Calli e duroni su piedi e mani: sintomi, prevenzione e cura

Ultimo Aggiornamento: 614 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

I calli e i duroni sono strati di pelle ispessita e indurita che si sviluppano quando la cute cerca di proteggersi dall’attrito e dalla pressione; nella maggior parte dei casi i calli e i duroni colpiscono i piedi e le mani, e in particolare le dita; possono inoltre essere brutti a vedersi.

Se siete sani dovete curare i calli e i duroni solo se causano particolari fastidi, nella maggior parte delle persone scompaiono infatti semplicemente eliminando la causa dell’attrito o della pressione.

Se invece soffrite di diabete o di altre patologie che ostacolano la circolazione nei piedi, i calli e i duroni corrono un rischio maggiore di complicazioni. Chiedete consiglio al medico su come affrontare i calli e i duroni se soffrite di una di queste patologie.

Cause

I calli e i duroni si sviluppano a causa della pressione e dell’attrito ripetuti. Tra le cause dei calli e dei duroni ricordiamo:

  • Scarpe scomode o non adeguate. Le scarpe troppo strette o con i tacchi alti provocano la compressione di determinate zone dei piedi. Con le scarpe troppo larghe, invece, il piede può scivolare e sfregare contro la scarpa. Il piede può anche fare attrito contro una cucitura o un punto mal posizionati nella scarpa.
  • Non indossare i calzini. Indossare scarpe e sandali senza i calzini può causare sfregamenti e attriti sul piede. Anche i calzini troppo stretti o troppo larghi possono causare problemi.
  • Uso ripetuto di utensili. I calli sulle mani possono essere causati dalla pressione ripetuta dovuta all’uso di utensili, al lavoro, in casa o in giardino.

Fattori di rischio

Il rischio di formazione di calli e duroni può aumentare in presenza di questi fattori:

  • Borsite dell’alluce, dita a martello o altre malformazioni del piede. La borsite dell’alluce consiste nella formazione di un callo osseo nell’articolazione alla base dell’alluce. Le dita a martello, invece, sono incurvate e assomigliano ad artigli. Questi disturbi e altre malformazioni del piede, ad esempio gli speroni ossei, possono causare attriti continui all’interno delle scarpe.
  • Mancata protezione delle mani. Se si usano gli utensili senza indossare i guanti, si espone la pelle a un attrito dannoso.

Sintomi

Potreste avere un callo o un durone se notate uno dei sintomi seguenti:

  • Zona di pelle ispessita e ruvida,
  • Piccola massa di pelle indurita e in rilievo,
  • Dolore o dolorabilità sottopelle,
  • Pelle a scaglie, secca o dall’aspetto ceroso.

I calli e i duroni spesso vengono confusi, ma in realtà sono due disturbi diversi:

  • I calli sono più piccoli dei duroni ed hanno un centro duro che si estende in profondità, circondato da una zona di pelle infiammata. I calli tendono a svilupparsi nelle parti dei piedi su cui non si scarica il peso, ad esempio sulla sommità e sui lati delle dita, ma possono anche trovarsi nelle zone su cui si scarica il peso oppure addirittura tra le dita. Se vengono compressi, possono fare male.
  • I duroni di solito si sviluppano sulla pianta dei piedi, soprattutto sotto il tacco o i polpastrelli, oppure sui palmi delle mani o sulle ginocchia. Di norma non sono dolorosi (danno maggiormente una sensazione di bruciore) e possono essere di forme e dimensioni diverse, ma di solito più grandi dei calli.

Quando chiamare il medico

Se il callo o il durone inizia a fare molto male o si infiamma, andate dal medico.

Se soffrite di diabete o di problemi di circolazione chiedete consiglio al medico prima di iniziare una qualsiasi terapia fai da te, perché le eventuali lesioni ai piedi, anche piccole, potrebbero causare un’ulcera difficile da curare.

Diagnosi

Il medico esamina il piede e cerca di escludere altre possibili cause dell’ispessimento della pelle, ad esempio le verruche e le cisti. Il medico, inoltre, può prescrivervi una radiografia per capire se il callo o il durone è causato da una deformità fisica.

Cura e terapia

Per curare i calli e i duroni di solito è necessario evitare le azioni ripetitive che li hanno provocati. Può essere utile indossare scarpe adeguate, usare plantari e guanti e ricorrere ad altri accorgimenti pratici per prendersi cura della pelle.

Se il callo o il durone non scompare o inizia a far male nonostante questi accorgimenti, si può alleviare il dolore grazie a una terapia adeguata:

  • Pulizia. Il medico taglia la pelle ispessita o pulisce il callo con il bisturi, di solito in ambulatorio. Non provate a tagliare via il callo da soli, perché potreste provocare un’infezione.
  • Acido salicilico. Dopo la pulizia, il medico probabilmente applicherà un cerotto a base di acido salicilico al 40 per cento, in vendita in farmacia senza ricetta. Vi dirà con quale frequenza bisogna cambiare il cerotto e probabilmente vi consiglierà di usare la pietra pomice o un tagliaunghie per rifilare la pelle morta prima di cambiare cerotto.
  • Antibiotici. Il medico può anche suggerirvi di usare una pomata antibiotica per diminuire il rischio di infezioni.
  • Plantari. Se il callo o il durone è causato da una malformazione del piede, il medico potrebbe prescrivervi un plantare su misura (ortopedico) per prevenire le ricadute.
  • Intervento chirurgico. In rari casi il medico potrebbe consigliarvi l’intervento chirurgico per correggere l’allineamento delle ossa che provocano l’attrito.

Stile di vita e rimedi pratici

Se soffrite di diabete o di altri disturbi che provocano problemi di circolazione, chiedete sempre consiglio al medico prima di provare a curare i calli e i duroni con rimedi fai da te.

Se invece non avete altri problemi di salute, potete seguire questi consigli per guarire i calli e i duroni:

  • Usate i cuscinetti protettivi. Queste protezioni, in vendita in farmacia vanno applicate sulle zone in cui si sviluppano i calli e i duroni.
  • Fate attenzione a usare i callifughi liquidi o i cerotti medicati a base di acido salicilico, perché sono grado di irritare la pelle sana e causare infezioni, soprattutto nei pazienti affetti da diabete e problemi di circolazione.
  • Lavate le mani e i piedi. Lavate le mani e i piedi in acqua tiepida e sapone per ammorbidire i calli e i duroni e rimuovere più facilmente la pelle ispessita.
  • Togliete la pelle in eccesso, senza tagliarla. Durante o dopo la doccia, sfregate il callo o il durone con la pietra pomice o un asciugamano per rimuovere il primo strato di pelle. Non usate le forbici o il tagliaunghie per tagliare la pelle. Se soffrite di diabete non usate la pietra pomice, perché siete maggiormente soggetti alle infezioni.
  • Idratate la pelle. Mettete la crema idratante sulle mani e sui piedi per tenere morbida la pelle.
  • Indossate scarpe e calzini comodi. Indossate scarpe comode con i plantari finché il callo o il durone non guarisce. Scegliete calzini comodi, fatti di poliestere e di cotone, perché lasciano traspirare meglio l’umidità rispetto a quelli di solo cotone.

Prevenzione

Per prevenire la formazione di calli e duroni possono essere utili gli accorgimenti seguenti:

  • Indossate scarpe comode. Se non riuscite a muovere le dita dei piedi, significa che le scarpe sono troppo strette. Fate modificare le scarpe dal calzolaio nei punti dove c’è attrito o dove vi pungono.
  • Proteggetevi. Indossate i plantari in feltro o i cerotti non medicati, oppure bendate le zone che fanno attrito contro le scarpe. Potete provare a indossare i cuscinetti che separano le dita oppure a mettere un po’ di lana tra le dita.
  • Indossate i guanti imbottiti quando usate gli utensili. In alternativa potete coprire le maniglie o imbottirle con il nastro adesivo di carta.

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Ale

    Salve dottore, ho un piccolo callo tra le dita dei piedi, che ora ha preso infezione perché il dito si é leggermente gonfiato, mi provoca dolore anche se non indosso le scarpe, lo sento pulsare e l’infezione é visibile anche ad occhio nudo. Cosa posso utilizzare?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.