impedire che il vostro bambino contragga il mughetto.

Se allattate il bambino usando latte in polvere oppure usate il ciuccio, è importante pulire a fondo la tettarella e il succhiotto in acqua calda dopo ogni utilizzo. In questo modo, se la candida è presente sulla tettarella o sul ciuccio, vostro figlio non continuerà a reinfettarsi ogni volta.

Se state allattando al seno e i capezzoli sono arrossati e doloranti, è possibile che i capezzoli siano stati infettati dalla candida e che voi e il vostro bambino continuiate a contagiarvi a vicenda ad ogni poppata. In questo caso, potreste valutare con il vostro medico l’uso di una crema antimicotica sui capezzoli, mentre curate il vostro bambino con la soluzione antimicotica prescritta dal pediatra.

Quando chiamare il medico

Se vostro figlio continuasse a contrarre il mughetto, soprattutto se ha più di nove mesi, avvisate il pediatra, perché potrebbe essere una spia di un’altro problema di salute.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Trillola

    Gentile dottore,da una decina di giorni la mia lingua fessurata è infiammatissima, sembra avere zone eritematose e la parte centrale e verso il fondo è biancastra. La lingua mi brucia e non riesco a tenerla ferma, il palato o sento strano e sto letteralmente impazzendo. La dermatologa della Asl che mi ha tenuto mezzo minuto in studio mi ha prescritto Mycostatin 1 cucchiaio al mattino e uno alla sera per 5/6 giorni e fermenti Bifiderm per 3 mesi. Ho iniziato la cura ieri e non ho avuto alcun miglioramento, leggendo il bugiardino la posologia del Mycostatin sarebbe di 4/6 ml (più o meno un cucchiaio) 4 volte al giorno, mi chiedo se prenderlo solo 2 volte non sia troppo poco. Ho 40 anni e sto vivendo un periodo di forte stress e questo ennesimo continuo fastidio peggiora la situazione. Grazie per l’aiuto che vorrà darmi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora mi atterrei alla prescrizione medica, ma se al termine della cura non avesse ottenuto risultati non lasci passare ulteriore tempo e faccia nuovamente il punto con il medico.

      Può valutare infine con il curante se possa avere senso grattare delicatamente la lingua con dalla garza imbevuta di acqua e bicarbonato.

    2. Trillola

      Molte grazie per la sua disponibilità. Oggi ho telefonato alla dermatologa che mi ha visitata e mi ha rassicurata dicendo che la candida che ho è lieve e passerà certamente con la terapia che mi ha prescritto e che c’è una forte componente psicosomatica (ho avuto gli stessi sintomi anni fa e poi sono spariti). Quindi se persistessero alcuni sensazioni di secchezza dopo la cura, devo ignorarle e passerà tutto. Effettivamente sono stressatissima e da sempre una persona molto ansiosa.
      Ancora grazie

  2. denisa

    Mio figlio di 2 ani aveva candida boccale…glio dato 8 giorni mycostatin..ma adesoo ha un altra volta….mi puo dare un consilio?? Dovrei tornare in ospedale? Oppure tornare a fare il tratamento???grazie aspetto una risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È sufficiente parlarne con il pediatra di base (io non posso prescrivere farmaci).

  3. Anonimo

    Buonasera dottore. Da circa due giorni ho notato una chiazza bianca e densa sulla lingua e delle bolle rosse, in più mi fa male la gola e ho difficoltà nel deglutire..guardandomi ipotizzo che sia mughetto. Ma non riesco ad individuarne la causa..ho assunto la pillola EllaOne pochi giorni fa, può avere anche questo effetto collaterale? Sono preoccupata..sto frequentando un ragazzo nuovo e il primo rapporto che abbiamo avuto risale a circa un mese fa. Lui mi aveva assicurato di non avere nulla, poiché essendo un po’ ipocondriaco fa analisi ogni 6 mesi, però sono preoccupata lo stesso leggendo su internet le cause del mughetto tra le quali malattie come l’hiv. È il caso che faccia il test lo stesso? Andrò a farmi vedere dal mio medico di base prima possibile in ogni caso, però le sarei grata se mi potesse dare un parere. Grazie

    1. Anonimo

      Non credo, ricopre tutta la parte finale della lingua (verso l’esofago) ed è molto densa

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe in effetti essere mughetto, ma al momento non c’è alcun motivo di pensare a malattie sessualmente trasmesse.

    3. Anonimo

      A quanto pare è mughetto dottore..sto usando un gel apposito e provo già meno dolore. In ogni caso sono in ansia e temo di avere qualche malattia sessualmente trasmissibile e ho intenzione di fare il test hiv a 30 giorni. Perché secondo lei non avrei motivo di pensare che la causa possa essere una malattia? Non avevo rapporti non protetti da tanto tempo e sono agitata perché non ho mai avuto il mughetto e le informazioni che trovo su internet mi fanno davvero paura

    4. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se è mughetto e sta facendo la terapia specifica in pochi giorni dovrebbe passare. Non è possibile escludere del tutto una malattia sessualmente trasmessa per cui se vuole stare tranquilla il test lo può fare, ma il mughetto può essere causato da un lieve innocuo abbassamento delle difese immunitarie. saluti.

    5. Anonimo

      Sto facendo la terapia per il mughetto da 4 giorni e ancora non passa , tornerò dal medico. In caso fossi stata contagiata da una malattia come l’hiv e il mughetto ne fosse una conseguenza, il test risulterebbe già positivo anche se sono passate solo 2 settimane dall’evento a rischio?

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è alcun motivo di pensare all’HIV, che causa problemi di candidosi solo nelle fasi più avanzate (con il sopraggiungere della fase conclamata dell’AIDS).

  4. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
    Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

    Buongiorno, si è contagioso ma spesso riguarda solo persone in uno stato di deficit immunitario.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.