Malaria: sintomi, profilassi e trasmissione

Ultimo Aggiornamento: 2162 giorni

Introduzione

La malaria è una malattia infettiva diffusa nelle zone calde e tropicali, ma può anche verificarsi (molto di rado) nelle zone a clima temperato.

Diffusione malaria (http://it.wikipedia.org/wiki/File:Paludisme_-_Frequence_statistique.png)

Diffusione malaria (http://it.wikipedia.org/wiki/File:Paludisme_-_Frequence_statistique.png)

Ogni anno, in tutto il mondo, si ammalano di malaria da 300 a 500 milioni di persone. La maggior parte dei casi si verifica nell’Africa subsahariana, dove muoiono circa 2 milioni di persone all’anno. Nei paesi occidentali invece la malaria è molto più rara: nell’ultimo decennio sono stati riportati circa 1.300 casi all’anno negli Stati Uniti: la maggior parte di essi si è verificata in persone che hanno intrapreso viaggi o militari ed immigrati che hanno contratto l’infezione fuori dagli Stati Uniti.

Cause

È causata da uno dei quattro ceppi principali di parassiti monocellulari (protozoi) del genere Plasmodio.

Sintomi

I sintomi e la loro gravità possono variare in relazione alla specie di plasmodio causa della parassitosi: in generale il paziente colpito dalla malaria potrebbe essere inizialmente irritabile e stanco, potrebbe avere poco appetito e problemi di sonno. A questi sintomi, di solito, seguono i brividi, poi la febbre si alza e il respiro diventa affannoso. La febbre può alzarsi gradualmente in uno o due giorni, oppure l’aumento di temperatura può essere improvviso, fino ad arrivare a 40° e oltre. In seguito, quando la febbre si abbassa e la temperatura corporea ritorna velocemente alla normalità, il malato iniziera a sudare copiosamente.

La stessa sequenza di sintomi

  • brividi,
  • febbre,
  • sudorazione

può ripetersi a intervalli di 2 o 3 giorni e durare di volta in volta da 4 a 6 ore, a seconda del tipo di parassita che ha causato l’infezione. Poiché questi primi sintomi non sono specifici e possono essere scambiati per altre patologie, la diagnosi della malaria può essere difficile. Nei paesi dove la malattia è molto diffusa, spesso i medici curano per la malaria anche coloro che hanno una semplice febbre di origine ignota, senza neppure attendere la conferma data dagli esami di laboratorio.

Tra gli altri sintomi della malaria troviamo:

  • mal di testa,
  • nausea,
  • dolori in tutto il corpo (soprattutto mal di schiena e mal di pancia),
  • ingrossamento anomalo della milza,
  • se la malaria arriva a colpire il cervello, si possono avere le convulsioni o perdita di conoscenza,
  • se la malaria colpisce i reni la quantità di urina prodotta potrebbe essere insolitamente scarsa.

Nella malaria causata dal Plasmodio falciparum l’episodio di febbre e brividi è particolarmente intenso e questo tipo di infezione è fatale nel 20 per cento dei casi.

La diagnosi avviene mediante analisi del sangue specifiche: un campione viene mandato in laboratorio e controllato al microscopio per individuare i parassiti della malaria che si insediano all’interno dei globuli rossi.

Trasmissione

E' la zanzara il vettore principale della malaria

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Aedes_aegypti_biting_human.jpg

La malaria si trasmette tramite punture d’insetto: se un insetto punge una persona malata e poi un’altra persona, anche la seconda viene contagiata. Più raramente la malattia si trasmette da persona a persona: dalla madre al bambino (in questo caso si parla di malaria congenita), oppure attraverso le trasfusioni di sangue, la donazione di organi o la condivisione di siringhe infette.

Una volta che i parassiti sono entrati nel sangue raggiungono il fegato e si moltiplicano. Nel giro di pochi giorni migliaia di parassiti vengono rilasciati dal fegato nel sangue, dove distruggono i globuli rossi, ed il processo si ripete più volte. Alcuni di essi rimangono nel fegato e continuano a moltiplicarsi, rilasciando a loro volta altri parassiti nel sangue, a cicli di pochi giorni.

Il periodo di incubazione della malaria è il lasso di tempo che intercorre tra la puntura dell’insetto e il rilascio dei parassiti da parte del fegato: può variare, a seconda del tipo di parassita che causa la malattia,  da 10 giorni a un mese.

Pericoli

Con i farmaci appositi la malaria di solito può essere curata in due settimane. Se non si assumono farmaci, invece, può essere letale, soprattutto nel caso dei bambini già indeboliti dalla malnutrizione.

Cura e terapia

A disposizione della medicina ci sono alcuni farmaci antimalarici, come ad esempio la clorochina o il chinino, somministrati per via orale, con un’iniezione o per endovena.

A seconda del parassita che provoca la malaria il paziente può essere curato in ambulatorio per alcuni giorni oppure può essere ricoverato, se necessita di farmaci somministrati per via endovenosa. I medici controllano anche i sintomi di disidratazione, convulsioni, anemia e altre complicazioni a carico del cervello, dei reni o della milza. Il malato potrebbe aver bisogno di integrazione di liquidi, trasfusioni di sangue o ausili alla respirazione.

La malaria è una delle prime cause di morte in tutto il mondo. Se diagnosticata e trattata quando ancora è nei primi stadi, può essere curata; tuttavia molte persone che vivono nelle aree più soggette alla malaria soffrono di episodi ripetuti e non guariscono mai completamente tra uno e l’altro.

Prevenzione

Le autorità sanitarie cercano di prevenire la malaria usando programmi per il controllo degli insetti: in questo modo si cerca di uccidere i vettori della malattia. Se vi recate in viaggio in una zona ad alto rischio di contagio, potete usare zanzariere alle finestre, utilizzare prodotti repellenti e mettere le zanzariere intorno al letto. Le zanzariere trattate con insetticida collocate intorno al letto si sono dimostrate efficaci, riducendo tra l’altro il numero di morti per malaria tra i bambini africani.

Prima di visitare qualsiasi zona tropicale o subtropicale ad alto rischio di contagio parlate con il vostro medico, che potrà prescrivere a tutta la famiglia farmaci efficaci nella profilassi della malaria. Diversi vaccini contro la malaria sono in via di sviluppo e di test in tutto il mondo ma, poiché il parassita ha un ciclo vitale complicato, si tratta di un vaccino difficile da sviluppare.

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Luisanna

    Buonasera Dottore,

    sono stata in Sud Africa in zona malarica per 3 giorni senza aver fatto profilassi antimalarica fra i 12 e gli 8 giorni fa.

    Ora sono in Italia e da quando sono tornata, 5 giorni fa, sono molto stanca (preciso che ho fatto un viaggio di rientro molto faticoso e la mattina seguente sono subito andata a lavoro) e ho le vie respiratorie intasate con muco, leggero catarro e gola un po’ infiammata (sintomi che, stanchezza esclusa, avevo anche prima di partire ma in viaggio erano quasi del tutto spariti). Ieri sera ho misurato la febbre e avevo 37.1.

    Cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se salisse la febbre lo segnali immediatamente al medico, per ora sembra solo un po’ stanchezza e malessere da aria condizionata.

  2. Mimmo

    mi devo recare all’estero , precisamente a Bali in Indonesia. La mia preoccupazione, sta nel fatto che sono “fabico” carente g6pdh, le chiedo, se rispetto ad una persona non fabica quale possa essere il rischio che incontro se prendo la malaria. Un’altra cosa. Corrisponde al vero che il fabico è più resistente alla malaria?.
    In attesa di una sua cortese risposta, la saluto cordialmente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, le confermo che ha una certa resistenza verso la malaria (soprattutto verso alcune forme), ma non so risponderle relativamente alle variazioni di rischio in caso di contagio (credo che abbia una migliore prognosi, ma non glielo garantisco).

  3. Daniele

    Buongiorno
    sono tornato da 10 giorni dal sud est asia (thailandia,cambogia,laos,vietnam), oggi ho iniziato ad avere mal di gola, non ho febbre solo leggera stanchezza
    volevo sapere se la malaria poteva dare mal di gola
    premetto che ho fatto la profilassi, autan, pantaloni lunghi ma sono stato punto lo stesso
    se la febbre raggiunge i 37,5/38 mi devo preoccupare?
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il sintomo chiave è la febbre, se dovesse comparire niente panico ma contatti il medico.

  4. loredana

    buongiorno,sono stata in senegal 1 anno i primi 3 mesi ho preso lariam poi ho sospeso….2 mesi fà ho avuto la malaria ho fatto flebo, 1 iniezione endovena,delle compresse e punture (consigliata da un medico senegalese) sono rientrata in italia da 15 giorni,lei mi consiglia di fare controlli o no? non ho nessun sintomo .grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se sta bene direi che può stare tranquilla, senta comunque anche il medico di base.

  5. chiara

    Devo andare in ghana ma sono in gravidanza posso andare I tranquilla? Cosa devo fare? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Al suo posto eviterei, a meno che non abbia la certezza di poter accedere a cure di livello pari a quello europeo.

  6. Danilo

    Gentile dottore, dopo il matrimonio andremo in luna di miele in Malesia, volevo sapere quali sono i rischi e se servono vaccinazioni particolari .GRAZIE PER LA RISPOSTA

  7. Silvana

    Vorrei sapere per cortesia se la malaria si trasmette da una persona all’altra e come.Ho il mio fidanzato militare in Gper hana che ha spesso ricadute.Quali pericoli ci sono? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La trasmissione avviene solo attraverso la zanzara (a meno di trasfusione); se ben curata in genere non presenta particolari rischi per soggetti in salute.

  8. cris

    Salve Dottore,
    Siamo rientrati dall’Africa il 06.09.14 ma, queste ultime 2 settimane la mia figlia di 4 e mezzo, ha avuto vomiti, diarea, mal di pancia adesso anche tosse e un po’ di febre, ho parlato con il suo pediatra, mi ha deto che non ce da preocuparse ma la bimba è molto dimagrita.
    Cosa mi consiglia di fare?

    1. cris

      È dimagrita 2kg e comunque la notte del martedì siamo finiti nel prontosocorso e ci hanno detto che è normale finche vanno all’asilo.

      Cordiali saluti

    2. cris

      Salve,
      La bimba continua a demagrire, perche la settimana scorsa nello ospedale pesava 19kg e tornando ieri a un’altro controllo pesa 18.4kg. La hanno fatto gli analisi di sangue e di fece è tutto ok e nonostante tutto ciò la bimba ha ancora mal di pancia ogni tanto anche diarea e poi la mancanza di apetito. Non so si è il caso di chiedere un esame specifico di malaria.
      Cosa devo fare?

      Grazie

  9. kris

    …alcune informazioni che non tutti sanno!
    -La profilassi specialmente a lungo termine crea problemi a livello epatico non trascurabili.
    -La profilassi non ci garantisce la protezione contro tutti i ceppi di malaria.
    -nei luoghi dove essa è presente viene riconosciuta e curata in maniera adeguata.
    -la migliore profilassi è evitando le punture, con spray antizanzare DEET superiore al 30%, evitare le zone verdi all’alba e all’imbrunire.
    SONO ANNI CHE VIAGGIO IN AFRICA!

  10. meri

    Buonasera dottore, rientro da tre giorni dalla costa d’avorio,
    Mi sono presa la malaria curata ma anche oggi la nausea mi persiste
    Con diarrea e mal di testa ho perso 5kg in 20 gg
    Dolori cervicali continui come pure le sudorazioni un po meno ma persistententi fino a quando tutto questo?
    Mile grazie

  11. gabriela aurelia

    dovrei andare a fine maggio in madagascar….servono probiotici al di la di prevenzione con lariam?????? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sono sicuramente utili per prevenire la diarrea del viaggiatore.

  12. Chiara

    mio nipote è rientrato dall’africa sub sahariana due settimane fa
    l’altro ieri sera aveva 38.5 di febbre e mal di gola
    oggi è risultato positivo allo streptococco
    Da qs sera prende antibiotico.
    Nel frattempo la febbre non è più salita oltre i 38.
    E’ meglio fare comunque il test per vedere se ha la malaria?
    L’antibiotico potrebbe interferire se avesse la malaria?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci aspettiamo che la febbre sparisca entro 1-2 giorni, se così non fosse contatti il medico.

  13. Maurizio

    Buongiorno dottore,
    io e la mia futura moglie l’8 giugno prossimo partiremo in viaggio di nozze in Madagascar.L’agenzia di viaggio ci ha consigliato di non fare niente visto che andiamo in un villaggio.Ho letto le recinsioni sullo stesso e anche coloro che già ci sono stati consigliano di non fare nulla viste le molteplici disinfestazioni.Lei cosa ci consiglia visto noi vorremo una gravidanza al più presto.
    Grazie dottore e buona serata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sentirei il parere dei medici specialisti dell’ASL, a prescindere dalla gravidanza la cui ricerca rimanderei forse al ritorno.

  14. dex

    Buongiorno oggi ho preso la prima pillola per la profilassi antimalarica tra due sett andrò in africa per lavoro e ci dovrò stare cinque mesi… sono molto preoccupata per gli effetti collaterali sono un soggetto ansioso gia di mio… per questo a cosa potrei andare incontro?

  15. Giulia

    Buongiorno,
    In questo momento io e mio marito siamo a Rio de Janeiro, arriviamo, in ordine, da: Buenos Aires, tierra del fuego, e in ultimo prima di Rio, siamo stati alle cascate di Iguazu. Lui ha preso le pastiglie anti-malaria (malarone) prescritte dal medico. Oggi dopo 3gg dalle cascate ha un po’ di febbre.
    Può essere normale in seguito alla vaccinazione?
    Grazie mille

  16. Costantino

    Salve,
    ho vissuto per 5 giorni nella stessa casa di un ragazzo appena arrivato dalla Nigeria. Il ragazzo ha fin da subito manifestato malessere, vomito e mal da testa e dopo una visita medica gli è stata diagnosticata la malaria ed è stato ricoverato. La mia domanda è la seguente: è possiible la trasmissione della malattia attraverso zanzare NON Anopheles e quindi presenti in Italia? I contatti con questa persona si sono limitati a un padio di strette di mano ma abbiamo vissuto nella stessa casa e lo ho accompagnato al lavoro un paio di volte. Ringrazio vivamente chiunque possa aiutarmi!

  17. Costantino

    Grazie mille, avevo letto anche io l’articolo ma avevo bisogno di una corfema al 100%! Quindi in Italia una persona infetta non può contagiare un’altra persona in nessun modo!

  18. sesia

    salve volevo sapere se il farmaco lariam preso una volta a settimana per cinque settimane provoca disturbi seri e poi essere punti da una zanzara in nigeria equivale a contrarre la malaria? e poi il medico locale mi disse se ho un pò di febbre anche dopo devo prendere una pillola che lui stesso mi ha dato c’è da fidarsi che tutto possa risolversi così la ringrazio per una sua futura risposta grazie ancora

  19. sesia

    e poi entro quanto tempo ci si può ritenere fuori pericolo dalla puntura della zanzara e considerarla innoqua?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non le nascondo che rispetto al Malarone, Lariam qualche effetto collaterale in più potrebbe darlo.
      2. Non è detto che ogni zanzara sia vettore di malaria.
      3. Se fidarsi o meno questo non posso saperlo, deve giudicare lei in base alla struttura, al medico, …
      4. L’incubazione della malattia varia da 10 giorni ad un mese.

  20. Tamara

    Mia figlia 17anni ha finito la terapia antimalarica Il 6 November . Tra 10 gg, il 20 November si recherà in un posto nuovamente malarico ( Maputo monzambico) per tre gg. E’ necessario rifarla? Non e’ un po’ troppo?
    Grazie dell’eventuale consiglio

  21. Gloria

    Buongiorno, a gennaio partirò per il Togo, dove starò due mesi e mezzo. Ho deciso di non fare la profilassi antimalarica ma sto facendo scorta di repellenti (con icardina al 20%). Considerato che quelli sul mercato sono solitamente da 100 ml, quale quantità consiglia per 10 settimane? Grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non la so aiutare, perchè non so quantificare la quantità erogata/necessaria per ogni giornata.

  22. Stefano

    Salve Dottore
    Mi chiedevo se la malaria può dare sintomi anche dopo anni, nel 2012 sono stato nel sud dell’india dove sono stato molto male con sintomi molto simili a quelli descritti della malaria, ho impiegato molto tempo a riprendermi, e da allora la mia salute sembra più cagionevole, a volte soffro di mal di testa e debolezza, mi chiedevo se tutto questo può essere ricondotto alla malaria.
    Grazie mille della sua disponibilità.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo, ma raccomando di sentire anche il parere del medico (non ho esperienza sufficiente in questo campo).

  23. Federica

    Buongiorno dottore,
    a inizio mese sono stata in Sudafrica. Non avevo fatto profilassi e sono stata punta da una zanzara. Da allora sto molto attenta a eventuali sintomi: fino a ora direi nulla di macroscopico, ma ieri sera avevo 37. Non vorrei esagerare i sintomi, ma neanche sottovalutarli. Potrebbe essere malaria anche con la febbre così bassa? Mi consiglia di andare comunque in ospedale?

    Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Siamo ormai quasi oltre i tempi di incubazione per le zanzare più diffuse, ma se la febbre persistesse va comunque segnalata al medico per una prima anamnesi e per decidere se approfondire.

  24. sara

    Salve dovrei partire per il Madagascar… è necessaria la profilassi antimalarica considerando che sono fabica e che quindi tali farmaci per me sono controindicati? Che fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso prendermi la responsabilità di un suggerimento; lo valuterei con uno specialista dell’ASL.

  25. Mariella

    Salve,

    Sono stata in India dal 16 al 27 aprile. Sono stata punta dalle zanzare intorno al 23-24 di aprile. Oggi ho una leggera febbre (37) e un leggero mal di gola. Potrebbe trattarsi di malaria?

    Ad ogni modo domattina farò una visita al centro di medicina per i viaggi.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.