Ascaridi nei bambini: foto, sintomi, cura

Ultimo Aggiornamento: 1461 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Gli ascaridi sono i responsabili di un’infezione intestinale, l’ascaridiasi, ancora abbastanza comune fra i bambini; gli ascaridi sono vermi tondi, parassiti dell’intestino di uomini ed animali. Pur essendo la più comune infezione umana causata da vermi in tutto il mondo, gli ascaridi sono tuttavia sempre meno frequenti nella popolazione del mondo occidentale; si verifica infatti in prevalenza nelle altre zone del mondo, con frequenza più ampia nelle zone di scarsa igiene o dove le condizioni di vita sono affollate e promiscue.

Foto

Photo Credit: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Ascaris_lumbricoides.jpeg

Il ciclo vitale del verme

L’ascaridiasi si verifica più spesso nei paesi in via di sviluppo, dove le condizioni igienico sanitarie sono scarse, o in zone in cui le feci umane sono ancora usate come fertilizzanti.

Il verme dell’ascaridiasi (Ascaris lumbricoides) attecchisce quando le uova del parassita vengono ingerite: le uova possono essere assunte da alimenti o acqua contaminata, dal suolo o da feci di soggetti infetti.

Quando le uova vengono ingerite arrivano all’intestino dove, schiudendosi, diventano larve; una volta  oltreppasata la parete intestinale le larve viaggiano dal fegato fino ai polmoni attraverso il flusso sanguigno. Durante questa fase possono comparire dei sintomi polmonari come la tosse, anche tosse con vermi. Dai polmoni le larve risalgono attraverso i bronchi fino alla gola, dove sono nuovamente inghiottite. Facendo ritorno al piccolo intestino crescono, maturano, si accoppiano e depongono uova, raggiungendo la maturità circa due mesi dopo che l’uovo originario è stato ingerito dal suolo.

I vermi adulti vivono e rimangono nel piccolo intestino, possono crescere e diventare spessi come una matita, lunghi da cm 15 a cm 40 (quaranta!) ed in grado di vivere da uno a due anni.

Un verme femmina può produrre fino a 240.000 uova in un giorno, che sono poi scaricate nelle feci ed incubate nel suolo per settimane. I bambini sono particolarmente esposti a rischio di ascaridiasi perché tendono a mettere le cose in bocca, compresa immondizia, e spesso hanno abitudini igeniche più scarse degli adulti.

Sintomi

Anche se possono non verificarsi sintomi, più vermi sono coinvolti nell’infestazione, più gravi saranno i sintomi che bambini e adulti potranno manifestare. I bambini hanno più probabilità rispetto agli adulti di sviluppare sintomi gastrointestinali perché i loro intestini sono più piccoli ed hanno maggiori rischi di sviluppare ostruzioni intestinali.

I sintomi osservati dalle manifestazioni più lievi includono:

  • vermi nelle feci,
  • tosse con vermi,
  • perdita di appetito,
  • febbre,
  • respiro affannoso.

Infestazioni più gravi possono portare ad un quadro più severo, con:

  • vomito,
  • mancanza di respiro,
  • distensione addominale (gonfiore del ventre),
  • dolore allo stomaco o all’addome,
  • ostruzione intestinale,
  • ostruzione delle vie biliari (inclusi fegato e cistifellea).

Trasmissione

L’ascaridiasi non si diffonde direttamente da una persona all’altra. Per essere infettati gli individui hanno bisogno di consumare le uova del verme.

Cura e terapia

Il medico di solito prescrive i farmaci antiparassitari (tipicamente Vermox o Combantrin) da assumere per via orale per uccidere i nematodi intestinali. A volte le feci vengono riesaminate circa tre settimane dopo il trattamento per verificare la presenza di uova e di vermi. I sintomi di solito scompaiono nel giro di una settimana dall’inizio del trattamento.

Molto raramente può essere necessaria la rimozione chirurgica del verme (in particolare nei casi di ostruzioni intestinali, del fegato o di infezioni addominali). Un bambino che ha l’ascaridiasi dovrebbe essere controllato per altri parassiti intestinali, come i vermi comuni.

Se il vostro bambino ha l’ascaridiasi, le medicine prescritte dovrebbero essere somministrate di conseguenza. Per evitare la reinfezione:

  • controllate che il bambino si lavi le mani correttamente, in particolare dopo aver usato il bagno e prima di mangiare,
  • controllate regolarmente i vostri animali domestici per l’eventuale presenza di vermi,
  • tenete le unghie dei vostri bambini corte e pulite,
  • sterilizzate il vestiario contaminato, il pigiama e la biancheria del letto,
  • cercate di individuare la fonte dell’infezione.

Potrebbero essere necessarie ulteriori misure di igiene o misure da prendere nei pressi dell’abitazione.

Prevenzione

La più importante misura di protezione contro l’ascaridiasi è la sicurezza igienico sanitaria e lo smaltimento dei rifiuti urbani, in grado di trasmettere le uova. Nelle aree del mondo in cui si usano le feci umane come fertilizzante si deve avere cura di cuocere a fondo tutti gli alimenti o pulirli con una corretta soluzione di iodio (in particolare la frutta e la verdura).

I bambini che vengono adottati da nazioni in via di sviluppo sono spesso controllati come misura precauzionale per verificare che non abbiano vermi. Ai bambini che vivono nelle regioni sottosviluppate del mondo possono essere prescritti dei trattamenti vermifughi come medicazione preventiva.

Queste pratiche sono invece raccomandate per tutti i bambini:

  • provate, per quanto possibile, ad impedire ai bambini di mettere le cose in bocca,
  • insegnate ai bambini ed ai ragazzi a lavarsi le mani accuratamente e spesso, specialmente dopo aver usato il bagno e prima di mangiare.

Quando chiamare il medico

Se il bambino presenta alcuni dei sintomi dell’ascaridiasi contattate immediatamente il medico. Dei campioni di feci saranno spediti in laboratorio per controllare la presenza di uova o di vermi e confermare la diagnosi.

Chiamate il medico se i sintomi non migliorano con il trattamento o se si verificano nuovi sintomi.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. OLGA

    GRAZIE, PERO IERI ED OGGI CHE HO SOMINISTRATTO LO SPRAY, NON A NESSUN MIGLIORAMENTO, LI PRUDE SEMPRE TANTO NASINO, IO CONTINUO A DARLE IL LATTE PRESCRITO, ANCHE PERCHE LO PRENDE 2 VOLTE AL DI (MATTINO E SERA) PERO VOREI CHIEDERE DOMANI DI FARE L”ESAME X VERMI INTESTINALI, PERCHE NON RIESCO PIU A GUARDARE IN MANIERA QUALE SI GRATA IL NASO, A VOLTE SEMBRA CHE LO ROMPEREBBE.
    COSA NE PENSA LEI?
    chiedo scusa x gli errori che faccio, non sono “made in IT”

  2. Anonimo

    e’ DA CIRCA TRE MESI CHE STIAMO CURANDO IN NOSTRO FIGLIO DI ANNI 12 da una infestazione di ascaridi
    - ABBIAMO RIPETUTO LA CURA.
    IL PRIMO CICLO CON IL FARMACO “COMBANTRIN” SOMMINISTRAZIONE DUE VOLTE AL Dì PER TRE GIORNI E RIPETUTO DOPO 12 GIORNI

    - SECONDO CICLO CON IL FARMACO ” VERMOX”
    DOPO 38 GIORNI ABBIAMO SOMMINISTRATO VERMOX SOSPENSIONE 20mg DUE VOLTE AL Dì PER TRE GIORNI E RIPETUTO DOPO 12 GIORNI ad oggi 28/01/2013

    sintomo notturno:
    - STRITOLIO DEI DENTI E MOVIMENTO DEL CORPO CON PRURITO ALL’ANO .

    COSA MI CONSIGLIATE ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra banale, ma è stato verificata la presenza del parassita attraverso scotch test, esame delle feci o per averlo visto?

  3. antonio

    abbiamo fatto le analisi delle feci per n. 2 volte e risultava pre senza di ascaris

    somministrato Combatrinn, vermox e stiamo somministrando zentel 400 mg 1 volta al di per due giorni a tutti i componenti del nucleo famiglia.
    domanda ?
    può succedere che malgrado la cura e lavato bene gli indumenti, lenzuola e coperte…. rimangano vermi ed uova dentro i materassi e i divani ?
    in caso di di si … come bisogna procedere.
    siamo preoccupati , Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Poco probabile; in alcuni casi ho sentito di donne che hanno passato tutto con vaporetto, utile se l’avesse ma non indispensabile.

  4. valeria

    gent.le dottore venerdi scorso ho notato nelle feci di mia figlia di 6 anni una sorta di spaghetto molle e doppio della lunghezza di circa 5 cm che le ho dovuto tirare dal sederino…chiamtao il pediatra mi ha prescritto subito il combantrin, dicendomi che non era necessario fare l’esame delle feci, essendo forse sabato…siccome le è salita la febbre alta ho aspettato ad iniziarle la cura, pensando che il lunedi le avrei fatto cmq l’esame delle feci che ha dato esito negativo lunedi mattina…nel frattempo la febbre è fissa a 38.50, ha avuto un episodio di vomito, lamenta forte mal di pancia ma non va di corpo e dorme di continuo ed è senza forze…sinceramente le ho cominciato oggi la cura ( 5ml x 3gg da ripetere tra 2 settimane)…ho letto di blocchi intestinali e altri gravi sintomi…mi dica per piacere in che caso devo preoccuparmi…la cura basta x farla riprendere? in che caso dovrei portarla in ospedale…mi perdoni ma sono molto in ansia per questa cosa!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso sono due patologie sovrapposte, c’è il problema dei parassiti ed il problema del’influenza (o sindrome parainfluenzale); sentirei semplicemente di nuovo il pediatra per aggiornarlo sulla febbre.

  5. claudia

    b.giorno sono una ragazza di 21 ani e celo problemi con ascaridi o vermi mi escono fuori dal culo cello questa problema da quando avevo 12 ani e passa e ariva sempre mi fa male anche lo stomaco ed non mi sento tanto bene in questi momenti ed mangio anche aio in tutto quelo che mangio perche se dce che fa bene per questi parasiti…no so che devo fare perche non cello neanche un medico di familia qui e non so che devo prendere che cura mi serve mi potete aiuta in qualche modo prego!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è necessario rivolgersi ad un medico per la prescrizione di un farmaco per eliminarli, io non posso fare prescrizioni.

    2. Anonimo

      Claudia devi assolutamente sentire un medico se da anni hai questo problema! Non è una bella condizione con la quale convivere…

  6. sarah

    io ho chiesto a dei veterinari e mi hanno detto che gli ASCARIDI dei cani non si possono trasmettere agli umani…
    però qualche sera fa ho visto un programma dove facevano vedere una ragazza che aveva le ascaridi e da li mi sono totalmente TERRORIZZATA!!!
    quando vado in bagno esce del sangue (pochissimo) ma non riesco bene ad andare in bagno è xke ho le ASCARIDI? vi prego aiutatemiiiii ho il TERROREEEEEEEEEEEE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ha alcun motivo di pensare che siano i parassiti la causa delle perdite di sangue, ma si rivolga invece al medico per valutare se si tratti di emorroidi (problema frequente in caso di stipsi) od altro.

  7. Marco

    Forse l’acqua che ho bevuto 3 giorni fa era contaminati ed ho paura di avere preso dei parassiti o vermi intestinali ho eccessiva fame la tosse e mi sento stanco e senza forze come faccio axsapere se ho i vermi perché sece li ho vado dal medico

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per verificarlo è sufficiente un esame delle feci, ma francamente mi sembra un po’ presto per manifestare sintomi.

  8. laura

    Salve io sono Maura e sono la nonna di Maria che ha 9 anni la mia nipotina presenta questi disturbi: un forte mal di testa situato nella fronte da circa un mese tre settimane ha avuto l’influenza che le ha lasciato questo forte mal di testa seguito da vomito dopo ogni pasto. Al pronto soccorso pediatricole hanno fatto gli esmi del sangue, quelli dellle urine e il fondo dell’occhio, questi esami sono risultati negativi. Per il mal di testa le è sempre stata somministrata Tachipirina, che le provocava più male dopo circa un’ora dalla sua somministrazione, avvertiva delle fitte più forti alla testa, una mancanza di respiro, in seguito i pediatri l’hanno curata con antistaminico e cortisone. adesso la situzione è peggiorata moltissimo perchè tuttora è ricoverata e le stanno facendo degli accertamenti (esami del sangue, tac, raggi x ai seni paranasali, una risonanza magnetica celebrale, e in più le sono comparse sotto gli occhi due grossi ematomi senza essere stato a contatto con corpi estranei. Attualmente accusa forti dolori in tutto il corpo perchè si sente pungere all’interno del corpo come se avesse degli aghi. L’estate scorsa ha riscontrato dei vermi parassiti intestinali che però non sappiamo di che tipo perche non sono stati fatti gli esami delle feci. Attendo al più presto una sua risposta. GRAZIE. Nonna ansiosa

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma temo sia una situazione assolutamente al di là delle mie competenze.

  9. Cinzia

    Buonasera dottore,
    Ho mangiato della pancetta cruda fatta in casa e mi sono resa conto mentre la mangiavo che c’erano dei vermi bianchi e piccolini, vorrei sapere come faccio a sapere se li ho nell’intestino???e come curarsi???è una cosa grave???dono spaventata, oltre che schifata!!!
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Schifata lo immagino, ma non c’è motivo di preoccuparsi; se pensa di averne mangiato valuti con il medico se fare direttamente la cura o se fare prima l’esame delle feci.

  10. sebastiano

    Circa un mese fa ho notato dopo essere andato in bagno un verme ma non ci ho fatto caso ma ieri ho visto di nuovo elo indivituato come ascaris lumbricoides che devo fare

  11. brontolo

    Abbiamo scoperto da due giorni che la cagnetta che vive in casa con noi è piena di ascaridi, probabilmente trasmessi dai nostri due gatti che entrano ed escono da casa e dal giardino. Abbiamo somministrato a tutti il vermifugo. Vorrei sapere se non sia il caso che anche noi prendessimo Vermox, visto che gli animali salgono sui divani e noi camminiamo spesso a piedi scalzi. Ho un figlio di 16 anni e sono molto preoccupata.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere non avviene trasmissione interspecie (cioè non può esserne contagiata).

  12. Tamara

    Buonasera, la mia gatta ha da qualche mese gli ascaridi per i quali abbiamo fatto i trattamenti ma puntualmente si ripresentano.
    Oggi il veterinario ha detto che esiste la possibilita’ di contagio anche se piccola.
    Dato che la gatta va dappertutto, compreso tavolo, divano e che dorme sul letto accanto a noi sul cuscino come possiamo evitare il contagio?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso il rischio è del tutto trascurabile con un minimo di attenzione (lavarsi le mani prima di mangiare, dopo aver pulito la cassettina, …); non è un problema che continui a salire sul tavolo, divano o letto. Indispensabile invece trovare il modo di risolvere il problema alla gattina.

    2. Tamara

      La ringrazio per la celere risposta. Disinfettero’ anche la gatta con candeggina e vaporetto :))
      Ad ogni modo ho cambiato veterinario e spero che la nuova cura ci permetta di arginare il problema.
      Grazie ancora

  13. xxxxy

    bonasera mio figlio che a 2 ani in meze do augosto mangeava poco beveva tanto e sono andata dal pediatra e leo daeto la risposta e stata che fa tropo caldo e per cuesto ii non non sono stata tanto contedta dela risposta e sono andata a pronto socorso e leano fato le analize per diabeto nero non celaveva ve anche diabeto un mese e mezo fa la matina o visto che aveva sngue asuto in urechio sono andata del pediatro e mia deto che aveva otite acta hemoragica boloza mia prescrito il antibiotico dopo 3 georni sono andata al pronto socorso perche non eravo sigura de la risposta del pediatra al pronto socorso mia deto la stesa coza e a chambiato il antibiotico dopo una setimana sono andata a fare la vizita per vedere come va mia deto che ce ancora un podi sangue pero va tuto bene una setimana fa mio filio la era a fato la febre alta e vomitava sono tornata a pronto socorso e miano deto di darli la tachipirina e fido la matina poi di andare a otorino miano prescrito il antibiotico pero ora vedo che mio filio casca giu dai piedi avolt prima credevo che si buta in tera che si geoca (sembra che li si adormenta le gambe)
    3 mezi fa leo deto la pediatro che preferisco di farli le analize mi sembrava che coalcoza non va e pediatra lea fato le izita e a deto che non ce bizomio di farli le analize Che devo fare ?

  14. Anna

    Buongiorno, mia figlia di 6 anni ha assunto per tre giorni il vermox 6,7 e 8 di questo mese per ascaridi. Due adulti che ha espulso prima della cura. A distanza di 12 giorni fa esami feci risultano uova non so se vive o meno. Lunedì le ripeto esame feci me la bimba e’ molto inappetente, sono preoccupata, come valutò se ripetere il vermox? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso va ripetuto a prescindere, ma ovviamente l’ultima parola spetta al medico.

  15. Francesco

    Forse sarà stupida come cosa,ma è possibile diffondere le uova calpestando le feci di un cane ? E soprattutto è possibile contrarre il parassita successivamente ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì.
      2. Solo se porta per qualsiasi motivo alla bocca le uova.

  16. Francesco

    Allora dottore,io stamattina ho calpestato della cacca di cane,come le ho detto,ho successivamente pulito la scarpa ed ho camminato per strada,poi sono tornato a casa il rischio che abbia portato delle uova a casa e che possa infettarmi è alto ?

    1. Francesco

      Ah mi ero scordato,ma il rischio di contrarre parassiti di un altra specie è alto ? Soprattutto in questo caso ?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le specie che colonizzano i cani in genere non sono ospiti dell’uomo, il mio era un discorso molto più generale (ma riconosco di non essere stato chiaro e me ne scuso); pestando delle feci di un cane è più probabile “raccogliere” uova che possono restare intrappolate nella massa fecale, ma con le normali attenzioni igieniche che si mettono in atto in questi casi il rischio è pressochè nullo.

    3. Francesco

      Dottore non c’è bisogno di scusarsi,la mia risposta era data dal fatto di non aver compreso bene la situazione,anzi la ringrazio per il tempo che ci concede aiutandoci con le sue preziose informazioni.
      Il rischio quindi è pressochè nullo,la ringrazio,mi ha tolto un tarlo dalla testa :)

  17. lulu'

    Salve
    Ho una domanda da porle ;
    oggi ho notato nel vomito della mia gatta un verme sottile e lungo,bianco/giallastro, la gatta dorme con me e si avvicina spesso con il musetto al mio viso e spesso poggia anche la zanpetta. Ovviamente correro` da veterinario,ma al momento essendo fuori stato c`e’ qualcosa che potrei prendere per evitare se ho contratto il contaggio? Le saprei grado se potesse consigliarmi qualchwe farmaco,le ripeto sono fuori e non rientrero’ per qualche mese.
    La ringrazio anticipatamente
    Lulu`

  18. Salvatore

    Buona sera dottore!ho mio figlio 2 anni con la febbre 38.5 è le prude il nasino e l’alito pesante e mal di pancia .le stiamo facendo la cura con vermox .cosa mi consiglia di fare controllo alle feci?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Vermox consigliato dalla pediatra? Ha visto i parassiti nelle feci?

  19. Eulalia

    buongiorno. ho un problema. lunedi scorso ho iniziato Vermox per presenza ecertata di ascaridi.dopo il trat. di tre giorni sembrava tutto a posto. da ieri ho di nuovo sintomi di prima, nausea,crampi alla pancia,rumore dalla pancia e pulsazioni a un ochio. ho 30 anni.cosa potrei fare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il trattamento va ripetuto in ogni caso, ma ho speranza che sia solo suggestione.

  20. Eulalia

    grazie mille per la sua risposta. in questo periodo non sono a casa per andare dal mio dott.dopo quanti giorni devo ripetere. va bene di nuovo Vermox. preciso che si temeva che li avesse anche mio marito,per fortuna non e cosi,per quello avendo altre 2 scatole di Vermox, puo andare bene, oppure…Grazie ancora e buon lavoro

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Adesso ha preso una compressa per due volte al giorno per tre giorni?

  21. Eulalia

    ho preso per tre giorni, mattino e sera da lunedi 24 marzo. non so come devo ripetere. avendo con me Vermox, dopo quanto posso prendere. se bisogna cambiare e un po broblematico, non sono a casa. non prendo solitamente farmaci, poi parlare di questo problema faccio fatica, pu sapendo che non ho solo io i vermi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è sicura di avere nuovamente il problema (ed è sicura del tipo di parassita) ripeterei anche subito la cura, ma senta anche telefonicamente il parere del medico che le ha prescritto il farmaco la prima volta.

  22. eac

    salve, ho letto l’articolo e devo dire che da un paio di settimane avevo già fatto caso che nelle mie feci vi erano degli ascaridi (ora ho scoperto il nome perché sono identici a quelli visti nella foto), probabilmente li avrò contratti a causa del mio cucciolo di cane preso da pochissimi giorni il quale non essendo ancora addomesticato mi costringe spesso a pulire i bisogni, mi chiedevo, dato che da un paio di giorni i sintomi sembrano essere come spariti e non ritrovando più i vermi nelle feci (che del resto era il mio unico sintomo eccezione fatta per una tosse secca e strana, quasi allergica, non ancora sparita del tutto) è consigliabile ugualmente che contatti il medico di famiglia per sentire un parere o potrebbe essersi risolta da se la situazione?

    un medico amico di famiglia mi ha consigliato il vermox o equivalente vermifugo, con un accuorato e tranquillizzante “vai in farmacia e prendilo, stai tranquillo che passa subito”, quali sarebbero le controindicazioni di tale farmaco nel caso in cui lo prenda ad infezione risolta (o comunque in generale)? è obbligatoria una ricetta?

    grazie in anticipo per la risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, serve ricetta, ma temo che sia indispensabile perchè è improbabile che si sia risolta spontaneamente la situazione.

  23. Igor

    ciao sono igor(13 anni) ed sono già al corrente che ho dei vermi o ossiuri nelle feci e da questa mattina che ho delle fitte abbastanza frequenti vicino alla tempia sinistra mi saprebbe dire se è legato ai vermi. Grazie

  24. mirko

    Salve io e da circa 2 mesi che o un gatto con evidenza di infezione di vermi e stato con noi a strettissimo contatto forse è stato uno sbaglio ma addirittura a dormire con noi mia moglie e 2 bambini di 4 e 2 anni quindi o già curato il gatto e provvisoriamente spostato poi o dato una controllata a tutte le feci della famiglia x quanto o letto e riconoscibile al vedere delle stranezze nelle feci il risultato è negativo in tutta la mia famiglia tranne me che ho notato nelle mie feci dei grumoli bianchi tutti sparsi. Sono io che mi prendo cura del gatto lo pulisco e pulisco la sua terra.quindi la domanda è se ho potuto trarre l’infezione e Se devo fare controllare le feci solo le mie o tutte e 4. Grazie mille attendo una sua risposta distinti saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il contagio da gatto a uomo è, anche per esperienza personale, davvero poco probabile; verificherei se lo desidera solo le sue feci per scrupolo.

    2. Mirko

      grazie per il consiglio ma per lei questi grumoli bianchi possono essere sintomi di un parassita come vermi? O uova? o può essere anche il mangiare non digerito? tipo formaggio ho sottilette che avevo mangiato 5 ore prima di fare le feci con questi grumoli bianchi comunque grazie di tutto domani vado a fare l’esame e poi vedrò grazie ancora per avermi tolto alcuni pensieri fossero tutti come lei sarebbe un mondo molto migliore Salve

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se li ha visti solo una volta è probabile che fossero residui alimentari e non parassiti.

  25. Jolie

    Trovato nelle feci della bambina di 4 anni un verme bianco piccolo che si muoveva, lei ha la tosse , Mal di pancia, tanto insolito appetito
    Compro velmox?
    Per tutta la famiglia ?
    Seguo istruzione per la dose?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si affidi alla pediatra per la scelta del farmaco e soprattutto della dose.

  26. Luisa

    Ho mia figlia di sei anni da 20 giorni con vomito e diarrea ma nn tutti i giorni il pediatrai ha fatto fare gli esami del sangue e un valore e’ uscito altissimo e mi ha detto che molto probabilmente ha i vermi, adesso devo aspettare che le fa nelle feci ma nn posso già somministrare il farmaco? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Aspettiamo di avere conferma della presenza dei parassiti.

    2. Anonimo

      Mi scusi ma lei già sta male da una ventina di giorni e nn sono mai usciti, ora tra quanti giorni mi possono uscire? Anche perché nn ha prurito all’ano ma più sul corpo o devo fare le analisi delle feci specifiche per questo? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembrava di aver capito che il pediatra avesse prescritto l’analisi delle feci, sbaglio?

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.