Mal di testa da sinusite: sintomi, cause e rimedi

Ultimo Aggiornamento: 171 giorni

Introduzione

I mal di testa da sinusite sono sono caratterizzati da un dolore sordo e severo nella parte superiore del viso; molte persone pensano che la causa del dolore sia un problema dei seni paranasali, ma è in realtà molto più probabile che si tratti di emicrania o cefalea di tipo tensivo.

È importante consultare il medico se si manifesta un qualsiasi tipo di mal di testa diverso dal solito o che non risponde ai classici farmaci da banco, soprattutto se dura una settimana o più, in modo da poter ottenere una diagnosi e un trattamento adeguato.

Il mal di testa in pazienti che soffrono di sinusite non è infatti sempre causato da problemi dei seni nasali o del naso, ad esempio molti pazienti vanno dall’otorinolaringoiatra per curare un presunto mal di testa da sinusite, ma scoprono di soffrire in realtà di emicrania o cefalea tensiva. Si tratta di un errore piuttosto frequente, perché l’emicrania può causare l’irritazione del trigemino (quinto nervo cranico) che si dirama nella fronte, nelle guance e nella mandibola. L’emicrania può quindi causare dolore nelle terminazioni nervose all’interno o nelle vicinanze dei seni nasali.

Cause

I seni sono piccoli spazi vuoti nel cranio, che si trovano dietro il naso, gli occhi e le guance. Si aprono nel naso, permettendo il defluire del muco e il passaggio dell’aria.

Quando il rivestimento del naso e le vie aeree superiori si infettano, l’infezione può diffondersi ai seni che tendono così a gonfiarsi e infiammarsi. La piccola apertura che collega i seni al naso si intasa e questo porta ad un accumulo di pressione all’interno dei seni.

Questa condizione prende il nome di sinusite.

Per alcune persone con sinusite la pressione aumenta a tal punto da causare dolore o mal di testa sinusale.

Ci si può sentire congestionati per un po’, ma di norma dopo poco tempo il raffreddore o la causa scatenante passa e con essa anche i sintomi descritti; talvolta la sinusite e il mal di testa conseguente possono persistere anche dopo la causa scatenante e questo di solito accade solo se i batteri infettano il muco intrappolato o se i seni si gonfiano ripetutamente a causa di un’allergia.

Fattori di rischio

I mal di testa da sinusite possono colpire chiunque, ma sono maggiormente probabili nel caso di:

  • soggetti normalmente sofferenti di mal di testa e/o emicrania,
  • una storia familiare di emicrania o mal di testa,
  • mal di testa associati alle variazioni ormonali,
  • problemi di allergia e/o asma,
  • problemi nasali (polipi, setto nasale deviato, …),
  • attività sportiva in piscina.

Sintomi

Il dolore nella zona dei seni nasali non è necessariamente sintomo di sinusite, ma viceversa il mal di testa è uno dei sintomi principali dei pazienti a cui viene diagnosticata la sinusite acuta o cronica. I pazienti colpiti dalla sinusite possono avvertire, oltre al mal di testa:

  • dolore e pressione intorno agli occhi, nelle guance e sulla fronte,
  • dolore nell’arcata dentale superiore,
  • febbre e brividi,
  • gonfiore alla faccia,
  • naso pieno,
  • muco nasale giallastro o verdastro.

Sia la sinusite che l’emicrania spesso peggiorano quando ci si piega in avanti. L’emicrania può anche essere accompagnata da vari segni e sintomi nasali, tra cui la congestione, la pressione del viso e un chiaro scolo nasale acquoso.

I mal di testa del seno spesso iniziano prima al mattino e tendono a migliorare nel pomeriggio. Nel caso in cui il malessere peggiori in caso di rumore o luce è invece più probabile l’ipotesi di emicrania, così come se è presente nausea.

È tuttavia importante notare che si possono verificare casi di mal di testa connessi alla sinusite cronica senza altri sintomi a carico delle vie aeree superiori, quindi è opportuno sottoporsi a una visita specialistica se le terapie per l’emicrania o per la cefalea non si dimostrano efficaci.

Quando contattare il medico

Si raccomanda di contattare il medico in caso di:

  • dolore alla pressione su guance, fronte, zigomi,
  • dolore che peggiora se ci si piega in avanti o ci si sdraia,
  • naso tappato,
  • sensazione di fatica,
  • sensazione dolorosa tra i denti superiori.

Si raccomanda di contattare il Pronto Soccorso in caso di:

  • cefalea improvvisa e grave che persiste o aumenta di intensità più di 24 ore;
  • un improvviso, forte mal di testa che si descrive come “mai provato prima”, anche se si è inclini a mal di testa (potrebbe essere un aneurisma);
  • mal di testa cronici o gravi che iniziano dopo i 50 anni;
  • mal di testa accompagnati da perdita di memoria, confusione, perdita di equilibrio:
  • cambiamento della capacità di parola o di visione, perdita di forza, intorpidimento o formicolio, in un arto qualsiasi;
  • mal di testa accompagnati da febbre, rigidità nucale, nausea e vomito (può indicare meningite);
  • forte mal di testa in un occhio accompagnato da arrossamento degli occhi (può indicare glaucoma acuto)

Diagnosi

La diagnosi non può prescindere dalla ricostruzione di un’accurata anamnesi, che viene effettuata attraverso una serie di domande rivolte al paziente ed utili a capire e contestualizzare i sintomi di cui soffre:

  • tempi di comparsa,
  • durata,
  • presenza di altri sintomi,
  • storia clinica,
  • stato di salute,

Per esempio l’eventuale recente presenza di raffreddore, allergie o sintomi tipici da sinusite aiuteranno il lo specialista nel formulare una diagnosi.

Seguirà poi una valutazione visiva del naso, alla ricerca di indicazioni sulla presenza di congestione e secrezione nasale; il medico proverà poi a premere sulle zone del viso alla ricerca di ulteriori segni e sintomi.

In caso di sintomi suggestivi di sinusite cronica potrebbe essere necessario ricorrere a test di imaging, tra cui

  • radiografia (raramente),
  • tomografia computerizzata (TC)
  • o la risonanza magnetica (MRI).

Se il medico ipotizza la presenza di allergie alla base della vostra sinusite potrebbe essere necessario procedere con i test allergici.

Cura

Il mal di testa da sinusite è connesso al gonfiore delle membrane che rivestono i seni nasali (le cavità adiacenti alle vie nasali); il dolore colpisce la zona gonfia ed è causato dall’aria, dal pus e dal muco fermo nei seni nasali ostruiti.

Le zone più doloranti di solito sono gli zigomi e l’arcata dentale superiore, ma questo sintomo spesso viene scambiato per mal di testa o mal di denti.

Il mal di testa da sinusite tende a peggiorare quando ci si china o si rimane sdraiati. Il modo migliore per alleviare i sintomi è quello di diminuire il gonfiore e l’infiammazione dei seni e di facilitare il drenaggio del muco.

Per prevenire il mal di testa da sinusite o alleviare al dolore si può ricorrere a diversi rimedi pratici, ad esempio:

  • Umidificare l’aria. Per alleviare il mal di testa da sinusite è possibile umidificare l’aria secca, usando un vaporizzatore o un umidificatore, il vapore di una bacinella di acqua bollente o della doccia.
  • Alternare gli impacchi caldi e freddi. Mettete un impacco caldo sulla zona dei seni per tre minuti, e poi un impacco freddo per mezzo minuto. Ripetete per tre volte, da due a sei volte al giorno.
  • Inspirare vapore da 2 a 4 volte al giorno (per esempio seduti in bagno con la doccia aperta con la temperatura più calda possibile).
  • Irrigazioni nasali. Alcune persone ritengono che, eseguendo l’irrigazione o la pulizia nasale, si riesce a lavare via il muco e le particelle che provocano le allergie, ad esempio i pollini, i granelli di polvere e di sostanze inquinanti e i batteri. Se le mucose sono sane, riescono a combattere meglio le infezioni e le allergie, facendo in tal modo diminuire i sintomi. Le irrigazioni nasali contribuiscono a diminuire il gonfiore delle membrane, e quindi migliorano il drenaggio. Per le irrigazioni nasali sono in vendita diversi prodotti senza obbligo di ricetta (soluzione fisiologica).
  • Farmaci da banco. Alcuni farmaci senza obbligo di ricetta sono molto utili per alleviare il mal di testa da sinusite, gli ingredienti principali della maggior parte di essi sono l’aspirina, il paracetamolo (Tachipirina®, Efferalgan®, …), l’ibuprofene (Moment®, MomentAct®, Antalgil®, Buscofen®, …), il naprossene (Momendol®, …), eventualmente anche combinati. Il modo migliore per scegliere un analgesico è quello di capire quale di questi principi attivi funziona meglio nel vostro caso.
  • Decongestionanti. Il mal di testa con pressione sui seni nasali provocato dalle allergie di solito viene curato con i decongestionanti e gli antistaminici. Nei casi più gravi, può essere consigliabile il ricorso a spray nasali a base di cortisonici (Flixonase®, Avamys®, Nasonex®, …).

La sinusite acuta viene in genere curata efficacemente con antibiotici e decongestionanti; se questi non si dimostrassero altrettanto efficaci per alleviare la sinusite cronica e il mal di testa connesso, la terapia consigliata sarà probabilmente l’intervento chirurgico in endoscopia.

Fonti principali:

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si tratta di un’associazione di un antinfiammatorio/antidolorifico e un decongestionante nasale; è utile anche per il raffreddore oltre che per il mal di testa da sinusite, ma a causa della presenza del vasocostrittore non può essere assunto per lunghi periodi se non dietro espresso parere medico.

La sezione commenti è attualmente chiusa.