Candida: sintomi, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 1179 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La candida (o candidosi) è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano (bocca, vagina, …) che in determinate condizioni può diventare patogeno (ossia causa di malattia).

La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca (provocando mughetto), e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale. Le infezioni vaginali da candida sono molto comuni tra le adolescenti e le donne adulte: il 75 per cento circa delle donne prima o poi nella vita sarà colpita dalla candidosi.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale, in caso di infezione il medico può prescrivere una terapia appropriata che faccia scomparire i sintomi in un giorno o due e curi l’infezione entro una settimana.

Foto

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

La candida è normalmente presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza causare alcun disturbo. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario sano e da alcuni batteri buoni.

I sintomi compaiono quando la candida presente nel corpo prolifera in maniera anomala e causa un’infezione. Ad esempio, se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o di farmaci come i chemioterapici, cortisonici, antibiotici), la candida può moltiplicarsi all’interno della vagina e provocare i sintomi della candidosi.

Spesso la proliferazione eccessiva della candida si verifica dopo l’assunzione di antibiotici contro un’infezione batterica (ad esempio un’infezione da streptococco alla gola), poiché gli antibiotici possono eliminare anche quei batteri che normalmente impediscono alla candida di proliferare. La candida può anche crescere eccessivamente nelle donne con la glicemia alta, quindi le donne affette da diabete non monitorato sono maggiormente a rischio di infezioni da candida.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti (soprattutto la biancheria intima) troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione.

Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale.

Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

La candidosi è meno probabile nelle bambine ancora in fase prepuberale, ma è comunque possibile anche nel loro caso; se vostra figlia si lamenta per prurito o per una sensazione di disagio nella zona vaginale è importante consultare il suo medico.

Sintomi

I sintomi variano chiaramente a seconda della zona interessata, le infezioni vaginali possono provocare:

  • dolore,
  • prurito,
  • irritazione,
  • arrossamento,
  • perdite vaginali grigio-biancastre,
  • dolore durante la minzione,
  • macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

In caso di infezioni genitali maschili si rileva:

  • rossore,
  • piccole piaghe,
  • prurito,
  • bruciore.

Per ultimo le infezioni orali (mughetto) presentano sopratutto puntini o macchie bianche in bocca e sulla lingua, facilmente asportabili. Nei neonati può essere causa di fastidio durante la suzione o l’uso del succhiotto.

Cura e terapia

In caso di sintomi di infezione da candida, come il prurito o perdite vaginali anomale, ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo. Ci sono anche altre infezioni che possono causare sintomi analoghi, ma richiedono terapie diverse; eventualmente il medico può prelevare un campione di urina (per evidenziare l’eventuale presenza di infezioni dell’apparato urinario) e di fluidi vaginali da esaminare al microscopio.

Vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Per alcune donne alcuni gel da bagno, lozioni o detersivi per il bucato possono causare irritazioni che, a loro volta, possono favorire la comparsa della candidosi. Si consiglia quindi l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati.

Può anche essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Sono poi fattori di rischio abiti troppo stretti e attillati o fatti di materiali come il nylon che possono intrappolare il calore e l’umidità (come i jeans stretti, la biancheria di nylon e i collant).

Dopo il nuoto o l’esercizio fisico effettuato indossando costumi e abiti di cotone molto stretti, è importante cambiarsi velocemente il costume o l’abito umido o sudato per mettersi dei vestiti asciutti.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. IVANA

    Buonasera Dottore,
    un paio di anni fa per la prima volta ho avuto cistite (mai sofferto prima) curata con antibiotici.
    Un paio di settimane dopo che l’infezione era andata via, si è presentata per la prima volta la candida, che ho curato (dopo consiglio + visita del ginecologo) cn ovuli + lavande.
    Il problema in se x se’ si è risolto, però da allora ho sempre fastidi, bruciori e sintomi simili. Riesco a gestire la cosa con l’assunzione di fermenti e di un detergente intimo delicato (che in realtà mi procura secchezza), ma appena interrompo i fermenti i sintomi si ri-presentano?
    Non voglio essere “schiava” dei fermenti, cosa posso fare? E ci sono controindicazioni nel prenderli sempre?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessuna controindicazione, ma è una situazione da risolvere; ha segnalato i sintomi residui al ginecologo?

    2. IVANA

      Buonasera,
      si ho segnalato, mi dice che talvolta questi “fastidi” perdurano e senza problemi devo continuare a prendere i ferrmenti, oltre che a seguire una dieta “salutare”.
      Questo è tutto.
      Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      OK! Se fra qualche mese fossero ancora presenti non escluda al limite di provare a sentire un secondo parere.

    4. IVANA

      Buongiorno Dottore,
      potrebbe essere vulvodinia? In questi giorni continuo ad avere continui bruciori e pruriti, nonostante l’assunzione di fermenti che hanno solitamente risolvono la situazione.
      Non so se possa essre utile, ma un dato è che soffro di emorroidi (in forma lieve) croniche; può essere (come letto in diverse fonti) che l’ipertono del muscolo elevatore dell’ano provochi questi fastidi?
      Ed inoltre Le chiedo se Vagisil crema, acquistata in sostituzione della anfogyn crema (prescritta dalla ginecologa) e non più disponibile in farmcia, va bene o peggiora la situazione? O in generale, l’uso di creme (da quanto ho letto) non aiuta a risolvere il problema?
      Attendo riscontro. Grazie mille
      Ivana

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Lo escludo.
      2. Anfogyn mi risulta regolarmente disponibile e leggermente diversa da Vagisil.

  2. Dyana

    Salve.Purtroppo a distanza di 6 giorni le perdite strane continuano… la secrezione e appiccicosa, non e omogenea, ci sono dei grumi e ce bruciore, nonnostante abbia preso il Diflucan da 150 mg ieri. Dovrei usare il Sertadie o attendo un altro po? La candida secondo lei e ricomparsa?

  3. Dyana

    Ho avuto prurito un po questa sera dopo la doccia ma poi mi e passato.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Valuterei Sertadie telefonicamente con il medico.

  4. Dyana

    Il mio medico mi ha detto di usarlo se penso che i sintomi tornano. E di sicuro il brucciore c.e. Secondo lei potrei usare il Sertadie insieme a una crema tipo canesten per uso esterno? E per quanto riguarda il mio medico… e bravo pero grazie a lui ho questa candida. Mi ha somministrato un antibiotico forte senza fermenti e senza un antimicotico….so che lei non puo prescrivere nulla, pero vorrei sapere se ci sono interrazioni tra i due medicinali. La ringrazio.

    1. Dyana

      Ho rivalutato la cura con il dottore, in effetti mi ha detto di usare ovulo piu crema piu fermenti e continuare ad assumere Diflucan. La ringrazio tantissimo per i suoi consigli.Penso che la candida e una malattia insidiosa che va presa sul serio, come tutte le malattie. E che fa paura perche le recidive sono frequenti, perche le cure non sembrano funzionare anche se sono fatte per bene, ma non bisogna mai arrendersi e cercare di capire che se un medico puo sbagliare una cura noi che siamo ignoranti possiamo fare dei veri disastri. Io so che me ne liberero prima o poi di questa cosa, anche se devo fare altre dieci cure
      La ringrazio vivamente

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono felice di sentirla più serena e motivata e la ringrazio per l’aggiornamento.

  5. Anonimo

    Salve dottore,
    5 mesi fa ho avuto la candida per la prima volta, il medico mi ha dato la cura di 10 giorni con la crema vaginale, per qualche settimana sono guarita ma poi è ritornata per cui il medico mi ha prescritto due pillole di fluconazolo per 3 mesi non è più comparso niente pensavo di essere guarita del tutto. Ma stasera mi sono accorta delle classiche pustoline, però solo all interno della vagina, ho avuto due giorni un po nevosi e tra tre giorni mi arriva il ciclo. Ma perché continua a tornare, cosa devo fare per eliminarla completamente? Per ora di sintomi non ne ho solo un leggerissimo bruciore. Fino a giovedì non c’è il mio dottore quindi chiedo a lei per tranquillizzarmi un attimo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ho speranza che sia solo una leggera sindrome premestruale e non un nuovo episodio.

    2. Anonimo

      Se fosse un nuovo episodio che cura dovrei fare per eliminarla completamente?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      A distanza di 3 mesi sarebbe un nuovo episodio, non correlato, quindi il medico potrebbe decidere di ripetere la cura precedente.

  6. anonimo

    salve dottore,
    da pochi giorni mi sono venute delle piccole piaghe sulla pelle che copre il prepuzio seguendo da rossore. il prurito è molto lieve se puo darmi una risposta la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere una leggera infezione, ma non posso che consigliarle una visita medica.

  7. Anonimo

    Buongiorno dottore; due mesi fa a causa di una cisti sebacea suppurata ho dovuto fare un trattamento con Neoduplamox; da quel momento ho avuto episodi prima abbastanza sporadici poi sempre più frequenti di cattiva digestione, gonfiore e diarrea e ho sempre una patina bianca sulla lingua… Potrebbe trattarsi di candida?

  8. Anonimo

    Salve
    Io sinceramente non sono sicura di averla…ma ho anche paura di andare da un ginecologo o dal mio medico perché mi vergogno…visto che non ho superato la maggiore età
    Però ho voluto provare a chiedere perché davvero non ne sono molto sicura…
    Ho prurito e delle perdite bianche
    Ma ho visto una pubblicità per la candida ma non so se possa andare bene
    Lei cosa mi suggerisce di fare ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Raccomando una visita, non c’è nulla di cui vergognarsi ed in questo modo avrebbe una diagnosi precisa; aspettare altro tempo od usare una cura sbagliata potrebbe peggiorare la situazione, che invece adesso non sembra grave.

  9. Esther

    Gentile Dottore,

    Quattro giorni fa, ho avuto forti dolori durante la minzione con perdite di sangue, e dopo aver preso l’antibiotico i dolori sono passati (non era prima volta che mi veniva la cistite). Purtroppo sono 2-3 giorni che dopo la minzione ho piccolissime perdite di sangue, ma . Il prurito è molto leggero, e non ho perdite vaginali (come descritte nei sintomi). Volevo chiederle dei consigli (oltre a quelli della ginecologa ovviamente). La ringrazio in anticipo.

    1. Esther

      Si. Immediatamente dopo la minzione. Anche se le perdite sono sempre minori e il prurito è praticamente scomparso.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non passassero raccomando di segnalarlo al medico, potrebbe essere un’infezione vaginale.

  10. Anonima

    Salve dottore. Credo di avere la candida da qualche giorno, ma sta sera parto per il mare e dunque non ho tempo di andare a fare una visita (la vacanza dura solo due giorni, lunedì appena tornata andrò comunque sicuramente da un medico!). Sia ieri che l’altro ieri, praticamente sempre alla stessa ora (verso le 9 di sera) ho avuto una scarica di diarrea. Oggi sto cercando di mangiare cose sane senza molti condimenti e in più bevo acqua e limone da ieri sera. Ho la paura che sta sera possa tornarmi! È anch’esso un sintomo di candida?

  11. Dyana

    Salve dottore. Ho finito la cura con il Diflucan,che ho preso per 7 settimane, ho preso il Dimafloren per 2 settimane e ho inserito anche il Sertadie 2 ovuli a distanza di una settimana. L”ultimo ovulo l”ho inserito 10 giorni fa e sto utilizzando la crema Canesten esternamente da piu di 2 settimane. Mi e sembrato di vedere una secrezione strana, grumosa. Non intendo intraprendere una cura subito, ho la sensazione che sto diventando paranoica, pero se si dovessero presentare i sintomi crede che sarebbe utile usare il Gyno canesten? Secondo lei il clotrimazolo puo curare cio che la nistatina, il fenticonazolo, e il nitrato di sertaconazolo non e riuscito? E un altra cosa. Intendo fare un analisi della secrezione vaginale tra un mese all”incirca. Secondo lei e meglio attendere di fare l’analisi senza usare altri antimicotici localmente oppure rischio delle complicanze lasciando tutto com’e? E per l’esame della secrezione devo chiedere un antibiograma o un antifungigrama? Non posso fare ora l’analisi perche sono all’estero…

    1. Dyana

      la mia paura e che aspettare altre 3 settimane senza fare nulla prima di un controllo possa aggravare i sintomi. E stavo pensando al clotrimazolo perche esternamente mi ha dato un gran sollievo e mi fa pensare che il cepo di candida e sensibile a questo antimicotico. La ringrazio ancora per i suoi preziosi consigli. Volevo solo precisare che fin’ora ho seguito alla lettera i consigli dei medici e sono un po delusa. non ho cambiato neanche una virgola delle loro prescrizioni…. E credo che se mi fidavo del mio istinto ero sempre e comunque a questo punto perche le cure non hanno funzionato…

    2. Dyana

      Attendo un altro giorno per vedere come va la secrezione. Poi se vedo che peggiora posso sentire telefonicamente il dottore.chiedo anche il suo parere e lo schema di trattamento.In fondo e uno dei migliori della citta…Ancora non ci credo che ha sbagliato…ma puo capitare.
      Grazie infinite per la sua promptezza nella risposta.

  12. fede

    salve, il mese scorso ho dovuto prendere l’antibiotico per una tonsillite. dopo 15 giorni(ero a metà ciclo) ho iniziato ad avere perdite biancastre dense e grumose, prurito solo la sera o dopo la doccia. il medico di base mi ha prescritto solo filme gyno. L’ho usato e sembrava tutto ok. mi è tornato il ciclo e poi stavo bene. da una settimana (metà ciclo circa) ho di nuovo perdite biancastre grumose.
    ho fatto un controllo ginecologico ma devo dire che mi è sembrato frettoloso (ho un medico del consultorio) e il medico dice che non è candida.
    mi ha dato 6 bustine di Multi gyn (usato internamente mi da un leggero bruciore inizialmente) da usare e degli ovuli di fermenti lattici per 7-8 sere che ho ordinato oggi in farmacia.
    non so più cosa pensare o dove sbattere la testa. l’ho sentito telefonicamente e mi ha detto scortesemente di usare gyno canesten ma senza darmi indicazioni sui giorni.
    Solitamente quanto dura la cura?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Fino a 2-3 giorni dopo la completa scomparsa dei sintomi, ma se dopo 7-10 giorni non ci fossero risultati servirebbe una rivalutazione.

    2. fede

      salve dottore, ho parlato con il medico e mi ha detto di provare prima la cura meno strong, ovvero quella con gyno caneflor. Poi se le perdite continuano di usare canesten. la cosa strana è che queste perdite si intensificano a metà ciclo per poi scomparire durante il ciclo stesso.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non dovesse passare probabilmente verrà consigliato un tampone di verifica.

  13. info

    Salve, per poter diagnosticare una candida intestinale quale esame è meglio fare? grazie

  14. Anonimo

    Salve dottore, circa 2 anni fa mi è stata diagnosticata un infezione vaginale che ho curato con alcuni antibiotici, dopodiché sintomi come bruciore, prurito e perdite sono spariti.. Il mio problema è che da qualche tempo non riesco ad avere rapporti con il mio compagno perché sento dolore e bruciore, non riesco proprio a terminare un rapporto. Ho una visita prenotata dal ginecologo, potrebbe essere un altra infezione o qualcosa di più grave? Non ho sintomi come prurito, perdite o bruciore..

    1. Anonimo

      Ora che me lo fa notare credo ci sia una leggera secchezza vaginale, non so dirlo con precisione perché non ho rapporti da mesi..

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Proverei ad usare un lubrificante vaginale per vedere se il dolore persiste, ma serve sicuramente una visita medica per escludere altre cause (per esempio una piaghetta).

  15. Dyana.

    Ho sentito telefonicamente il mio medico che mi ha consigliato di non prendere altri antimicotici ma di usare un antiinfiammatorio sino alla visita. Non ha specificato l-antiinfiammatorio. Quale sostanza e la piu usata nelle lavande? La ringrazio anticipatamente

  16. Dyana

    Nel paese in cui mi trovo [Romania}come lavanda vaginale antiinfiammatoria ho trovato online solo il Tantum Rosa che contiene benzinamida clorhidrato 500 mg, prodotto da Angelini. crede che possa andar bene?

    1. Dyana

      Un altra cosa. Il medico non ha specificato per quanto tempo dovrei farle. ha detto di farle finche vado nel suo ambulatorio il che accadra tra 3 settimane… Non vorrei richiamarlo per evitare di essere troppo insistente, ma secondo lei dovrei usarle per tutto il periodo staccando magari nei giorni in cui ho la mestruazione?
      E so di essere abbastanza pignola pero so quanto e importante rispettare ogni prescrizione. La Ringrazio

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, la userei tutti i giorni se l’indicazione è stata questa.
      2. La benzidamina effettivamente appartiene alla famiglia degli antinfiammatori, ma di fatto l’effetto sull’infiammazione è minimo (agisce più che altro come anestetico/antidolorifico).

  17. Anonimo

    Dottore mi perdoni la domanda, ma è normale avere le labbra vaginali di colore marrone? Sono un po scure.. Dovrei preoccuparmi?

    1. Anonimo

      Sinceramente non ricordo, erroneamente non vi ho mai fatto caso.. Mi consiglia una visita?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è tutto normale, ma se ha qualche dubbio con una visita potrà chiarire il tutto.

    3. Anonimo

      Grazie mille dottore, mi ha un po tranquillizzata ma farò comunque una visita di controllo che non fa mai male. Grazie

  18. claudya

    Salve dottore qualche mese fa ho avuto un problema, stimolo continuo di urinarie con sensazione di non svuotare mai la vescica e con bruciore, ho fatto delle tisane a base di erbe, gramigna ecc, ho bevuto tanta acqua sembra che il bruciore un po alleggerito ma la sensazione pesantezza della vescica mi è rimasta, di meno di prima ma mi è rimasta . adesso inoltre mi sento parte interne delle mie parti intime come come se ci avessi una febbre e come se la struttura interna uscisse fuori! Vorrei Ho andare dal ginecologo ma ho paura ad andare dal ginecologo in quanto ancora non ho avuto un rapporto! Secondo lei cosa mi può essere successo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli pure con il medico di base, sembra cistite e potrebbe non servire visita.

    2. claudya

      Grazie dottore, al momento sto prendendo uroil mezzo misurino diluitocon acqua 2 volte al giorno! Ho iniziato ieri! Ma secondo lei è adatto? Grazie mille per la sua risposta! Saluti

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non aspetti oltre per rivolgersi al medico, l’infezione potrebbe diventare più difficile da curare.

  19. Giorgia

    Salve!
    Avrei una domanda da sottoporle… ho 18 anni, ho fatto 3 cistiti in 3 medi l’anno scorso, con pielonefrite finale. In seguito a tutti gli antibiotici mi è venuta una candida che ho curato. In questo anno i sintomi andavano e tornavano ma ora sembrano tornati definitivamente. Durate i rapporti ho un bruciore allucinante, può essere dovuto alla candida o è un altro problema?
    La ringrazio.

  20. denise

    Dottore buonasera.
    Io e il mio fidanzato da un giorno abbiamo prurito e bruciore nelle parti intime. .. lui sul glande e appena abbassando la pelle ha dei puntini bianchi e puntini rossi tipo eczema. …
    Io non ho puntini bianchi. Xo all interno delle piccole labbra sono rossa anche io tipo eczema e anxhe il clitoride sembra infiammato… inoltre ho la sensazione di essere gonfia.. mi Gratterei in continuazione. .
    Sono andata subito in farmacia e mi hanno dato ab 300 plus… stasera inizio a metterla… quando faccio pipi xo nn vedo i pezzettini bianchi della candida. … solo forte bruciore all interno e bisogno di grattarsi.a far pipi nn brucia ne a me ne a lui…lei cosa ne pensa?
    premetto che il mio fidanzato nn ha mai avuto problemi nemmeno quando ho avuto la candida.. nn gliel ho mai trasmessa in passato. ..
    quindi mi chiedo cos abbia anxhe lui..
    Grazie mille x la sua risposta. ..

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.