Sintomi dell’allergia al nichel e alimenti a rischio

Ultimo Aggiornamento: 1673 giorni

Link sponsorizzati

Chi di noi non ha mai sentito parlare di allergia al nichel?

Il nome nichel deriva dalla parola svedese Nickel (diminuitivo di Nicolaus, con significato di persona da poco, folletto) e dal derivato tedesco Kupfernickel (“rame del diavolo”) nome dato dai minatori a questo elemento un tempo senza valore.

In effetti negli ultimi anni si riscontra un notevole aumento di casi e sembra che, al di là dell’allergia da contatto che è la situazione più nota, i cibi abbiano una loro importanza nel determinare l’insorgere di questo problema. Il nichel, come solfato, è presente in moltissimi alimenti tra i quali lenticchie, fagioli, cacao, nocciole, liquirizia per citare quelli che ne contengono una buona quantità; poi ci sono molte verdure e frutti come gli asparagi, spinaci, cipolle, funghi, kiwi, pomodoro che comunque ne contengono quantità significative.

L’intolleranza e l’allergia al nichel sono condizioni particolarmente spiacevoli perché, ahimè, questo metallo è presente un po’ dovunque, anche nell’acqua del rubinetto e negli alimenti industriali come merendine e pani di vario genere.

Ma come si fa a capire di essere allergici al nichel?

Prima cosa è il constatare la presenza di particolari sintomi che per l’intolleranza possono essere:

  • dermatiti e pruriti, anche da contatto, che si manifestano sul volto, sulle mani, sulle gambe;
  • afte o infiammazioni boccali e gengivali;
  • gonfiori addominali;
  • malessere generale diffuso;
  • senso di stanchezza e pesantezza;
  • senso di nausea;
  • mal di testa.

I sintomi, che si possono sviluppare nel tempo, sono determinati anche dalla quantità di nichel che l’organismo ingerisce o dalla quantità con cui viene a contatto.

Nel caso di allergia al metallo (sottolineiamo la differenza tra intolleranza ed allergia) invece i sintomi possono essere più o meno gli stessi ma più accentuati, soprattutto per quanto riguarda la dermatite da contatto; si possono avere anche dei casi di crisi respiratoria ed asma.

Se una persona soffre di questi sintomi può valere la pena di accertare con opportuni test la presunta allergia/intolleranza al nichel. E’ disponibile un test cutaneo, il patch test, che consiste nell’applicare al braccio un cerotto a rilascio lento e graduale di nichel, in cui la risposta si considera positiva se la cute sotto al cerotto si arrossa con presenza di vescicole pruriginose.

Nel caso di vera e propria allergia conclamata è necessaria l’astensione completa dal metallo, nel caso invece di intolleranza spesso con una dieta di eliminazione, cioè una dieta che evita tutti gli alimenti a più alto contenuto di nichel, e poi una dieta di rotazione dei cibi si giunge ad un netto miglioramento dei sintomi, soprattutto infiammatori ed intestinali.

Prima di vedere in dettaglio quali sono i cibi da evitare in caso di allergia, è bene precisare che le vivande andrebbero cucinate in pentole di vetro o acciaio inox, anche se su quest’ultimo materiale non tutte le fonti concordano (http://www3.interscience.wiley.com/journal/119617499/abstract?CRETRY=1&SRETRY=0).

Dicevamo gli alimenti da evitare:

  • tutti quelli in scatola;
  • asparagi, funghi, cipolle ,spinaci, pomodori, legumi, lattuga, carote;
  • farina integrale, farina di mais;
  • pere, prugne, uva passa;
  • nocciole, mandorle, arachidi;
  • tè, cacao;
  • margarina;
  • lievito chimico;
  • aringhe, ostriche.

I cibi che possono essere consumati in piccola quantità sono invece:

  • cavoli, cetrioli;
  • farina 00;
  • riso brillato;
  • caffè;
  • olio di oliva;
  • uova;
  • frutta (eccetto quella citata in precedenza).

Infine gli alimenti che possono essere consumati liberamente:

  • tutte le carni;
  • pesce (tranne quello scritto in precedenza);
  • latte e derivati;
  • patate.

E’ sempre opportuno precisare che chi soffre di dermatiti da contatto deve evitare di indossare indumenti o gioielli che contengono nichel ed in particolare attenzione alla bigiotteria, usare quella esente da nichel, ed attenzione ad evitare il contatto della pelle con le parti metalliche degli indumenti come cerniere, bottoni.

Fonte: Diagnosi e Terapia


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. roberta

    buongiorno dottore, sono allergica al nichel (+++) e le chiedo se causa vertigini ed emicranie? le otturazioni di piombo ai denti sono da togliere? grazie per la risposta.

  2. anna

    una cosa non riesco a capire: vanno evitati tutti i tipi di lieviti e agenti lievitanti o solo i lieviti chimici? si può utilizzare ad esempio la pasta madre?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nel caso del lievito madre non dovrebbe avere problemi, ma attenzione alla farina usata.

  3. Anonimo

    Dottore gentilmente le chiedo se i cerotti per il patch test che ho appena messo e che dovrò levare in ospedale tra 48 ore interagiscono con l assunzione di prozac ed qualche eventuale goccia di minias ( ormai queste ultime le ho sospese quasi del tutto ). Non assumo altri farmaci e non l ho detto allo specialista in quanto quando andai a prenorate mi era stato detto solo di non assumere antistaminici e cortisonici . Grazie ancora per la sua disponibilità

  4. Anonimo

    La ringrazio. Leggendo l articolo su scritto da lei, ho visto che si distingue l allergia al nichel dall intolleranza, ma vorrei sapere se anche i test per individuarla sono distinti o se è sufficiente il patch test per entrambe. Le farò sapere i risultati, intanto penso che anche questo. ” dolore ” che ho alla gola in questi giorni sia un reflusso (sto prendendo omeoprazolo ) probabilmente dovuto a queste probabili allergie , poiché escludo che la candida vaginale ,dopo tre settimane di terapia con diflucan, possa essersi estesa alla gola.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Escluderei anch’io la candida, ma dubito che il reflusso sia dovuto ad allergie; il patch test individua allergie cutanee, non sempre quelle alimentari.

  5. valentina

    Buonasera dottore,sono allergica al nichel….settimana scorsa dopo aver sbucciato cipolla e peperoni e dopodiché mangiati,mi è venuto prurito all’indice e poi è gonfiato è diventato rosso,il prurito si è poi irradiato su tutto il braccio!Ho preso subito formistin e bentelan 4 Mg e dopp un po stavo meglio….Dopo una settimana mi è risuccessa stessa situazione sempre con le cipolle e assaggiando carciofi!Volevo capire se la reazione che ho è solo da contatto o è pure mangiando gli alimenti che mi succede? E se devo seguire una dieta precisa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono un po’ in difficoltà, ma se è partito dalla mano per poi espandersi al braccio sembrerebbe da contatto.

    2. valentina chiarello

      Ok la ringrazio…significherà che da ora in poi userò dei guanti!Buona serata!

  6. Anonimo

    Salve dottore,ho mia figlia di dodici anni con un problema : quando mangia il pomodoro ha sempre reazioni cutanee attorno al muso : le escono tanti piccoli puntini rossi che le prudono.Due anni fa abbiamo fatto la prova allergica ed è risultato una lievissima allergia alle graminacee.Inoltre soffre di dermatite.È probabile che ci sia anche un’allergia al nichel ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è una allergia crociata al pomodoro, essendo allergica alle graminacee.

  7. Valentina

    Salve, mi sto documentando sull’allergia al Nichel dopo delle reazioni a creme per il viso che ho avuto in queste due settimane. Ho la pelle arrossata intorno gli occhi e molto secca.. Inoltre ho notato che è qualche mese che non riesco a tenere più di 1/2 ore gli orecchini, mi prude e mi si arrossa il lobo dell’orecchio.
    Da oggi ho deciso di smettere tutte le creme che sto usando e ho preso una saponetta neutra in erboristeria. Il dermatologo mi ha suggerito il patch test… è possibile che questi sintomi siano legati ad una intolleranza/allergia al Nichel?

    La ringrazio.

  8. Nicola

    Salve, sono disperato….
    Ho 39 anni iperteso e ultimamente, da qualche anno sono soggetto a situazioni di afte alla mucosa orale molto ricorrenti e che durano almeno 1 mese e ci sono periodi che me ne vengono anche 5 o 6 contemporaneamente. Ho fatto molti esami, del sangue, test alimentari e sono andato da tantissimi specialisti, tra cui otorino, endocrinologia, internista, infettivologo ecc… Ma il mio problema non riesco a risolverlo e sono alquanto provato per questo. La causa potrebbero essere le 3 amalgama che ho in bocca? Con quali test o esami posso capire se sono allergico a nichel, piombo, mercurio ed altri metalli?

    1. Nicola

      … Dimenticavo di dirle che negli ultimi mesi sto anche soffrendo di forfora, per questo ho fatto 2 visite dermatologiche ed entrambi gli specialisti mi hanno dato degli shampoo ma il problema non è risolto

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo che sia l’amalgama, ma non è purtroppo semplice formulare ipotesi.
      Per il nichel può sottoporsi al patch test.

    3. nicola

      Difatti la diagnosi è difficile se
      non impossibile, sono anni che
      sto girando tra specialisti senza
      a sapere ancora cosa possa
      essere la causa. attualmente ho
      in essere una vicino all’ugola,
      una un po più in basso di
      questa e ubicata sul lembo di
      carne che attacca il palato
      molle parte destra alla lingua,
      una all’interno del labbro
      inferiore destro(in guarigione),
      una sulla lingua, una nella parte
      interna della gengiva sotto il
      secondo molare destro, una
      grande e dolorosa proprio nel
      solco di congiuntura Tra labbro
      inferiore e labbro superiore,
      questa è anche infiammata e
      gonfia. Non si può vivere così!!!

  9. noemi

    Dottore buona sera, ho scoperto di essere allergica al nichel da circa 8 mesi a seguito di un patch test risultato ++. L’allergia mi provoca asma bronchiale, reflusso gastrico,gastrite, e quando il livello nel mio corpo è più’ alto mi bruciano labbra e occhi e la pelle del viso mi tira. Lavorando con la bigiotteria non posso far altro che rarassegnarmi. Evito tutti i cibi con il nichel e li mangio raramente, ho una dieta poverissima composta da soliti 4-5 cibi, questo mi ha portato a degli squilibri, ho molto spesso cali di pressione. La mia farmacista mi ha consigliato una cura omeopatica a base di nicculum metallicum in granuli boiron dicendomi che x il 99% dei casi si può guarire da allergia al nichel… Ho fatto la prima serie e mi sento migliorata, ma non guarita, ora mi ha triplicato la cura ovvero: 3 tubi da 15ch (3 granuli la sera) 3 tubi da 30ch (3 granuli la sera) e 9 tubi dose da 200ch… Ora sono a meta’ cura, il problema è che quando in una giornata mischio 2/3 alimenti col nichel sto’ male… Al di la’ di ciò’ lei pensa che questa cura possa guarire davvero dall’allegria al nichel? La ringrazio anticipatamente.

  10. roberta

    Buona sera dottore. Volevo sapere se con il nicculum metallicum in granuli boiron è possibile guarire dall’allergia al nichel?

  11. teresa

    vorrei un consiglio …sono allergica al nickel ++++ recentemente ho mangiato cavolfiori e carciofi che mi hanno fatto molto male ….e anche le farine integrali e bianca …..vorrei fare ulteriori accertamenti perchè alcuni elementi mi fanno stare propio male altri mi causano prurito un pò dappertutto …cosa posso fare ?andare da un allergologo ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, anche se non mi è chiarissimo cosa la lascia dubbiosa.

  12. maria

    Ho fatto esami x celiaca e sono tutti positivi mi chiedevo se invece possono essere positivi xche ho qualche allergia?

  13. maria

    a mia figlia è stata diagnostica forse, perchè ancora non ha potuto fare tutti gli accertamenti per vari motivi, un’intolleranza al nichel. Essendo il suo compleanno le chiedevo la pasta brisee può mangiarla? grazie

  14. Emily

    Dottore buongiorno, sono allergica al nichel ++ da quasi un anno, è possibile che con il tempo si possano aggiungere sintomi nuovi? Io ad esempio è da qualke mese che ho forti dolori ai reni e alle ovaie, dai vari test delle urine non risulta nulla, potrebbe essere il nichel che si deposita nei reni e di conseguenza faccio fatica a smaltirlo e mi si infiammano i reni insieme alle ovaie?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      I sintomi nel tempo potrebbero variare, ma l’ipotesi fatta sul deposito di nichel è impossibile.

    2. antonella

      per molto tempo ero convinta di essere intollerante al nikel e avevo i sintomi che avevi tu ma facendo le analisi delle urine ho scoperto di avere un eccesso di ossalati di calcio che mi provocava ciò facendo la giusta cura adesso sto veramente bene spero di esserti stata di aiuto potresti averli anche tu facendo delle ricerche ho scoperto che gli ossalati attirano i metalli nel nostro organismo

  15. Ludovica

    Buongiorno sono disperata nn so più cosa fare. Il mio bimbo ha 2 1 mesi ed ha diarrea da quando non ho smesso di allattare cioè da quando aveva 2 mesi. Da un anno sono comparse gli puntini sulle guancia, braccia e cosce. Ho provato di fare una dieta senza glutine e lattosio ho fatto anche gli esami e nn risulta intollerante al glutine ma a avuto dei miglioramenti nelle feci e la dottoressa mi ha consigliato di proseguire con la dieta. Ma ieri ha mangiato piselli e ho osservato che ogni volta che mangia verdure nn digerisce e nelle fece si vedono intere per piacere lei mi puo dire se è possibile il nichel un problema?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ho capito l’età; 21 mesi?
      Da quando aveva 2 mesi ha diarrea?

    2. Anonimo

      Si. 21 mesi. Ma nn diarea virale andava 3_4volte al giorno. Dimenticavo che abbiamo provato tutti i tipi di latte vaccino ed rigurgitava e siamo arrivati al latte di soia che nn rigurgitava ma aveva le feci diarea Mi scuso per i sbagli grammaticali

  16. gerry

    Buongiorno Dottr. ho 70 anni da 12 paraplegico post traumatico D3/ 4
    Alvo e Vescica Neurologica, ho avuto problemi di decubiti, e rossore all’inghine e ulcere dopo anni mi hanno fatto il pach test il risultato:allergico al nichel +++ ,balsamo del Peru , lanolin,solfagen,
    sono stato sempre attento al mangiare, adesso e da 15 gg. mal di piancia, l’inghine arrossata, si formano le vesciche puriginose e altre piene di liquido con un po di pulsa alcune rientrano altre si fa un piccolo foro e viene fuori tanto del siero trasparente,per questo problema è da tre gg. a letto,ogni 15 giorni prendo un bustina di Monuril per disinfettare la vescica,mi è venuto la febbre il rossore è aumentato,è possibile che sono allergico anche al Monuril,l’antibiotico Levocksacin sono resistente, c’è l’alternativa al Monuril,
    1000 gazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, ci sono numerosi antibiotici alternativi a Monuril, ma ritengo poco probabile che sia questa la causa dei disturbi.

  17. anna

    Salve dottore anchee io sono allergica al nikel ma non ho capito bene , ma la farina quella bianca diciamo ha il nikel e quindi il pane bianco si può mangiare? E il lievito chimico,per esempio i biscotti che lo contengono si possono mangiare. Grazie

  18. maira

    Salve DOC, oggi mi han tolto i cerotti del patch test risultato nichel +++.. 8 miei sintomi forte dermatite alle manie rossore in viso… Mi han dato una lista di alimenti da evitare, ma la mia è da ritenere allergia o intolleranza?

    1. maira

      Da premettere che ho tutti i sintomi sopra elencati nell articolo e pizzichio/formicolio sulle guance oltre al rossore meno quelli respiratori (per fortuna), mi han prescritto antistaminico a sera ed una serie di creme..

  19. Licia1956

    Salve dot,circa venti anni fa,in gravidanza ,ho avuto la mia prima ,eclatante manifestazione di dermatite,definita gestazionale.test al nikel l positivo.Devo dire che le manifestazioni non mi sono mai più’ scomparse perché mi è rimasto,nei periodi di stress o momenti di paura etc dei pruriti nelle partì intime.Nella ultima settimana grande ritorno del mostro…prurito e dematite a cominciare sulla piega interna del braccio,mani,glutei,inguine e parti intime.sto prendendo il frisata in ma non vedo miglioramenti aiuto

  20. Roby

    Buongiorno..io sono allergica al nichel ingerendolo, le precedenti reazioni sono state alle mani, ora da qualche giorno ho gli occhi gonfi, lacrimanti e pruriginosi oltre chiaramente ad avere desquamazione, sia per il prurito e sia per l’occhio sempre bagnato..puo’ essere collegato alla mia allergia al nichel?? Ho cambiato latte, bevevo latte di soja..contiene nichel??? Grazie mille se potra’ rispondermi!!!

    1. Roby

      Lavo il viso senza sapone, uso una crema per il viso da 6 anni, senza mai avere avuto problemi, si puo’ diventare allergici dopo 6 anni non avendo nichel??

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Possibile, ma potrebbe essere anche una blefarite dovuta ad altre cause; ne parli con fiducia al medico, potendo valutare visivamente sarà più preciso.

  21. Patrizia

    Buongiorno, io vorrei sapere se l’intolleranza al nichel può manifestarsi con soli sintomi “interni” – nel mio caso un costante e odioso gonfiore addominale – ma senza alcun sintomo cutaneo. Grazie!

    1. Anonimo

      Buonasera dottore io da tre mesi ho una dermatite alle mani con spacchi tra le dita prurito spellamenti cosa potrebbe essere allergia al nikel

  22. Elena90

    salve dottore, potrei essere allergica al nichel dato che mangio pulitissimo e cerco di evitare i lieviti ma ho una forma recidiva di follicolite ,i piccoli puntini con pus ,tra le guance e il collo? ho avuto sballamenti ormonali che ho curato con la pillola ,dermatologi ,antibiotici e chi piu ne ha piu ne metta quindi ho pensato a questa allergia,potrebbe essere?

  23. Anonimo

    Buona sera dottore!! spero possa darmi un consiglio, perchè non riesco proprio a capire cosa mi fa male!! soffro di dermatite da età adolescenziale (da 14 anni piu o meno, ora ne ho 23), localizzata sulla nuca, e a volte anche sul cuoio capelluto. ho provato a curarla per tutti questi anni prima come eczema, poi come demartita seborroica, con prodotti farmaceutici avendo scarsi risultati. sto provando ad utilizzare dei prodotti viso\capelli naturali riuscendo a tenere a bada la desqumazione del cuoio capelluto (quasi scomparsa), ma non la dermatite sulla nuca, perennemente infiammata e caratterizzata da un prurito tremendo! da due settimane ho anche uno sfogo simil acne sul viso, in particolare nella zona mandibola-collo e bollicine sotto pelle sul resto della faccia, e mi sono uscite delle macchie piccole e poche in quantità di un marroncino molto molto chiaro nei dintorni dell’ascella!! da due anni a questa parte si sono aggiunti alla dermatite anche sintomi di malessere intestinale: premetto che ho sempre sofferto di aria alla pancia, ma ultimamente ho spesso mal di pancia e dolore intestinale! in alcuni giorni sono stitica, in altri vado in bagno anche 3\4 volte al giorno, e le feci non sono mai uguali (alcune volte sono normali, altri molli, altre volte dure, altre volte ancora sono sfaldate altre volte sono quasi “bruciate” e rimangono attaccate alle pareti del water…). questa estate non riuscivo a digerire piu nulla, ho rimesso una pesca intera, ed ho evacuato funghi porcini interi non digeriti ed altre verdure… mi da fastidio bere il latte (l’ho sostituito con latte di soia o riso), mi crea fastidio alla pancia anche il te caldo, quando taglio i pomodori mi si arrossano le mani che iniziano a prudermi, spesso mangio l’ananas e le melanzane e mi prudono le labbra, molti alimenti mi provocano tanta aria e meteorismo nella pancia ( ad esempio i crostacei come i gamberi di surimi, la pizza, ma anche alcune verdure come i broccoli, lo yogurt intero ma non quello magro…) in realtà in questo periodo sembra darmi fastidio tutto, non riesco a fare una selezione precisa di alimenti come mi consigliano i dottori!!! ho fatto l’esame per intolleranza al lattosio dato che non digerisco il latte (a volte mi provoca proprio diarrea), e sono risultata negativa! devo dirle però che dopo aver fatto il breath test per il lattosio, nel pomeriggio, mi sono uscite delle macchie marroncine scure sull’alto addome, che mi sono sparite con un’antistaminico somministratomi dal medico di famiglia da cui mi sono subito recata!!!! il dottore non mi ha saputo dare spiegazioni più specifiche del “è sicuramente una reazione allergica, prendi un’antistaminico” !!! andrò a fare anche l’esame per celiachia dato che mio cugino è affetto gravemente da questa malattia, ho fatto gli esami igee per le allergie in cui sono risultata allergica solo agli acari della polvere, e ho fatto ecografie a reni, ovaie, pancreas ecc, ma risulta tutto regolare!!! anche le analisi del sangue sono regoalri, avevo solo la vitamina d un po passa che mi è stata reintegrata con la fialetta che si compra in farmacia!!! lei crede possa esserci un collegamento tra i miei sintomi e il nikel?? l’allergologa non me ne ha neanche parlato! premetto che gli orecchini e la bigiotteria in generale non mi creano fastidi! mia madre è allergica al nikel e mio fratello ha dei sintomi simili ai miei (dermatite simile alla mia solo un po piu leggera, e gli stessi fastidi intestinali, con bruciore del colon)! mi scuso se sono stata un po confusionaria nella descrizione dei sintomi, ma confusionaria è la situazione in cui mi sto trovando in questo momento!! attendo una sua risposta,
    Cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo che sia il nickel la causa dei disturbi, mentre condivido l’opportunità di verificare la celiachia.

    2. anonimo

      la ringrazio per la risposta dottore!! secondo lei i miei sintomi sono ricollegabili solo alla celiachia\sensibilità al glutine o potrebbero indicare altre patologie??? andrò a farmi subito le analisi!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Difficile dirlo, non sono nemmeno troppo convinto dell’ipotesi glutine, che comunque va verificata.

    4. anonimo

      la ringrazio di nuovo dottore!!! ho gia provato ad eliminare il glutine per qualche giorno e mi sento meglio, anche mio fratello, ma comunque comincerò a mangiarlo nuovamente e andrò a fare le analisi! andrò a fare anche altre analisi per altre intolleranze e allergie, magari in un centro specializzato! saprebbe consigliarmi dei test\esami validi per venire a conoscenze di allergie alimentari e intolleranze?? chiedo scusa per le mille domande, non ce la faccio piu a stare male!

  24. sabrina

    Buonasera dottore io da tre mesi ho una dermatite alle mani con spacchi tra le dita prurito spellamenti cosa potrebbe essere allergia al nikel

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È la prima volta?
      Per lavoro viene a contatto con saponi/coloranti/altri liquidi?

  25. sabrina

    Si è la prima volta. Uso i detersivi con frequenza ma uso guanti di cotone e altri sopra a quelli di cotone .e se mangio determinati alimenti la situazione peggiora .aumentano gli spacchi ed ho una forte eczema nel palmo di tutte e due le mani in corrispondenza del pollice

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È una dermatite, il medico la aiuterà a capire di che tipo (psoriasi?).

  26. Anonimo

    E da qualche giorno ho tosse secca e mi provoca catarro sensazione che mi manca l aria

  27. nino

    buongiorno dottore mia moglie gli vengono delle chiazze rosse in turro il corpo sembra che sia allergica al kiwi ..da tre giorni ogni 7 ore va all ospedale perche quando esce dall ospedale con le cure spariscono dopo 7b ore appaiono…e normale?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non è ovviamente normale, ma purtroppo può succedere; forse più che con il PS lavorerei al problema con il medico di base.

    2. nino.

      l ultima volta e svenuta al tornto soccorso l hanno messa nel lettino e fatto flebo..dicono che e allergica al kiwi..e dao che e tstata operata allagola pre tiroidi a pochi anticorpi..da notare aggiungo che lei attualmente a la labirintite

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso ritiro l’indicazione e confermo la necessità del PS.

  28. paola mdm

    Buonasera dottore, sono allergica al nichel e avrei alcune domande da farle. Per quanto riguarda l’uso delle pentole in acciaio inox 18/10 se posso continuare ad usarle, per il lievito se è possibile usare quello madre e che farine si possono usare oltre alla 00?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il mio consiglio è di provare, inserendo un elemento alla volta e verificano se dà fastidio.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.