Candida: sintomi, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 1144 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La candida (o candidosi) è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano (bocca, vagina, …) che in determinate condizioni può diventare patogeno (ossia causa di malattia).

La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca (provocando mughetto), e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale. Le infezioni vaginali da candida sono molto comuni tra le adolescenti e le donne adulte: il 75 per cento circa delle donne prima o poi nella vita sarà colpita dalla candidosi.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale, in caso di infezione il medico può prescrivere una terapia appropriata che faccia scomparire i sintomi in un giorno o due e curi l’infezione entro una settimana.

Foto

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

La candida è normalmente presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza causare alcun disturbo. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario sano e da alcuni batteri buoni.

I sintomi compaiono quando la candida presente nel corpo prolifera in maniera anomala e causa un’infezione. Ad esempio, se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o di farmaci come i chemioterapici, cortisonici, antibiotici), la candida può moltiplicarsi all’interno della vagina e provocare i sintomi della candidosi.

Spesso la proliferazione eccessiva della candida si verifica dopo l’assunzione di antibiotici contro un’infezione batterica (ad esempio un’infezione da streptococco alla gola), poiché gli antibiotici possono eliminare anche quei batteri che normalmente impediscono alla candida di proliferare. La candida può anche crescere eccessivamente nelle donne con la glicemia alta, quindi le donne affette da diabete non monitorato sono maggiormente a rischio di infezioni da candida.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti (soprattutto la biancheria intima) troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione.

Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale.

Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

La candidosi è meno probabile nelle bambine ancora in fase prepuberale, ma è comunque possibile anche nel loro caso; se vostra figlia si lamenta per prurito o per una sensazione di disagio nella zona vaginale è importante consultare il suo medico.

Sintomi

I sintomi variano chiaramente a seconda della zona interessata, le infezioni vaginali possono provocare:

  • dolore,
  • prurito,
  • irritazione,
  • arrossamento,
  • perdite vaginali grigio-biancastre,
  • dolore durante la minzione,
  • macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

In caso di infezioni genitali maschili si rileva:

  • rossore,
  • piccole piaghe,
  • prurito,
  • bruciore.

Per ultimo le infezioni orali (mughetto) presentano sopratutto puntini o macchie bianche in bocca e sulla lingua, facilmente asportabili. Nei neonati può essere causa di fastidio durante la suzione o l’uso del succhiotto.

Cura e terapia

In caso di sintomi di infezione da candida, come il prurito o perdite vaginali anomale, ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo. Ci sono anche altre infezioni che possono causare sintomi analoghi, ma richiedono terapie diverse; eventualmente il medico può prelevare un campione di urina (per evidenziare l’eventuale presenza di infezioni dell’apparato urinario) e di fluidi vaginali da esaminare al microscopio.

Vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Per alcune donne alcuni gel da bagno, lozioni o detersivi per il bucato possono causare irritazioni che, a loro volta, possono favorire la comparsa della candidosi. Si consiglia quindi l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati.

Può anche essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Sono poi fattori di rischio abiti troppo stretti e attillati o fatti di materiali come il nylon che possono intrappolare il calore e l’umidità (come i jeans stretti, la biancheria di nylon e i collant).

Dopo il nuoto o l’esercizio fisico effettuato indossando costumi e abiti di cotone molto stretti, è importante cambiarsi velocemente il costume o l’abito umido o sudato per mettersi dei vestiti asciutti.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. clara

    Buonasera dottore,oggi sono stata dal ginecologo che visto il risultato del pap test che evidenziava un’infezione da candida mi ha prescritto sporanox capsule,una al giorno per quattro giorni. Ho letto il foglietto illustrativo e tra le controindicazioni ci sono disturbi al fegato e insufficienze epatiche. Il mio problema è che ho/ho avuto la mononucleosi (primi sintomi un mese fa) e ora dagli esami del sangue il mio fegato risulta sofferente,transaminasi molto alte. Secondo lei è meglio evitare di prendere questo farmaco vista la mia situazione?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo contatti telefonicamente e glielo faccia presente.

  2. Sandra

    buon pomeriggio dottore, un mese fa ho avuto la candida. Sono andata dal ginecologo che mi ha prescritto Diflucan per una settimana. Avevo già una confezione di Diflucan in casa ma non avevo notato che all’interno c’erano solo quattro pillole. Ho preso la medicina per quattro giorni e mi sentivo già molto meglio così non sono più andata a comprarne un’altra confezione. Tre giorni fa ho iniziato ad avere un bruciore intimo e un prurito e solo ieri ho notato i primi grumi, così sono andata in farmacia ed ho comprato una confezione di Diflucan senza prescrizione medica ed ho già preso la prima pillola. Ho fatto bene ha prendere la pillola da subito o avrei dovuto aspettare un pò di tempo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se i sintomi sono identici probabilmente ha fatto bene, ma sarebbe stato preferibile il preventivo parere del ginecologo; mi permetto di sottolineare che interrompere queste cure prima del tempo è decisamente controproducente, l’infezione può diventare molto più ostica da risolvere.

    2. Sandra

      Dottore ho preso la medicina fino a venerdì perchè avevo finito la confezione di diflucan (anche mia sorella ha la candida purtroppo :( ) sabato e domenica le farmacie non sono aperte e qualche minuto fa sono tornata a casa con la confezione nuova. C’è qualche problema se abbiamo saltato due giorni tra una compressa e l’altra? Per favore risponda presto :(

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il rischio è di selezionare funghi resistenti al farmaco (c’è sempre almeno una farmacia aperta sul territorio, anche nei giorni festivi).

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere una soluzione, che va comunque valutata con il ginecologo.

  3. miriam

    Ho notato che quando ho perditev vaginali molto dense e trasparenti ….subito dopo mi viene la candida . C ‘e ‘ un nesso tra le due cose ? in genere usi degli ovuli vaginali e va via . grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente quando vede questo tipo di perdite l’infezione è già in corso e questi ne sono i primi sintomi.

  4. Anonimo

    Buonasera dottore. Da un po’ di tempo,ogni tanto, avverto un prurito forte intorno alle labbra della vagina, ora da una parte ora dall’altra. Non mi depilo sulle labbra e non ho altri sntomi solo prurito che si presenta con delle punture improvvise. Non ho perdite se non le normali perdite bianche. Ho paura di qulcosa si grave o di un tumore. Cosa puó essere dottore? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Da verificare con il medico che non sia una leggera candida.

  5. Anonimo

    Mi succedeva anche quand mi depilavo in quella zona, ma adesso non lo faccio piú.

  6. miriam

    Sto curando la candida con gli ovuli da 4 giorni …va meglio ma per quanti altri giorni li devo mettere ? vorrei assicurarmi di non contagiare il mio compagno …grazie

  7. Valentina

    buonasera dottore, circa due settimane fa ho curato una candida con sporanox( 2compresse al dì x tre gg consecutivi) e pevaril pomata per una settimana la notte; la stessa cura e’ stata fatta dal mio partner. Tutto bene fino a ieri, quando purtroppo il mio partner ha ricominciato ad avere bruciore e chiazze rosse sul glande, io apparentemente non ho più sintomi. Secondo lei dobbiamo ripetere nuovamente la stessa terapia o e il caso che me ne faccia dare un’altra dal ginecologo? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La cura era stata seguita anche dal partner? A lei i sintomi sono passiti? Ci sono stati rapporti in questi ultimi giorni?

    2. Anonimo

      Ho notato in mattinata qualche piccola perdita , la cura l’ha seguita anche lui. Si ci sono stati rapporti

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ripeta la stessa cura, domani contatti il ginecologo.

  8. lucia

    Salve dottore.ho la candida e il ginecologo mi ha prescritto una cura a me e al mio ragazzo che consiste in:gynocanesten(10 giorni di sera),elazor(1 compressa 1 volta a settimana per 4 settimane),travocort(mattina e sera) e lavaggi con candinet.in questi dieci al 9 giorno di cura abbiamo avuto rapporti e ora (giorno dopo) ho delle macchie sugli slip rosa-rosso.cosa mi consiglia di fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le segnali al ginecologo per valutare se possano essere causate dall’infezione.

  9. Claudia

    Buonasera dottore,
    Sto curando l’herpes zoster con Aciclovir da 4 giorni.
    Oggi ho avuto anche l’esito di un tampone eseguito la scorsa settimana ed è positivo alla candida.
    C’è una relazione tra le due infezioni? per non sovrapporre troppi medicinali aspetto di terminare Aciclovir per trattare la candida? Grazie saluti Claudia

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Cosa è stato prescritto per la candida?

      L’unica relazione è per entrambi un calo delle difese immunitarie.

  10. Debora

    Buongiorno dottore,ho prurito vaginale e macchie biancastre che fanno cattivo odore,credo sia candida.purtroppo mi trovo all estero e non posso andare dal mio ginecologo.può aiutarmi?

  11. nina

    Salve .Dotore . La mia ginecologa un mese fa mi ha diagnosticato il papiloma virus .. mi ha dato come terapia degli ovuli , e una pomata chiamata aciclovir solo k dopo la kura di 15 giorni sono ricomparsi dei graffiti nelle labra e negli intorni come posso fare?? Mi potrebbe dare dei consigli

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso che consigliarle di sentire la ginecologa; non posso consigliare farmaci od altri rimedi.

  12. Noemi

    Salve dottore, anni fa ho sofferto di candida vaginale, curata con ovuli e antimicotici. Negli ultimi mesi non sto soffrendo di buona salute, ho fatto diverse analisi ma nessuno riesce a capire da dove dipendono. Ho sempre l’intestino imbarazzato, alterno giorni di stitichezza a giorni di diarrea, a giorni di stipsi a giorni di ipermeteorismo, eppure seguo una dieta ricca di verdura, frutta e fibre. Ho anche confusione mentale , annebbiamento della vista, orecchie dolenti e tappate,intolleranza al freddo, ipotermia, pesantezza alle gambe, debolezza generale, sonnolenza, intolleranza agli odori, lingua dolente e che brucia, naso chiuso e muco in gola, senso di pienezza anche se mangio poco, ansia , alterazioni del ciclo. Questi sintomi non avvengono tutti i giorni ma a giorni alterni. Leggendo i sintomi della candida intestinale , mi ritrovo quasi in tutti. Vorrei sapere se il test casalingo del bicchiere di acqua è affidabile, a me è uscito positivo( i filamenti di saliva erano corposi, bianchi e densi e la saliva è scesa sul fondo), e vorrei sapere se devono esserci per forza eruzioni cutanee, io ho solo molte bollicine che prudono sul viso.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente ho qualche dubbio sulla sua ipotesi, sembra invece colon irritabile e tanta ansia; il medico cosa ne pensa?

  13. Rosalba

    Buon giorno dottore. Io presi la candida vaginale nel 2006 e da allora non sono riuscita a guarirne. Sono anni di lotta continua, ben 9 anni che faccio tutti i mesi cure su cure ma mi ritorna l’infezione. Prurito, gonfiore, flusso (a volte liquido e la maggior parte a ricotta) e sempre con odore sgradevole. È da mesi che non riesco neanche più ad avere rapporti sessuali con il mio compagno perché mi fa male e subito dopo il rapporto mi torna l’infezione. Ho provato milioni di cure e ginecologi ma non riesco a liberarmi da questa malattia. Sono davvero disperata! Non so più cosa fare, la mia vita è cambiata in negativo. Provo tanto imbarazzo con il mio compagno, soffro tantissimo fisicamente e psicologicamente la mia autostima è peggiorata drasticamente. La prossima settimana andrò da un nuovo ginecologo ma quanto posso continuare così? La mia domanda è ¿esiste una vera cura per questa malattia? ¿Esiste un intervento che possa uccidere questa infezione ormai cronica sul mio organismo? Se esiste un intervento la prego mi dica quale perché sono disposta a farlo pur di combattere questo enorme problema che ormai è diventato un inferno per me! Grazie e cordiali saluti.

    1. Rosalba

      Grazie dottore per il suo aiuto. Ma personalmente lei cosa mi consiglia di fare? ¿posso trovare una cura che finalmente mi liberi per sempre da questo inferno? Grazie ancora per il suo tempo e di nuovo cordiali saluti.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nella maggior parte dei casi sì, si riesce a risolvere.

  14. anna

    Salve! Ho 16 anni e da quando ho avuto un mezzo rapporto con il mio ex tipo prima Dell mie cose mi si irrita dentro le labbra diventa rossa e ho perdite” bianche dense e prude, il ginecologo di mia mamma m aveva dato alcune cose da usare ma non é passata, il problema é che va avanti da quasi un anno, secondo lei cosa devo fare? É candida?

    1. anna

      Non sono mai andata io, durante la visita di mia mamma lei ha spiegato quello che avevo io al ginecologo

  15. Luca

    Salve Dottore,
    Volevo qualche informazione in più sulla Candida…
    Una mia amica con i quali ho rapporti sessuali giovedì cioè 3 giorni si è accorta di averla…presa da un amica che ha usato il suo bagno…ora martedì lei parte per un po e noi lunedì volevamo vederci…lei dice di stare tranquillo che con il preservativo non succede niente,è vero?
    le dico le mie paure:
    1) che magari il preservativo scivola un po e che l’inizio del pene venga a contatto…
    La potrei prendere così?
    2) che dopo aver finito e mi tolgo il preservativo con le mani e per caso tocco il mio pene …rischio il contagio?
    3)se andassi con una ragazza “sana” senza preservativo rischio di attaccargliela?dopo questo rapporto?
    4)dopo quanti giorni può avere rapporti non protetti una ragazza?e soprattutto come può sapere se non l’ha più? Perché magari lei nn irrita più ma può sempre contagiare…giusto?

    Ringrazio per la disponibilità ma sono giovane e per me è tutto una novità … non sono molto informato…ho guardato un po in rete ma c’è chi dice che addirittura puoi farlo senza che non prendi niente e chi pure con il condom rischi…così ho deciso di chiedere a lei…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il preservativo purtroppo non garantisce l’assenza di contagio, ne limita solo in parte la possibilità che succeda.

    2. luca

      Ringrazio…allora evito…lei dice di stare bene…comunque eviteremo..

      Come fa a sapere se è guarita?cioè lunedì prossimo fa 10 giorni…dovrebbe essere a posto,ma per essere sicuro come si fa?
      Ringrazio

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’assenza di sintomi è un ottimo punto di partenza.

    4. Luca

      Sì lei dice che già non li ha più i sintomi na sono passati 4 giorni e il virus può ancora averlo giusto?non va via dai 3 ai 7 giorni?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unico modo certo sarebbe un tampone, viceversa ci si basa sui sintomi.

  16. Anonimo

    Dopo quanto tempo possono cominciare a comparire i primi sintomi?Ringrazio…..

    1. Anonimo

      Io le dico ieri sera alla fine non ce l’ho fatta erano le 22.30 e ora sto bene…per ora…non vedo niente ne puntini rossi ne altro…tutto come sempre…
      Posso stare tranquillo o non ancora?
      Ah l’ho fatto ovviamente protetto….però lei crede di nn averla che sia un infezione dovuta per altro perché non ha avuto male dopo 4 giorni che l’aveva e poi non aveva fuoriuscite bianche…aveva solo bruciore forte…
      Non lo so…
      So che mi dovevo tenere…ma io la amo,non è solo sesso…non dovevo andare perché dovevo saperlo che finiva così!!!
      La Ringrazio ancora…

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi di spiegare la situazione affettiva, non sono assolutamente qui per giudicare nessuno indipendentemente da quanto possa succedere; difficile esprimere invece giudizi sul rischio contagio, anche perchè molto spesso l’uomo diventa portatore sano, quindi senza sintomi, ma possiamo sperare che il preservativo sia stato comunque sufficiente.

    3. Anonimo

      Glielo dico perché sennò lei giustamente mi dice se se la cerca…cioè lo sapevo…ma l’ho fatto lo stesso e ora piango…
      Comunque farò qualche analisi per scoprire se l’ho presa…ora mi preoccupano i sintomi perché lavoro…lei dice che se non li ho adesso non mi vengono più?
      Ringrazio la disponibilità e la gentilezza!Mi sta aiutando molto anche solo a parlarne…perchè sennò mi toccava tenermi tutto dentro…la gente non capirebbe…

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      A questo aspetto ci tengo molto e ribadisco che davvero non mi permetterei mai di giudicare, di questo davvero non si preoccupi.

      In ogni caso non si preoccupi e non faccia analisi o visite in assenza di sintomi per la candida, in genere non è necessario.

    5. Anonimo

      No le facevo per sapere se ero portatore nonostante non avessi sintomi…
      Comunque se non ho sintomi ora posso stare tranquillo?o fino a quando posso stare tranquillo?nel senso se stasera non ce l’ho posso tranquillizzarmi del tutto?
      Scusi le paranoie…

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Diciamo che se per domani sera non fosse comparso nulla potremmo stare ragionevolmente tranquilli.

    7. Anonimo

      Va bene aspetterò fino a domani con l’ansia…
      Ringrazio…ovviamente per tutto…
      Saluti…

    8. Anonimo

      Non solo ho fatto passare la sera…e quindi ora posso stare tranquillo?
      Perché in giro ho letto addirittura 7 giorni possibile?
      Io non ho nessun sintomo solo quando faccio la pipi sento qualcosa di strano ma mi sa che perché la mia testa ci pensa troppa quando sono in bagno a controllarlo tutto!

    9. Anonimo

      Tranquillo l’ho scampata??
      Ma ora come faccio a sapere se rischio di infettare qualcuno??

    10. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non può saperlo, ma purtroppo è un disturbo che ha grandissima diffusione (spesso asintomatica) e non può fare nulla di più di quanto non abbia già fatto (preservativo, rapporto con partner senza sintomi, …).

    11. Anonimo

      Va bene ringrazio per tutto…
      Stato molto gentile…e disponibile…
      Importante che sabato non mi svegli con sta cosa…
      Ancora Grazie per la pazienza!
      Saluti

  17. Romina

    Salve

    Da qualche anno a questa parte ho delle perdite che sono aumentate man mano , biancastre e di cattivo odore , rossore e molto prurito . ho rapporti intimi con il mio compagno da più di otto anni e anche lui spesso dopo aver fatto l’amore ha un fortissimo bruciore e puntini rossi . vorrei sapere prima di andare dal dottore se può essere CANDIDA dato che ho usato GINOCANESTEN e non è passato per niente… chiesi in farmacia il GINOCANESFLOR e gli dissi che usai SOLO GINOCANESTEN ma mi disse che senza fermenti lattici passa momentaneamente ma poi ricompare .. spero di essere stata chiara .
    Grazie in anticipo del suo tempo rubato ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile, ma non aspetti nemmeno un giorno in più e si rivolga al ginecologo; ci sono alcune infezioni che se trascurate a lungo possono avere complicazioni molto serie.

    2. Romina

      Buongiorno
      il dottore ci ha prescritto a me e il mio compagno FLUCONAZOLO DIFLUCAN . volevo sapere da lei se potrebbe bastare?? Grazie

  18. dany

    Salve dottore io ho fatto una cura di antibiotici xke dovevo estrarre l’ottavo molare dell’arcata inferiore e quindi ne ho abusato.. ora quando sn andata a togliere i punti il dentista mi ha rriscontrato la candida sulla lingua e mi ha prescritto micostantin e fermenti lattici.. a distanza di quindici giorni ho notato ke alcuni giorni le makkie sembrano completamente sparite altri come ieri e oggi sono molto evidenti.. ho rikiamato il dentista e mi ha detto di fare degli sciacqui con acqua e bicarbonato… bastano x farle sparire una volta x tutte?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì.

      Prima di sciacquare imbeva una garzina con la soluzione di acqua e bicarbonato che ha preparato, poi gratti delicatamente la lingua; in seguito sciacqui normali come consigliato.

    2. dany

      Salve dottore cm consigliato da lei sto grattando la lingua con acqua e bicarbonato ma lo sto facendo cn lo spazzolino stesso… le macchie bianche a distanza di 6 gg sn molto diminuite ma ancora presenti.. Intanto sto continuando a fare gli sciacqui cn acqua e bicarbonato… ora vorrei kiederle dopo quanto tempo spariscono del tutto solo cn acqua e bicarbonato?? Dovrei prendere qlk farmaco piu potente del micostantin? ?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sta tuttora usando Mycostatin?
      A parte la presenza delle macchie, ci sono sintomi?

    4. dany

      No micostantin ho finito il flaconcino 6 giorni fa.. poi siccome le makkie nn sparivano ho kiamato il dentista kr mi ha detto di fare solo gli sciaqui di acqua e bicarbonato… ke tipo di sintomi??

    5. dany

      No nn mi sembra di avere sapori alterati… solo qlk volta un minimo di bruciore qnd lavo i denti ma nn sempre… ah la mia é una lingua a cartina geografica.. nn so se cambia qlk…

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      La sottoponga di persona a medico o dentista, può essere che non ci sia più alcuna infezione.

    7. dany

      Kiedo scusa dottore.. andró a farmi controllare… ma mi sorge una domanda.. se l’infezione nn c’è più cm spiega le makkie bianche??

    8. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sarebbe da vedere (è per questo che è consigliabile la visita), in certi casi sono fisiologiche.

    9. dany

      Ho da qlk giorno prurito generalizzato ma nn sempre… e sto usando gentamicina in pomata x un’allergia dovuta all’aciditá di frutta e verdura ad un dito… le cose sn correlate??

    10. dany

      L’uso della pomata puó avermi provocato il prurito magari dovuto ad un’altra micosi?? sto iniziando a preoccuparmi x tt ciò…

    11. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non dovrebbe causare prurito generalizzato.
      2. Gentamicina contiene un antibiotico, è davvero un peccato usarlo in questi casi.
      3. Da quanti giorni la usa?

    12. dany

      Lo uso da qlk settimana anke se due o tre giorni al max.. siccome la candida alla lingua è dovuta proprio agli antibiotici nn vorrei, usando la pomata, essermi procurata un’altra micosi.. altrimenti nn ssaprei spiegarmi il prurito generalizzato..

    13. Dr. Cimurro (farmacista)

      La interrompa, è davvero un peccato usarla così (oltre a servire a poco in questo modo).

    14. Dr. Cimurro (farmacista)

      Visita medica, per capire di cosa si tratti (anche se poi la cura è in genere antistaminico e/o cortisone).

  19. bes

    Salve dottore,
    domenica scorso ho avuto un rapporto con preservativi con il mio ragazzo. da quel giorno ho pruriti intimi e ho delle perdite di sostanza biancastra inodore. Spesso mi é successo di avere questo problema ma é sempre passato da solo. Secondo cosa dovrei fare? É possibile che sia “allergica” al preservativo?

    1. Anonimo

      Secondo *lei cosa dovrei fare?
      Aggiungo anche che ho avuto un infezione alla Bocca e ho dovuto usare un antibiotico.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è candida, contatti il medico per la prescrizione di una terapia.

  20. PATTY Z.....

    salve dottore ho un problema che mi preoccupa molto …..tre mesi fa mi sono operata al piede(alluce valgo e dito a martello )da allora non mi raccapezzo perche il piede non si e’ calcificato per mancanza di calcio,cosi la dott,sa mi dato da prendere NATECAL D3 600mg+400U.I.per non farmi mancare niente DAFLON per la circolazione e’ tachipirina da mille per i dolori perche’………sta di fatto che ho cominciato ad avere irritazione nelle parti intime,sono andata in farmacia per questo e’ mi ha dato FEMELLE fermenti lattici dato che ogni volta che prendo farmaci a lunga scadenza succede questo nonostante tutto l’irritazione non mi e’ passata, rivado dalla dottoressa cosi mi da PEVARIL ovuli e soluzione(lavaggi) dopo tutto cio’ la mia preoccupazione e’ che sono in menopausa da quattro anni e’ con questa infiammazione ho delle perdite di sangue come fosse ciclo punto di domanda…….devo preoccuparmi o e’ naturale la reazione dovuta all’infiammazione? la prego sia gentile a rispondermi….la ringrazio anticipatamente…….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente sono legate alla candida (che sta curando con Pevaryl), ma se sono perdite abbondante le raccomando di segnalarle al medico.

    2. PATTY Z.....

      non sono abbondanti ma neanche piccole ho fatto la cura di due giorni fino a lunedì cosa posso fare continuo con la soluzione?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per ora continui con la soluzione e lunedì ne parli con la ginecologa.

  21. Mery 62

    Salve dottore mio figlio di 2 2 anni dice di avere prurito esterno e interno con quale crema lo posso curare e’sufficiente oppure ci vuole anche qualche pasticca .grazie

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.