Giardia Lamblia e giardiasi: sintomi, terapia e durata

Ultimo Aggiornamento: 1360 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Il protozoo Giardia (http://en.wikipedia.org/wiki/File:Giardia_lamblia_SEM_8698_lores.jpg)

Il protozoo Giardia (http://en.wikipedia.org/wiki/File:Giardia_lamblia_SEM_8698_lores.jpg)

La giardiasi è una malattia dell’apparato digerente causata da un parassita microscopico (un protozoo) di nome Giardia lamblia. Il parassita si attacca alla parete interna dell’intestino tenue del paziente dove interferisce con il normale assorbimento dei grassi e dei carboidrati, che avviene durante la digestione.

La Giardia Lamblia è una delle principali cause di diarrea negli Stati Uniti e si trasmette attraverso l’acqua contaminata; può sopravvivere anche alla normale quantità di cloro usata per purificare le scorte d’acqua potabile e resistere per più di due mesi in acqua fredda. Bastano soltanto 10 minuscoli parassiti in un bicchier d’acqua per causare una forma grave di giardiasi in un essere umano che li beve.

I bambini sono tre volte più a rischio degli adulti per quanto concerne la giardiasi e proprio per questo alcuni esperti ritengono che il nostro organismo sviluppi gradualmente una qualche forma di immunità al parassita con l’andare dell’età. E’ comunque abbastanza frequente che un’intera famiglia si ammali di giardiasi: alcuni membri della famiglia possono avere la diarrea, altri soltanto dolori addominali crampiformi ed altri ancora pochi sintomi o addirittura nessuno.

Sintomi

Si stima che in alcuni Paesi occidentali una percentuale variabile dall’uno al venti per cento della popolazione sia affetta da giardiasi e la percentuale può aumentare oltre il 20% nei paesi in via di sviluppo, dove la giardiasi è una delle principali cause delle epidemie di diarrea tra i bambini. Più dei due terzi delle persone infette, tuttavia, possono non presentare segni né sintomi della malattia, anche se il parassita si è insediato nel loro intestino.

Se il parassita provoca dei sintomi la malattia di solito inizia con forti episodi di diarrea, che al suo interno non contiene né sangue né muco. La giardia impedisce l’assorbimento dei grassi alimentari da parte del nostro organismo, quindi le feci espulse contengono i grassi che non sono stati assorbiti con il risultato che gli escrementi galleggiano, si presentano lucide ed emanano un pessimo odore.

Tra gli altri sintomi troviamo:

Questi sintomi possono durare per 5-7 giorni o anche di più; in caso di durata maggiore il paziente può perdere peso, oppure presentare altri segni di malnutrizione.

A volte, passati i sintomi acuti (o a breve termine) della giardiasi, la malattia si cronicizza ed entra in una fase più prolungata con sintomi diversi:

  • formazione ricorrente di gas intestinali,
  • dolore addominale nella zona sopra l’ombelico,
  • feci molli e non strutturate.

Trasmissione

Ciclo vitale della Giardia (http://en.wikipedia.org/wiki/File:Giardia_life_cycle_en.svg)

Ciclo vitale della Giardia (http://en.wikipedia.org/wiki/File:Giardia_life_cycle_en.svg)

Le persone e gli animali (soprattutto i cani e i castori) affetti da giardiasi possono diffondere il parassita attraverso le feci. Le feci possono contaminare l’acqua potabile, le piscine aperte al pubblico e le sorgenti naturali, come ad esempio i ruscelli di montagna. Anche gli alimenti crudi che sono stati risciacquati nell’acqua contaminata possono diffondere l’infezione.

Negli asili o in qualsiasi struttura in cui si concentra un gruppo di persone la giardia può passare facilmente da una persona all’altra. In casa, se il cane ha la diarrea da giardia non curata, può trasmettere il parassita agli esseri umani che si prendono cura di lui.

Pericoli

Nel caso di cronicizzazione della malattia i sintomi si attenuano. In bambini e in soggetti a rischio con deficit immunitari possono manifestare feci particolarmente grasse, diminuzione dell’appetito e calo di peso.

Durata

Il periodo di incubazione della giardiasi varia da una a tre settimane dopo l’esposizione al parassita. Nella maggior parte dei casi una terapia con farmaci antiparassitari che dura da 5 a 7 giorni aiuterà il paziente a guarire nel giro di una settimana. I farmaci abbreviano anche il periodo in cui può verificarsi il contagio, se la giardiasi non viene curata i sintomi possono durare per 6 settimane o anche di più.

Cura e terapia

Il medico può curare la giardiasi prescrivendo appositi farmaci (spesso Flagyl®, a base di Metronidazolo) che uccidono i parassiti di Giardia Lamblia. La terapia tipicamente dura da 5 a 7 giorni : alcuni di questi farmaci possono avere effetti collaterali, quindi il medico vi dirà a che cosa dovrete prestare attenzione.

Assicuratevi di assumere tutte le dosi al momento opportuno, per tutto il tempo che il medico vi ha indicato. In questo modo la guarigione sarà più rapida e verranno uccisi i parassiti che potrebbero infettare altri membri della famiglia. Ripetiamo ancora una volta: insegnate a tutti i vostri famigliari a lavarsi spesso le mani, soprattutto dopo che sono andati in bagno e prima di mangiare.

Può accadere che il bambino affetto da diarrea dovuta alla giardiasi perda troppi liquidi con le feci e si disidrati. Assicuratevi che il bambino assuma molti liquidi, ma non bevande che contengono caffeina (come tè, caffè o bibite energetiche) perché queste stimolano l’organismo a eliminare i liquidi più in fretta.

Rivolgetevi al medico prima di somministrare a vostro figlio dei farmaci da banco per curare i crampi o la diarrea, perché questi farmaci possono mascherare i sintomi e interferire con la terapia.

Prevenzione

Ecco alcuni consigli per proteggere la vostra famiglia dalla giardiasi:

  • Bevete soltanto acqua che è stata certificata come potabile dalle autorità locali competenti.
  • Portate con voi dell’acqua quando andate in campeggio o a fare escursioni e non bevete dalle sorgenti, come ad esempio dai ruscelli di montagna.
  • Lavate la frutta e la verdura prima di consumarle.
  • Lavatevi bene le mani prima di cucinare alimenti per voi o per la vostra famiglia.
  • Insegnate ai vostri figli a lavarsi le mani dopo essere andati in bagno e prima di mangiare. Se un membro della vostra famiglia ha la giardiasi, lavatevi spesso le mani quando lo assistete.
  • Fate lavare bene le mani ai vostri figli dopo che hanno toccato l’acqua o i pesci nei laboratori didattici degli acquari, perché potrebbero essere entrati in contatto con una fonte di contagio.
  • Fate controllare regolarmente l’acqua che bevete se proviene da un pozzo.

Ci si chiede anche se sia opportuno che i neonati e i bambini piccoli ancora in età da pannolone condividano le piscine con altre persone. Sicuramente non è opportuno se soffrono di diarrea o di problemi intestinali.

Diagnosi

I medici confermano la diagnosi di giardiasi prelevando campioni di feci e mandandoli in laboratorio, dove saranno esaminati per evidenziare eventuali parassiti di tipo Giardia Lamblia. Prima di trovare i parassiti, possono essere necessari diversi campioni.

Per questo motivo il medico potrebbe prescrivervi un esame molto più sensibile: questo test, che di solito viene usato anche per stabilire se l’organismo è venuto a contatto con il virus HIV, è detto test ELISA (Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay)

Più raramente i medici possono effettuare la diagnosi esaminando la parete dell’intestino tenue con uno strumento di nome endoscopio, prelevando i campioni direttamente dall’interno dell’intestino e mandandoli in laboratorio. Questa procedura viene seguita solo in casi estremi, quando non si riesce a individuare con certezza la causa della diarrea.

Quando chiamare il medico

Rivolgetevi al medico se manifestate:

  • consistenti episodi di diarrea, soprattutto se con febbre e mal di pancia
  • di tanto in tanto lievi episodi di diarrea che si protraggono per diversi giorni, soprattutto se accompagnati da poco appetito, oppure se state perdendo peso gradualmente oppure se l’aumento di peso è minore del normale.

Per approfondire: Giardia (Istituto Superiore Sanità)

Traduzione ed integrazione  a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. marta

    salve ho 22 anni e peso solo 38 kili vedendomi troppo magra in seguito ad alcune analisi di feci e del sangue mi hanno riscontrato la celiachia e la giardia.ma ancora devo fare la gastroscopia per accertare se sono celiaca.il medico curante mi ha detto che non ingrassavo poiche ero intollerante al glutine e per i parassiti mi ha dato il vermoox…ma in alcuni periodi mi rivengono..mi è sorto un dubbio!!secondo lei è possibile che non sono celiaca ma è dovuto solo alla giardia il fatto che ho spesso diarrea,non ingrasso,e sono anche disidratata?anche perche qnd mangio alimenti che contengono glutine non ho nessun sintomo…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È possibile, anche se mi stupirei se la causa di un dimagrimento tale fosse solo la giardia.

    2. marta

      anch’io credo di non essere intollerante al glutine,ma che tutti i sintomi che ho sono dovuto alla giardia devo fare visite per togliermi questo dubbio…ma se prendo integratori con fermenti lattici vivi per la flora batterica è un aiuto in piu che ho contro la giardia?o non serve a molto?ho letto su internet un argomento sugli ossuri (so che non sono come la giardia) che si ha prurito al naso o al sedere e grattandosi le cisti finiscono sotto le unghie,che poi successivamente ci infettiamo mettendo le mani in bocca o toccando cibi…in alcuni periodi come in questo,ho forte prurito al naso e diminuizione dell’appetito puo essere segno che mi è ritornata..un’altra domanda ma perche la mia dottoressa mi ha dato il vermoox dove ho letto che non era contro la giardia ma contro altri parassiti..cosa posso prendere per combatterla?la ringrazio della sua disponibilita’ :D

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. I fermenti sono utili.
      2. In effetti non capisco la prescrizione di Vermox.

  2. marta

    come fermenti lattici attivi ho una scatola di ENTEROLACTIS PLUS vanno bene? :) c’ e scritto di prendere 2 compresse al gg a stomaco vuoto….per qnt riguarda il vermoox il mio medico non capisce molto di batteri :( ma se vado in farmacia senza ricetta medica mi danno qlk medicina contro i parassiti ??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Benissimo Enterolactis.
      2. Mi rivolgerei ad uno specialista per la scelta della cura più adeguata; non è sempre così banale da risolvere.

  3. Francesca

    Salve, la Giardia è diventato il mio peggior incubo. Ho scoperto di averla a luglio scorso, stavo malissimo ho perso 10 kg in pochissimo tempo, avevo crampi che non mi permettevano neanche di camminare, sono stata ricoverata e mi dissero che era solo ansia, dandomi medicine sbagliate, dopo 3 mesi di testa mia ho deciso di fare l’esame per la giardia essendomi documentata online ed è risultato positivo. Ho fatto la cura col farmaco che anche lei ha scritto per due settimane, sembravo guarita, ma poco dopo ho riniziato a sentirmi male fino a che sono tornati gli stessi sintomi dell’estate scorsa, ho rifatto gli esami ed ecco che la giardia era ancora li. Ora ho fatto 3 pasticche al giorno per 10 giorni ma aimè ho ancora i sintomi anche se lievi. Ho il terrore di non riuscirmi a liberare di questa cosa. Il mio medico di famiglia non sa cosa consigliarmi, mi sento sola e persa. Non riuscire a mangiare in tranquillità da un anno mi sta devastando. Cosa mi consiglia di fare?? Ricoverarmi nel reparto non so di malattie infettive??? La ringrazio per la futura risposta!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo sia necessario un ricovero, ma sicuramente mi metterei a questo punto nelle mani di un gastroenterologo.

  4. rooberta

    Non ne posso piu e da un Po che ho sempre feci molli!.. Alcuni giorni piu formate altri cm oggi non formate come se avessi il cagotto ho tanta aria da espellere!.. Non ne posso piu sto andando fuori di testa cosa posso fare e prendere x farla indurire?? Pensa che e un parassita???

    1. roberta

      E da agosto che li prendo , ora li ho cambiati ma nn ho risolto nulla!.. Ogni volta che vado in bagno mi rimane fastidio alla pancia! Di dieta quali cibi mi consiglia??
      .

  5. roberta

    Si ad agosto o avuto una semplice influenza intestinale al mare e da quando sn tornata ho sempre avuto feci molli!.. In questo periodo un Po di più!.. Almeno una volta alla settimana o feci molli simili al cagotto!.. Non so più che fare!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono anche dolori?
      Quando si verificano questi episodi sente l’urgenza di evacuare o lo stimolo è sopportabile?

  6. roberta

    Sento tanta aria la sera e poi al mattino dopo un Po che mi sn alzata ho lo stimolo ma nn da correre e poi e molle!.. E dopo sento un fastidio alla pancia!.. Questo quando ho il cagotto e mi fa male il lato destro!.. Le altre volte che sn molli o lp stimolo normalissimo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra quasi colon irritabile, vale senza dubbio la pena approfondire con il medico.

  7. roberta

    Sono già stata mi ha detto di fare analisi delle feci!… Andrò la prox settimana ma Nell frattempo che posso fare?? E sopratutto cosa e meglio che mangio??? E veramente insopportabile!…ce qualcosa che posso prendere x stare meglio???

  8. roberta

    La ringrazio può almeno dirmi cibi da evitare e invece quelli che fanno bn???

  9. Elsa

    Soffro di Giardia da ormai un anno. L’ho scoperto grazie ad un esame parassitologico delle feci (che non è la copro cultura!). State attenti al salmone crudo perché i ristoranti sushi non lo abbattono come dovrebbero inquanto si sfaldano le carni del pesce: andrebbero denunciati all’ufficio igiene.
    Sto un pochino meglio da quando il gastrointerologo mi ha prescritto Flagyl ( mentre vermox è troppo generico). Sono al 6″ ciclo di cura e spero di debellarla primo o poi! In bocca al lupo.

  10. denis

    ciao,sono denis.puo dare dei grandi irritamenti della testa la lamblia intestinalis??

    1. Anonimo

      Ti viene il prurito alla testa,e ti rriempi la testa di brufoli piccoli. io mi sto curando con metronizadol e con una soluzione antika dell popolo(in Albania). sto faciendo una dieta forte. non devo mangiare nessuna cosa con latteria,niente sale o zucchero,no alkol,no gazzate,e non devi usare olio in nessun caso.

      P.S. Scusate per la scrittura
      Denis

  11. laly

    ho 10 anni ed ho dolori forti di pancia o fatto tutte le analisi tranne la gastroscopia ma a le altre analisi non mi e uscito che avevo la giardia e venuto tutto negativo la dovrei fare la gastroscopia per scoprire se ho la giardia???
    ho bisogno d aiuto

  12. adele

    salve ho in casa gatti che forse hanno la giardia intestinalis oggie da 2 giorni che anche io ho la diarrea scura con muco credo di esseremela presa dai gatti che bacio domani voglio fare le analisi delle faci devo specificare qualcosa per questa cosa grazie ? e urgente

  13. valentina

    salve ho un cane in casa da tre giorni a cui è stata riscontrata la giardia ho anche una bambina di 9 mesi in casa che da due giorni sta facendo la cacca lenta è possibile che l’abbia contratta e che si manifesti già dopo solo 3 giorni?sono molto preoccupata la prego di rispondermi.

  14. Alessandro

    E’ qualche decennio che ho ripetuti episodi di Cisti Giardia Lamblia, soltanto da due anni sono riuscito a far capire ai mediche il mio problema. Sono stato sempre curato per obesità e sovrappaeso, con affermazione poco simpatiche “mangia meno maiale” sono passato da duietologi, nutrizionisti e gastroentrologi. Tutti la stessa sentenza a dieta a base di verdure cotte e crude, le stesse menate. ho cambiato medico di base. A fine anno 2013 ho fatto una visita infettivologica. Mi hanno prescritto 200 pasticche di flagil in 3 settimane. Il 20 marzo ho fatto l’ennesimo esame parassitologico, risultato di nuovo diverse cisti di Giardia Lamblia. Mi hanno parlato di un farmaco che si trova all’estero. Posso sapere come risolvere il problema. Grazie

    1. Alessandro

      E’ stato un inffettivologo che mi ha detto soluzione nel caso che il flagil avesse fallito.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, in questo caso la strada più semplice a farsi redigere la ricetta dallo specialista ed ordinare il farmaco attraverso una farmacia internazionale (Stresa, Vaticano, …).

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.