Sintomi dell’allergia al nichel e alimenti a rischio

Ultimo Aggiornamento: 1797 giorni

Link sponsorizzati

Chi di noi non ha mai sentito parlare di allergia al nichel?

Il nome nichel deriva dalla parola svedese Nickel (diminuitivo di Nicolaus, con significato di persona da poco, folletto) e dal derivato tedesco Kupfernickel (“rame del diavolo”) nome dato dai minatori a questo elemento un tempo senza valore.

In effetti negli ultimi anni si riscontra un notevole aumento di casi e sembra che, al di là dell’allergia da contatto che è la situazione più nota, i cibi abbiano una loro importanza nel determinare l’insorgere di questo problema. Il nichel, come solfato, è presente in moltissimi alimenti tra i quali lenticchie, fagioli, cacao, nocciole, liquirizia per citare quelli che ne contengono una buona quantità; poi ci sono molte verdure e frutti come gli asparagi, spinaci, cipolle, funghi, kiwi, pomodoro che comunque ne contengono quantità significative.

L’intolleranza e l’allergia al nichel sono condizioni particolarmente spiacevoli perché, ahimè, questo metallo è presente un po’ dovunque, anche nell’acqua del rubinetto e negli alimenti industriali come merendine e pani di vario genere.

Ma come si fa a capire di essere allergici al nichel?

Prima cosa è il constatare la presenza di particolari sintomi che per l’intolleranza possono essere:

  • dermatiti e pruriti, anche da contatto, che si manifestano sul volto, sulle mani, sulle gambe;
  • afte o infiammazioni boccali e gengivali;
  • gonfiori addominali;
  • malessere generale diffuso;
  • senso di stanchezza e pesantezza;
  • senso di nausea;
  • mal di testa.

I sintomi, che si possono sviluppare nel tempo, sono determinati anche dalla quantità di nichel che l’organismo ingerisce o dalla quantità con cui viene a contatto.

Nel caso di allergia al metallo (sottolineiamo la differenza tra intolleranza ed allergia) invece i sintomi possono essere più o meno gli stessi ma più accentuati, soprattutto per quanto riguarda la dermatite da contatto; si possono avere anche dei casi di crisi respiratoria ed asma.

Se una persona soffre di questi sintomi può valere la pena di accertare con opportuni test la presunta allergia/intolleranza al nichel. E’ disponibile un test cutaneo, il patch test, che consiste nell’applicare al braccio un cerotto a rilascio lento e graduale di nichel, in cui la risposta si considera positiva se la cute sotto al cerotto si arrossa con presenza di vescicole pruriginose.

Nel caso di vera e propria allergia conclamata è necessaria l’astensione completa dal metallo, nel caso invece di intolleranza spesso con una dieta di eliminazione, cioè una dieta che evita tutti gli alimenti a più alto contenuto di nichel, e poi una dieta di rotazione dei cibi si giunge ad un netto miglioramento dei sintomi, soprattutto infiammatori ed intestinali.

Prima di vedere in dettaglio quali sono i cibi da evitare in caso di allergia, è bene precisare che le vivande andrebbero cucinate in pentole di vetro o acciaio inox, anche se su quest’ultimo materiale non tutte le fonti concordano (http://www3.interscience.wiley.com/journal/119617499/abstract?CRETRY=1&SRETRY=0).

Dicevamo gli alimenti da evitare:

  • tutti quelli in scatola;
  • asparagi, funghi, cipolle ,spinaci, pomodori, legumi, lattuga, carote;
  • farina integrale, farina di mais;
  • pere, prugne, uva passa;
  • nocciole, mandorle, arachidi;
  • tè, cacao;
  • margarina;
  • lievito chimico;
  • aringhe, ostriche.

I cibi che possono essere consumati in piccola quantità sono invece:

  • cavoli, cetrioli;
  • farina 00;
  • riso brillato;
  • caffè;
  • olio di oliva;
  • uova;
  • frutta (eccetto quella citata in precedenza).

Infine gli alimenti che possono essere consumati liberamente:

  • tutte le carni;
  • pesce (tranne quello scritto in precedenza);
  • latte e derivati;
  • patate.

E’ sempre opportuno precisare che chi soffre di dermatiti da contatto deve evitare di indossare indumenti o gioielli che contengono nichel ed in particolare attenzione alla bigiotteria, usare quella esente da nichel, ed attenzione ad evitare il contatto della pelle con le parti metalliche degli indumenti come cerniere, bottoni.

Fonte: Diagnosi e Terapia


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Carla

    Buona sera dottore è da un po’di tempo che ho un disturbo di prurito e un fastidio in tutto il corpo. Come se avessi degli spilli che mi pungono. Un po’è migliorato quando un bagnoschiuma nikel Free. Ho costantemente l’ addome gonfio e alterno momenti di stipsi e vite. Se penso lei si tratta di intolleranza o allergia al nikel o nulla? Grazie

  2. angela

    Buonasera dottore sono giorni che ho prurito sul polso e mi sono uscite bollicine bianche ( portavo un braccialetto di metallo ) si e’ anche arrugginito secondo lei può essere quelli? Sono andata in farmacia e mi hanno detto che potrebbe essere il nikel mi hanno dato la pomata calendula. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, possibile.
      Se la calendula non bastasse valuti con il medico o con il farmacista un leggero cortisone (sempre in crema).

  3. isidoro

    dottore ma le posate in acciaio si possono usare per chi e’ allergico al nichel e se gli insaccati si possono mangiare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nei casi più gravi sarebbe utile provare ad evitarle.
      2. Non dovrebbe essere un problema.

    2. Tamara

      le posate in acciaio 18/10 si possono usare??e che pentole consiglia??

  4. Francesca

    Salve, ho una dermatite da contatto ed ho effettuato il patch test con esito negativo. Volevo sapere se esiste un esame del sangue per l’allergia al nichel. Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non che io sappia, ma il patch test è piuttosto affidabile per la rilevazione dell’allergia da contatto.

  5. tamara

    salve dottore…ho un grosso problema e da un paio di mesi 3 4 mesi che ho seri problemi gastroenterologici,ho sbalzi di stipsi e diarrea,crampi intestinali ed ultimamente ho orticaria sopratutto in viso ma come fossero pungiglioni in tutto il corpo,ultimamente anche problemi seri al cavo orale lingua guance e gola drasticamente infiammati come fossero bruciati da qualcosa di caldo. Quando mangio la maggior parte delle volte sto male improvvisamente un calore e prurito alle orecchie e non riesco più a mangiare mi si scombussola tutto come se mi si asciuga la gola e non posso ingoiare..e poi mi resta una pizzica alla gola.e se capita anche bruciore alle labbra come se la sensazione di gonfiore…può essere allergia al nichel???di che livello???sono decisamente disperata…non so più che fare e che pensare…col patch test si vede l allergia al nichel da contatto o in generale l allergia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’allergia al nichel è una possibilità, ma non escluderei colon irritabile e reflusso (a volte l’helicobacter può causare orticaria, restando in tema di stomaco).

    2. tamara

      la ringrazio per la sua risposta. Ma il fatto che le orecchine mi portano fastidio…??ed al cavo orale che sembro bruciata ??bolle dappertutto in bocca!!sono davvero disperata..e poi se tocco o taglio pomodori melenzane zucchine e non mi ricordo cos altro mi si gonfiano delle bollicine con l acqua e mi si spacccano tutte le mani!!domani devo fare il patch test ma da quello che ho letto non rileva l allergia alimentare ma da contatto giusto???per vedere l allergia al nichel che si puo fare??la ringrazio in anticipo sto provando a capire cosa realmente mi sta succedendo!!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Giusto, rileva allergia da contatto, ma in caso di esito positivo è probabile che il medico le consiglierà di provare ad evitare anche gli alimenti a rischio e verificare così un’eventuale allergia alimentare.

    4. tamara

      ho fatto la gastroscopia..non ho helicobacter almeno cosi sembra..trane che mi hanno sbagliato i risultati..ma non so ho qualche problema di reflusso ma questi disturbi ce li ho da poco e mai avuti cosi…il bruciore alle labbra e picccolo gonfiore mettendo un lipgloss non penso centri con il reflusso!!!

    5. tamara

      la ringrazio davvero tanto!!comunque proprio oggi ho in atto il patch test e devo toglierlo venerdi…mi hanno detto se ho fastidio troppo elevato di andare giovedi!!!bene io apparte un po di mal di testa e prurito dappertutto non ho,spero si fermi qui il fastidio…e devo dirle che evitando molto cibo che ho letto qui e bevendo acqua imbottigliata sto un pochino meglio,quando bevo non ho fastidi come prima nel mangiare ho paura perche spesso sto male…domenica ho mangiato un cucchiaio di caponatina e un pezzetto di carne di maiale e mi sono sentita malissimo ho dovuto smettere di mangiare…boh!!non ci capisco piu niente!!!

    6. Tamara

      sicuramente…la ringrazio infinitamente e bello poter chiedere consiglio e avere riscontro!!! la terrò aggiornato!!!
      piu passo e più prurito ho apposto siamo….e ho la gola secca seccaaaa…

    7. Tamara

      l altra sera ho mangiato un uovo per cena e mi sono sentita malissimo!!!mia madre mi ha controllato i bollini e gia da fuori si vedono che sono rossi e gonfi almeno 4 o 5!!!mi sa che sono terribilmente allergica al nichel…con la carne di vitello non ho nessuna reazione!!sto andando avanti con quella sola…almeno fino a venerdi che avro i risultati e mi diranno cosa fare!!!

    8. Tamara

      salve dottore come da me sospettato sono risultata allergica al nichel++ da alimentazione e da contatto!!!
      sto attraversando un brutto periodo ciò paura a mangiare in un modo allucinante!!!mi hanno detto quello che posso mangiare e quello che assolutamente non devo…ma tra quelli che ho diciamo permessi c e qualcosina che mi da dei problemini, e quindi cio paura!!
      le volevo chiedere quali sono i rischi maggiori???come si puo manifestare una reazione allergica??apparte lo shock!!cerco di stare attenta a tutto cio che tocco e che mangio!!ci sono delle possibilità che questa allergia si allevi un po o che passi del tutto???la ringrazio in anticipo e mi scuso s e sono stata un po lunga col discorso!!!ahhh ecco dimenticavo mi stanno facendo fare le prove al sangue per altri tipi di allergie!!

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere il nichel non dà reazioni gravi, sintomi intestianali quando consumato, rosso e prurito da contatto.

    10. Tamara

      e per arrivare ad avere uno shock anafilattico??perche ogni tanto mi si gonfiano le labbra e un po gli occhi…poi mal di testa…comunque sono in fase di disintossicamento…non so gia quanto peso ho perso ma in due mesi ho perso gia 3 taglie!!
      comunque la tengo informato!!grazie di tutto

  6. Anna

    Salve Dottore. Mio Fratello ha una dermatide da contatto.Ha fatto il patch test ed è uscita allergia al nickel.Ha bolle sulle gambe di grande dimensioni che una volta scoppiate,lasciano veri e propri buchi e poi macchie violacee anche abbastanza estese sul retro delle gambe. Abbiamo provato cure di tutti i tipi per lo più creme prescritte ovviamente da dermatologi che in questi anni l’hanno avuto in cura,ma puntualmente senza risultati. Visto che si avvicina l’estate…..lei cosa mi consiglia di fare con queste bolle e con queste macchie viola molto estese?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Proverei ad usare pantaloni 100% cotone (l’ideale sarebbe usarli bianchi).

  7. tania

    Sono allergica al nikel con 4 ++++,volevo chiedere qual’è il massimo di “+”per questa allergia?seconda cosa,ho letto che le “perle di PERILLA” possono aiutare chi è allergico al nikel.sarà veramente vero?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Dovrebbe essere proprio 4, ma verifichi sul referto.
      2. Non mi risulta.

  8. Chiara

    Buongiorno, se sono allergica al nichel può venire dermatite anche ingerendo alimenti che lo contengono? Oppure la dermatite viene solo se entro in contatto con la pelle con un materiale che contiene nichel? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se c’è anche un’allergia alimentare in genere i sintomi sono di tipo intestinale.

    2. Chiara

      Infiammazione vaginale con sensazione di bruciore o spilli, ma non rossore o se c’è poco poco, può venire se si ingurgita cibo contenete nichel quando si è allergici? Oppure solo se la biancheria lo contiene? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Molto più probabile che sia biancheria, oppure il detersivo/ammorbidente.

    4. Chiara

      Se lavo la biancheria con solo sapone di marsiglia secondo lei potrebbe andare bene? Il sapone di marsiglia contiene nichel? Altrimenti non saprei proprio con cosa lavarle

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Provi a chiedere consiglio su forum di malati, sicuramente saprebbero consigliarla in merito per esperienza diretta.

  9. Antonella

    Ciao ho scoperto da poco di avere un allergia al nikel a livello medio…da un gg all all altro m sono vista il viso trasformato..m sono rivolta a un dermatologo e m ha dato una dieta..ma nn riesco a disintossicarmi cm devo fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Da quanto la segue?
      Sta attenta ad usare saponi e prodotti di cosmesi nickel-free?

  10. Laila

    buona será Dottore, in questo ultimo periodo ho avuto de gli episodi di orticaria, l primo ha febbraio l secondo è ancora in corso, ho un forte prurito, concentrato nelle gambe e braccie, settimana scorsa ho fatto un po’ di test e domani farò l ultima parte, premetto che sono già allergica ad altre cose, cane, gatto, polvera, polline, graminacee, acari, frutta secca, maiz, e pomodoro e pisseli l test e dubio, è possibile che l mio metabolismo sia cambiato e io abbia delle nuove reazione allergiche? Premetto che un orticaria così forte non lo mai avuta, ho sofferto solo con l asma allergica.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, purtroppo con gli anni possono subentrare nuove allergie.

    2. Laila

      Sono preoccupata per l nichel, non vorrei avere anche questo problema, domani chiederò alla mia allergologo. Grazie per l pronto intervento

  11. stefano

    Buonasera Dottore,
    sono al primo giorno di patch test. Posso mangiare in maniera normale o è meglio escludere cibi poco sani tipo patatine e pizza?
    Grazie.

  12. Anna

    Buongiorno dottore
    Sono allergica al nikel me un paio di settimane fa o indossato degli orecchini e ora ho prurito e rossore cosa posso fare ?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In farmacia potranno consigliarle creme che le possano dare sollievo.

  13. massa

    Salve, dottore ho una forte irritazione alla mano con rossore,vesciche e conseguente prurito e il mio dermatologo ha sostenuto si trattasse di dermatite atopica.
    Riscontro forti bruciori soprattutto quando vengo a contatto (oltre che con detergenti e simili) con cibi come patate, riso, pomodori, lattuga, prosc.cotto.
    Potrebbe trattarsi di dermatite da contatto per allergia al nichel più che di dermatite atopica?

    1. Anonimo

      per ciò che concerne il prosc. cotto vorrei precisarle che credo di avere un’intolleranza al lattosio ma non l ho verificata con il relativo test ma non so se questa info può esserle utile.
      Ho cominciato ad utilizzare latte a basso contenuto di lattosio in seguito a problemi alla pancia mentre per ciò che concerne i latticini ne faccio un uso davvero minimo.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Uomo o donna? Glielo chiedo per sapere se porta orecchini e si tollera diversi dall’oro.

    3. Anonimo

      Sono donna e si porto cose di bigiotteria ma pur essendo vero che alcune volte mi provocano qualche minimo fastidio (solo orecchini, bracciali e collane non mi danno alcun problema), è anche vero che in altre occasioni li indosso senza rendermi neanche conto della loro presenza.

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo mi porta, almeno in prima battuta, ad escludere che sia intolleranza al nichel.

    5. Anonimo

      e il fastidio che provo a contatto con riso, patate, lattuga a cosa potrebbe esser dovuto? è così forte e immediato che è impossibile credere in una non coincidenza tra contatto e irritazione.

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non saprei fare ipotesi; lo specialista cosa ne pensa in merito?

  14. Anonimo

    Per il momento sono stata solo dal dermatologo, il quale è convinto della dermatite atopica, di conseguenza mi ha prescritto una pomata e un antistaminico ma appena ho finito la cura (fatta per due volte) sono ritornata al punto di partenza.
    Da un allergologo non ci sono stata ancora ma conto di andarci a breve, ho chiesto qui solo per avere un’idea sul mio problema dal momento che sembrano tanti fastidi ognuno imputabile a un problema diverso.

  15. marisa

    buongiorno dottore! ho 56 anni e sono allergica praticamente a tutto da quasi 30 anni!!negli ultimi 10 anche al nichel!!!più che da contatto…da ingestione….cerco di stare attenta a non abusare degli alimenti ma ogni tanto…soprattutto in questo periodo ho delle manifestazioni forti frequenti….mi si gonfiano le labbra la lingua le guance…un mostro!!!…e giù cortisone!!!sono stata in cura da un allergologo che mi faceva prendere il nalcrom prima di mangiare…con scarsi risultati…tutte le mattine prendo pafinur…per 5 mesi non ho avuto sintomi ma ultimamente gonfiori improvvisi ogni 2-3 giorni!!!ho letto che l’acqua demineralizzata potrebbe essere una soluzione….e che ultimamente ci sono nuovi farmaci in fiale intramuscolo!!!la ringrazio per una sua risposta e scusi per la lungaggine!!buona giornata!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È cambiato qualcosa “ultimamente”? Aumento dello stress? Caldo?

  16. Giusi

    Buongiorno Dottore,
    E da ormAi 2 anni che ho sempre un forte mal di testa dietro la cute e colle pensavo fosse cervicale invece dopo risonanze e tac mi dicono che non ho nulla.
    Ho notato che spesso la mattina vado di diarrea e mi è venuto il dubbio che non sia allergia al pomodoro .
    Le chiedo un allergia può causare questi dolori tipo cervicale?
    Grazie mille sono disperata

  17. federico

    da 2 settimane mi sono comparsi piccoli brufoli rossi sui fianchi e sull’inguine, ogni tanto pruriginosi. Premettendo che non ho sintomi intestinali, potrebbe essere un’allergia al nichel secondo lei?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Improbabile, perchè pensa proprio a questa possibilità.

  18. jenny

    Salve dr nn ho mai fatto test x nichel manso x certo da quando sono bambina chebnn possi mettere cinture a contatto cn la pancia o orecchini che lo contengo..ho subito forte prurito ..dermatite e fastidio..è qualche anno che soffro di colon irritabile..credo sia..cosi mi dicono..ma mi è sorto questo dubbio…a volte mo sento intossicata..termine adatto a me..lingua che brucio stomaco dolente..crampi..aria addominale..possibile che a parte dermatite da contatto sia allergica anke ad alimenti che lo contengono..cioe chi è allergico atale mmetallo lo è anke a livello alimentare?? Come agire? Cosa consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile, vale la pena parlarne con un allergologo o con un gastroenterologo.

  19. Anonimo

    Salve Dottore. Sospetto un’allergia al nichel in quanto ho problemi gastrointestinali, emicranie..A fine luglio ho l’appuntamento con l’allergologo. Se in questo periodo di tempo elimino gli alimenti contenenti nichel, il test risulterà negativo?
    Grazie in anticipo

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.