Bronchiolite nei neonati e bambini: sintomi, cause, prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 1549 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La bronchiolite è un’infezione dei piccoli passaggi presenti nei polmoni (bronchioli), di solito causata da un’infezione virale.

La bronchiolite è stagionale e compare più spesso nei mesi d’autunno e d’inverno. E’ una causa molto comune di ricovero ospedaliero durante l’inverno ed agli inizi della primavera. E’ stato stimato che nel primo anno di vita più della metà di tutti i bambini è stata esposta a RSV.

Cause

Colpisce prevalentemente i bambini di età inferiore ai 2 anni, costringendo spesso a ricovero ospedaliero quando contratta nei primi 6 mesi di vita; il periodo più a rischio è infatti fra i 3 ed i 6 mesi.

E’ una comune, e a volte anche grave, malattia causata principalmente dal virus respiratorio sinciziale (RSV). Altri virus che potrebbero causare la bronchiolite sono:

Sebbene l’RSV generalmente causi solo lievi sintomi in un adulto, può causare problemi molto più severi nei bambini.

I fattori di rischio principali sono:

  • l’esposizione al fumo di sigaretta,
  • età inferiore ai 6 mesi,
  • vivere in condizioni affollate,
  • non essere mai stati allattati al seno,
  • famigliarità per l’asma,
  • nati prematuri (prima delle 37 settimane di gestazione).

Sintomi

Alcuni bambini hanno un’infezione associata a pochi e lievi sintomi iniziali, principalmente rinorrea (naso che cola) e sintomi comuni alle classiche malattie invernali, che tende a risolversi spontaneamente.

In casi più severi la bronchiolite inizia con una leggera infezione respiratoria superiore che, in 2 o 3 giorni, può svilupparsi in una crescente difficoltà a respirare che causa affanno ed una forte tosse ansimante.

Il ritmo di respirazione può aumentare di molto (tachipnea) ed il bambino potrebbe diventare irritabile o dall’aspetto ansioso. Se la malattia è abbastanza grave il viso potrebbe assumere colore bluastro (cianotico) richiedendo immediato intervento medico.

L’aumentata difficoltà respiratoria si manifesta visivamente a livello della narici e delle costole (rientramenti intercostali), segno che il malato soffre per aumento degli sforzi nella respirazione. Questo può essere spossante per il bambino ed i neonati possono diventare cosi stanchi da avere difficoltà nel mantenere il respiro.

I sintomi tipici della bronchiolite includono:

  • pelle bluastra dovuta alla mancanza di ossigeno (cianosi),
  • tosse, affanno, respiro corto, o difficoltà di respirazione,
  • febbre,
  • retrazioni intercostali,
  • respirazione accelerata (tachipnea),
  • rientramenti intercostali,
  • sibili.

Possono infine manifestarsi otite media, congiuntivite e faringite.

Trasmissione

Il virus si trasmette da persona a persona tramite il diretto contatto con le secrezioni nasali o tramite le goccioline aerotrasportate.

La fase di contagio dura tipicamente da 6 a 10 giorni.

Pericoli

Il tasso di mortalità è meno dell’1%; possibili complicazioni sono

  • malattie respiratorie, inclusa asma, in età avanzata,
  • insufficienza respiratoria,
  • infezione secondaria, come polmonite.

Durata

Di solito, i sintomi migliorano entro una settimana e le difficoltà respiratorie a partire dal terzo giorno.

Cura e terapia

A volte non è necessaria una cura oppure semplicemente si cerca di alleviare la sintomatologia con:

Bambina con bronchiolite (http://www.flickr.com/photos/mrs_westbeld/431626288/)
Bambina con bronchiolite (http://www.flickr.com/photos/mrs_westbeld/431626288/)
  • lavaggio del naso,
  • umidificazione degli ambienti,
  • ossigeno,
  • riposo.

Gli antibiotici non sono efficaci contro le infezioni virali. Le medicine usate principalmente a livello ospedaliero possono comprendere farmaci per la cura dell’asma e/o cortisonici.

Nei bambini particolarmente gravi gli antivirali rappresentano un’ulteriore opzione. Le cure antivirali possono diminuire la gravità e la durata della malattia ma, per essere efficaci, devono somministrati all’inizio della malattia.

Prevenzione

La maggior parte dei casi di bronchiolite non sono facilmente prevenibili perché i virus che causano la malattia sono diffusi nell’ambiente. Porre molta attenzione nel lavarsi le mani, soprattutto dove ci sono bambini, può aiutare a prevenire la diffusione dei virus che causano le malattie respiratorie.

Soprattutto i membri della famiglia con un’infezione respiratoria dovrebbero stare molto attenti ad evitare il contagio. Lavate spesso le mani, soprattutto prima di toccare il bambino.

Al giorno d’oggi, non è ancora disponibile un vaccino contro l’RSV.

Quando chiamare il medico

Chiamate immediatamente il vostro pediatra o recatevi al pronto soccorso se il bambino con bronchiolite:

  • diventa letargico (eccessiva sonnolenza e stanchezza e mancata risposta agli stimoli esterni),
  • assume un colore bluastro della pelle, delle unghie, o delle labbra,
  • sviluppa una rapida respirazione debole,
  • avverte freddo improvviso,
  • ha difficoltà di respirazione.

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Asia

    E’ normale che mio figlio abbia meno appetito?Bimbo di 3 mesi e 20 giorni con bronchiolite da 10 gg…oggi ps dimesso perchè sta bene o meglio non ha una bronchiolite preoccupante, continuo con solita cura di aerosol con soluzione fisio + gocce broncovaleas e bentelan un cp la sera..lavaggi nasali con soluzione standard più volte al giorno…no febbre il bimbo è vispo e reattivo!in condizioni normali come al suo solito è sempre stato un mangione mangerebbe 180 ml per 4/5 poppate ma da ieri ha ridotto a 120/140 e oggi ha voluto mangiare solo 5 volte è normale che mangi meno?è sempre stato un bimbo grande ma da ieri mangia un po’ meno come le ho detto…pesa 6kili800grammi per 66 cm..è perchè è intasato dal muco che mangia meno?grazie!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Semplicemente non si sentirà in forma, non mi sembra preoccupante.

    2. Asia

      La bronchiolite sembra migliorare a livello nasale e comunque continuiamo la cura sopra descritta…cioè il bimbo non sembra più chiuso di naso ma ha tantissimo catarro e tosse grassa che quasi si affoga….lo tengo sempre monitorato perchè spesso parte da un colpo di tosse poi continua e sembra che si affoghi…diventa paonazzo e sembra fare tantissima fatica a respirare,e appena fa così lo prendo in braccio apancia in giu (lo chiamo aeroplano) così mi da l’idea che si liberi prima e lo faccia stare meglio……in linea generale mi sembra che per l’occlusione nasale sia migliorato ma adesso ha una bruttissima tosse grassa…per consolarsi credo,si mette sempre le ditina delle manine in bocca poverino…e continua a fare fatica a mangiare ma il fatto che abbia comunque fame rimane perchè stamattina dopo i primi 120 ml ha smesso,proprio serrava la bocca e spingeva con la lingua insistentemente la tettarella del biberon fuori dalla bocca quindi ovviamente non insisto assolutamente nel dargli il resto del latte …poi ha fatto diversi colpi di tosse che fra poco si affogava e insieme ad un pochino di rigurgito ha vomitato pure del gran muco colloso verdognolo…poi ha rivoluto il restante latte…ne ha lasciati giusto 10 ml..mi viene da dire che il bimbo mangerebbe se non si sentisse così intasato..giusto?grazie dottore!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Giusto!

      Per la congestione nasale fa lavaggi con fisiologica ed aspirazione?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ottimo, è un procedimento sottovalutato ma di grande aiuto; vedrà che andrà migliorando di giorno in giorno.

  2. Emy

    ho una bambina di 27mesi la settimana scorsa aveva la tosse
    molto forte e molto catarro e la pediatra mi a prescritto un antibiotico e cortisone e aerosol per una settimana oggi mia figlia a la febbre e ancora molto catarro senza tosse cosa può essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Raccomando di farla visitare dal pediatra appena possibile, per escludere bronchite, bronchiolite, …

  3. Gege

    Salve trovo la sua rubrica molto interessante e utile ed è per questo che vorrei chiederle un consiglio. Ho una bambina di 9 mesi che da ieri sta prendendo l’antibiotico ZIMOX per una bronchite. Allo stesso tempo prende delle bustine di SINGULAIR per prevenzione visto che il fratello soffre di broncospasmo. Ora però devo darle le gocce di REUFLOR. So che bisogna darle tra una somministrazione di antibiotico e l’altra. Ma quanto deve passare? Se vengono date in tempo ravvicinato con il SINGULAIR ci possono essere problemi?
    La ringrazio in anticipo e spero mi possa aiutare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A distanza di un’ora o due è più che sufficiente, sia da antibiotico che da Singulair.

  4. gege

    è giusto mettere ai bambini d’estate una canottiera sotto la maglietta?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo che esisterà mai una risposta corretta in assoluto, dipende dalle abitudini, dal clima, …

  5. Nata

    buona sera mia figlia di 2 anni e mezzo respira rapido circa 55 respiri al minuto fa sforzo con la pancia non mangia quasi niente dorme tanto e anche irritata 2 settimane fa la ho portata dal pediatra e le ha dado antibiotico per 7 giorni e aerosol a fatto tutto ma da ieri che mia figlia presenta questi sintomi ma non ha avuto febbre sto pensando che mia figlia abbia la polmonite e sono molto spaventata grazie spero una risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliarle, in caso di dubbi, di farla rivedere dal pediatra.

  6. Valentina

    Mio figlio di 50 giorni tossisce e ha molto muchi gli sto facendo lavaggi nasali e glieli aspiro e in più la pediatra mi sta facendo fare aerosol con soluzione fisiologica e clenil. Cosa posso fare x evitare che si trasformi in bronchite i bronchiolite?

  7. ilaria

    ho una bimba di 12 mesi con catarro respira come se friggesse non ha raffeddore tosse grassa ogni tanto il pediatra da ieri gli dato bentalan e antibiotico ma da stamani ha la respirazione affannosa cosa dovrei fare ? mangia e beve molto

    1. Anonimo

      si antibiotico e bentalan ! da martedi oggi venerdi la portero’ dal pediatra a far sentire i bronchi ma ha tanto catarro ancora e respira sempre come se friggesse …quanto ci vorra’ mi chiedo ? in questi giorni non l ho portata fuori e poi la notte mi beve tantissimo anche 2 bibe da 240 di acqua ma e’ normale ?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Benissimo che beva molto, da adesso in poi dovrebbe gradualmente vederla migliorare.

  8. martina

    Buongiorno, mi chiedevo: perché se la bronchiolite è virale molti pediatri, per esempio il mio, danno l’ antibiotico assieme al resto (aerosol di broncovaleas, bentelan)? Non è inutile o eccessivo? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È una copertura spesso indispensabile per prevenire/trattare sovrainfezioni batteriche.

  9. martina

    Grazie mille Dottore, scusi se insisto ma in bambini senza problematiche particolari non si potrebbe aspettare di vedere l’evoluzione con gli altri farmaci? ho come l’impressione che ormai l’antibiotico si dia per…’ default’

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Di che età parliamo?
      2. È sicura che si sta parlando di bronchiolite o magari è bronchite?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Anch’io sono convinto che in generale gli antibiotici vengano prescritti con eccessiva disinvoltura, ma la bronchiolite è una patologia un po’ più subdola delle classiche malattie da raffreddamento invernali; i rischi maggiori sono sicuramente per bambini di pochi mesi, ma è comunque una situazione in cui è opportuno non prendere rischi (non fosse altro che per evitare il ricovero).

    3. martina

      Molte grazie, apprezzo molto il suo approccio . Personalmente vorrei poter avere la possibilità di confrontarmi con il medico o pediatra per capire e anche scegliere responsabilmente. Purtroppo però sento che le mie domande vengono vissute male, come fossero pretenziose o volessero mettere in dubbio l’autorevolezza del medico. Ancora grazie

  10. Tiziana

    Salve, mio figlio di 5 mesi da ieri notte ha cominciato con tosse abbaiante (era già raffreddato da qualche giorno) e ieri mattina la tosse è diventata grassa. Il pediatra lo ha visitato e ha detto che il torace è libero ed è solo molto raffreddato ed anche la tosse dipende dal muco tra naso e gola. Come cura mi ha dato aerosol con 3 gocce broncovaleas+10 gocce clenil+2ml fisiologica. Da fare 2 volte al giorno. Secondo lei in questo modo si previene la bronchiolite o potrebbe lo stesso insorgere? Se venisse febbre sarebbe bronchiolite?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Tutto può succedere, ma al momento la situazione sembra assolutamente sotto controllo.
      2. La comparsa di febbre non sarebbe necessariamente segno di bronchiolite, ma con cinque mesi andrebbe fatto rivalutare dal medico.

    2. Anonimo

      Ma x febbre che temperatura si intende? Oggi la sua temperatura ha oscillato tra i 36.8 e i 37.4 misurati con termometro auricolare della braun.

    3. Anonimo

      E quindi nn va data tachipirina? E poi alla temperatura del termometro a orecchio va tolto qualcosa?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non posso avvallare terapie.
      2. Più che aggiungere/togliere è opportuno confrontare la temperatura rilevata con quella misurata nello stesso modo quando il bimbo sta bene.

    5. tiziana

      dunque ieri ha avuto diversi episodi di febbre (max 38,2) e quindi per telefono il pediatra mi ha consigliato di dare lo zimox, continuando anche l’aerosol. Ad oggi la febbre non è più tornata, e il catarro sembra più sciolto specie dopo l’aerosol… quello che mi chiedo è se il respiro che “frigge” (più accentuato la mattina e dopo l’aerosol) può essere considerato sintomo di bronchiolite o semplicemente dovuto al catarro che fa vibrare la gola.. per altro mentre dorme a volte nemmeno si sente e respira che nemmeno si sente nessun rumore, mentre quando è sveglio respira più rumoroso e si avverte di più. Stanotte l’ho controllato tutta la notte e aparte respirare a volte più veloce e più sonoro, il più del tempo respirava silenzioso. SO che non può fare diagnosi ma magari aiutarmi a capire meglio non avendo modo oggi di contattare il pediatra e non volendo andare al ps senza un vero motivo.
      Ho contato i respiri al minuto mentre dorme e sono 40.
      Altra domanda invece strettamente connessa alla bronchiolite. Nel caso si trattasse di ciò vorrei sapere se il bentelan (che per ora non gli sto dando, visto che alla visita dal pediatra di un paio di gg fa si trattava solo di forte raffreddore e tosse)è medicinale indispensabile per curare questa malattia, o se invece anche nel caso fosse bronchiolite anche la terapia che sta facendo (zimox 3 volte al giorno + aerosol con fisio-clenil-broncovaleas 2 volte al giorno) possono cmq curarla. NOn avrò modo di farlo visitare dal pediatra prima di martedì e non vorrei che alla fine questa terapia fosse inutile senza bentelan se si dovesse trattare di bronchiolite. E’ più una domanda teorica alla fine, x capire.

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Potrebbe essere solo un po’ di catarro residuo.
      2. Bentelan disinfiamma e riduce la produzione di catarro, ma di fatto si valuta volta per volta se somministrarlo o meno.

    7. Anonimo

      E se fosse catarro residuo potrebbe sentirsi tutto il giorno o dovrebbe smettere di sentirsi dopo che ha tossito o bevuto? Perché io lo sento quasi costante a volte più (quando si agita o piange) e a volte meno ( quando dorme o è tranquillo) e in alcuni momenti per niente (anche se x pochi secondi). Nn so come comportarmi. Le poppate le fa regolari e dorme nei soliti orari e se nn fosse x il respiro che frigge e la tosse catarrossa ogni tanto, direi che in via di guarigione nn avendo più febbre.

    8. Anonimo

      Ora nn si avverte più questo friggere nel respiro, x cui suppongo si tratti di catarro in circolo.
      Vorrei però chiederle ancora una cosa riguardo al respiro. Ho notato che mio figlio quando dorme nel momento in cui ciuccia il succhiotto aumenta la frequenza del respiro e quindi la sonorità e si sente un lieve sibilo, che si sente di più se il respiro è più profondo, quando invece nn ciuccia nn si sente nulla e il respiro è silenzioso. Non riesco a ricordare se lo fa solo quando è raffreddato, come appunti ora, o se lo fa sempre. Perché secondo lei si sente questo sibilo quando i respiri sono più profondi?

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente con il ciuccio la quantità di aria inspirata è inferiore e quindi aumenta leggermente la frequenza, ma sicuramente il fatto di avere il nasino congestionato influisce sensibilmente.

    10. Anonimo

      E quindi anche i rientramenti del giugolo che ogni tanto noto sono dovuti al catarro e alla congestione nasale. Quando questi rientramenti si considerano pericolosi?

    11. Dr. Cimurro (farmacista)

      Stia serena, si fa troppi problemi; in caso di dubbi lasci che sia il pediatra a valutare lo stato di salute in base a parametri più oggettivi.

    12. Anonimo

      Il pediatra lo ha visitato oggi e mi ha confermato bronchiolite x cui mi ha detto di dare anche bentelan. Non ho avuto modo di chiedere se i suffumigi anche solo con acqua e sale possono essere d’aiuto o meno. Lei che ne pensa? Io gli faccio anche lavaggi al naso e poi glielo aspiro. Aiuta anche questo?

    13. Anonimo

      Altra cosa che nn so. La mezza cp di bentelan in quanta acqua va sciolta? Un cucchiaino? (Il bimbo ha 5 mesi)

    14. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nei bimbi piccoli non lo consiglio, il rischio di ustione per incidente non giustifica l’eventuale beneficio.
      2. Lavaggi e aspirazione invece sono importanti ed utilissimi.
      3. Sì, un cucchiaino è perfetto; poi può somministrarlo tal quale od aspirarlo con una siringa senza ago.

    15. Anonimo

      Ma secondo lei considerando che da giovedi fa aerosol, da sabato abbiamo aggiunto antibiotico e da stasera anche il bentelan, quando dovrebbe cominciare a guarire? Il pediatra lo rivedrà venerdì, ma da come avevo letto, la bronchiolite già dopo 2-3 gg dalle cure dovrebbe migliorare…

    16. Anonimo

      Non saprei xchè va molto a momento tipo dopo l’aerosol si sente il respiro che frigge molto e ci mette qualche ora a passare a meno che nn tossisce bene e allora si libera. Quando dorme respira normale. E x quanto riguarda la tosse nn è che tossisce molto ..di più( 4-5 volte)la mattina ed è più grassa e la sera anche niente ed è più pulita come tosse. Però questo respiro che frigge ogni tanto torna ed é più o meno accentuato senza una logica.

    17. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si basi su sintomi più oggettivi come febbre, appetito, vitalità, …

    18. Anonimo

      Se mi baso su quanto dice lei allora tolti i due gg di febbre che lo rendevano solo più lagnoso, per il resto ha sempre fatto poppate regolari ed è attivo come sempre.

    19. Anonimo

      B.SERA DOTTORE, HO UN BAMBINO DI QUASI 2 MESI E HA SICURAMENTE LA BRONCHIOLITE… I SINTOMI SONO: NASINO TAPPATO DAL MUCO, A VOLTE DENSO E GIALLASTRO, TOSSE GRASSA E QUANDO RESPIRA FA’ RUMORE,XKE’ HA I BRONCHI UN PO’ PIENI.. QUESTA E’ GIA’ LA SECONDA VOLTA CHE LA PRENDE A DISTANZA DI QUALKE SETTIMANA.. GLI STO FACENDO L’AEREOSOL CON L’ACQUA FISIOLOGICA E MEZZA CLENIL; GLI HO PURE DATO MEZZA CPR DI BENTELAN MATTINA E SERA X 2 GG E MEZZO, MA ANCORA RESPIRA MALE.. CHE DEVO FARE? GRAZIE!

    20. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha il dubbio che sia bronchiolite va portato in Pronto Soccorso.

  11. Elli

    Buonasera,
    A mia figlia di due mesi e mezzo hanno diagnosticato la Brinchiolite ma non è stato necessario il ricovero in quanto non in forma grave. Ora la bambina ( a distanza di 6 giorni da quando malattia è iniziata) respira bene ma è piena di catarro. Come cura la pediatra mi ha consigliato solo lavaggi nasali con tonimer e aerosol sempre con tonimer. La cosa che mi preoccupa è che la bimba dorme in continuazione. La sveglio x mangiare, mangia e poi subito ricade in un sonno profondo.. Questo da due giorni. La pediatra dice che è normale, secondo lei? Grazie x la risposta

    1. Elli

      Niente febbre e si mangia ma la devo sempre svegliare se fosse x lei non mi cercherebbe neanche di mangiare.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Rimanga vigile ed in caso di dubbi senta nuovamente la pediatra, ma in linea di massima può essere normale.

  12. Maria

    sono la nonna di una bimba di 40 giorni da un paio di giorni colava il nasino e dava qualche colpo di tosse la notte scorsa ha pianto tutta la notte ogni volta che tossiva questa mattina con mia figlia l’abbiamo portata al ps è stata ricoverata per un virus chiamato bronchiolite il pediatra è intervenuto subito facendole fare l’aerosol e l’ossigeno sono molto preoccupata perche alcune persone mi hanno detto che può trasformarsi in broncopolmonite è vero a premetto il fratellino di 4 anni ha avuto l’influenza con molta tosse può aver causato questo alla sorellina grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’importante è averla diagnosticata in tempo, in questi casi è fondamentale e permette una certa tranquillità.
      Sì, può essere che l’infezione originale sia stata causata dal fratellino.

  13. viola

    Buongiorno dottore,sono la mamma di 2 bambini uno di 3 anni e l altra di 3 mesi,la piccola il mese scorso il pediatra le ha riscontrato una bronchiolite curata con cortisone e aerosol,la settimana scorsa siccome si è ammalato il grande lei l’ ha ripresa e il pediatra me gli ha dato l antibiotico solo che la tosse nn va via e’ abbastanza catarrale.mangia normalmente e non ha febbre ,cosa posso fare x questa tosse??grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci od altre terapie.

  14. maria

    salve dottore , ho una bimba di due anni e 1/2 la settimana scorsa la pediatra gli ha riscontrato una bronchite asmatica e preschritto una visita otorina dove gli è stata riscontrate un otite bilaterale , ha fatto la cura di aereosol e antibiotico ma dopo una settimana di cura ho riportato la piccola per il controllo e mi ha detto ke la bronchite non c’era più , ma nonostante tutto la piccola tuttoggi ha una bruttissima tosse tanto che ieri sera e stamane gli ho dato una compressa di bentelan 0.5 per fargliela calmare … non sò più cosa fare , un consiglio la porto in ospedale ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Contatti telefonicamente l’otorino, ma probabilmente si tratta di un residuo “alto”. Nel dubbio la faccia risentire, ma dallo specialista o dalla pediatra, non vedo il motivo di portarla al PS.

  15. rosy

    Buona sera scusi il disturbo ma non so più che fare. . Mia figlia a 5 mesi e già la broccolo la avuta 3 volte. .. non è completamente normale. . Mi stanno facendo fare le prove allergiche. . Secondo lei cosacchi potrebbe essere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono fratellini in casa?
      Frequenta il nido?

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.