Influenza intestinale: rimedi, sintomi, bambini, dieta

Ultimo Aggiornamento: 1050 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La gastroenterite è una malattia dovuta ad una infiammazione dello stomaco e/o dell’intestino tenue e crasso: è in genere causata da una varietà di virus è provoca vomito e/o diarrea.

È più spesso chiamata influenza intestinale, sebbene non sia causata dal virus dell’influenza e le persone spesso sono confuse in merito alla differenza fra le due. Queste sono malattie completamente distinte e scollegate fra loro, la vera influenza è provocata dal virus dell’influenza e causa problemi respiratori. L’influenza intestinale può essere causata da un certo numero di virus e provoca problemi gastrointestinali come diarrea e vomito. Proviamo a tracciare un’analisi di queste due distinte malattie:

Quando il tuo medico ti parla dell’influenza si riferisce all’influenza di stagione. Essa è caratterizzata da:

  • Tosse
  • Congestione
  • Malesseri e dolori
  • Febbre
  • Stanchezza

L’”influenza intestinale” è un virus completamente differente e si caratterizza per:

  • Nausea e/o vomito
  • Dissenteria
  • Bruciori intestinali e crampi
  • Febbre occasionale

Le persone con l’influenza possono qualche volta vomitare e avere diarrea, ma questi sintomi sono rari.

Cause

Molti virus diversi possono causare l’influenza intestinale, fra cui

  • rotavirus,
  • norovirus,
  • adenovirus di tipo 40 e 41;
  • sapovirus,
  • astrovirus.

Il rotavirus è la causa principale di gastroenterite grave nei bambini. Può anche infettare gli adulti esposti a bambini con il virus. I focolai possono nascere anche nelle case di cura, scuole, asili …

Questi virus sono spesso presenti nel cibo o nell’acqua contaminata ed i sintomi della gastroenterite virale di solito appaiono entro 4 – 48 ore dopo l’esposizione al cibo o acqua contaminata.

La gastroenterite virale non è causata da batteri (ad esempio della specie Salmonella o Escherichia coli), parassiti (come i Giardia lamblia), farmaci od altre condizioni mediche, sebbene i sintomi possano essere simili.

Il vostro medico può determinare se la diarrea è causata da un virus o da qualcos’altro.

Sintomi

I principali sintomi dell’influenza intestinale sono:

La persona colpita può anche manifestare anche

  • mal di testa,
  • febbre,
  • crampi addominali (“mal di pancia” o mal di stomaco),
  • brividi,
  • pelle unta,
  • sudorazione eccessiva,
  • rigidità  e dolore muscolare,
  • perdita (incontinenza) delle feci,
  • perdita di appetito,
  • vomito con sangue (molto raro),
  • perdita di peso.

In generale, i sintomi cominciano 1-2 giorni dopo l’infezione con il virus che causa la gastroenterite e possono durare da 1 a 10 giorni, a seconda del virus che causa la malattia.

Quando chiamare il medico

Chiedete aiuto medico se:

  • Il vomito persiste per più di due giorni,
  • La diarrea persiste per più di alcuni giorni,
  • La diarrea presenta tracce di sangue,
  • La febbre sale a 38. 3 °C o oltre,
  • Stando in piedi accusate stordimento o svenimento,
  • Diventate confusi,
  • Avete dolore addominale severo.

Chiedete aiuto al medico se il bambino:

  • Diventa insolitamente sonnolento.
  • Vomita sangue.
  • Ha diarrea sanguinolenta.
  • Mostra segni di disidratazione, come secchezza della bocca e della pelle, sete, occhi infossati, pianto senza lacrime.
  • Fate attenzione se la parte molle sulla parte superiore della testa del neonato diventa concava e se il pannolino rimane asciutto per più di otto ore.
  • Ha meno di 2 anni e ha la febbre per più di un giorno, o se ha più di due anni e ha la febbre per più di tre giorni.

Pericoli

In genere l’influenza intestinale non è una malattia grave, i pazienti affetti da gastroenterite virale quasi sempre guariscono completamente e senza altri problemi a lungo termine.

La gastroenterite è invece una malattia pericolosa per le persone che non sono in grado di bere liquidi a sufficienza per sostituire quello che perdono attraverso il vomito o la diarrea.

  • Neonati,
  • bambini piccoli,
  • persone che non sono in grado di prendersi cura di se stesse come i disabili o gli anziani.

Questi soggetti sono a rischio di disidratazione da perdita di fluidi.

Le persone con sistema immunitario compromesso sono a rischio di disidratazione perché possono avere una malattia più grave che peggiori il quadro di vomito o diarrea; esse possono avere bisogno di essere ricoverate in ospedale per il trattamento di correzione o di prevenzione della disidratazione.

Trasmissione

L’influenza intestinale è contagiosa.

Il virus che causa la gastroenterite si diffonde attraverso uno stretto contatto con le persone infette, anche se il contagio può avvenire anche consumando cibi o bevande contaminate.

  • I prodotti alimentari possono essere contaminati dalle persone che li preparano o maneggiano, che hanno già l’influenza intestinale, specialmente se non si lavano regolarmente le mani dopo aver usato il bagno.
  • I frutti di mare possono essere contaminati dai liquami e mangiandoli crudi o poco cotti, quando raccolti in acque contaminate, possono causare dissenteria.
  • Anche l’acqua potabile può essere contaminata dalle acque di scarico ed essere una fonte di diffusione di questi virus.

L’influenza intestinale colpisce persone di tutte le parti del mondo, anche se ogni virus ha la propria attività stagionale. Ad esempio, negli Stati Uniti, le infezioni da rotavirus e astrovirus si verificano durante i mesi più freddi dell’anno (da ottobre a aprile), mentre le infezioni da adenovirus si verificano tutto l’anno. Le infezioni da norovirus si verificano tutto l’anno, ma tendono ad aumentare nei mesi più freddi. I focolai di norovirus possono formarsi negli ambienti istituzionali, quali scuole, strutture di assistenza all’infanzia e case di cura e possono nascere in altre situazioni di gruppo, come sale da banchetto, navi da crociera, dormitori e campeggi.

Fatta questa premessa, è chiaro che chiunque può esserne contagiato. L’influenza intestinale si verifica in persone di ogni età e provenienza.

Alcuni virus tendono a causare malattie diarroiche soprattutto tra le persone nelle fasce di età specifiche, per esempio

  • le infezioni da rotavirus sono la causa più comune di diarrea nei lattanti e nei bambini sotto i 5 anni.
  • Adenovirus e astrovirus causano diarrea soprattutto nei bambini piccoli, ma anche i bambini più grandi e gli adulti possono esserne colpiti.
  • Il norovirus infetta persone di tutte le età, compresi i bambini più grandi e gli adulti.

Diagnosi

In generale l’influenza intestinale viene diagnosticata da un medico, sulla base dei sintomi e dell’esame medico del paziente.

L’infezione da rotavirus può essere diagnosticata con test di laboratorio effettuati su un campione di feci. I test per individuare gli altri virus che causano la gastroenterite non sono in uso di routine, ma si può aiutare il paziente con un esame delle feci se la situazione lo richiede.

Cura e dieta

Il più importante obiettivo nel curare le influenze intestinali nei bambini e negli adulti è quello di prevenire una grave perdita di liquidi (disidratazione). Questo trattamento deve iniziare in casa. ed il medico può dare istruzioni specifiche su quali tipi di liquidi somministrare.

Si raccomanda che le famiglie con neonati e bambini piccoli conservino una scorta di soluzione di reidratazione orale a casa in qualsiasi momento e utilizzino la soluzione quando si verifica la prima scarica di diarrea nel bambino. Questi preparati sono disponibili in farmacia senza prescrizione medica, in genere sotto forma di bustine. Seguite le istruzioni scritte sulla confezione e usate acqua pulita o bollita.

I farmaci, compresi gli antibiotici (che non hanno alcun effetto sui virus) e gli altri trattamenti, devono essere evitati a meno che non siano stati raccomandati da un medico.

Se sospettate di aver contratto l’influenza intestinale:

  1. Smettere di bere e mangiare per qualche ora, per lasciare il vostro stomaco libero.
  2. Bevete liquidi in abbondanza, bevande o soluzioni per lo sport, per prevenire la disidratazione. Se avete problemi a tollerare i liquidi, bevete in piccoli sorsi frequenti. Assicuratevi di urinare normalmente e che la vostra urina sia leggera e chiara e non scura. Il movimento infrequente di urine scure è un segno di disidratazione. Anche le vertigini o la sensazione di stordimento sono segni di disidratazione. Se uno qualsiasi di questi sintomi si verificano e non potete bere liquidi a sufficienza, consultate un medico.
  3. Tornate tranquillamente a mangiare. A poco a poco iniziate a mangiare alimenti insipidi e facili da digerire, come ad esempio cracker, toast, gelatina, banane, riso e pollo. Smettere di mangiare se vi ritorna la nausea. Per alcuni giorni evitate il latte e i prodotti lattiero – caseari, la caffeina, l’alcool, la nicotina e gli alimenti grassi o molto conditi.
  4. Considerate di assumere paracetamolo (Tachipirina® o altri) per alleviare di disagio, a meno che non abbiate una malattia al fegato.
  5. Riposate in abbondanza. La malattia e la disidratazione possono rendervi deboli e stanchi.

Se sospettate che il vostro bambino abbia la gastroenterite:

  • Fatelo riposare.
  • Quando il bambino smette di vomitare, cominciate a offrirgli piccole quantità di soluzione di reidratazione orale, come Dicodral® o Idravita®. Non usate solo acqua. Nei bambini con influenza intestinale l’acqua non viene assorbita bene e ciò non permette di sostituire i liquidi persi. Evitate anche il succo di mela e il latte, che possono far peggiorare la diarrea.
  • A poco a poco introducete nella sua dieta degli alimenti leggeri e facili da digerire, come pane, riso, banane e patate. Evitate di dare prodotti lattiero-caseari al vostro bambino e alimenti zuccherati quali gelati, bibite e caramelle. Questi possono fare peggiorare la diarrea.
  • Considerate di somministrare paracetamolo (Tachipirina® o altri) per alleviare il disagio, a meno che il bambino non abbia malattie del fegato. Non dare aspirina al bambino.
  • Se avete un bambino malato, non offritegli niente da bere per 30-60 minuti, quindi offritegli piccole quantità di liquido. Se lo state allattando al seno, lasciate poppare il vostro bambino. Se il vostro bambino è alimentato al biberon, offritegli una piccola quantità di soluzione di reidratazione orale.

Dieta

Quando compaiono i primi sintomi di influenza intestinale è bene astenersi da qualsiasi tipo di dieta per qualche ora e lasciare riposare stomaco ed intestino;  quando il vomito è completamente scomparso e la nausea, se presente, diventa più sopportabile, è possibile reintrodurre gradatamente alimenti nella dieta.

Le indicazioni prevedono di inserire inizialmente abbondanti liquidi per prevenire il pericolo di disidratazione, seguiti nei giorni successivi dal ritorno graduale ad una dieta maggiormente solida.

I cibi ricchi di zuccheri semplici devono sempre essere evitati perché in grado di peggiorare la diarrea per effetto osmotico, quindi almeno inizialemente è opportuno evitare bevande dolci, succhi di frutta ed altre bibite zuccherate.

Finchè presente la dissenteria è opportuno limitare la dieta a cibi molto leggeri e poveri di fibra:

  • Tisane
  • Riso
  • Brodo di carne
  • Pane bianco
  • Patate bollite
  • Pasta in bianco
  • Pane bianco
  • Pesce o carne molto magra

Da evitare

  • latte e latticini,
  • zucchero ed altri dolcificanti,
  • cioccolato,
  • caffeina,
  • alcool,
  • nicotina,
  • fritti,
  • alimenti grassi o molto conditi.

Prevenzione

Le persone possono ridurre le probabilità di essere infettate con un frequente lavaggio delle mani, la subitanea disinfezione delle superfici contaminate con detergenti domestici al cloro a base di candeggina e l’immediato lavaggio dei capi di abbigliamento sporchi. Se sospettate che il cibo o l’acqua possano essere contaminati, evitateli.

La gastroenterite da rotavirus può anche essere evitata con il vaccino, per la protezione contro la diarrea grave da rotavirus nei neonati e nei bambini piccoli. Questi vaccini sono somministrati ai bambini nel loro primo anno di vita insieme ad altri vaccini per l’infanzia (vaccino per rotavirus).

 

Traduzione ed integrazione a cura di Sara Radicia

Fonti:


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Francesco

    Mi scusi, volevo solo aggiungere che un po’ di mal di stomaco mi sta venendo ora ma non se è perché non ho mangiato ne’ ieri sera ne’ stamattina oppure perché ho ancora problemi allo stomaco.
    Che faccio ?

  2. Rossella

    Buongiorno dottore. Il 1 marzo mia figlia,9 anni, ha avuto un giorno di febbre a 37,7 e scariche di diarrea. L’8 marzo di nuovo febbre a 37,5 ma con vomito. Stamattina di nuovo febbre a 37,7 con senso di nausea e mal di pancia. È possibile che mia figlia abbia avuto in 15 giorni 3 volte il virus? Mi devo preoccupare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Qualche dubbio in effetti viene, ma è possibile; lo segnali in ogni caso anche al medico.

  3. lallyvally

    È vero che il virus può infettare anche dal giorno peima del manifestarsi dei sintomi? Sabato sera sono stata a mangiare con amici e ieri mattina la ragazza che stava vicino a me ha avuto dissenteria. Lei ci ha chiesto se siamo stati bene quindi molto probabile il virus visto che né io né gli altri abbiamo avuto problemi.
    Ieri non ci siamo viste ma è vero che sabato poteva già essere contagiosa?

  4. Loredana

    Buonasera dottore per curiosità volevo sapere se l’influenza intestinale sta passando? Se no fino a quando più o meno ci sarà ancora?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A differenza della stagionale è impossibile fare previsioni.

    2. Loredana

      Quindi con l’arrivo della primavera potrebbe tuttavia continuare l’epidemia?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si parla di epidemia, diciamo che possono ancora verificarsi casi.

    4. Loredana

      Mi scusi dottore quindi vorrebbe dire che ci sono casi di influenza intestinale tutto l’anno che quindi non è come quella stagionale?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Esatto; poi chiaramente ci sono stagioni più colpite, ma l’andamento è molto diverso dalla stagionale.

    6. Loredana

      Ho capito dottore, la ringrazio per avermi informato
      Cordiali Saluti

  5. lucia

    buonasera mio figlio ha 4 anni e da due gg ha crampi forti alla pancia e vomiti per i crampi posso dargli la tachipirina?

  6. Patty

    Dottore abbia pazienza lo so che non è il suo campo ma oggi non so neanche io come ho fatto a sopravvivere… Sono andata dal dentista per un controllo e mi sono ritrovata seduta per più di due ore per realizzare un perno moncone in metallo su un dente che stavo perdendo … Le risparmio le crisi , il sangue che non si fermava e il mio panico per paura di rimettere… Sono riuscita dopo qualche implorazione del dentista a fare il lavoro … Ora i dolori sono forti ma lo sapevo perché mi ha dovuto tagliare un pezzo di gengiva ma ora mi stanno venendo mille pensieri … Ho un pezzo di ferro in bocca … E si mi fa allergia? Se mi fa infezione ? Se mi viene la febbre ? Potrei rimettere per tutto questo? Vorrei inoltre prendere un aulin ma ho tanta paura mi faccia male … Lei pensa che posso avere qualche reazione a questo materiale ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se la sua paura è quella di rimettere le garantisco che è assolutamente improbabile che succeda, nella peggiore delle ipotesi potrebbe manifestarsi un po’ di infezione ma si curerebbe senza difficoltà.
      I materiali sono scelti e studiati appositamente per non dare problemi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se intende per l’influenza intestinale la risposta è sì.

  7. Connor

    Salve dottore, è da ieri pomeriggio che ho iniziato ad avere degli attacchi di dissenteria. Anche oggi sono un po’ in disposta. Non ho altri sintomi, solo questi momentanei attacchi ( ieri ne ho avuti 4 essendo il primo giorno), niente febbre, mal di testa, nausea… E’ possibile che abbia contratto l’influenza intestinale? So che, in queste situazioni, bisogna bere bevande energetiche, tipo gatorade, energade, coca cola… Posso berle? Grazie

    P.S. Ho 21 anni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Gatorade/Energade sì, bevande dolci come la coca assolutamente no.

      Confermo che sembra influenza intestinale.

    2. Connor

      Grazie dottore per la risposta, seguirò il suo consiglio anche se oggi sto molto meglio, la pancia brontola ancora un pochino ma non ho più gli attacchi di dissenteria. E’ possibile che sia durata solo 2 giorni questa influenza?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, per le gastroenteriti stagionali è la norma 1-2 giorni.

  8. Irene

    Gentile dottore, ho due bimbe una di 4 anni ed una di 5 mesi. La primogenita ha avuto un episodio di vomito venerdì scorso e poi più nulla se non oggi con un nuovo episodio di vomito e poi nulla più. Ë virus? E se si, ho una minima probabilità che la piccolina NON venga contagiata? Allatto al seno e seguo le norme igieniche scrupolosamente… In 5 mesi ha preso 6 virus, va bene l’immunizzazione precoce ma questa la vorrei proprio evitare!!! Grazie per la cortese risposta. Irene.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Con singoli episodi è difficile dire se sia virus; l’alito è normale?
      2. Il contagio non è mai scontato, nel dubbio limiti i contatti più ravvicinati.

  9. Irene

    Infatti.. Questi episodi di vomito non me li so spiegare, certo é inappetente, mogia eccetera… L’alito é normale, non mi pare acetone… Che dire spero di riuscire a proteggere la piccolina :(

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unico lato positivo è che davvero la piccola svilupperà un forte sistema immunitario; la farà penare per i primi 2-3 anni, ma vedrà già dai 4 sarà molto più resistente di salute rispetto ai figli unici.

  10. Shane

    Buongiorno dottore, volevo togliermi un dubbio: ho letto su internet che l’influenza intestinale durerà fino ad aprile è possibile? Lei che ne pensa?

    1. Shane

      Capisco dottore, ma con la primavera la possibilità di contrarre il virus è rara o no?

  11. Sebastiano

    Gentile Dottore,
    alcuni giorni fa accusai uno strano senso di stordimento e dei giramenti di testa che si sono prolungati fino a martedì/mercoledì scorsi. Una sera controllai la febbre e il termometro indicava 37.1 °C. Ebbene, ieri sera ho mangiato uno spicchio di focaccia, una ricotta, una banana e un paio di biscotti.
    Questa mattina, verso le ore 4:30, mi sono stranamente destato dal sonno (cosa che non accade mai), ma dopo pochi istanti Morfeo mi ha riconquistato. Questa mattina, appena sveglio, accusavo uno strano sintomo alla lingua (una cosa di mezzo tra bocca secca e bruciore alla lingua, come se si fosse scottata con qualche alimento bollente). Poi, durante il corso della giornata, questo bruciore si è attenuato, fino quasi a scomparire. In più, in questi giorni, non ho molta fame. Ora, di cosa potrebbe trattarsi? E’ tutto ciò normale Potrei aver contratto il virus?
    Distinti saluti.
    Sebastiano

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Una leggera sindrome parainfluenzale, non dovrebbe esserci rischio di vomitare.

    2. Sebastiano

      Ma si tratta di una forma delle vie respiratorie oppure una forma intestinale? Non so a cosa collegare questi sintomi (specie la lingua “scottata” … comunque, oggi mi sento meglio, la fame è ritornata alla carica e non ho accusato giramenti di testa. Potrei stare tranquillo?
      Cordiali saluti.
      Sebastiano

    3. Anonimo

      P.S.: Solo alla lingua accuso ancora quel lieve disturbo sopracitato (anche se quasi nullo)

  12. Anonimo

    caro dottore,le scrivo per chiederle come posso curare la mia nausea collegata a mal di schiena.il 28 03 mio figlio di 5 anni ha vomitato per tre volte e non ha voluto assolutamente mangiare e io ho rispettato il giorno dopo verso tarda serata hanno vomitato mio figlio di 9 e mio marito.al bambino dopo 7 scariche ho somministrato la supposta di peridon invece mio marito dopo 4 conati di vomito si e’ fermato.oggi io accuso un tappo alla gola un solo episodio di diarrea nausea e dolore alla parte bassa della schiena che si dirama alla bocca dello stomaco.ho preso una biochetasi ma non mi sento gran che’ solo che aspetto tra pochissimo anche il ciclo.mi sento a pezzi.fame zero.cosa posso prendere per sentirmi un poco meglio?
    grazie infinitamente.

  13. Anonimo

    ho riletto il mio commento e volevo specificare che le scariche di mio figlio di 9 anni erano di vomito.
    grazie ancora.

  14. Patty

    Dottore perdono… Ogni volta mi sento in colpa per il disturbo e la noia che le do ma è poi più forte di me… Mi sento male, da oggi pomeriggio che ho una forte nausea, all inizio pensavo di aver fumato troppo ma la nausea e’ proprio forte e ora mi scoppia anche la testa . Ho provato a mangiare ma proprio un pezzetto di carne ai ferri e un po’ di pane… Me la sono presa con le pizzette bianche che erano piene d’olio ma poi la testa ha iniziato ad andare per fatti suoi e ora non riesco più a controllarmi specialmente perché sta venendo la notte e io la sera mi spavento di più … Che devo fare dottore… Non ce la faccio più … La paura mi sta facendo tremare come una foglia e vado avanti e indietro per casa… Vorrei prendere un peridon ma sono mesi che non lo tocco e non vorrei ricominciare …

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non serve il Peridon, magari si faccia una bevanda calda (non troppa) e poi vedrà che passata l’ansia passerà anche la nausea.

  15. Butterfly L

    Gentile Dottore,
    Mi trovo a Londra e da qualche giorno ho problemi di stomaco non continuativi nel senso che ho avuto vomito o diarrea ma non entrambi insieme lo stesso giorno!
    Ho preso il carbone per assorbire aria e gas nella pancia che mi facevano venire i crampi e funziona, seguo anche una dieta ma non sembra portare troppi benefici! Cosa posso fare ? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Cerchi di affiancare una dieta leggera, per il resto serve pazienza.

  16. simona

    salve mio figlio di 8 anni domenica all’alba ha avuto un attacco di vomito e due di diarrea lunedi solo diarrea e febbre 37,5, martedi febbre nulla ma 2 scariche diarrea ieri 3 scariche puo durare ancora molto?da ieri anche la sorella di 4 anni e mezzo vomito e diarrea….il maschio non ha molta fame ma mangiucchia quanto ancora possono durare le scariche?può tornare a scuola?

  17. maria

    buongiorno, è ormai 10 giorni che l’influenza intestinale stà martoriando la nostra famiglia. Io ho iniziato con i sintomi sabato sera, diarrea, brividi di freddo e diversi episodi di vomito. Tutto assolutamente sopportabile a parte il gas che mi provoca dei fortissimi crampi addominali che non mi permettono di stare neanche in piedi. Avendo subito a gennaiio un intervento di colectomia totale (e contemporanea splenectomia di necessità) devo preoccuparmi per questi dolori o rientrano nei normali sintomi? Cosa posso fare per eliminare tali gas?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Può succedere.
      2. Non posso prescrivere farmaci, ma ci sono rimedi efficaci che possono aiutarla (carbone vegetale o simile).

  18. lallyvally

    Sono stata dalla psicoterapeuta e ho iniziato il cammino verso la guarigione :) Devo ringraziarla per tutto il tempo in cui mi ha sopportata :D Credo sia arrivato il momento di smettere di scrivere per aiutare la terapia. Ma oggi sono attanagliata dall’ansia.
    Stamattina verso le 6:30 ho sentito il suono di qualcuno che vomitava e quel qualcuno era mio padre. Non sono sicura sia successo per davvero oppure abbia sognato, non ho capito niente perché ero ancora a letto mezza sveglia mezza no. Effettivamente mio padre era sveglio ed era in bagno quel suono, se fosse stato reale, avendo la porta chiusa poteva essere qualsiasi cosa ma io l’ho vissuta come “vomito”. Cioè io secondo me ho sognato ma il suono era così reale che mi ha rovinato la giornata perché pensavo fosse vero, ne ho parlato anche con la dottoressa.
    Comunque ho visto mio padre di mattina e mi sembrava parecchio tranquillo, a pranzo l’ho visto mangiare (e tra l’altro un piatto non proprio da ammalati ecco :D) e oggi pomeriggio è andato a golf e a seguire un corso. Mi sembra strano che uno che vomita sia così o no? Mi ha distrutta quella cosa. Pensa anche lei sia stato tutto frutto della mia mente?

    1. Anonimo

      buona sera vorrei porvi una domanda
      sono a casa con un’influenza intestinale
      ho vomito febbre a 38 ho seguito le cure del mio dottore tachiperina punture di placil per il vomito ed un altra per i crampi diciamo che sto guarendo e sono al 5 giorno il mio dilemma è che ho in casa una neonata di due mesi che non mi avvicino per timore di contaggiarla mi chiedo quando potro’ riabbracciare mia figlia?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      @LallyVally
      Sicuramente è stata solo immaginazione; sono veramente felice che abbia intrapreso il percorso, bravissima!

      @Anonimo

      Quando saranno passati tutti i sintomi.

  19. Patty

    Salve dottore… So che non c e tra nulla ma la testolina un po’ ottusa che ho mi porta a fare un sacco di pensieri strani… Stamattina sono andata a fare un altra tac perché ho forti dolori e hanno il dubbio sia cresciuto. Dopo mi sono fermata con i miei in una fraschetta ai castelli romani e dopo anni ho mangiato fuori casa… Poco pochissimo ma ho seduto ad un tavolo che non fosse il mio… Il padrone era molto raffreddato ma ho mangiato ugualmente ciò che mi ha portato come il pane che vedevo tagliava e il prosciutto che affettava a mani nude. Sono tornata a casa verso le 15 e mi sono messa a letto perché ero esausta .. Ora mi alzo e sono raffreddata morta!! Non posso ingoiare che mi fa male il lato sinistro… Possibile che quello mi abbia attaccato tutto? Io ieri non ho messo il naso fuori casa … Devo temere lo sviluppo di una forma intestinale? Grazie mille e … Che jellaaa!!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Adoro la sua testolina quando le dà il coraggio di affrontare queste sfide; le garantisco che non può essere quanto successo oggi, perchè sarebbe troppo poco il tempo di incubazione.

      Brava, bravissima! Cos’ha mangiato di buono?

    2. Patty

      Perdoni il ritardo ma ho avuto problemi di connessione… Dottore mio mi dovrebbe chiedere cosa hanno mangiato loro di buono perché mi vedevo passare sotto il naso gricia, pappardelle al cinghiale, trippa e coratella… Io mi sono accontentata di una bruschetta al pomodoro e un po’ di prosciutto crudo… Ho assaggiato la porchetta ma a prescindere dalla paura, sono l’unica romana alla quale faccia un tantino schifo

    3. Patty

      Credo che i problemi di connessione li ho ancora perché il commento me lo inserisce a metà … Cmq continuava dicendo che la ringrazio come sempre e che se capiterà a Roma la porterò in queste fraschette

  20. Sara Colm

    Gentile Dottore,
    Da ieri avverto un forte dolore allo stomaco, nausea, e ho avuto 4 episodi ravvicinati di diarrea.
    Non ho rimesso, ma non riesco a mangiare nulla per i forti dolori allo stomaco. Non ho nemmeno la febbre.
    Può darsi che abbia contratto una forma virale gastroenterica o potrebbe trattarsi di un’intossicazione alimentare? Sabato sera ho mangiato del pesce crudo in un ristorante.
    La ringrazio anticipatamente per la Sua risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono plausibili entrambe le ipotesi, ma sono più portato a pensare ad una forma virale per i tempi.

  21. S

    Gentile Dottore,
    Oggi a pranzo ho provato a mangiare una manciata di riso, ma poco dopo mi è tornata la nausea, molto forte.
    Può darsi che il lattosio contenuto nella pillola e in una pastiglia omeopatica che prendo per contrastare la dissenteria ne siano la causa? O ho mangiato troppo, essendo a digiuno da lunedì?
    Il paracetamolo può alleviare solo i sintomi della febbre o anche la forte nausea?
    Mi scusi il disturbo, ma non riesco proprio a sopportare questo fastidio e non so come comportarmi per stare meglio.
    La ringrazio per la Sua pazienza.

    1. Sara Colm

      Del paracetamolo ho letto al punto 8. Spero possa essere utile per alleviare i disagi di questa forma virale…

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Possibili entrambe le ipotesi.
      2. Il paracetamolo può peggiorare la nausea, dà invece sollievo al dolore.

  22. luca

    Salve dottore, è da domenica pomeriggio che ho brividi di freddo,mal di pancia (crampi e spasmi), domenica sera febbre a 37, lunedi mattina febbre a 38,8, la sera a 37,5, martedi mattina febbre che oscilla tra 36,3 e 37,1 mercoledi 36.. sto assumendo fermenti lattici e buscopan.. i dolori si sono calmati ma da 2 giorni ormai ho la diarrea (niente più febbre) solo a volte qualche brivido, secondo lei si tratta di influenza? Grazie.

    1. Luca

      Salve e grazia per la risposta, il colore delle feci tentendi al giallognolo è normale se è in atto un virus intestinale?

    2. Anonimo

      Salve dottore, ieri sera ho avuto un altra scarica di diarrea stavolta non acquosa ma più solida, i sintomi continuano a rientrare nella normale influenza intestinale?ho leggeri crampi prima di andare al bagno e di solito dopo aver mangiato qualcosa…inoltre avverto rumori di pancia.. spero nn sia niente di grave.
      Ho 21 anni..

  23. Patty

    Salve dottore scusi se le chiedo una cosa che non c entra nulla… Ricorda che ho fatto il laser per una macchia sul labbro ? Beh sono l unica a cui non ha funzionato!!!! Ora mi ha dato una crema schiarente che si chiama k5 cryolaser . Ho cercato su internet ma non capisco cosa abbia dentro… Il problema e’ sempre lo stesso… Può darmi noia ? Scusi scusi scusi

  24. JESSIKA

    Buongiorno dottore,
    stamattina mi sono svegliata con forte mal di pancia, ho lo stimolo di andare in bagno ma niente.
    Non ho ne’ vomito ne’ dissenteria ma solo forti dolori.
    Cosa mi consiglia di prendere ?

    La ringrazio.

    CORDIALI SALUTI.

  25. lallyvally

    Salve dottore come andiamo? La terapia funziona alla grande e sto facendo piccoli passi in avanti :)
    Comunque le volevo chiedere una cosa riguardo l’acqua.
    Un paio di giorni fa ho comprato una bottiglietta di acqua ma non l’ho finita e oggi sono andata per bere e ho sentito uno sgradevole odore provenire dalla bottiglietta.
    Cos’è che fa odore l’acqua o la bottiglietta? L’acqua si può ancora bere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso può berla tranquillamente, ma non so dirle cosa abbia fatto odore.

  26. Sebastiano

    Gentilissimo Dottore,
    Innanzitutto Le porgo i miei più sentiti auguri per la S. Pasqua;

    inoltre, due giorni fa, mentre ero a Messa, un anziano signore seduto dietro di me ha iniziato a dire a chi era vicino a lui che aveva un virus; ha citato come sintomi (almeno così ho capito) la diarrea e (molto meno probabilmente) il vomito. Inoltre, aveva una voce fioca, come se fosse raffreddato.

    Io ero seduto esattamente davanti a lui, quindi, le goccioline di saliva si sono posate ora dietro il mio collo, ora sui capelli (ogni tanto si schiariva la voce e/o tossiva).

    Poco dopo la S. Messa ho dapprima lavato i capelli, dopo anche il collo e le orecchie con un po’ di acqua e sapone.
    Ora, ammesso e non concesso che tutto ciò che ho udito corrispondesse a verità, potrei stare tranquillo?

    Da questa mattina, inoltre, mi sento leggermente raffreddato: potrebbe essere un sintomo?

    La ringrazio e Le auguro nuovamente una serena festività!
    Sebastiano

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Direi rischio nullo.
      Le mando un cordiale augurio di buona Pasqua.

  27. maria

    Salve dottore volevo chiedere mia figlia da mercoledì pomeriggio ha iniziato c vomitare fino al giorno dopo appena beveva un goccio d acqua cosi lo portata al pronto soccorso e l hanno flebata fino a venerdì mattina dopodiché l hanno dimessa tornando a casa ha iniziato con la diarrea e ora e da venerdi sera che fa diarrea.lei sta abbattuta mangia pochissimo e beve solo acqua e dorme spesso gli sto dando fermenti lttici ma ho paura xke facendo diarrea mi sono accorta che rispetto alla norma fa poca pipi e poi sale un po di febbre la sera (37)…volevo chiederla se mi devo preoccupare e se e normale che duri tutto questo tempo grazie.

    1. maria

      Dottore volevo aggiungere che mia figlia a luglio fa tre anni e che va a scuola.sono molto preoccupata sara la gravidanza che amplifica i sensi n lo so ma nn posso piu guardarla cosi indifesa senza poter far nulla

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.