Candida: sintomi, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 46 giorni

Introduzione

La candida (o candidosi) è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano (bocca, vagina, …) che in determinate condizioni può diventare patogeno (ossia causa di malattia).

La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca (provocando mughetto), e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale. Le infezioni vaginali da candida sono molto comuni tra le adolescenti e le donne adulte: il 75 per cento circa delle donne prima o poi nella vita sarà colpita dalla candidosi.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale, in caso di infezione il medico può prescrivere una terapia appropriata che faccia scomparire i sintomi in un giorno o due e curi l’infezione entro una settimana.

Foto

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

La candida è normalmente presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza causare alcun disturbo. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario sano e da alcuni batteri buoni.

I sintomi compaiono quando la candida presente nel corpo prolifera in maniera anomala e causa un’infezione. Ad esempio, se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o di farmaci come i chemioterapici, cortisonici, antibiotici), la candida può moltiplicarsi all’interno della vagina e provocare i sintomi della candidosi.

Spesso la proliferazione eccessiva della candida si verifica dopo l’assunzione di antibiotici contro un’infezione batterica (ad esempio un’infezione da streptococco alla gola), poiché gli antibiotici possono eliminare anche quei batteri che normalmente impediscono alla candida di proliferare. La candida può anche crescere eccessivamente nelle donne con la glicemia alta, quindi le donne affette da diabete non monitorato sono maggiormente a rischio di infezioni da candida.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti (soprattutto la biancheria intima) troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione.

Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale.

Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

La candidosi è meno probabile nelle bambine ancora in fase prepuberale, ma è comunque possibile anche nel loro caso; se vostra figlia si lamenta per prurito o per una sensazione di disagio nella zona vaginale è importante consultare il suo medico.

Sintomi

I sintomi variano chiaramente a seconda della zona interessata, le infezioni vaginali possono provocare:

  • dolore,
  • prurito,
  • irritazione,
  • arrossamento,
  • perdite vaginali grigio-biancastre,
  • dolore durante la minzione,
  • macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

In caso di infezioni genitali maschili si rileva:

  • rossore,
  • piccole piaghe,
  • prurito,
  • bruciore.

Per ultimo le infezioni orali (mughetto) presentano sopratutto puntini o macchie bianche in bocca e sulla lingua, facilmente asportabili. Nei neonati può essere causa di fastidio durante la suzione o l’uso del succhiotto.

Cura e terapia

In caso di sintomi di infezione da candida, come il prurito o perdite vaginali anomale, ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo. Ci sono anche altre infezioni che possono causare sintomi analoghi, ma richiedono terapie diverse; eventualmente il medico può prelevare un campione di urina (per evidenziare l’eventuale presenza di infezioni dell’apparato urinario) e di fluidi vaginali da esaminare al microscopio.

Vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Per alcune donne alcuni gel da bagno, lozioni o detersivi per il bucato possono causare irritazioni che, a loro volta, possono favorire la comparsa della candidosi. Si consiglia quindi l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati.

Può anche essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Sono poi fattori di rischio abiti troppo stretti e attillati o fatti di materiali come il nylon che possono intrappolare il calore e l’umidità (come i jeans stretti, la biancheria di nylon e i collant).

Dopo il nuoto o l’esercizio fisico effettuato indossando costumi e abiti di cotone molto stretti, è importante cambiarsi velocemente il costume o l’abito umido o sudato per mettersi dei vestiti asciutti.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Valentina

    Buonasera, ho delle perdite bianche senza dolori o bruciori.
    Ho fatto un ciclo da 6 lavagne disinfettanti, ma senza risultato. Cosa posso usare?
    Domani ho il pap test, un’infezione potrebbe compromettere il risultato?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, no anzi potrebbe fare la diagnosi e trovare dunque la giusta terapia, per cui aspetterei di fare il pap test per procedere.

  2. Matissa97

    Buongiorno da qualche settimana ho iniziato ad avvertire del prurito intimo, pensando fosse una conseguenza di un detergente intimo troppo aggressivo ho cambiato detergente e fin qui tutto bene. Ora però ho riscontrato diversi sintomi: rossore nella parte inferiore, secchezza vaginale e bruciore durante un rapporto (protetto) con il mio ragazzo. Secondo lei di cosa si può trattare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente una leggera infezione vaginale, non la trascuri e si rivolga con fiducia al medico o al ginecologo.

  3. Sely

    Buongiorno ! Ho spesso i bruciori e gli dolori nella zono intima faccio spesso gli pap test ma i risultati sono s
    empre negativi che cida mi consiglia di fare grazie

  4. Evol

    Buonasera, è da un paio di giorni che riscontro prurito intimo(soprattutto orifizio vaginale e zona intorno) , talvolta bruciore durante la minzione e perdo spesso liquido denso bianco/giallastro . Ciò accompagnato anche dalla presenza di una emorroide posizionata nella parte più bassa dell’orifizio anale . Di cosa si potrebbe trattare ? Ho già preso appuntamento con una ginecologa . Grazie in anticipo.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, è probabilmente una piccola infezione, la ginecologa faà quanto necessario per capire la natura e indicare la relativa terapia.

  5. Giuliana

    Salve, prima del ciclo mestruale avevo del prurito e ho notato una cosa strana nella carta igienica come delle briciole color rosa chiaro. Al inizio ho pensato fosse dal ciclo che doveva arrivare, invece adesso dopo il ciclo la stessa cosa sia il prurito anche quelle cose strane. Che cosa sarà. Ho rapporti regolarmente con mio marito. Grazie in anticipo

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe essere un’infezione (candida? Altro?) farei una visita ginecologica.

  6. Diana

    Salve, è possibile che alcuni effetti come, dolore durante la minzione/durante rapporti con mio marito, e perdite biancastre svaniscano da soli? Mi sono capitati alcuni periodi ( ad es una settimana) dopo di che sono svaniti da soli per poi manifestarsi di nuovo solo per qualche giorno. Cosa potrebbe essere?
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere sono segno di infezione e se ripetuti nel tempo raccomando di non sottovalutarli.

  7. Anonimo

    Salve dottore le volevò chiedere un parere… io soffro sempre di perdite e la Gine mi ha detto che è xk mi lavo spesso.. però noto che se metto il dito dentro e tiro fuori o delle cose bianche e come odore e strano nn pizza molto sembra tipo formaggio ma è un odore normale oppure mi devo preoccupare? ? La pipi nn fa puzza però se annuo la mutande dove c’è la perdita o se annuo il dito sento sto odore.. cosa devo fare?.. e una coda grave?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere segno di squilibrio della flora batterica vaginale; segua il consiglio della ginecologa, se non migliorasse la situazione glielo segnali nuovamente.

    2. Anonimo

      Ok mercoledì andrò e glielo farò presente. Ma può essere associato a candida?? Le perdite nn sono ricotta sono bianche ma tipo un bianco sporco… e quasi liquide ma avverto sto odore un po’ acre..

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Difficile dire di cosa si tratti senza una valutazione diretta. La candida potrebbe essere una ipotesi, ma potrebbe essere utile fare un tampone. Ma attenda la visita. saluti

  8. Alessia

    Salve, ho un problema che si è presentato solo oggi,ho delle perdite bianche e dense vaginali, a cosa sono dovute? premetto che non mi viene il ciclo da circa 3 mesi, ho visto il ginecologo che mi ha consigliato un test normale e una beta ed una ecografia, sono tutti negativi,mi manca solo l’ecografia. Oggi è successo ciò come posso risolvere? cos’è?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Prurito? Bruciore? Fastidio?

      In assenza di altri sintomi potrebbero anche essere fisiologiche e non indicare nulla di particolare (ma raccomando comunque di segnalarle al medico).

  9. Anonimo

    Buongiorno,
    Da alcuni giorno ho un prurito fastidiosissimo all’interno della vagina,questo si protrae fino all’ano. Non ho perdite,ma quando faccio pipi avverto bruciore e continuo bisogno di andare in bagno. La pipi puzza tantissimo di un odore acre. Puó essere candida o cistite?
    Grazie saluti

    1. Anonimo

      Ah ok, è possibile averle entrambe quindi lei cosa mi consiglia di fare? Gynocanesten e lavande?
      Grazie mille per la sua disponibilità

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, consiglio di rivolgersi al medico per una diagnosi certa e la conseguente scelta di una terapia mirata.
      In questi casi una cura sbagliata potrebbe causare ulteriori problemi.

  10. Valentina B.

    Buonasera, ho 19 anni ed ho delle perdide bianche esagerate, senza prurito o rossore ecc… cosa posso fare? Cosa potrebbe essere?

  11. anonimo

    salve io ho delle specie di grumi fatti strani bianchi nella parte non vaginale cioè vicino alle grandi labbra e sono di colore bianco e hanno una consistenza abbastanza solida come la ricotta più o meno cosa può essere ? mi devo preoccupare ? non ho nè dolori nè fastidi e questa cosa ce la ho da un po di anni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere muco cervicale, ma potrebbe anche derivare da un’infezione vaginale; è indispensabile verificare con il ginecologo.

  12. Alessia

    Salve sono una ragazza di 19 anni, da qualche giorno ho prurito e soprattutto fastidio quando urino. Alle volte le urine fanno molta puzza e sento dolore al ventre..non mi capita però ogni volta che vado in bagno ma solo quando magari trattengo un poco.E poi mi sembra come se non “uscisse tutta” cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Cistite, probabilmente, non aspetti oltre e si rivolga con fiducia al suo medico.

  13. love15

    Salve sono una ragazza di 15 anni, da qualche giorno ho prurito nelle parti intime. Ho delle perdite gialllastre e rossore. Cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente un’infezione vaginale, non la trascuri e si rivolga al medico.

  14. Silvia

    Salve da un po di mesi mi capitava spesso prurito all esterno della vagina..nelle grandi labbra..e avevo come delle chiazze rosse, il prurito va e viene piu o meno intenso ..il gine mi ha dato varie pomate ma il problema si ripresenta lo avevo più volte in un mese, soprattutto vicino il ciclo durante o appena finito..é come se la zona fosse irritata e da fastidio..e se tocco sento proprio il prurito nella zona..a volte in tutti e due i lati a volte solo in un lato dipende..dopo un pò di mesi il prurito ha iniziato a venire meno spesso ..sono stata anche qualche mese senza averlo..adesso mi é venuto inizi settembre e dopo qualche giorno é andato via da solo , il Gine mi avevo prescritto una crema ma ero al mare e non lo usata..poi é andato via da solo..adesso é ritornato in concomitanza della fine del ciclo..anche la scorsa volta alla fine del ciclo..il ginecologo ha detto che potrebbe essere candida ma non mi ha mai fatto un tampone..e ha detto che effettivamente il rossore cé…io sono stufa perché anche se vado dal ginecologo non risolvo..manco lui sa cose..e ne ho cambiati tre..io vorrei tanto capire cose perché é frustante..possibile che non si possa capire cosa é? Nessuno che mi fa accertamenti , niente..solo guardare e darmi creme , ovuli o cose per la flora batterica o per bocca ..premetto che questi fastidi mi sono iniziati dopo la cistite perché ho fatto cure antibiotiche pero adesso é da molto che non prendo antibiotici ..li ho presi alcuni due anni fa e qualche mese fa..la prima volta non accompagnati dai fermenti perche non lo sapevo e le altre volte si..io soffro di cistite cronica perche avevo un battere l escherichia coli che se ne sono accorti darti che l avevo e mi ha provocato una piaga alla vescica e mi hanno operata..però é da molto tempo che ho questi fastidi e nessuno mi ha mai detto cosa é..forse sarebbe meglio andare da un veneorologo? Secondo lei cosa potrebbe essere? Odori strano non cé e perdite niente di particolare..possibile centri il ciclo o gli ormoni?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Provi eventualmente a sentire un dermatologo.
      2. Viene da pensare a una candida mai completamente risolta, ma è ovviamente solo un’ipotesi.

    2. Silvia

      Io ho paura perché ho letto che se non viene curata bene porta a problemi più seri..e ho paura anche che non mi andrà più via e oltre a questo sono anche stufa..penso che il ginecologo non possa risolvere anche perche pensò che la prima cosa da fare sia un tampone ma non me lo ha mai fatto ..ma ho anche letto che con il pap test si potrebbe capire..l ultimo pap test lo fatto a fine 2014 ma il mio ginecologo ha detto che essendo giovane non é necessario farlo tutti gli anni..quindi devo andare da un dermatologo -veneorologo ?

    3. Silvia

      Quando mi viene vado nel panico e mi viene l’ansia..i due ginecologi di prima mi avevano detto che non avevo perdite ne odore cattivo e io mio ginecologo attuale aveva notato le chiazze tipo rossore..ma Anche lui ha detto che perdite ne avevo quasi niente e cattivo odore neanche ..di solito le mie perdite sono le classiche fisiologiche (trasparenti) però a volte ho notato tipo una patina bianca un po di bianco e poi dove ci sono le chiazze rosse niente..ma non sempre..a volte le chiazze non mi vengono ma non é che ho pezzi bianchi , o chissà che perdite strane..mi avevano fatto l esame della glicemia per vedere se veniva da quello ma la glicemia era a posto

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non ho modo di sapere se gli specialisti consultati finora abbiano ragione o meno, ma come detto se lo desidera può sentire un ulteriore parere di un dermatologo, o valutare con il medico curante se possa essere utile un tampone.

      Non si preoccupi, la situazione è comunque risolvibile e se fosse candida in genere non è causa di danni permanenti.

    5. Silvia

      Grazie.. In questa situazione é meglio non mangiare dolci e cose lievitate? Ho letto che alimentano la candida

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Più che altro i dolci potrebbero secondo alcuni ginecologi dare qualche problema, dolci che è comunque consigliabile limitare a prescindere.

    7. Gio

      Ma scusa ..devi avere x forza l ordine dal ginecologo x farti un tampone vaginale ??? Vai in un laboratorio privato a pagamento e falli li…oppure fatti fare la richiesta medica e li fai all ospedale …purtroppo ci sono molti medici incopententi ..che non sanno fare il loro lavoro e rovinono la gante ..come e successo a me ..vai subito a farti i tamponi ,hai perso troppo tempo ..non devi avere x forza il permesso da un medico …anche qui non ti hanno saputo rispondere bene ..non capisco a che serve qui il parere di uno che non sa rispondere alle domande ..e non sa neanche cosa consigliare …non devi andare dal dermatologo ma solo a farti i tamponi …

  15. Micol

    Buonasera, ho fatto il tampone cervico-vaginale e nella voce Es colturale miceti è risultato Candida albicans, mentre nella voce Ricerca lattobacilli è comparso Lactobacillus spp. carica batterica ++-). Quest’ultimo cosa significa? Per quanto riguarda la Candida, premetto che negli ultimi tempi avevo perdite biancastre, bruciori durante i rapporti, quindi tutto torna. Quali sono i farmaci o le cure consigliate? E’ vero che degli antibiotici mirati distruggerebbero ancora di più quegli organismi presenti nella flora batterica naturale che aiutano a combattere la candida? Sarebbero meglio cure omeopatiche? Inoltre, anche al mio ragazzo sono comparsi puntini rossi sulla punta, bruciore, anche lui dovrebbe assumere farmaci o farsi un controllo? Grazie mille in anticipo, sono molto preoccupata!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. In genere la presenza di lactobacilli è del tutto normale.
      2. Mi dispiace, ma non posso consigliare farmaci.
      3. Per la candida si usano antimicotici, non antibiotici. Non credo all’omeopatia.
      4. I sintomi del partner vanno segnalati al ginecologo, probabilmente si tratta dello stesso tipo di infezione e verranno prescritti gli stessi farmaci anche a lui.

  16. Anon

    Ho avuto la candiada che mi è passata a livello estetico, la candida puo essere ancora esistente o si puo ripresentare nel corpo? Si dovrebbero prendere delle pillole per pulire il corpo ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      La candida è sempre comunque presente, fa parte della normale flora vaginale, il problema è che in alcune situazioni prende il sopravvento e causa infezione. Deve fare una visita ginecologica per capire la situazione attuale, il fatto che non abbia più sintomi non significa una guarigione e se non curata o curata male è facile la recidiva.

  17. Lara

    Buonasera, ho dei problemi di perdite biancastre e dolore addominale che vorrei approfondire con pap test e tampone vaginale. Adesso sto prendendo il ciproxin per una cistite. Quanto tempo devo aspettare prima di fare pap test e tampone? L’antibiotico potrebbe falsare i risultati? Grazie in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si aspettano almeno 10 giorni, ma senta ovviamente il medico.

    2. Anonimo

      Buon giorno dottori ho 22 anni vorrei sapere una cosa sulle perdite vaginali
      mi ritrovo spesso gli slip umidi e bianco giallastro ? specialmente mi sono accorta dopo un rapporto col mio partner avevo all interno tutto un muco bianco tendente an po al giallino denso e anke con grumi tipo ricotta.. cosa potrebbe essere? premetto che io non ho nessun fastidio ne pulito ne bruciore e niente propio zero.

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Potrebbe essere un’infezione, forse candida, raccomando di verificare col ginecologo.

    4. Anonimo

      si lo faro grazie scusi dottoressa ma se anke fosse candida può compromettere un ritardo esagerato delle mestruazioni?

  18. fra

    Salve volevo qualche consiglio… Due settimane fa ho fatto la cura con microscop lavande , crema, e detergente intimo più delle compresse fluores x 5 giorni x via di una candida, dopo ho fatto di nuovo la visita e non avevo più nulla.. Ora però sto avendo di nuovo fastidio e ho una sensazione di urinare spesso e sento anche delle pulsazioni nella vagina e ho un fastidio tremendo cosa può essere ?? Di nuovo candida o altro? Perché mi e molto strano urinare ogni 5 o 10 minuti… Cosa mi consigliate?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere una leggera infezione delle vie urinarie, non la sottovaluti e si rivolga al medico.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Prima di tutto segnali al medico i sintomi, sarà lui a suggerire eventuali approfondimenti se necessari.

  19. Claudia

    Gentile Dottore,stamattina ho chiamato la ginecologa per dei problemi (forte prurito vulvare,bruciore in qualsiasi momento che aumenta durante la minzione con fitte dolorose) e mi ha detto di eseguire un urinocultura ed un tampone vaginale..il problema è che non ho mai fatto dei tamponi e non ricordo tutte le diciture che mi ha detto al telefono (mi ricordo solo germi comuni,Clamidia e Trichomonas).Ah..e forse miceti..ma sono compresi nei germi comuni? Dovrei andare in un laboratorio privato e quindi non serve la ricetta del medico quindi non vorrei omettere nulla. Ho sempre avuto rapporti protetti. Mi potrebbe dare delle delucidazioni? Dovrei aggiungere altro alle cose che ho già detto? (Germi comuni,clamidia,thricomonas,miceti) . E poi una domanda(che può essere anche stupida)siccome non ho intenzione di spendere cifre esorbitanti(su internet ho letto che c’è chi ha pagato una scemenza e chi ha speso più di 100 euro,anche se mi sembra strano)al consultorio il tampone lo farebbero gratuitamente? Ho letto che il laboratorio dove mi dovrei recare è convenzionato con il SSN. Vuol dire (per assurdo) che potrei cercare tutti i germi che pagherei soltanto un ticket? Mi scuso per le domande,ripeto, anche stupide. Questa purtroppo (o per fortuna) è la mancata esperienza. Grazie per l’attenzione.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Può parlarne con fiducia in laboratorio, sapranno consigliarle quali microrganismi includere nella ricerca.
      2. Non credo che in consultorio potrebbe accedere gratuitamente.
      3. Per accedere attraverso il SSN serve prima passare dal suo medico e valutare se può farle la ricetta con quanto richiesto dal ginecologo.

    2. Claudia

      Grazie per la risposta. Un ultima cosa..Clamidia Mycoplasma ecc ho letto che vengono trasmessi principalmente per via sessuale tramite rapporti non protetti.Io ho sempre avuto rapporti protetti da preservativo con la stessa persona. Allora,la ginecologa ha detto di farli ma perché probabilmente non sa i comportamenti che adotto. Avrebbe senso ricercare questi batteri se ho sempre avuto rapporti protetti? In questo caso dovrei fare solo germi comuni e miceti? Grazie.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, è un batterio spesso causa di infezioni intime e spesso presente nella flora vaginale per cui ha senso includerlo nella ricerca. saluti

    4. Anonimo

      Dottore,buongiorno, volevo sapere se é possibile che un forte bruciore (e prurito) dati da un’infezione possano tendere a calmarsi e riacutizzarsi nell’arco di una giornata. Le spiego…sono due giorni che vado a dormire “bene” e poi mi sveglio alle 6 in preda al forte bruciore che poi persiste e si calma il pomeriggio o la sera. Cioè…mi sembra strana questa cosa.

    5. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, può essere in quanto durante la notte può esserci un aumento dell’infiammazione e della carica microbica favorite dalla mancanza dell’atto urinario. saluti

    6. Claudia

      Era sempre mio il commento Dottore,ma ho dimenticato di mettere il nome. Allora dottore il bruciore lo avverto esternamente…in questo momento mi creda è insopportabile. In più quando faccio la pipì mi brucia e questo mi porta a pensare ad una cistite. Ma io ho proprio bruciore vaginale esterno intensissimo e talvolta prurito che ripeto certe volte di punto in bianco mi danno una leggera tregua. Possono essere collegate alla cistite? Domani devo fare urinocultura e tampone e sto malissimo perché non posso fare niente per calmare il bruciore ed in più vista l’intensità del bruciore inizio a pensare alle cose peggiori.

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Talvolta si sovrappongono i due problemi (cistite e infezione vaginale).
      2. Non c’è motivo di pensare a problemi più seri.

  20. Floreale

    Salve..io da un periodo soffro di prurito vaginale e ho tipo dei piccoli brufoletti nelle labbra vaginali si interne che esterne appena metto la crema inizia il bruciore .potrei sapere il motivo di tutto ciò può essere causato dai tanti zuccheri che mangio? Perché la mia ginecologa mi ha detto che può essere causato anche da questo.ho molta paura che sia qualche problema grave. GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, la candida sembra essere peggiorata da un’alimentazione eccessivamente ricca di zuccheri.

  21. Morena

    Ciao dottore , da parecchi giorni soffro di prurito e perdite biancastre tipo ricotta , il mio dottore mi ha dato le supposte “candinet ovuli” , le ho usate , ma sembra non togliersi nulla , posso usare (gyno Canesten) anche se ho solo un infezione batterica ???

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buonasera, il prodotto che vorrebbe usare è indicato per la candida per cui può usarlo, ma se non migliora dovrebbe sentire il suo ginecologo. saluti

  22. Anonimo

    Buongiorno,
    Ho avuto dolori addominale qualche giorni fa ,ho fatto una visita ginecologica dove e risulta una infezione ,sto facendo la cura che mi ha prescritta la doteressa “ovuli” da una settimana però ho sempre i dolori?!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non c’è stato miglioramento lo segnalerei al ginecologo.

  23. Gegi24

    Io ho un piccolo prurito nella vagina e o notato lavandomi una perdita bianca densa premetto sto cercando una gravidanza e ho appena ovulato cosa può essere

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il prurito è talvolta associato a una leggera infezione, raccomando di fare il punto con il ginecologo.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbero anche essere fisiologiche, ma meglio verificare con il ginecologo.

    3. mary

      salve ..sono una ragazza di 21 anni..attualmente sto facendo una cura contro la candida che comprende ovuli pomate lavaggi vaginali ed in più mi è stato prescritto il diflucan da prendere sia io k il mio fidanzato.il mio medico mi ha raccomandato di fare gli esami del sangue dopo aver assunto circa tre capsule x tenere sotto controllo i valori del fegato quindi transaminasi ecc..volevo sapere se queste analisi vanno fatte subito dopo l assunzione della capsula oppure bisogna aspettare qualche giorno…spero k possa aiutarmi ..la ringrazio in anticipo

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si attenga alle indicazioni del medico curante, se ha suggerito di attendere la terza somministrazione faccia così.

  24. Ninni

    Salve… Ho 26 anni ed è da diverse settimane che ho delle perdite bianche-giallastre… La consistenza è simile ad una ricotta! Puzzano un pò e ho un leggero prurito intimo… Inoltre quando cerco di avere un rapporto con il mio partner soffro perché fa male! Cosi Sono andata dal medico e mi ha consigliata di andare dal ginecologo, ovviamente ho seguito il consiglio del mio dottore… Ho effettuato una visita, e il ginecologo mi ha prelevato il muco… X il pap test… Ancora non ho ricevuto l’esito, purtroppo non sono andata in una clinica privata… Ma in un consultorio piuttosto serio… Ma sono cmq preoccupata, perché a distanza di un mese i sintomi sono gli stessi… Ed è frustrante! A livello psicologico questa situazione mi sta demoralizzando! Cosa potrebbe essere??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di un’infezione vaginale; con l’esito dell’esame in mano verrà prescritta una terapia mirata (antibiotico e/o antimicotico).

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Ho preso atto del Disclaimer e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy