Candida: sintomi, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 1487 giorni

Introduzione

La candida (o candidosi) è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano (bocca, vagina, …) che in determinate condizioni può diventare patogeno (ossia causa di malattia).

La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca (provocando mughetto), e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale. Le infezioni vaginali da candida sono molto comuni tra le adolescenti e le donne adulte: il 75 per cento circa delle donne prima o poi nella vita sarà colpita dalla candidosi.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale, in caso di infezione il medico può prescrivere una terapia appropriata che faccia scomparire i sintomi in un giorno o due e curi l’infezione entro una settimana.

Foto

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

La candida è normalmente presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza causare alcun disturbo. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario sano e da alcuni batteri buoni.

I sintomi compaiono quando la candida presente nel corpo prolifera in maniera anomala e causa un’infezione. Ad esempio, se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o di farmaci come i chemioterapici, cortisonici, antibiotici), la candida può moltiplicarsi all’interno della vagina e provocare i sintomi della candidosi.

Spesso la proliferazione eccessiva della candida si verifica dopo l’assunzione di antibiotici contro un’infezione batterica (ad esempio un’infezione da streptococco alla gola), poiché gli antibiotici possono eliminare anche quei batteri che normalmente impediscono alla candida di proliferare. La candida può anche crescere eccessivamente nelle donne con la glicemia alta, quindi le donne affette da diabete non monitorato sono maggiormente a rischio di infezioni da candida.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti (soprattutto la biancheria intima) troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione.

Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale.

Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

La candidosi è meno probabile nelle bambine ancora in fase prepuberale, ma è comunque possibile anche nel loro caso; se vostra figlia si lamenta per prurito o per una sensazione di disagio nella zona vaginale è importante consultare il suo medico.

Sintomi

I sintomi variano chiaramente a seconda della zona interessata, le infezioni vaginali possono provocare:

  • dolore,
  • prurito,
  • irritazione,
  • arrossamento,
  • perdite vaginali grigio-biancastre,
  • dolore durante la minzione,
  • macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

In caso di infezioni genitali maschili si rileva:

  • rossore,
  • piccole piaghe,
  • prurito,
  • bruciore.

Per ultimo le infezioni orali (mughetto) presentano sopratutto puntini o macchie bianche in bocca e sulla lingua, facilmente asportabili. Nei neonati può essere causa di fastidio durante la suzione o l’uso del succhiotto.

Cura e terapia

In caso di sintomi di infezione da candida, come il prurito o perdite vaginali anomale, ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo. Ci sono anche altre infezioni che possono causare sintomi analoghi, ma richiedono terapie diverse; eventualmente il medico può prelevare un campione di urina (per evidenziare l’eventuale presenza di infezioni dell’apparato urinario) e di fluidi vaginali da esaminare al microscopio.

Vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Per alcune donne alcuni gel da bagno, lozioni o detersivi per il bucato possono causare irritazioni che, a loro volta, possono favorire la comparsa della candidosi. Si consiglia quindi l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati.

Può anche essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Sono poi fattori di rischio abiti troppo stretti e attillati o fatti di materiali come il nylon che possono intrappolare il calore e l’umidità (come i jeans stretti, la biancheria di nylon e i collant).

Dopo il nuoto o l’esercizio fisico effettuato indossando costumi e abiti di cotone molto stretti, è importante cambiarsi velocemente il costume o l’abito umido o sudato per mettersi dei vestiti asciutti.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Buongiorno dottore, mi è ricomparsa la candida e quindi mi è stata prescritta una pastiglia di fluconazolo 150 mg. Avrei due domande. La prima siccome nella confezione ci sono due pillole le devo prendere entrambi o basta una? E la seconda domanda riguarda il fatto che a volte soprattutto in periodi di stress mi capitano delle aritmie ma non prendo nessun farmaco , fluconazolo può aggravare la situazione delle aritmie? Premetto che è un farmaco che ho già assunto in passato una volta e non mi ha dato problemi però questo periodo per me è particolarmente stressante quindi presenti più frequentemente aritmie. Posso prendere tranquillamente fluconazolo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Ci sono diversi protocolli di cura, per questo non posso aiutarla perchè deve attenersi scrupolosamente alle indicazioni avute dal medico.
      2. Potrebbe favorire l’insorgenza di aritmie, se succedesse lo segnali al medico.

  2. fiore

    Buona sera è da un po di tempo che soffro di queste perdite, ne ho parlato con il mio medico mi ha consigliato di adare dal ginecologo volevo sapere se sono dannose per la salute tali perdite

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per provare ad esprimere giudizi avrei bisogno di qualche dettaglio in più, ma in ogni caso i rischi sono strettamente legati al tipo di infezione.

    2. Anonimo

      Capito sono perdite bianche, mi scappa quasi sempre di andare in bagno ad urinare

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere candida e cistite, ma il ginecologo sarà più preciso.

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se fosse candida non a breve termine, ma ci sono altre possibili infezioni che invece sono più delicate.

    5. Anonimo

      Capisco aspetto di fare la visita ginecologica, ma essendo che sono tre mesi ormai che ho ste perdite spero non sia qualcosa di tragico

    6. Anonimo

      Certo appena faccio la visita ginecologica spero che non sia qualcosa di brutto

    7. Anonimo

      Ho fatto la visita mi è uscita l’uretrite adesso faccio la cura così passa.. la ringrazio per la sua disponibilità

  3. Celeste

    Salve dottore ho questo sintomi già da tre anni… prima venivano al massimo ogni sei mesi adesso, orientativamente da maggio ogni mese durante l’ovulazione per 10 giorni ho tale problema, perdite abbondanti bianche inodore che causano prurito, formazione di piaghe sulla vagina( esternamente) e ovviamente fastidio prima del rapporto durante ed al termine. La mia preoccupazione è che da una micosi non essendomi più fatta curare sia diventato qualcosa di brutto. Lei cosa ne pensa? Quanto prima mi farò visitare dal vecchio ginecologo che due anni fa mi diede una cura che fece effetto solo per sei mesi dopo punto e a capo. Grazie infinite.. sono preoccupatissima

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun rischio di tumore, se è questo che la preoccupa.
      Dopo questi 10 giorni passa senza l’uso di farmaci?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Improbabile (ovviamente impossibile se parla di candida vaginale).

  4. luisa

    Salve dottore, mi chiamo Luisa ed ho delle perdite bianche dapprima di avere le mestruazioni, è un anno circa che le ho e queste perdite non cessano, non mi provocano prurito, potrebbe essere candida? Ps:le premetto che ho 16 anni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se compaiono 1-2 giorni prima delle mestruazioni e poi spariscono è del tutto normale, si verifica per la caduta del progesterone.

  5. Serena

    Salve, sono una ragazza di 14 anni. Ho, praticamente, tutti i sintomi che possano far pensare ad una candidosi. È un problema che mi affligge da quasi 6 mesi, ormai. Ed oltre che fastidioso, è diventato anche doloroso. Ho chiesto e ripetuto svariate volte a mia madre di portarmi dal medico, ma per vari impegni non ha mai potuto. La candida può essere diventata qualcosa di più grave? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se trascurata può diventare più ostica da curare; insisti ancora, è importante.

  6. Anonima

    dottore, dopo aver indossato la mutanda mi sono accorta che si è schiarita una scritta che stava all’interno della mutanda,facendo finire l’inchiostro dentro la vagina,mica c’è il rischio di qualche infezione? Devo preoccuparmi? Ho anche usato acqua e sapone però ho del bruciore

  7. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho 20 anni e due giorni fa ho avuto un rapporto sessuale con il mio fidanzato,non abbiamo usato precauzioni. Dopo il rapporto ho iniziato ad avere forte prurito, forte bruciore e perdite.
    Secondo lei e’ candida? Cosa potrei usare per far calmare il dolore e il bruciore? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, è possibile.
      2. Mi dispiace, ma non posso suggerire farmaci.

    2. Anonimo

      Buonasera dottore e’ da un mese che vado avanti con questa fastidiosissima candida albicans e in più si è aggiunta anche la cistite, nessuna terapia che mi ha prescritto la dottoressa è servita. Ho sempre lo stesso prurito, bruciore e in più continuo ad urinare. La crema Gino canesten dopo quanti giorni fa effetto circa?
      E volevo sapere se si possono avere rapporti sessuali non protetti anche se ho candida e cistite. Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Quando è sufficiente dovrebbe dare sollievo dopo 2-3 giorni.
      2. Sarebbe opportuno evitare.

  8. Anonimo

    Salve, cerco una gravidanza. Da due mesi ho gia una bimba di ventuno mesi. Prima di riprovare ad avere un altro bimbo mi sono sottoposta ad una visita ginecologica di routine perche da circa tre mesi il mio ciclo e cambiato sembra piu scarso, un
    solo giorno di flusso abbondante il secondo gia meno e poi piccole
    perdite..
    La visita effettuata nn ha riscontrato anomalia e il pap test
    e nella norma solo batteri in
    eccesso per cui sto facendo la
    cura.
    Potrebbe un infezione ritardare il concepimento e in piu’ cosa puo’ aver determinato un cambiamento cosi drastico nel flusso mestruale?
    Grazie

    cambiato.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Due mesi di ricerca sono pochissimo per preoccuparsi, a maggior ragione con una gravidanza alle spalle; un’eventuale infezione in ogni caso non modifica l’intensità del flusso.

  9. Anonimo

    Cosa posso fare per tranquillizzarmi da quando ho un flusso mestruale piu scarso sono in preda al panico e piango spesso non accetto questo cambiamento.Al di la’ della visita effettuata devo verificare dosaggi ormonali o procedere ad ulteriori analisi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Immagino che il ginecologo l’abbia tranquillizzata in proposito, giusto?

  10. adidnac

    Il medico ha diagnosticato mediante striscio la candida al mio compagno e gli ha prescritto due pastiglie di Fluconazol Axapharm da 50 mg al mattino dopo la colazione per 10 giorni + Mycostatin orale suspension 1 ml in bocca per 1minuto e ingerire per 3 volte al giorno lontano dai pasti.
    Vorrei sapere se é trasmissibile e in che modo eventualmente
    Con lo scambio di posate o bicchieri usati é possibile il contagio?
    Mediante un bacio?
    Un uomo con candida orale mediante rapporto orale/genitale femminile sano é contagioso?
    Con i bambini che precauzioni devo avere?
    Uso riutilizzare le bottiglie in pet più volte potrebbe essere il motivo della candida?
    Uso protesi dentale che inserisco e tolgo in continuazione perché non sopporto, potrebbe il fungo nascere cosí?
    Soggetto spesso a febbre labiale e a volte afta per la prima volta prr la prima volta contagiato da candida.
    Rimango in attesa di notizie e ringrazio con anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, in teoria il contagio è possibile con baci, scambio di posate, …
      2. I rapporti orali sono contagiosi.
      3. Con i bambini si adottano le stesse precauzioni che adotta con gli adulti.
      4. Il riutilizzo delle bottiglie non è a mio avviso un fattore di rischio.
      5. Un incorretto utilizzo della protesi potrebbe in effetti essere un fattore di rischio.

  11. Anonimo

    Buonasera dottore ho fatto il tampone vaginale ed è uscito che ho la candida albicans.La dottoressa mi ha prescritto varie cure (ovuli, crema Gino canesten, diflucan 150 mg, lavande vaginali) ma la candida non passa ho sempre lo stesso prurito, bruciore e quando vado in bagno ad urinare sento un peso in basso nell’addome. Sono andata a fare una visita ginecologica e mi hanno fatto anche l’ecografia interna e mi hanno detto che è tutto apposto.
    Mi hanno fatto fare anche l’esame dell’urinocoltura e’ c’era scritto leucocitoria severa.
    La dottoressa mi ha ordinato di prendere monurelle cranberry mi ha detto che serve per prevenire le infezioni, ma non vedo miglioramenti.
    Secondo lei cosa posso fare per fare passare questi sintomi? Sono disperata,e’ da 20 giorni che vado avanti.
    Visto che ho rapporti con il mio attuale compagno devo fare far anche a lui la cura per la candida anche se non ha nessun sintomo? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si spaventi, può capitare di non riuscire a risolvere al primo tentativo; segnali alla ginecologa che la candida non è stata risolta e prescriverà una cura diversa.

  12. Anonimo

    Salve dottore sono una ragazza di 21 anni da circa 3 giorbi ho prurito e bruciore vaginale e questa mattina dopo essere andata in bagno ho avuto poco poco sangue però solo questa mattina potrebbe essere davero alla candida ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, possibile, ma non la trascuri e si rivolga al medico per verificare.

  13. Ornella

    Salve dottore ho letto su una rivista che la candida può essere più preoccupante di quello che solitamente si pensi. Può essere debilitante e creare resistenze ai farmaci.le scrivo perché da circa 20 giorni ho male alla gola e la sensazione di avere attaccato al palato qualcosa.il medico ha visto in gola “della roba biancastra ” ma mi ha prescritto una settimana di claritromicina.terminato antibiotico mal di gola è tornato subito.Mi sento sempre stanchissimo e spossata. Lei cosa ne pensa ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lasci perdere quello che si legge sulle riviste e si fidi del suo medico; le cause del sintomo descritto possono essere numerose e in generale non preoccupanti.

  14. Anonimo

    Buonasera dottore… volevo chiederle la candida e legata all endometriosi?

  15. Sara

    Buongiorno
    Ci sono in commercio delle salviettine umide per la disinfezione del pene se si hanno rapporti fuori casa e non c è possibilità di lavaggio con acqua e euclorina?
    Ho problemi poiché non usando il preservativo mi vengono spesso pruriti e perdite giallastre se il mio lui non ha la possibilità di lavarsi prima del rapporto
    Grazie mille

  16. anonimo

    Salve, secondo lei è possibile che la candida possa passare da sola senza bisogno di farmaci? Perché fino a pochi giorni fa avevo alcuni di quei sintomi, ma ora mi sento meglio e non so se sia il caso di andare dal medico..

  17. Anonimo

    Buongiorno ho sentito dire che per la candida si può usare localmente la crema alla calendula e fare lavaggi con solo bicarbonato. E’ vero? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si può provare, ma non è detto che sia sufficiente.

  18. Fede

    Salve, l’anno scorso dopo una cura antibiotica ho avuto la candida vaginale curata con Gyno canesten per 5 giorni. Due o tre mesi fa ho fatto un tampone di controllo ed era risultato nella norma. Adesso però, ad una settimana dall arrivo del ciclo ho un leggero prurito all’ingresso della vaginale, e ho notato delle perdite quasi solide biancastre. Il medico l’ho sentito solo per telefono visto le festività e mi ha detto di usare la stessa crema per 6 giorni (mi ha detto che non serve la prescrizione) ma aspettare l’arrivo e la fine del ciclo perché quest’ultimo potrebbe aiutare “naturalmente” a far ridurre la candida . Lei concorda? Farebbe altri esami prima? É bene usare solo Gyno canesten?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In prima battuta va benissimo quanto prescritto e non serve alcun esame, può succedere.

    2. Anonimo

      Salve sono una ragazza di 22 anni .una settimana fa ho avvertito un forte prurito alle parte intime . Poi inseguito bruciore e ho notato anche delle macchioline bianche di sostanza ricottosa..mi hanno consigliato il meclon lavanda e il decoderm come crema ora va meglio ma ancora sento prurito e adesso fuoriesce del liquido bianco.. ce da preoccuparsi?!??!?!

  19. Anonimo

    Liquido bianco gelatinoso per descriverlo meglio * il dottore ha detto di continuare la crema.. secondo lei sottore e grave?

    1. Anonimo

      Fra quanto passera secondo lei.. ma non dovrei prendere tipo degli antibiotici..per via orale? Ma e vagginite da candida?!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non assuma nulla di non prescritto.
      2. Dalla prescrizione si direbbe una candida.

  20. Anonimo

    Fra quanto passera secondo lei perche ho letto su internet una settimana ma ancora adesso un po ce ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente qualche giorno, ma dipende da un caso all’altro.

  21. Anonimo

    Ma che cose vagginite da candida? Ma ci mette cosi tanto a passare dottore? Non dovrei prendere degli antibiotici

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non assuma farmaci non prescritti, in molti casi la crema è più che sufficiente. Ho l’impressione che stia vivendo con eccessiva ansia questo disturbo, ma non si preoccupi, vedrà che risolverà rapidamente.

  22. Anonimo

    Buongiorno pochi un mese fa avevo la candida vaginale e l’ho curata con antibiotico diflucan, mercoledì ho fatto l’urinocoltura ed è venuto fuori: escherichia coli 100.000 UFC/ml
    Vorrei gentilmente sapere Cosa vuol dire? come si prende? Grazie mille dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È una leggera infezione delle vie urinarie; le cause possono essere varie, spesso anche solo un po’ di stress.

    2. Anonimo

      Buonasera dottore, grazie per la sua gentile risposta. Vorrei chiederle una cosa, ieri mattina sono andata dal medico di turno e mi ha prescritto l’antibiotico ciproxin 500 mg (una compressa ogni 12 ore per 3 giorni) volevo sapere se posso prendere lo stesso monurelle plus oppure se per riprenderlo devo aspettare di finire questo antibiotico? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sono a conoscenza di interazioni specifiche, ma tutto sommato lo interromperei.

  23. Fede

    salve, sono la ragazza che le aveva chiesto del Gyno canesten. Ieri sono stata dal medico e mi ha detto di iniziare stasera con la crema per 6 giorni. Ho ancora qualche perdita da ciclo, ma molto leggera. lui mi ha detto di iniziare lo stesso. concorda? cambia qualcosa aspettare la fine?

  24. Asia

    Combatto con la candida albicans da qualche anno. Dall ultimo tampone cervico vaginale sono risultata positiva solo a quest ultima. Ovviamente anche il mio partner farà la cura! È il caso che faccia anche lui dei controlli o basta la cura?
    Grazie in anticipo!

  25. Anonimo

    Salve,sono una ragazza di 15 anni ed è ormai da un mese che ho un continuo prurito intimo,anche il contatto con la carta igenica mi da fastidio,non ho bruciore quando faccio pipì ma è un continuo prurito.Mi hanno consigliato creme,saponi e butine per lavaggi esterni ma funzionano solo temporaneamente,non ho mai avuto rapporti e durante le mestruazioni cessa.Questa cosa sta diventando insopportabile,cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe anche esserlo e non sarebbe nulla di grave se lo fosse.

  26. anonimo

    Probabilmente la mia risposta già ci sarà ma siccome nonso bene come funziona la riscrivo. Sono stata visitata dal medico di famiglia ma ha detto che non vede niente e lì mi ha prescritto delle bustine solubili in acqua per uso esterno ma a quanto pare non funzionano,ho ancora prurito e non so neanche cosa sia..

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.