Candida: sintomi, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 876 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La candida (o candidosi) è un’infezione piuttosto comune provocata dalla candida albicans, un fungo saprofita normalmente presente in diversi distretti del corpo umano (bocca, vagina, …) che in determinate condizioni può diventare patogeno (ossia causa di malattia).

La candida di solito colpisce le zone calde ed umide del corpo umano, come ad esempio la bocca (provocando mughetto), e le aree della pelle più soggette a sudorazione e umidità. Quando provoca un’infezione vaginale viene definita candidosi vulvovaginale. Le infezioni vaginali da candida sono molto comuni tra le adolescenti e le donne adulte: il 75 per cento circa delle donne prima o poi nella vita sarà colpita dalla candidosi.

Le infezioni vaginali da candida possono causare: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

Nella maggior parte dei casi le infezioni da candida possono essere evitate tenendo asciutta e pulita la zona genitale, in caso di infezione il medico può prescrivere una terapia appropriata che faccia scomparire i sintomi in un giorno o due e curi l’infezione entro una settimana.

Foto

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Oralcandi.JPG

Cause

La candida è normalmente presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza causare alcun disturbo. La quantità di candida nel corpo umano è controllata dal sistema immunitario sano e da alcuni batteri buoni.

I sintomi compaiono quando la candida presente nel corpo prolifera in maniera anomala e causa un’infezione. Ad esempio, se il sistema immunitario è indebolito (a causa di una malattia o di farmaci come i chemioterapici, cortisonici, antibiotici), la candida può moltiplicarsi all’interno della vagina e provocare i sintomi della candidosi.

Spesso la proliferazione eccessiva della candida si verifica dopo l’assunzione di antibiotici contro un’infezione batterica (ad esempio un’infezione da streptococco alla gola), poiché gli antibiotici possono eliminare anche quei batteri che normalmente impediscono alla candida di proliferare. La candida può anche crescere eccessivamente nelle donne con la glicemia alta, quindi le donne affette da diabete non monitorato sono maggiormente a rischio di infezioni da candida.

La candida può proliferare negli ambienti umidi e bui, quindi gli abiti (soprattutto la biancheria intima) troppo stretti o fatti di materiali come il nylon che intrappolano il calore e l’umidità potrebbero favorire la comparsa dell’infezione.

Con lo sviluppo e la pubertà i cambiamenti ormonali possono rendere le ragazze maggiormente soggette alle infezioni da candida: a volte queste infezioni si presentano subito prima del ciclo mestruale.

Anche le donne incinte sono maggiormente soggette alle infezioni da candida, ma questa non rappresenta alcun pericolo per la gravidanza.

La candidosi è meno probabile nelle bambine ancora in fase prepuberale, ma è comunque possibile anche nel loro caso; se vostra figlia si lamenta per prurito o per una sensazione di disagio nella zona vaginale è importante consultare il suo medico.

Sintomi

I sintomi variano chiaramente a seconda della zona interessata, le infezioni vaginali possono provocare:

  • dolore,
  • prurito,
  • irritazione,
  • arrossamento,
  • perdite vaginali grigio-biancastre,
  • dolore durante la minzione,
  • macchie bianche sulla pelle della zona vaginale.

In caso di infezioni genitali maschili si rileva:

  • rossore,
  • piccole piaghe,
  • prurito,
  • bruciore.

Per ultimo le infezioni orali (mughetto) presentano sopratutto puntini o macchie bianche in bocca e sulla lingua, facilmente asportabili. Nei neonati può essere causa di fastidio durante la suzione o l’uso del succhiotto.

Cura e terapia

In caso di sintomi di infezione da candida, come il prurito o perdite vaginali anomale, ci si deve rivolgere al medico o al ginecologo. Ci sono anche altre infezioni che possono causare sintomi analoghi, ma richiedono terapie diverse; eventualmente il medico può prelevare un campione di urina (per evidenziare l’eventuale presenza di infezioni dell’apparato urinario) e di fluidi vaginali da esaminare al microscopio.

Vengono di norma prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire velocemente i sintomi in pochi giorni e l’infezione entro una settimana.

Infezioni orali vengono trattate con gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può essere utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Per alcune donne alcuni gel da bagno, lozioni o detersivi per il bucato possono causare irritazioni che, a loro volta, possono favorire la comparsa della candidosi. Si consiglia quindi l’uso di prodotti per l’igiene intima delicati e non profumati.

Può anche essere utile indossare biancheria intima di cotone, che non intrappola l’umidità e non impedisce la circolazione dell’aria. Sono poi fattori di rischio abiti troppo stretti e attillati o fatti di materiali come il nylon che possono intrappolare il calore e l’umidità (come i jeans stretti, la biancheria di nylon e i collant).

Dopo il nuoto o l’esercizio fisico effettuato indossando costumi e abiti di cotone molto stretti, è importante cambiarsi velocemente il costume o l’abito umido o sudato per mettersi dei vestiti asciutti.

Traduzione e integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Dottore ho fatto le analisi degli ormoni e testosterone ecc a causa del ciclo un po irregolare e per la crescita dei peli il mio ginecologo mi ha prescritto la pillola novadie ma le analisi sono uscite nella norma tutto normale ho fatto anche un eco e le ovaia e l utero sono perfetti.. secondo voi ci sarà qualcosa altro che non va? E la pillola funzionera?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra una sindrome dell’ovaio policistico e la pillola aiuterà sicuramente; posso chiedere peso ed altezza?

    2. Anonimo

      Ho fatto anche delle visite per l ovaio ma è uscito tutto bene.. peso 70 kg e 1.55.. ma il mio ginecologo ha appena visto che il valore del testosterone non è apposto.. con la pillola si aggiusta vero?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, con la pillola si aggiusta, parallelamente il suo primo obiettivo deve essere quello di avvicinarsi e possibilmente raggiungere il peso forma.

    4. Anonimo

      Sisi infatti è quasi un mese che ho iniziato una dieta sana.. spero solo che risolvere questo problema e la peluria in eccesso andrà via

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, man mano che perderà chili vedrà miglioramenti tangibili sotto tutti i punti di vista.

  2. Anonimo

    Alcune volte mal di pancia…ma cm mai nn va via questa candida? La mia paura e che poi possa diventare sempre di più…cosa posso fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso si sta facendo problemi per nulla ed il mal di pancia potrebbe essere causato dall’ansia, più che dalla candida; al suo posto, ovviamente previo parere medico, me ne dimenticherei.

  3. Anonimo

    Si ma dottore cm si fa a domenticare della candida mentre tutti dicono che può espandersi e creare problemi? Cosa puo provocare la canfida?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso si attenga alle nuove cure che le verranno prescritte, ma non si carichi di eccessive preoccupazioni, rischi grossi non ne vedo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Io la penso così:

      http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/2760-candidosi_intestinale.html#post_8439

      sottolineo un paio di aspetti:

      “Se non vi sono quete condizioni [...] dubito fortemente che [...] possa essere di rilevanza clinica” ossia non è necessario trattarla a meno che non dia problemi.

      “… quantità rilevante …” All’interno dell’intestino di chiunque ci sono colonie di candida, quello che fa la differenza è la quantità e l’eventuale presenza di sintomi.

  4. Anonimo

    Nel link si parla di deficit immunitari…in che senso dottore? Che tipo si deficit?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Malattie immunitarie che giustifichino un’infezione severa, che NON è il suo caso (la malattia immunitaria sarebbe già stata diagnosticata e la candida sarebbe grave sia in termini di analisi che di sintomi).

  5. Anonimo

    Dottore ma per la candida si possono prendere antinfiammatori per la cura di un infiammazione? O la fa aumentare

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La candida è un’infezione, non un’infiammazione.

  6. Anonimo

    Si lo so la mia domanda é: dovrei assumere degli antinfiammatori prescritti dal dottore…questi antinfiammatori farebbero aumentare la candida? O posso assunerli tranquillamente?

  7. Mary

    Dottore, mia figlia di sette anni dopo aver corso e giocato per diverse ore ha riportato delle mutandine con perdite giallo-verdine, c’era pure qualche puntino bianco sul sederino, che ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere solo un po’ di sudore che ha macerato; si lamenta di prurito?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      In assenza di cattivo odore o di fastidi da parte della bimba, se non vedesse più quelle perdite non darei grande peso.

  8. Anonimo

    salve dottore mi scusi dato che sto facendo la cura di flagil per candida intestinale posso andare tranquillamente al mare e stare al sole?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non dovrebbero esserci problemi, ma ovviamente ne chieda conferma anche al medico.

  9. Anonimo

    Salve dottore, ho 26 anni e da una visita ginecologica mi è stata riscontrata un mioma di cm 2,5 • 2,3. Cosa dovrò fare? Sono spaventata. Grazie in anticipo.

    1. Anonimo

      Dovrò ancora fare la visita, ma credo che non ci siano altre soluzioni

    2. Anonimo

      Infatti non credo che ci sia una soluzione farmacologica.Sarà doloroso? Penso che faranno dei fori

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sarà doloroso; quando possibile sì, la rimozione avviene in laparoscopia.

    4. Anonimo

      La ringrazio, ero preoccupata dato anche la giovane età e pensavo ci fossero altre soluzioni

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Addirittura in alcuni casi è possibile procedere per via isteroscopica, cioè senza tagliare nulla.

  10. Stellina

    Salve dottore, ho avuto la cistite che sto curando con il ciproxin 500, negli ultimi giorni avevo dolori continui alla schiena a direzione dei reni e con una bustina di oki sono passati. Vorrei capire se l infezione sia passata e se c sia il rischio di recidive. La ringrazio

    1. Anonimo

      I sintomi di bruciore in due giorni sono passati, ad oggi solo un po di gonfiore e mal di pancia. Devo stare attenta all alimentazione?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più che altro associ i fermenti lattici all’antibiotico; il peggio sembra alle spalle, ma le raccomando di terminare come da indicazioni la terapia antibiotica.

    3. Anonimo

      Certo, sto eseguendo tutto. Mi preoccupa solo il fatto che ci saranno recidive, dato che nn ne ho mai sofferto

  11. Anonima

    Salve dottore, mi è appena stata riscontrata una candida vaginale a seguito di pap test ma non ho avvertito nessuno dei sintomi descritti. Solo perdite biancastre. Parlando con amiche mi è stato detto che dovrebbe curarsi anche il partner. E’ vero?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, in prima battuta si cura sempre solo la donna; nel caso non si riuscisse a risolvere si procederà ad un ciclo antimicotico per entrambi.

    2. Anonimo

      Ma può essere probabile che sia stato lui ad averla presa e a contagiarla a me?Non mi è mai capitato di prendere la candida.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Poco probabile, tenga conto che può insorgere anche solo a causa di stress, non è necessariamente solo attraverso il contagio da un’altra persona.

  12. Anonimo

    Dottore ho una patina bianca infondo alla lingua. Cosa può essere? Il medico di base può essere in grado di riconoscere se si tratta di candida, mughetto o altro? O devo fare qualche test? É vero che una possibile candida orale dipenda da hiv?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, il medico di base è in grado di fare la diagnosi.
      L’HIV probabilmente non c’entra nulla, ma se ci sono stati rapporti a rischio è necessario procedere al test indipendentemente dai sintomi.

  13. Anonimo

    A maggio ho fatto il test di 4 generazione con esito negativo…devo tifarlo ora a distanza di 3 mesi?

  14. Anonimo

    No nn ho avuto rapporto…ho usato.il rasoio di un altro e nn so se lui avesse qualcosa. Ma nn mi sn tagliato

  15. Anonimo

    Se nn ricordo male marzo/inizio aprile…il test hiv di quarta generazione l’ho fatto il 29 maggio…lei cosa ne pensa va rifatto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Solo per scrupolo se ritiene realmente che il proprietario del rasoio sia a rischio, in caso contrario potrebbe non esserci bisogno.

  16. Manu

    Salve dottore, nel 2009 andando a un parco aquatico ho preso la candida (avevo rossore, bruciore, prurito e perdite a pezzettini bianchi densi), la ginecologa mi ha prescritto anche un tampone vaginale che ha confermato che si trattasse di candida e mi ha prescritto una cura con la crema daktarin e delle lavande vaginali. Dal 2010 al 2013 ho riscontrato almeno due volte all’anno la candida, solo che hai primi bruciori e alle prime perdite bianche l’ha curavo con la crema gynocanesten (prescritta dalla farmacista) e tutto nel giro di pochi giorni passava. Ora nel 2014 fino a ora non l’ho avuta ma ieri pomeriggio ho notato un lievissimo prurito e ho visto dei piccoli pezzettini bianchi, sta mattina andano al bagno ho visto che le labbra erano un pò gonfiette e avevano tipo delle linee rosse, anche le piccole “papille” si erano gonfiate, ho applicato gynocanesten. Sarà candida? La candida odora di lievito? Non ho rapporti da molti mesi e sto mangiando molto equilibrato infatti sono scesa molto di peso in un anno (da 74,100 kg ora ne peso 57,500 kg e sono alta 1,58). Grazie in anticipo delle risposte.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sembra candida; attenzione all’intimo, usi solo 100% cotone o, meglio ancora, i nuovi tessuti in seta specifici per questi problemi.

    2. Manu

      Oggi pomeriggio ho applicato la crema e ora ho notato che nella crema residua ci sono dei pezzittini più duri, quindi è proprio candida. Ma come è possibile che la candida torni di botto? E come mai dalla sera alla mattina peggiora?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente “macera” durante la notte; deve cercare di capire la causa delle continue recidive, il primo pensiero va per esempio al partner.

  17. Anonimo

    dottore ma avendo la candida intestinale rischio di passarla alla mi ragazza? ieri facendo sesso orale ho raggiunto l’orgasmo nella sua bocca…posso mischiargliela?

    1. Anonimo

      dottore ma anche la candida intestinale si passa attraverso lo sperma? perchè io ho solo quella intestinale

    2. Anonimo

      quindi il fatto che abbia raggiunto l’orgasmo nella sua bocca ( mi scuso il modo esplicito) non corro alcun rischio di trasmissione essendo la mia solo candida intestinale?

  18. Simona

    Dottore ma la candida può essere trasmessa anche tramite via sessuale?
    Sa non ho avuto un vero rapporto di penetrazione e volevo sapere se magari può essere trasmessa anche con l’altro genere di cose.. Ho appena avuto conferma dalle analisi che ho una candida ma mi hanno detto che ho le difese immunitarie basse e non sanno come curarla..come posso fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile, ma sicuramente non è la causa di comparsa più comune.

  19. Alice

    Salve dottore, sono una ragazza di 17 anni… Solo il mese scorso ho avuto la candida per curarmi ho usato la crema gynocanesten e dopo una settimana i bruciori e le perdite erano scomparsi… Ora ho gli stessi sintomi dello scorso mese: perdite e bruciore. Anche il mio ragazzo ha utilizzato la crema. Come mai si é ripresentata ancora?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente non era stata guarita completamente; raccomando un parere medico per una terapia più incisiva.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.