Malattie

La sezione dedicata agli articoli relativi a patologie e disturbi in genere è senza dubbio la più vasta di tutto il sito; troverete le malattie suddivise per categoria, mentre quelle che non rientrano nelle categorie individuate sono elencate alla voce “Malattie Varie”.

Malattie Varie

Acne

Allergia ed intolleranza

Pollini e Graminacee

Altre allergie specifiche

Ansia e depressione

Ansia

Depressione

Circolazione

Pressione Alta

Denti

Diabete

Infezioni

Infezioni a trasmissione sessuale

Per una completa trattazione della sfera sessuale, ivi comprese tutte le malattie trasmissibili, si rimanda alla sezione sessualità del sito.

Invernali

Rimedi

Influenza

Influenza stagionale

Mal di testa

Malattie Muscolo Scheletriche

Parassiti

Pelle

Stomaco ed Intestino

Emorroidi

Tumore

Chemioterapia ed altre terapie

Unghie

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Giovy

    Buongiorno dott. ieri sera (premetto non è la prima volta) ero fuori con delle colleghe di lavoro quando improvvisamente ho sentito le gambe tremare (quasi a diventare dure e incontrollabili), la bocca tremare e le braccia anch’esse tremare. Fortunatamente la serata andava finendo e io cercavo di muovermi tenendo il ritmo della musica e quindi di non far vedere il disturbo che improvvisamente mi aveva colpito. Arrivata a casa ho bevuto 10 gocce di Lexotan e mi sono addormentata dopo circa mezz’ora fino a questa mattina alle 09:00. Ero già stata dal medico, ma non mi saputo dire niente riguardo a questi episodi che improvvisamente arrivano e mi fanno stare veramente male, ma soprattutto a disagio con le persone. Perchè mi trema la bocca e cambio tono di voce? Perchè mi succede ciò? Quale potrebbe essere lo specialista in grado di risolvere questo problema, che ormai da un paio di anni mi rende la vita difficile? Sono una donna di 42 anni.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il dubbio è che sia ansia, quindi sentirei il parere di un neurologo (che potrebbe valutare anche problemi neuro-muscolari).

    2. Giovy

      Chi meglio può diagnosticare un problema come l’ansia? A volte quando respiro o faccio movimenti con il braccio sinistro mi arrivano delle fitte all’altezza delle prime costole sopra il petto sempre nella zona sinistra. Ho fatto una visita con ecocardiogramma dal cardiologo e a livello cuore non ha trovato nulla. La ringrazio anticipatamente per la risposta precedente ed eventualmente per quella a venire.

    3. Giovy

      Mi scusi se la interpello ancora, il neurologo è in grado di diagnosticare il disturbo dell’ansia? Grazie.

  2. Luca

    Salve dottore, sono un ragazzo di 21 anni e cira 1 anno fa mi è stato diagnosticato un cheratocono a entrambi gli occhi. Il 25 maggio sono stato operato di cross linking e da 15 giorni l’occhio non operato vede doppio, per essere più chiaro non leggo 2 A ma come se ci fosse un’altra A sopra. Questo sdoppiamento è dovuto all’astigmatismo oppure dalla diplopia? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non sono in grado di giudicare la situazione.

  3. Franca

    Buongiorno dott sono una donna di 45 anni che ha sempre avuto problemi a defecare….ultimamene sento crampi all’addome e precisamente sotto entrambi i costati. Sono stata da un ecografo e ha trovato residui di feci nel colon. Prendo lassativi naturali senza dover ricorrere a quelli forti e cerco di alimentarmi con tanta verdura perché la frutta non mi è mai andata a genio (solo 1 kiwi al mattino o 3 prugne tipo sunsweet). Sento sempre l’aria nella pancia e quando vado in bagno (raramente) faccio sempre piccoli feci alternate ad aria. Il gastroenterologo da cui sono andata non ha ritenuto opportuno fare una gastroscopia per vedere se i crampi provenissero da problemi digestivi. Quindi alla luce di ciò Lei cosa mi sa dire?

  4. Franca

    Bevo dal litro al litro e mezzo abbondante al dì. Esercizio fisico, si, mezz’ora di camminata al dì. Secondo Lei devo andare da un altro specialista o è sufficiente il gastroenterologo per una diagnosi certa?

    1. Franca

      Salve dott sono stata nuovamente da gastrienterologo dopo che questo mi aveva prescritto la rx all’addome senza contrasto. L’esito alla fine è la coprostasi, ora mi ha dato una cura per tenere il colon pulito senza aria. Non ho azzardato a chiedere, ma se dovesse esserci anche solo un polipetto potrebbe essere la causa della mia stitichezza? Con la rx non si vede se c’è qualcosa al colon? Grazie.

    2. Franca

      45 anni. Lo specialista della “gastro” mi ha nuovamente visitato tutta la pancia e l’unica cosa che mi ha detto è solo che c’è dell’aria all’interno e che devo assolutamente tenere pulito l’intestino. Ma Lei cosa ne pensa? Io ho sempre i miei dolori/crampi addominali con senso di nausea. Mi ha prescritto oltre alla rx addome dove hanno trovato delle feci nel colon, anche degli esami delle feci per sangue occulto (con esito negativo) e esami del sangue vari con transaminasi, lipasi e emocromo completo (tutti nella norma).

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ci sono motivi per dubitare della valutazione dello specialista.

  5. Nicholas

    Salve Dottor Cimurro…mia madre da 2 giorni accusa dolori al basso ventre parte sx. E gli fa male anche la gamba. Sarà colite?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È possibile, ma domani si rivolga al medico per una diagnosi esatta.

  6. fhuudyuudvbvnn

    Buon giorno dottore ieri sono andato al mare e praticamente sulla spiaggia c’era un profilattico abbandonato ho un dubbio se l’ho calpestato o meno mi ricordo solo che appena l’ho visto era vicino al mio piede non sotto il mio piede premetto che non ero a piedi nudi ma avevo le ciabatte modello chiuse quelle con i buchi in parole povere devo preoccuparmi e premetto anche che se ci fosse stato un contatto a piede nudo non avevo nessuna ferita sui piedi e comunque questo profilattico non era proprio nuovo infatti era rotto meta’ era immerso dentro la sabbia e fuori la sabbia c’era solo il bordo

  7. andrea

    Salve sono una ragazza di 27 anni ho notato oggi che sulla coscia sopra di ginocchio ho una puntina piccola nel colore della carne non rossa…pero come questo ho alcune nelle gambe che mi escono di piu al inverno dal freddo …pero questa puntina non lo posso toccare mi fa molto male e ho un po di dolore nella coscia che cosa puo essere e cosa sonno queste puntine in colore delle carne ???grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma temo che senza vedere sia impossibile esprimere giudizi.

  8. dvnknxs

    Buona sera dottore le circa 10 minuti fa mentre camminavo per strada ho visto una siringa distrutta era rotta e l’ago era separato dalla siringa non la ho calpestata ne all’andata e ne al ritorno del mio giro ma non so da quanto tempo c’è e comunque pensa che con le scarpe sia rischioso calpestarla voglio dire che l’ago era immezzo a delle piccole pietre pero’ non era alzato ma era abbassato comunque sia devo preoccuparmi? Oggi non la ho calpestata ma ho un dubbio se prima di oggi non la ho calpestata accidentalmente ma vorrei ponerla una domanda se mi sarei bucato me ne sarei accorto?

    1. dvnknxs

      Dottore se me ne sarei accorto che aspetto aveva il buco nel senso come si presentava questa puntura con sangue o altre cose e comunque ogni volta che mi controllo i piedi non c’è niente anche dopo che sono passato dal quel posto mi sono controllato i piedi e non presentavo nessun segno ma comunque posso stare tranquillo o devo preoccuparmi?

  9. Gio

    Buonasera dottore perché sento tremare l’interno dell’addome, con senso di nervosismo agli arti inferiori e il cuore che sobbalza con vertigini???? Mi manca anche il respiro come se avessi fame d’aria……. Sono stata dal cardiologo perché il medico di base pensava fosse problema al cuore, escludo tutto…..quindi cosa sarà???????

    1. Gio

      Non so, non credo, ma chi lo sa. Comunque quando arrivano questi disturbi tutti insieme, mi massacrano. Sono una donna di 43 anni e avendo un amica con la forma di Parkinson mi sono spaventata. C’è un esame per diagnosticare la malattia sopra citata? Grazie.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo per la diagnosi di Parkinson è la visita neurologica; mi tenga al corrente, ma ho l’impressione che sia un po’ di suggestione in seguito al caso della sua amica.

    1. dvknxs

      Sono quello del problema della siringa le dicevo dottore devo preoccuparmi o devo stare tranquillo?

    2. dvknxs

      Grazie mille dottore mi ha tranquillizzato anzi mi scusi per la mia insistenza ma il fatto e’ che sono una persona che si fa dei problemi e alcune volte complessi comunque cercherò’ di stare più’ attento la ringrazio per la disponibilita’

  10. Linda

    Salve, da ieri avverto un senso di spossatezza, brividi, mal di testa e una leggera febbre (37,5). Ho preso una compressa di coefferalgan e sono andata a letto. Stamane i sintomi persistevano e misurando la febbre, pensando di averla, ho scoperto invece una temperatura di 34,9 che ora è tornata a essere di 37. C’è qualcosa che posso fare/prendere prima di dovermi rivolgere al medico di famiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Onestamente CoEfferalgan mi sembra un po’ eccessivo, non lo usi se non dietro prescrizione medica.
      2. Sintomatici da banco.

  11. anna

    Salve dott. . 1 mese fa ho avuto un problema,avevo mal di testa continuo forte nausea e dolore allo stomaco. Il mio medico mi ha prescritto Levopraid da25 mg e Raniben da 150mg, 1 comp. la mattina e 1 la sera per 1 solo gg. A distanza di un mese questo problema è ritornato, sempre forte nausea ,forti mal di testa e dolori allo stomaco e in più freddo….che non riuscivo a fermare neppure con la coperta. Allora ho ripreso queste pillole il tutto è calmato ma nausea e mal di testa no… ho preso una tachipirina 100 ma niente ancora adesso sto così nausea e mal di testa…. cosa sarà. ..devo ritornare dal medico?grazie

    1. Anonimo

      Levopraid…. l’ho preso per un giorno e stamattina sono andata dal medico dove mi ha prescritto una visita neurologica (può dirmi cosa mi faranno in questa visita)?. Cmq mi ha dati l’oki per il mal di testa per 3gg e Levopraid per la nausea ma non mi ha detto per quanto tempo prenderlo..

    2. Anonimo

      Ma devo preoccuparmi ? In base a ciò che io ho…perché mi prescritto anche un rx …e poi ha parlato di tac

    3. Anonimo

      Poi dottore ho notato che sulla fronte ho come un gonfiore..ma nn ci avevo dato peso solo che adesso penso che magari il mal di testa sia per questo. . Nn so è che sono terrorizzata

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se intende “preoccuparsi” per qualcosa di grave a mio parere no, sono esami e valutazioni necessarie alla diagnosi.

  12. Francesca

    Buon giorno dottore, sono una ragazza di 26 anni e da qualche giorno ho il naso e le orecchie tappate: mia madre dice che si tratta di catarro che non riesco ad espellere e mi ha detto di fare qualcosa prima che peggiori la situazione. Lei mi ha consigliato di fare l’areosol ma poichè vivo sola non ho molto tempo da dedicarvi e allora pensavo a un rimedio più veloce come le bustine di fluimucil. Può andare comunque bene per il catarro nel naso e orecchie? Oppure è davvero meglio l’areosol? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso avallare o prescrivere terapie, a maggior ragione senza una diagnosi certa.

    2. Francesca

      Mi scusi dottore, forse mi sono espressa male. Io volevo solo sapere se il fluimucil (che è più facile da assumere poiché in bustine) ha effetto anche sul catarro nasale e delle orecchie o solo su quello dei bronchi.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha effetto anche sul catarro retronasale, ma sottolineo che non c’è diagnosi, non prenda quindi queste mie parole come un consiglio su cosa assumere o meno.

    4. Francesca

      Grazie dottore. Mi tolga una curiosità: ma il fluimucil che si prende per bustine è un antibiotic o un mucolitico? E lo stesso prodotto si trova anche in preparato per aerosol? Grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mucolitico; in aerosol esiste anche la formulazione con in più l’antibiotico.

  13. Anonimo

    Buongiorno Dottore. Da alcuni anni ho prurito intorno all’ano, soprattutto quando indosso slip colorato o sintetici. Non è un dolore continuo. Ci sono giorni in cui non lo avverto. E’ comunque fastidioso. Ho provato ad utilizzare una crema contro le emorroidi dell’aboca e la crema contro le irritazioni per bebè, ma non ho risolto nulla. Cerco di tenere la zona pulita. Non pratico sport, ma cerco di camminare almeno un’ora al giorno. Inoltre non bevo molta acqua, ma ho un’alimentazione equilibrata e completa. Non ho parlato di questo problema col medico di famiglia, in quanto inevitabilmente mi prescriverebbe una visita che proprio non riuscirei a fare, per l’imbarazzo. Lei potrebbe suggerirmi qualche crema oppure spiegarmi a cosa potrebbe essere dovuto questo prurito? grazie

  14. Franco

    Salve Dottor, sono un ragazzo giovane, le scrivo per quanto riguarda i problemi attinenti alla sfera “ansia e depressione” in cui credo di rientrarci leggermente, ma ci rientro…ne approfitto per dialogare con lei, perchè al momento mi trovo lucido e più sereno del solito, e credo che la figura del medico sia anche quella di persona che sostiene e che può incoraggiare, grazie alla sua conoscenza e esperienza, per cui vorrei affidarmi a lei, dopotutto so di non avere problemi seri, ma voglio sentire un parere esterno.
    Da anni sto conducendo la mia vita di studente universitario, molto attento, puntuale nel dare gli esami, studio molto, per cui ho accumulato parecchio stress, visto che tra lezioni e esami le pause sono ridotte all’ osso…. ammetto qui con lei che la mia vita sociale è praticamente assente, sto molto in casa, ma faccio corsa e palestra e queste mi aiutano specie in estate a tenermi occupato e sfogarmi. Non mi piacciono i passatempi dei miei coetanei, il bere fuori, fare uscite notturne in discoteca…diciamo che l’elemento della socializzazione mi mette a disagio, infatti in queste occasioni tenderei a chiudermi, parlo più volentieri con gli adulti che coi ragazzi come me, e capisco che la mia tensione è eccessiva perchè ho una sudorazione eccessiva sulle ascelle.

    Al momento non lavoro, sono in pausa dallo studio per cui ho l’estate libera.
    Ho sperimentato dei brutti episodi di blocco allo stomaco per ansia, pensieri negativi, crisi di pianto…e la tendenza a ossessionarsi sulle piccole cose (perchè ho la testa leggera, come mai fatico a digerire etc.) … e queste così qui.
    Di recente mi sono imposto e tramite la mia forza di volontà ho interrotto questo circolo vizioso della depressione… serve la volontà di reagire…e sto riuscendo a migliorare…. però accuso alcune stranezze che non mi convinco: ad esempio ho spesso la testa leggera, ma non credo sia solo una questione di caldo. E ho una libido quasi assente da settimane… sono conseguenze di questa mia depressione leggera che ho avuto fino a pochi giorni fa? Sono single per cui pensavo che il desiderio dovrebbe sempre mantenersi alto, in astinenza…

    Ha qualche consiglio da darmi?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbero essere sintomi conseguenza della leggera depressione avuta (penso soprattutto all’assenza di desiderio), mentre la testa leggera potrebbe essere davvero solo il caldo.

  15. Anonimo

    Salve dott…le ho scritto ieri a proposito del mio mal di testa ho fatto la visita neurologica dove la dott dice che è una cefalea. ..mi ha dato delle gocce”Laroxyl” per 2 mesi da prendere ogni sera 6 gocce. Ho letto le indicazioni ma prima di leggere cefalea ci sono scritti tutti i tipi di depressione ..ma nn è che mi faranno male e me la faranno venire la depressione. ..grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ormai il farmaco non è più usato come antidepressivo da anni, mentre il 99% delle persone che lo usano lo fanno proprio per motivi di cefalea; come ha potuto vedere dal foglietto illustrativo anche la dose prescritta è bassa, quindi proceda pure tranquillamente.

      Raccomando di aspettare almeno un mese prima di giudicare l’effetto.

  16. Anonimo

    Grazie mi ha rassicurata tanto…mi ha detto di fare questo “RMN ENCEFALO” non mi ha detto quando…solo che devo portarlo tra 2 mesi al proxx controllo…secondo lei quando dovrei farlo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Quando è comoda lei; il fatto che lo voglia al prossimo controllo e non prima significa che non si aspetta alcuna sorpresa e viene fatto solo per scrupolo.

  17. Anonimo

    Un’altra cosa dovrei prendere l’acido folico..posso cominciarlo da domani?e si prende 1 al gg giusto?

  18. sissi67

    Buona sera dottore dunque le racconto un episodio che mi e’ successo circa un anno e mezzo fa. Dunque mentre andavo a comprare le sigarette sono passato da un marciapiede all’ inizio avevo intravisto delle cose bianche a terra pero’ non mi sono soffermato e senza problemi sono andato al tabacchi al ritorno passo di nuovo da quel marciapiedi e vedo 2 siringhe proprio sotto il marciapiedi una era protetta da un tappo e l’altra non ricordo se era spezzettata e non aveva l’ago cioè’ non ricordo la condizione della seconda siringa comunque premetto che avevo le scarpe alte il mio unico dubbio e se la prima volta che ci sono passato accidentalmente ci sono passato sopra ma non credo perche’ a parte che non ho sentito niente sotto la scarpa comunque ho sentito pungermi quando mi dirigevo verso casa mia ho controllato sotto il piede e non c’era nulla appena arrivo a casa mi controllo nuovamente i piedi e non avevo nulla apparte un piccolo puntino rosso minuscolo magari dovuto a una pietra infatti se lo premevo sembrava scomparire ma poi tornava ma non aveva le caratteristiche di un buco poi comunque ho sperimentato una cosa ho preso un ago da casa mi sono bucato il dorso della mano e mi e’ uscito un po di sangue e comunque quando ho premuto sul buco persisteva senza scomparire al contrario di quel piccolo puntino rosso del piede e comunque successivamente dopo 3 mesi durante l’estate me ne esce un altro sotto il pollice ma non penso che si tratti di un segno dovuto a una siringa altrimenti significa che tutti i segni che ho sotto i piedi siano dovuti a siringhe e premetto anche che le due siringhe non erano rivolte con la punta verso l’alto ma erano abbassate cioè’ posate sull’ asfalto anche perche’ un mio amico a farlo a posta ha proprio calpestato un ago che pero’ era abbassato e non si e’ punto comunque lei crede pungersi sulla strada con le scarpe ha una stessa probabilità’ di pungersi sulla spiaggia quando si cammina a piedi nudi e inoltre devo fare qualcosa nel senso devo preoccuparmi esprima un suo parere per favore

    1. sissi67

      Per stare più’ tranquillo mi può’ dire anche il motivo per cui non devo preoccuparmi?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè non vedo motivi di preoccupazione, non c’è stato alcun contatto.

  19. sissi67

    Ma e’ sicuro? Quindi e’ garantito che non c’è stato nessun contatto ma se mi fossi punto e’ una domanda per regolarmi che non e’ successo nulla cosa avrei dovuto avere sotto il piede nel senso avrei dovuto avere un buco bello grosso e un bel dolore e infine dopo un anno e mezzo a quest’ora avrei sintomi per qualche malattia? E comunque lei crede sia necessario un test per le malattie trasmissibili da siringa abbandonata?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi permetta di dirle che temo che il problema sia diverso, alla base c’è una forte ansia che ritengo andrebbe affrontata e risolta.

    2. Anonimo

      In effetti si e’ da quando sono piccolo che ho questo trauma delle siringhe e quando ne vedo una basta vederla per pensare che l’ho calpestata ma comunque se si tratta di ansia può’ consigliarmi qualcosa per togliermela? E comunque l’ultima domanda se una siringa e’ poggiata per terra e ci vado di sopra con la scarpa c’è probabilita’ che mi punga? Anche se e’ ad ago scoperto? E poi non mi resta che chiederla se posso stare tranquillo

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Probabilmente nel suo caso della psicoterapia sarebbe l’approccio risolutivo.
      2. A meno che non abbia sandali ritengo pressochè impossibile che possa bucarsi con un ago a terra.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.