Malattie

La sezione dedicata agli articoli relativi a patologie e disturbi in genere è senza dubbio la più vasta di tutto il sito; troverete le malattie suddivise per categoria, mentre quelle che non rientrano nelle categorie individuate sono elencate alla voce “Malattie Varie”.

Malattie Varie

Acne

Allergia ed intolleranza

Pollini e Graminacee

Altre allergie specifiche

Ansia e depressione

Ansia

Depressione

Circolazione

Pressione Alta

Denti

Diabete

Infezioni

Infezioni a trasmissione sessuale

Per una completa trattazione della sfera sessuale, ivi comprese tutte le malattie trasmissibili, si rimanda alla sezione sessualità del sito.

Invernali

Rimedi

Influenza

Influenza stagionale

Mal di testa

Malattie Muscolo Scheletriche

Parassiti

Pelle

Stomaco ed Intestino

Emorroidi

Tiroide

Tumore

Chemioterapia ed altre terapie

Unghie

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Debora

    Salve ,ho da poco curato un dente e fatto la pulizia dei denti…poi alcuni giorni dopo ho notato la gengiva come se si sposta e con una specie di “taglietto” ,il dentista ha detto che può essere stato ho lo specchietto per guardare i denti e mi ha detto che passerà da solo,mi ha detto di mettere solo quando mi lavo i denti un po’ di bicarbonato a pasta e poi risciaquare,inoltre sto usando il colluttorio curasept ADS 0.20 ma non mi accogo di miglioramenti sono passati circa 10 giorni,mi potreste dare una risposta per favore?
    Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente servirà un po’ più di tempo del previsto, ma non dovrebbe essere nulla di importante.

  2. Carlo

    Salve dottore colonir è buono x il colon irritabile!!! Me l’hanno consigliato

    1. Anonimo

      Salve dottore,lo sto prendendo COLONIR,sono tre giorni, 2 volte al giorno dopo i pasti. Ora nn so se è ancora presto x parlare, ma comunque nn vedo cambiamenti, anzi sembra di andare ancora più stitico e avere sempre la voglia di andare in bagno.. Secondo voi è ancora presto?

  3. Stefano

    Scusate dottore la mattina fatto un prelievo in ospedale la sera si vede ancora solo il puntino rosso entrata ago, é possibile porta entrata hiv o non uscendo più sangue dal foro ormai non é parte che con contatti può subire contagio?
    Saluti dottore

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, può stare tranquillo, senza scambio di liquidi organici con qualcuno affetto non c’è possibilità di contagio. Saluti

    2. Stefano

      Grazie dottore vero capisco perfettamente che in tal caso non può esserci scambio di liquidi mi hanno fatto un prelievo perfetto si vede solo un puntino rosso da dove entrato l’ago, non esce niente da li per far scambio.
      Che cosa grande la medicina,
      anche su una piccola cosa come un prelievo possiamo ammirare il lavoro di un medico quando é più bravo del comune.

  4. Lara

    Gentile Dottore, mia madre assume i seguenti farmaci :
    1) Pradaxa 150 1 compressa al di e cardicor 1,25 mg 1 compressa al di per fibrillazione atriale
    2) metformina 500 2 compresse al di per diabete
    3) sivastin 20 mg 1 compressa al di per colesterolo
    4) omeprazolo 20 mg che il medico le ha prescritto per proteggere lo stomaco visti tutti i medicinali che prende.
    Vorrei sapere :
    1) si potrebbe fare al meno del omeprazolo visto che mia madre non ha problemi con lo stomaco? Ho fatto la stessa domanda al suo medico ma lui ha risposto in modo vago ossia volendo si potrebbe eliminare però pareva poco interessato a questa domanda
    2) se mia madre seguisse una dieta alimentare il valore del colesterolo potrebbe tornare a valori normali per evitare di prendere il sivastin?
    3) è vero che di diabete non si può guarire. Ovviamente mi riferisco a quello senza l insulina ma curato con metformina
    4) in farmacia quando acquisto la metformina mi danno sempre marche diverse (doc teva). Posso stare tranquilla? Hanno la stessa efficacia?
    Spero che possa darmi un suo parere a queste mie domande.
    La ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      1) no, non sarei d’accordo ad elimiare il gastroprotettore, che serve per proteggere lo stomaco dagli altri farmaci;
      2) generalmente si prescrive una statina perchè il colesterolo non rientra con la dieta o è molto elevato o è bene mantenerlo basso in modo più sicuro, col farmaco appunto, per eliminare un ulteriore fattore di rischio, dato che già c’è una problematica cardiaca e il diabete;
      3) dal diabete non sipuò guarire, indipendentemente se sia già insulino dipendente o ancora curabile stimolando la funzione residua del pancreas con la metformia;
      4) i vari farmaci generici possono variare di dosaggio, contenere cioè un pò meno principio attivo, se tuttavia la glicemia si mantiene nei limiti attesi non c’è motivo di cambiare farmaco o preccuparsi. Data la situazione deve necessariamente seguire la suddetta terapia, che comunque non è così ampia, le assicuro che ci sono pazienti che assumono molti più farmaci. Saluti.

    2. Anonimo

      Grazie Dottore per la sua esauriente risposta. Un’ultimo chiarimento. Dovendo assumere a vita questi farmaci, alla lunga potrebbero portare effetti collaterali? Oppure mantengono soltanto i valori stabili dell organismo. Un grazie anticipato per la Sua risposta

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si valuterà periodicamente caso per caso il rapporto rischio beneficio; qualche dubbio per esempio nasce sull’uso prolungato della protezione dello stomaco (nel suo caso omeprazolo), che se possibile verrà periodicamente sospeso.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, le emorroidi di per sè non credo. Se invece dovesse avere un sanguinamento divuto alle emorroidi tanto da causare anemia, in quel caso potrebbe avere ripercussioni sul ciclo, ma, sarebbe una evenienza abbastanza particolare.Saluti

  5. Carlo

    Salve dottore COLONIR lo prendo da una settimana 2 volte al giorno dopo i pasti, posso continuare sempre 2 volte al giorno x un mese, oppure ora ne devo prendere uno?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo deve valutarlo il medico, non posso purtroppo modificare terapie.

    2. Anonimo

      Ma a me COLONIR nn me l’ha prescritto il medico.. Me l’ha consigliato un amico che però gliè l’ho prescrisse il medico,

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, non si devono assumere terapie perchè consigliate da amici o conoscenti, non siamo tutti uguali, un farmaco che ha fatto bene a lui non significa che faccia bene anche a a lei, per cui ne parli col suo medico che valuterà il caso e le eventuali prescrizioni.

    4. Anonimo

      Ma COLONIR nn è un farmaco giusto? Quindi nn dovrebbe avere effetti collaterali

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È registrato come integratore, ma le faccio un esempio per farle capire il concetto (importantissimo!) che voleva trasmetterle la Dr.ssa Fabiani.

      Ci sono numerosi prodotti a base di senna (che è un estratto vegetale) registrati come integratori, in casi come il suo potrebbero avere effetti drammatici sull’intestino perchè dotati di effetto lassativo. Ovviamente Colonir non è uno di questi, ma pensare che un prodotto sia sicuro solo perchè naturale e/o registrato come integratore è profondamente sbagliato.

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se le ha dato benefici ne parli con il medico, per valutare se continuare (credo che le dia il via libera); se non avesse visto benefici può provare a continuare ancora qualche giorno e finire la scatola per vedere come va.

    7. Anonimo

      Ok grazie dottore, no xke mi sto preoccupando un po, siccome l’ho sto assumendo senza prescrizione del medico. A dire la verita mi sento un po meglio, pure se è una settimana che lo sto prendendo

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non volevamo spaventarla, grossi rischi nel suo caso particolare non ce ne sono, ma solo invitarla a valutare sempre con il medico queste “prove”.

  6. Maria

    Dottore 5 Giorni fa mi è stato tolto un piccolo basalioma alla tempia sinistra oggi ho fastidio e bruciore alla narice e gola sinistra può essere collegato al piccolo intervento (4 punti circa 3,5cm))e mi sembra che i linfonodi destri e sinistri del collo siano un po ‘ grossi e se li toccò mi fanno un po’ male la ferita mi sembra ok grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, i fastidi che descrive non sembrerebbero correlati all’intervento subìto, penserei invece a una sindrome da raffreddamento, su base virale, che spiegherebbe anche l’ingrossamento e la dolenzia dei linfonodi. Si faccia comunque controllare dal curante, le auguro una pronta guarigione, saluti.

  7. anna

    Dottore buonasera, dato che ho molti brufoli sul collo da circa 4 anni (acne in generale) ho notato negli ultimi 2 anni un piccolo rialzamento sottopelle, sul collo appunto che ad occhio non si vede. Convinta che fosse un linfonodo ingrossato e toccandolo sempre essendo ansiosa di mio, mi chiedevo perché mai non scomparisse. Dopo le ultime 3 ecografie per la tiroide sono stati segnalati 2 cisti collaidali. Sono innocui o possono tramutarsi nel tempo? È indolore ed è 5 mm, possibile che riesca perfettamente a sentirlo? Ho sbagliato a toccarlo sempre?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, ma non ho capito; il medico le ha confermato che quello che sente è una cisti?

  8. anna

    A quanto pare si perché dalla ecografia risulta questo, al lato sinistro del collo ci sono queste due cisti, molto più sotto al mento insomma

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, le cisti colloidali della tiroide non sono pericolose. Ma non credo che un nodulo tiroideo di 5 mm possa sentirsi così bene al tatto. L’ecografia è stata fatta proprio nel punto in cui lei riesce a palpare questo ‘ rialzamento’? Saluti

    2. Anna

      Suppongo, perché hanno passato il manico anche in quella zona ma non hanno detto nulla a riguardo, mi sarò confusa con quelle due di 5 mm. Sarà una pallina sottopelle a causa dell’acne?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Possibile, ma a distanza è difficile chiarire questi aspetti.

    4. anonima

      Dottore mi scusi sono sempre io, ma questo brufolo sottopelle che ho ma e che non mi provoca problemi può tramutarsi in qualcosa? Le dico questo anche perché nell’arco di questo anno l’ho tastato e toccato molte volte per capire cosa fosse. Mi dia una risposta esauriente grazie infinite.

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se fosse stato qualcosa di brutto nell’arco di un anno avrebbe avuto tutt’altra evoluzione; con un’ecografia tiroidea negativa, cioè senza nessun riscontro preoccupante come nel suo caso, può stare tranquilla. In alternativa può anche essere una cisti da acne, se la sua è un’acne cistica che tende quindi a produrre queste formazioni, ma anche in questo caso non c’è nulla di cui preoccuparsi.

    6. Anna

      In effetti dottoressa è così, ha proprio ragione, pensi ne ho fatte 3 talmente che ero in ansia ed è tutto bene. Ho un’acne vasta per tutto il corpo, quindi…Grazie ancora per le rassicurazioni, arrivederci.

  9. Anonimo

    Buon giorno dottore, da qualche giorno ho dolore al fianco dentro e la parte bassa della pancia, cosa potrebbè essere?

  10. Gemma

    Buonasera, ho un neo congenito come lo ha definito il dermatologo due all’interno coscia. A 5 anni già ce l’avevo ed ora ho 20 anni, è simile ad una macchia di caffè con alcuni puntini. La morfologia è tipo macchia, non proprio perfetta. In genere i nei congeniti sono preoccupanti? Per congenito cosa s’intende? L’ho controllato l’ultima volta 2 anni fa

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, solitamente congenito significa che c’è dalla nascita; vanno controllati come tutti i nei, non sono più pericolosi di altri.

  11. beatrice

    Dottore ho molti punti neri sul petto e seno alcuni dei quali provo a schiacciare anche nel mezzo del seno. È pericoloso per la mia salute farlo visto che è sul petto/seno?? Cosa mi suggerisce per rimuoverli? Magari un prodotto naturale visto che con le creme ho risolto ben poco. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non vedo pericoli particolari, ma cercherei di capire con l’aiuto di un dermatologo la causa per trovare poi la terapia più adatta.

  12. Alessio

    Dottore, le scrivo per un problema, non so se sia inerente allo stomaco, ma pensavo fosse il più indicato.

    Da ieri ho una nausea molto forte, non riesco neanche a mangiare, che poco dopo mi viene da rimettere.
    E’ la classica nausea da “mal d’auto” per intenderci. Non ho capogiri.
    Le elenco le cause che possono avermi portato questo stato:

    1) lavoro sotto il sole da tempo e pensavo potesse dipendere da un’insolazione

    2) ho mangiato ieri, in campagna, una pesca senza prima risciacquarla. Non sono sicuro, ma poteva esserci della medicina sulla pesca: sa quella che seve per proteggere i frutti dalle malattie.

    3) in camera tengo un ventilatore, non avendo condizionatore e facendo molto caldo, sono costretto a tenerlo acceso per ore, spesso anche quando sono addormentato. Sino a pochi giorni fa, lo tenevo acceso sempre puntatato verso la testa, ora solo veso il busto.

    Mi sono appena recato dal medico che ha escluso, che la nausea possa dipendere sia l’insolazione, sia dal fatto di aver mangiato la pesca, anche se medicinata.
    Lui ritiene altamente probabile, che il ventilatore mi abbia causato tutto questo. Per carità, è solo da un giorno che ho questa nausea, ma è molto forte e non riesco a mandar giù niente, che mi vien da rimettere. Cosa ne pensa lei?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono in genere malesseri passeggeri, dovrebbe andare a sparire entro 24-48 ore (ventilatore, gastroenterite, … sono tutte cause plausibili).

    2. Anonimo

      Grazie. Comunque esclude la cosa della pesca, come mi ha abbondanemente riferito il medico?

      Io pensavo dipendesse da quello, tendo a precisare che non sono sicuro che la pesca fosse medicinata, potrebbe essere come non essere.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, anche io non credo che una singola pesca ‘medicinata’ o meno abbia particolari colpe. Potrebbe essere una infezione virale. Solitamente in 2 – 3 giorni dovrebbe passare. Saluti

    4. Anonimo

      Grazie mille della sua opinione.

      Ad ogni modo il medico mi ha prescritto Peridon in supposte per la nausea ed esomeprazolo. Due domande:

      1) Vista la nausea importante, assumenerne due anziché una, sarebbe un problema? Il mio farmacista della zona ha detto che posso, il medico inizialmente mi ha detto di prenderne una. L’esomeprazolo, per cosa potrebbe essermi stato prescritto?

      2) Poco fa ero a tavola. Non sono riuscito a mangiare. Giusto un piccolo pomodoro e un pezzettino di formaggio. La cosa strana è che mi sento sazio, come se avessi mangiato due piatti di pasta e un abbondante secondo. Come mai mi capita, questo?

      Grazie

    5. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, si, le supposte di peridon è possibile assumerne due se occorre. L’ esomeprazolo forse le è stato dato per ridurre sintomi da eccessiva eruttazione e da rigurgito acido.
      Fa parte del verosimile quadro gastroenterico avere poca fame e sentirsi subito sazi (il peridon può giovare anche per questo). Saluti

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.