Diarrea da rotavirus: sintomi, vaccino (Rotateq ®) e cura

Ultimo Aggiornamento: 97 giorni

Introduzione

Il rotavirus è un virus responsabile di un’infezione che può causare sintomi di malessere (vomito) e diarrea. Nella maggior parte dei casi l’infezione si risolve entro pochi giorni, ma a volte richiede più tempo e potrebbe diventare necessaria l’ospedalizzazione per la reidratazione del bimbo, soprattutto se molto piccolo

Quasi tutti i bambini hanno contratto un’infezione da rotavirus prima dei 5 anni di età. Il rotavirus è infatti una delle cause più comuni della diarrea e di altre più gravi infezioni (gastroenterite da rotavirus), oltre che della pericolosa disidratazione da diarrea nei neonati e nei bambini piccoli.

I sintomi

L’infezione da rotavirus è più frequente nei lattanti e nei bambini piccoli, ma possono esserne colpiti anche i bambini più grandi e gli adulti. Una volta contagiati, ci vogliono circa due giorni perché i sintomi si manifestino (tempo di incubazione).

Nei bambini, la malattia si manifesta in genere con

  • abbondante diarrea acquosa,
  • spesso accompagnata da vomito,
  • febbre
  • e dolori addominali.

Vomito e diarrea possono persistere da 3 a 8 giorni. Ci possono anche essere perdita di appetito e disidratazione (perdita dei liquidi corporei), quest’ultima particolarmente pericolosa nei lattanti e nei bambini piccoli.

I sintomi della disidratazione comprendono:

  • ridotta produzione di urina
  • bocca e gola secche
  • capogiri alzandosi

Il bambino disidratato può anche piangere senza o con poche lacrime ed essere particolarmente sonnolento o lamentoso, i pannolini possono rimanere asciutti per diversi ore.

Gli adulti affetti da rotavirus tendono ad avere sintomi più lievi.

I bambini, anche se vaccinati, possono essere contagiati più di una volta. Ciò è dovuto al fatto che né il virus né il vaccino conferiscono una protezione totale da infezioni successive. In genere, la prima infezione causa la sintomatologia più grave. I bambini vaccinati, comunque, hanno meno probabilità di ammalarsi e, quando contraggono la malattia, hanno di solito sintomi più lievi rispetto ai non vaccinati.

Trasmissione

I rotavirus si diffondono facilmente tra lattanti e bambini piccoli. I bambini sono contagiosi sia prima che dopo la comparsa della diarrea. Possono trasmettere i rotavirus anche ai famigliari e ad altri soggetti con cui siano in stretto contatto.

I soggetti infettati eliminano il virus con le feci; questa è in genere la modalità di contagio di altri soggetti e dell’ambiente. La quantità maggiore di virus viene eliminata durante la fase di malattia e nei primi tre giorni dalla guarigione apparente.

Il virus si diffonde per via oro-fecale; in altre parole, il virus viene eliminato con le feci e contagia un soggetto non immune per via orale. I rotavirus possono diffondersi tramite le seguenti fonti contaminate:

  • mani,
  • oggetti (giocattoli, superfici),
  • cibo,
  • acqua.

Il contagio può avvenire mettendo le dita in bocca dopo aver toccato qualcosa di contaminato, questo di solito succede quando i bambini non si lavano le mani abbastanza spesso, soprattutto prima di mangiare e dopo aver utilizzato la toilette.

I bambini tendono a infettarsi più frequentemente in inverno e in primavera (dicembre – giugno). È principalmente un problema per asili, scuole e per gli ospedali pediatrici, perché l’infezione da rotavirus è molto contagiosa.

Le persone che si prendono cura dei bambini, tra cui gli assistenti sanitari e coloro che lavorano per altri motivi con i essi, possono anche loro trasmettere il virus, soprattutto se non si lavano le mani dopo aver cambiato i pannolini.

Prevenzione e vaccino

I rotavirus si diffondono facilmente. Una buona igiene (personale e ambientale) è importante, ma non basta a controllare la diffusione della malattia.

Il vaccino è il modo migliore di proteggere i bambini dall’infezione conclamata. La maggior parte dei bambini vaccinati (circa 9 su 10) non contrae la malattia in forma grave. Circa 7 su 10 risultano del tutto immuni alla malattia. Il CDC (centro per la prevenzione e il controllo delle malattie) raccomanda la vaccinazione di routine dei lattanti con uno dei due vaccini esistenti:

  • RotaTeq® (RV5), somministrato in 3 dosi a 2, 4 e 6 mesi
  • Rotarix® (RV1), somministrato in 2 dosi a 2 e 4 mesi.

Ambedue vengono assunti per via orale.

Il vaccino da rotavirus non previene diarrea o vomito causati da altri virus o patogeni.

RotaTeq, è stato dimostrato prevenire circa il 75% dei casi di infezione da rotavirus ed il 98% dei casi gravi; in Italia ha un costo al pubblico di € 61.10 per ciascuna somministrazione. La posologia consigliata consiste come detto di tre dosi di RotaTeq: la prima dose può essere somministrata a partire dalle 6 settimane di età e non oltre le 12.  RotaTeq può essere somministrato a neonati prematuri posto che il periodo di gestazione sia stato della durata di almeno 25 settimane. Questi neonati potrebbero ricevere la prima dose di RotaTeq almeno sei settimane dopo la nascita. Tra una dose e l’altra deve intercorrere un intervallo minimo di 4 settimane. E’ preferibile che tutte e tre le dosi siano somministrate prima delle 20-22 settimane di età. Le tre dosi devono essere somministrate tutte entro le 26 settimane di età.

La frequente pulizia delle mani rimane invece il miglior strumento per limitare la diffusione delle infezioni da rotavirus. I bambini che sono infettati dovrebbero rimanere a casa dall’asilo finchè la loro diarrea non è del tutto superata. Negli ospedali i focolai di rotavirus sono controllati isolando i pazienti infetti e ordinando metodi rigorosi di pulizia delle mani.

Ricovero

Un neonato od un bambino che diventa moderatamente o gravemente disidratato può aver bisogno di essere ricoverato in ospedale per la reidratazione con fluidi per via endovenosa per riportare i livelli di liquidi e sali  minerali del corpo alla normalità. La maggior parte dei bambini più grandi possono di norma essere trattati a casa attraverso soluzioni e bevande reidratanti prescritte dal pediatra ed acquistabili in farmacia (Dicodral, Humana Idravita, …)

Il medico può avere bisogno di analizzare il sangue del bambino, l’urina e le feci per confermare che la diarrea è provocata da rotavirus e non da batteri. Poichè gli antibiotici non funzionano contro le malattie causate da virus, il medico non darà al vostro bambino antibiotici per curare l’infezione da rotavirus.

Cura

Per i soggetti adulti con un sistema immunitario sano, la malattia si auto-limita nel giro di pochi giorni. Il trattamento è aspecifico e consiste principalmente nella reidratazione orale per prevenire la disidratazione.

Circa 1 bambino su 70 richiede l’ospedalizzazione per reintegrare i fluidi per via endovenosa.

Per prevenire la disidratazione è necessario seguire le indicazioni del pediatra su ciò che il vostro bambino deve mangiare e bere. Il medico può suggerirvi di somministrare, come detto, speciali bevande che reitegrano i fluidi corporei persi, soprattutto se la diarrea è in corso da più di 2 o 3 giorni.

In generale i bambini con lieve diarrea che non sono disidratati dovrebbero continuare a mangiare normalmente, ma dovrebbero assumere più liquidi (succhi di frutta ed altre bevande dolci possono peggiorare la diarrea e devono essere evitate). Coloro che hanno una disidratazione di entità da lieve a moderata dovrebbero prendere la soluzione di reidratazione orale in dosi piccole e frequenti e mangiare invece normalmente. I bambini allattati al seno posso proseguire con i normali ritmi.

Un bambino che soffre di conati di vomito ha bisogno di mangiare dosi più piccole di cibo, ma più di frequente. Seguite le indicazioni del pediatra ed evitate di somministrare al bambino farmaci da banco per vomito o diarrea a meno che non sia il medico a prescriverli.

Quando chiamare il pediatra

La maggior parte dei bambini che contraggono una gastroenterite hanno sintomi lievi, che tenderanno a risolversi in pochi giorni. Si raccomanda di mantenerlo idratato e di contattare il pediatra/medico se il bambino:

  • è di età inferiore ai 6 mesi,
  • ha problemi di salute preesistenti e/o è in terapia cronica,
  • ha una temperatura elevata,
  • manifesta confusione o sonnolenza,
  • presenta sangue nelle diarrea o vomito.
  • non migliora dopo qualche giorno.

Fonte principale: CDC

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    buongiorno. il mio bambino da sabato scorso presenta vomito quotidiano, almeno 2 volte al giorno e soprattutto di notte, febbre altalenante tra i 37.5° e i 38,5°. ha avuto diversi episodi di diarrea e le feci sono comunque molto morbide e chiare. ha tosse frequente e stizzosa, molto catarro. nonostante questo sia il pediatra e il pronto soccorso pediatrico mi hanno risposto che è un semplice virus gastroenterico del periodo. il bambino però continua a perdere peso,. ha sempre sonno enon si alimenta. chiede di bere con frequenza e dunque lo reidrato con un prodotto ricco di sali minerali per bambini. da un paio di giorni nelle feci mi sono accorta che ci sono numerosi filamenti della lunghezza max di 1 cm come fosse “filo da cucito” di colore rosso. ho telefonato al mio medico e mi ha detto che potrebbe essere rotavirus o salmonella. mi rimanda a lunedi per esami feci. voi cosa dite? le vostre risposte sono sempre state perfette. grazie

    1. Anonimo

      Grazie per la fiducia, ma a distanza è sempre un po’ un tirare ad indovinare; in ogni caso a questo punto è davvero indispensabile aspettare l’esito dell’esame delle feci per capire se si tratta di rotavirus, salmonella o di qualche parassita intestinale. Quelli che chiama filamenti possono sembrarle vermi?

  2. Anonimo

    questi filamenti sembrano tanti pezzetti di filo per cucire, sono una quantità enorme, alcuni aggrovigliati tra loro, ma non sono molto lunghi (circa 1 cm), di colore rosso scuro, ma non si muovono. io, inizialmente ho pensato comunque ai vermi ed ho contattato il pediatra per questo. lui mi ha detto che dovrebbe essere rotavirus o salmonella e che deve fare un test alle feci del bimbo (2 anni) per verificare. oltrettutto devo aspettare fino a lunedi: non è un pò troppo visto che è da otto giorni che vomita, ha febbriciattola e sta perdendo peso a vista d’occhio? grazie ancora per l’attenzione.

    1. Anonimo

      Purtroppo in questi casi non c’è scelta e per chiarire definitivamente serve proprio l’esame; mi faccia sapere e continui, come ha fatto, a fare bere il bambino (poco alla volta per non stimolare il vomito).

  3. Anonimo

    EGREGIO COLLEGA,
    SONO UNA FARMACISTA E QUI DA NOI, NEGLI ULTIMI 15 ANNI LE EPIDEMIE DI ROTAVIRUS, RICONOSCIBILI ANCHE SENZA ESAMI, SI SONO RIPETUTE A CICLI CONTINUI. DA FARMACISTA ATTENTA E DA MAMMA SUPER ATTENTA HO CONSTATATO CHE L’UNICO VERO AIUTO FARMACOLOGICO CONTRO QUESTA INFEZIONE SONO LE INIEZIONI DI FOSFORILASI, ANCHE AI BAMBINI DAI 6 MESI IN SU. I REIDRATANTI SONO QUASI INUTILI SE E’ PRESENTE IL VOMITO, COSI’ COME GLI ASTRINGENTI O LE SUPPOSTE ANTINAUSEA SE HANNO LA DIARREA.
    DALLE MIE PARTI CI SONO TANTI BAMBINI ED E’ CAPITATO CHE IL MIO CONSIGLIO NON SIA STATO ACCETTATO DA UN PAPA’ CHE POI HA DOVUTO FAR RICOVERARE LA SUA BIMBA DI APPENA 3 ANNI PERCHE SI COLLASSAVA PER LA DISIDRATAZIONE. DOPO MENO DI UNA SETTIMANA ANCHE I CUGINETTI, PIU’ O MENO DELLA STESSA ETA’, HANNO AVUTO GLI STESSI SINTOMI, QUESTA VOLTA HANNO SEGUITO IL MIO CONSIGLIO E SONO STATI BENE GIA’ DAL GIORNO DOPO!
    ATTENZIONE : IL MIO NON E’ UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO, ASSOLUTAMENTE!
    E’ SOLO CHE MI DISPERO PER IL FATTO CHE MOLTI MEDICI SEMBRINO NON AVERE INTUITO O IL CORAGGIO DI USCIRE DAI PROTOCOLLI, A SPESE DEI PAZIENTI, PICCOLI O GRANDI CHE SIANO.
    GRAZIE E MI SCUSO SE POSSO ESSER SEMBRATA PRESUNTUOSA.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessuna scusa, ti ringrazio al contrario per la preziosa testimonianza.
      Mi permetto solo di aggiungere a beneficio dei lettori che le iniezioni suggerite richiedono ricetta medica.

      Personalmente sono invece molto propenso a suggerire il vaccino, ma comprendo che in alcuni casi potrebbe spaventare l’idea di un ulteriore vaccinazione.

      Grazie ancora!

  4. Anonimo

    ma il rotavirus puo colpire anche gli adulti ? siccome è un’anno e mezzo che combatto con diarre ,che andavano e venivano poi a giugno tutto a preso il sopravvento anche con febbre e scariche e crampi frequentissimi cosi dopo mille analisi settimana scorsa la gastroenterologa mi ha detto che forse ho fatto un rotavirus mal curato ora sono sotto cura anttibiotica sperando nella guarigione definitiva.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è uno dei tanti virus che possono causare gastroenteriti.

  5. Anonimo

    ragazzi 15 anni analisi feci
    risultato esami:

    negativo per Salmonella

    ricerca antigene rotavirus; positiva
    ricerca antigene adenovirus: negativa

    mi puo dire cosa significa grazie

    buona giornata

  6. Anonimo

    Mia figlia di quasi sei anni da tre settimane ha episodi di vomito ma nn tutti i giorni e diarrea molto acquose sia in ospedale che il pediatra hanno detto che è gastrointerite virale nn curata bene cioè che appena mangia qualcosa che nn deve allora vomita.adesso la mia domanda e’ una gastroenterite può durare così a lungo?
    Grazie

    1. Anonimo

      salve il mio piccolo di 19 mesi vomita appena beve latte o acqua… ho fatto la fosforilasi una ieri sera l altra stamattina ma niente risultati perché appena beve vomita tutto… è il caso di portarla in ospedale? ?? grazie

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sentirei prima il pediatra, molto dipende dallo stato di idratazione.

  7. Anonimo

    il pediatra mi ha appena detto che se vomita per altre 5 volte devo portare il piccolo in ospedale. .. mio figlio non ha labbra secche o altro…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, se non è ancora disidratato è buon segno, ma giustamente se persistesse il vomito perderebbe ulteriori liquidi.

  8. Anonimo

    Buonasera. .. al mio piccolo di 10 mesi è stato riscontrato il rotavirus preso all ospedale… ha iniziato domenica sera con febbre.. da lunedì sera diarrea martedì 3 episodi di diarrea e una di vomito mentre oggi 5 episodi di diarrea abbondante gli sto dando fermenti lattici e sali minerali.. ma volevo sapere se le scariche posso aumentare andando avanti nei giorni..e in quanto tempo passa. . Io cerco di farlo bere molto ma dopo un po nn vuole più bere. Grazie

  9. Anonimo

    Però dovrebbero diminuire col passare dei giorni o c è il rischio che possano aumentare?

    1. Anonimo

      Quindi si spera che in teoria da domani almeno migliori. Adesso ha già scaricato 4 volte ma abbondante solo 1 volta le altre proprio pochino . Un ultima domanda.. ho notato che dopo che prende i sali minerali si scarica è normale!!! La ringrazio molto per la sua disponibilità cordiali saluti

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, sono segnali che fanno ben sperare.
      2. Sì, può succedere purtroppo.

    3. Anonimo

      E sarà il caso di nn darglieli più visto che li assume e li scarica? Sta prendendo il dicodral! !

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, sono molto importanti perchè la disidratazione è l’unico vero rischio di questa infezione.

    5. Anonimo

      Aime le scariche ieri sono aumentate e arrivato a 10 ma fortunatamente non tutte abbondanti in molte era proprio poco… ma ho visto che da domenica a oggi ha perso più di mezzo chilo il bambino. . Ho chiamato la pediatra…e
      Ha detto che se gioca e non è abbattuto sta bene e conclusione non me lo visita!!!! E normale perdere così tanto in poco tempo?

    6. Anonimo

      Ciao a me e da ieri sera che ho mal di pancia e senso di vomito sempra che devo vomitare sempre pero non e cosi appena mangio qualcosa mi viene questo senso sempre per favore un vostro parere

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mangi solo quello che si sente e se si sente, in ogni caso non più che piccoli spuntini; magari un colpo d’aria, un virus intestinale, … Se non passasse senta il medico.

  10. Anonimo

    In queste infezioni è sempre presente la febbre? mio figlio ha diarrea 1 volta al giorno da ua decina di gg ma nn ha mai avuto febbre

  11. Anonimo

    buongiorno
    il mio piccolo di 2anni e mezzo ha preso il virus intestinale. vomita ed ha diarrea da 2settimane ma SOLO DI NOTTE!!!
    ha passato il virus a me , a suo padre e a suo fratello di 5 anni. che ha avuto episodi di vomito e diarrea solo per un paio di giorni.
    mangiamo tutti in bianco da un paio di settimane ( petto pollo, pasta olio/parmigiano, crackers, fette biscottate,…) i bambini prendono fermenti lattici tutti i giorni (Lacteol)
    siam stati dal pediatra ed anche in ospedale.
    il bambino di 2 anni non è disidratato (beve abbastanza ed anche integratori) ma praticamente mangia pochissimo e … ha perso molto peso. scongiurato il ricovero però non riesce a star meglio.
    automaticamente ogni notte (se ha mangiato o no) si sveglia e ha 2/3 scariche di vomito seguite da 2/3 scariche di diarrea sempre e SOLO DI NOTTE!!!
    di giorno sta bene, gioca, gira, corre , è dinamico, ma la notte ormai è diventato un incubo.
    ed ora dopo 2 settimane ha ricontagiato il fratello che stanotte è stato male anche lui con vomito e diarrea.
    non sappiamo veramente più che fare…
    grazie per darmi preziosi consigli.
    mamma preoccupata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Suggerisco una rivalutazione da parte del pediatra.

      Probabilmente sarà inutile, ma al suo posto (da papà) proverei ancora un tentativo; questa sera, prima di nanna, gli dia un cucchiaino di acqua dicendogli che è una medicina nuova prescritta dal pediatra e che impedirà sia vomito che diarrea.

      Manifestandosi solo di notte ho il dubbio che adesso sia subentrata un po’ di paura/suggestione; ovviamente è solo un tentativo, senta comunque anche la pediatra.

  12. Anonimo

    Mio figlio da tre giorni vomita appena si addormenta, ha avuto le feci gialle e puzzolenti.Tutto e iniziato a giugno -tutti dalla famiglia al ospedale con gastroenterite. Adesso siamo a ottobre ed di nuovo il vomito, ma la cacao mole non è mai sparita del tutto.Mi spaventa il fatto che si svelia dal sonno e inizia a tossire come se avessi inghiottito qualcosa che non può eliminare, poi vomita ( lo alato ancora).E sembra raffreddato a il naso che cola tosse,ha avuto un Po di febbre. Aiuto. Potrebbe essere questo rotavirus o cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La scheda tecnica riporta che “la prima dose può essere somministrata a partire dalle 6 settimane di età e non oltre le 12 settimane di età.”

  13. Anonimo

    o chiamato al centro di vaccini ,e mia deto ….che si puo dare fino a sei mesi

  14. Anonimo

    ogni anno negli Stati Uniti di circa 3 milioni di casi di diarrea e di 55000 ricoveri per diarrea e disidratazione in bambini sotto i 5 anni d’età…… E in Italia che succede ???

  15. Anonimo

    Salve Dr. Cimurro, in questi giorni pare esserci di nuovo un picco di rotavirus. La mia primogenita ne è uscita dopo 10 gg (ieri primo giorno senza diarrea nè mal di pancia) e ora tocca a me. Sono nel 4° giorno, e ancora ho 5/6 scariche al giorno, ma è normale che duri così a lungo?
    Terapia del pediatra: fermenti lactogermina e enterogermina da 4 mld. Riposo, no latte e derivati, cibi leggeri.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Improbabile che sia rotavirus, almeno nel suo caso, sono altri ceppi virali (spesso adenovirus) responsabili di influenze intestinali.

  16. Anonimo

    Mio figli ha 2 anni da poco. Sono 3 giorni che la notte si corica e dopo alcuni colpi di tosse grassa e profonda vomita. Dopo due o tre episodi di vomito, subentra la diarrea. Almeno 2 o 3 episodi per notte anche in questo caso. Ora è diventata liquida e chiara. Di cosa potrebbe trattarsi? Ďomani dovrei vedere la pediatra che mi ha, intanto consigliato l’areosol (Prontinal) e i fermenti lattici (Reuterin) che ha iniziato da un paio di giorni. Mio figlio raramemte soffre di vomito e diarrea per cui è spossato e non beve tantissimo, ma la sera la camomilla l’apprezza.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra una forma parainfluenzale; bene reidratarlo, ma sarebbe importante che assumesse anche sali minerali.

  17. Anonimo

    Buonasera, vorrei chiederle un parere.
    Cosa ne pensa del vaccino contro il rotavirus ? Ha qualche sorta di rischio per i bambini?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun rischio; in Occidente il rotavirus non è particolarmente pericoloso, ma può evitare una corsa in Pronto Soccorso ed un ricovero di qualche giorno.

  18. Anonimo

    Pur avendo stima dei farmacisti preparati ed aggiornati ,ritengo che il parere medico sia fondamentale.Anche i medici devono essere preparati e professionali

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido al 100%, non posso e non voglio sostituirmi al medico, mentre mi piace pensare di riuscire a favorire il rapporto tra medico e paziente a beneficio di entrambi.

  19. Anonimo

    Ciao dott..mio figlio 5 anni e mezzo è ricoverato in ospedale. .con diarrea mucosa acquosa gialla con filamenti di sangue ormai persistente da tre giorni..fa scariche ogni mezz’ora. .e dopo lo spasmex ogni ora più o meno..nei giorni scorsi aveva anche febbre e vomito ora nn piu da un giorno e mezzo. ..è a digiuno da più di un giorno..io sono molto preoccupata perche lamenta forti dolori addominali. ..stiamo aspettando gli esami delle feci ke hanno detto arriveranno domani. .il bambino però deperisce alla giornata. ..cosa posso fare. ? Devo preoccuparmi. ? È grave ..

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non credo sia grave, l’importante è che stia in ambiente protetto, seguito dai pediatri; è normale che non stia particolarmente in forma attualmente, sicuramente starà facendo terapia reidratante e tutto ciò che serve in questi casi. Bisogna comunque aspettare l’esito dell’esame per avere una diagnosi specifica, così da somministrare una terapia mirata.

La sezione commenti è attualmente chiusa.