Borsite: sintomi, cause, cura e prevenzione

Ultimo Aggiornamento: 1358 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La borsite è un disturbo che colpisce le borse, i piccoli cuscinetti che si trovano tra le ossa e i tendini o muscoli, in prossimità delle articolazioni. La borsite è in particolare l’infiammazione delle borse.

Le zone colpite con maggior frequenza dalla borsite sono

  • le spalle,
  • i gomiti,
  • il bacino;

il disturbo può anche presentarsi

  • nel ginocchio,
  • nel tallone,
  • alla base dell’alluce.

La borsite si verifica con maggior frequenza in quelle articolazioni che si muovono molto ed in modo ripetitivo.

La terapia di solito consiste nel mettere a riposo l’articolazione colpita e nel proteggerla da ulteriori traumi. Nella maggior parte dei casi il dolore scompare dopo poche settimane di terapia, ma gli episodi ricorrenti di borsite sono tutt’altro che rari.

Cause

Le cause più frequenti della borsite sono i movimenti ripetitivi o le posizioni scorrette che irritano le borse intorno all’articolazione. Tra di essi ricordiamo:

  • Lanciare qualcosa o sollevare qualcosa sopra la testa molte volte di seguito,
  • Appoggiarsi sui gomiti per lunghi periodi di tempo,
  • Inginocchiarsi troppo a lungo, ad esempio quando si pulisce o si posa un pavimento,
  • Stare seduti troppo a lungo, soprattutto su superfici dure.

Alcune borse, come quelle del ginocchio e del gomito, non sono molto profonde, quindi sono maggiormente a rischio di lesioni da taglio che si possono infettare causando la borsite settica.

Fattori di rischio

  • Età: La borsite compare con maggior frequenza nelle persone di mezza età.
  • Lavoro o hobby: Se fate un lavoro o avete un hobby che comporta movimenti ripetitivi o pressione su una borsa, rischierete di più di soffrire di borsite. Tra questi hobby e occupazioni ricordiamo:
    • pulizia di tappeti,
    • posatura di pavimenti e piastrelle,
    • giardinaggio,
    • ciclismo,
    • baseball,
    • pattinaggio su ghiaccio.
  • Altre malattie: alcune malattie e alcuni disturbi aumentano il rischio di soffrire di borsite. Tra di essi ricordiamo:
Grave borsite al ginocchio

Grave borsite al ginocchio (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Prepatellar_bursitis.JPG)

Sintomi

Se soffrite di borsite, l’articolazione colpita può:

  • Far male o essere più rigida del solito,
  • Far male soprattutto quando la si muove o si preme su di essa,
  • Apparire gonfia e arrossata.

Quando chiamare il medico

È consigliabile consultare il proprio medico se:

  • Il dolore all’articolazione è invalidante,
  • Il dolore dura da più di due settimane,
  • Nella zona colpita si hanno gonfiore, rossore o lividi eccessivi,
  • Il dolore compare all’improvviso ed è lancinante, soprattutto quando si fa esercizio fisico o si sottopone la zona a uno sforzo,
  • Si ha la febbre.

Diagnosi

Prepararsi alla visita

Probabilmente vi rivolgerete in primo luogo al medico di famiglia, che potrà indirizzarvi verso un reumatologo, ovvero un medico specializzato nella cura dei disturbi articolari. Vi consigliamo di scrivere un elenco contenente:

  • La descrizione dettagliata dei sintomi di cui soffrite,
  • Le informazioni sui disturbi di cui avete sofferto in passato,
  • Le informazioni sui disturbi di cui soffrono i vostri genitori e gli altri famigliari,
  • Tutti i farmaci e gli integratori alimentari che assumete,
  • Le domande da rivolgere al medico.

Che cosa farà il medico

Durante la visita il medico eserciterà una leggera pressione su diversi punti dell’articolazione colpita per capire qual è la borsa che causa problemi.

Esami e diagnosi

Diagnostica per immagini

Se la causa del disturbo sembra legata a fattori diversi dalla borsite il medico potrebbe prescrivervi una radiografia della zona colpita. Se la causa è borsite le radiografie da sole non possono fornire una diagnosi certa, ma possono aiutare a escludere altre possibili cause del disturbo.

Esami di laboratorio

La causa della borsite normalmente è il sovraccarico o la pressione sull’articolazione, ma in alcuni casi la causa può non essere evidente. Il medico allora può consigliarvi esami aggiuntivi per escludere altre possibili cause dell’infiammazione e del dolore articolare, ad esempio gli esami del sangue o l’analisi del liquido prelevato dalla borsa infiammata.

Cura e terapia

La terapia della borsite di solito è molto semplice e comprende:

  • Riposo e immobilizzazione della zona colpita,
  • Borsa del ghiaccio per diminuire il gonfiore,
  • Assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene (Moment®, Brufen®, Spidifen®, …) o il naprossene (Aleve®, Naprosyn®, Synflex®, …) per alleviare il dolore e diminuire l’infiammazione.

A volte il medico potrebbe consigliarvi la fisioterapia o la ginnastica per rafforzare i muscoli della zona colpita, inoltre potrebbe effettuare delle iniezioni di corticosteroidi (cortisone) nella borsa per alleviare l’infiammazione. Questa terapia di solito allevia rapidamente il dolore e, in molti casi, è necessaria soltanto un’iniezione.

Se la borsite è causata da un’infezione dovrete invece assumere degli antibiotici.

In alcuni casi la borsa deve essere “ripulita” chirurgicamente e solo in rarissimi casi deve essere asportata con un intervento chirurgico.

Prevenzione

Non è possibile prevenire tutti i tipi di borsite, però si possono evitare le situazioni a rischio e diminuire la gravità degli attacchi cambiando il modo in cui si eseguono certi compiti. Ad esempio:

  • Usate un cuscino sotto alle ginocchia. Se, per lavoro o per hobby dovete stare inginocchiati a lungo, usate un cuscino o un supporto per ridurre la pressione sulle ginocchia.
  • Sostenete le ginocchia. Se dormite girati da un lato, vi consigliamo di mettere un cuscino tra le gambe per impedire che il peso della gamba superiore gravi sul ginocchio sottostante.
  • Sollevate i pesi in modo corretto. Quando sollevate un peso piegate le ginocchia. Se non lo fate, la pressione sulle borse del bacino aumenta.
  • Evitate la pressione sui gomiti. Cercate di non appoggiarvi troppo sui gomiti. Invece di appoggiarvi sui gomiti per alzarvi dal letto, cercate di sollevarvi in un altro modo.
  • Usate un carrello. Portare i pesi mette a dura prova le borse delle spalle. Usate un carrello o un carrellino quando dovete portare a casa la spesa.
  • Fate pause frequenti. Alternate i compiti ripetitivi con il riposo o con altre attività.
  • Muovetevi. Cercate di non rimanere seduti a lungo, soprattutto su superfici dure, per diminuire la pressione sulle borse del bacino.

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Loky

    Gentile Dottore, tempo fa sono caduto ed ho sbattuto violentemente il gomito destro per terra: un pò di ghiaccio ed il dolore é passato.
    Dopo due mesi, senza ulteriori traumi, si é gonfiato ed ha iniziato a farmi molto male.
    Ho fatto le lastre e l’ecografia ed é stata diagnosticata una borsite. L’ortopedico mi ha prescritto una settimana di antinfiammatori ed é leggermente regredita, il dolore é passato.
    Adesso é passata un’altra settimana ed il gonfiore non accenna a diminuire.
    L’ortopedico dice che deve andare così senza poter fare nulla ma io non posso appoggiare il gomito ( lavoro al computer ) ed esteticamente é molto brutto.
    Cosa si può fare ? A chi posso rivolgermi ? Possibile che debba rimanere con questo difetto ?
    Grazie.

    1. Loky

      Lo farò, grazie del consiglio.
      Nel frattempo ho sentito il mio medico curante che mi ha confermato la diagnosi del primo ortopedico. Dice che bisogna aspettare, anche diversi mesi, in quanto non c’é infiammazione e dolore ma solo liquido, consigliandomi comunque il ghiaccio la sera abbinato ad un leggero massaggio.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra un parere assolutamente di buon senso; la ringrazio per l’aggiornamento.

  2. adriana

    buongiorno dottore, sono una donna di 47 anni di professione collaboratore scolastico. da circa 7 giorni sono afflitta da un dolore acuto localizzato nel tratto lombare-sacrale sinistro della colonna vertebrale. tale sintomatologia mi impedisce di compiere piegamenti in avanti del tronco e quindi non riesco ad esempio a mettermi le calze, legarmi le scarpe, ecc. inoltre provo un forte dolore e sensazione di estrema rigidità quando devo passare da una situazione di stasi prolungata (sia essa seduta, sdraiata, eretta) ad un’altra. il medico mi ha prescritto una cura con dicloreum. non ho trovato grande giovamento.di mia iniziativa ho provato ad assumere momendol e mi sembra sia più efficace. premetto che devo fare una risonanza magnetica perchè questo dolore è purtroppo recidivante da un paio di anni. lei può consigliarmi altri farmaci? grazie

  3. filomena

    buongiorno dottore tempo fa sn caduta dal motorino ora mi.hanno dianosticato borsite e liquido pero dicono nn grave al momento prero nn prendo medicinali perche ce scritto che per la i problemi di cuore nn si possono prendere come devo fare?

  4. lucia d.

    Buonasera dottore. Faccio ginnastica e circa 3 settimane fa ho incominciato ad avere dolori al ginocchio, sono andata dal mio medico di famiglia la quale mi dice che si tratta di una borsite ma senza gonfiore e arrossamento e mi da un antinfiammatorìo da prendere per una settimana. il dolore mi è passato lo muovo e non mi fa male solo che non tutti i giorni continuo ad avere fastidi e mi sento pungere e premetto che faccio un lavoro dove sto sempre in piedi continuo a fare attività fisica metto il ghiaccio ogni giorno ma non mi e passato. cosa mi consiglìa di fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lavoro a parte sospenda l’attività fisica, bene il ghiaccio, ma torni dal medico per gli accertamenti necessari.

  5. Mario

    Salve dottore faccio il Portiere e ho 15 anni,2 settimane fa dopo un allenamento mi si è formata una borsite sul bacino. Ora dopo aver subito altri piccoli traumi,dopo due settimane, si è formato un livido. Come la posso curare e tornare a giocare al più presto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso prescrivere o suggerire terapie.

  6. simone

    buona sera dottore due settimane fà sostenendo un peso mi sono sbilanciato sulla gamba sinistra e ho avvertito un dolore forte al ginocchio’ che dopo si è gonfiato e mi faceva malissimo , oggi è il primo giorno che riesco a camminare e che ho meno dolore , però mi si è formata come una piccola sacca d’acqua sul ginocchio e se lo piego mi fa ancora male, cosa mi puo’ essere sucesso? grazie mille aspetto sue notizie la saluto!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe in effetti essere una borsite; ne parli con il medico, in alcuni casi è opportuno aspirare il liquido.

  7. giovanni

    ciao dottore ho una borsite alla spalla destra, mi crea molto problemi sul lavoro di notte mi da fastidio, sto facendo fisioterapia con teca e eletrostimolatori ma ancora non ho risolto. non posso prendermi un periodo di riposo a causa del mio lavoro. come posso fare x alleviare il dolore, quali farmaci ho pomate mi consiglia, il ghiaccio sulla parte va bene? ciao

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Bene il ghiaccio, mentre non posso prescrivere o suggerire farmaci.

  8. Antonio

    Buon giorno dottore mi hanno diagnosticato una borsite all’alluce del piede destro ho un dolore lancinante l’ortopedico mi ha prescritto una risonanza ,ho già fatto un’ecografia ,ho preso degli antinfiammatori ma attualmente non ho avuto nessun beneficio ,anzi mi è peggiorato ,non riesco a camminare più di un’ora che mi devo fermare ,mi può dare qualche suggerimento ? Grazie

  9. giusy

    Ciao dott..ho un problema alla mano sinistra iniziato circa 4 settimane dalla spalla braccio fino alla mano con dolori interni al braccio e poi al polso e mano con gonfiore al pollice interno al monte di venere e i due dita.indice e medio sempre leggero gonfiore..ho preso antinifiammatori ho messo pomate,ho fatto massaggi e agopuntura e in fine elettrodi di scrike corrente x verificare se e’ tunnel carpale o infiammazione tendine..sto sempre con dolori lavoro con il tudor..se sono a riposo nn ho dolore e nn si gonfia ma se la uso la sforzo mi da dolore nessuno cia capito nulla credo ..cosa e’ x lei.grazie Giusy

  10. Volpone Palermo

    Buonasera dr. Cimurro, il mio problema è questo: 3 gg. fa mentre passeggiavo , ho avvertito una fitta dolorante al gomito sx , al momento non mi sono preoccupato , però l’indomani mi sono ritrovato il gomito meno dolorante , ma gonfio e arrossato, quindi mi reco dal medico curante , mi prescrive gli esami di routine con terapia di VOLTAREN gel
    e compresse di BRUFEN , in 2 gg. il dolore è quasi scomparso , però il gomito è ancora arrossato. E’ la terapia giusta ?

  11. francesco

    Buonasera ieri sera ,dopo aver fatto esercizio fisico non intenso , ho sentito un forte dolore al ginocchio e alla tibia che non mi permetteva di camminare . Non ci ho dato molto peso ma stamattina i sintomi sono peggiorati e se ne sono aggiunti altri :dolore , impossibilità di camminare , gonfiore , calore . secondo lei potrebbe essere una borsite ?
    cordialità

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, possibile, ma non è l’unica ipotesi e quindi le raccomando un parere medico.

  12. francesco

    secondo lei quali possono essere le altre possibilità ? la cosa molto strana è che il dolore è comparso all’improvviso cordialita

  13. francesco

    secondo lei è più probabile una distorsione o una borsite?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non me la sento di esprimere giudizi senza nemmeno vedere di persona.

  14. francesco

    Buongiorno dottor Cimurro da ieri sera il dolore si è spostato al centro del ginocchio ed e comparso anche uno schiocco all’interno del ginocchio .
    cordialità

  15. francesco

    ma questo schiocco che sento nel ginocchio a che cosa può essere riconducibile ?

  16. francesco

    Buongiorno dottor Cimurro vorrei sapere se questi sintomi possono essere riconducibili a una lesione del menisco .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È possibile, ma non è l’unica ipotesi; tengo a specificare che NON ho approfondite competenze ortopediche.

  17. francesco

    Buonasera , le volevo chiedere ancora un ultima cosa : se io faccio una radiografia si vede se c’è una lesione del menisco ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si avventuri in esami, ma si rivolga al medico o ad un ortopedico.

  18. Gianni

    Sottolineo che è un farmacista non un medico, ad ognuno il proprio lavoro per cortesia!!

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.